Come è dolorosa l'operazione di rimozione delle adenoidi nei bambini?

Un numero considerevole di genitori ha a che fare con la crescita di adenoidi in un bambino. La rimozione di adenoidi nei bambini solleva preoccupazioni, poiché qualsiasi operazione a questa età è piena di complicazioni, ma in alcuni casi non c'è altra via d'uscita.

Quali sono le adenoidi e le cause del loro verificarsi nei bambini

Nella cavità orale e nel rinofaringe ci sono 6 tonsille, ognuna delle quali svolge una funzione protettiva, impedendo agli agenti infettivi di entrare nel corpo. I raffreddori frequenti possono portare a una diminuzione di questa funzione e alla proliferazione simultanea dell'amigdala. Le adenoidi sono la crescita di una singola tonsilla situata nel rinofaringe.

Non è possibile riconoscere questa patologia senza usare specchi speciali, ma ha manifestazioni specifiche, grazie alle quali è difficile perdere la malattia.

Sintomi della malattia

Per identificare la crescita della tonsilla faringea, è sufficiente prestare attenzione alla salute del bambino.

Tra i sintomi principali ci sono i seguenti:

  1. Cambio di voce. Il bambino inizia a nasale, la voce diventa malsana.
  2. Congestione nasale. A causa dell'ingrandimento della tonsilla, il flusso d'aria viene inibito, diventa difficile per il bambino respirare attraverso il naso.
  3. Rinorrea. Una delle complicazioni che portano alla rinite e alla sinusite.
  4. Diminuzione dell'udito. Man mano che il tessuto linfoide cresce, può parzialmente sovrapporsi al tubo uditivo, causando segni di otite media..
  5. Disturbi del sonno Il bambino dorme male e con ansia, al mattino diventa insolitamente capriccioso e irritato. Possibili attacchi di soffocamento e russamento causati dalla retrazione della radice della lingua.
  6. Ipossia cronica Il bambino stesso potrebbe non riconoscere questo sintomo, ma una costante mancanza di ossigeno sarà visibile dall'esterno, portando a problemi di appetito e talvolta anemia.
  7. Cambia volto. Se il processo patologico dura a lungo, potrebbe esserci una violazione nello sviluppo del tessuto osseo del viso, il morso cambia. Se il trattamento viene avviato in tempo, questi cambiamenti sono reversibili, ma in casi avanzati le conseguenze rimangono per la vita..
  8. Adenoiditi. Se, durante la crescita dei tessuti, il corpo è esposto alle infezioni, può svilupparsi adenoidite. La temperatura corporea aumenta, i linfonodi aumentano di dimensioni.

Metodi per rimuovere le adenoidi

La necessità di un intervento chirurgico dipende dal grado di abbandono della malattia e dai singoli indicatori che possono essere valutati da uno specialista. Se il problema viene rilevato in tempo, è possibile prescrivere un trattamento conservativo utilizzando i farmaci.

Farmaco

Se le adenoidi si sovrappongono solo una piccola parte dell'apriporta e il bambino ha una leggera difficoltà respiratoria, è spesso sufficiente un trattamento conservativo. Su consiglio di un medico, gli immunomodulatori vengono presi, lavati e gargarismi con soluzioni saline. Se queste misure non sono sufficienti, vengono prescritti antibiotici (cefalosporine, macrolidi).

Parallelamente all'assunzione di farmaci, vengono effettuati risciacqui con acqua di mare, soluzioni di soda o "furacilina".

Chirurgicamente

Se la malattia ha un secondo o terzo grado di gravità, ricorre all'intervento chirurgico. Le opzioni per i metodi saranno discusse di seguito, la scelta dipende dal grado della malattia, dalla clinica prescelta e dalla situazione individuale..

Metodi popolari

Il modo migliore tradizionale per combattere le adenoidi nelle prime fasi della malattia è risciacquare con soluzioni saline, che sono facili da preparare. Per 1 bicchiere di acqua calda bollita, viene preso 1 cucchiaino. sale da cucina o 0,5 cucchiaini. sale marino. La soluzione viene accuratamente miscelata in modo che i cristalli di sale non danneggino la mucosa della gola. Per i lavaggi, puoi usare un aspiratore, una pipetta o una siringa.

Un altro metodo collaudato è quello di instillare nel naso l'aloe appena spremuto o il succo di Kalanchoe. Per facilità d'uso, puoi inumidire le turbine di cotone nel succo e iniettarle nei passaggi nasali per 10-15 minuti.

Quando è indicato un intervento chirurgico

La necessità di un'operazione dipende dal grado della malattia, quindi è importante identificare la patologia nel tempo. Immediatamente dopo aver rilevato la proliferazione di adenoidi, è indispensabile consultare un medico che possa dire con certezza se è necessario rimuoverli e a quale età è possibile utilizzare uno o l'altro metodo. Forse uno specialista raccomanderà l'intervento laser, in cui il bambino non soffrirà, e la probabilità di ri-sviluppare la malattia sarà bassa.

Se stiamo parlando del secondo grado della malattia (le adenoidi si sovrappongono a 2/3 dell'apriporta), la decisione sulla necessità di un intervento chirurgico viene presa in base alle condizioni del paziente. Nel terzo grado, le adenoidi devono essere rimosse, poiché chiudono l'apriporta quasi completamente e non consentono al bambino di respirare normalmente attraverso il naso. In questo caso, respira costantemente attraverso la bocca, che è facile notare dalle labbra secche e screpolate..

Importante! Se viene rilevata una crescita eccessiva di adenoidi in un bambino, è indispensabile consultare un medico il più presto possibile e scoprire se devono essere rimossi.

Se i genitori sono preoccupati per l'età in cui un'operazione del genere può essere eseguita e se fa male, allora uno specialista ti aiuterà a capirlo. Ora un'operazione del genere viene eseguita per i bambini più piccoli, incluso l'uso di moderne apparecchiature laser..

È importante chiarire come vengono rimosse le adenoidi nella clinica prescelta, poiché il classico metodo di intervento è oggi considerato obsoleto. In caso di naso che cola, i passaggi nasali sono pre-lavati in modo che la procedura si svolga con il minimo disagio per il bambino.

Preparazione all'intervento chirurgico

Prima dell'operazione, viene eseguito un esame completo, incluso un esame pediatra, esami del sangue e delle urine, un coagulogramma e un elettrocardiogramma. Alla vigilia dell'operazione, dovresti rifiutare di mangiare dalle 18:00, al mattino non puoi nemmeno bere acqua.

Ci sono 3 controindicazioni assolute per la chirurgia:

  • anomalie vascolari faringee;
  • cancro;
  • disturbi emorragici.

L'operazione non viene eseguita entro un mese dalla vaccinazione e durante il periodo di malattie infettive acute, indipendentemente dal fatto che la malattia si verifichi in estate o in inverno. La scelta del tipo di anestesia dipende da quanto tempo richiede l'operazione.

Il tipo di anestesia dipende non solo dall'immagine individuale della malattia, ma anche dall'età del paziente. L'operazione viene eseguita in anestesia generale nei bambini di età inferiore ai 7 anni. I moderni farmaci di alta classe di sicurezza sono atossici e non causano complicazioni nemmeno durante l'infanzia.

Il tipo di anestesia generale è l'anestesia endotracheale, in cui è inserito un tubo endotracheale, che fornisce un accesso sicuro e completo alle adenoidi. Il principale svantaggio di questo metodo è che dopo l'anestesia il bambino si riprende più a lungo e si sente un po 'peggio.

L'operazione viene eseguita in anestesia locale nei bambini di età superiore ai 7 anni. Una soluzione anestetica viene spruzzata nel rinofaringe, un farmaco sedativo viene iniettato per via intramuscolare e una debole concentrazione di soluzione anestetica viene iniettata direttamente nel tessuto adenoideo. Durante l'operazione, il bambino è cosciente, quindi la procedura è più veloce.

Metodi per la rimozione chirurgica delle adenoidi

In totale, ci sono 5 modi per rimuovere le adenoidi:

  1. Il classico metodo chirurgico. Le adenoidi vengono rimosse con un bisturi usando l'anestesia locale o generale. Al giorno d'oggi, tale sottoquotazione viene raramente utilizzata, in quanto è una delle più traumatiche e dolorose.
  2. Metodo delle onde radio. In questo caso, viene utilizzato un dispositivo speciale che agisce sulle adenoidi con onde radio e accelera le crescite infiammate con un rischio minimo di perdita di sangue..
  3. Terapia laser. Questo metodo è uno dei più moderni ed efficaci, quindi è preferito da molte cliniche. In questo caso, il bisturi viene sostituito con un raggio laser e l'operazione è il più delicata possibile, senza ferire la psiche del bambino..
  4. Endoscopia. La rimozione delle adenoidi mediante endoscopia o adenoidectomia con un rasoio è la più sicura e affidabile. Questa operazione viene eseguita in anestesia totale con perdita di sangue minima. Il metodo è spesso combinato con la terapia laser e il trattamento delle onde radio. Questa combinazione consente il trattamento più completo dell'area operata, che praticamente esclude la probabilità di recidiva..
  5. Metodo del plasma freddo. È considerato il modo più progressivo per combattere le adenoidi. Vengono rimossi mediante cauterizzazione con plasma freddo, la procedura è quasi indolore e non richiede più di 10 minuti.

Operazione classica

Il metodo tradizionale per tagliare le adenoidi è un'operazione breve, in cui le adenoidi vengono rimosse utilizzando uno speciale bisturi, che non richiede più di 2-5 minuti. Il suo principale svantaggio è che il medico non vede l'area trattata, quindi può accidentalmente danneggiare i tessuti sani o non rimuovere completamente le adenoidi invase, il che porterà alla ricaduta..

Adenotomia del plasma freddo

Il metodo di rimozione del plasma a freddo è stato utilizzato in Russia per poco più di 15 anni. Se fatto correttamente, non causa complicazioni e perdita di sangue, ti consente di rimuovere anche le adenoidi che sono cresciute nel naso. Quando si sceglie questo metodo di intervento, si dovrebbe considerare attentamente la professionalità del medico, poiché le azioni inettate possono portare a danni ai tessuti sani e complicazioni.

Adenomectomia endoscopica

L'apparecchiatura endoscopica consente di evitare errori medici, il che è molto probabile con la classica escissione delle adenoidi. L'endoscopio viene inserito nel passaggio nasale e consente di controllare l'operazione.

Tipi di operazioni per rimuovere le adenoidi nei bambini e il processo di riabilitazione

Se i medici raccomandano un intervento chirurgico per un bambino, provoca sentimenti preoccupanti nei genitori. I genitori hanno paura delle complicazioni dopo l'operazione e l'anestesia. Dopotutto, il tipo di anestesia influisce anche sull'esito dell'operazione. Per questo motivo, i genitori sono interessati a tutto ciò che riguarda la rimozione delle crescite di adenoidi. La rimozione di adenoidi nei bambini non dovrebbe comportare traumi mentali o complicanze.

Chirurgia per rimuovere le adenoidi

Adenoidi nei bambini

Le adenoidi sono chiamate escrescenze dei tessuti della tonsilla del rinofaringe. Come parte del rinofaringe, proteggono la gola dai microrganismi inalati attraverso il naso. Ma con frequenti raffreddori e infezioni virali, si verificano disturbi patologici del tessuto linfoide che compongono le tonsille del rinofaringe. Il tessuto linfatico si sviluppa nei bambini piccoli, perché hanno escrescenze adenoidi più spesso.

Le adenoidi aumentano gradualmente. Dopo che il bambino si è ripreso, anche le tonsille tornano lentamente alle loro dimensioni originali. Ma se il bambino si ammala di nuovo, quando i tessuti linfatici non sono diminuiti alle dimensioni normali, la loro crescita ricomincerà. E la dimensione delle adenoidi sarà già più grande della prima volta. Ecco come si sviluppa l'adenoidite e le crescite patologiche di adenoidi nel rinofaringe.

Le ragioni

Ma la proliferazione delle cellule linfoidi si verifica non solo con frequenti raffreddori. Lo sviluppo della patologia è influenzato da:

  • fattore ereditario;
  • infezioni infantili (morbillo, parotite e altri);
  • gravidanza difficile e parto;
  • sovralimentazione del bambino o alimentazione di cibo spazzatura;
  • allergie frequenti;
  • immunità debole con frequenti infezioni croniche;
  • lungo soggiorno in condizioni di vita sfavorevoli o condizioni naturali.

Il gruppo a rischio è costituito da bambini di età compresa tra 3 e 7 anni che sono costantemente in contatto con le infezioni. Nei bambini piccoli, gli organi respiratori sono stretti, quindi, anche con un piccolo edema o escrescenze delle tonsille nel rinofaringe, si sovrappongono completamente. Questo fattore è il motivo principale per cui il bambino non riesce a respirare attraverso il naso..

Negli adolescenti e negli adulti, questa patologia di solito non si verifica. Perché le vie aeree sono dilatate e l'amigdala è diminuita. Le adenoidi interferiscono con la respirazione minore.

Sintomi delle adenoidi

La proliferazione del tessuto linfoide può essere sospettata dalle sue caratteristiche:

  • difficoltà a respirare attraverso il naso;
  • sonno disturbato, bocca aperta, pianto in un sogno;
  • mentre dorme, il bambino russa, soffia, soffoca;
  • la bocca si secca, provocando una tosse al risveglio;
  • il timbro della voce cambia, il bambino è nasale, si lamenta di mal di testa;
  • gli "ospiti" frequenti sono: rinite, faringite, otite media;
  • il bambino si stanca rapidamente, è capriccioso.

Con le adenoidi, si sviluppa l'adenoidite, la tonsilla faringea si infiamma.

Adenoidi prima della rimozione

Diagnostica

Per confermare la diagnosi e risolvere il problema dell'intervento chirurgico, è necessario un esame del paziente. Per valutare le condizioni del rinofaringe del paziente e il grado di infiammazione, viene utilizzata la faringoscopia e la rinoscopia. A volte è richiesto un metodo diverso. Quindi viene eseguita l'endoscopia o la radiografia.

Quando è richiesto un intervento chirurgico

La necessità di adenotomia è determinata dal medico immediatamente dopo aver identificato gli adenomi nella cavità rinofaringea e il trattamento conservativo non ha prodotto risultati. Pesa tutto, parla con i genitori e solo dopo prende una decisione.

Il motivo principale del trattamento chirurgico è considerato una adenoidite di terzo stadio, che ha portato a difficoltà respiratorie..

Ritardare l'intervento chirurgico può portare all'allargamento delle adenoidi e problemi di salute. Gli otorinolaringoiatri esperti, quando li contattano con l'otite media nei bambini, controllano immediatamente la presenza di escrescenze adenoidi. Perché danno innanzitutto una complicazione come l'otite media acuta. L'intervento del chirurgo richiede adenoidi molto invase. L'operazione per rimuovere completamente le adenoidi si chiama adenotomia.

Importante! La decisione sulla chirurgia viene presa solo da un medico. E che tipo di anestesia dare anche a un bambino.

Conseguenze delle adenoidi

I genitori che considerano innocua la patologia dovrebbero sapere cosa attende il bambino se l'operazione non viene eseguita. Il piccolo uomo può avere tali anomalie patologiche:

  • disturbi del canale respiratorio nasale dovuti al gonfiore della mucosa nel rinofaringe;
  • sottosviluppo del palato superiore e della mascella a causa di una violazione della respirazione nasale;
  • il viso è allungato;
  • i denti si sviluppano in modo errato, irregolare;
  • patologia del naso e della gola;
  • disturbi del sonno, russare di notte;
  • a volte fame di ossigeno;
  • l'otite media si sviluppa spesso;
  • possibile compromissione dell'udito.

Se le adenoidi sono presenti nel rinofaringe per lungo tempo, il bambino alla fine diventa letargico, si stanca rapidamente, è preoccupato per i frequenti dolori alla testa e la memoria diminuisce. Tutto ciò porta a una riduzione delle prestazioni del bambino a scuola..

Indicazioni e controindicazioni

Le indicazioni per la rimozione delle adenoidi nei bambini sono determinate dal medico, dopo l'esame e la discussione con i genitori. Le principali indicazioni per l'adenotomia:

  • il piccolo paziente cominciò a sentire di peggio;
  • la mascella non si sviluppa correttamente;
  • il bambino è preoccupato per l'otite media persistente, la sinusite e la sinusite frontale;
  • ci sono ritardi a breve termine nell'arresto respiratorio durante il sonno;
  • respirazione nasale compromessa.

Ma non è sempre possibile rimuovere le adenoidi o non immediatamente possibile. Le controindicazioni temporanee o categoriche includono:

  • gravi patologie del cuore e dei vasi sanguigni;
  • anomalie anormali del sistema circolatorio;
  • ARI;
  • costante "moccio";
  • il bambino si ammalò prima dell'operazione.

Si raccomanda di rimandare l'operazione, anche quando il bambino ha un naso che cola banale prima di una adenotomia, mal di gola o tosse.

Pro e contro

L'operazione sulle adenoidi per i bambini aiuterà a sbarazzarsi del focus dei microrganismi che infettano il rinofaringe e provocano malattie infettive.

Dopo l'operazione, il rischio di otite media e perdita dell'udito scompare.

L'operazione aiuterà a risolvere il problema della carenza di ossigeno a causa della mancanza di presa d'aria durante la respirazione attraverso la bocca.

Come vantaggio per l'operazione, facilita anche la respirazione e la parola. Le adenoidi influenzano la parola, questo fattore parla anche a favore dell'operazione.

È meglio rimuovere le adenoidi a 4 anni. Se le adenoidi vengono rimosse prima di questa età, c'è un alto rischio di recidiva. E più giovane è il bambino, maggiore è il rischio..

I moderni metodi di rimozione delle adenoidi nei bambini consentono di eseguire rapidamente un intervento chirurgico, con un rischio minimo.

Prepararsi per l'adenomectomia

Durante la preparazione del paziente all'intervento in anestesia, al piccolo paziente viene prescritto il seguente esame:

  • elettrocardiogramma;
  • test di ricerca generali, tasso di coagulazione del sangue (le piastrine nel sangue dovrebbero essere normali);
  • Analisi delle urine;
  • sangue per camper, HIV;
  • esame da parte di un terapista infantile;
  • bioanalisi del sangue (per il contenuto di proteine, urea e altri indicatori);
  • radiografia o tomografia computerizzata dei seni.

Il medico conduce una conversazione con i genitori sulla storia, la presenza di patologie pericolose nei parenti, la paralisi. Scopri il programma delle vaccinazioni del bambino, chiede ai genitori le malattie che il bambino ha sofferto in passato e le eventuali reazioni ai farmaci. Inoltre, al bambino dovrebbe essere prescritto un corso terapeutico finalizzato alla preparazione della procedura..

È indispensabile utilizzare sonniferi e farmaci che migliorino il metabolismo e consolidino l'effetto dell'anestesia generale.

Anestesia

Prima del trattamento chirurgico, è necessario purificare il corpo con un clistere. E il giorno dell'intervento, il bambino non dovrebbe mangiare 3 ore prima dell'intervento chirurgico, è meglio non bere. Per ridurre l'effetto negativo sul corpo mezz'ora prima dell'anestesia, il medico prescrive Promedol o Atropina.

Punti salienti dell'adenotomia

In precedenza, quando i medici non avevano medicinali per l'anestesia, i bambini dovevano provare un forte dolore durante la rimozione chirurgica delle adenoidi. Ora ci sono due tipi di anestesia: l'anestesia locale (parziale) e completa (generale). Ognuno di essi ha i suoi vantaggi e svantaggi. Le adenoidi sono asportate in anestesia generale nei bambini piccoli e l'anestesia locale è più spesso scelta per adulti e adolescenti..

L'operazione per un bambino in età prescolare viene eseguita in anestesia generale. Il bambino si addormenta senza provare dolore. In anestesia locale, le adenoidi vengono asportate per i bambini più grandi, poiché è stato stabilito che l'anestesia generale può influenzare negativamente il funzionamento del cervello durante un certo periodo.

Resta da considerare in modo più dettagliato come vengono rimosse le adenoidi in modo che i genitori non si preoccupino di questo. I medici utilizzano diversi metodi per rimuovere le adenoidi nei bambini disponibili presso la clinica. Dipende dalle condizioni del rinofaringe, dalle dimensioni delle adenoidi, dal corpo del bambino e da altri fattori.

Non appena l'anestesia inizia a funzionare, il medico può iniziare le manipolazioni. La bocca del paziente viene aperta con uno strumento, vengono esaminati il ​​rinofaringe e le adenoidi. Quindi il medico li rimuove, cauterizzando la formazione con diatermia o raschiando con una curette.

Operazione classica

Questo metodo di intervento chirurgico viene eseguito dall'adenotoma di Beckmann (uno strumento a forma di coltello curvo). L'adenotoma viene inserito nella bocca, dietro i tessuti del palato molle, e inviato alla parte superiore del rinofaringe. Le adenoidi vengono tagliate e tutto il tessuto tagliato viene rimosso attraverso la bocca. Ora l'operazione classica viene eseguita sui bambini in anestesia generale. Per i giovani, tale escissione dei tessuti adenoidi viene eseguita utilizzando l'anestesia locale. A volte la rimozione di adenoidi senza anestesia viene eseguita se non sono possibili altri metodi.

Adenotomia del plasma freddo

Questo metodo di rimozione delle adenoidi è chiamato metodo di cobalazione. Questo è il più moderno tra i metodi di escissione dei tessuti adenoidi. L'operazione avviene quasi senza sangue, in un'area avvolta da plasma freddo. Per la sua precisione, la cobalazione presenta un basso grado di rischi postoperatori. Il freddo rimuoverà il sanguinamento, riducendo al minimo il pericolo.

Adenomectomia endoscopica

L'adenotomia endoscopica nei bambini è sempre più utilizzata nella chirurgia moderna. Questo tipo di intervento è più preciso e meno invasivo. L'operazione è efficace per le crescite adenoidi gravi lungo la parete del rinofaringe. Ma finora non tutte le cliniche dispongono di attrezzature per l'endoscopia..

Adenomectomia endoscopica - realizzazione

Uso laser

Adenoidi nei bambini: la chirurgia laser è la più anemica. Un laser viene utilizzato per l'adenotomia laser nei bambini. Con questo strumento, il tessuto invaso viene rimosso, i punti di taglio vengono cauterizzati. Per tale terapia laser è sufficiente un'anestesia a breve termine. Il bambino si sveglia dopo più facilmente, quindi c'è meno rischio di overdose e altre conseguenze negative dal cuore e dal sistema nervoso centrale. La rimozione di adenoidi in anestesia generale con uno strumento laser viene eseguita per adulti e persino bambini. Un tipo locale di anestesia non è controindicato quando si tagliano i tessuti troppo cresciuti..

Ma quando si utilizza un laser per l'adenomoectomia, si tiene conto del fatto che il laser non offre l'opportunità di controllare la profondità di esposizione, il che comporta il rischio di danni ai tessuti sani.

Metodo delle onde radio

L'adenotomia delle onde radio viene eseguita con un apparato speciale - Surgitron. Con questo metodo, il tessuto adenoideo viene asportato con un ugello con onde radio che emanano da esso, minimizzando così la perdita di sangue. In effetti, durante l'operazione, le navi vengono immediatamente coagulate. Ma l'adenotomia radiochirurgica non è mostrata a tutti.

L'adenotomia è una vaccinazione contro le patologie del rinofaringe.

reinserimento

Dopo l'operazione, il bambino deve rimanere in ospedale per un po 'di tempo (la durata del soggiorno dipende dalle condizioni, dalla presenza di complicanze).

Adenoide rimossa - dimensione

Spesso i genitori sono preoccupati per quanti giorni concedono un congedo per malattia. Dipende anche dalla gravità della patologia, dal metodo di rimozione, dal tipo di anestesia e dalle condizioni del bambino..

Dopo 2-4 ore dopo l'intervento chirurgico in anestesia generale, quando il mal di testa è passato, i piccoli pazienti possono alzarsi dal letto, camminare e persino mangiare. Dopo un'operazione di adenotomia, i medici raccomandano una dieta speciale. Non preoccuparti se la temperatura aumenta leggermente.

Nutrizione

Dieta obbligatoria dopo la rimozione delle adenoidi. Se si osserva, il periodo di recupero di un piccolo paziente è significativamente ridotto.

Dalla dieta per diversi giorni, è necessario escludere cibi caldi, freddi, nonché cibi duri, piccanti e dannosi. Il cibo per bambini è composto da purea di prodotti, porridge per diversi giorni.

Il medico prescrive vitamine e minerali usati nei corsi di rafforzamento per i bambini. Da un naso che cola e per facilitare la respirazione, viene prescritto loromax campo cutaneo per bambini del periodo postoperatorio.

L'attività fisica è esclusa per 30-40 giorni. Per lo stesso periodo, il bambino deve essere protetto dal contatto con pazienti infetti.

Possibili complicazioni

Come si comportano le adenoidi dopo la rimozione e sorgeranno problemi dopo l'intervento chirurgico

I genitori che hanno subito un trattamento chirurgico durante l'infanzia sanno quali complicazioni sorgono dopo l'intervento chirurgico. It:

  • sanguinamento (una complicazione comune che può essere eliminata solo rimuovendo tutti i resti delle adenoidi);
  • infiammazione accompagnata da febbre;
  • mal di testa, vertigini, debolezza;
  • la probabilità di infezione;
  • gonfiore del rinofaringe;
  • naso che cola, mal di gola;
  • odore e dolore spiacevoli durante la deglutizione;

Il rischio di complicanze dipende dal chirurgo. Ma anche la salute del piccolo paziente non funziona correttamente, causando problemi e ansia a genitori e medici. Pertanto, soppesando tutti i possibili esiti della chirurgia. Il medico prende la decisione e i genitori sono tenuti a seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico dopo l'operazione.

Importante da ricordare! La chirurgia per rimuovere le adenoidi in un bambino è associata a un trauma psicologico. Tenerlo al minimo.

Specialità: Otorinolaringoiatra
Esperienza lavorativa: 25 anni

Adenoidi: rimuovere o no? Test per il grado di adenoidi nei bambini

Cosa sono le adenoidi? Come vengono diagnosticate le adenoidi di secondo grado??

La primavera è il momento in cui i genitori, sfiniti dal raffreddore in un bambino, stanchi di lottare con la congestione nasale, molto spesso ricevono un rinvio da un medico ORL per rimuovere le adenoidi. È necessario rimuovere le adenoidi, dice l'otorinolaringoiatra Ivan Leskov, che ha scritto un intero libro sul trattamento delle adenoidi - "Adenoidi senza chirurgia". E per i genitori, ha creato un semplice test che consente di valutare lo stato delle adenoidi in un bambino.

Se chiedi al bambino di aprire la bocca e dire "a" (che, a proposito, non è molto corretto dal punto di vista della tecnica d'esame), allora non vedrai le adenoidi - ti saranno nascoste dal palato molle. Allo stesso modo, non è possibile vedere le adenoidi attraverso il naso se si accende una torcia. Persino un medico ORL che utilizza un riflettore e un dilatatore nasale, guardando nel naso, non vede le adenoidi. Per vederli e valutarli, sono necessari metodi di ricerca speciali: radiografia, tomografia computerizzata, endoscopia del rinofaringe, esame del rinofaringe con uno specchio.

Quindi, se il medico non ha usato nessuno dei metodi elencati durante l'esame, ma ti ha detto: "Il bambino ha adenoidi, è necessario rimuovere", non correre alla disperazione. Il medico non ha diagnosticato, fatto un'ipotesi E l'assunzione non è affatto un'indicazione per un intervento chirurgico.

Cosa sono le adenoidi?

Le adenoidi, nonostante siano chiamate al plurale, sono l'amigdala. Si trova nel rinofaringe, immediatamente dietro il naso. Devo dire che abbiamo più di un'amigdala - ci sono anche tonsille palatine (a volte sono chiamate ghiandole ed è facile vederle se il bambino apre la bocca), ci sono tonsille tubulari - coprono l'ingresso alla bocca delle tube di Eustachio in modo che l'infezione non è scivolata attraverso questi stessi tubi dal rinofaringe nell'orecchio e non ha causato l'otite media.

Ci sono molte altre tonsille e collettivamente sono chiamate l'anello linfoide della faringe. Questo anello controlla l'ingresso del corpo per l'ingresso di tutti i tipi di microbi, virus e altri spiriti maligni.

Il tessuto linfoide è costituito da una base (tessuto connettivo) e cellule linfoidi - leucociti che sono arrivati ​​lì da tutti gli angoli del corpo.

Quando il corpo cresce, la maggior parte del duro lavoro per combattere l'infezione in arrivo ricade sulle adenoidi (per questo motivo, crescono). E poiché il corpo è ancora piccolo e il suo sistema immunitario è immaturo, i linfociti raccolti da tutto il corpo stanno solo imparando a riconoscere le cellule estranee - antigeni.

A circa 6-7 anni, le adenoidi passano il testimone alle tonsille palatine (che sono ghiandole) e iniziano a diminuire lentamente. È su questo che si basa la convinzione che un bambino possa semplicemente superare le adenoidi.

Esternamente, le adenoidi sono divise in tre lobuli, sono rosa e al centro c'è una lacuna superficiale - è in questa lacuna che vengono raccolti muco e pus quando inizia l'infiammazione.

Da soli, le adenoidi sono scarsamente rifornite di sangue - solo i vasi capillari vanno da loro. Questo è esattamente il motivo - a causa della scarsa afflusso di sangue - i medici suggeriscono così facilmente di rimuovere le adenoidi ed è per questo che il trattamento antibiotico molto spesso non ha alcun effetto sull'infiammazione delle adenoidi stesse..

E le adenoidi non hanno un bordo chiaro con i tessuti circostanti (come, ad esempio, le tonsille palatine, che hanno una capsula), quindi è completamente impossibile rimuoverle fisicamente. Tuttavia, rimangono piccoli accumuli di cellule linfoidi, da cui poi - in condizioni appropriate - le adenoidi crescono felicemente alle loro dimensioni precedenti.

Come un medico diagnostica le adenoidi

Se il medico ti ha diagnosticato le adenoidi, la domanda su come ha fatto è molto importante.

Un esame tipico assomiglia a questo: il medico valuta le condizioni del bambino (se il medico ha lavorato in clinica per più di cinque anni, uno sguardo è sufficiente per questo), quindi ascolta i reclami, quindi indaga fluentemente i linfonodi e guarda nelle orecchie, nella gola e nel naso del bambino.

Ricordiamo che le adenoidi, proprio come guardare nel naso e nella gola, non possono essere viste. E se il medico, dopo un tale esame, ti ha diagnosticato "adenoidi di secondo grado", allora non le ha viste e non ha stabilito le loro dimensioni. In un linguaggio volgare, eri semplicemente cresciuto.

Quindi cosa dovrebbe fare un medico per vedere le adenoidi??

  1. Il metodo più antico è l'esame digitale del rinofaringe. Il dottore inserisce un dito nella bocca del bambino e cerca, inserendo un dito nel rinofaringe, di sentire le adenoidi. Quando si sondano le adenoidi, il grado del loro ingrandimento è facile da stabilire, ma la probabilità di lesioni è alta - le adenoidi infiammate rispondono al minimo tocco con sanguinamento.
  2. Esame del rinofaringe con uno speculum (rinoscopia posteriore). Il dottore prende uno specchio tondo molto piccolo con una lunga maniglia e cerca di spingerlo nella gola del bambino il più profondamente possibile. Tale esame consente non solo di valutare il grado di allargamento delle adenoidi, ma anche di vedere cambiamenti infiammatori su di essi. Tuttavia, l'unico modo per documentare ciò che il medico vede è scrivendolo sulla carta. Quindi devi prendere la parola del dottore.
  3. Radiografia del rinofaringe. Per molto tempo, i medici, senza preoccuparsi di esaminare il rinofaringe, hanno inviato silenziosamente i bambini con difficoltà nella respirazione nasale per i raggi X. Tuttavia, i raggi X egualmente "vedono" sia i tessuti molli (adenoidi) sia il muco o il pus accumulati sulla superficie - sotto forma di un'ombra grigia che copre il lume del rinofaringe. Ciò significa che i raggi X possono facilmente aggiungere al bambino un grado o due di ingrandimento delle adenoidi. E anche se il bambino è semplicemente malato spesso e si è accumulato un moccio nel suo rinofaringe, ti verrà comunque inviato un intervento chirurgico con una diagnosi di adenoidi di terzo grado..
  4. Oggigiorno, i medici sempre più spesso, invece della radiografia o dell'esame del rinofaringe con uno specchio, conducono un esame endoscopico del rinofaringe. Questo è il metodo diagnostico più moderno, più informativo e più prestigioso, se così posso dire. Il medico esamina il naso del bambino con un tubo speciale - molto lungo e sottile, con una torcia all'estremità.

Ma! L'endoscopio fornisce un aumento fino a 50 volte. I passaggi nasali del bambino sono stretti e il tempo per l'esame è limitato. E ad un certo punto, il medico, passando l'endoscopio attraverso il naso, si appoggia semplicemente sulle adenoidi, che, con lo stesso ingrandimento di 50 volte, sembreranno incredibilmente enormi al medico (e anche a te). Il risultato è la stessa aggiunta di uno o due gradi alle adenoidi non troppo invase.

Se rimuovere le adenoidi da un bambino: un test per i genitori

Questo è un test molto semplice per determinare se tuo figlio ha bisogno di rimuovere le adenoidi o se il problema può essere risolto con metodi di trattamento conservativo (ne parleremo la prossima volta).

Il test consiste in sole sette domande, che si basano sulle linee guida europee per il trattamento delle adenoidi. Per superare il test, le informazioni che i genitori possono ottenere solo osservando il bambino sono sufficienti.

1. Quanti anni ha il bambino?
Meno di 3 anni - 0 punti
Da 3 a 5 anni - 1 punto
Dai 5 ai 6 anni - 2 punti

2. Con quale frequenza il bambino si ammala??
6 volte in sei mesi o più - 0 punti
4 a 6 volte ogni sei mesi - 1 punto
Meno di tre volte - 2 punti

3. Quando un bambino ha il naso chiuso?
Respira sia durante il giorno che durante il sonno - 0 punti
Sdraiato solo di notte - 1 punto
Nessun respiro attraverso il naso, né giorno né notte - 2 punti

4. La respirazione diventa più facile in estate?
Sì, dopo una gita al mare, il bambino respira liberamente attraverso il naso - 0 punti
Sì, ma si ammala anche in estate, e poi il naso si blocca di nuovo - 0 punti
No, anche in mare il bambino non respira attraverso il naso - 2 punti

5. C'è una tosse al mattino?
Sì - 0 punti
No - 1 punto

6. Il bambino chiede quando gli parli?
Il bambino non chiede mai più - 0 punti
Chiede di volta in volta o in caso di malattia - 1 punto
Chiede sempre di nuovo e spesso non sente quando viene chiesto - 2 punti

7. Il bambino ha tonsille palatali ingrossate o linfonodi cervicali??
È sempre; i linfonodi ingrossati sono visibili ad occhio nudo - 0 punti
Aumenta solo quando il bambino è malato - 1 punto
Non aumentato - 2 punti

Cosa significa il numero di punti segnati?

10-13 punti - sfortunatamente, sei sfortunato. Questa condizione è chiamata ipertrofia adenoidea e il problema può essere risolto solo con un intervento chirurgico.

6-12 punti: le adenoidi, ovviamente, sono ingrandite, ma sono ingrandite a causa dell'infiammazione. Se credi alle raccomandazioni europee, allora esegui meglio un trattamento conservativo volto a ridurre l'infiammazione e non andare sotto i ferri. E solo quando l'infiammazione viene soppressa, vale la pena considerare se hai davvero bisogno di un intervento chirurgico. Se segui il consiglio del medico e fai un rinvio per adenotomia, è probabile che tu abbia una ricaduta di adenoidi entro 6-12 mesi..

0-5 punti. In realtà non hai adenoidi. Semmai, è un po 'di coriandolo che è abbastanza facile da affrontare. E dimentica tutto quello che ti ha detto il dottore.

Per domande mediche, assicurati di consultare un medico in anticipo

Indicazioni per la rimozione di adenoidi nei bambini

Molti genitori sono preoccupati della questione se sia necessario rimuovere le adenoidi quando compaiono evidenti segni di patologia. Questo argomento causa molte polemiche. Per capirlo, dovresti capire da dove provengono le adenoidi e quanto sono pericolose. Le tonsille si trovano nel rinofaringe, formando un anello linfoide. Come altre formazioni del sistema linfatico, le tonsille sono strutture immunitarie e devono proteggere il corpo dai germi. Sulla via della penetrazione, i patogeni incontrano le tonsille, che assicurano la loro neutralizzazione.

Il contenuto dell'articolo

Normalmente, il tessuto linfoide è in grado di crescere di dimensioni per aumentare la protezione contro le infezioni. Tuttavia, dopo la distruzione dei patogeni, le sue dimensioni vengono ripristinate e i sintomi della congestione nasale e del naso che cola passano. Nel caso di un frequente attacco di microbi infettivi, il tessuto linfoide non ha il tempo di tornare alle sue dimensioni precedenti, poiché è necessario mantenere costantemente la difesa.

Di conseguenza, il tessuto linfoide ipertrofico della tonsilla faringea, chiamato adenoidi, porta alla comparsa di sintomi tipici della malattia:

  • congestione nasale:
  • respirare attraverso la bocca;
  • russare durante il sonno;
  • voce nasale.

Nota che le adenoidi sono terribili non per i loro sintomi, ma per le complicazioni, quindi, con un complicato decorso della patologia, sorge la domanda se valga la pena rimuovere le adenoidi per il bambino. Gli otorinolaringoiatri raccomandano di posticipare l'intervento chirurgico nei bambini di età inferiore ai tre anni. Ciò è dovuto alla formazione dell'immunità e ai processi di rigenerazione accelerata, che spesso portano alla ripetuta proliferazione del tessuto linfoide. D'altra parte, le tonsille fanno parte del sistema immunitario, quindi, rimuovendole, un bambino piccolo perde una protezione aggiuntiva contro le infezioni.

A che età vengono rimosse le adenoidi?

Le tonsille possono crescere fino a 8 anni, dopo di che il tessuto linfoide subisce cambiamenti sclerotici e diminuisce gradualmente di volume.

Il problema negli adulti con adenoidi non si presenta a causa della loro assenza. La loro operazione può essere eseguita a causa della degenerazione maligna dei tessuti.

Indicazioni per la chirurgia

Quando le adenoidi nei bambini vengono rimosse o meno, l'otorinolaringoiatra decide sulla base dei risultati diagnostici. Per stabilire le indicazioni, sono richiesti rinoscopia, faringoscopia ed esame radiografico. Ciò consente di determinare il grado di proliferazione del tessuto linfoide e valutare le condizioni delle tonsille:

  • la presenza di muco e secrezione purulenta sulla superficie della tonsilla;
  • l'ombra della mucosa delle escrescenze linfoidi;
  • mucosa liscia e lucida indica gonfiore dei tessuti e presenza di un processo infiammatorio. In questo caso, viene prescritto un trattamento farmacologico per ridurre la gravità dell'infiammazione, dopo di che la diagnosi viene ripetuta e la questione dell'operazione viene risolta..

Il terzo grado di adenoidi non è sempre un'indicazione per un intervento chirurgico, ma la presenza di gravi complicanze nel secondo grado richiede un intervento chirurgico.

Le indicazioni per la rimozione delle adenoidi nei bambini sono complicazioni come:

  • perdita dell'udito. Il deterioramento della funzione uditiva si verifica a causa di una diminuzione del lume del tubo uditivo a causa di escrescenze linfoidi. L'aria non è in grado di passare a tutto volume, sopprimendo così le vibrazioni del timpano. Di conseguenza, i genitori possono notare che il bambino spesso chiede di nuovo o non reagisce a lui per la prima volta. L'udito è carico sia di una riduzione delle prestazioni scolastiche sia di una minaccia alla vita sulla strada dovuta al passaggio delle auto;
  • faccia adenoidea, quando la forma dello scheletro facciale cambia a causa della prolungata assenza di respirazione nasale. In questo caso, la mascella superiore è allungata, si nota la voce nasale, il morso è disturbato e il bambino non può pronunciare alcune lettere. L'espressione sul viso è desolante e stanca;
  • diffusione dell'infezione ai tessuti sani circostanti con sviluppo di faringite, sinusite o tracheite. L'interruzione della permeabilità all'aria attraverso il rinofaringe, il ristagno del muco e il gonfiore della mucosa portano alla conservazione dei microbi patogeni nelle pieghe della mucosa e delle lacune, che supporta l'infiammazione cronica. L'esame può rivelare ipertrofia delle tonsille palatine, iperplasia o atrofia della mucosa della parete faringea e depositi purulenti. Con un'esacerbazione della malattia, si sviluppa una clinica violenta con tosse, naso che cola, mal di gola e febbre alta;
  • apnea. I bambini con adenoidi possono temporaneamente smettere di respirare mentre dormono, facendo battere più forte il cuore dei genitori. I frequenti periodi di apnea non solo compromettono la funzione cerebrale, ma sono anche pericolosi per la vita;
  • otite media cronica. Le crescite linfoidi portano a un deterioramento della pervietà del tubo uditivo, a una ridotta funzione di ventilazione e all'attivazione della flora opportunistica nella cavità dell'orecchio medio. La moltiplicazione dei microbi contribuisce al rilascio di liquido infiammatorio e allo sviluppo dell'otite media. La malattia acquisisce un decorso cronico a causa della costante presenza di agenti patogeni e condizioni favorevoli per la loro vita. Inoltre, notiamo che l'otite media si sviluppa molto più velocemente nei bambini a causa della congestione nasale rispetto agli adulti. Nell'infanzia, il diametro della tromba di Eustachio è più piccolo, quindi anche un leggero gonfiore della mucosa porta a compromissione dell'udito;
  • adenoidite frequente (4-6 volte l'anno). Il loro sviluppo è dovuto alla costante presenza di infezione nella tonsilla faringea, che, con la minima diminuzione dell'immunità, si attiva e inizia a moltiplicarsi, provocando un'esacerbazione dell'infiammazione. Non è difficile sospettare l'adenoidite, perché si manifesta con febbre febbrile, congestione nasale e dolore durante la deglutizione;
  • veloce affaticamento, disattenzione e dimenticanza. I cambiamenti nel funzionamento del sistema nervoso, incluso il cervello, si verificano a causa della insufficiente fornitura di ossigeno al corpo, che provoca agli organi di soffrire di ipossia. Il bambino si lamenta di vertigini, sbadigli costantemente, sonnolenza, distrazione e rifiuta anche di frequentare sezioni sportive;
  • allergie frequenti L'ipersensibilità del sistema immunitario a vari allergeni si sviluppa a causa di infezione cronica, che aumenta la sensibilizzazione del corpo e riduce le proprietà protettive del sistema immunitario.

Se i genitori non sono d'accordo con l'opinione dell'otorinolaringoiatra sulla necessità di un intervento chirurgico, possono consultare un altro specialista o anche due.

Fase preparatoria per la chirurgia

Per un medico ORL, l'adenotomia è un'operazione semplice e di routine. Dura non più di 15 minuti e può essere eseguito anche in regime ambulatoriale. Entro 4-5 ore dall'intervento, i genitori possono portare a casa il piccolo paziente, ovviamente, a condizione che non ci siano complicazioni.

Le adenoidi vengono rimosse in anestesia locale o generale. Prima dell'operazione, viene consultato un anestesista che, in base ai risultati diagnostici, tenendo conto dell'età e delle caratteristiche mentali del bambino, sceglie il tipo di anestesia. Il medico parla di tutte le possibili complicanze e del periodo postoperatorio quando il paziente si sveglia.

È meglio eseguire l'adenotomia all'inizio dell'autunno, quando il corpo del bambino è pieno di vitamine e il sistema immunitario è in buone condizioni..

In inverno, esiste un alto rischio di sviluppare ARVI, sullo sfondo del quale non sono ammessi interventi chirurgici.

Nei bambini con adenoidi, il recupero dopo ARVI richiede circa un mese, quindi è piuttosto difficile scegliere la data dell'operazione. Per quanto riguarda l'ora legale, quando fa caldo, aumenta il rischio di infezione e complicazioni purulente nel periodo postoperatorio, poiché queste sono le migliori condizioni per la riproduzione dei batteri. D'altra parte, la febbre alta aumenta il sanguinamento, quindi c'è il rischio di sanguinamento..

Grazie all'esame preoperatorio, vengono rivelate controindicazioni che impediscono di eseguire l'adenotomia. Questi includono:

  • esacerbazione della patologia infettiva e infiammatoria cronica (pielonefrite, tonsillite);
  • stadio acuto di una malattia infettiva (ARVI, influenza);
  • il primo mese dopo la vaccinazione, poiché si verificano reazioni immunologiche nel corpo, riducendo temporaneamente il livello di difesa immunitaria;
  • asma bronchiale grave e reazioni allergiche;
  • patologia del sangue, quando la sua coagulabilità diminuisce, predisponendo ad un aumento del sanguinamento.

I genitori dovrebbero conoscere le possibili complicazioni dell'operazione, in modo da non farsi prendere dal panico senza motivo, ma se necessario, consultare un medico in tempo:

  • una temporanea riduzione dell'immunità associata a stress e chirurgia;
  • congestione nasale, russare per due settimane;
  • muco nasale striato di sangue e croste sanguinolente.

Per ridurre il rischio di infezione, è necessario assicurarsi che il bambino venga esonerato dalla scuola e dalle attività sportive in anticipo. Gli viene mostrato di limitare l'attività fisica e le situazioni stressanti..

Operazione o farmaci

Le indicazioni per la rimozione delle adenoidi sono fornite dal medico, tuttavia l'operazione non può essere eseguita senza il consenso dei genitori. Naturalmente, in presenza di gravi complicazioni, l'adenotomia viene eseguita senza esitazione, ma in situazioni controverse, va ricordato che:

  • la rimozione delle adenoidi porta a un parziale indebolimento delle difese dell'organismo, poiché l'amigdala fa parte del sistema immunitario. Di conseguenza, il bambino diventa più suscettibile alle infezioni e aumenta il rischio di sviluppare pollinosi, rinite allergica e tracheite;
  • dopo l'adenotomia, il bambino non si ammalerà di meno, perché la frequenza dell'ARVI dipende dal livello di immunità e dalla salute generale;
  • l'intervento chirurgico non garantisce l'assenza del rischio di proliferazione del tessuto linfoide. La probabilità di recidiva è più alta nei bambini piccoli. Non dimenticare che la qualità dell'operazione dipende anche dall'esperienza del chirurgo e dal metodo di rimozione della tonsilla. Se il tessuto iperplastico non viene rimosso completamente, i suoi resti possono causare una ricaduta;
  • La congestione nasale potrebbe non essere una manifestazione di adenoidi, ma un setto deviato, sinusite cronica o rinite allergica. La conseguenza di ciò è la mancanza di effetto dall'operazione, poiché la respirazione nasale non verrà ripristinata.

Dopo aver rimosso le adenoidi dal bambino, il trattamento conservativo non deve essere interrotto. Corsi di trattamento regolari prevengono l'iperplasia dei tessuti ed eliminano completamente il focus dell'infezione. Nel trattamento, puoi usare:

  • mezzi per lavare le cavità nasali, che possono essere acquistati in farmacia (Aqua Maris, Humer) o preparati in modo indipendente (soluzione di sale marino - 3 g per 220 ml di acqua calda). Si usano anche decotti di erbe come camomilla, corteccia di quercia, salvia o foglie di eucalipto;
  • medicinali per instillazione nasale (Vibrocil, Collargol, succo di Kalanchoe);
  • soluzioni per il risciacquo dell'orofaringe (Miramistin, Givalex, Furacilin);
  • antistaminici (Loratadin, Suprastin) per ridurre l'edema della mucosa e normalizzare la respirazione nasale;
  • immunomodulatori (IRS-19, Immudon), migliorando la protezione locale.

I genitori dovrebbero ricordare che il successo nel trattamento delle adenoidi dipende direttamente dallo stato del sistema immunitario. A questo proposito, non dimenticare di indurire il bambino, la terapia vitaminica, la corretta alimentazione, l'esercizio fisico, gli esercizi di respirazione e il trattamento tempestivo della patologia infettiva cronica. Soprattutto per i bambini, è utile soggiornare in una zona con un clima marino, montano o forestale..

Trattamento chirurgico delle adenoidi: quale metodo scegliere e come preparare?

I genitori sono spesso preoccupati se è possibile rimuovere le adenoidi, in quali casi e quali conseguenze aspettarsi dall'operazione. Per rispondere a queste domande, è necessario sapere cos'è l'adenoidite, indicazioni per adenotomia e possibili conseguenze..

  • Adenotomia classica senza anestesia
  • Operazione in anestesia generale
  • Chirurgia endoscopica e rimozione laser

Indicazioni e controindicazioni per la rimozione di adenoidi

L'adenoidite è un'infiammazione e una proliferazione del tessuto linfoide nel rinofaringe. Un lieve grado della malattia viene trattato con metodi conservativi, ma ci sono ragioni che richiedono un intervento chirurgico. La rimozione delle adenoidi è prescritta solo per motivi urgenti che minacciano la salute e la vita del bambino. L'operazione per rimuovere le adenoidi nei bambini viene eseguita dopo diversi esami e tentativi di trattamento terapeutico. Quando la terapia non dà risultati o ci sono serie indicazioni per la rimozione di adenoidi, viene eseguita l'adenotomia.

In questi casi è necessario un intervento chirurgico:

  1. Crescita eccessiva dei tessuti che impedisce al bambino di respirare, udire, a volte persino parlare.
  2. Otite media frequente, infezioni respiratorie.
  3. Lo sviluppo di apnea notturna, arresto respiratorio nel bambino.
  4. Malocclusione, malformazione delle ossa facciali a causa di una bocca costantemente aperta.
  5. Malattie sistemiche e reumatiche: reumatismi, vasculite, artrite.
  6. Mancanza di miglioramento dal trattamento conservativo.

In alcuni casi, è necessaria la rimozione articolare delle tonsille nella gola con le adenoidi. Questa operazione è necessaria quando:

  • tonsillite purulenta frequente,
  • malattia reumatica causata da streptococchi,
  • grave crescita eccessiva delle tonsille, che impedisce al cibo di essere ingerito e respirare.

La vegetazione delle adenoidi a 2-3 gradi blocca in modo significativo i passaggi nasali, il che porta a una violazione dell'afflusso di sangue al cervello. In molti casi, porta a disturbi dello sviluppo mentale, emotivo e del linguaggio. Pertanto, anche se non ci sono altre indicazioni per la rimozione di adenoidi, un logopedista o uno psicologo insiste sulla chirurgia.

L'adenotomia di solito non viene eseguita su bambini di età inferiore a 2 anni senza cause potenzialmente letali. Altre controindicazioni includono:

  1. Tendenza emorragica, bassa coagulazione del sangue.
  2. Struttura anormale del palato molle e duro.
  3. Tubercolosi.
  4. Diabete mellito in fase di scompenso.

L'operazione non viene eseguita per naso che cola, febbre, malattie virali acute e infettive del tratto respiratorio.

Preparazione ed esami prima dell'intervento chirurgico

Prima di rimuovere le adenoidi in un bambino, è necessario risolvere una serie di domande necessarie: dove rimuovere le adenoidi, a quale medico rivolgersi, quale tipo di intervento chirurgico scegliere? Dopo aver risolto queste domande, il bambino e il genitore che saranno con lui in ospedale dovrebbero sottoporsi ad alcuni esami..

Indipendentemente dall'età dell'operazione, sono necessari test:

  1. Analisi del sangue generali e biochimiche.
  2. Sangue per la coagulazione.
  3. Analisi generale delle urine.
  4. enterobiasis.
  5. Feci per uova, vermi e protozoi.
  6. Epatite ematica B e C.

Queste analisi sono valide per non più di 10 giorni, quindi è necessario calcolare la data di scadenza in modo che tutti i risultati siano pronti per l'operazione. Se l'operazione si svolgerà in anestesia generale, è necessaria un'analisi del livello di elettroliti nel sangue e un elettrocardiogramma. Dall'età di 14 anni sono necessarie una nuova fluorografia e un'analisi per la sifilide.

Quando tutti i risultati del test sono pronti, è necessario andare con il bambino dal pediatra per un certificato di contatti con pazienti infetti. Questo certificato è valido solo per 3 giorni. L'accompagnatore dovrebbe portare con sé una fluorografia di non più di un anno e donare il sangue per la sifilide. È necessario prendere copie dei documenti:

  • politica,
  • SNILS,
  • certificato di nascita,
  • passaporto per adulti e certificato di vaccinazione per bambini.

Il giorno stabilito, insieme a tutte le analisi, i documenti e un rinvio per il ricovero, dovresti andare al dipartimento di ricovero dell'ospedale.

I primi tre o quattro giorni si prepareranno per un intervento chirurgico sulle adenoidi. La preparazione include farmaci sotto forma di compresse o iniezioni per una migliore coagulazione del sangue e misure igieniche locali: vengono instillati nel naso e irrigano la gola con farmaci antisettici, di norma, questo è Miramistin.

Alla vigilia dell'operazione sulle adenoidi, i bambini hanno bisogno di una cena leggera, escludendo tutto ciò che è dannoso e pesante. Al mattino, il bambino prenderà il sangue per la coagulazione. In questo giorno, prima dell'intervento, non puoi né mangiare né bere. L'unica cosa che è consentita è sciacquare la bocca con acqua in modo che la sete non ti disturbi troppo..

La preparazione dovrebbe essere non solo fisiologica, ma anche psicologica: è necessario dire al bambino come le adenoidi vengono rimosse nei bambini, perché è necessario, per rassicurare che dopo l'operazione sarà accanto a una persona cara.

Quando ti viene chiesto se farà male, puoi tranquillamente rispondere che no, non fa male. Dopo la rimozione, il bambino non ricorda nemmeno cosa gli è successo.

Tipi di interventi chirurgici e periodo postoperatorio

I genitori di bambini che sviluppano adenoidi devono sapere come rimuoverli. Esistono diversi metodi per rimuovere le adenoidi nei bambini. In che modo aderire, decide il medico, valutando le condizioni del bambino. Ma i genitori dovrebbero anche sapere come sta andando l'operazione. Differiscono in due modi: tipo di strumenti e anestesia. Modi per rimuovere le adenoidi nei bambini:

  1. Adenotomia classica.
  2. Operazione in anestesia generale.
  3. Metodo endoscopico.
  4. Rimozione laser.

Adenotomia classica senza anestesia

Le adenoidi nei bambini vengono rimosse rapidamente durante questa operazione. Questo metodo, di diritto, può essere chiamato l'intervento più veloce: il medico non impiega più di 10 minuti per ciascun paziente. Come vengono rimosse le adenoidi nei bambini in modo classico:

  1. Il bambino viene portato in una sala di trattamento, seduto su una sedia speciale o posizionato su un divano. In rari casi, il bambino può stare in piedi. Durante l'operazione, viene trattenuto dalle infermiere in modo da non interferire con il medico con i suoi movimenti. In età avanzata, il bambino ha bisogno di aggrapparsi autonomamente a corrimani speciali.
  2. Per i più piccoli, un sedativo viene iniettato in una vena. Viene eseguita l'anestesia locale: una soluzione anestetica viene spruzzata nel naso, molto spesso lidocaina, novocaina o ultracaina.
  3. Dopo l'anestesia, uno speciale coltello curvo, adenotome, viene inserito nella cavità orale. Lo strumento è avvolto dietro il palato molle e il tessuto troppo cresciuto viene tagliato con un movimento acuto.

I bambini sotto l'influenza di un sedativo non provano dolore e non capiscono cosa sta succedendo a loro. Il sanguinamento dopo l'adenotomia è insignificante e ricorda molto rapidamente, i bambini non hanno il tempo di spaventarsi. Dopo l'operazione, il bambino viene portato nel reparto in una barella, deve sdraiarsi per almeno mezz'ora. Non puoi né mangiare né bere per un'ora.

L'indubbio vantaggio di questo metodo è il rapido ritorno del bambino a uno stile di vita normale. L'aspetto negativo è che l'operazione viene eseguita "alla cieca" e può verificarsi una nuova crescita dei tessuti.

Operazione in anestesia generale

Per i pazienti più piccoli, il medico può prescrivere un'operazione usando l'anestesia generale. Che tipo di anestesia viene decisa dall'otorinolaringoiatra insieme all'anestesista dopo un esame completo del bambino.

Le azioni del medico non differiscono dal metodo in cui le adenoidi vengono rimosse nei bambini in anestesia locale..

L'anestesia può essere:

Gli anestesisti avvertono: è indesiderabile usare l'anestesia generale senza indicazioni serie. L'anestesia generale può essere più dannosa che se il bambino avvertisse un lieve dolore con l'anestesia locale.

L'anestesia generale passata minaccia le seguenti conseguenze:

  1. Nausea.
  2. Vertigini.
  3. Disturbi del sonno.
  4. Aspirazione del contenuto gastrico durante l'intervento chirurgico.

Un'operazione viene eseguita in anestesia generale quando è necessario rimuovere congiuntamente le tonsille e le adenoidi. Ciò accade quando una ghiandola invasa è una costante fonte di infezione nel rinofaringe. Questa tecnica si chiama adenotonsillotomia..

Chirurgia endoscopica e rimozione laser

Un buon risultato è la rimozione delle adenoidi sotto controllo endoscopico. Questo metodo viene spesso utilizzato per la crescita ripetuta dei tessuti. Una piccola telecamera viene introdotta nella cavità, con l'aiuto della quale l'immagine viene visualizzata sullo schermo del monitor. L'operazione viene eseguita in tenera età in anestesia generale. Nell'adolescenza è possibile utilizzare l'anestesia locale, ma questo dipende dalla preparazione psicologica del bambino.

Il metodo endoscopico consente di rimuovere tutto il tessuto troppo cresciuto, riducendo il rischio di recidiva. Sotto il controllo di un endoscopio, l'operazione viene eseguita con il metodo della cobalazione - la rimozione del tessuto adenoide con un raggio al plasma. Questa è la tecnologia più moderna e la sua applicazione non è così diffusa rispetto ad altri metodi..

Il metodo più efficace è l'adenotomia laser. Secondo il suo effetto, il metodo può essere chiamato coagulazione laser. Il laser riduce il rischio di sanguinamento a quasi zero. L'indubbio vantaggio del suo utilizzo è il suo effetto analgesico, motivo per cui può essere utilizzato senza anestesia aggiuntiva. Questo metodo non richiede il ricovero in ospedale; un'ora dopo l'operazione, il bambino può tornare a casa. Raggio laser:

  • colpisce solo i tessuti infiammati,
  • impedisce la formazione di edema,
  • promuove una rapida guarigione della mucosa.

Complicanze e recupero dopo l'intervento chirurgico

L'adenotomia raramente fallisce, ma anche con l'operazione corretta, c'è il rischio di complicanze:

  1. Scoperta di sanguinamento.
  2. Aumento della temperatura.
  3. Infezioni nel rinofaringe.
  4. Infiammazione dell'orecchio medio.
  5. Ric proliferazione del tessuto linfoide.

Le complicazioni portano a ripetuti interventi chirurgici e, naturalmente, aumentano notevolmente i tempi di recupero. Ecco perché è importante una formazione adeguata e la selezione di un buon specialista. Se l'operazione ha esito positivo, lo scarico ha luogo il giorno 4-5. Per il recupero più veloce, nomina:

  1. Gocce di vasocostrittore (Nazivin, Vibrocil).
  2. Oli curativi: olivello spinoso, pesca, olio di thuja.
  3. Preparativi per aumentare l'immunità locale: Bronchomunal, Bronchovaxon, Irs-19.

Per due settimane, il bambino deve evitare la folla per non subire infezioni e rifiutarsi di esercitare. Nella prima settimana, è indesiderabile lavare i capelli per non provocare emorragie.

La rimozione delle adenoidi e il taglio delle tonsille richiedono una riabilitazione più lunga:

  1. Per la prima settimana, non dovresti mangiare cibi caldi e piccanti, il cibo deve essere grattugiato.
  2. Rifiuta il bagno caldo per 10-15 giorni.
  3. Evita lo sforzo per un mese.

Inoltre, dovrebbe essere evitata un'esposizione prolungata al sole, l'aria nella stanza del bambino dovrebbe essere umida e fresca..

I genitori sono spesso interessati alla domanda su quanto costa rimuovere le adenoidi. Un'adenotomia classica è di solito un'operazione gratuita. Viene eseguito in policlinici statali con una polizza assicurativa obbligatoria. L'uso dell'anestesia e dei metodi endoscopici richiede un pagamento. Il costo dell'operazione varia da 12.000 a 35.000 migliaia di rubli. Il prezzo dipende dal metodo di intervento e dalla clinica in cui le adenoidi verranno rimosse per il bambino.

La rimozione delle adenoidi non è un'operazione altamente traumatica. Con la corretta aderenza alle raccomandazioni mediche, sia durante la preparazione all'intervento che durante il recupero postoperatorio, il corpo del bambino si riprenderà rapidamente e il rischio di reinfiammazione delle tonsille diminuirà significativamente.