Ceftriaxone: istruzioni per l'uso

Numero di registrazione

Denominazione commerciale del farmaco: Ceftriaxone

Nome internazionale non proprietario:

Nome chimico: [6R- [6alpha, 7beta (z]] - 7 - [[(2-Amino-4-thiazolyl) (methoxyimino) acetyl] amino] -8-oxo-3 - [[((1,2,5, 6-tetraidro-2-metil-5,6-diosso-1,2,4-triazin-3-il) tio] metil] -5-tia-1-azabiciclo [4.2.0] ott-2-en- Acido 2-carbossilico (come sale disodico).

Composizione:

Descrizione:
Polvere cristallina quasi bianca o giallastra.

Gruppo farmacoterapeutico:

Codice ATX [J01DA13].

Proprietà farmacologiche
Il ceftriaxone è un antibiotico cefalosporinico di terza generazione per uso parenterale, ha un effetto battericida, inibisce la sintesi della membrana cellulare, inibisce in vitro la crescita della maggior parte dei microrganismi Gram-positivi e Gram-negativi. Il ceftriaxone è resistente agli enzimi beta-lattamasi (sia la penicillinasi che la cefalosporinasi prodotte dalla maggior parte dei batteri Gram-positivi e Gram-negativi). In vitro e in ambito clinico, il ceftriaxone è generalmente efficace contro i seguenti microrganismi:
Gram positivo:
Staphylococcus aureus, Staphylococcus epidermidis, Streptococcus pneumoniae, Streptococcus A (Str.pyogenes), Streptococcus V (Str.agalactiae), Streptococcus viridans, Streptococcus bovis.
Nota: Staphylococcus spp., Resistente alla meticillina, è resistente alle cefalosporine, incluso il ceftriaxone. La maggior parte dei ceppi di enterococchi (ad es. Streptococcus faecalis) sono anche resistenti al ceftriaxone.
Gram-negativi:
Aeromonas spp., Alcaligenes spp., Branhamella catarrhalis, Citrobacter spp., Enterobacter spp. (alcuni ceppi sono resistenti), Escherichia coli, Haemophilus ducreyi, Haemophilus influenzae, Haemophilus parainfluenzae, Klebsiella spp. (tra cui Kl. pneumoniae), Moraxella spp., Morganella morganii, Neisseria gonorrhoeae, Neisseria meningitidis, Plesiomonas shigelloides, Proteus mirabilis, Proteus vulgaris, Providencia spp., Pseudomonas aeruginosa (alcuni ceppi sono resistenti). (incluso S. typhi), Serratia spp. (incluso S. marcescens), Shigella spp., Vibrio spp. (incluso V. cholerae), Yersinia spp. (tra cui Y. enterocolitica)
Nota: molti ceppi dei microrganismi elencati che si moltiplicano costantemente in presenza di altri antibiotici, ad esempio penicilline, cefalosporine di prima generazione e aminoglicosidi, sono sensibili al ceftriaxone. Treponema pallidum è sensibile al ceftriaxone sia in vitro che in studi su animali. Secondo i dati clinici, nella sifilide primaria e secondaria, il ceftriaxone è altamente efficace..
Agenti patogeni anaerobici:
Bacteroides spp. (compresi alcuni ceppi di B. fragilis), Clostridium spp. (incluso CI. difficile), Fusobacterium spp. (tranne F. mostiferum. F. varium), Peptococcus spp., Peptostreptococcus spp.
Nota: alcuni ceppi di molti Bacteroides spp. (es. B. fragilis), che producono beta-lattamasi, sono resistenti al ceftriaxone. Per determinare la sensibilità dei microrganismi, è necessario utilizzare dischi contenenti ceftriaxone, poiché è stato dimostrato che in vitro alcuni ceppi di agenti patogeni possono essere resistenti alle cefalosporine classiche.

farmacocinetica:
Quando somministrato per via parenterale, il ceftriaxone penetra bene nei tessuti e nei fluidi corporei. Negli adulti sani, il ceftriaxone ha una lunga emivita di circa 8 ore. Le aree al di sotto della curva concentrazione-tempo nel siero per somministrazione endovenosa e intramuscolare sono le stesse. Ciò significa che la biodisponibilità del ceftriaxone quando somministrato per via intramuscolare è del 100%. Quando somministrato per via endovenosa, il ceftriaxone si diffonde rapidamente nel fluido interstiziale, dove mantiene il suo effetto battericida contro i patogeni sensibili ad esso per 24 ore.
L'emivita in soggetti adulti sani è di circa 8 ore. Nei neonati fino a 8 giorni e negli anziani di età superiore ai 75 anni, l'emivita media di eliminazione è approssimativamente doppia. Negli adulti, il 50-60% di ceftriaxone viene escreto invariato nelle urine e il 40-50% viene anche escreto immodificato nella bile. Sotto l'influenza della flora intestinale, il ceftriaxone viene convertito in un metabolita inattivo. Nei neonati, circa il 70% della dose somministrata viene escreta dai reni. In caso di insufficienza renale o patologia epatica negli adulti, la farmacocinetica del ceftriaxone non cambia quasi, l'emivita di eliminazione è leggermente allungata. Se la funzionalità renale è compromessa, l'escrezione con la bile aumenta e se si verifica una patologia epatica, aumenta l'escrezione di ceftriaxone da parte dei reni.
Il ceftriaxone si lega in modo reversibile all'albumina e questo legame è inversamente proporzionale alla concentrazione: ad esempio, quando la concentrazione del farmaco nel siero del sangue è inferiore a 100 mg / L, il legame del ceftriaxone alle proteine ​​è del 95% e ad una concentrazione di 300 mg / L è solo dell'85%. A causa del minor contenuto di albumina nel liquido interstiziale, la concentrazione di ceftriaxone in esso è più elevata che nel siero del sangue.
Penetrazione nel liquido cerebrospinale: nei neonati e nei bambini, con infiammazione delle meningi, il ceftriaxone penetra nel liquido cerebrospinale, mentre nel caso della meningite batterica, una media del 17% della concentrazione di farmaco nel siero del sangue si diffonde nel liquido cerebrospinale, che è circa 4 volte più che con meningite asettica. 24 ore dopo la somministrazione endovenosa di ceftriaxone alla dose di 50-100 mg / kg di peso corporeo, la concentrazione nel liquido cerebrospinale supera 1,4 mg / l. Nei pazienti adulti con meningite, 2-25 ore dopo la somministrazione di ceftriaxone alla dose di 50 mg / kg di peso corporeo, la concentrazione di ceftriaxone era molte volte superiore alla dose minima depressiva necessaria per sopprimere i patogeni che più spesso causano la meningite.

Indicazioni per l'uso:

Metodo di somministrazione e dosaggio:


Per adulti e bambini di età superiore ai 12 anni: la dose giornaliera media è di 1-2 g di ceftriaxone una volta al giorno (dopo 24 ore). Nei casi più gravi o in caso di infezioni causate da agenti patogeni moderatamente sensibili, la dose giornaliera singola può essere aumentata a 4 g.
Per neonati, lattanti e bambini di età inferiore a 12 anni: Per un singolo dosaggio giornaliero, si raccomanda il seguente regime:
Per i neonati (fino a due settimane di età): 20-50 mg / kg di peso corporeo al giorno (la dose di 50 mg / kg di peso corporeo non può essere superata a causa del sistema di enzimi immaturi dei neonati).
Per neonati e bambini di età inferiore ai 12 anni: la dose giornaliera è di 20-75 mg / kg di peso corporeo. Nei bambini di peso pari o superiore a 50 kg, deve essere seguito il dosaggio per adulti. Dosi superiori a 50 mg / kg di peso corporeo devono essere somministrate per infusione endovenosa per almeno 30 minuti.
Durata della terapia: dipende dal decorso della malattia.
Terapia combinata:
Gli esperimenti hanno dimostrato che esiste una sinergia tra ceftriaxone e aminoglicosidi in termini di effetto su molti batteri Gram-negativi. Sebbene sia impossibile prevedere in anticipo l'effetto potenziato di tali combinazioni, in caso di infezioni gravi e potenzialmente letali (ad esempio causate da Pseudomonas aeruginosa), la loro nomina congiunta è giustificata..
A causa dell'incompatibilità fisica di ceftriaxone e aminoglicosidi, è necessario prescriverli separatamente nelle dosi raccomandate.!
Meningite:
Per la meningite batterica nei neonati e nei bambini, la dose iniziale è di 100 mg / kg di peso corporeo una volta al giorno (massimo 4 g). Non appena è stato possibile isolare un microrganismo patogeno e determinarne la sensibilità, la dose deve essere ridotta di conseguenza. I migliori risultati sono stati raggiunti con i seguenti periodi di terapia:
patogenoDurata della terapia
Neisseria meningitides4 giorni
Haemophilus influenzae6 giorni
Streptococcus pneumoniae7 giorni
Enterobacteriacease sensibile10-14 giorni

Gonorrea:
Per il trattamento della gonorrea causata da ceppi sia produttori di penicillinasi che non produttori di penicillinasi, la dose raccomandata è di 250 mg una volta per via intramuscolare.
Profilassi nel periodo pre e post-operatorio:
Prima di interventi chirurgici infetti o presumibilmente infetti per prevenire le infezioni postoperatorie, a seconda del rischio di infezione, si consiglia una singola somministrazione di ceftriaxone alla dose di 1-2 g 30-90 minuti prima dell'intervento.
Mancanza di funzionalità renale ed epatica:
In pazienti con compromissione della funzionalità renale, soggetti a normale funzionalità epatica, non è necessario ridurre la dose di ceftriaxone. Solo in caso di insufficienza renale nella fase preterminale (clearance della creatinina inferiore a 10 ml / min) è necessario che la dose giornaliera di ceftriaxone non superi i 2 g.
Nei pazienti con compromissione della funzionalità epatica, purché la funzionalità renale sia preservata, non è inoltre necessario ridurre la dose di ceftriaxone.
In caso di presenza simultanea di grave patologia epatica e renale, la concentrazione di ceftriaxone nel siero deve essere monitorata regolarmente. Nei pazienti sottoposti a emodialisi, non è necessario modificare la dose del farmaco dopo questa procedura.
Iniezione intramuscolare:
Per l'iniezione intramuscolare, 1 g del farmaco deve essere diluito in 3,5 ml di una soluzione all'1% di lidocaina e iniettato in profondità nel muscolo gluteo; si consiglia di iniettare non più di 1 g del farmaco in un gluteo. La soluzione di lidocaina non deve mai essere somministrata per via endovenosa!
Amministrazione endovenosa:
Per l'iniezione endovenosa, 1 g di farmaco deve essere diluito in 10 ml di acqua distillata sterile e iniettato per via endovenosa lentamente per 2-4 minuti.
Infusione endovenosa:
La durata dell'infusione endovenosa è di almeno 30 minuti. Per infusione endovenosa, 2 g di polvere devono essere diluiti in circa 40 ml di una soluzione priva di calcio, ad esempio: in soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%, in soluzione di glucosio al 5%, in soluzione di glucosio al 10%, soluzione di levulosio al 5%.

Effetti collaterali:
Effetti collaterali sistemici:
dal tratto gastrointestinale (circa il 2% dei pazienti): diarrea, nausea, vomito, stomatite e glossite.
Cambiamenti nel quadro ematico (circa il 2% dei pazienti) sotto forma di eosinofilia, leucopenia, granulocitopenia, anemia emolitica, trombocitopenia.
Reazioni cutanee (circa l'1% dei pazienti) sotto forma di esantema, dermatite allergica, orticaria, edema, eritema multiforme.
Altri effetti collaterali rari: mal di testa, vertigini, aumento degli enzimi epatici, congestione della colecisti, oliguria, aumento della creatinina sierica, micosi nell'area genitale, brividi, anafilassi o reazioni anafilattiche. L'enterocolite pseudomembranosa e i disturbi della coagulazione del sangue sono estremamente rari.
Effetti collaterali locali:
Dopo somministrazione endovenosa, in alcuni casi è stata osservata flebite. Questo fenomeno può essere prevenuto con una somministrazione lenta (entro 2-4 minuti) del farmaco. Gli effetti collaterali descritti di solito scompaiono dopo l'interruzione della terapia.

Controindicazioni:

Interazione farmacologica:
Non può essere miscelato nello stesso flacone per infusione o nella stessa siringa con un altro antibiotico (incompatibilità chimica).

Overdose:

Istruzioni speciali:

Modulo per il rilascio
Polvere per preparazione di soluzione iniettabile 1,0 g in bottiglie di vetro, ogni bottiglia è confezionata in una scatola di cartone con le istruzioni per l'uso medico.

Condizioni di archiviazione
In un luogo buio a una temperatura non superiore a 25 ° C. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Data di scadenza
2 anni.
Non utilizzare dopo la data di scadenza stampata sulla confezione.

Condizioni di erogazione dalle farmacie
Dispensato su prescrizione medica.

Ceftriaxone è un moderno antibiotico

Ceftriaxone è un antibiotico di terza generazione di cefalosporine. Il medicinale è utilizzato nella pratica medica per combattere le infezioni causate da microrganismi sensibili alla serie delle cefalosporine. Il farmaco è relativamente nuovo, altamente efficace e ben tollerato..

Composizione del preparato

Il medicinale Ceftriaxone contiene il principio attivo con lo stesso nome. Il componente principale è un antibiotico cefalosporinico. Inoltre, lo strumento è indicato come antibiotici beta-lattamici, cioè quelli basati sulla struttura chimica di cui è contenuto 7-ACA..

Importante! Non ci sono eccipienti nella preparazione. Il principale ingrediente attivo è una polvere a cristalli fini, facilmente solubile in acqua.

Forme di rilascio e produttori

Ceftriaxone è disponibile in polvere per la preparazione di soluzioni. La soluzione può essere somministrata:

Il dosaggio del principio attivo può essere 0,25, 0,5, 1 o 2 g.

Ricorda! Ceftriaxone non è disponibile in compresse o sciroppi per somministrazione orale. Inoltre, non esistono forme di questo farmaco destinate all'uso esterno.!

La società indiana "Shreya Life Science" è impegnata nel rilascio del farmaco sul mercato farmaceutico..

Azione terapeutica

L'assunzione di Ceftriaxone è giustificata se il paziente soffre di un'infezione causata da microrganismi sensibili agli antibiotici cefalosporinici. È interessante notare che il farmaco è attivo contro i batteri sia gram-positivi che gram-negativi..

Molto spesso, il farmaco viene utilizzato nella lotta contro le infezioni da stafilococco e streptococco. In relazione agli enterococchi, al chemofilo e ad altri batteri gram-negativi, l'agente non è efficace.

Ceftriaxone può essere usato nel trattamento della sifilide, anche secondaria.

Indicazioni, controindicazioni ed effetti collaterali

Le istruzioni per l'uso di Ceftriaxone forniscono un elenco completo di indicazioni per l'uso del farmaco, controindicazioni ed effetti collaterali.

Indicazioni (con la sensibilità di microrganismi patogeni)ControindicazioniEffetti collaterali
SepsiIpersensibilità alle cefalosporineOrticaria, eruzione cutanea, prurito; meno spesso broncospasmo, eosinofilia, anafilassi
MeningiteDisfunzione renaleNausea, vomito, diarrea
Forma disseminata di borreliosi di Lyme (malattia sia precoce che tardiva)Colite ulcerosa non specificaDolore addominale, disfunzione epatica, disturbi del gusto, disbiosi
Varie infezioni addominali, tra cui peritonite, infezioni del tratto biliare, ecc..Compromissione della funzionalità epaticaAnemia, leucocitosi, leucopenia, disturbi del sistema di coagulazione del sangue
Lesioni infettive di ossa, articolazioni, tessuti molli, feriteEnterite e colite causate dall'assunzione di antibioticiAnuria, oliguria o compromissione della funzionalità renale
Infezioni del tratto respiratorio, organi ENT, infezioni del tratto urinarioNeonati prematuri e neonati con iperbilirubinemiaFlebite, la formazione di infiltrati dolorosi nel sito di iniezione
Processi infettivi in ​​pazienti con basso stato immunitarioMal di testa, vertigini, sangue dal naso
Infezioni genitali, tra cui gonorrea e sifilideCandidosi, superinfezione

Importante! Tutte le controindicazioni, ad eccezione dell'ipersensibilità alle cefalosporine, sono relative. Se necessario, il farmaco può essere utilizzato.

Istruzioni per l'uso

Le istruzioni per l'uso di Ceftriaxone sono facili da capire. Indica il dosaggio raccomandato del farmaco in base all'età del paziente e alla malattia specifica, nonché la via di somministrazione preferita..

Raccomandazioni generali

Per l'iniezione intramuscolare, si consiglia di diluire 1 g del farmaco in 3,5 ml di soluzione di lidocaina all'1%. La miscela risultante viene iniettata in profondità nel muscolo gluteo. Ceftriaxone su lidocaina non deve essere somministrato per via endovenosa!

Per somministrazione endovenosa, 1 g di prodotto viene diluito in 10 ml di acqua per preparazioni iniettabili. Si raccomanda di iniettare Ceftriaxone lentamente, per almeno 2-4 minuti. Per eseguire l'infusione, vengono utilizzati 2 g di farmaco, diluiti in soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%. Un'alternativa al cloruro di sodio può essere una soluzione di destrosio al 5% o di fruttosio, una soluzione di destrosio al 10%.

Ricorda! Ceftriaxone e bevande alcoliche sono categoricamente incompatibili!

Dopo aver usato il farmaco, è necessario guidare con cautela, poiché l'antibiotico può causare vertigini e mal di testa.

Dosaggio e regime raccomandati

  • La dose giornaliera raccomandata del farmaco per adulti e bambini di età superiore ai 12 anni è di 1-2 g di farmaco una volta ogni 24 ore. Un'alternativa sarebbe quella di dividere una dose in 2 (ogni 12 ore) 0,5 o 1 g, rispettivamente.
  • Se l'infezione è grave o è provocata da una microflora moderatamente sensibile, si raccomanda di aumentare la dose giornaliera a 4 g.
  • Per il trattamento della gonorrea, 250 mg di farmaco vengono utilizzati una volta per iniezione intramuscolare.
  • In caso di grave insufficienza renale o epatica, è importante controllare la concentrazione di ceftriaxone nel sangue.
  • La durata della terapia, a seconda dell'agente patogeno, può variare e variare da 4 a 14 giorni.

Ceftriaxone per i bambini

  1. Ceftriaxone può essere prescritto a bambini di qualsiasi età. Per i neonati, si raccomanda di calcolare la dose, concentrandosi sulla regola di 20-50 mg / kg / giorno. A causa dell'immaturità del sistema enzimatico, non è consigliabile superare una dose di 50 mg / kg.
  2. I bambini dall'infanzia fino a 12 anni scelgono una dose in base alla regola di 20-75 mg / kg. Se il peso del bambino supera i 50 kg, è possibile passare a dosaggi per adulti.

Ricorda! Se si prevede di trattare un bambino con Ceftriaxone ad una dose superiore a 50 mg / kg, la via di somministrazione preferita è l'infusione endovenosa per almeno 30 minuti.

Analoghi della droga

Nel moderno mercato farmaceutico, ci sono analoghi di Ceftriaxone sia in termini di sostanza attiva che di effetto..

Per sostanza attiva

Analoghi per il principio attivo includono:

  1. Rocefin è una droga di fabbricazione svizzera;
  2. Lendacin è un prodotto made in Austria;
  3. Azaran - analogo serbo di Ceftriaxone;
  4. Stericeph è un analogo indiano del farmaco originale, ecc..

Tutti questi medicinali contengono Ceftriaxone, hanno le stesse indicazioni, controindicazioni ed effetti collaterali..

Analoghi di effetti

Per effetto degli analoghi di Ceftriaxone, è possibile attribuire tutti gli antibiotici con un ampio spettro di azione. Per esempio:

  1. Ampicillina, disponibile sotto forma di compresse, soluzioni iniettabili;
  2. Augmentin, che, oltre all'ampicillina, contiene anche acido clavulanico;
  3. Benzilpenicillina, caratterizzata anche da un ampio spettro di azione;
  4. Biseptolo, contenente co-trimoxazolo, ecc..

Quando si sceglie un analogo di Ceftriaxone in termini di effetto, è necessario essere guidati dalle raccomandazioni del medico. È vietato sostituire un farmaco con un altro per conto proprio.!

Recensioni della medicina di medici e pazienti

Ceftriaxone è popolare tra medici e pazienti. Il motivo è semplice: il farmaco appartiene all'ultima generazione di cefalosporine, è ben tollerato e altamente efficace contro i microrganismi patogeni.

Tra gli svantaggi del farmaco, sia i medici che i pazienti notano la possibilità di solo iniezione, il dolore relativo delle iniezioni intramuscolari.

Dove acquistare Ceftriaxone?

Il farmaco appartiene al gruppo di prescrizione, come qualsiasi antibiotico.

  • Il prezzo per una bottiglia con un dosaggio di 1 g può variare da 25 a 30 rubli.
  • Una bottiglia con un dosaggio di 2 g costa fino a 70 rubli nelle farmacie.
  • Il costo di 50 fiale con un dosaggio di 1 g raggiunge i 1000 rubli.

Video sull'assunzione del farmaco

conclusioni

Ceftriaxone è un efficace farmaco antibatterico di nuova generazione. Può essere usato nel trattamento di adulti e bambini, se il dosaggio e le prescrizioni del medico curante sono rigorosamente osservati..

Istruzioni per l'uso e il dosaggio dell'antibiotico Ceftriaxone per bambini dai 2 ai 6 anni

L'antibiotico Ceftriaxone ad ampio spettro è prescritto sia per i bambini che per gli adulti. Dal momento che è doloroso, è consuetudine diluirlo con antidolorifici. Ceftriaxone può essere usato da bambini in tenera età. Come altri antibiotici di nuova generazione, il farmaco è efficace e il più sicuro possibile. Ma devi conoscere le dosi e le regole per diluire il medicinale. Ai bambini di età inferiore a 1 anno vengono prescritte piccole dosi e diluite con acqua e non con farmaci dannosi.

Composizione e forma di rilascio

Nella composizione del farmaco, le cefalosporine chimiche sono antibiotici artificiali di 3a generazione. Il sale di Ceftriaxone sodico viene venduto in tutte le farmacie in 10 o 20 ml in 1 flacone. Puoi acquistare 1 confezione contenente 10 o più capsule di vetro. La sostanza appartiene agli antibiotici ad ampio spettro.

L'antibiotico si presenta sotto forma di polvere cristallina. Il colore della sostanza è bianco. La polvere si dissolve facilmente in liquido. Una sostanza cristallina secca viene diluita con lidocaina, novocaina o semplicemente con soluzione salina e iniettata per via intramuscolare. Il contagocce endovenoso è permesso. Il sale di ceftriaxone non è disponibile in compresse. Solo alcuni medicinali cefalosporinici simili vengono venduti sotto forma di compresse e gocce per bambini.

Le iniezioni di ceftriaxone per i bambini sono prescritte in caso di grave infezione batterica, quando altri farmaci non hanno un effetto tangibile.

Il meccanismo d'azione e le indicazioni per l'uso

L'antibiotico influisce sulla sintesi della mureina. La sostanza mureina crea un guscio di batteri. Quando la parete cellulare si rompe, i batteri muoiono.

Le cefalosporine combattono attivamente contro molti tipi di microrganismi gram-positivi e gram-negativi; con batteri aerobici e anaerobici. Aiuta a far fronte a Shigella e Salmonella. Ma le cefalosporine non uccidono gli streptococchi di gruppo D e gli stafilococchi resistenti alla meticillina.

In poco tempo dopo l'iniezione (1-3 ore), il rimedio si diffonde in tutto il corpo e raggiunge il sito di diffusione del patogeno.

Un antibiotico è prescritto per trattare:

  • meningite batterica;
  • salmonellosi;
  • endocardite acuta;
  • mal di gola purulento con una temperatura di 38,5 - 40 ° C;
  • polmonite;
  • ablige sessse dei polmoni;
  • Organi ENT;
  • setticemia batterica;
  • cistite;
  • pielonefrite;
  • tifo;
  • infezioni di ossa e giunture;
  • peritonite;
  • infiammazione acuta nel tratto gastrointestinale.

Inoltre, le cefalosporine vengono somministrate per via intramuscolare una volta al fine di prevenire le infezioni prima dell'intervento chirurgico..

Il farmaco può essere usato nei bambini a partire dal secondo mese di vita. Ma le madri che allattano devono svezzare il bambino dal seno mentre assumono l'antibiotico. Ed è vietato alle donne in gravidanza. Il principio attivo del farmaco penetra nella barriera ematoplacentare.

Come allevare

I genitori devono leggere le istruzioni prima di usare l'antibiotico. Ai bambini viene somministrato un antibiotico parenterale una volta al giorno. Gli adulti sono autorizzati a somministrare Ceftriaxone 2 volte al giorno. Ceftriaxone, secondo le regole, è diluito con un anestetico - lidocaina, perché iniezione dolorosa.

Per i bambini con insufficienza cardiaca congenita, il farmaco non deve essere diluito con antidolorifici. È meglio per loro usare analoghi di Ceftriaxone. La lidocaina e la novocaina, utilizzate per la diluizione e l'anestesia locale, inibiscono il battito cardiaco. Un antibiotico diluito con lidocaina è pericoloso per i bambini. La lidocaina ha molte controindicazioni ed è un forte allergene..

L'allergene in tali dosi può causare edema di Quincke e morte per soffocamento. Pertanto, i medici che sono inclini a reazioni allergiche sono raccomandati dai medici per diluire Ceftriaxone con novocaina..

Le istruzioni per l'uso per adulti e bambini sopra i 12 anni sono le seguenti.

Una bottiglia del farmaco viene diluita con 2 fiale di lidocaina (1%) o novocaina.

La soluzione risultante viene iniettata per via intramuscolare.

Per i bambini, il medicinale è diluito esclusivamente con acqua. Dopo un anno, Ceftriaxone può essere diluito con lidocaina e acqua per preparazioni iniettabili.

In caso di polmonite prolungata o meningite nella prima infanzia (fino a 3 anni), i contagocce vengono usati con Ceftriaxone, soluzione salina diluita. La soluzione endovenosa deve essere gocciolata per 0,5 ore.

"CEFTRIAKSON": istruzioni per l'uso (iniezioni) su come diluire, analoghi, prezzo in farmacia

"CEFTRIAKSON": composizione

Il principio attivo è il ceftriaxonum, che appartiene alla classe degli antibiotici cefalosporinici di terza generazione. Questi sono agenti che agiscono contro un numero enorme di batteri patogeni, compresi quelli che producono β-lattamasi, che distrugge alcuni antibiotici..

Il farmaco viene venduto sotto forma di polvere per la fabbricazione di soluzioni per iniezioni e infusioni. Disponibile in quattro opzioni di dosaggio: 250 mg, 500 mg, 1 e 2 grammi per bottiglia. Non disponibile in forma di sciroppo o compresse.

In che modo influisce sul corpo? (Farmacodinamica)

Nel corpo umano, il ceftriaxone ha un effetto battericida. Rende impossibile sintetizzare una sostanza: la mureina, dalla quale viene ricavata la parete batterica. Mirein è una base allacciata con catene proteiche corte. Grazie a lui, i batteri esistono. Se ne blocchi la sintesi, non si formano nuovi batteri e quelli esistenti vengono distrutti.

Ceftriaxone agisce su un numero enorme di canne, cocchi, sia gram-positivi che gram-negativi. Non è efficace contro:

  • stafilococchi resistenti alla meticillina;
  • streptococchi di gruppo D;
  • enterococchi.

L'antibiotico penetra in tutti i fluidi corporei: plasma, liquido cerebrospinale, bile, urina.

Iniezioni di CEFTRIAXON: cosa aiuta?

Quasi un medico di qualsiasi specializzazione che si trova di fronte a un difficile processo batterico può prescrivere iniezioni di ceftriaxone. Cosa aiuta È usato per trattare malattie causate da batteri sensibili al farmaco:

  • infezioni purulente della cavità addominale, inclusa la peritonite, empiema della cistifellea;
  • tratto respiratorio superiore e inferiore, incluso empiema pleurico, ascesso polmonare;
  • pielonefrite, uretrite, prostatite, cistite;
  • tifo;
  • sifilide;
  • sepsi, endocardite;
  • ferite purulente, complicanze da ustioni alla pelle e alle mucose;
  • Malattie ORL;
  • salmonellosi;
  • gonorrea;
  • borreliosi trasmessa da zecche.

Non deve essere usato in pazienti allergici agli antibiotici della classe delle cefalosporine. Il farmaco viene prescritto con molta attenzione:

  • con insufficienza renale e / o epatica di 2-3 gradi;
  • neonati prematuri;
  • persone che hanno avuto malattie intestinali erosive e ulcerative o infiammatorie;
  • con un alto contenuto di bilirubina nel siero del sangue nei neonati.

Quando si prescrive a donne in gravidanza, è necessario correlare i benefici per la madre derivanti dal trattamento e il potenziale danno al bambino derivante dal trattamento. Alle donne che allattano al seno in trattamento con ceftriaxone si consiglia di trasferire il bambino al biberon..

Durante gli studi clinici, meno del 5% dei pazienti ha sviluppato reazioni avverse:

  • manifestazioni di allergie;
  • nausea, vomito, diarrea;
  • cambiamenti nel numero di cellule del sangue;
  • mal di testa e vertigini.

I sintomi sono così generali che non vale la pena parlare di gravi reazioni avverse. Ceftriaxone è prescritto per lesioni batteriche estremamente gravi di organi interni. È impossibile determinare se la nausea sia causata da un farmaco o dall'intossicazione crescente, sullo sfondo della morte di un numero enorme di cellule batteriche. Il principale farmaco usato per trattare la sifilide è la penicillina, i suoi tipi successivi. In questo caso, Ceftriaxone si riferisce agli antibiotici di seconda linea: è prescritto per allergia alla penicillina, alle donne in gravidanza e ad altri gruppi di pazienti in cui non è possibile utilizzare penicilline. Un enorme vantaggio del farmaco è l'attività non solo nella forma sifilide primaria, ma anche secondaria. Guarisce anche le lesioni sifilitiche del sistema nervoso. Inoltre, il farmaco può essere utilizzato sia durante il ricovero

"CEFTRIAKSON": istruzioni per l'uso (iniezioni) - come allevare?

La polvere per preparazione di una soluzione per amministrazione intramuscolare o endovenosa è diluita:

  • lidocaina (solo per somministrazione i / m!);
  • acqua per preparazioni iniettabili (con acqua, le iniezioni nel muscolo sono più dolorose che con un anestetico);
  • salino.

Come diluire il ceftriaxone nelle istruzioni per l'uso delle iniezioni è dettagliato

Come prenderlo nel modo giusto?

La durata del corso, il dosaggio, è determinato dal medico. Puoi inserire il medicinale una o due volte al giorno. La dose massima per un adulto è di 4 grammi al giorno, per un bambino - 2 grammi al giorno. Il trattamento dura fino a quando il medico non è sicuro che l'infezione sia stata sconfitta. Esistono malattie in cui il medicinale viene somministrato una volta, ci sono quelle in cui è necessario ripetere le iniezioni per un massimo di 14 giorni.

Come allevare e con cosa?

  • Soluzione di lidocaina al 2%, che viene venduta in farmacia, una fiala per bottiglia, indipendentemente dal dosaggio;
  • acqua per preparazioni iniettabili con lo stesso principio della lidocaina, ma per iniezione endovenosa è meglio assumere 5-10 ml di acqua, per iniezione intramuscolare - 2-3 ml (iniezione dolorosa);
  • soluzione salina per infusione endovenosa: una piccola soluzione viene versata in una fiala, agitata, aspirata in una siringa, aggiunta alla fiala con il liquido rimanente. La quantità totale di soluzione per un'infusione è di 40 - 100 ml. Invece di soluzione salina, puoi usare glucosio con insulina, destrosio.

Non diluire la polvere con un liquido contenente calcio.

"CEFTRIAKSON": prezzo delle iniezioni 1.0 (prezzo nelle farmacie)

In diverse farmacie, il costo di un farmaco può essere diverso, il che è spiegato non solo dall'appartenenza a diverse catene farmaceutiche, ma anche dal produttore, dalla regione di vendita, ecc. Il prezzo medio del prezzo di iniezione di ceftriaxone 1,0 è di circa 25 rubli:

  1. WER.RU - 23 rubli;
  2. Eurofarm - 23 rubli;
  3. Dialogo - 26 rubli;
  4. Farmacia IPK - 29 rubli;
  5. Maksavit - 15 rubli;
  6. Farmacia - 22 rubli.

"CEFTRIAKSON": analoghi

Il medicinale è prodotto da diverse società farmaceutiche russe: Biochimico Saransk, Sintez AKOMP, Ruzfarma, Protek SVM, ecc. Il costo di 1 grammo differisce di 1-2 rubli. Un sostituto importato può essere acquistato da 218 a 600 rubli per 1 grammo.

Ceftriaxone: analoghi in compresse

Le compresse contengono 3 cefalosporine di generazione, con un diverso principio attivo. In sostituzione del ceftriaxone, gli analoghi in compresse possono essere:

Suprax Solutab è un farmaco italiano con un principio attivo - cefixima, prodotto in compresse. È prescritto per il trattamento di malattie infettive e infiammatorie. Prezzo - 833 rubli.

Pancef - compresse dell'azienda farmaceutica macedone Alkaloid AD basate sulla cefixima. Prescritto per il trattamento di infezioni del tratto urinario, otite media, faringite, bronchite, gonorrea, ecc. Prezzo - 528 rubli.

Le generazioni precedenti di cefalosporine sono anche prodotte in compresse.

"CEFTRIAKSON": analoghi nelle iniezioni

Le medicine in cui il ceftriaxone è il principio attivo sono disponibili solo per iniezione. Degli analoghi convenienti di ceftriaxone nelle iniezioni, si può considerare:

Rocefin è una droga franco-svizzera. Funziona sulla base dello stesso principio attivo. Ha un effetto antibatterico e battericida sul corpo. Prezzo - da 49.60 rubli per 1 g.

Medaxon è un antibiotico cipriota ad ampio spettro. È usato per combattere le malattie infettive di varie etimologie. Prezzo - da 171 rubli.

La cefazolina è un antibiotico domestico di prima generazione della classe delle cefalosporine. Con uno spettro di attività simile, un elenco di malattie per le quali sono prescritte, la cefazolina ha più effetti collaterali ed è peggio tollerata dai pazienti. Prezzo - da 37.50 rubli per 1 g.

Importante! La scelta tra questi farmaci dovrebbe essere fatta solo da un medico: non è possibile utilizzare un rimedio più moderno contro la flora, che è perfettamente trattato dalla prima generazione. Ciò porterà allo sviluppo di resistenza agli antibiotici nei batteri..

"CEFTRIAKSON": recensioni

Il ceftriaxone mi ha salvato la vita: un'appendicite banale dovuta alla negligenza nei confronti della mia salute si è conclusa con la peritonite purulenta. Per una settimana, ci hanno dato contagocce con ceftriaxone in terapia intensiva. Nausea, non nausea - non ricordo, è stato così male. Il dottore ha detto che sono molto fortunato ad avere già degli antibiotici così potenti..

Mi sono ammalata di una terribile sinusite: la mia testa si sta spaccando, la temperatura è di 40, non parlerò nemmeno del colore di ciò che scorreva dal naso. Il medico ha prescritto iniezioni di ceftriaxone. Mio marito l'ha fatto a casa. Il primo è stato fatto con acqua per preparazioni iniettabili, ma si è rivelato molto doloroso. Quindi hanno messo solo lidocaina. È stato trattato per 5 giorni. Questo incubo non è mai più successo.

Istruzioni per l'uso di ceftriaxone

Titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio:

Prodotto da:

Forma di dosaggio

reg. №: ЛСР-000006 del 02.03.07 - Indefinitamente
ceftriaxone

Forma di rilascio, confezione e composizione del farmaco Ceftriaxone

La polvere per preparazione di soluzione per amministrazione endovenosa e intramuscolare è cristallina, quasi bianca o giallastra.

1 fl.
ceftriaxone (sale sodico)1 g

1 g - bottiglie di vetro (1) - confezioni di cartone.

effetto farmacologico

Antibiotico cefalosporinico semisintetico di terza generazione con ampio spettro d'azione.

L'attività battericida del ceftriaxone è dovuta alla soppressione della sintesi delle membrane cellulari. Il farmaco è altamente resistente all'azione delle beta-lattamasi (penicillinasi e cefalosporinasi) di microrganismi gram-positivi e gram-negativi.

Ceftriaxone è attivo contro i microrganismi aerobici gram-negativi: Enterobacter aerogenes, Enterobacter cloacae, Escherichia coli, Haemophilus influenzae (compresi ceppi resistenti all'ampicillina), Haemophilus parainfluenzae, Klebssiella spp. (compresa Klebssiella pneumoniae), Neisseria gonorrhoeae (compresi i ceppi che formano e non formano penicillinasi), Neisseria meningitidis, Proteus mirabilis, Proteus vulgaris, Morganella morganii, Serratia marcescens, Citrobacter divers freundii, Citropppp., Salmonella spp., Shigella spp., Acinetobacter calcoaceticus.

Un certo numero di ceppi dei suddetti microrganismi che mostrano resistenza ad altri antibiotici, come penicilline, cefalosporine, aminoglicosidi, sono sensibili al ceftriaxone.

Alcuni ceppi di Pseudomonas aeruginosa sono anche sensibili al farmaco.

Il farmaco è attivo contro i microrganismi aerobi gram-positivi: Staphylococcus aureus (compresi i ceppi che formano la penicillinasi), Staphylococcus epidermidis (stafilococchi resistenti alla meticillina, mostrano resistenza a tutte le cefalosporine, incluso ceftricoccus-Streptococcus ), Streptococcus agalactiae (streptococchi di gruppo B), Streptococcus pneumoniae; microrganismi anaerobici: Bacteroides spp., Clostridium spp. (escluso il Clostridium difficile).

farmacocinetica

Quando somministrato per via intramuscolare, il ceftriaxone viene ben assorbito dal sito di iniezione e raggiunge concentrazioni sieriche elevate. Biodisponibilità del farmaco - 100%.

La concentrazione plasmatica media viene raggiunta 2-3 ore dopo l'iniezione. Con ripetute somministrazioni intramuscolari o endovenose a dosi di 0,5-2,0 g con un intervallo di 12-24 ore, si verifica un accumulo di ceftriaxone in una concentrazione superiore del 15-36% rispetto alla concentrazione raggiunta con una singola somministrazione.

Quando somministrato in una dose da 0,15 a 3,0 g V d - da 5,78 a 13,5 l.

Il ceftriaxone si lega in modo reversibile alle proteine ​​del plasma sanguigno.

Quando somministrato in una dose da 0,15 a 3,0 g, T1 / 2 varia da 5,8 a 8,7 h; clearance plasmatica - 0,58 - 1,45 l / h, clearance renale - 0,32 - 0,73 l / h.

Dal 33% al 67% del farmaco viene escreto invariato dai reni, il resto viene escreto con la bile nell'intestino, dove viene biotrasformato in un metabolita inattivo.

Farmacocinetica in situazioni cliniche speciali

Nei neonati e nei bambini, con infiammazione delle meningi, il ceftriaxone penetra nel liquido cerebrospinale, mentre nel caso della meningite batterica, una media del 17% della concentrazione plasmatica del farmaco si diffonde nel liquido cerebrospinale, che è circa 4 volte più che nella meningite asettica. 24 ore dopo la somministrazione endovenosa di ceftriaxone alla dose di 50-100 mg / kg di peso corporeo, le concentrazioni nel liquido cerebrospinale superano 1,4 mg / l. Nei pazienti adulti con meningite, 2-24 ore dopo la somministrazione di una dose di 50 mg / kg di peso corporeo, le concentrazioni di ceftriaxone nel liquido cerebrospinale sono molte volte superiori alle concentrazioni minime inibenti per i patogeni più comuni della meningite.

Indicazioni per Ceftriaxone

Trattamenti per infezioni causate da microrganismi sensibili:

  • sepsi;
  • meningite;
  • borreliosi disseminata di Lyme (fasi iniziali e tardive della malattia);
  • infezioni degli organi addominali (peritonite, infezioni del tratto biliare e del tratto gastrointestinale);
  • infezioni di ossa e giunture;
  • infezioni della pelle e dei tessuti molli;
  • infezioni della ferita;
  • infezioni in pazienti immunocompromessi;
  • infezioni pelviche;
  • infezioni renali e del tratto urinario;
  • infezioni del tratto respiratorio (in particolare polmonite);
  • Infezioni ORL;
  • infezioni genitali, inclusa la gonorrea.

Prevenzione delle infezioni nel periodo postoperatorio.

Apri l'elenco dei codici ICD-10
Codice ICD-10Indicazione
A39Infezione da meningococco
A40Sepsi streptococcica
A41Altra sepsi
A54Infezione da gonococco
A69.2malattia di Lyme
G00Meningite batterica, non classificata altrove
H66Otite media purulenta e non specificata
J01Sinusite acuta
J02Faringite acuta
J03Tonsillite acuta
J04Laringite acuta e tracheite
J15Polmonite batterica, non classificata altrove
J20Bronchite acuta
J31Rinite cronica, rinofaringite e faringite
J32Sinusite cronica
J35.0Tonsillite cronica
J37Laringite cronica e laringotracheite
J42Bronchite cronica, non specificata
K65.0Peritonite acuta (incluso ascesso)
K81.0Colecistite acuta
K81.1Colecistite cronica
K83.0colangite
L01Impetigine
L02Ascesso cutaneo, foruncolo e carbonchio
L03flemmone
L08.0pioderma
M00Artrite piogenica
M86osteomielite
N10Nefrite tubulointerstiziale acuta (pielonefrite acuta)
N11Nefrite tubulointerstiziale cronica (pielonefrite cronica)
N15.1Ascesso del rene e del tessuto perirenale
N30Cistite
N34Uretrite e sindrome uretrale
N41Malattie infiammatorie della ghiandola prostatica
N70Salpingite e ooforite
N71Malattia infiammatoria dell'utero, ad eccezione della cervice (inclusa endometrite, miometrite, metrite, piometra, ascesso uterino)
N72Malattia infiammatoria della cervice (inclusa cervicite, endocervicite, esocervicite)
N73.0Parametrite acuta e cellulite pelvica
T79.3Infezione post-traumatica della ferita, non classificata altrove
Z29.2Un altro tipo di chemioterapia profilattica (somministrazione di antibiotici profilattici)

Regime di dosaggio

Il farmaco viene somministrato per via intramuscolare o endovenosa.

Adulti e bambini di età superiore ai 12 anni sono prescritti 1-2 g 1 volta / giorno (ogni 24 ore). In casi gravi o con infezioni, i cui agenti causali hanno solo una moderata sensibilità al ceftriaxone, la dose giornaliera può essere aumentata a 4 g.

Ai neonati (fino a 2 settimane) vengono prescritti 20-50 mg / kg di peso corporeo 1 volta / giorno. La dose giornaliera non deve superare i 50 mg / kg di peso corporeo. Non determinare la differenza tra neonati a tempo pieno e prematuri nel determinare la dose..

Ai neonati e ai bambini piccoli (da 15 giorni a 12 anni) vengono prescritti 20-80 mg / kg di peso corporeo 1 volta / giorno.

Ai bambini di peso> 50 kg vengono somministrate dosi destinate agli adulti.

Dosi di 50 mg / kg o più per la somministrazione endovenosa devono essere somministrate a goccia per almeno 30 minuti.

Ai pazienti più anziani devono essere somministrate le dosi abituali destinate agli adulti, senza aggiustamento per l'età.

La durata del trattamento dipende dal decorso della malattia. L'introduzione di Ceftriaxone deve essere continuata nei pazienti per almeno 48-72 ore dopo che la temperatura è tornata alla normalità e la conferma dell'eradicazione dell'agente patogeno..

Con la meningite batterica nei neonati e nei bambini piccoli, il trattamento inizia con una dose di 100 mg / kg (ma non più di 4 g) 1 volta / giorno. Dopo aver identificato l'agente patogeno e averne determinato la sensibilità, la dose può essere ridotta di conseguenza.

Con la meningite meningococcica, i migliori risultati sono stati raggiunti con una durata del trattamento di 4 giorni, con meningite causata da Haemophilus influenzae, 6 giorni, Streptococcus pneumoniae, 7 giorni.

Con la borreliosi di Lyme: agli adulti e ai bambini di età superiore ai 12 anni vengono prescritti 50 mg / kg 1 volta al giorno per 14 giorni; dose massima giornaliera - 2 g.

Con gonorrea (causata da ceppi che si formano e non forma penicillinasi) - una volta in / m alla dose di 250 mg.

Al fine di prevenire le infezioni postoperatorie, a seconda del grado di rischio infettivo, il farmaco viene somministrato in una dose di 1-2 g una volta 30-90 minuti prima dell'operazione..

Nelle operazioni sul colon e sul retto è efficace la somministrazione simultanea (ma separata) di Ceftriaxone e uno dei 5-nitroimidazoli, ad esempio ornidazolo.

Nei pazienti con compromissione della funzionalità renale, non è necessario ridurre la dose se la funzionalità epatica rimane normale. In caso di grave insufficienza renale preterminale con CC, la dose giornaliera del farmaco non deve superare i 2 g.

Nei pazienti con compromissione della funzionalità epatica, non è necessario ridurre la dose se la funzionalità renale rimane normale.

Con una combinazione di grave insufficienza renale ed epatica, la concentrazione plasmatica di ceftriaxone deve essere misurata regolarmente e la sua dose aggiustata se necessario.

I pazienti in dialisi non necessitano di ulteriore somministrazione del farmaco dopo la dialisi. Tuttavia, la concentrazione di ceftriaxone nel siero deve essere monitorata per correggere la dose in modo tempestivo, poiché il tasso di eliminazione del farmaco in questi pazienti può diminuire..

Regole per la preparazione e la somministrazione di soluzioni

Per iniezione intramuscolare

Il contenuto della fiala (1 g) viene sciolto in 3,6 ml di acqua per preparazioni iniettabili. Dopo la preparazione, 1 ml di soluzione contiene circa 250 mg di ceftriaxone. Se necessario, è possibile utilizzare una soluzione più diluita.

Come con altre iniezioni i / m, il ceftriaxone viene iniettato in un muscolo relativamente grande (gluteo); l'aspirazione del test aiuta ad evitare l'iniezione involontaria in un vaso sanguigno. Si raccomanda di iniettare non più di 1 g del farmaco in un muscolo. Per ridurre il dolore con iniezioni intramuscolari, il farmaco deve essere somministrato con una soluzione di lidocaina all'1%. Non somministrare la soluzione di lidocaina EV.

Per amministrazione endovenosa

Il contenuto della fiala (1 g) viene sciolto in 9,6 ml di acqua per preparazioni iniettabili. Dopo la preparazione, 1 ml di soluzione contiene circa 100 mg di ceftriaxone. La soluzione viene iniettata lentamente nell'arco di 2-4 minuti.

Sciogliere 2 g di Ceftriaxone in 40 ml di acqua sterile per preparazioni iniettabili o una delle soluzioni per infusione che non contengono calcio (soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%, soluzione di destrosio al 2,5%, 5% o 10%, soluzione di levulosio al 5%, soluzione di destrano al 6% in destrosio)... La soluzione viene iniettata entro 30 minuti..

Effetto collaterale

Reazioni allergiche: orticaria, brividi o febbre, eruzione cutanea, prurito; raramente - broncospasmo, eosinofilia, eritema multiforme essudativo (inclusa la sindrome di Stevens-Johnson), malattia da siero, shock anafilattico.

Dall'apparato digerente: nausea, vomito, diarrea o costipazione, flatulenza, dolore addominale, disturbi del gusto, stomatite, glossite, enterocolite pseudomembranosa, disfunzione epatica (aumento dell'attività delle transaminasi epatiche, meno spesso fosfatasi alcalina o bilirubina, ittero colestatico di gallitemia) (sindrome dei "fanghi"), disbiosi.

Dal sistema ematopoietico: anemia, leucopenia, leucocitosi, neutropenia, granulocitopenia, linfopenia, trombocitosi, trombocitopenia, anemia emolitica, ipocoagulazione, diminuzione della concentrazione dei fattori di coagulazione della fiamma (II, VII, IX, X), prolungamento del tempo di protrombina.

Dal sistema urinario: compromissione della funzionalità renale (azotemia, aumento dell'urea ematica, ipercreatininemia, glucosuria, cilindruria, ematuria), oliguria, anuria.

Reazioni locali: flebite, indolenzimento lungo la vena, indolenzimento e infiltrazione nel sito di iniezione intramuscolare.

Altri: mal di testa, vertigini, sangue dal naso, candidosi, superinfezione.

Controindicazioni per l'uso

  • ipersensibilità a ceftriaxone e altre cefalosporine, penicilline, carbapenemi.

Il farmaco è prescritto con cautela per NUC, per violazioni della funzionalità epatica e renale, per enterite e colite associate all'uso di farmaci antibatterici; neonati prematuri e neonati con iperbilirubinemia.

Applicazione durante la gravidanza e l'allattamento

L'uso del farmaco durante la gravidanza è possibile solo nei casi in cui il beneficio previsto per la madre superi il potenziale rischio per il feto, perché il ceftriaxone attraversa la barriera placentare.

Se è necessario utilizzare il farmaco durante l'allattamento, il problema di interrompere l'allattamento deve essere risolto. il ceftriaxone viene escreto nel latte materno.

Domanda di violazioni della funzionalità epatica

Con simultanea grave insufficienza renale ed epatica, nei pazienti in emodialisi, la concentrazione plasmatica del farmaco deve essere regolarmente determinata.

Con un trattamento a lungo termine, è necessario monitorare regolarmente gli indicatori dello stato funzionale del fegato..

In rari casi, con l'ecografia della cistifellea, si nota l'oscuramento, che scompare dopo la fine del trattamento (anche se questo fenomeno è accompagnato da dolore nell'ipocondrio destro, si raccomanda di continuare a prescrivere un antibiotico e condurre un trattamento sintomatico).

Domanda di funzionalità renale compromessa

Il farmaco viene prescritto con cautela in caso di compromissione della funzionalità renale..

Con simultanea grave insufficienza renale ed epatica, nei pazienti in emodialisi, la concentrazione plasmatica del farmaco deve essere regolarmente determinata.

Con un trattamento a lungo termine, è necessario monitorare regolarmente gli indicatori dello stato funzionale dei reni..

istruzioni speciali

Con simultanea grave insufficienza renale ed epatica, nei pazienti in emodialisi, la concentrazione plasmatica del farmaco deve essere regolarmente determinata.

Con un trattamento a lungo termine, è necessario monitorare regolarmente il quadro ematico periferico, gli indicatori dello stato funzionale del fegato e dei reni.

In rari casi, con l'ecografia della cistifellea, si nota l'oscuramento, che scompare dopo la fine del trattamento (anche se questo fenomeno è accompagnato da dolore nell'ipocondrio destro, si raccomanda di continuare a prescrivere un antibiotico e condurre un trattamento sintomatico).

Durante il trattamento, l'alcol non deve essere consumato, poiché sono possibili effetti simili al disulfiram (arrossamento del viso, crampi nell'addome e nello stomaco, nausea, vomito, mal di testa, diminuzione della pressione sanguigna, tachicardia, mancanza di respiro).

Nonostante la raccolta dettagliata di anamnesi, che è la regola per altri antibiotici cefalosporinici, la possibilità di sviluppare shock anafilattico, che richiede una terapia immediata, non può essere esclusa: prima l'epinefrina viene somministrata per via endovenosa, quindi i corticosteroidi.

Studi in vitro hanno dimostrato che, come altri antibiotici cefalosporinici, il ceftriaxone è in grado di spostare la bilirubina associata all'albumina sierica. Pertanto, nei neonati con iperbilirubinemia e, soprattutto nei neonati prematuri, l'uso di Ceftriaxone richiede ancora maggiore cautela..

I pazienti anziani e debilitati possono aver bisogno di vitamina K.

Conservare la soluzione preparata a temperatura ambiente per non più di 6 ore o in frigorifero a una temperatura di 2-8 ° C per non più di 24 ore.

Overdose

In caso di sovradosaggio, l'emodialisi e la dialisi peritoneale non riducono la concentrazione del farmaco. Non esiste un antidoto specifico.

Trattamento sintomatico di sovradosaggio.

Interazioni farmacologiche

Il ceftriaxone, che sopprime la flora intestinale, interferisce con la sintesi della vitamina K..

Quando somministrato contemporaneamente a farmaci che riducono l'aggregazione piastrinica (FANS, salicilati, sulfinpirazone), aumenta il rischio di sanguinamento. Con l'appuntamento simultaneo con anticoagulanti, si nota un aumento dell'azione di quest'ultimo.

Con la somministrazione simultanea di diuretici "ad anello", aumenta il rischio di sviluppare un'azione nefrotossica.

Ceftriaxone e aminoglicosidi sono sinergici contro molti batteri gram-negativi.

Incompatibile con etanolo.

Le soluzioni di ceftriaxone non devono essere miscelate o somministrate contemporaneamente ad altri farmaci antimicrobici. Ceftriaxone non deve essere miscelato con soluzioni contenenti calcio.