Confronto di paracetamolo e aspirina

Confronto di paracetamolo e aspirina

Somiglianze tra le formulazioni di paracetamolo e aspirina

L'aspirina e il paracetamolo appartengono alla categoria di farmaci comuni che hanno uno scopo e una composizione simili. Tuttavia, possono essere chiamati analoghi con un alto grado di convenzione.

L'aspirina e il paracetamolo appartengono alla categoria di farmaci comuni che hanno uno scopo e una composizione simili..

L'aspirina, o acido acetilsalicilico (ASA), appartiene direttamente a 3 categorie di farmaci. It:

  • analgesico non narcotico;
  • agente antinfiammatorio e antipiretico non steroideo;
  • agente antipiastrinico.

L'aspirina è il nome commerciale per l'acido acetilsalicilico. A livello internazionale, questo farmaco è riconosciuto come farmaco essenziale.

Il paracetamolo è sia il nome commerciale del farmaco sia il nome del suo principio attivo. Il paracetamolo appartiene alla categoria di medicinali che sono:

  • analgesici non narcotici;
  • antipiretico.

Il farmaco ha proprietà antinfiammatorie, ma sono debolmente espresse, quindi viene utilizzato principalmente come agente antipiretico e analgesico..

Nonostante il fatto che l'aspirina e il paracetamolo abbiano diversi principi attivi nella loro composizione, agiscono in modo simile sul corpo umano. Paracetamolo e Aspirina sono presi per trattare:

  • aumento della temperatura corporea;
  • mal di denti e mal di testa;
  • reumatismi;
  • artrite;
  • qualsiasi condizione accompagnata da febbre e dolore.

I principi attivi di questi farmaci sono inclusi in molti medicinali. Ad esempio, negli Stati Uniti il ​​paracetamolo viene prodotto non solo in forma pura, ma anche in combinazione con altre sostanze attive. La gamma di tali farmaci con una composizione complessa ha più di 500 unità.

L'uso dell'ASA in combinazione con altre sostanze genera anche un gran numero di farmaci. Tuttavia, questa diversità è anche associata all'effetto specifico del principio attivo sul sistema circolatorio..

Qual è la differenza tra paracetamolo e aspirina

Questi farmaci sono percepiti dai consumatori principalmente come medicinali per il dolore e la febbre alta. Tuttavia, è qui che finiscono le somiglianze. Differenze significative risiedono nel fatto che l'aspirina ha proprietà antinfiammatorie ben pronunciate. Inoltre, migliora la salute del sangue prevenendo i coaguli di sangue..

L'aspirina viene utilizzata per prevenire ictus e infarti.

La proprietà antipiastrinica di Aspirin consente di trattare:

  • vene varicose;
  • tromboflebite;
  • edema associato a insufficiente afflusso di sangue al cuore e al cervello.

Inoltre, l'aspirina viene utilizzata per prevenire ictus e infarti. Per questo, è prevista una forma speciale di rilascio: compresse con rivestimento enterico. Passano attraverso lo stomaco invariato e vengono digeriti solo nell'intestino. Questo evita gli effetti negativi dell'ASA sullo stomaco..

L'aspirina arriva in farmacia solo in forma di pillola. Oltre alle compresse enteriche e tradizionali, ci sono quelle per bambini ed effervescenti. L'ultima opzione è per un impatto rapido. Queste compresse si dissolvono in acqua con un suono frizzante. Nello stomaco, tale soluzione viene assorbita in pochi minuti, in modo che una persona che soffre di dolore o febbre inizi a provare sollievo entro 15-20 minuti dall'ingestione..

Il metodo di assunzione dell'aspirina dipende dalla forma di rilascio e dallo scopo. Si consiglia l'assunzione di compresse enteriche 30 minuti prima dei pasti. Funzionano nel modo giusto e nel caso in cui vengano consumati dopo i pasti. Tuttavia, l'effetto terapeutico del riempimento dello stomaco e dell'intestino superiore si verifica in seguito..

L'aspirina, prodotta senza uno strato protettivo, viene assunta solo dopo i pasti perché distrugge il rivestimento dello stomaco. In caso di erosione e ulcerazione della mucosa, queste compresse non devono essere assunte anche dopo i pasti, poiché esiste il rischio di perforazione dell'ulcera e sanguinamento..

C'è un'altra caratteristica di Aspirin. È stato identificato in studi a lungo termine su pazienti negli Stati Uniti. Gli scienziati hanno notato che l'assunzione di acido acetilsalicilico come agente antipiretico per le condizioni febbrili nei bambini di età inferiore ai 12 anni può causare la sindrome di Reye. Questa malattia si manifesta negli adolescenti di età compresa tra 12 e 14 anni. È caratterizzato da insufficienza epatica acuta accompagnata da encefalopatia..

Per i bambini, l'aspirina può essere bevuta per alleviare il dolore e combattere l'infiammazione. È meglio usare altri farmaci come agente antipiretico..

Durante la gravidanza o l'allattamento, l'uso dell'aspirina è anche controindicato. Non è consigliabile utilizzarlo in qualsiasi forma in caso di gravi violazioni delle funzioni epatiche e renali..

Durante la gravidanza e l'allattamento, si consiglia di interrompere l'assunzione di paracetamolo.

La differenza tra paracetamolo e aspirina si manifesta nelle peculiarità dell'effetto sul corpo, controindicazioni, effetti collaterali e forme di rilascio. Nelle farmacie, puoi acquistarlo nel modulo:

  • capsule;
  • polvere;
  • soluzioni iniettabili o ingestione;
  • sciroppo;
  • supposte rettali;
  • compresse masticabili, solubili e destinate alla deglutizione.

Un così vasto assortimento di forme di dosaggio indica la domanda del farmaco, che è considerato non solo efficace, ma anche sicuro. Tuttavia, se l'aspirina influisce negativamente sullo stomaco, il paracetamolo, se usato in modo errato, distrugge il fegato.

Questo effetto collaterale è associato a sovradosaggi, che si verificano non solo quando vengono violate le norme di ammissione. L'effetto di un'eccessiva concentrazione può verificarsi quando si usa Paracetamol insieme ad alcool o ad alcuni farmaci dopanti. Un sovradosaggio può anche verificarsi se una persona prende puro paracetamolo con un farmaco che contiene paracetamolo come ingrediente attivo.

Questo farmaco non è raccomandato per le persone che soffrono di:

  • insufficienza epatica e renale;
  • alcolismo;
  • epatite in qualsiasi forma.

Durante la gravidanza e l'allattamento, è anche consigliabile interrompere l'assunzione di questo farmaco..

I prezzi di qualsiasi farmaco fluttuano in un determinato intervallo a seconda del produttore, della composizione, della forma di rilascio e della regione di vendita.

I prezzi medi per il paracetamolo sono i seguenti:

  • compresse domestiche per adulti - 80 copechi. per 1 pezzo;
  • supposte rettali per bambini - 2,7 rubli. per un'unità;
  • sospensione del bambino - 70 rubli per 1 flacone da 100 ml;
  • sospensione del bambino - 120 rubli per 1 flacone da 200 ml.

Pertanto, le compresse di questo farmaco sono le più economiche, le più costose sono le capsule rettali..

I prezzi dell'aspirina variano principalmente a seconda del produttore. Ad esempio, la società spagnola Bayer vende i suoi prodotti in Russia al prezzo di 15 rubli. per un sacchetto di carta di polvere. Le compresse effervescenti dello stesso produttore possono costare all'acquirente 22 rubli. al pezzo.

L'aspirina Cardio con un guscio protettivo può costare al consumatore al prezzo di 4 rubli. per 1 compressa. L'opzione più economica è considerata una droga domestica in un pacchetto cartaceo di 10 compresse con una concentrazione di sostanza attiva di 500 mg. Questa aspirina è venduta per circa 4 rubli. per imballo. Ciò significa che ogni tablet costa 40 copechi per l'acquirente..

Cosa c'è di meglio

Il paracetamolo e l'aspirina sono considerati analoghi. Tuttavia, il primo non può sostituire completamente il secondo, poiché non è molto efficace come agente antinfiammatorio. Inoltre, non è affatto adatto come misura per combattere la formazione di coaguli di sangue..

L'analogia completa di questi farmaci si può dire solo delle loro proprietà antipiretiche e analgesiche. In questo caso, è necessario scegliere un farmaco tenendo conto delle sue controindicazioni. Per gli adulti con problemi al fegato, è consigliabile utilizzare l'aspirina se non hanno gastrite e ulcere. I bambini stanno meglio dando Paracetamol.

Quando si tratta di temperatura corporea elevata, si consiglia di utilizzare entrambi i farmaci, ma in modo coerente. Ad esempio, il paracetamolo può essere somministrato prima a una persona malata. Dopo alcune ore, se non ci sono effetti o se la temperatura aumenta dopo una diminuzione a breve termine, è possibile assumere Aspirin. Ciò riduce il rischio di sovradosaggio e neutralizza l'effetto di dipendenza..

Recensioni dei medici su paracetamolo e aspirina

Angelina Ivanovna, 48 anni, terapista, Mosca

Non ci sono preparati farmaceutici completamente innocui, quindi, dovrebbero sempre essere presi tenendo conto degli effetti collaterali e delle controindicazioni. Nel nostro tempo, è tempo di parlare della cultura e dell'alfabetizzazione dell'uso dei prodotti farmaceutici. Il paracetamolo e l'aspirina illustrano perfettamente questo punto. Se scegli davvero un antipiretico, allora è meglio preferire il paracetamolo - con un uso corretto dei rischi ci sono meno.

Ignat Petrovich, 52 anni, gastroenterologo, territorio di Krasnoyarsk

Se usi questi farmaci con moderazione, il loro pericolo non è così grande. Gli effetti collaterali si verificano in quelle persone il cui corpo è indebolito da fegato, reni e insufficienza cardiaca. Anche gli alcolisti cronici, il cui corpo è minato da un'intossicazione costante, hanno problemi. Se il fegato e i reni sono sani, allora non ci sono problemi con aspirina e paracetamolo.

Valentina Vladimirovna, 35 anni, pediatra, Sochi

Molti esperti mettono in dubbio la correttezza degli studi condotti dai medici americani sull'effetto dell'acido acetilsalicilico sul fegato dei bambini. Nessun collegamento diretto è stato identificato. Ci sono solo ipotesi. Tuttavia, è meglio abbassare la temperatura dei bambini con qualche altro farmaco..

Recensioni dei pazienti

Andrey, 32 anni, Stavropol Territory

Ci sono così tante storie dell'orrore su medicine comuni. È spaventoso essere trattati. Le persone consumano aspirina come caramelle. Io stesso ho sempre compresse effervescenti nel mio armadietto dei medicinali. Un buon rimedio allevia rapidamente il dolore, soprattutto il mal di testa. Sono abituato all'aspirina, quindi non uso il paracetamolo.

Elena Mikhailovna, 55 anni, regione di Novosibirsk

Mio figlio ha solo 25 anni e ha già un problema al fegato. Abbiamo abbassato il calore con Aspirin quando aveva la varicella da bambino. Forse è da lì che provengono i problemi? E perché i medici non spiegano alle persone cosa si può bere e cosa no.

Vladimir Sergeevich, 65 anni, regione di Ivanovo

Il mio amico è morto di cirrosi epatica. E interessante, ha bevuto con moderazione. Ho letto le informazioni su questi due farmaci e ho capito che il fegato è distrutto non solo dagli alcolisti. Molte persone bevono in vacanza. E poi, al mattino, quando ti fa male la testa e le mani tremano, ripristinano la salute con l'aspirina o il paracetamolo. In questa fase, il fegato potrebbe non essere in grado di sopportare il carico. Angelina Ivanovna ha ragione: ai nostri tempi, ogni persona ha bisogno di sapere tutto su quei medicinali che devono essere usati.

Paracetamolo e acido acetilsalicilico: che è meglio

Uso di paracetamolo per malattie virali respiratorie

Il paracetamolo usato come agente antipiretico è più preferibile per l'ipertermia grave (dal 38 in poi), poiché le sue proprietà antipiretiche sono espresse in modo abbastanza chiaro tra gli altri rappresentanti degli agenti farmacologici dal gruppo di farmaci antinfiammatori non steroidei. Se la temperatura deve certamente essere ridotta a livelli più adeguati che non minacciano la vita del paziente, il paracetamolo aiuterà il meglio prima dell'arrivo dell'ambulanza..

Forme di rilascio nel moderno mercato farmacologico:

  • Le compresse, confezionate in blister da 6 o 10 pezzi in dosi da 500 mg o 300 mg (dosaggio per bambini), sono confezionate in scatole di cartone
  • Sciroppo 2,5% per bambini, 50 ml per confezione
  • Sospensione 2,5%, 100 ml in confezione
  • Le supposte rettali hanno anche un effetto sistemico, ma hanno meno probabilità di irritare il tratto gastrointestinale e mostrano il loro effetto terapeutico molto più velocemente a causa della penetrazione più rapida nella circolazione sistemica.

Esistono anche forme di rilascio combinate che contengono diversi ingredienti attivi, come il citramone. Oltre al paracetamolo, questo farmaco contiene acido acetilsalicilico e caffeina. Insieme, questi componenti presentano un effetto sinergico. Sarà anche interessante sapere che in tali prodotti il ​​dosaggio delle sostanze è inferiore rispetto alle monopreparazioni. In compresse di paracetamolo e aspirina combinati, circa la metà rispetto ai monodroghe convenzionali, ma ciò non significa che debbano essere bevuti più del solito, altrimenti ci sarà il rischio di sovradosaggio, quindi non si dovrebbe dare un doppio carico per il fegato.

Uso di acido acetilsalicilico

L'assunzione di paracetamolo e aspirina ha indicazioni simili, come altri mezzi per abbassare la temperatura, ma ci sono ancora chiare differenze in questi farmaci. L'acido acetilsalicilico ha un effetto analgesico, più pronunciato e allo stesso tempo aumenta il rischio di sanguinamento. Il fatto è che l'aspirina è un classico agente antipiastrinico, in piccole quantità (fino a 150 mg al giorno), aiuta a prevenire l'adesione delle piastrine e diluisce il sangue, e in dosi di 300 mg al giorno allevia efficacemente il dolore e riduce le manifestazioni di una malattia virale acuta. L'aspirina a dosi più elevate, circa 500 mg, abbatte bene la febbre, ma è ancora considerata più efficace in questa situazione il paracetamolo, poiché è molto più sicuro, sebbene sia leggermente inferiore nella forza.

Questi farmaci possono essere assunti insieme? Insieme possono essere assunti, specialmente come parte dello stesso citramone, ma l'inosservanza del regime posologico può causare effetti collaterali sotto forma di dolore allo stomaco e cambiamenti negli indicatori della coagulazione del sangue. A proposito, il paracetamolo non influenza le proprietà reologiche del sangue, quindi, per la terapia ARVI, è più sicuro. Quali altri farmaci ci sono per abbassare la temperatura senza gravi effetti collaterali? Oltre all'acido acetilsalicilico e al paracetamolo, l'ibuprofene e l'acido mefenamico hanno proprietà antipiretiche..

Entrambi i farmaci non inibiscono o stimolano il sistema di coagulazione del sangue, non hanno un effetto negativo così pronunciato sullo stomaco come l'aspirina e non hanno un effetto tossico sul fegato come il paracetamolo. Ci sono prove che l'ibuprofene può essere assunto in lunghi corsi, dove appartiene ai più leggeri farmaci antinfiammatori non steroidei. L'acido mefenamico, tra le altre cose, ha anche proprietà immunomodulanti, stimola la produzione di interferone.

Paracetamolo e acido acetilsalicilico: cosa c'è di meglio e qual è la differenza, quale farmaco è più economico, differenze nelle composizioni e recensioni dei medici

Paracetamolo o Aspirina: che è meglio?

Molte persone si chiedono cosa sia meglio prendere per normalizzare la temperatura: paracetamolo o aspirina. Quando si assumono entrambi i farmaci, si osserva un pronunciato effetto ipotermico e antinfiammatorio, quindi vengono utilizzati nella lotta contro il raffreddore. Allo stesso tempo, hanno effetti diversi sul corpo, hanno diverse controindicazioni e reazioni collaterali..

Il paracetamolo o l'aspirina sono usati nella lotta contro il raffreddore.

Caratteristiche dei farmaci

Nonostante l'effetto terapeutico simile, l'aspirina e il paracetamolo non sono la stessa cosa. Le medicine differiscono per composizione chimica, proprietà farmacologiche e grado di efficacia per varie patologie.

Paracetamolo

Il farmaco è prescritto per le malattie virali e infettive, che sono caratterizzate da febbre e brividi. Il paracetamolo è completamente sicuro da usare. Le uniche controindicazioni per l'assunzione di pillole sono:

  • alcolismo cronico,
  • I trimestre di gravidanza,
  • ipersensibilità dei tessuti ai componenti strutturali,
  • grave disfunzione epatica e renale.

Il medicinale è disponibile in una forma di compressa bianca rotonda. Il composto attivo è 500 mg di paracetamolo. Per aumentare la biodisponibilità, il periodo di azione e il tasso di assorbimento, la composizione chimica delle compresse è integrata con componenti ausiliari:

  • stearato di magnesio,
  • povidone,
  • zucchero del latte,
  • sodio croscarmellosa.

L'effetto terapeutico appare entro 15-60 minuti. Durante questo periodo, il principio attivo ha un effetto diretto sul cervello e inibisce la sintesi delle prostaglandine nell'ipotalamo.

Aspirina

Il farmaco appartiene al gruppo di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e agenti antipiastrinici. La composizione di compresse bianche rotonde biconvesse contiene 100 mg di acido acetilsalicilico, che è il principio attivo. Per un rapido assorbimento dell'agente nell'intestino tenue, la composizione del farmaco è integrata con amido di mais e cellulosa microcristallina.

L'aspirina viene presa per alleviare il dolore e ridurre la febbre per il raffreddore..

Il farmaco viene assunto per alleviare il dolore e ridurre la febbre in caso di raffreddore. In questo caso, ci sono le seguenti controindicazioni all'assunzione del farmaco:

  • ulcera peptica del tratto gastrointestinale,
  • asma bronchiale provocato dall'assunzione di salicilati,
  • diatesi,
  • intolleranza individuale alle sostanze attive e ausiliarie,
  • gravidanza.

Non combinare il farmaco con metotrexato.

Confronto di paracetamolo e aspirina

Entrambi i farmaci sono altamente efficaci, confermati da studi post-marketing. I medicinali OTC possono essere utilizzati per l'autotrattamento per alleviare il dolore, la febbre e l'infiammazione..

Somiglianza

L'aspirina e il paracetamolo hanno proprietà antipiretiche, analgesiche e antinfiammatorie. A causa dell'effetto terapeutico simile, i farmaci hanno le stesse indicazioni per l'uso:

  • malattie virali da raffreddore,
  • calore,
  • sindrome del dolore di varie eziologie di gravità lieve e moderata: mal di testa e mal di denti, ustioni, traumi, mialgia, emicrania,
  • febbre sullo sfondo di malattie di natura infettiva e infiammatoria.

Qual è la differenza

I farmaci differiscono nella struttura chimica non solo dei composti ausiliari ma anche attivi. L'azione dell'aspirina si basa sulle proprietà dell'acido acetilsalicilico (ASA). L'effetto terapeutico del paracetamolo dipende dal principio attivo con lo stesso nome. Le medicine differiscono nel loro meccanismo d'azione:

  • ASA mostra proprietà farmacologiche al centro dell'infiammazione,
  • Il paracetamolo ha effetti antipiretici e analgesici a causa del suo effetto sul sistema nervoso centrale.

Come antinfiammatorio e antidolorifico, l'aspirina è più efficace del paracetamolo. L'effetto terapeutico dell'acido acetilsalicilico dura più a lungo. Allo stesso tempo, il paracetamolo non ha un effetto negativo sulla mucosa gastrica e non provoca sanguinamento.

L'aspirina appartiene alla categoria dei FANS. Oltre all'effetto antipiretico, ASA assottiglia il sangue, motivo per cui viene attivamente utilizzato in cardiologia e flebologia. Il medicinale è prescritto per la terapia farmacologica con elevata coagulazione del sangue, come misura per la prevenzione delle patologie cardiovascolari.

Il paracetamolo appartiene al gruppo degli anilidi. A differenza dell'aspirina, il farmaco non influenza il sistema circolatorio..

Il paracetamolo non influisce negativamente sulla mucosa gastrica e non provoca sanguinamento.

Che è più economico

Il costo di un pacchetto per 10 compresse di aspirina con un dosaggio di 500 mg è di 10 rubli. Il prezzo di un farmaco effervescente che non ha effetti collaterali sul tratto gastrointestinale raggiunge i 300 rubli.

10 compresse di paracetamolo costano 40-50 rubli.

Cosa è meglio paracetamolo o aspirina

I farmaci sono venduti senza prescrizione medica, ma si consiglia di consultare il proprio medico prima di utilizzare i farmaci. Lo specialista selezionerà il medicinale in base alla gravità della malattia, alle caratteristiche individuali del paziente e alla presenza di controindicazioni. Con l'auto-trattamento, le compresse devono essere assunte rigorosamente secondo le istruzioni allegate in modo da non danneggiare il corpo.

Con malattie fungine

Entrambi i medicinali non hanno proprietà fungicide, pertanto non sono in grado di eliminare un'infezione fungina. L'aspirina e il paracetamolo possono essere assunti insieme a farmaci antifungini come antinfiammatori e antidolorifici. Si consiglia di consultare il proprio medico prima di assumere qualsiasi farmaco..

Con un raffreddore

Per le malattie virali, accompagnato da febbre alta e infiammazione, il paracetamolo è più efficace. Per ottenere un effetto antipiretico, dovresti bere 1 compressa con una pausa di 2-3 ore. Pazienti adulti e bambini di età superiore ai 12 anni possono sostituire il medicinale con aspirina.

Per mal di testa

Per il mal di testa da lieve a moderato, l'aspirina deve essere presa. Il paracetamolo non ha alcun effetto analgesico pronunciato. I pazienti adulti devono assumere 1 compressa di acido acetilsalicilico.

Il medicinale deve essere assunto con liquidi alcalini per ridurre al minimo l'effetto dell'aspirina sulla mucosa gastrica.

Con i postumi di una sbornia

Il paracetamolo non è efficace contro i sintomi di postumi di una sbornia. L'assunzione di 2 compresse di aspirina aiuterà con un forte mal di testa. L'effetto terapeutico durerà 1-3 ore a causa dell'alta concentrazione di etanolo nel sangue. L'alcol riduce l'effetto analgesico del farmaco. È importante ricordare che il farmaco metterà a dura prova le cellule del fegato. Gli epatociti non hanno il tempo di neutralizzare e rimuovere l'alcool etilico.

I farmaci non aiutano a sbarazzarsi di nausea, secchezza delle fauci.

Posso prendere insieme

L'aspirina ha una buona compatibilità con il paracetamolo. Quest'ultimo ha un effetto sul centro della termoregolazione nel cervello, ma praticamente non riduce l'infiammazione. Questa carenza può essere compensata dall'acido acetilsalicilico, che ha un pronunciato effetto antinfiammatorio. La somministrazione simultanea di farmaci a bassi dosaggi aiuta a far fronte a febbre alta, dolore moderato. I principi attivi di entrambi i medicinali aumentano l'effetto terapeutico reciproco.

Allo stesso tempo, i medici non raccomandano di assumere farmaci insieme, perché aumenta il rischio di effetti collaterali. È importante ricordare che l'aspirina ha un effetto distruttivo sulle mucose dell'apparato digerente e assottiglia fortemente il sangue. Il paracetamolo può aumentare questo effetto, che può portare a sanguinamento interno. Inoltre, l'assunzione di entrambi i farmaci pone ulteriore stress ai reni e al fegato..

Regime di dosaggio

Le compresse di aspirina sono destinate alla somministrazione orale dopo i pasti. Per fermare il dolore e alleviare i sintomi della febbre, sarà necessario assumere il farmaco in una singola dose di 500-1000 mg. L'intervallo di tempo tra l'uso del farmaco dovrebbe essere di almeno 4 ore. La dose massima consentita al giorno è di 3000 mg o 6 compresse. Puoi usare il farmaco come anestetico entro 1 settimana, per abbassare la temperatura - non più di 3 giorni.

Il paracetamolo per i pazienti di età superiore ai 12 anni con un peso corporeo inferiore a 60 kg è prescritto in una singola dose di 500 mg. Per i bambini di età inferiore a 3 mesi, la dose per 1 dose è fissata al tasso di 10 mg per 1 kg di peso corporeo. Ai bambini dai 3 ai 12 mesi vengono prescritti 60-120 mg. I bambini da 1 a 5 anni devono assumere 120-250 mg, da 6 a 1 anni 250-500 mg. Le compresse devono essere assunte 4 volte al giorno. La durata del trattamento è di 5-7 giorni. Il dosaggio giornaliero massimo non deve superare i 4 g.

Recensioni dei medici su paracetamolo e aspirina

Alexey Sorokov, terapista, Ryazan

L'aspirina e il paracetamolo sono considerati i farmaci antipiretici da banco più sicuri. Per le malattie infettive, raccomando di prendere l'acido acetilsalicilico rigorosamente secondo le istruzioni. Le compresse non devono essere abusate. A dosi elevate, il farmaco irrita le mucose dello stomaco, aumenta il rischio di sanguinamento. Se usato correttamente, allevia rapidamente ed efficacemente il dolore, riduce la febbre ed elimina i sintomi della febbre. Il paracetamolo ha un effetto simile. Lo considero sicuro per il trattamento dei bambini..

Sergey Karaschenko, medico ORL, Ufa

Il paracetamolo affronta bene la febbre, ha un minimo di effetti collaterali ed è sicuro per i bambini. L'effetto terapeutico si ottiene in 10-15 minuti: una persona inizia a sudare copiosamente, la temperatura diminuisce. Non consiglio di prendere l'aspirina a causa dell'elevato rischio di reazioni avverse. Le compresse sono prodotte senza rivestimento enterico, quindi, se usato in modo errato, il farmaco ha un effetto negativo sulle pareti dello stomaco. Ad alte dosi, è possibile sanguinamento. L'aspirina può aiutare ad alleviare lievi mal di testa.

Opinione del paziente

Daniil Burov, 26 anni, Saransk

Uso entrambi i farmaci, solo in modi diversi. L'aspirina aiuta ad alleviare il dolore acuto e acuto. Prendo paracetamolo ad alta temperatura, non ho paura di dare le pillole a un bambino di 5 anni. Non uso l'acido acetilsalicilico come antipiretico, perché influenza negativamente lo stato dello stomaco. Considero entrambi i farmaci efficaci ed economici..

Polina Kravchenko, 35 anni, Mosca

Prendo l'aspirina per il raffreddore. Le compresse abbassano bene la temperatura e riducono il mal di gola. Prendo atto dell'effetto antipiretico entro un'ora. Mi piace il prezzo abbordabile - il costo di 1 pacchetto è di 10 rubli. Aiuta un bambino di 14 anni con angina bene, ma i bambini sotto i 10 anni non possono bere l'aspirina. Non ci sono stati effetti collaterali. Considero il paracetamolo meno efficace. Dura 2-3 ore, dopo di che ritorna l'alta temperatura.

La differenza tra paracetamolo e acido acetilsalicilico

C'è una serie di medicinali di base che devi avere nel tuo armadietto dei medicinali a casa. Questi farmaci includono paracetamolo e acido acetilsalicilico (aspirina). Spesso usati come farmaci antipiretici o antinfiammatori, tuttavia differiscono per l'attività farmacologica e le indicazioni per l'uso..

Caratteristiche dei farmaci

Entrambi i medicinali bloccano la sindrome del dolore, alleviando la condizione. Riduce la temperatura corporea Tuttavia, la loro azione si verifica in diversi sistemi di organi, il che spiega la differenza nelle proprietà aggiuntive.

Il paracetamolo è un metabolita della fenacetina, un analgesico non narcotico del gruppo di anilidi.

Paracetamolo

È un metabolita della fenacetina, un analgesico non narcotico del gruppo di anilidi. Ha un effetto antipiretico. Le proprietà anti-infiammatorie sono scarsamente espresse.

Blocca gli enzimi cicloossigenasi, rallentando così la sintesi delle prostaglandine. Questo allevia il dolore. Nelle cellule dei tessuti periferici, il paracetamolo è neutralizzato, che è associato a un debole effetto antinfiammatorio.

La farmacodinamica è concentrata principalmente nel sistema nervoso centrale, dove si trovano i centri di termoregolazione e dolore.

Nominato nei seguenti casi:

  • condizione febbrile;
  • sindrome del dolore da lieve a moderata;
  • artralgia;
  • nevralgia;
  • mialgia;
  • mal di testa e mal di denti;
  • algodismenorrhea.

Utilizzato per il trattamento sintomatico, non influisce sullo sviluppo della malattia.

Acido acetilsalicilico

È un estere salicilico di acido acetico, appartiene al gruppo dei salicilati. Ha effetti analgesici, antipiretici e antinfiammatori. È ampiamente usato come agente antireumatico.

  • con sindrome del dolore, incluso mal di testa;
  • alleviare una condizione febbrile;
  • con reumatismi e artrite reumatoide, nevralgia;
  • come agente profilattico contro trombosi ed embolia;
  • per prevenire l'infarto miocardico;
  • come prevenzione dei disturbi circolatori nel tipo ischemico cerebrale.

Il farmaco viene utilizzato nella rianimazione postoperatoria e per la prevenzione del cancro.

La farmacodinamica è dovuta al blocco degli enzimi coinvolti nella sintesi di prostaglandine e trombossani. Agisce come farmaco antinfiammatorio non steroideo. Il principio attivo riduce la permeabilità capillare, riduce l'attività della ialuronidasi. Inibisce la formazione di acido trifosforico di adenosina, che porta a un rallentamento del processo infiammatorio. Ha un effetto antipiretico dovuto all'effetto sui centri di termoregolazione, riduce la sensibilità al dolore. Ha un effetto fluidificante del sangue.

Confronto di paracetamolo e acido acetilsalicilico

I principi attivi differiscono per struttura chimica e meccanismo d'azione. La velocità di insorgenza dell'effetto, la natura e la probabilità di sviluppare effetti collaterali differiscono..

I farmaci possono essere combinati secondo la prescrizione del medico.

Non è consigliabile farlo da soli, perché aumenta il rischio di insorgenza e la gravità degli effetti collaterali. Ci sono medicinali che contengono entrambi gli ingredienti attivi a piccole dosi..

Somiglianza

Entrambi i farmaci inibiscono i mediatori infiammatori a vari livelli, bloccando la sindrome del dolore. C'è un effetto sul centro della termoregolazione, a causa del quale esiste un forte effetto ipotermico.

Qual è la differenza

Il paracetamolo è attivo a livello del sistema nervoso centrale, l'aspirina agisce direttamente al centro dell'infiammazione.

Le principali differenze tra i principi attivi:

  1. A causa della bassa funzione antinfiammatoria, il paracetamolo non affronta i processi infiammatori, ma come agente antipiretico ha meno controindicazioni.
  2. L'aspirina ha forti effetti anti-infiammatori, ma ha un elenco più ampio di effetti collaterali.
  3. Il paracetamolo non influenza il sistema circolatorio e il metabolismo, quindi viene utilizzato durante l'infanzia ed è anche prescritto per le donne in gravidanza e in allattamento. Tuttavia, in caso di infezioni batteriche, il medico curante può prescrivere Aspirina.
  4. Come farmaco antipiretico, l'aspirina agisce più velocemente, ma colpisce le cellule del fegato. A questo si associa il rischio di sindrome di Reye..
  5. L'acido acetilsalicilico colpisce il tratto gastrointestinale in modo più grave, quindi, quando lo si assume, vi è un alto rischio di sviluppare ulcera gastrica.
  6. L'aspirina assottiglia il sangue, che viene utilizzato per prevenire complicanze trombolitiche.

L'acido acetilsalicilico ha effetti analgesici, antipiretici e antinfiammatori.

I farmaci a base di aspirina sono prescritti solo per pazienti adulti. l'infanzia è una controindicazione.

Che è più economico

Un pacchetto di paracetamolo da 20 compresse e acido acetilsalicilico nella stessa quantità costa da 15 a 50 rubli. Entrambi i farmaci sono economici e nella stessa fascia di prezzo.

Le farmacie offrono prodotti farmaceutici di produttori nazionali ed esteri, il cui prezzo può essere più elevato a causa di componenti aggiuntivi. Ad esempio, un complesso di aspirina con magnesio o una combinazione di paracetamolo con acido ascorbico, agenti antivirali. Tali farmaci possono costare 200-400 rubli, il prezzo di un numero di farmaci supera i 1000 rubli.

Il costo dipende anche dalla forma di rilascio.

Cosa è meglio paracetamolo o acido acetilsalicilico

Ciascuno dei farmaci ha i suoi vantaggi e svantaggi. Quale è meglio dipende dal singolo quadro clinico..

Controindicazioni dovrebbero essere considerate. L'aspirina non viene prescritta ai pazienti con tendenza al sanguinamento.

Inoltre, i farmaci con questa sostanza non sono adatti a persone con patologie della mucosa dello stomaco e dell'intestino. Tuttavia, questo rimedio è più efficace in presenza di focolai di infiammazione..

Solo il medico curante può scegliere il farmaco e il dosaggio corretti delle sostanze..

Con il diabete

Per prevenire le complicanze del diabete di tipo 2, l'aspirina viene spesso prescritta. Questo aiuta a ridurre la probabilità di complicanze cardiovascolari, blocchi vascolari. Viene mantenuta la densità sanguigna ottimale. La necessità di ricovero è valutata dal medico curante.

Il diabete mellito non è una controindicazione all'uso del paracetamolo come antipiretico o antidolorifico. Va tenuto presente che tali persone hanno una ridotta funzione protettiva del corpo, quindi aumenta il rischio di effetti collaterali. Si deve usare cautela nell'uso prolungato di questa sostanza.

I preparati con questa sostanza non sono adatti a persone con patologie della mucosa dello stomaco e dell'intestino. Tuttavia, questo rimedio è più efficace in presenza di focolai di infiammazione..

A una temperatura

Entrambi i farmaci possono abbassare rapidamente la temperatura corporea.

L'aspirina affronta questo compito più velocemente, ma il suo uso ha alti rischi di complicanze nelle malattie virali. Numerosi agenti patogeni hanno un effetto tossico sulle stesse cellule epatiche del principio attivo. Con angina, pielonefrite e altre infezioni batteriche, sullo sfondo del quale si sviluppa l'ipertermia, questo farmaco ha dimostrato la sua efficacia.

Recensioni dei medici

Galina Vasilievna, 50 anni, terapista, Mosca: “È importante tenere conto degli effetti specifici del paracetamolo e dell'aspirina sul corpo. Il primo è considerato l'agente antipiretico più sicuro. Tuttavia, in alcuni casi, in assenza di controindicazioni, viene data preferenza al secondo farmaco ".

Vladimir Konstantinovich, 48 anni, neurochirurgo, Nizhny Novgorod: “L'aspirina viene spesso utilizzata durante le operazioni sulle arterie carotidi e sui vasi cerebrali. In tutti i casi, vengono prese in considerazione le condizioni delle mucose e la presenza di altre controindicazioni. Questo farmaco non deve essere assunto senza la supervisione di uno specialista, con tutte le proprietà positive c'è il rischio di complicazioni pericolose ".

Fedor Stepanovich, 53 anni, terapista, San Pietroburgo: “L'aspirina è il rimedio più accessibile per l'artrite. Nella terapia complessa, ti consente di ottenere dinamiche positive. I salicilati riducono efficacemente l'effetto algogenico della bradichinina ".

L'aspirina è spesso prescritta per prevenire complicazioni associate al diabete di tipo 2.

Recensioni dei pazienti su paracetamolo e acido acetilsalicilico

Maryana, 39 anni, Krasnoyarsk: “Il pediatra non consente di somministrare al bambino Aspirina per la febbre. Compro sciroppi antipiretici contenenti paracetamolo, forma conveniente ".

Nikolay, 27 anni, Kursk: “Le compresse di paracetamolo aiutano a raffreddore e influenza. Non ho mai notato effetti collaterali. Pensavo che questo farmaco e l'aspirina fossero la stessa cosa, grazie alla spiegazione del terapeuta ho capito la differenza. Bevo acido acetilsalicilico per mal di testa e dolori articolari, aiuta molto ".

Antonina, 55 anni, Mosca: “Tengo sempre entrambe le medicine nel mio armadietto dei medicinali. Li uso in diversi casi. In caso di malattie virali in inverno, il paracetamolo aiuta ad alleviare la febbre, per il cuore prendo l'aspirina a piccole dosi ".

Cosa scegliere: paracetamolo o acido acetilsalicilico?

Per ridurre la temperatura piretica nella febbre e alleviare le sindromi dolorose (mal di testa, mal di denti, dolori articolari e muscolari), vengono utilizzati farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). Ma il livello della loro attività e i meccanismi di azione sul corpo hanno una serie di caratteristiche distintive. Quando si sceglie quale farmaco sarà più efficace, il paracetamolo o l'acido acetilsalicilico, è necessario prendere in considerazione le proprietà di questi farmaci, la natura della malattia e le caratteristiche individuali del corpo del paziente.

Il paracetamolo e l'acido acetilsalicilico sono usati per ridurre la temperatura piretica della febbre e per alleviare le sindromi dolorose (mal di testa, mal di denti, dolori articolari e muscolari).

Caratteristiche del paracetamolo

Il paracetamolo (acetaminofene) è un derivato del paraaminofenolo. Il suo meccanismo d'azione si basa sul blocco irreversibile degli enzimi cicloossigenasi (COX) e sull'inibizione della sintesi delle prostaglandine (PG). Il farmaco agisce solo sul sistema nervoso centrale e appartiene al 2 ° gruppo di FANS (farmaci con debole attività antinfiammatoria), poiché le perossidasi cellulari neutralizzano l'effetto del paracetamolo sugli enzimi COX.

Il principale svantaggio del paracetamolo è l'epatotossicità. In presenza di fattori di rischio (trattamento a lungo termine con farmaci che inducono epatoenzimi, infezione da HIV, prolungato periodo di fame), l'uso di dosi elevate di paracetamolo può causare danni al fegato.

Il paracetamolo non viene utilizzato se il paziente soffre di alcolismo. Il danno epatico alcolico aumenta gli effetti epatotossici del paracetamolo.

Caratteristiche dell'acido acetilsalicilico

L'acido acetilsalicilico appartiene al 1 ° gruppo di FANS (farmaci con spiccata attività antinfiammatoria). Il ricevimento della sostanza in piccole dosi (30-325 mg) viene utilizzato per prevenire le malattie cardiovascolari (ictus, attacchi di cuore), che possono verificarsi con aumento della viscosità del sangue. L'uso di una tale dose giornaliera di ASA inibisce la formazione di trombossano A2, che aumenta la formazione di trombi..

Per alleviare il dolore e ridurre la febbre con sindrome febbrile, vengono utilizzate dosi medie di ASA (1,5-2 g / giorno). E alte dosi di ASA (4-6 g) hanno un effetto antinfiammatorio, poiché l'ASA inattiva gli enzimi COX, inibendo la sintesi di PG.

Una dose giornaliera di ASA> 4 g migliora l'escrezione di acido urico e dosi piccole e medie ne riducono l'escrezione.

L'acido acetilsalicilico viene assunto in piccole dosi per la prevenzione delle malattie cardiovascolari.

I salicilati hanno controindicazioni:

  • diatesi emorragica;
  • ipoprotrombinemia;
  • dissezione dell'aneurisma aortico;
  • esacerbazione di lesioni erosive e ulcerative della mucosa gastrointestinale;
  • aumento dei rischi di sanguinamento nel tratto gastrointestinale;
  • intolleranza ai FANS o ai salicilati;
  • allergia ai salicilati (rinite, broncospasmo, orticaria);
  • emofilia;
  • ipertensione portale;
  • mancanza di vitamina K;
  • insufficienza epatica, renale o cardiaca;
  • carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi;
  • Sindrome di Reye;
  • bambini e adolescenza;
  • gravidanza (I e III trimestre di gravidanza);
  • periodo di allattamento.

Confronto di paracetamolo e acido acetilsalicilico

Entrambi i farmaci appartengono agli analgesici non narcotici e ai FANS, ma hanno una diversa attività antinfiammatoria..

Somiglianza

Questi medicinali sono usati con uguale efficacia per ridurre la temperatura corporea piretica nelle sindromi febbrili.

Qual è la differenza?

Si consiglia l'uso di ASA per il dolore moderato di natura somatica. L'assunzione di questo farmaco allevia efficacemente il dolore nei reumatismi. L'uso di ASA è vietato in pediatria a causa dell'elevato rischio di sviluppare la sindrome di Reye, che si manifesta con insufficienza epatica acuta, nei bambini con infezione virale. Controindicazioni all'assunzione di ASA sono ulcera gastrointestinale e alti rischi di sanguinamento interno.

Il paracetamolo agisce come analgesico e antipiretico agendo sul sistema nervoso centrale, colpendo i centri del dolore e della termoregolazione. A causa della bassa attività antinfiammatoria periferica, il paracetamolo è inefficace per il dolore reumatico.

Il paracetamolo agisce come analgesico e antipiretico agendo sul sistema nervoso centrale, colpendo i centri del dolore e della termoregolazione.

Il paracetamolo è un FANS più sicuro dell'ASA. Non provoca la sindrome di Reye, non è gastrotossico e non ha proprietà antipiastriniche. Pertanto, è prescritto in alternativa all'ASA in presenza di tali controindicazioni:

  • asma bronchiale;
  • lesioni erosive e ulcerative del tratto gastrointestinale;
  • infezione virale;
  • bambini e adolescenza;
  • gravidanza;
  • periodo di lattazione.

Che è più economico?

Il costo dei medicinali dipende dalle aziende produttrici e dalla forma di rilascio. Quando si confrontano le forme di compresse di questi farmaci con un dosaggio di 500 mg della sostanza attiva (confezione da 10 compresse in imballaggi di carta), i prezzi per loro sono gli stessi: in media, circa 5 rubli.

Che è meglio - paracetamolo o acido acetilsalicilico?

Se l'alta temperatura è causata da un'infezione virale, non è possibile utilizzare ASA. In questo caso, si consiglia di assumere il paracetamolo.

Anche l'età è un fattore determinante: i bambini e gli adolescenti dovrebbero scegliere il paracetamolo e nella vecchiaia è preferibile l'acido acetilsalicilico.

Se necessario, ridurre la temperatura e interrompere la sindrome del dolore (se non ci sono controindicazioni), non vi è alcuna differenza tra questi farmaci. L'ASA è più efficace come agente antinfiammatorio, ma il paracetamolo o i suoi analoghi più sicuri sono raccomandati durante la gravidanza e l'alimentazione.

Solo l'ASA (piccole dosi) ha proprietà antipiastriniche, che inibiscono la formazione di trombi inibendo la sintesi del trombossano A2. Il paracetamolo non ha tali proprietà.

L'uso di farmaci come analgesico dipende dalla natura e dall'intensità del dolore. Con reumatismi e danni ai tessuti periferici, il paracetamolo non ha un effetto analgesico, poiché colpisce solo il sistema nervoso centrale. Per dolori articolari, si consiglia di assumere acido acetilsalicilico.

Per ridurre l'intensità del processo infiammatorio, viene utilizzato ASA.

Con osteocondrosi

Il paracetamolo non ha alcun effetto analgesico sulle malattie delle articolazioni e dei tessuti ossei. Per alleviare le condizioni dei pazienti con osteocondrosi, solo l'ASA è efficace.

Posso prendere allo stesso tempo?

L'uso combinato di questi farmaci è raccomandato per ridurre l'intensità del mal di testa negli adulti. La compatibilità di questi farmaci ne consente l'utilizzo nella creazione di analgesici non narcotici combinati. insieme fanno parte di Citramon (paracetamolo + ASA + caffeina).

Quando si assumono farmaci contemporaneamente, tutti i fattori che possono influenzare le condizioni del paziente devono essere presi in considerazione:

  • farmaci presi;
  • malattie accompagnatorie;
  • controindicazioni per ogni farmaco.

I farmaci combinati devono essere prescritti da un medico dopo l'esame.

Recensioni dei medici su paracetamolo e acido acetilsalicilico

Rodionov MV, terapeuta: “Le composizioni dei preparati differiscono l'una dall'altra. Questi medicinali non sono analoghi in termini di principio attivo. La loro parziale somiglianza è solo nel meccanismo d'azione sul corpo: l'inibizione della COX. Nonostante il basso costo e la dispensazione da banco di farmaci nelle farmacie, l'automedicazione con questi farmaci può portare a conseguenze e complicazioni indesiderabili delle malattie attuali e concomitanti ".

NS Petrenko, endocrinologo: “Questi farmaci si concentrano sull'eliminazione dei sintomi delle malattie. Non hanno alcun effetto terapeutico, ma riducono solo l'intensità del dolore e abbassano la temperatura. Ma il dolore e la febbre sono i segnali del corpo per il trattamento. L'assunzione di antipiretici e analgesici senza trattamento concomitante non dovrebbe durare più di 3 giorni. Se il dolore e la febbre persistono, è necessario consultare un medico ".

Recensioni dei pazienti

Elena, 23 anni, Krasnoyarsk: “Dò paracetamolo allo sciroppo (Panadol) a un bambino con raffreddore (quando la temperatura è superiore a 38 ° C). Aiuta per 4 ore. Bevo Aspirin da solo (lo stesso ASK, solo tedesco) ".

Maxim, 36 anni, Omsk: “Entrambi i farmaci hanno lo stesso effetto: abbassano la temperatura. Il resto delle loro proprietà è diverso, così come gli effetti collaterali e le controindicazioni ”.

Quale è meglio - paracetamolo o acido acetilsalicilico? Trattare correttamente!

L'acido acetilsalicilico e il paracetamolo sono ampiamente usati per il raffreddore e hanno indicazioni simili per l'uso. Tuttavia, c'è una differenza significativa tra questi farmaci che devono essere considerati. Le informazioni sulla composizione e i principi di azione dei farmaci aiuteranno ad evitare le conseguenze negative dell'automedicazione.

Descrizione dei farmaci

L'acido acetilsalicilico e il paracetamolo hanno effetti simili, ma non sono gli stessi. Appartengono a diversi gruppi di medicinali, differiscono parzialmente nelle indicazioni e hanno restrizioni e divieti specifici sul loro uso..

Composizione

Acido acetilsalicilico

Il principio attivo del farmaco L'acido acetilsalicilico è un composto chimico con lo stesso nome dal sapore aspro. È disponibile sotto forma di compresse contenenti 500 mg di principio attivo. Gli ausiliari comprendono amido, talco, acidi stearici e citrici.

Paracetamolo

Il componente attivo del paracetamolo è anche una sostanza con lo stesso nome con proprietà antipiretiche e analgesiche. La concentrazione nella forma di dosaggio finita varia da 100 a 500 mg.

Meccanismo di azione

Acido acetilsalicilico

L'acido acetilsalicilico appartiene ai farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e agli agenti antipiastrinici - sostanze fluidificanti del sangue. Una volta nel corpo, dilata i vasi sanguigni e aumenta la sudorazione, abbassando la temperatura corporea. Ha anche un effetto analgesico, elimina l'infiammazione. Ha la capacità di ridurre la viscosità del sangue e prevenire i coaguli di sangue (coaguli che bloccano le arterie piccole e grandi).

Paracetamolo

Il paracetamolo è un analgesico non narcotico (antidolorifico) e un agente che abbassa la temperatura. Dopo l'ingestione, viene rapidamente assorbito, riducendo il dolore e fornendo effetti antipiretici. L'effetto antinfiammatorio del paracetamolo è molto lieve.

indicazioni

Acido acetilsalicilico

Il campo di applicazione dell'acido acetilsalicilico è molto ampio:

  • reumatismi (infiammazione del tessuto connettivo, più spesso cuore e vasi sanguigni);
  • un aumento della temperatura corporea causato da processi infettivi e infiammatori nel corpo;
  • miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco) di origine infettiva e allergica;
  • mal di testa, muscoli, dolore ai nervi di intensità moderata o bassa;
  • prevenzione di infarto (necrosi di un sito del cuore a causa di disturbi circolatori) e sua ripetizione;
  • cardiopatia ischemica (CHD) - mancanza di afflusso di sangue al muscolo cardiaco, con conseguente danno e interruzione del lavoro;
  • prevenzione di disturbi della circolazione cerebrale;
  • vari difetti cardiaci e malattie, anche dopo le operazioni per eliminarli;
  • la formazione di tolleranza ai FANS nell '"aspirina asma" (intolleranza ai farmaci di questo gruppo) prendendo dosi gradualmente crescenti di aspirina.

Paracetamolo

Il paracetamolo è indicato nei seguenti casi:

  • mal di testa, inclusa emicrania (intense sensazioni dolorose, di solito unilaterali);
  • mialgia e nevralgia - dolore ai muscoli o ai nervi;
  • mal di denti;
  • febbre alta con malattie infettive;
  • algodismenorrea: mestruazioni dolorose;
  • dolore da lieve a moderato da ustioni e altri tipi di lesioni.

Controindicazioni

Acido acetilsalicilico

L'acido acetilsalicilico ha un numero di proprietà negative (irritazione delle mucose dell'apparato digerente, ad esempio), quindi non può essere assunto nei seguenti casi:

  • ulcere o sanguinamento nel tratto gastrointestinale;
  • triade di aspirina - asma (attacchi di asma) causato dall'assunzione di FANS;
  • intolleranza ai farmaci;
  • malattie del sangue, accompagnate da una diminuzione della sua coagulabilità;
  • aneurisma dell'aorta da dissezione - sporgenza della parete dell'arteria più grande;
  • mancanza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi e vitamina K - composti responsabili della coagulazione del sangue e della quantità di emoglobina in esso;
  • Sindrome di Reye - degenerazione grassa delle cellule del fegato in combinazione con danno cerebrale;
  • insufficienza epatica o renale;
  • gravidanza nel 1o e 3o trimestre di gravidanza;
  • periodo di allattamento al seno;
  • bambini sotto i 15 anni.

Paracetamolo

Il paracetamolo non deve essere assunto quando:

  • intolleranza ai farmaci;
  • insufficienza epatica, reni;
  • alcolismo;
  • anemia (mancanza di ferro nel corpo e, di conseguenza, emoglobina nel sangue).

Effetti collaterali

Acido acetilsalicilico

L'acido acetilsalicilico può causare i seguenti effetti indesiderati:

  • disturbi digestivi, dolore addominale, sanguinamento, disfunzione epatica;
  • mal di testa, acufene, vertigini;
  • anemia, riduzione della coagulazione del sangue (sanguinamento prolungato);
  • compromissione della funzionalità renale;
  • allergia - eruzione cutanea, triade di aspirina;
  • sindrome di Reye.

Paracetamolo

Durante l'assunzione di paracetamolo, si può verificare:

  • nausea, dolore nella parte superiore dell'addome;
  • compromissione della funzionalità epatica o renale;
  • cambiamenti nella composizione cellulare del sangue;
  • allergie - sotto forma di orticaria (eruzione cutanea rossa), gonfiore.

Forme di rilascio e prezzo

Varie compagnie farmaceutiche nazionali producono acido acetilsalicilico in compresse da 500 mg. Il prezzo dipende dalla quantità nella confezione e dal produttore:

  • 10 pezzi. - da 4 a 9 rubli;
  • 20 pezzi - 21 rubli.

Il paracetamolo è disponibile in farmacia nelle seguenti forme di dosaggio:

  • compresse da 500 mg
    • 10 pezzi in un pacchetto - 3-7 rubli;
    • 20 pezzi per confezione - 18-19 rubli;
  • sospensione di 100 ml, contenente 120 mg di principio attivo per 5 ml - 79 rubli;
  • sciroppo, 100 ml con la stessa concentrazione di paracetamolo - 49 rubli;
  • supposte (supposte) rettali, 500 mg, 10 pezzi - 53 rubli;
  • supposte per bambini, 100 mg, 10 pezzi - 24 rubli.

Che è meglio - paracetamolo o acido acetilsalicilico?

L'aspirina ha i seguenti benefici:

  • aiuta meglio dalla temperatura, previene il suo rialzo più a lungo, poiché agisce non solo sui centri cerebrali (come il paracetamolo), ma anche sui vasi;
  • allevia l'infiammazione;
  • diluisce il sangue, grazie al quale è ampiamente usato per varie malattie cardiovascolari.

Svantaggi dell'acido acetilsalicilico:

  • ha molte controindicazioni, effetti collaterali;
  • non deve essere assunto durante la gravidanza, durante l'allattamento (provoca malformazioni nel feto, rallenta il travaglio, aumenta il rischio di sanguinamento nei neonati);
  • è pericoloso da somministrare ai bambini, poiché sotto i 15 anni c'è un'alta probabilità di sviluppare la sindrome di Reye quando si assume l'aspirina per abbassare la temperatura con un'infezione virale.
  • presentato in diverse forme di dosaggio;
  • può essere assunto da donne in gravidanza, bambini (sospensione o sciroppo);
  • non irrita la mucosa dell'apparato digerente;
  • ha meno effetti collaterali.

Contro del farmaco:

  • riduce la temperatura in modo meno efficace;
  • non aiuta con l'infiammazione.

Pertanto, è meglio usare l'acido acetilsalicilico per abbassare efficacemente l'alta temperatura se non ci sono controindicazioni. Dovrebbe anche essere usato quando l'ipertermia (febbre) è causata da un processo infiammatorio. Bambini, donne in gravidanza e altre categorie di pazienti per i quali è controindicata l'aspirina devono scegliere il paracetamolo come agente antipiretico.

Acido acetilsalicilico e paracetamolo allo stesso tempo

L'aspirina con il paracetamolo può essere presa insieme per il raffreddore? Sì, una tale combinazione contribuirà a ridurre la temperatura in modo più efficace e impedirà di risalire nuovamente. A tale scopo, è meglio utilizzare preparati farmaceutici pronti con un dosaggio verificato. Ad esempio, Citramon, che contiene acido acetilsalicilico, caffeina e paracetamolo. Nelle compresse di Citrapac, oltre ai tre componenti sopra elencati, c'è anche acido ascorbico. I team di ambulanze usano anche la cosiddetta "triade", oltre al paracetamolo con aspirina, contenente analgin. L'iniezione di questo farmaco abbassa rapidamente la temperatura.

Paracetamolo e acido acetilsalicilico: che è meglio

Uso di paracetamolo per malattie virali respiratorie

Il paracetamolo usato come agente antipiretico è più preferibile per l'ipertermia grave (dal 38 in poi), poiché le sue proprietà antipiretiche sono espresse in modo abbastanza chiaro tra gli altri rappresentanti degli agenti farmacologici dal gruppo di farmaci antinfiammatori non steroidei. Se la temperatura deve certamente essere ridotta a livelli più adeguati che non minacciano la vita del paziente, il paracetamolo aiuterà il meglio prima dell'arrivo dell'ambulanza..

Forme di rilascio nel moderno mercato farmacologico:

  • Le compresse, confezionate in blister da 6 o 10 pezzi in dosi da 500 mg o 300 mg (dosaggio per bambini), sono confezionate in scatole di cartone
  • Sciroppo 2,5% per bambini, 50 ml per confezione
  • Sospensione 2,5%, 100 ml in confezione
  • Le supposte rettali hanno anche un effetto sistemico, ma hanno meno probabilità di irritare il tratto gastrointestinale e mostrano il loro effetto terapeutico molto più velocemente a causa della penetrazione più rapida nella circolazione sistemica.

Esistono anche forme di rilascio combinate che contengono diversi ingredienti attivi, come il citramone. Oltre al paracetamolo, questo farmaco contiene acido acetilsalicilico e caffeina. Insieme, questi componenti presentano un effetto sinergico. Sarà anche interessante sapere che in tali prodotti il ​​dosaggio delle sostanze è inferiore rispetto alle monopreparazioni. In compresse di paracetamolo e aspirina combinati, circa la metà rispetto ai monodroghe convenzionali, ma ciò non significa che debbano essere bevuti più del solito, altrimenti ci sarà il rischio di sovradosaggio, quindi non si dovrebbe dare un doppio carico per il fegato.

Uso di acido acetilsalicilico

L'assunzione di paracetamolo e aspirina ha indicazioni simili, come altri mezzi per abbassare la temperatura, ma ci sono ancora chiare differenze in questi farmaci. L'acido acetilsalicilico ha un effetto analgesico, più pronunciato e allo stesso tempo aumenta il rischio di sanguinamento. Il fatto è che l'aspirina è un classico agente antipiastrinico, in piccole quantità (fino a 150 mg al giorno), aiuta a prevenire l'adesione delle piastrine e diluisce il sangue, e in dosi di 300 mg al giorno allevia efficacemente il dolore e riduce le manifestazioni di una malattia virale acuta. L'aspirina a dosi più elevate, circa 500 mg, abbatte bene la febbre, ma è ancora considerata più efficace in questa situazione il paracetamolo, poiché è molto più sicuro, sebbene sia leggermente inferiore nella forza.

Questi farmaci possono essere assunti insieme? Insieme possono essere assunti, specialmente come parte dello stesso citramone, ma l'inosservanza del regime posologico può causare effetti collaterali sotto forma di dolore allo stomaco e cambiamenti negli indicatori della coagulazione del sangue. A proposito, il paracetamolo non influenza le proprietà reologiche del sangue, quindi, per la terapia ARVI, è più sicuro. Quali altri farmaci ci sono per abbassare la temperatura senza gravi effetti collaterali? Oltre all'acido acetilsalicilico e al paracetamolo, l'ibuprofene e l'acido mefenamico hanno proprietà antipiretiche..

Entrambi i farmaci non inibiscono o stimolano il sistema di coagulazione del sangue, non hanno un effetto negativo così pronunciato sullo stomaco come l'aspirina e non hanno un effetto tossico sul fegato come il paracetamolo. Ci sono prove che l'ibuprofene può essere assunto in lunghi corsi, dove appartiene ai più leggeri farmaci antinfiammatori non steroidei. L'acido mefenamico, tra le altre cose, ha anche proprietà immunomodulanti, stimola la produzione di interferone.