Biseptol 480

L'assunzione di farmaci fa parte della vita di una persona, indipendentemente dalla sua età. Spesso, i pazienti di diversi medici devono affrontare un agente battericida combinato, prescritto ad alcuni per le malattie del sistema genito-urinario, altri per il sistema respiratorio e il terzo per il tratto gastrointestinale..

Ciò che aiuta il biseptolo, ciò che è pericoloso e può essere bevuto dai bambini?

Indicazioni per l'uso

Biseptol (Biseptol) - a cosa serve questo rimedio? L'elenco delle indicazioni è molto lungo.

Problemi respiratori

  • bronchite (acuta e cronica);
  • polmonite (polmonite);
  • infiammazione purulenta della membrana polmonare (pleura);
  • ascessi, ascessi polmonari;
  • aumento del lume dei bronchi.

Processi infiammatori del tratto respiratorio superiore e degli organi sensoriali

  • orecchio medio e interno (otite media);
  • seni paranasali (sinusite);
  • membrana laringea (laringite);
  • mucosa della faringe e / o laringe (faringite, tracheite);
  • tonsille palatine (tonsillite);
  • seno mascellare (sinusite).

Patologia infettiva intestinale

  • malattia intestinale contagiosa in forma acuta, accompagnata da diarrea con sangue (dissenteria);
  • paratifo tipo A e B;
  • colera;
  • tifo.

Infiammazione del sistema genito-urinario

  • uretra (uretrite);
  • la ghiandola prostatica negli uomini (prostatite);
  • rene e pelvi renale (pielonefrite);
  • vescica (cistite);
  • appendici uterine nelle donne (salpingite).

Alcune malattie a trasmissione sessuale

Malattie dell'epidermide e dei tessuti molli

  • pustole;
  • acne;
  • foruncolosi;
  • bolle e altri.

Patologie infiammatorie del cervello

  • meningite;
  • formazioni purulente;
  • alcune forme di infezione del flusso sanguigno.

Malattie infettive comuni

  • la brucellosi è una malattia animale trasmessa attraverso carne e latticini e che provoca danni al sistema nervoso, cardiovascolare e muscoloscheletrico;
  • febbre tropicale (malaria);
  • malattie parassitarie (toxoplasmosi);
  • Malattia di Lyme (borreliosi trasmessa da zecche);
  • scarlattina;
  • linfoadenite (infiammazione dei linfonodi).

Infezioni della ferita ricevute.

Processi purulenti-necrotici che colpiscono ossa e tessuti molli.

Le indicazioni per l'uso includono anche la prevenzione e il trattamento della polmonite nei pazienti con virus dell'immunodeficienza umana, la cui causa è la presenza di funghi di pneumocisti simili a lieviti..

Composizione e forma di rilascio

Il suo nome completo è "agente combinato antimicrobico, un farmaco antibatterico del gruppo sulfamidico". Cioè, la base del farmaco è una sostanza antimicrobica, la cui azione non è la distruzione di un microrganismo patogeno, ma il blocco dei processi che gli consentono di moltiplicarsi.

In questo caso, nel bloccare la sintesi di acido folico da parte del corpo stesso, la cui mancanza porta all'autodistruzione di batteri e microbi.

Moduli di rilascio

ComposizioneModulo per il rilascioDosaggio (ingredienti attivi, rispettivamente)
sulfametossazolo

trimetoprimpillole120 mg (100/20)pillole480 mg (400/80)Sospensione orale (sciroppo)40/8 (in 1 ml)Concentrato per soluzione iniettabile480 mg (80/16 (in 1 ml di soluzione finita))

Ci sono delle controindicazioni?

Le istruzioni per l'uso vietano la sua ricezione da parte di pazienti con le seguenti patologie:

  • Malattia CVS durante un'esacerbazione;
  • patologia epatica;
  • grave disfunzione renale;
  • carenza di glucosio (se la condizione è geneticamente determinata).

È vietato utilizzarlo in:

  • ginecologia - per le donne durante la gravidanza e le madri che allattano;
  • pediatria - per bambini di età inferiore a 90 giorni, nati prematuramente e con un aumento del livello di bilirubina nel sangue (ittero).

Come qualsiasi medicinale, un antisettico non deve essere usato in caso di ipersensibilità a nessuno dei componenti che lo compongono..

Sotto la stretta supervisione di un medico, in ambito ospedaliero, dovrebbe essere utilizzato da persone con relative controindicazioni:

  • soffre di intolleranza ad altre droghe;
  • anziani e bambini piccoli;
  • avere una carenza di vitamina B9;
  • soffre di asma bronchiale.

Effetti collaterali

Le istruzioni per l'uso di Biseptol indicano che l'assunzione di esso può causare una serie di effetti collaterali:

Tratto gastrointestinale

  • diarrea;
  • dolore nella regione epigastrica;
  • dispepsia;
  • infiammazione dei componenti del tratto gastrointestinale (pancreas, intestino, fegato, cistifellea);
  • malattie dal campo dell'odontoiatria (stomatite, glossite).

Neurologico

  • dolore alla testa;
  • tremore degli arti;
  • vertigini;
  • depressione dello stato psico-emotivo.

Rene

  • diminuzione del volume giornaliero di urina;
  • processi infiammatori;
  • la comparsa di sangue nelle urine.

Sistema respiratorio

  • spasmi dei bronchi;
  • mancanza di aria;
  • tosse.

Cambiamenti nella composizione del sangue, visualizzati nelle analisi cliniche.

Eruzioni cutanee, incluso lo sviluppo di neoplasie maligne.

Sintomi allergici

  • Edema di Quincke;
  • fotosensibilità.
  1. Condizioni febbrili causate dall'attivazione dell'immunità.
  2. Coaguli di sangue nel sito di iniezione.
  3. Diminuzione degli elettroliti e della glicemia.

Le reazioni sono deboli (tranne quelle con infezione da HIV) e scompaiono immediatamente dopo che il paziente ha interrotto l'assunzione del medicinale.

Interazione

È possibile assumere Biseptol contemporaneamente ad altri farmaci, perché molti bevono pillole per la pressione alta, contraccettivi, antidiabetici e altri.

Con le medicine

È vietato prescrivere contemporaneamente con antinfiammatori:

  • acido acetilsalicilico;
  • fenilbutazone;
  • derivati ​​dell'acido naftil propionico.

In grado di agire come un potenziatore di attività:

  • anticoagulanti;
  • farmaci che abbassano i livelli di zucchero nel sangue;
  • il farmaco antitumorale metotrexato;
  • fenitoina che riduce i crampi.

L'uso concomitante con diuretici aumenta il rischio di sanguinamento e allergie.

Gli agenti dell'acido urinario promuovono la sabbia renale.

La combinazione con barbiturici, farmaci per il trattamento della tubercolosi e della fenitoina provoca una mancanza di vitamina B9.

I medicinali anestetici locali possono ridurre il risultato del trattamento antisettico e il farmaco stesso livella l'effetto dei contraccettivi.

Il trattamento in combinazione con farmaci anti-malaria riduce significativamente la quantità di emoglobina nel sangue.

Con l'alcool

L'abstract non contiene informazioni sul divieto di assumere con bevande alcoliche. Tuttavia, l'assunzione di Biseptol per quegli adulti che abusano di alcol è severamente vietata..

Ciò è dovuto al fatto che l'etanolo aumenta il rischio di sviluppare effetti collaterali dal fegato, una dipendenza già indebolita, e questo è irto di gravi complicazioni, fino alla morte del paziente.

L'alcol riduce l'immunità e porta all'attivazione della microflora patogena, il che rende inutile l'uso di un antisettico: il corpo diventa incapace di aiutare il farmaco a combattere i batteri, l'infiammazione si intensifica.

Ci sono delle condizioni speciali?

Overdose

Un aumento delle dosi raccomandate del farmaco può causare reazioni dispeptiche. Secondo le istruzioni, questa condizione dovrebbe essere trattata in questo modo:

  1. Dai al malato quanta più acqua possibile da bere.
  2. Se non sono trascorse più di due ore dalla ricezione, lavare lo stomaco.

Metodo di somministrazione e dosaggio

Le compresse devono essere assunte dopo i pasti. Per ridurre il rischio di sviluppare effetti collaterali dagli organi urinari, bere molti liquidi. Bevi molti liquidi per tutta la durata della terapia..

Ci sono anche restrizioni alimentari. Dovrai rifiutare:

  • fagioli;
  • formaggio grasso;
  • alimenti di origine animale;
  • barbabietole;
  • prodotti farinacei;
  • frutta secca.

Il regime di trattamento è prescritto in base alla diagnosi.

  1. Il biseptolo sotto forma di sospensione è consentito per adulti e bambini. Nel primo caso, il dosaggio è di 20 ml ogni 12 ore, in condizioni di elevata gravità, è consentito un aumento a 30 ml.
  2. Le compresse sono generalmente prescritte in 2 pezzi alla dose di 480 mg due volte al giorno con un intervallo di tempo uguale. Il corso del trattamento va da 5 giorni a due settimane.
  3. Le iniezioni per adulti vengono eseguite anche 2 volte al giorno, 10 ml di soluzione.

Il biseptolo per bambini in iniezioni viene dosato come segue:

  • da 3 a 5 anni - 2,5 ml ogni mattina e sera;
  • dai 5 ai 12 anni - 5 ml ogni 12 ore.

La sospensione è consentita da tre mesi, sciroppo - da 1 anno. Il dosaggio viene calcolato in base al peso corporeo: 30 e 6 mg di ingredienti attivi per 1 chilogrammo di peso del bambino. Questo metodo di ammissione non deve superare i 7 giorni..

Analoghi

I sostituti sono divisi in analoghi per composizione ed effetto terapeutico. I primi includono:

  • Bactiseptol;
  • Bactrim;
  • Bebitrim;
  • Groseptol;
  • Cotrimossazolo;
  • Oriprim;
  • Raseptol;
  • Soluseptol;
  • Sumetrolim;
  • Triseptol e altri.

L'elenco del secondo comprende:

  • analoghi del gruppo dei sulfamidici;
  • antibiotici;
  • antivirale.

Condizioni di rilascio e conservazione, prezzo approssimativo

Puoi acquistare Biseptol in tutti i punti vendita farmaceutici, se hai una prescrizione medica. Prima di prescriverlo, il medico deve determinare il dosaggio esatto, assicurarsi di indicarlo nel modulo, scrivere quanti giorni prendere.

La confezione consente di conservare il medicinale senza frigorifero per 5 anni dalla data di rilascio. Il prezzo medio dipende dal dosaggio delle compresse:

  • 120 mg (20 pezzi) - 40 rubli;
  • 480 mg (28 pezzi) - 90 rubli.

Cosa dicono i pazienti

Secondo le recensioni, è un rimedio efficace, ben tollerato. L'elenco delle reazioni avverse è ampio, ma raramente le causa. I bambini, anche i più piccoli, lo tollerano meglio degli adulti.

Ci sono anche pazienti che non ha aiutato. Quindi, il trattamento dell'acne era inefficace (questo è confermato dalle foto dei pazienti prima e dopo la terapia) e i pazienti con gonorrea non hanno notato l'effetto.

Recensioni dei medici

I medici lo prescrivono ai pazienti in primo luogo:

  • l'efficienza è stata testata per più di una dozzina di anni,
  • è relativamente sicuro per il corpo e affronta bene le infezioni causate da microrganismi sensibili ad esso.

Anche il famoso pediatra Yevgeny Komarovsky ha un atteggiamento positivo nei confronti del farmaco, ma nota che non ha un effetto antivirale, il che significa che non è in grado di superare completamente l'influenza, i raffreddori (ARVI), eliminare la tosse o il naso che cola. In relazione a patologie infettive, è quasi ideale.

Conclusione

Un farmaco efficace, il cui effetto positivo è stato avvertito da molti pazienti. Tuttavia, è vietato bere un potente medicinale senza prescrizione medica - questo può portare a gravi complicazioni e conseguenze irreparabili..

Prima di prescrivere biseptol, il medico si assicurerà che le indicazioni per il suo utilizzo siano corrette:

  • condurrà studi che determinano il tipo di agente patogeno che causa il processo infiammatorio e se risulta sensibile al componente sulfanilamide, il farmaco sarà incluso nella terapia farmacologica.

Dottore sessopatologo-andrologo 1a categoria. Capo della filiale di Kherson dell'Associazione ucraina per la pianificazione familiare.

Biseptol

Biseptol: istruzioni per l'uso e recensioni

Nome latino: Biseptol

Codice ATX: J01EE01

Ingrediente attivo: co-trimoxazolo (sulfametossazolo + trimetoprim) [co-trimoxazolo (sulfametossazolo + trimetoprim)]

Produttore: Pabianice Pharmaceutical Works Polfa (Polonia), Medana Pharma, S.A. (Polonia)

Descrizione e aggiornamento foto: 19/08/2019

Prezzi in farmacia: da 26 rubli.

Biseptol - farmaco antibatterico combinato.

Forma e composizione del rilascio

Biseptolo forma di rilascio:

  • compresse da 120 e 480 mg: piatte, rotonde, giallastre (in blister da 20 pezzi, 1 blister in una scatola di cartone);
  • sospensione orale: crema leggera, con l'odore di fragole (in bottiglie di vetro scuro da 80 ml, 1 bottiglia in una scatola di cartone).

1 compressa contiene:

  • sulfametossazolo - 100 mg o 400 mg;
  • trimetoprim - 20 mg o 80 mg.

5 ml di sospensione contengono:

  • sulfametossazolo - 200 mg;
  • trimetoprim - 40 mg.

Proprietà farmacologiche

farmacodinamica

Il co-trimoxazolo - il principio attivo del biseptolo - è un farmaco antimicrobico combinato costituito da sulfametossazolo e trimetoprim in un rapporto 5: 1.

Il sulfametossazolo è strutturalmente simile al PABA (acido para-aminobenzoico), nelle cellule batteriche interrompe la sintesi dell'acido diidrofolico, che impedisce l'inclusione del PABA nella sua molecola.

Trimetoprim migliora l'azione del sulfametossazolo, che si verifica a causa di una violazione della riduzione dell'acido diidrofolico in acido tetraidrofolico, che è una forma attiva di acido folico, responsabile della divisione cellulare microbica e del metabolismo delle proteine.

Con l'azione combinata dei componenti, viene interrotto il processo di formazione dell'acido folico, necessario per la sintesi dei composti purinici da parte dei microrganismi e quindi degli acidi nucleici - DNA e RNA (acidi desossiribonucleici e ribonucleici). Ciò porta a una violazione della formazione di proteine ​​e alla morte di batteri..

Il biseptolo è uno dei battericidi ad ampio spettro, ma la sensibilità dei suoi effetti può dipendere dalla posizione geografica.

Patogeni solitamente sensibili [MIC (concentrazione minima inibente) per sulfametossazolo - meno di 80 mg / l)]: Haemophilus influenzae (ceppi che formano beta-lattamazone e beta-lattamasi), Moraxella (Branhamella) catarrhalis, Escherichia coli (compresi ceppi enterotossigenici ), Vibrio cholerae, Alcaligenes faecalis, Edwardsiella tarda, Proteus vulgaris, Proteus mirabilis, Morganella morganii, Shigella spp. (incluso S. flexneri. S. sonnet), Yersinia spp. (incluso Y. enterocolitica), Burkholderia (Pseudomonas) pseudomallei, Burkholderia (Pseudomonas) cepacia, Haemophilus parainfluenzae, Citrobacter spp. (incluso C. freundii), Klebsiella spp. (compresi K. pneumoniae, K. oxytoca), Enterobacter aerogenes, Enterobacter cloacae, Hafnia alvei, Serratia spp. (compresi S. marcescens, S. liquefaciens).

Listeria monocytogenes, Cyclospora cayetanensis, Nocardia asteroides, Pneumocystis carinii, Brucella spp possono anche essere sensibili al Biseptol..

Agenti patogeni parzialmente sensibili (MIC per sulfametossazolo - 80-160 mg / l): ceppi negativi alla coagulasi di Staphylococcus spp. (compresi i ceppi di Staphylococcus aureus sensibili alla meticillina e resistenti alla meticillina), Streptococcus pneumoniae (ceppi sensibili alla penicillina e sensibili alla penicillina), Aeromonas hydrophila, Acinetobacter baumannii, Acinetobacter lwoffii, Haemophilus, (compresa Providencia rettgeri), Salmonella enteritidis, Salmonella typhi, Stenotrophomonas maltophilia (Xanthomonas maltophilia).

Agenti patogeni resistenti (MIC per sulfametossazolo - oltre 160 mg / l): Pseudomonas aeruginosa, Mycoplasma spp., Treponema pallidum, Mycobacterium tuberculosis.

Quando si prescrive empiricamente Biseptol, devono essere prese in considerazione le caratteristiche locali della resistenza ai suoi effetti di possibili agenti causali di una specifica malattia infettiva. Quando si trattano infezioni che possono essere causate da microrganismi parzialmente sensibili, si raccomanda un test di sensibilità per escludere la resistenza dell'agente patogeno.

farmacocinetica

L'assorbimento di Biseptol quando assunto per via orale è veloce e quasi completo (90%).

Dopo un singolo uso di 160 mg di trimetoprim + 800 mg di sulfametossazolo Cmax (la concentrazione massima della sostanza) di trimetoprim e sulfametossazolo è rispettivamente di 1,5-3 μg / ml e 40-80 μg / ml. Tempo per raggiungere Cmax in plasma sanguigno - da 1 a 4 ore. Dopo una singola dose, il livello terapeutico di concentrazione viene mantenuto per 7 ore. Con l'uso ripetuto con un intervallo di 12 ore, il C minimoss (concentrazioni di equilibrio) si stabilizzano nell'intervallo 1,3–2,8 μg / ml e 32–63 μg / ml per trimetoprim e sulfametossazolo, rispettivamente. Css raggiunto in 2-3 giorni.

Il co-trimoxazolo è ben distribuito nel corpo. Vd (volume di distribuzione) di trimetoprim e sulfametossazolo è rispettivamente di circa 130 L e 20 L.

Penetra attraverso le barriere emato-encefaliche e della placenta, nonché nel latte materno. Nelle urine e nei polmoni crea concentrazioni superiori al plasma.

Trimetoprim leggermente meglio del sulfametossazolo penetra nel tessuto prostatico non infiammato, nelle secrezioni vaginali, nella bile, nel liquido seminale, nella saliva, nel tessuto polmonare infiammato e sano. Entrambi i componenti attivi penetrano ugualmente bene nell'umor acqueo dell'occhio e nel liquido cerebrospinale..

Trimetoprim (grandi quantità) e sulfametossazolo (quantità leggermente più piccole) entrano nel fluido interstiziale e altri liquidi extravasali dal flusso sanguigno. Concentrazioni di sostanze attive al di sopra del MIC per la maggior parte dei microrganismi patogeni.

Legame alle proteine ​​plasmatiche: sulfametossazolo - 66%, trimetoprim - 45%.

Il metabolismo si svolge nel fegato. Il sulfametossazolo viene metabolizzato principalmente mediante acetilazione di N4, in misura minore mediante coniugazione con acido glucuronico. Alcuni metaboliti hanno attività antimicrobica.

Viene escreto principalmente sotto forma di metaboliti (entro 72 ore - 80%) e come sostanza immodificata (sulfametossazolo - 20%, trimetoprim - 50%). Una piccola parte della dose viene escreta attraverso l'intestino.

Sia le sostanze che i loro metaboliti vengono escreti dai reni (sia per filtrazione glomerulare che per secrezione tubulare). Di conseguenza, la concentrazione di entrambi i componenti attivi nelle urine supera significativamente la concentrazione nel sangue..

T1/2 (emivita): sulfametossazolo - 9-11 ore, trimetoprim - 10-12 ore. Nei bambini questo indicatore è molto più basso e dipende dall'età: meno di 1 anno - da 7 a 8 ore, 1-10 anni - da 5 a 6 ore.

In pazienti anziani e / o pazienti con funzionalità renale compromessa (con clearance della creatinina 15-20 ml / min) T1/2 aumenti (è necessario un aggiustamento della dose).

Indicazioni per l'uso

Secondo le istruzioni, Biseptol è prescritto per il trattamento delle infezioni:

  • sistema genito-urinario: pielonefrite, uretrite, salpingite, prostatite;
  • tratto respiratorio: bronchite, polmonite, ascesso polmonare, empiema pleurico, otite media, sinusite;
  • pelle e tessuti molli: piodermite, foruncolosi;
  • tratto gastrointestinale: dissenteria, colera, febbre tifoide, febbre paratifo, diarrea.

Controindicazioni

  • gravi malattie del sangue, tra cui anemia megaloblastica, anemia aplastica, B12-anemia carente, leucopenia, agranulocitosi, anemia associata a carenza di acido folico;
  • carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi (associata al rischio di emolisi);
  • grave insufficienza renale (con clearance della creatinina inferiore a 15 ml / min);
  • diagnosi di danno al parenchima epatico (compresse);
  • grave compromissione della funzionalità renale in caso di incapacità di controllare la concentrazione plasmatica del farmaco nel sangue (compresse);
  • iperbilirubinemia in pazienti pediatrici (compresse);
  • insufficienza epatica (sospensione);
  • uso combinato con dofetilide (sospensione);
  • fino a 8 settimane di età o fino a 6 settimane alla nascita da una madre con infezione da HIV (sospensione) o fino a 3 anni (compresse);
  • periodo di lattazione;
  • gravidanza (pillole);
  • intolleranza individuale ai componenti del farmaco e sulfamidici.

Relativo (Biseptol è prescritto sotto controllo medico):

  • malattia della tiroide;
  • asma bronchiale;
  • carenza di acido folico;
  • porfiria (sospensione);
  • storia gravata di gravi reazioni allergiche (sospensione);
  • gravidanza (sospensione).

Istruzioni per l'uso di Biseptol: metodo e dosaggio

Il regime per l'assunzione del farmaco è determinato dal medico individualmente. Entrambe le forme di dosaggio devono essere assunte prima dei pasti..

Le compresse di Suspension e Biseptol per i bambini di età superiore ai 12 anni e per gli adulti vengono generalmente prescritte 960 mg 2 volte al giorno, con terapia prolungata, una singola dose viene ridotta di 2 volte. La durata della terapia è determinata dalla malattia e varia da 5 a 14 giorni.

Regime di dosaggio di biseptolo per bambini:

  • compresse: dai 6 ai 12 anni - 4 compresse da 120 mg o 1 compressa da 480 mg; da 3 a 5 anni - 2 compresse da 120 mg;
  • sospensione: da 6 a 12 anni - 480 mg ciascuno, da 6 mesi a 5 anni - 240 mg ciascuno, da 2 a 5 mesi - 120 mg ciascuno.

Tasso di frequenza di assunzione di Biseptol - 2 volte al giorno, osservando un intervallo di 12 ore tra le dosi.

Nel trattamento della polmonite, la dose viene calcolata in base al peso corporeo - 100 mg / kg / giorno. L'intervallo tra le dosi non deve superare le 6 ore, la durata della terapia è di 2 settimane.

Nel trattamento della gonorrea, il biseptolo viene assunto due volte al giorno, 2000 mg (in termini di sulfametossazolo) con un intervallo di 12 ore.

Il dosaggio standard di Biseptol può essere aumentato del 30-50% durante il trattamento di malattie croniche e di solito viene utilizzato un dosaggio inferiore in caso di trattamento a lungo termine.

Effetti collaterali

L'uso di Biseptol può portare all'interruzione di vari sistemi corporei:

  • apparato respiratorio: infiltrato eosinofilo, alveolite allergica;
  • sistema nervoso: nervosismo, mal di testa, allucinazioni, meningite asettica, vertigini, neurite periferica, atassia, convulsioni, depressione, ronzio nelle orecchie, apatia;
  • organi ematopoietici: anemia, neutropenia, leucopenia, eosinofilia, trombocitopenia, ipoprotrombinemia, agranulocitosi, metaemoglobinemia;
  • apparato digerente: pancreatite acuta, stomatite, iperbilirubinemia, epatonecrosi, gastrite, nausea, diminuzione dell'appetito, vomito, diarrea, dolore addominale, glossite, colestasi, aumento dell'attività delle transaminasi epatiche, epatite;
  • sistema muscoloscheletrico: mialgia, artralgia, rabdomiolisi;
  • sistema urinario: compromissione della funzionalità renale, nefrite interstiziale, ematuria, ipercreatininemia, cristalluria.

Inoltre, durante l'assunzione di Biseptol, possono svilupparsi varie reazioni allergiche, di solito manifestate sotto forma di aumento della temperatura corporea, angioedema, prurito, fotosensibilità, rash cutaneo, orticaria, eritema essudativo multiforme, necrolisi epidermica tossica, dermatite esfoliativa, iperemia congiuntivale, noduli, malattia periarticolare, sindrome simile al lupus.

Tra gli altri effetti collaterali durante l'uso di Biseptol sono stati osservati: insonnia, ipoglicemia, iperkaliemia, affaticamento, debolezza, candidosi.

Overdose

  • sulfametossazolo: vomito, nausea, coliche intestinali, mancanza di appetito, mal di testa, vertigini, perdita di coscienza, sonnolenza; è anche possibile lo sviluppo di febbre, ematuria, cristalluria. I sintomi successivi includono ittero e soppressione del midollo osseo;
  • trimetoprim (avvelenamento acuto): depressione, vomito, nausea, mal di testa, vertigini, soppressione del midollo osseo, perdita di coscienza.

Quale dose di co-trimoxazolo può essere pericolosa per la vita non è nota..

L'avvelenamento cronico da co-trimoxazolo (con uso a lungo termine ad alte dosi) può portare alla soppressione del midollo osseo, manifestata da trombocitopenia, anemia megaloblastica o leucopenia.

Terapia: l'abolizione del biseptolo e l'attuazione di misure volte a rimuoverlo dal tratto gastrointestinale (entro e non oltre due ore dopo l'assunzione del farmaco, lavare lo stomaco o indurre il vomito), bere molti liquidi nei casi in cui la diuresi è insufficiente e la funzione renale non è compromessa... Viene anche mostrata l'introduzione del calcio folinato (per via intramuscolare, 5-15 mg al giorno). L'escrezione di trimetoprim è accelerata dall'ambiente acido delle urine, ma in questo caso aumenta la probabilità di cristallizzazione della sulfonamide nei reni.

Si raccomanda di controllare il quadro ematico, la composizione degli elettroliti nel plasma e altri parametri biochimici. L'emodialisi ha un'efficacia moderata, la dialisi peritoneale in caso di sovradosaggio è inefficace.

istruzioni speciali

Si raccomanda di evitare eccessive radiazioni solari e ultraviolette durante la terapia.

Il rischio di sviluppare effetti collaterali è significativamente più alto nei pazienti con AIDS.

Il biseptolo non è raccomandato per la faringite e la tonsillite causate dallo streptococco beta-emolitico di gruppo A.

Con cicli di trattamento prolungati (più lunghi di 1 mese), a causa dell'elevata probabilità di alterazioni ematologiche, è necessario condurre regolarmente esami del sangue.

Le cure speciali richiedono il trattamento di pazienti anziani e pazienti con sospetta carenza di folati al basale.

È consigliabile la nomina di acido folico con l'uso prolungato di Biseptol ad alte dosi..

Influenza sulla capacità di guidare veicoli e meccanismi complessi

Durante la guida di veicoli durante il periodo di terapia, è necessario tenere conto della probabilità di sviluppare reazioni avverse quali affaticamento, mal di testa, nervosismo, tremore.

Applicazione durante la gravidanza e l'allattamento

Durante la gravidanza, le compresse di Biseptol sono controindicate, la sospensione può essere utilizzata dopo aver valutato il rapporto rischio-beneficio. Nella tarda gravidanza, si raccomanda di evitare l'assunzione del farmaco, che è associato alla probabilità di kernicterus nei neonati. Il biseptolo può influenzare il metabolismo dell'acido folico, pertanto, sullo sfondo dell'uso del farmaco, alle donne in gravidanza vengono prescritti 5 mg di acido folico al giorno.

Durante l'allattamento: la terapia è controindicata.

Uso dell'infanzia

Controindicazioni a Biseptol per i bambini:

  • sospensione: fino a 8 settimane o fino a 6 settimane alla nascita da una madre con infezione da HIV;
  • compresse: fino a 3 anni.

Con funzionalità renale compromessa

La terapia con biseptolo per disfunzione renale grave (con clearance della creatinina inferiore a 15 ml / min) è controindicata.

Quando si prescrive Biseptol sotto forma di compresse, i pazienti con clearance della creatinina di 15-30 ml / min devono usare metà della dose standard.

Per violazioni della funzionalità epatica

  • compresse: diagnosi di danno al parenchima epatico;
  • sospensione: insufficienza epatica.

Utilizzare negli anziani

Per i pazienti anziani e senili, Biseptol deve essere prescritto il più breve possibile..

Interazioni farmacologiche

  • fenitoina: l'intensità del metabolismo epatico della fenitoina diminuisce, a causa della quale vengono potenziati il ​​suo effetto e il suo effetto tossico;
  • diuretici (il più delle volte tiazidici e nei pazienti anziani): aumenta il rischio di trombocitopenia;
  • farmaci che inibiscono l'ematopoiesi del midollo osseo: aumenta il rischio di mielosoppressione;
  • Inibitori dell'ACE (enzima di conversione dell'angiotensina): può svilupparsi iperkaliemia (il rischio è particolarmente elevato nei pazienti anziani);
  • anticoagulanti indiretti: aumenta l'attività degli anticoagulanti (è necessaria la correzione delle dosi anticoagulanti);
  • digossina: la sua concentrazione sierica può aumentare e pertanto è necessario monitorare le concentrazioni sieriche di digossina (specialmente ad alto rischio nei pazienti anziani);
  • dofetilide: aumenta la Cmax dofetilide del 93%, AUC - del 103%, un tale aumento della concentrazione di dofetilide può causare aritmie ventricolari con prolungamento dell'intervallo QT, comprese le aritmie come le feste (questa combinazione è controindicata).

Analoghi

Gli analoghi del biseptolo sono:

  • da ingredienti attivi: Co-trimoxazole, Bi-Septin, Briefseptol, Dvaseptol, Metosulfabol, Bactrim;
  • per azione terapeutica: Sulfaton.

Termini e condizioni di conservazione

Durata fino a 25 ° C:

  • compresse - 5 anni;
  • sospensione - 3 anni.

Condizioni di erogazione dalle farmacie

Dispensato su prescrizione medica.

Recensioni su Biseptol

Secondo le recensioni, Biseptol è usato nel trattamento di varie malattie infiammatorie e infettive. Si stima che il costo del farmaco sia conveniente. In molti casi, la sua alta efficienza si nota in breve tempo. Alcuni utenti indicano una mancanza di azione terapeutica.

Il principale svantaggio di Biseptol è lo sviluppo di reazioni collaterali, tra le quali le reazioni allergiche si distinguono più spesso. Notano anche che le compresse da 480 mg sono difficili da deglutire a causa delle loro grandi dimensioni.

Biseptol sotto forma di sospensione ha molte recensioni positive a causa della comoda forma di somministrazione e della possibilità di usare adulti e bambini. Altri vantaggi includono aroma e gusto gradevoli, lunga durata dopo l'apertura della confezione.

Prezzo per Biseptol nelle farmacie

Il prezzo approssimativo di Biseptol è: compresse (20 pezzi 120 mg ciascuno) - 25-37 rubli, compresse (28 pezzi 480 mg ciascuno) - 80-95 rubli, sospensione (1 flacone da 80 ml ciascuno) - 111-137 strofinare.

Biseptol - istruzioni per l'uso, analoghi, prezzo, recensioni

Il sito fornisce informazioni di base a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È necessaria una consulenza specialistica!

Farmaco biseptolo

Il biseptolo è un farmaco combinato del gruppo sulfamidico. Contiene sulfametossazolo e trimetoprim. Il biseptolo è un farmaco con un ampio spettro di azione. Questo è un farmaco battericida (provoca la morte di una cellula microbica), ma non appartiene agli antibiotici. L'effetto del farmaco è dovuto al fatto che blocca la sintesi di acido folico, senza la quale la cellula microbica non può dividersi. Sulfametossazolo e trimetoprim si completano e si rafforzano a vicenda in questo meccanismo.

Il biseptolo è attivo contro i seguenti agenti patogeni: stafilococchi, streptococchi, pneumococchi, bacillo dissenteria, bacillo tifo, Proteo, Escherichia coli, Salmonella, pneumocisti, plasmodio, l'agente eziologico di leishmaniosi, meningococchi, colera vibrio, chleracoccus, actin funghi.

Il farmaco è inefficace contro Pseudomonas aeruginosa, l'agente eziologico della leptospirosi, l'agente eziologico di tubercolosi, spirochete e virus.
Il biseptolo ha anche un effetto sui microrganismi resistenti ad altri farmaci sulfa.

Il biseptolo viene rapidamente e ben assorbito dallo stomaco e raggiunge la massima concentrazione nel sangue entro 1-3 ore dall'ingestione. La concentrazione terapeutica del farmaco viene mantenuta fino a 7 ore.

Il farmaco penetra bene nei fluidi biologici e nei tessuti corporei: bile, saliva, liquido cerebrospinale, espettorato, ghiandola prostatica, reni, polmoni. Escreto dal corpo principalmente nelle urine.

Moduli di rilascio

Istruzioni per l'uso di Biseptol

Indicazioni per l'uso

Controindicazioni

Con cautela, Biseptol può essere usato se il paziente ha precedentemente avuto un'allergia ad altri farmaci; con asma bronchiale; pazienti con mancanza di acido folico; con malattie della ghiandola tiroidea; nella prima infanzia e nella vecchiaia.

Il trattamento con Biseptol deve essere effettuato sotto controllo medico e l'esame del sangue deve essere attentamente monitorato.

Effetti collaterali

Il biseptolo è generalmente ben tollerato. Ma, come qualsiasi farmaco, può avere reazioni collaterali:

  • Dal sistema digestivo: in rari casi - diarrea, dolore addominale, perdita di appetito, nausea, vomito; in casi isolati - colite (infiammazione intestinale); infiammazione reattiva del fegato con ristagno della bile - epatite colestatica; glossite - infiammazione della lingua; stomatite - infiammazione della mucosa orale; pancreatite - infiammazione del pancreas.
  • Dal lato del sistema nervoso in alcuni casi: vertigini, mal di testa, depressione, piccoli tremori delle dita.
  • Dal lato dei reni in rari casi: aumento del volume delle urine, infiammazione dei reni (nefrite), escrezione di sangue nelle urine.
  • Dal sistema respiratorio: broncospasmo, tosse, soffocamento o mancanza di respiro.
  • Da parte degli organi ematopoietici in casi isolati: una diminuzione del numero di leucociti nel sangue, una diminuzione del numero di neutrofili (un tipo di leucociti che proteggono il corpo dalle infezioni), una diminuzione delle piastrine (piastrine coinvolte nella coagulazione del sangue), anemia da carenza di folati.
  • Dal lato della pelle: eruzione cutanea sotto forma di orticaria; prurito; in casi isolati - sindrome di Lyell e sindrome di Stevens-Johnson (le varianti più gravi di manifestazioni allergiche sulla pelle e sulle mucose con necrosi e rigetto); Edema di Quincke (edema locale o diffuso del tessuto sottocutaneo e delle mucose); ipersensibilità ai raggi ultravioletti.
  • Ci sono stati casi isolati di brividi e febbre dopo aver assunto Biseptol (febbre da farmaci).
  • Dolori articolari e muscolari.
  • Tromboflebite (nel sito di iniezione).
  • Diminuzione dei livelli di potassio, sodio e zucchero nel sangue.

Gli effetti collaterali, di regola, sono lievi e scompaiono dopo l'interruzione del farmaco.

La comparsa di eruzioni cutanee e grave diarrea è la base per l'abolizione di Biseptol.

Nei pazienti con infezione da HIV e pazienti affetti da AIDS, la probabilità di sviluppare reazioni avverse è molto più elevata.

Trattamento con Biseptol

Come prendere Biseptol?
Biseptol deve essere assunto dopo i pasti. Per prevenire complicazioni sotto forma di formazione di cristalli nelle urine e nell'urolitiasi, è necessario bere il medicinale con una quantità sufficiente di acqua e fornire una bevanda abbondante per l'intero corso del trattamento (almeno 2 litri al giorno).

Per il periodo di trattamento con Biseptol, si consiglia di limitare il consumo di piselli, fagioli, formaggi grassi e prodotti di origine animale. Questi alimenti sono ricchi di proteine ​​e ridurranno l'efficacia del farmaco. Non è consigliabile mangiare barbabietole, prodotti da forno, frutta secca prima di assumere Biseptol. Questi prodotti vengono digeriti rapidamente e il farmaco non ha il tempo di essere assorbito, viene espulso dal corpo con le feci. Non bere il farmaco con il latte, perché neutralizza parzialmente il farmaco.

È severamente vietato consumare bevande alcoliche durante il trattamento: possono neutralizzare completamente il farmaco e contribuire allo sviluppo di reazioni allergiche.

Le radiazioni ultraviolette (eccessiva esposizione al sole e lettini abbronzanti) devono essere evitate durante il trattamento.

Con l'uso prolungato (più di 5 giorni) e quando si usano dosaggi più alti, nonché quando compaiono cambiamenti nell'analisi del sangue durante il trattamento, l'acido folico deve essere assunto a 5-10 mg al giorno..

Interazioni farmacologiche
Il biseptolo non deve essere assunto contemporaneamente ad aspirina, Butadion, naprossene.

Il biseptolo aumenta l'effetto dei farmaci che riducono la coagulazione del sangue, come Warfarin.

Il biseptolo aumenta l'effetto di alcuni farmaci antidiabetici (Glickvidone, Glibenclamide, Glipizide, Chlorpropamide, Gliclazide).

Il biseptolo aumenta l'attività del farmaco antitumorale Metotrexato e del farmaco anticonvulsivante Fenitoina.

Il biseptolo non è raccomandato per essere prescritto contemporaneamente ai diuretici tiazidici (clorotiazide, diuril, naturina, metolazone, diucardina, furosemide, ecc.) - Ciò contribuisce ad aumentare il sanguinamento.

Il biseptolo in combinazione con diuretici e agenti antidiabetici sopra elencati può causare reazioni allergiche crociate.

L'esametilentetramina, l'acido ascorbico e altri farmaci che acidificano l'urina aumentano il rischio di formazione di "sabbia" nelle urine se usato contemporaneamente a Biseptol.

Il biseptolo può aumentare la concentrazione di digossina nel sangue nei pazienti anziani.

La rifampicina favorisce una più rapida eliminazione del biseptolo dal corpo.

Fenitoina (farmaco anticonvulsivante), PASK (farmaco antitubercoloso) e barbiturici (fenobarbital, luminale, nembutale, sekonal, amunale) aumentano la carenza di acido folico nel corpo se assunti insieme a Biseptol.

L'uso concomitante di biseptolo e pirimetamina (farmaco antimalarico) aumenta il rischio di anemia.

Benzocaina, Procaina (farmaci per l'anestesia locale) riducono l'efficacia di Biseptol.

Dosaggio di biseptolo
La dose del farmaco e la durata della somministrazione sono prescritte dal medico individualmente, a seconda della gravità della condizione e delle malattie associate..

Ai pazienti adulti vengono generalmente prescritti 960 mg 2 volte al giorno (2 compresse da 480 mg o 1 compressa forte 2 volte) dopo 12 ore per 5-14 giorni.

Se necessario, viene prescritto un trattamento a lungo termine 480 mg 2 volte al giorno (1 compressa 480 mg 2 volte).

La sospensione di Biseptol è prescritta per gli adulti a 20 ml ogni 12 ore.

Nel caso di un decorso grave della malattia (a volte con una malattia cronica), la dose può essere aumentata fino al 50%.

E con una durata del trattamento superiore a 5 giorni e con un aumento della dose di Biseptol, è necessario controllare un emocromo completo.

Nelle infezioni gravi, per ottenere una maggiore concentrazione nel liquido cerebrospinale o se è impossibile assumere il farmaco internamente, viene utilizzato il gocciolamento intramuscolare o endovenoso del farmaco.

Il concentrato per la preparazione di una soluzione per somministrazione endovenosa viene diluito immediatamente prima dell'infusione. Per la diluizione, vengono utilizzate soluzioni di glucosio al 5% e 10%, soluzione di Ringer, soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%, soluzione di cloruro di sodio allo 0,45% con soluzione di glucosio al 2,5%.

È impossibile iniettare il concentrato Biseptol 480 con altre soluzioni o mescolare il farmaco con altri medicinali..

Ai bambini di età superiore ai 12 anni e agli adulti vengono prescritti 10 ml (960 mg) dopo 12 ore.

Ai bambini da 3 a 5 anni vengono prescritti 2,5 ml (240 mg) 2 volte al giorno.

I bambini di età compresa tra 6 e 12 anni vengono iniettati 5 ml (480 mg) dopo 12 ore.

Nelle infezioni gravi, è consentito un aumento della dose del 50% per tutte le età.

Il farmaco viene somministrato per almeno 5 giorni (fino alla scomparsa delle manifestazioni della malattia e altri 2 giorni).

In caso di sovradosaggio del farmaco (comparsa di nausea, vomito, perdita di coscienza), il farmaco viene annullato, lo stomaco viene lavato (se non sono trascorse più di 2 ore dopo la somministrazione), viene prescritta una bevanda abbondante o un liquido endovenoso.

Biseptol per i bambini

In alcuni paesi (ad esempio in Inghilterra) Biseptol è usato per trattare i bambini solo dopo i 12 anni. Nei paesi dell'ex Unione Sovietica, il farmaco viene anche usato con successo per curare i bambini piccoli.

Nella pratica pediatrica, Biseptol è usato nel trattamento di infezioni respiratorie, infezioni del tratto urinario, infezioni intestinali e lesioni dei tessuti molli.

È usato sia nell'adolescenza che nel trattamento dei bambini piccoli, a partire da 3 mesi. La condizione principale per il trattamento dei bambini è l'esatta aderenza al dosaggio.

Per i bambini, Biseptol è disponibile sotto forma di sciroppo o sospensione. La sospensione può essere utilizzata a partire dai 3 mesi di età; sciroppo - dopo un anno; compresse - dopo 2 anni; iniezioni - dopo 6 anni.

La sospensione di Biseptol è prescritta alla velocità di 30 mg di sulfametossazolo e 6 mg di trimetoprim per 1 kg di peso corporeo al giorno. I bambini di età compresa tra 3-6 mesi devono prendere una sospensione di 2,5 ml 2 volte al giorno dopo 12 ore; da 7 mesi a 3 anni, 2,5-5 ml di sospensione 2 volte al giorno; dai 4 ai 6 anni, assumere 5-10 ml 2 volte ogni 12 ore; all'età di 7-12 anni - 10 ml 2 volte al giorno; i bambini di età superiore ai 12 anni assumono 20 ml ogni 12 ore.

Ai bambini da 2 a 5 anni le compresse di Biseptol vengono prescritte 240 mg 2 volte al giorno (2 compresse 120 mg 2 volte); e dai 6 ai 12 anni - 480 mg 2 volte al giorno (4 compresse da 120 mg 2 volte o 1 compressa da 480 mg 2 volte) dopo 12 ore.

Ai bambini viene prescritto di assumere il farmaco, di solito per 5 giorni, e continuare per altri 2 giorni dopo la scomparsa delle manifestazioni della malattia.

Durante il trattamento con Biseptol, i genitori dovrebbero fornire una bevanda abbondante al bambino. Per il periodo di trattamento, dovresti limitare il consumo di dolci e pasticcini, cavoli e carote, pomodori e legumi. Si raccomanda di dare al bambino complessi vitaminici.

I genitori non dovrebbero usare questo farmaco da soli! Il trattamento deve essere effettuato solo come indicato da un medico e sotto la costante supervisione di un pediatra.

Biseptol per angina

Molto spesso, l'angina è causata da streptococchi e stafilococchi. E, nonostante il fatto che l'annotazione su Biseptol indichi che entrambi questi agenti patogeni sono sensibili all'azione di Biseptol, ed è raccomandato per il trattamento della tonsillite (angina), negli ultimi anni è stato usato raramente. Ciò è dovuto al fatto che gli studi degli ultimi anni indicano una perdita di sensibilità degli streptococchi a Biseptol.

Biseptol per angina è ora prescritto nei casi in cui è impossibile per qualsiasi motivo assumere i farmaci di prima scelta, gli antibiotici. In tali casi, Biseptol è prescritto nel normale dosaggio specifico per età per 7-10 giorni..

Biseptol per cistite

Il biseptolo è stato tradizionalmente usato per trattare la cistite.

Ma i microbi si adattano ai farmaci che vengono spesso usati e, nel tempo, perdono la loro sensibilità a questi farmaci; i farmaci smettono di funzionare. Quindi è successo con Biseptol. Pertanto, l'atteggiamento nei confronti della nomina di Biseptol per la cistite è molto limitato al momento attuale..

La tattica corretta per il trattamento della cistite è la selezione di farmaci in base alla loro sensibilità. A tal fine, viene prescritta la coltura dell'urina per la microflora e la sua sensibilità ai farmaci. Il medico riceverà il risultato 3-4 giorni dopo il test e selezionerà il trattamento corretto.

In alcuni casi, il medico prescrive inizialmente Biseptol e, dopo aver ricevuto il risultato della sensibilità della flora ai farmaci, se necessario, modifica il trattamento. A volte Biseptol è prescritto a causa dell'intolleranza agli antibiotici o ad altri farmaci. Biseptol è prescritto nel normale dosaggio (2 compresse 2 volte al giorno) per 5-10 giorni.

Analoghi e sinonimi di Biseptol

È necessario distinguere tra analoghi della droga e sinonimi della droga.

Gli analoghi sono farmaci che hanno diversi ingredienti attivi nella loro composizione, differiscono nei nomi, ma sono usati nel trattamento delle stesse malattie, perché avere lo stesso effetto. Gli analoghi possono differire per forza d'azione, tolleranza ai farmaci, controindicazioni, effetti collaterali.

Gli antibiotici di diversi gruppi sono analoghi di Biseptol. hanno anche effetti antimicrobici. A seconda della sensibilità dell'agente patogeno e dello spettro d'azione, gli antibiotici sono usati per trattare le stesse malattie di Biseptol.

Gli analoghi del biseptolo sono altri farmaci sulfa:

  • Asakol (ingrediente attivo: mesalazina);
  • Dermazin (ingrediente attivo: sulfadiazina);
  • Ingalipt (ingredienti attivi: streptocide, sodio sulfatiazolo);
  • Ingaflu (ingrediente attivo: streptocide) e altri farmaci sulfamidici.

Anche i medicinali sono medicinali con gli stessi ingredienti attivi, ma con nomi diversi, perché prodotto da diverse aziende. Questi sono farmaci generici. Possono differire nelle forme di dosaggio, ma hanno le stesse proprietà farmacologiche..

Sinonimi di biseptolo: Bactrim, Batterico, Bactramina, Abacin, Andoprim, Bactifer, Abactrim, Bactramel, Hemitrin, Bactrizol, Ectapprim, Berlocid, Bacticel, Doctonil, Expectrin, Gantrin, Falprin, Metomid, Infektrocetim, Primazol, Oribakt, Resprim, Sumetrolim, Septocid, Uroxen, Bactekod, Trixazole, Trimexazole, Blexon, Vanadil, Aposulfatrin, Bactreduct, Groseptol, Cotrimol, Cotribene, Eriprim, Primed, Sulfatrim, Rancotrotrimax, Expazotrimax, Sulotrim, Trimosul.

Recensioni sul farmaco

Ci sono molte recensioni positive sull'efficacia di Biseptol nel trattamento delle malattie respiratorie (anche con asma bronchiale), otite media, bolle, bronchiectasie in bambini e adulti.

Diverse recensioni hanno notato effetti collaterali sotto forma di nausea, vomito, perdita di appetito. Molti pazienti e alcuni medici considerano il farmaco obsoleto.

La mancanza di effetto è stata rilevata in 2 recensioni sul trattamento dell'acne e 2 sul trattamento della gonorrea. Non sono state trovate recensioni negative sull'uso del farmaco nei bambini.

Prezzo della droga

Conclusione

Autore: Pashkov M.K. Coordinatore del progetto di contenuto.