Perché l'angina non scompare? Errori frequenti nel trattamento

Il nostro esperto è otorinolaringoiatra di altissima categoria, candidato alle scienze mediche Vladimir Zaitsev.

L'angina è una malattia abbastanza grave. I suoi sintomi sono febbre alta (38–39 gradi), arrossamento grave, infiammazione e mal di gola, che a volte non consente nemmeno di ingoiare la saliva, grave intossicazione (una persona ha la febbre, brividi, appare sudore torrenziale). Inoltre, con l'angina nelle tonsille, si verificano cambiamenti gravi, spesso irreversibili: l'amigdala cambia forma, diventa lobulare, quindi la probabilità che la tonsillite si ripresenti è piuttosto elevata.

In tal caso, cerca di non commettere errori nel trattamento.!

Errore 1: andare a lavorare

L'angina è una malattia infettiva acuta che viene trasmessa da persona a persona da goccioline trasportate dall'aria, quindi non dovresti infettare gli altri.

Ma anche se non ti importa della salute dei tuoi colleghi, devi comunque rimanere a casa. In effetti, con l'angina, è necessario un rigoroso riposo a letto. Se durante una malattia conduci uno stile di vita attivo, il corpo semplicemente non ha abbastanza forza per resistere ai batteri e i microbi iniziano a moltiplicarsi in modo particolarmente attivo. Non hanno più spazio sufficiente sulla superficie delle tonsille e quindi, con il flusso sanguigno, i patogeni entrano in altri organi: il cuore, i reni, le articolazioni. Il risultato sono gravi complicazioni come miocardite ed endocardite (infiammazione del muscolo cardiaco e rivestimento interno del cuore), artrite reumatoide, glomerulonefrite e altre malattie renali infiammatorie. Ma, anche se si possono evitare complicazioni, è necessario sapere che l'angina trasferita sulle gambe si trasforma facilmente in una forma cronica.

Errore 2: rifiuto di assumere antibiotici

I farmaci antibatterici sono usati per l'angina nel 100% dei casi. Molti sono sicuri che questa malattia possa essere di natura virale, ma l'angina è sempre un'infezione batterica (di solito è causata da streptococchi emolitici del gruppo A o B, meno spesso stafilococchi). E se è così, non puoi fare a meno degli antibiotici. Tuttavia, solo un medico può prescrivere antibiotici e determinare per quanto tempo assumere il farmaco..

Errore 3: smetti di bere antibiotici non appena ti senti meglio


Anche se ti sembra che stai andando bene, questo non significa che tutti i batteri che causano malattie siano morti. E se i microbi non sono stati completamente distrutti, non appena si interrompe l'assunzione del farmaco, inizieranno a moltiplicarsi di nuovo e la malattia tornerà. Non sarà possibile "finire" gli antibiotici rimanenti: avrai bisogno di farmaci più forti ad un dosaggio elevato.

Errore 4: legare una sciarpa di lana intorno alla gola

Pertanto, aumenti il ​​flusso di sangue al mal di gola, il che significa che aumenta il gonfiore. Se lo esageri con le procedure termiche con angina (tra l'altro, includono anche l'inalazione di vapore da patate calde), potrebbe svilupparsi il soffocamento. Non è un caso che gli antistaminici siano spesso prescritti per l'angina: hanno un effetto decongestionante.

Errore 5: concediti una marmellata di miele e lamponi

Lo zucchero e altri dolci sono un ottimo terreno fertile per i batteri. Non per niente quando si prende un tampone alla gola, il materiale per la ricerca viene spesso posto in una provetta con uno speciale sciroppo dolce. Lì, i microbi si moltiplicano in modo particolarmente attivo, il che consente di identificare rapidamente l'agente causale del mal di gola e prescrivere il giusto trattamento.

Errore 6: bere succo di mirtillo rosso

Con l'angina, qualsiasi cibo che può irritare la mucosa infiammata della gola è controindicato, cioè tutto è acido, salato, speziato, pungente. Quindi non esagerare con il limone nel tè o cercare di saturare il corpo con vitamina C usando succhi acidi. Anche essere trattati con vin brulè e altri alcolici non è una buona idea. Qualsiasi alcool brucia il mal di gola.

Errore 7: provare a raccogliere la placca in gola con un cucchiaio

In primo luogo, la placca è molto difficile da rimuovere, quindi, provando a raccoglierla, puoi provocare sanguinamento nella gola. E in secondo luogo, la placca crea un film protettivo sulle tonsille, che impedisce la diffusione dell'infezione. Quando inizi a guarire, il film si staccherà da solo. Pertanto, il massimo che puoi fare per sbarazzarti della placca è fare i gargarismi con soluzioni di soda o acqua salata con una goccia di iodio. In questo caso, solo quella parte del film che è già pronta a cadere verrà lavata via..

Infine, è difficile ottenere la completa sterilità degli strumenti a casa. Pertanto, provando a rimuovere la placca, si corre il rischio di portare ulteriori infezioni in gola..

Errore 8: trattare il mal di gola solo con risciacqui

Il risciacquo con angina non danneggerà e persino migliorerà leggermente il tuo benessere: sale e soda hanno proprietà assorbenti e rimuovono cellule morte e batteri dalla superficie della mucosa e una goccia di iodio aggiunta alla soluzione fornisce antisettico. Tuttavia, è impossibile far fronte alla malattia solo con il risciacquo senza antibiotici..

Importante!

Una malattia mortale chiamata "difterite" nella fase iniziale può essere mascherata da mal di gola. Pertanto, è meglio giocarlo in sicurezza e prendere un tampone alla gola, che determinerà la presenza del bacillo di Löffler (difterite bacillo). Questo deve essere fatto anche se si è vaccinati contro la difterite: il vaccino non fornisce una protezione del 100%, sebbene riduca significativamente la probabilità di sviluppare una forma grave della malattia. Uno striscio aiuta non solo a rimuovere la diagnosi di difterite, ma anche a identificare l'agente causale dell'angina.

Tonsillectomia o chirurgia delle tonsille

Il ricevimento è condotto dal candidato di scienze mediche, chirurgo otorinolaringoiatra
Boklin A.K.

L'articolo fornisce informazioni complete sulla chirurgia della tonsillectomia. Sono considerati i problemi relativi alle indicazioni per la rimozione delle tonsille, la preparazione all'intervento e le caratteristiche del periodo postoperatorio. Tipi di interventi chirurgici, tra cui tonsillotomia e adenotonsillotomia endoscopica.

Nella tonsillite cronica o ricorrente e altre malattie delle tonsille palatine, è necessario il loro trattamento chirurgico (rimozione) mediante chirurgia della tonsillectomia.

Cause di tonsillite

Nella faringe, tra gli archi palatine anteriori e posteriori, ci sono due tonsille palatine (popolarmente conosciute come tonsille). Sono organi del sistema immunitario umano. In essi possono manifestarsi infiammazione locale o tonsillite, che di solito è causata da batteri (streptococchi, stafilococchi, Haemophilus influenzae, pneumococchi). La maggior parte dei pazienti con tonsillite cronica sono bambini e adolescenti.

Se la tonsillite si verifica ripetutamente (ad esempio, più volte di seguito durante l'anno) o diventa cronica (ricorrente), è consigliabile rimuovere tempestivamente le tonsille. Ciò è dovuto alla formazione di un focus infettivo cronico, che influenza lo sviluppo di malattie - non solo del tratto respiratorio superiore e della cavità orale, ma anche di altri organi e sistemi (ad esempio il sistema cardiovascolare, i reni, le articolazioni).

Indicazioni per tonsillectomia

Oltre alla tonsillite cronica, questa operazione è indicata per l'allargamento patologico delle tonsille (ipertrofia), che restringono il lume della faringe.

Inoltre, può essere necessario un intervento chirurgico alla tonsillectomia per condizioni come reumatismi, pielonefrite, endocardite. Se si sospetta l'oncologia delle tonsille palatine, la papillomatosi delle tonsille palatine, in tutti i casi dopo tosillectomia, viene effettuato un ulteriore esame istologico delle tonsille.

Fino a circa quattro anni, la rimozione completa deve essere eseguita solo in caso di emergenza (ad esempio, in caso di ascesso, infiammazione purulenta incapsulata, apnea notturna), poiché a questa età le tonsille sono abbastanza importanti per lo sviluppo dell'immunità.

Quali sintomi possono richiedere la tonsillectomia?

La tonsillite provoca dolore e disagio durante la deglutizione. Inoltre, vi è una limitazione nel linguaggio, nella febbre e nelle manifestazioni infettive generali: debolezza, malessere, mal di testa, ecc..

Il pericolo per il paziente è che questo processo, a sua volta, può sviluppare un ascesso paratonsillare e alla fine portare a una pericolosa diffusione dell'infiammazione attraverso il flusso sanguigno (sepsi). Il sistema immunitario, indebolito da ascesso e sepsi, non fa fronte ai suoi compiti - questo può portare a infiammazione in altri organi: fegato, polmoni, cervello, ecc..
Con la crescita delle tonsille (ipertrofia tonsillare), il lume della faringe si restringe, in modo che il linguaggio, la deglutizione e la respirazione siano compromesse. Ciò può comportare l'arresto respiratorio durante il sonno (apnea notturna).

Questi sintomi non sono sempre indicazioni al 100% per tonsillectomia. La decisione finale a favore dell'uso della chirurgia può essere basata sulla gravità del corso e dopo l'esame da parte di uno specialista. E, ovviamente, in caso di inefficacia della terapia conservativa.

Tonsillectomia e tonsillotomia

La tonsillectomia viene eseguita sia in anestesia locale che in anestesia generale, tuttavia, va notato che l'anestesia generale è sempre preferibile sia per il paziente che per il chirurgo..

  • Rimozione completa delle tonsille (tonsillectomia).
  • Rimozione parziale delle tonsille (tonsillotomia).
  • Adenotonsillotomia endoscopica - una tecnica endoscopica per la rimozione di adenoidi e la parziale rimozione delle tonsille.

Oltre alle tecniche classiche ed endoscopiche, esiste anche una tonsillotomia laser. In questo caso, le parti ingrandite dell'amigdala vengono rimosse utilizzando la tecnologia laser. Di norma, questa tecnica è consigliata per patologie infiammatorie semplici delle tonsille.

Per la rimozione operativa di due tonsille palatine (tonsillectomia), come avviene di solito nella tonsillite cronica, la tonsilla e la capsula sono completamente separate dalle strutture circostanti.

La rimozione completa previene il ripetersi dell'infiammazione e quindi delle malattie secondarie.

Preparazione all'intervento chirurgico

I farmaci che riducono la coagulazione del sangue, come l'aspirina, devono essere evitati 2-3 settimane prima dell'intervento. Questo dovrebbe essere discusso con il medico chirurgo ORL.

Ulteriori restrizioni associate all'assunzione di cibo e all'assunzione di liquidi sono anche discusse con uno specialista. Di norma, questo intervallo va da 2 a 4 ore, a seconda della condotta dell'anestesia.

Dopo l'operazione

Se l'operazione viene eseguita in regime ambulatoriale, il paziente deve essere consapevole che non gli è consentito guidare un'auto, altri veicoli o attrezzature per 24 ore a causa dell'effetto ancora esistente del farmaco..

Per circa due giorni dopo l'intervento chirurgico, il paziente deve mangiare solo cibi liquidi o morbidi. Gli alimenti che possono irritare la mucosa faringea, come caffè, alcool, frutta acida o cibi molto piccanti, dovrebbero essere evitati.

Oltre alle restrizioni di esercizio fisico, dovrebbero essere evitati bagni caldi o saune.

I bambini non devono essere vaccinati per sei settimane dopo l'intervento chirurgico.

Se ci sono anomalie che possono essere segni di complicanze, è necessario contattare il medico il prima possibile. In particolare, si dovrebbe prestare attenzione al sanguinamento, in quanto può essere grave, anche diversi giorni dopo l'intervento chirurgico..

Avete domande su questo intervento chirurgico? Puoi ottenere una consulenza gratuita ponendomi la tua domanda direttamente nella chat di WatsApp. Se hai bisogno di una consulenza personale, gli indirizzi e i numeri di telefono delle istituzioni mediche a Mosca e nella regione in cui ricevo i pazienti sono indicati nella pagina "Contatti".

Rispettosamente tuo, otorinolaringoiatra, chirurgo, dottore di ricerca. Boklin A.K.

Complicazioni dopo mal di gola

Complicanze dopo mal di gola purulenta

Con un trattamento adeguato, la diffusione di batteri patogeni si interrompe, il che non avviene in assenza di terapia. In questo caso, i microbi si moltiplicano in altri organi e tessuti, il che porta a una serie di complicazioni..

Qualche tempo dopo la scomparsa dei sintomi della tonsillite, c'è un lento sviluppo delle conseguenze, che assumono una forma cronica. Ma c'erano casi in cui lo sviluppo di complicanze era così rapido che il paziente aveva bisogno di un ricovero urgente in terapia intensiva. Pertanto, il trattamento del mal di gola purulento dovrebbe essere tempestivo sotto la supervisione di un medico..

Una delle complicazioni più comuni della tonsillite purulenta è:

  1. Febbre reumatica acuta che colpisce la pelle, le articolazioni e il cuore.
  2. Shock shock streptococcico - a volte si sviluppa troppo rapidamente, il che porta alla morte del paziente.

Queste complicazioni possono portare a una serie di altre conseguenze:

  • corea - un disturbo del sistema nervoso in cui il cervello viene infettato;
  • cardiopatia reumatica - può causare lo sviluppo di malattie cardiache, si manifesta con un aumento della frequenza cardiaca e dolore al cuore;
  • poliartrite - un processo infiammatorio nelle articolazioni.

Complicanze dopo herpes mal di gola

Con un trattamento correttamente prescritto e seguendo tutte le raccomandazioni del medico, non ha effetti negativi sulla salute. Se il paziente interrompe l'assunzione di farmaci e trascura la terapia locale, il paziente può riscontrare una serie di complicazioni che rappresentano un rischio per la salute. Questi includono:

Queste patologie si presentano in presenza di diverse malattie infettive, di natura fungina o batterica..

Complicazioni locali con angina

Le complicanze dell'angina possono anche essere locali, ad esempio l'otite media. Di solito questa condizione è registrata dopo tonsillite catarrale. Tuttavia, altre forme di malattia possono provocare conseguenze simili, sia negli adulti che nei bambini..

Per l'otite media, l'infiammazione dell'orecchio medio è tipica e anche il timpano è coinvolto nel processo patologico.

I seguenti sintomi sono caratteristici dell'infiammazione:

  • aumento della temperatura corporea;
  • forte dolore con spari nell'orecchio;
  • deterioramento generale del benessere;
  • perdita dell'udito ridotta o addirittura completa.

Una complicazione dell'angina può dare sotto forma di mastoidite - infiammazione del processo mastoideo. Il quadro clinico della malattia è simile ai segni dell'otite media, ma la localizzazione del dolore si verifica dietro il padiglione auricolare.

Quali altre complicazioni dell'angina possono provocare?

  1. Ascesso e cellulite.
  2. Sviluppo di polmonite.
  3. Edema laringeo.

E queste non sono tutte complicazioni dell'angina che possono verificarsi in adulti e bambini..

Dopo tonsillite purulenta o follicolare, possono verificarsi flemmoni o ascessi del tessuto peri-rettale.

Il flemmone è un'infiammazione purulenta diffusa. L'ascesso è caratterizzato da confini chiari. Tuttavia, il quadro clinico di queste due condizioni patologiche è lo stesso:

  • Grave mal di gola.
  • Linfonodi ingrossati.
  • Aumento della temperatura corporea.

Il processo di deglutizione diventa così doloroso che il paziente è costretto a stringere forte la mascella. Il trattamento di ascesso e flemmone è solo chirurgico. Altrimenti, è impossibile garantire il rilascio di contenuti purulenti..

Le complicazioni del mal di gola sono molto numerose, incluso l'edema laringeo. Nella fase iniziale, dopo la tonsillite trasferita, possono verificarsi cambiamenti della voce. Il paziente cerca con tutte le sue forze di schiarirsi la gola, ma non ci riesce.

Inoltre, il gonfiore aumenta e porta a difficoltà respiratorie. All'inizio diventa difficile per il paziente inspirare, quindi si osservano difficoltà durante l'espirazione.

Tali complicazioni con l'angina sono molto pericolose, poiché spesso diventano cause di morte..

La malattia flemmonica porta spesso allo sviluppo di sanguinamento dalle tonsille. Possono verificarsi quando le arterie che alimentano le tonsille sono danneggiate..

Tali complicanze con angina richiedono l'immediato ricovero del paziente..

Complicanze dopo angina nei bambini

In caso di trattamento prematuro o errato della malattia, il bambino può successivamente manifestare gravi complicazioni. Uno dei più comuni e pericolosi è il reumatismo, che si sviluppa dopo la penetrazione dell'agente patogeno nei tessuti delle articolazioni e del cuore:

  1. Reumatismi cardiaci: questa condizione è pericolosa per i bambini di qualsiasi età. Per prevenire una complicazione, è necessario ridurre qualsiasi carico fino a quando i sintomi scompaiono completamente e una cura completa.
  2. Reumatismi delle articolazioni: questa condizione è pericolosa per il corpo di un bambino in crescita, poiché è durante questo periodo che si verificano la formazione e la crescita di articolazioni e ossa. Il reumatismo delle articolazioni può portare a malattie come l'artrosi, l'artrite, la deformazione delle articolazioni del ginocchio, le condizioni patologiche della colonna vertebrale.

Se le complicanze dopo la tonsillite hanno colpito i reni, la pressa infiammatoria può fluire in suppurazione, che si manifesta in un forte dolore nella regione lombare.

Un'altra pericolosa complicazione per un bambino è la meningite, che è caratterizzata da un processo infiammatorio del rivestimento del cervello. Una tale malattia richiede un trattamento immediato, poiché può portare non solo a gravi conseguenze, ma anche alla morte..

Inoltre, l'angina può causare altre complicazioni nei bambini:

  1. Tonsillite cronica: si verifica con un trattamento errato o la sua assenza, si verifica un'esacerbazione anche con una leggera ipotermia. I sintomi di questa condizione sono mal di gola costante, ghiandole ingrossate, formazione di una placca bianca o gialla sulla lingua, suppurazione in gola, tosse.
  2. Sanguinamento - La tonsillite danneggia le pareti sottili delle tonsille, causando sanguinamento lieve o grave, a seconda della gravità della suppurazione. Questa condizione è caratterizzata dalla presenza di tosse e mal di gola..
  3. Un ascesso è una delle complicazioni più difficili e pericolose in cui si verifica la suppurazione nei linfonodi situati vicino alla colonna vertebrale. Questa condizione impedisce il normale flusso d'aria ai polmoni, diventa difficile per il bambino respirare. Se si contatta tempestivamente un medico, può portare alla rottura delle pareti e all'avvelenamento del sangue.
  4. La scarlattina è molto pericolosa, poiché i bambini non hanno immunità a questa malattia.

Quando i primi sintomi dell'angina compaiono in un bambino, è necessario cercare l'aiuto di uno specialista il prima possibile. Solo il giusto trattamento può prevenire e ridurre il rischio di complicanze.

Quali complicazioni dà l'angina ai reni?

Sui reni, le complicanze dell'angina danno quanto segue: glomerulonefrite, pielonefrite. Il rene è il secondo organo dopo il cuore che assume complicazioni dal mal di gola. Di solito le conseguenze possono verificarsi entro 1-2 settimane dopo la tonsillite trasferita..

La pielonefrite è caratterizzata da un danno alla pelvi renale. Di solito soffre di un rene, tuttavia è anche possibile un'infiammazione bilaterale..

  • un forte aumento della temperatura corporea;
  • febbre;
  • mal di schiena;
  • frequente bisogno di usare il bagno.

La glomerulonefrite è accompagnata da un aumento della pressione sanguigna, dalla presenza di sangue nelle urine e dal gonfiore. Entrambe le malattie richiedono il ricovero del paziente in ospedale e una terapia complessa..

Malattie delle articolazioni

Complicazioni dopo tonsillite alle articolazioni si verificano frequentemente. Si sviluppano artrite e reumatismi. La sconfitta può manifestarsi con i seguenti sintomi:

  • gonfiore e ingrossamento delle articolazioni;
  • sensazioni dolorose durante lo spostamento o a riposo;
  • iperemia ed edema della pelle sopra le articolazioni.

Dopo la tonsillite, gli arti inferiori sono più spesso colpiti, in particolare il ginocchio o le caviglie. Un attacco reumatico può colpire le piccole articolazioni e i gomiti. Ma nei giovani, a causa del fatto che i tessuti si rigenerano rapidamente, questi problemi passano inosservati. Sono confusi con la krepatura dopo lo sport o le attività all'aperto.Se le articolazioni fanno male dopo un mal di gola, il trattamento consisterà nell'uso di farmaci antibatterici e antinfiammatori, immunosoppressori, uso di tecniche di fisioterapia, compresse e procedure di fango. Shock streptococcico e sepsi Una delle complicazioni più terribili della tonsillite è lo streptococco shock e avvelenamento del sangue o sepsi Lo shock streptococcico si sviluppa a causa degli effetti dannosi delle tossine streptococciche sul corpo. Questa conseguenza è rara, ma nel 30% dei casi termina con la morte del paziente, causando i seguenti sintomi:

  1. Febbre grave.
  2. Disturbi respiratori.
  3. Eruzione cutanea.

Insufficienza respiratoria e shock portano alla morte del paziente. Questo problema può svilupparsi molto rapidamente. A volte, la vittima non ha nemmeno il tempo di essere portata in ospedale. Il trattamento viene effettuato in terapia intensiva con l'uso di ventilazione artificiale, farmaci vasocostrittori, antibiotici

È molto importante determinare questa condizione nel tempo, poiché anche un leggero ritardo può essere fatale, con diverse complicazioni dovute all'angina. L'avvelenamento del sangue è considerato uno dei più pericolosi

Di conseguenza, i batteri patogeni entrano nel flusso sanguigno e si diffondono in tutto il corpo. Questa conseguenza di solito si verifica in presenza di ascessi, quando i microbi entrano nel flusso sanguigno attraverso le pareti dei vasi interessati. Come risultato della sepsi, l'infiammazione può svilupparsi in qualsiasi parte del corpo e persino in più organi contemporaneamente, e il tasso di questo processo può essere diverso. La disfunzione di tutti gli organi può verificarsi in breve tempo. Il trattamento viene effettuato in terapia intensiva. Al paziente vengono iniettati antibiotici, viene prescritta un'operazione, durante la quale il pus viene rimosso dai tessuti interessati. Potrebbe essere necessaria una trasfusione di sangue e questa complicazione può verificarsi in casi molto avanzati, quando i batteri sono già così abbondanti da aver infettato tutto il corpo. Se la terapia è stata avviata in tempo e correttamente, la probabilità di sviluppare questo problema è molto bassa..

Complicazioni generali o sistemiche

Perché l'angina è pericolosa:

  • Complicanze nel cuore. Il motivo è il reumatismo. È molto pericoloso per l'uomo. Più spesso visto con l'automedicazione. Con un'errata aderenza alle procedure mediche e un'errata selezione di farmaci, il corpo produce anticorpi che sopprimono le proteine ​​dei tessuti connettivi. Di conseguenza, si formano nodi reumatici. I muscoli smettono di contrarsi normalmente. Si forma un difetto cardiaco. Tutto ciò può provocare infarto del miocardio, coaguli di sangue. Sintomi: aritmia, angina pectoris, dolore nella regione del cuore, respiro rapido e intermittente, palpitazioni cardiache, gonfiore delle gambe, respiro corto. Trattamento cardiologico Prevenzione: trattamento completo e qualificato del mal di gola.
  • Complicanze delle articolazioni. Sono anche una conseguenza della tonsillite purulenta non completamente guarita. I batteri dello streptococco interferiscono con il corretto funzionamento del corpo. C'è reumatismo delle articolazioni. I sintomi principali sono dolore acuto, gonfiore, gonfiore, febbre e tosse secca. Molto spesso, la malattia colpisce le articolazioni degli arti inferiori (ginocchia, caviglie), nonché le articolazioni dei gomiti, delle mani e di altri.

Per superare le conseguenze negative, è necessario curare il mal di gola, dopo di che, per diversi giorni, osservare il riposo a letto, prevenire l'ipotermia del corpo. Successivamente, utilizzare preparati speciali. La fisioterapia ha un buon effetto.

  • Complicazione del rene dopo angina. Esistono due tipi: pielonefrite e glomerulonefrite. Si verificano da diversi giorni a un mese dopo la malattia. Il pericolo principale è la transizione delle malattie allo stadio cronico, anche durante il periodo di insufficienza renale (con glomerulonefrite). I sintomi della pielonefrite sono lombalgia, brividi, febbre alta, minzione frequente. La glomerulonefrite è accompagnata da edema, sangue nelle urine, pressione alta. Entrambe le malattie richiedono il ricovero immediato e l'intero arsenale di misure terapeutiche..
  • Complicazioni dell'appendice. Si presentano a seguito di infezione. Trattamento - Operazione.
  • La sepsi è avvelenamento del sangue. Una complicazione generale molto pericolosa con l'angina. Può verificarsi in qualsiasi fase della malattia. Gli agenti causali sono batteri dello streptococco che accompagnano il mal di gola purulento. La malattia progredisce molto rapidamente. Le condizioni del paziente possono peggiorare nel giro di poche ore. Le pustole compaiono sul corpo. Possono formarsi piaghe da decubito, il corpo è disidratato. La sepsi può colpire il sistema nervoso centrale, cardiovascolare e renale. Si verifica intossicazione del corpo. La sepsi viene trattata solo in condizioni di degenza, spesso nel reparto di terapia intensiva.
  • Shock tossico streptococcico. È una conseguenza dell'avvelenamento del corpo con tossine da streptococco. Con mal di gola purulento, è raro. Ma le conseguenze sono molto serie. In 3 casi su 10, la malattia è fatale. Le cause della morte sono shock e insufficienza respiratoria. La malattia progredisce rapidamente. Pertanto, la diagnosi precoce è importante. Ma di norma, i pazienti si rivolgono alle istituzioni mediche con un ritardo, quando i sintomi della malattia praticamente non lasciano altra scelta. Questi sono febbre, dolore ai reni, insufficienza respiratoria, eruzioni cutanee. Il trattamento viene effettuato in terapia intensiva. La ventilazione artificiale è spesso richiesta. La complessità del trattamento sta nel fatto che gli scienziati medici non hanno ancora identificato completamente i meccanismi di diffusione dei batteri. L'accumulo di tossine batteriche in ogni persona individualmente.
  • Tonsillite cronica È una conseguenza diretta del mal di gola non completamente guarito. Il motivo è che i batteri infettivi si trovano nei tessuti delle tonsille. In un corpo sano, sono localizzati dal sistema immunitario. Pertanto, non hanno un effetto negativo su una persona. In caso di mal di gola purulento, soprattutto in caso di trattamento errato, l'immunità del paziente è indebolita. I batteri si sviluppano rapidamente ed esacerbano la malattia. La diagnosi è difficile a causa della somiglianza nella fase iniziale dei suoi sintomi con angina semplice. In una forma complicata, i segni della tonsillite cronica assumono una forma distinta. La malattia è accompagnata da tonsille costantemente infiammate, alitosi. L'esacerbazione della malattia è stabile e spesso ricorrente. Il trattamento iniziale può essere conservativo. Le lacune vengono periodicamente pulite, vengono eseguite le procedure di fisioterapia e vengono prese le preparazioni necessarie. In assenza dell'effetto desiderato, le tonsille vengono rimosse.

Complicazioni purulente

La forma lacunare o follicolare dell'angina è caratterizzata da una lesione delle tonsille di natura purulenta. Con la diffusione di un tale processo, il coinvolgimento dei tessuti vicini, si sviluppano complicazioni purulente. La complicazione più comune dell'angina è l'ascesso paratonsillare. Questa malattia è una sconfitta del tessuto sciolto che circonda l'amigdala e lo sviluppo di un processo purulento in esso..

I primi segni di un ascesso iniziano ad apparire 2-7 giorni dopo lo sviluppo dell'angina. La sua presenza può essere sospettata da cambiamenti nel quadro clinico, quando, dopo un certo miglioramento delle condizioni generali nella tonsillite acuta, c'è un aumento del mal di gola e un nuovo aumento della temperatura. Le sensazioni dolorose aumentano bruscamente durante la deglutizione e quando si tenta di pronunciare i suoni. Allo stesso tempo, la voce del paziente cambia, diventa più rauca.

Lo sviluppo della sindrome del dolore è dovuto alla posizione forzata del corpo: la testa del paziente è inclinata lateralmente, verso lo sviluppo del focus patologico.

L'aumento della temperatura raggiunge i 40 gradi. Potrebbero esserci brividi, così come altri segni di intossicazione, debolezza, mal di testa, mancanza di appetito. Una faringoscopia eseguita in questa situazione rivela l'assenza di placca e ascessi, che sono un sintomo tipico dell'angina follicolare o purulenta. Allo stesso tempo, c'è un forte aumento dell'amigdala da un lato. È brillantemente iperemica. Anche il gonfiore della lingua è caratteristico. In questo caso, una maggiore formazione purulenta lo sposta leggermente di lato. Lo sviluppo unilaterale più tipico del processo.

Se, nonostante la terapia antibiotica, le condizioni del paziente continuano a peggiorare, il mal di gola aumenta e l'intossicazione aumenta, allora il metodo di trattamento più appropriato in questo caso è la chirurgia..

Puntura o apertura di un ascesso, l'evacuazione dei contenuti purulenti contribuisce alla rapida normalizzazione della situazione.

Un metodo di trattamento radicale è caratterizzato dalla tonsillectomia bilaterale, cioè l'escissione del focus infettivo che provoca la formazione di un ascesso.

Un'altra complicazione che necessita di una consultazione immediata con un chirurgo è la linfoadenite purulenta. I linfonodi ingrossati e doloranti sono uno dei sintomi costanti dell'angina. Con un trattamento errato, un'immunità insufficiente, si può notare lo sviluppo di un processo purulento in essi. Clinicamente, una tale patologia è caratterizzata da un aumento del dolore di queste formazioni. La pelle sopra di loro diventa rossa, gonfia, calda al tatto. Nei casi in cui la terapia antibiotica non funziona, viene eseguito anche un intervento chirurgico..

Una grave complicazione purulenta dell'angina è lo sviluppo di flemmone, infiammazione dei tessuti molli del collo. Un esame obiettivo rivela gonfiore del collo e arrossamento della pelle sopra di esso, un aumento locale della temperatura. I fenomeni di intossicazione sono pronunciati.

La temperatura viene mantenuta entro 40 gradi, il paziente è letargico, confusione, delirio, forte mal di testa, vomito. È difficile per un bambino aprire la bocca. C'è uno sgradevole odore putrido dalla bocca, grave salivazione. Nei casi in cui la terapia antibiotica non funziona, viene eseguita la chirurgia per facilitare il deflusso del pus.

Metodi di trattamento

Eventuali conseguenze di mal di gola possono essere evitate se si consulta un medico in modo tempestivo, che selezionerà un corso terapeutico competente.

Il trattamento viene effettuato a casa. Solo i bambini di età inferiore a 1 anno e i pazienti con patologia grave sono ricoverati in ospedale.

A seconda della forma della patologia, vengono prescritti farmaci antivirali o antibatterici.

I farmaci antinfiammatori non steroidei sono usati per alleviare il dolore e ridurre la febbre. Il corso del trattamento dura da 7 a 10 giorni.

Spesso, i malati si rivolgono ai metodi di trattamento popolari: gargarismi con varie infusioni e decotti, riscaldamento, ecc..

È possibile utilizzare tali metodi, ma in modo che le complicanze dopo la tonsillite non infastidiscano una persona, tutte le procedure devono essere concordate con il medico.

L'angina è una malattia piuttosto pericolosa. Non è sempre possibile evitare le sue conseguenze. In questo caso, non vale la pena curare un'altra malattia, quella che era una complicazione dell'angina.

Possibili complicanze dopo angina nei bambini

Perché l'angina è pericolosa durante l'infanzia? Si ritiene che i bambini siano molto difficili da tollerare le malattie. La loro temperatura sale a quaranta gradi, c'è un mal di testa con angina e una forte sensazione di debolezza.

Le principali complicanze dell'angina possono essere le seguenti.

  1. Otite. La malattia si verifica a causa della penetrazione dell'infezione da streptococco nella cavità dell'orecchio medio attraverso la tromba di Eustachio. Se il trattamento non viene avviato in tempo, il bambino sviluppa perdita dell'udito o sordità completa. I sintomi principali sono di solito:
    soffocamento nelle orecchie;
    sensazione dolorosa.
  2. Meningite. Se il paziente non ha notato il verificarsi tempestivo di otite media, si verificano ulteriori danni al cervello. Questa malattia è considerata molto pericolosa e può portare alla paralisi di una persona. All'inizio, il paziente ha un mal di testa costante con angina. Quindi il dolore arriva alle orecchie e alla fronte. In questo caso, potrebbe esserci un aumento della temperatura fino a trentotto gradi..
  3. Tonsillite cronica In molte situazioni, il mal di gola mal trattato porta alla tonsillite cronica. La malattia è caratterizzata dalla presenza regolare di un'infezione batterica nelle tonsille. La malattia inizia a manifestarsi solo in quei casi in cui il sistema immunitario fallisce. Quando le difese sono indebolite, si verifica un focolaio, a seguito del quale i batteri iniziano a moltiplicarsi attivamente di nuovo. I sintomi principali sono di solito:
    tonsille costantemente ingrandite;
    la presenza di una placca giallo-biancastra sulle tonsille;
    odore sgradevole dalla bocca;
    esacerbazioni regolari. Si ritiene che, normalmente, l'angina possa verificarsi solo una volta all'anno. In rari casi, ripetere dopo diversi anni. Nella tonsillite cronica, i focolai si verificano più di due volte l'anno..

Per prevenire complicazioni dopo un mal di gola nei bambini, è indispensabile bere un antibiotico. Spesso durante l'infanzia viene prescritto Amoxiclav o Augmentin. Questi agenti sono sicuri e non causano disbiosi intestinale..

Le complicazioni possono derivare dal mancato rispetto delle istruzioni del medico. Se un bambino ha mal di gola, è necessario fornirgli pace e una corretta alimentazione. Se si verifica una malattia in un bambino, il bambino deve ricevere molto da bere

E, soprattutto, non importa quale sarà: acqua o bevanda alla frutta. Il liquido non solo elimina tutte le sostanze nocive, ma aiuta anche il corpo a non disidratarsi

Vale anche la pena notare che i bambini piccoli non sanno fare i gargarismi. Ma tali procedure sono tra i prerequisiti per un rapido recupero. I bambini hanno bisogno di irrigare la cavità, mentre usano medicinali sotto forma di Miramistin o Clorexidina. Dopo l'irrigazione, pulire delicatamente il palato superiore e la lingua con un batuffolo di cotone imbevuto di olivello spinoso o olio di mandorle. Queste manipolazioni dovrebbero essere eseguite il più spesso possibile..

Spesso, le complicazioni dell'angina si verificano proprio durante l'infanzia. Potrebbero non apparire immediatamente, ma solo dopo alcuni anni..

Dopo che il bambino si è completamente ripreso, vale la pena pensare a rafforzare il corpo. Per questo è necessario:

  • Prestare attenzione a procedure ed esercizi di indurimento. Le manipolazioni possono essere eseguite non solo tramite rubdown, ma anche in altri modi. In estate, fai correre il tuo bambino a piedi nudi sulla sabbia, sull'erba o sui ciottoli. E la ricarica dovrebbe essere effettuata al mattino immediatamente dopo il sonno con una finestra aperta.
  • Pensa alla nutrizione. Vari virus e batteri hanno paura dei probiotici. Pertanto, ogni giorno il bambino dovrebbe bere latte o prodotti a base di latte fermentato. Non dimenticare le vitamine naturali presenti nella frutta e nella verdura.
  • In inverno, il corpo sperimenta una mancanza di vitamine. Pertanto, un ulteriore supporto sarà l'uso di un complesso vitaminico e minerale.
  • In qualsiasi momento dell'anno, il bambino dovrebbe camminare molto e allo stesso tempo vestirsi per il clima. La vitamina D, che le persone ottengono dal sole, previene le malattie. L'aria fresca uccide tutti i germi nocivi.

Come prevenire le complicanze dell'angina

Le complicanze dell'angina sono molto comuni, ma possono essere evitate e per questo tutte le persone devono aderire alle seguenti raccomandazioni:

Per prevenire complicazioni con l'angina, il paziente deve essere tenuto a letto. Inoltre, questa regola deve essere seguita anche quando la temperatura corporea è tornata alla normalità, ma ci sono ancora alcuni cambiamenti nell'orofaringe. È necessario trattare la tonsillite in tempo e adeguatamente. La terapia locale dovrebbe includere il risciacquo frequente della gola e l'uso di antisettici aerosol. È necessario lubrificare regolarmente le tonsille interessate. I farmaci devono essere assunti in base alla causa della malattia (antivirale, antibatterico). Il paziente deve bere quanto più liquido caldo o caldo possibile. Dopo che la malattia è scomparsa, per qualche tempo è necessario limitare l'attività fisica ed evitare l'ipotermia. Al fine di prevenire la malattia, è necessario aumentare costantemente l'immunità. Ciò richiede l'assunzione di immunomodulatori naturali, che sono decotti di rosa selvatica e feijoa con miele..

Queste raccomandazioni dovrebbero essere rispettate per circa un mese dopo la malattia, altrimenti la complicazione dell'angina darà sicuramente.

Dopo aver sofferto di tonsillite, il paziente deve essere osservato dal suo medico curante per un po 'di tempo e periodicamente donare sangue per l'analisi. Sono necessari studi di laboratorio per controllare la funzionalità di tutti gli organi e sistemi. Tutto questo è colorato e dettagliato nel video di questo articolo..

Le complicanze dell'angina sono pericolose e portano a gravi conseguenze per la salute del paziente. Condizioni gravi richiedono la supervisione del medico curante e talvolta è necessario il ricovero immediato di una persona in caso di deterioramento della salute. I sintomi clinici possono essere facilmente confusi con quelli delle infezioni comuni. Le condizioni trascurate dopo l'infezione causeranno più danni della terapia antibiotica tempestiva.

Complicazioni dopo mal di gola

L'articolo descrive i principali tipi di complicanze dell'angina, fornisce i loro sintomi e metodi di trattamento.

La tonsillite purulenta, o tonsillite acuta, è una malattia infettiva comune e pericolosa. È pieno di gravi complicazioni per il paziente, indipendentemente dalla sua età. Le cause della malattia e le forme del suo decorso sono varie. Puoi installarli in laboratorio. La selezione dei metodi di trattamento e la nomina di farmaci specifici dipende dall'accuratezza della diagnosi..

Sintomi che caratterizzano la tonsillite: temperatura corporea elevata, dolore durante la deglutizione, manifestazioni purulente sulle tonsille, linfonodi ingrossati, brividi, debolezza del corpo, tosse. L'angina in sé non è così pericolosa. Tuttavia, se non trattato, può causare gravi danni. È necessario il rigoroso rispetto delle procedure mediche e del riposo a letto. Le complicanze dopo l'angina negli adulti causano gravi danni alla salute, che possono comparire dopo un tempo considerevole (da diversi giorni a un mese) dopo il completamento del trattamento. Le complicazioni possono essere sia locali che generali.

Complicazioni da mal di gola di natura locale

Con loro, si verificano gli effetti dei patogeni su alcune parti del corpo, danneggiati a causa del mal di gola trasferito. Di norma, non rappresentano una seria minaccia per il paziente, ma richiedono tuttavia un approccio terapeutico speciale. Quali sono le complicazioni dopo la tonsillite:

  • Gli ascessi sono grandi e dolorosi, ascessi purulenti dei tessuti. Sono accompagnati da febbre alta (fino a 40 ° C) e spasmo dei muscoli masticatori. È difficile per il paziente deglutire il cibo, girare la testa. Pericoloso per la possibilità di distruzione dei vasi sanguigni e l'ingestione di batteri che causano la sepsi. Sanguinamento, flebite e tromboflebite non sono esclusi. Gli ascessi possono esplodere o possono essere aperti con un intervento chirurgico. In alcuni casi, è necessaria la rimozione delle tonsille. L'opzione più difficile è un ascesso faringeo. Si verifica solo nei bambini a causa della presenza di linfonodi. Provoca problemi respiratori e soffocamento. Viene trattato solo con un intervento chirurgico.
  • Flemmone. Proprio come un ascesso. Tuttavia, i processi purulenti si estendono non solo alle tonsille, ma anche ai tendini, al tessuto sottocutaneo, ai muscoli. Sintomi: mal di gola acuto, linguaggio confuso, cambiamenti della voce, odore di acetone dalla bocca, salivazione abbondante, posizione della testa innaturale, febbre. Viene trattato con antibiotici, ma può anche essere utilizzato un intervento chirurgico.
  • Otite. Può essere unilaterale e bilaterale. Il trattamento viene effettuato in combinazione con la terapia della gola. Vengono utilizzati antibiotici forti. L'automedicazione è inaccettabile, poiché gli agenti antimicrobici, se usati in modo errato, creeranno un pericolo per l'uomo. Riposo a letto obbligatorio. In caso di sanguinamento, il trattamento viene effettuato in ospedale.
  • Sanguinamento dalle tonsille. Interrompere mediante legatura delle navi o trattamento a freddo (crioterapia). L'operazione viene spesso eseguita in anestesia endotracheale (immersione nel sonno profondo con rilassamento muscolare). A casa, il trattamento è proibito.
  • Edema laringeo La conseguenza più pericolosa dell'angina. Sintomi: respiro corto con segni di soffocamento, tono della pelle bluastro, sensazione di un oggetto estraneo nella gola, dolore durante la deglutizione, febbre alta. Con un trattamento prematuro, è possibile un esito fatale. Trattamento farmacologico.

Con un trattamento tempestivo e adeguato, le complicanze locali dopo la tonsillite non rappresentano un grande pericolo. La malattia viene rapidamente fermata. I pazienti guariscono entro pochi giorni. L'automedicazione dovrebbe essere evitata, in particolare i tentativi di rimuovere il pus con oggetti estranei.

Complicazioni generali o sistemiche

Perché l'angina è pericolosa:

  • Complicanze nel cuore. Il motivo è il reumatismo. È molto pericoloso per l'uomo. Più spesso visto con l'automedicazione. Con un'errata aderenza alle procedure mediche e un'errata selezione di farmaci, il corpo produce anticorpi che sopprimono le proteine ​​dei tessuti connettivi. Di conseguenza, si formano nodi reumatici. I muscoli smettono di contrarsi normalmente. Si forma un difetto cardiaco. Tutto ciò può provocare infarto del miocardio, coaguli di sangue. Sintomi: aritmia, angina pectoris, dolore nella regione del cuore, respiro rapido e intermittente, palpitazioni cardiache, gonfiore delle gambe, respiro corto. Trattamento cardiologico Prevenzione: trattamento completo e qualificato del mal di gola.
  • Complicanze delle articolazioni. Sono anche una conseguenza della tonsillite purulenta non completamente guarita. I batteri dello streptococco interferiscono con il corretto funzionamento del corpo. C'è reumatismo delle articolazioni. I sintomi principali sono dolore acuto, gonfiore, gonfiore, febbre e tosse secca. Molto spesso, la malattia colpisce le articolazioni degli arti inferiori (ginocchia, caviglie), nonché le articolazioni dei gomiti, delle mani e di altri.

Per superare le conseguenze negative, è necessario curare il mal di gola, dopo di che, per diversi giorni, osservare il riposo a letto, prevenire l'ipotermia del corpo. Successivamente, utilizzare preparati speciali. La fisioterapia ha un buon effetto.

  • Complicazione del rene dopo angina. Esistono due tipi: pielonefrite e glomerulonefrite. Si verificano da diversi giorni a un mese dopo la malattia. Il pericolo principale è la transizione delle malattie allo stadio cronico, anche durante il periodo di insufficienza renale (con glomerulonefrite). I sintomi della pielonefrite sono lombalgia, brividi, febbre alta, minzione frequente. La glomerulonefrite è accompagnata da edema, sangue nelle urine, pressione alta. Entrambe le malattie richiedono il ricovero immediato e l'intero arsenale di misure terapeutiche..
  • Complicazioni dell'appendice. Si presentano a seguito di infezione. Trattamento - Operazione.
  • La sepsi è avvelenamento del sangue. Una complicazione generale molto pericolosa con l'angina. Può verificarsi in qualsiasi fase della malattia. Gli agenti causali sono batteri dello streptococco che accompagnano il mal di gola purulento. La malattia progredisce molto rapidamente. Le condizioni del paziente possono peggiorare nel giro di poche ore. Le pustole compaiono sul corpo. Possono formarsi piaghe da decubito, il corpo è disidratato. La sepsi può colpire il sistema nervoso centrale, cardiovascolare e renale. Si verifica intossicazione del corpo. La sepsi viene trattata solo in condizioni di degenza, spesso nel reparto di terapia intensiva.
  • Shock tossico streptococcico. È una conseguenza dell'avvelenamento del corpo con tossine da streptococco. Con mal di gola purulento, è raro. Ma le conseguenze sono molto serie. In 3 casi su 10, la malattia è fatale. Le cause della morte sono shock e insufficienza respiratoria. La malattia progredisce rapidamente. Pertanto, la diagnosi precoce è importante. Ma di norma, i pazienti si rivolgono alle istituzioni mediche con un ritardo, quando i sintomi della malattia praticamente non lasciano altra scelta. Questi sono febbre, dolore ai reni, insufficienza respiratoria, eruzioni cutanee. Il trattamento viene effettuato in terapia intensiva. La ventilazione artificiale è spesso richiesta. La complessità del trattamento sta nel fatto che gli scienziati medici non hanno ancora identificato completamente i meccanismi di diffusione dei batteri. L'accumulo di tossine batteriche in ogni persona individualmente.
  • Tonsillite cronica È una conseguenza diretta del mal di gola non completamente guarito. Il motivo è che i batteri infettivi si trovano nei tessuti delle tonsille. In un corpo sano, sono localizzati dal sistema immunitario. Pertanto, non hanno un effetto negativo su una persona. In caso di mal di gola purulento, soprattutto in caso di trattamento errato, l'immunità del paziente è indebolita. I batteri si sviluppano rapidamente ed esacerbano la malattia. La diagnosi è difficile a causa della somiglianza nella fase iniziale dei suoi sintomi con angina semplice. In una forma complicata, i segni della tonsillite cronica assumono una forma distinta. La malattia è accompagnata da tonsille costantemente infiammate, alitosi. L'esacerbazione della malattia è stabile e spesso ricorrente. Il trattamento iniziale può essere conservativo. Le lacune vengono periodicamente pulite, vengono eseguite le procedure di fisioterapia e vengono prese le preparazioni necessarie. In assenza dell'effetto desiderato, le tonsille vengono rimosse.

Prevenzione delle complicanze con l'angina

Qualsiasi medico sa come evitare complicazioni dopo un mal di gola. Il modo principale per affrontare le complicazioni del mal di gola purulento è l'uso di antibiotici. Uccidono i batteri e quindi prevengono i danni ai tessuti del corpo. Con il loro uso tempestivo (non oltre una settimana dopo l'inizio dell'angina), l'effetto sarà elevato. Quasi tutte le complicazioni possono essere evitate. La corretta definizione del medicinale è importante qui..

È impossibile fare a meno della partecipazione di uno specialista qualificato. Dovrebbe prevalere il principio di non auto-curare una malattia. Lo stesso vale per la diagnostica. Esistono molti tipi di tonsillite. Può essere confuso con la faringite. Un prerequisito per qualsiasi mal di gola è il riposo a letto. Il trasporto della malattia sulle gambe dovrebbe essere evitato. Ai minimi sintomi di una complicazione della malattia, contattare immediatamente un istituto medico. Qualsiasi ritardo può causare processi negativi irreversibili. Il trattamento dovrebbe essere completo.

Il sito contiene esclusivamente articoli originali e d'autore.
Durante la copia, inserire un collegamento all'origine: la pagina dell'articolo o quella principale.

È possibile curare la tonsillite senza rimuovere le tonsille

La tonsillite è una delle malattie più diffuse del tratto respiratorio superiore umano in tutto il mondo. Questa è una malattia infettiva che porta all'infiammazione delle tonsille. Esiste una forma acuta della malattia (angina) e tonsillite cronica, che è caratterizzata da un lungo processo infiammatorio. Cosa porta alla malattia, come si manifesta ed è possibile curare la tonsillite senza rimuovere le tonsille o dovrai ancora tagliarle??

Perché si verifica la tonsillite: vie di trasmissione

La causa della tonsillite nell'uomo è molto spesso i microbi, a volte i virus portano ad esso. Nella maggior parte dei casi, è causato da streptococchi, che contribuiscono alle complicazioni. Con lui, il rischio che la malattia assuma una forma cronica aumenta in modo significativo. Pertanto, prima del trattamento antibiotico, se ti è stato diagnosticato un mal di gola, è importante identificare l'agente patogeno prendendo un tampone dalla gola.

Che aspetto ha la tonsillite batterica e virale?

La malattia viene trasmessa, o meglio microrganismi patogeni, da goccioline trasportate dall'aria a una persona malata. Tuttavia, i medici affermano che spesso l'angina è un'esacerbazione della tonsillite cronica, che una persona ha già. Questo processo si verifica quando viene attivato un agente infettivo, che si trova nelle lacune delle tonsille..

Non solo il mal di gola non trattato provoca tonsillite cronica. La tonsillite cronica può anche essere causata da:

  • la presenza di focolai infettivi nel corpo (faringite, rinite, sinusite, carie, ecc.),
  • frequenti malattie respiratorie,
  • stati di immunodeficienza.

Sintomi di tonsillite acuta

Spesso le persone possono confondere l'angina con un'infezione respiratoria acuta, che è accompagnata da mal di gola. Con l'angina, le tonsille stesse diventano rosse in una persona, le spine e la placca purulenta appaiono sulle tonsille e con l'ARI, tutta la gola del paziente diventa rossa, sperimenta un mal di gola diffuso.

Inoltre, la forma acuta di tonsillite è caratterizzata dai seguenti sintomi: debolezza generale, mal di gola (specialmente durante la deglutizione), linfonodi ingrossati, temperatura corporea elevata (fino a 39-40 gradi), mal di testa. Un esame del sangue mostrerà un processo infiammatorio nel corpo (un aumento del numero di leucociti e di VES).

Sintomi di tonsillite cronica

La tonsillite cronica è caratterizzata da un decorso della malattia a forma di onda - i periodi di remissione si alternano a periodi di esacerbazioni. Molto spesso, i pazienti lamentano mal di gola ricorrenti, dolore ricorrente durante la deglutizione, alitosi, tappi nelle tonsille, anche purulente. Per lungo tempo, potrebbe essere presente la temperatura del subfebrile (37,1-38 gradi)

Se una persona ha sofferto di tonsillite cronica per lungo tempo, nel tempo si formano focolai purulenti nelle tonsille. Negli spazi vuoti, stanno comparendo sempre più tappi caseosi - questo è un accumulo di cibo, microbi, leucociti - a causa del quale una persona ha un odore estremamente sgradevole dalla bocca e quando deglutisce, sente disagio. Di conseguenza, vengono create condizioni nelle ghiandole per la riproduzione di microbi patogeni, che non consentono l'arresto del processo infiammatorio..

La tonsillite cronica è anche data da cicatrici sulle tonsille, arrossamenti e ispessimento del bordo delle arcate palatine. Se si preme sulle lacune, potrebbe fuoriuscire pus cremoso.

Ecco come appaiono le tonsille

Vale la pena notare che ci sono due forme di tonsillite cronica. Esiste una forma compensata, quando ci sono già cambiamenti sulle tonsille di una persona, ma la funzione principale - la difesa del corpo - non ha ancora sofferto. E c'è anche una forma scompensata, in cui il paziente sviluppa intossicazione generale, le tonsille smettono di "funzionare".

Come curare la tonsillite senza rimuovere le tonsille

La tonsillite è trattata da un otorinolaringoiatra. Per la tonsillite acuta, vengono prescritti antibiotici e farmaci antisettici, antinfiammatori, come hexaspray o stopangin.

La tonsillite cronica è più difficile da affrontare. Se la malattia ha una forma compensata, viene effettuato un trattamento conservativo. Ma in caso di scompenso e complicanze, può essere necessario anche un intervento chirurgico..

Nel primo caso, al paziente vengono prescritte procedure volte a correggere l'immunità, migliorare il drenaggio delle tonsille e combattere la microflora patogena nelle lacune. Di solito si svolgono due volte all'anno. Lavano con soluzioni medicinali e rimuovono i tappi, lubrificando le tonsille mucose con un antisettico, gargarismi (clorexidina, furacilina, decotto a base di erbe), prendendo immunomodulatori, fisioterapia (elettroforesi, ecc.). Gli antibiotici (Amoxiclav, Bioparox) sono prescritti solo per esacerbazione della malattia. Per consolidare il risultato dopo il trattamento, si consiglia di andare al mare nelle regioni con un clima secco per un paio di settimane.

Tale trattamento viene effettuato se il paziente si lamenta solo di tappi nella gola, non è stato precedentemente trattato e l'operazione non è ancora richiesta. Dovresti essere preparato al fatto che il trattamento conservativo della tonsillite può richiedere diversi anni..

Frequenti mal di gola, lo sviluppo di complicanze (malattie cardiache, articolazioni, esacerbazione della pielonefrite, ecc., Ascesso paratonsillare, trattamento conservativo non hanno prodotto effetti: queste sono indicazioni per il trattamento chirurgico.

Come è la rimozione delle tonsille con un laser e un bisturi

La rimozione delle tonsille (tonsillectomia) viene eseguita utilizzando un bisturi (il più delle volte) e un laser. La rimozione laser delle tonsille, secondo le recensioni delle persone che hanno subito questa operazione, è il modo migliore rispetto al taglio delle tonsille con un bisturi. Il vantaggio dell'utilizzo di un laser è che possono essere rimosse solo le aree interessate delle tonsille, senza sanguinamento.

Innanzitutto, al paziente verrà somministrata l'anestesia, quindi si verificherà la cosa più importante: il medico afferra la tonsilla con una pinza e la stacca lentamente con un raggio laser. L'operazione dura in media 30 minuti e non è necessario andare in ospedale per questo. Ci sono anche degli svantaggi:

  1. quando si rimuovono le tonsille con un laser, è possibile bruciare aree sane della cavità orale;
  2. alto costo della procedura.

Quando le tonsille vengono rimosse con un bisturi, una persona sperimenterà perdita di sangue e angoscia mentale (secondo i pazienti stessi, questa operazione non è per i deboli di cuore e il periodo di recupero è abbastanza doloroso). Il chirurgo esegue un'incisione e inverte il bacino della tonsilla, taglia la gamba e rimuove il tessuto. In questo caso, viene utilizzata l'anestesia locale o generale. Nel tempo, la procedura richiede da una a due ore. È necessario il ricovero in ospedale.

Ecco alcune recensioni sulla rimozione delle tonsille:

“Si sedettero su una sedia, diedero loro un vassoio di ferro e iniziarono. Il chirurgo si incazzò più volte in bocca, c'era la sensazione di un nodo alla gola. Poi ha iniettato più volte in una ghiandola, non ha fatto male, è stato come se qualcosa fosse trafitto. E cominciò a fare qualcosa in bocca. Mi sono seduto con gli occhi chiusi, inizialmente ho deciso che non avrei guardato. Quando non c'erano strumenti in bocca, sputai nel vassoio. Quindi lo fecero anche loro stessi con l'altra ghiandola. Ad un certo punto, ho iniziato a sentire un po 'di dolore, ho emesso un suono, il medico ha ancora iniettato un anestetico e ha continuato. Quando il dottore finì, aprii gli occhi per guardare le mie tonsille strappate. Tutto ciò non è durato a lungo, credo, 15-20 minuti. Poi mi fecero sedere con cura su una barella e mi portarono nel reparto. "

Rimozione delle tonsille prima e dopo (foto)

La rimozione delle tonsille non viene eseguita:

  • durante le mestruazioni,
  • gravidanza,
  • se una persona è malata di tubercolosi nella fase attiva,
  • diabete mellito,
  • malattie virali acute,
  • malattie infettive,
  • con insufficienza renale,
  • se ha problemi cardiaci,
  • coagulazione del sangue compromessa.

Viene eseguito solo quando le tonsille non sono infiammate..