Antibiotico per bambini per raffreddore e influenza: tipi e nomi

Gli antibiotici sono agenti antibatterici che sono prescritti da un medico a condizione che il corpo umano non possa combattere da solo un'infezione batterica. I sintomi di un attacco da parte di microrganismi patogeni sono febbre fino a 39 ° C, arrossamento e mal di gola, naso che cola, mal di testa, respiro corto, tosse, ecc. L'uso di antibiotici è prescritto solo da un medico e l'uso indipendente e incontrollato può causare danni significativi alla salute.

Trattare raffreddori e influenza con farmaci antibatterici

I farmaci antibatterici per i bambini sono un enorme stress per un bambino in via di sviluppo. Contemporaneamente agli organismi patogeni, sopprimono la microflora benefica, quindi non dovrebbero essere usati per la prevenzione o ai primi segni della malattia.

Consentire all'immunità del bambino di provare a far fronte da sola alla malattia. E solo come ultima risorsa, se non riesce a far fronte ai microrganismi patogeni, il medico può prescrivere farmaci antibatterici.

Allo stesso tempo, i genitori non dovrebbero dimenticare il fatto che i farmaci antibatterici non aiutano durante l'infezione virale. Pertanto, è inutile trattare l'ARVI in un bambino con questi mezzi. Ci sono farmaci antivirali speciali per questo. Quando una malattia virale è peggiorata a una batterica, ha senso usare antibiotici.

Il raffreddore comune nei bambini è una malattia insidiosa e contagiosa che colpisce polmoni, trachea, bronchi. In medicina, ci sono più di 250 varietà di virus che provocano malattie degli organi respiratori.

Tra i principali sintomi di un raffreddore ci sono:

  • dolore e mal di gola;
  • grave secrezione mucosa e congestione nasale;
  • tosse secca;
  • secchezza della mucosa rinofaringea;
  • temperatura superiore a 38 ° C;
  • infiammazione dei linfonodi;
  • raucedine.

Come scegliere gli antibiotici per influenza e raffreddore?

È impossibile "perdere" i raffreddori. Questa malattia non è mai asintomatica. Al fine di prevenire possibili complicazioni, ai primi segni è necessario mostrare il bambino al pediatra.

Se il bambino non ha affrontato la malattia da solo, il medico deve scegliere il farmaco antibatterico ottimale. Gli agenti antibatterici sono divisi in gruppi, ognuno dei quali è progettato per trattare una malattia causata da un tipo specifico di batteri. Pertanto, gli antibiotici sono prescritti tenendo conto dei focolai di infezione.

Ad esempio, durante l'infezione degli organi respiratori, è necessario un farmaco che affronti efficacemente i batteri che scatenano l'infiammazione negli organi respiratori. A cosa servono i farmaci antibatterici per la penicillina? Le moxifloxacine sono meglio utilizzate per trattare malattie respiratorie come l'influenza, poiché i batteri che le causano sono abbastanza resistenti alla penicillina.

Gli agenti antibatterici della serie cefalosporina possono aiutare a sbarazzarsi di polmonite, pleurite, bronchite e macrolidi possono curare la polmonite atipica, causata da micoplasma e clamidia.

Indicazioni per l'uso di agenti antibatterici

Le indicazioni per l'uso di antibiotici sono:

  • otite;
  • tonsillite purulenta;
  • laringotracheite;
  • polmonite;
  • polmonite;
  • sinusite purulenta;
  • bronchite ostruttiva;
  • linfoadenite purulenta.

Come scelgo un buon antibiotico freddo per i bambini? Titoli e descrizione

Nei bambini, gli antibiotici sono necessari per il trattamento del raffreddore solo quando i farmaci antivirali non sono stati in grado di aiutare o le condizioni del bambino sono peggiorate. Ciò suggerisce che oltre ai virus, il corpo è stato anche attaccato dai batteri..

I migliori antibiotici per il raffreddore sono i farmaci che vengono selezionati in base al tipo e alla gravità della malattia. Il trattamento con agenti antibatterici deve essere eseguito solo su raccomandazione di un medico che sceglierà un rimedio adatto al tuo bambino tra i principali farmaci antibatterici di varie azioni.

Possono essere suddivisi condizionatamente in quattro gruppi, che hanno i seguenti nomi:

  • penicilline;
  • cefalosporine;
  • macrolidi;
  • fluorochinoloni.

amoxiclav

La sospensione di Amoxiclav è un farmaco antibatterico appositamente progettato per i bambini. L'inibitore della beta-lattamasi e l'amoxicillina in esso contenuti forniscono al farmaco un'ampia gamma di applicazioni..

Indicazioni per l'uso di questo rimedio:

  • sinusite;
  • malattie del tratto respiratorio superiore;
  • bronchite ostruttiva;
  • tonsilopharyngitis;
  • otite media acuta e cronica;
  • polmonite;
  • infezioni del tratto urinario;
  • influenza.

Quando si utilizza qualsiasi farmaco antibatterico, il dosaggio deve sempre essere accuratamente osservato. Pertanto, il dosaggio di Amoxiclav per i bambini è:

  • da 3 mesi a un anno - 0,5 cucchiaini di sospensione tre volte al giorno;
  • da uno a 7 anni - un cucchiaino tre volte al giorno;
  • 7-14 anni - fino a 2 cucchiaini tre volte al giorno;
  • i bambini di età superiore a 14 anni possono usare le compresse di Amoxiclav invece di una sospensione - una compressa 3 volte al giorno.

Controindicato per l'uso quando:

  • epatite e ittero;
  • insufficienza epatica;
  • intolleranza personale;
  • malattia linfocitica;
  • mononucleosi, che è causata da un'infezione.

È assolutamente vietato utilizzare Amoxiclav da solo. Questo può essere fatto solo come indicato dal medico. Dopo la data di scadenza, la polvere o il resto della sospensione devono essere gettati via!

Sumamed Forte

Sumamed è un agente antibatterico che ha un ampio spettro di azione. Oggi in pediatria è molto spesso usato per curare i bambini piccoli. Il principio attivo di questo agente è l'azitromicina, che ha un effetto battericida. Polvere in sospensione con piacevole aroma di banana e ciliegia dal sapore dolce.

Come altri farmaci, Sumamed deve essere prescritto solo da un pediatra. Ai bambini può essere somministrato il rimedio solo quando il peso corporeo ha raggiunto più di 10 chilogrammi. È controindicato somministrare questo farmaco a bambini di età inferiore a 16 anni..

Indicazioni per l'uso di Sumamed per i bambini:

  • faringite;
  • sinusite;
  • tonsillite purulenta;
  • bronchite;
  • polmonite;
  • tonsillite cronica;
  • laringite.

La sospensione Sumamed deve essere utilizzata una volta al giorno alla stessa ora. Questo è abbastanza conveniente per i genitori del bambino, se è necessario seguire il regime, e ancora di più quando è molto difficile per il bambino somministrare medicine.

Controindicato per l'uso quando:

  • allergie ai farmaci;
  • malattie del fegato e dei reni;
  • il farmaco è controindicato nei neonati fino a sei mesi;
  • intolleranza alla droga personale.

Suprax

Suprax è un agente antibatterico di terza generazione. Il principale ingrediente attivo del farmaco è la cefixina, che ha una vasta gamma di applicazioni..

Le indicazioni per l'uso del prodotto sono:

  • tonsillite;
  • malattie infettive degli organi ENT;
  • sinusite;
  • faringite;
  • infezioni del tratto urinario;
  • otite media.

Oggi l'antibiotico Suprax è uno dei più potenti agenti antibatterici, classificato come una cosiddetta "riserva". I medici prescrivono Suprax solo se i farmaci più deboli non mostrano alcun effetto. Inoltre, un altro motivo per cui non dovresti iniziare il trattamento con questo farmaco è la probabile dipendenza del corpo. I microrganismi patogeni diventano resistenti ai componenti del farmaco e diventa ancora più difficile curare la malattia.

Suprax è prodotto sotto forma di sospensione, capsule e granuli. Le sospensioni sono perfette per il trattamento di bambini da varie malattie batteriche, poiché è più facile dare liquido ai bambini, a differenza di compresse o polveri. Tra le altre cose, la sospensione ha un piacevole sapore di caramello..

Di norma, Suprax deve essere assunto più volte al giorno per 7-10 giorni senza ridurre il tempo di trattamento o l'interruzione. Tutte le altre modifiche al trattamento possono essere effettuate solo da un medico..

Suprax è un antibiotico molto affidabile e potente, ma non è assolutamente una panacea e il farmaco non è adatto a tutti. È vietato l'uso del farmaco per i giovani pazienti che hanno un'intolleranza personale agli antibiotici dei gruppi di penicillina e cefalosporina. Con grande cura e solo sotto la supervisione di un medico, gli viene prescritto per bambini fino a sei mesi, nonché durante le malattie croniche dei reni e del fegato.

amoxicillina

È un agente antibatterico semi-sintetico di penicillina ad ampia azione. È prescritto per le infezioni batteriche che colpiscono gli organi ENT e il tratto respiratorio superiore. Lo strumento è realizzato in varie forme di dosaggio: compresse, capsule, granuli per fare una sospensione dolce con un sapore di bacche e polvere (da cui viene prodotta una soluzione iniettabile).

L'effetto terapeutico del farmaco appare nella prima mezz'ora dopo l'uso e dura fino a 10 ore. Di norma, viene prescritta una compressa di Amoxicillina 3 volte al giorno. Il dosaggio del farmaco per i bambini viene scelto individualmente, tenendo conto del peso corporeo e dell'età.

azitromicina

Un rimedio per un numero di macrolidi, questo è uno degli antibiotici più efficaci per influenza e raffreddore. Il medicinale è usato per combattere una vasta gamma di microrganismi patogeni, è prescritto, anche per il trattamento di malattie che seguono uno scenario atipico.

Una caratteristica di questo agente è la capacità di accumularsi in focolai infettivi in ​​quantità maggiori rispetto alle aree sane e di mantenere un'alta attività medicinale per 7 giorni dopo l'ultima dose. Ciò consente di ridurre il tempo di trattamento con questo farmaco a 4-6 giorni..

L'azitromicina è prodotta sotto forma di compresse e capsule, è approvata per l'uso da parte dei bambini solo dai 12 anni. Delle controindicazioni per l'uso, si può individuare l'insufficienza epatica e renale, l'ipersensibilità alle sostanze farmacologiche. L'azitromicina ha molti effetti collaterali, quindi questo rimedio può essere utilizzato solo su raccomandazione di un medico..

Ofloxacin

Il farmaco appartiene al gruppo fluorochinolone e ha un'ampia area di azione antimicrobica. È realizzato sotto forma di soluzione iniettabile e compresse. Il farmaco è attivo contro quei ceppi batterici che hanno già sviluppato resistenza ad altri antibiotici. Il dosaggio è scelto solo dal medico, è vietato superarlo, poiché questo è irto della comparsa di effetti sistemici collaterali.

cefotaxime

Uno degli antibiotici moderni più comunemente usati nel gruppo delle cefalosporine. L'agente di terza generazione è caratterizzato da un ampio spettro di azione antimicrobica, un numero minimo di effetti collaterali e una buona tolleranza. È più spesso prescritto per influenza e raffreddore, che sono complicati da processi infettivi. Il vantaggio principale del prodotto è la possibilità di utilizzarlo nella pratica ostetrica e nella pediatria..

Lo strumento è realizzato sotto forma di polvere, da cui viene prodotta una soluzione di iniezione. Utilizzato per il trattamento e la prevenzione di infezioni batteriche di varia gravità, comprese le malattie che si sviluppano sullo sfondo degli organi ENT e del tratto respiratorio. In questo caso, l'agente può causare forti reazioni sistemiche, quindi viene utilizzato solo come indicato e sotto la supervisione di un medico..

Oltre ai farmaci sopra elencati, esiste un vasto assortimento di moderni antibiotici che sono altamente attivi contro molti agenti patogeni. Questi includono antibiotici come:

Ma prima di dare a tuo figlio potenti farmaci, dai al corpo del bambino l'opportunità di combattere il raffreddore o l'influenza da solo. In questo caso, è necessaria la consultazione di un medico. Puoi prendere ricette popolari per aiutarti, e non metodi di droga: metti intonaci o impacchi di senape, fai bagni per i piedi, inalazione. Aumenta l'assunzione di liquidi e arricchisci il tuo menu con vitamine naturali: frutta e verdura fresca.

Conseguenze dell'uso di agenti antibatterici

Va ricordato che i farmaci antibatterici per il raffreddore sono farmaci molto potenti che creano un forte effetto tossico sui reni e sul fegato. Possono causare allergie e provocare uno squilibrio nella microflora nell'intestino, che porta a una diminuzione dell'immunità, disbiosi e altre conseguenze negative. Pertanto, dopo un ciclo di trattamento o insieme alla terapia antibiotica, è necessario l'uso di probiotici (latto- e bifidobatteri) in modo da ripristinare l'equilibrio della microflora nell'intestino.

Non dovresti usare farmaci antibatterici per nessun motivo. L'uso incontrollato di questi farmaci porta all'emergere della resistenza degli organismi patogeni all'azione dei componenti attivi, a seguito della quale i farmaci semplicemente smettono di funzionare e non creano l'effetto terapeutico necessario.

In futuro saranno necessari mezzi nuovi e più potenti e non vi è alcuna garanzia che possano aiutare a raggiungere il trattamento completo. Pertanto, quando gli antibiotici sono prescritti per il raffreddore, è necessario seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni del medico, non interrompere il corso, anche quando le condizioni del bambino sono migliorate e non superare i dosaggi indicati.

La maggior parte degli antibiotici sono venduti in farmacia senza prescrizione medica, ma ciò non significa che non siano pericolosi per il bambino e che possano essere utilizzati per raffreddori, influenza, complicanze o altre patologie. L'automedicazione, specialmente per i bambini, raramente termina favorevolmente. Di norma, dopo questo approccio, i medici devono affrontare un sacco di effetti collaterali..

Prescrizione di antibiotici per le infezioni virali respiratorie acute nei bambini e le regole per prenderli

La SARS è una patologia comune che viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria e colpisce il tratto respiratorio superiore. Il principale agente causale della malattia è un virus, quindi la terapia viene eseguita con l'uso di medicinali antivirali e trattamento sintomatico. Gli antibiotici per ARVI nei bambini sono prescritti quando si sviluppa un'infezione batterica o si sviluppano complicazioni pericolose. Tali potenti farmaci dovrebbero essere selezionati solo da un medico ed è meglio rifiutare qualsiasi assunzione indipendente di essi..

Sintomi di patologia

La SARS è un'infezione respiratoria acuta che colpisce principalmente il tratto respiratorio. ARI - combina malattie di eziologia virale e battericida che colpiscono il tratto respiratorio superiore e inferiore. Ai bambini vengono spesso diagnosticate malattie complesse come polmonite, tonsillite, influenza, parainfluenza e bronchite..

Nella fase iniziale dello sviluppo, i sintomi delle infezioni virali e batteriche hanno molto in comune, quindi gli specialisti spesso danno al bambino una diagnosi generale come le infezioni respiratorie acute. Nel loro sviluppo, le patologie attraversano un'incubazione e un periodo prodromico e ciascuna di esse è accompagnata dalla comparsa di sintomi caratteristici. Quando i virus entrano nel corpo, il periodo di incubazione dura da alcune ore a 4-5 giorni e, con l'infezione batterica, i sintomi non compaiono fino a 14 giorni.

La SARS è caratterizzata dalla comparsa dei seguenti sintomi:

  • naso che cola sotto forma di scarico chiaro e liquido,
  • temperatura superiore a 38,5 gradi,
  • tosse irritante che si trasforma in umida dopo alcuni giorni,
  • grave gonfiore del rinofaringe,
  • arrossamento degli occhi e lacrimazione,
  • debolezza e malessere generale.

Con ARVI, la gola del bambino diventa rossa, ma non c'è placca purulenta. Con un'infezione virale del corpo, dopo 4-5 giorni, il bambino inizia a provare sollievo. Ciò è dovuto al fatto che è a questo punto che gli interferoni si accumulano nel corpo, allo scopo di distruggere l'infezione. La massima concentrazione di proteine ​​protettive si sviluppa il terzo giorno dall'inizio della patologia. In una situazione in cui, dopo 3 giorni, le condizioni del bambino non migliorano, i medici prescrivono farmaci antibatterici. Ciò è dovuto al fatto che, molto probabilmente, è penetrata un'infezione batterica nel corpo..

Principi per la prescrizione di antibiotici

Ai bambini con ARVI è consentito prescrivere antibiotici solo per le infezioni batteriche che iniziano a svilupparsi a seguito di un raffreddore o qualche tempo dopo. I genitori devono capire che l'assunzione di qualsiasi agente antibatterico è un test serio per il corpo, che può essere accompagnato da un funzionamento compromesso dell'intestino, del sistema immunitario e digestivo. Tenendo conto di questa funzione, gli antibiotici sono prescritti in parallelo con la terapia di supporto, che consente di prevenire malfunzionamenti nel corpo..

Gli antibiotici sono particolarmente pericolosi per l'ARVI per i bambini di età inferiore a un anno. A questa età, l'assunzione di farmaci così potenti può aggravare l'immunità non ancora completamente formata del bambino, che spesso termina con lo sviluppo di varie complicazioni e problemi di salute..

Molti genitori credono erroneamente che i farmaci antibatterici siano l'unico trattamento efficace per i bambini con raffreddore. In effetti, tali potenti farmaci vengono utilizzati quando il trattamento tradizionale non ha contribuito a evitare complicazioni..

Gli esperti identificano alcuni segni, quando compaiono, gli antibiotici possono essere prescritti a un bambino con ARVI:

  • temperatura corporea troppo elevata, che è accompagnata dalla formazione di placca purulenta sulle ghiandole,
  • dolore all'orecchio e perdita dell'udito,
  • respiro sibilante nei polmoni e tosse con catarro mescolato con pus o sangue,
  • la comparsa di segni di un processo infiammatorio purulento nei seni nasali.

Un farmaco antibatterico è un farmaco strettamente mirato con un forte effetto. Deve essere assunto in un dosaggio rigorosamente prescritto, altrimenti le condizioni del bambino potrebbero peggiorare ulteriormente a causa della comparsa di effetti collaterali. È per questo motivo che tali potenti farmaci dovrebbero essere prescritti solo da uno specialista, tenendo conto dell'età del bambino e se ha alcune complicazioni.

Regole antibiotiche

Affinché l'assunzione di farmaci antibatterici sia efficace nella lotta contro l'ARVI, i genitori devono seguire alcune regole. In nessun caso è consentito acquistare in modo indipendente tale medicinale senza prescrizione medica. Inoltre, è severamente vietato cambiare l'antibiotico prescritto in un farmaco con lo stesso principio attivo, a meno che non sia prescritto da un medico..

I pediatri hanno un atteggiamento speciale nei confronti di quei bambini che hanno assunto antibiotici negli ultimi 2-3 mesi. È indispensabile informarne il medico, poiché il pericolo di soppressione della microflora intestinale è troppo grande.

Durante la terapia antibiotica, è indispensabile somministrare farmaci al bambino, la cui azione è volta a prevenire la disbiosi. A tale scopo, è possibile utilizzare bifidobatteri e farmaci che agiscono direttamente sulla microflora intestinale. Raccomanda di bere tali fondi durante l'intero trattamento antibiotico. Pochi giorni dopo l'inizio dell'assunzione di agenti antibatterici, le condizioni del bambino possono migliorare notevolmente e tutti i sintomi spiacevoli scompaiono. Nonostante ciò, è necessario bere un ciclo completo di antibiotici fino alla fine, altrimenti il ​​pericolo è troppo grande che la malattia non sarà curata.

Quando si esegue la terapia antibiotica, tali potenti sostanze devono essere conservate nel corpo del bambino per 7-10 giorni, quindi è meglio non saltare l'assunzione del farmaco. Inoltre, è necessario assumere un antibiotico contemporaneamente e in un dosaggio rigorosamente prescritto..

Non è consentito interrompere il corso del trattamento con antibiotici per bambini e sostituire il farmaco con un altro, poiché ciò può comportare lo sviluppo di complicanze o la transizione della malattia da una forma acuta a una cronica. Per ripristinare il funzionamento del sistema immunitario, si consiglia di assumere complessi vitaminici in parallelo con il trattamento antibatterico. Ciò accelererà il recupero e riempirà il corpo di sostanze utili..

È consentito l'uso di antibiotici per il trattamento delle infezioni virali respiratorie acute solo a condizione che senza il loro uso le condizioni del bambino peggiorino ancora di più. La selezione di tali potenti farmaci dovrebbe essere effettuata da uno specialista, tenendo conto dell'agente patogeno che ha provocato la malattia.

Antibiotici per ARVI

I farmaci antibatterici per ARVI sono prescritti per l'infezione batterica e viene effettuato un esame speciale di uno striscio dalla laringe e dal naso per confermarlo. Quali antibiotici possono essere assunti per le infezioni virali respiratorie acute e le infezioni respiratorie acute durante l'infanzia? Con ARVI, è consentito utilizzare quasi tutti i farmaci prescritti per altre manifestazioni dell'attività vitale dei batteri. In questo caso, è importante tenere conto dell'età del bambino e della specificità della localizzazione dei patogeni..

Quando si combatte la malattia, è possibile prescrivere farmaci antibatterici dei seguenti gruppi:

  1. Farmaci penicillina. Tali farmaci si distinguono per un ampio spettro di azione sul corpo, vengono rapidamente assorbiti e sono efficaci nella lotta contro le infezioni di vari gruppi. Tuttavia, i batteri sviluppano rapidamente resistenza al principio attivo degli antibiotici della penicillina..
  2. Cefalosporine. Le medicine di questo gruppo si distinguono per un basso grado di tossicità e sono efficaci anche in situazioni in cui gli antibiotici delle serie di penicilline diventano impotenti..
  3. Aminoglicosidi. Tali farmaci antibatterici sono prescritti ai bambini solo se l'ARVI provoca lo sviluppo di gravi complicanze.
  4. Macrolidi. Gli antibiotici di questo gruppo hanno un effetto deprimente su vari batteri e hanno un ampio spettro di azione..

L'assunzione irragionevole di farmaci antibatterici provoca disbiosi e reazioni allergiche. Tali potenti farmaci distruggono non solo i microrganismi dannosi, ma anche i batteri benefici..

Gruppo di penicillina

Gli antibiotici della penicillina sono medicinali di prima generazione e vengono utilizzati per diagnosticare la tonsillite o il mal di gola batterico in un bambino. La penicillina ha una vasta gamma di effetti sul corpo del bambino e viene rapidamente escreta nelle urine. Data questa funzione, può distruggere un'infezione localizzata nei reni. Nel trattamento delle infezioni virali respiratorie acute, gli esperti preferiscono le penicilline semisintetiche e i mezzi più popolari sono:

Il principale svantaggio dei farmaci antibatterici di questo gruppo è l'elevato rischio di effetti collaterali. Nei bambini, se trattati con il loro aiuto, possono comparire eruzioni cutanee sul corpo, irritazione della pelle e gonfiore dei tessuti. Molti batteri hanno una buona resistenza alle penicilline, quindi i medici prescrivono spesso un farmaco in combinazione con acido clavulanico. Aiuta a bloccare la capacità dei batteri di distruggere gli antibiotici.

macrolidi

Gli antibiotici macrolidi sono i farmaci più efficaci prescritti per le complicazioni di natura virale. Possono essere utilizzati nel trattamento dei bambini dopo 6 mesi, poiché causano un danno tossico minimo per il corpo. Un gruppo con una struttura complessa è costituito da medicinali basati sui seguenti antibiotici:

  • midecamicina,
  • Claritromicina,
  • eritromicina,
  • azitromicina,
  • iosamicina.

L'assunzione di macrolidi può essere accompagnata dallo sviluppo di effetti collaterali come riduzione dell'appetito, dolore addominale, vomito e nausea. Principalmente, nel trattamento dei bambini, vengono prescritti farmaci antibatterici come Azimed, Klacid, Sumamed, Macropen ed Emomicina.

Antibiotici cefalosporinici

Con le infezioni virali respiratorie acute avanzate e le infezioni battericide in condizioni stazionarie, vengono prescritti farmaci antibatterici della serie cefalosporina.

I rappresentanti più comuni di questo gruppo sono i seguenti medicinali:

Gli antibiotici di questo gruppo si distinguono per un effetto aggressivo sulla microflora intestinale, quindi la loro assunzione è spesso accompagnata dalla comparsa di diarrea, eruzione cutanea e nausea. La somministrazione endovenosa di farmaci nel corpo riduce significativamente il rischio di vari disturbi dell'apparato digerente. Quando si trattano bambini di età inferiore ai 12 anni, gli antibiotici possono essere assunti solo in sospensione. È vietato prescrivere tali antibiotici da soli, poiché il loro scopo principale è considerato la distruzione di batteri patogeni gravi nel corpo del bambino. Non è consentito utilizzare tali farmaci in caso di compromissione della funzionalità renale nei bambini e ricorrono all'iniezione solo in casi estremi..

Panoramica sugli antibiotici per ARVI

Nel caso in cui un'infezione batterica si sia unita a un'infezione virale o a un raffreddore, il trattamento viene solitamente eseguito con antibiotici. Molto spesso, i seguenti farmaci sono prescritti per eliminare una tale malattia:

  1. Amoxiclav è un antibiotico semi-sintetico combinato di penicillina che può essere somministrato a bambini da 3 mesi. Tale farmaco è disponibile sotto forma di polvere secca per sospensione, compresse, sostanza secca per iniezione e polvere per gocce orali. Il dosaggio degli antibiotici viene calcolato solo da uno specialista, tenendo conto dell'età del bambino e della complessità della malattia.
  2. Ekoklav è un antibiotico della serie di penicilline, disponibile sotto forma di compresse e sostanza secca per preparare una sospensione a casa. Il dosaggio del medicinale dipende dalla gravità della patologia e i bambini di peso superiore a 40 kg possono assumere una dose per adulti dell'antibiotico.
  3. Sumamed è un antibiotico ad ampio spettro e appartiene al gruppo dei macrolidi di azalide. Se assunto per via orale, il farmaco penetra nell'infezione cellulare e ha un effetto distruttivo. L'antibiotico viene prescritto per 3-5 giorni e se il bambino migliora, viene interrotto..
  4. Macropen appartiene al gruppo dei macrolidi ed è disponibile sotto forma di compresse e granuli, che vengono utilizzati per preparare una sospensione. Le compresse sono prescritte per i bambini di età superiore ai 3 anni ed è necessario prendere una sospensione a seconda del peso del bambino..
  5. L'amoxicillina è efficace nell'eliminazione di streptococchi, stafilococchi e agenti patogeni gram-negativi. La terapia complessa con tale farmaco deve essere eseguita per almeno 5 giorni ed è vietato interrompere il trattamento diversi giorni dopo l'inizio del ricovero. Con una forma complicata della malattia, la durata dell'assunzione di Amoxicillina può essere fino a 2 settimane.
  6. Flemoxin solutab è un antibiotico ad ampio spettro che contiene penicillina. Tale farmaco viene prodotto sotto forma di compresse e ha un pronunciato effetto battericida. Inoltre, un tale antibiotico è efficace nella distruzione di batteri E. coli, stafilococchi e clamidia. Nel corpo, Flemoxin solutab si decompone nel fegato e viene escreto insieme alle urine. L'assunzione del farmaco è controindicata nei pazienti che soffrono di ulcere allo stomaco e disbiosi, nonché in quelli che hanno un'intolleranza individuale alla penicillina. È consentito assumere un antibiotico durante la gravidanza e l'allattamento, ma solo se ci sono indicazioni serie.


La nomina di antibiotici per bambini con ARVI viene effettuata solo in situazioni in cui un'infezione di natura batterica si è unita alla patologia. È necessario assumere tali farmaci solo sotto la supervisione di un medico e osservare rigorosamente il dosaggio prescritto..

Antibiotici per bambini. Informazioni utili per le mamme!

A proposito di articolo doloroso... molto sensato, condivido)

“Mi vengono poste molte domande sull'opportunità di prescrivere antibiotici per i bambini con determinate malattie. La presenza di così tante domande mi ha spinto a scrivere una recensione di materiali sulla terapia antibiotica nella pratica di un pediatra.

Gli antibiotici sono stati scoperti nel 20 ° secolo ed è stato un grande evento ai suoi tempi. Esistono molte malattie che non possono essere affrontate senza la terapia antibiotica. Ma gli antibiotici sono un farmaco serio, ogni volta che devi guardare e decidere: è davvero necessario per il bambino al momento. Se non puoi fare a meno della terapia antibiotica, è molto importante fare la scelta giusta. Questi farmaci sono in continua evoluzione, in via di sviluppo, ora ci sono già diverse generazioni di farmaci antibatterici.

Genitori, ricordate che solo un medico decide sulla prescrizione di un antibiotico, sulla scelta di un farmaco adeguato e sul metodo di somministrazione.!

Tutte le informazioni di seguito sono solo a scopo informativo e non sono una guida all'azione..


Esistono tre grandi gruppi di antibitici. Il primo è il gruppo di penicillina, il primo (questi sono farmaci. Con i quali il medico dovrebbe iniziare a scegliere). Il secondo è macrolidi (eritromicina e suoi derivati) e il terzo gruppo è cefalosparine, che a loro volta hanno quattro generazioni. Le prime tre generazioni di cefalosparine sono approvate per l'uso nella pratica pediatrica. La scelta dell'uno o dell'altro farmaco è molto difficile per un pediatra, perché ora un numero enorme di farmaci antibatterici è apparso sul mercato e il servizio clinico e batteriologico è in ritardo, non ha tempo di rintracciarli tutti e studiarli attentamente.

Attualmente, la maggior parte delle prescrizioni di antibiotici per i bambini viene eseguita in ambulatorio ambulatoriale (ovvero ambulatoriale). Inoltre, in quasi l'80% dei casi, le indicazioni per il loro uso sono infezioni del tratto respiratorio superiore e inferiore (otite media acuta, faringite, infezioni respiratorie acute, ecc.). In molti casi, gli antibiotici sono prescritti ai bambini irragionevolmente, principalmente per l'ARVI semplice.

Cosa non fanno gli antibiotici:

· Non agire sui virus;

· Non abbassare la temperatura corporea;

Non prevenire lo sviluppo di complicanze batteriche.

Uso ingiustificato di antibiotici:

Porta ad un aumento della resistenza alla microflora (in futuro, questo farmaco non aiuterà più);

· Porta all'interruzione della normale microflora del corpo (anche se non sempre, ma solo se prescritta in modo errato);

· Aumenta il rischio di sviluppare reazioni indesiderate (allergie, interruzione del lavoro enzimatico, ecc.);

Porta ad un aumento dei costi del trattamento.


Quali sono i principi di base per la prescrizione di antibiotici?

Prima di tutto, è necessario tenere conto della gravità e della forma della malattia, quindi - l'eziologia (cioè sapere quale microbo è responsabile dello sviluppo del processo infettivo). E infine, è importante determinare la sensibilità dei microbi a determinati antibiotici. Ma, naturalmente, è molto difficile per i pediatri in clinica farlo. Esistono condizioni come la polmonite acuta, ad esempio, quando non si possono attendere i risultati della coltura. Siamo obbligati a prescrivere immediatamente la terapia antibiotica quando si effettua una diagnosi. Pertanto, i dottori dei poliambulatori possono essere guidati dagli sviluppi nell'eziologia delle malattie acute che già abbiamo in Russia.


Un altro punto significativo è l'età del bambino. Perché il trattamento di un neonato normale e di un bambino prematuro richiede antibiotici molto diversi. Un bambino di due o cinque anni - ogni età avrà la sua eziologia, la sua flora, che è responsabile dello sviluppo della malattia. È anche importante sapere se il bambino è malato a casa o in un ospedale. Ad esempio, la polmonite domestica è più comunemente causata da pneumococco, che è insensibile alla gentamicina. E molti medici lo hanno prescritto, considerandolo un buon antibiotico (poco costoso, piccolo dosaggio).

Esistono anche agenti patogeni atipici pericolosi come la clamidia e il micoplasma, che si moltiplicano solo all'interno della cellula. E hai solo bisogno di un antibiotico che possa penetrare nella cellula. Solo i macrolidi (macrofan, rulid, rovamicina, sumamed e altri) hanno questa capacità. I macrolidi sono a base di eritromicina. Ma se l'eritromicina stessa si decompone rapidamente nell'ambiente acido dello stomaco e può influenzare la motilità del tratto gastrointestinale, tutti i nuovi macrolidi sono tollerati molto meglio dai bambini e causano effetti collaterali meno spesso. Pertanto, possiamo usarli senza paura a casa per micoplasma e infezioni da clamidia. Inoltre, lo pneumococco rimane sensibile ai macrolidi.


Alcune delle domande più comuni sugli antibiotici e sulla loro prescrizione.


Le madri affermano che molto spesso i pediatri prescrivono un antibiotico come rete di sicurezza se, ad esempio, la temperatura del bambino non scende per diversi giorni. Ciò non è sempre giustificato e dovrebbe essere deciso in modo equilibrato e individuale. Se il bambino ha l'influenza e la temperatura è rimasta per 5 giorni, allora, forse, vale la pena dare un antibiotico, solo in modo che la flora secondaria non si unisca. Dopotutto, molti microrganismi e infezioni "dormono" nel nostro corpo. E quando si verifica una condizione critica, il bambino prende un raffreddore, si indebolisce, quindi tutte le infezioni vengono attivate. Se il corpo può superarli, allora tutto è in ordine. E se non può, allora l'ARI si tradurrà in un'infezione virale-batterica. E qui non puoi fare a meno degli antibiotici.

C'è un effetto che crea dipendenza negli antibiotici. Il corso della terapia antibiotica, di norma, è di 7 giorni, massimo - due settimane. Quindi c'è dipendenza e se la malattia continua, l'antibiotico deve essere cambiato in uno più forte. Se un nuovo focolaio della malattia si verifica un mese dopo o prima, allora dovrebbe essere prescritto anche un nuovo farmaco. E se sono trascorsi tre mesi, non ci dovrebbero essere dipendenze.

Molti genitori pensano che gli antibiotici forti presi solo una volta al giorno siano pericolosi per i bambini. Non sono stati osservati effetti collaterali gravi durante l'assunzione di tali antibiotici (come ad esempio Sumamed). Inoltre, hanno un effetto prolungato, cioè dopo il ritiro di Sumamed per altri 10-12 giorni, il suo effetto postantibiotico continuerà! Pertanto, viene dato solo 3-5 giorni. Un'altra cosa è che non puoi "sparare passeri con i cannoni". E non c'è bisogno di dare un sumamed quando puoi ottenere un buon effetto dallo stesso macropen, righello o altro antibiotico.

Ma gli antibiotici uccidono non solo i patogeni dannosi, ma anche i microbi che svolgono un ruolo positivo nel corpo. Sì, succede. Molti genitori parlano di disbiosi. Ma se la flora è leggermente cambiata, questo non significa disbiosi. Il disturbo gastrointestinale non è sempre legato agli antibiotici, il che significa che non tutti i cicli di terapia antibiotica distruggeranno la flora intestinale. Molto probabilmente il breve corso non lo sarà. E i nuovi antibiotici sono meno dannosi perché hanno indicazioni più chiare.

Molto spesso, gli antibiotici sono prescritti con antistaminici. Questo è sbagliato e non è affatto necessario! Gli antistaminici devono essere prescritti rigorosamente secondo le indicazioni, solo quando c'è una reazione allergica. Se compare una reazione allergica durante l'assunzione di un antibiotico, è necessario annullarlo senza esitazione. E se il bambino ha una maggiore reattività allergica, la scelta degli antibiotici sarà già più ristretta.

Si ritiene che gli antibiotici influenzino l'immunità del bambino. Brevi cicli di terapia antibiotica non influenzano significativamente l'immunità del bambino. Inoltre, in caso di malattie croniche, ad esempio dell'apparato respiratorio, i bambini possono ricevere antibiotici per un periodo di tempo più lungo e anche 2-3 volte l'anno (a causa dell'esacerbazione dell'infiammazione cronica). In questi bambini, l'immunità non solo non è ridotta, ma addirittura aumentata, a causa del fatto che nell'infiammazione cronica, l'attività delle funzioni protettive del corpo è esacerbata.

Quindi cosa dovrebbero fare i genitori se il bambino è stato a letto per un paio di giorni e il medico gli prescrive un antibiotico? Per l'influenza e altre infezioni virali, gli antibiotici sono inutili perché non agiscono contro il virus. Tuttavia, se vi è il sospetto di polmonite, bronchite, otite media o altre complicanze batteriche (che possono essere evidenziate da una prolungata conservazione della reazione della temperatura o da un ripetuto aumento della temperatura), allora dovrebbe essere prescritto un antibiotico. E ci sono sintomi che, anche a temperature normali, indicano la necessità di una terapia antibiotica!

Devono essere seguite le regole di base per l'assunzione di antibiotici. Il corso prescritto dal medico e la frequenza di assunzione del medicinale devono essere seguiti con precisione. Accade spesso che la madre dia la medicina per 2-3 giorni e poi, notando il miglioramento nel bambino, smette di curarlo. È pericoloso. Il metodo di trattamento dovrebbe essere delicato. Cioè, gli antibiotici orali (somministrati per via orale) sono preferibili agli antibiotici intramuscolari (ad eccezione delle forme particolarmente gravi di questa o quella malattia). L'industria sta ora producendo forme speciali per bambini: sospensioni, sciroppi, polveri solubili, compresse con dosaggio per bambini, gocce, che sono molto convenienti da dare ai bambini senza paura di overdose. E l'efficacia di queste forme è stata ora dimostrata. Inoltre, deve essere preso in considerazione un fattore psicologico: un camice bianco da infermiera, una siringa, dolore acuto - tutto ciò provoca una forte paura nel bambino e tali metodi dovrebbero essere evitati se possibile.

Non è un segreto che la dolorosità delle iniezioni di antibiotici sia uno dei fattori che danneggiano la psiche instabile e vulnerabile del bambino. In futuro, questo può portare a una serie di caratteristiche comportamentali indesiderabili di "un bambino difficile". La maggior parte dei nostri bambini, oltre a tutti i problemi associati alla malattia, è condannata dalla prima infanzia a provare dubbi "piacere" da iniezioni intramuscolari. la procedura è così dolorosa che anche molti uomini adulti difficilmente concordano e alcuni si rifiutano del tutto. Nel frattempo, nessuno chiede a un bambino piccolo se accetta di essere trattato in questo modo. Anche i genitori amorevoli non possono proteggere il bambino, poiché prima sono assolutamente indifesi argomenti del pediatra distrettuale, come ad esempio: il bambino si è ammalato di nuovo, è indebolito, la temperatura è alta, le pillole non aiutano, sono indicate iniezioni di antibiotici. effettivamente!

Bisogna ammettere che molti dottori sono tenuti prigionieri da idee consolidate, che oggi non corrispondono affatto alla realtà. Allo stesso tempo, fuorvia i genitori che sono accecati dalla paura per il loro bambino e hanno poco o niente da dire. Non stiamo sfruttando l'impotenza dei piccoli malati che non hanno altri argomenti ma enormi occhi pieni di lacrime? Siamo costretti a ingannarli ( "Non farà male! "). Così crescono spaventati, diffidenti, si restringono in una palla alla sola vista di un camice bianco. Come può essere bello che fa male ?! Ma questo non solo fa male, ma è anche pericoloso..

Naturalmente, tutto ciò potrebbe essere trascurato se l'obiettivo giustificasse le nostre azioni, ma non è così. Ecco solo due dei malintesi più comuni..

1. Un'infezione grave può essere curata solo con iniezioni. Ma l'effetto del trattamento non dipende dal metodo di somministrazione del farmaco, ma dallo spettro della sua attività e dal rispetto delle caratteristiche dell'agente patogeno. Quindi, ad esempio, la penicillina, l'ampicillina o l'ossacillina non saranno efficaci né in compresse né iniezioni se l'infezione del tratto respiratorio è causata da micoplasmi (sono necessari macrolidi) o microflora che producono enzimi di betalattamasi (sono necessari co-amoxiclav o cefalosporine di seconda generazione). Il bambino può eventualmente riprendersi da solo, nonostante il trattamento, mobilitando le sue difese, ma è molto probabile una ricaduta dell'infezione. Quindi cosa, ancora iniezioni?

2.Quando somministrato per via intramuscolare, il farmaco è più efficace. Questa affermazione era vera molti anni fa, prima dell'avvento delle moderne forme orali (per via orale) di antibiotici per bambini con assorbimento fino al 90-95%. Numerosi studi ed esperienze cliniche hanno dimostrato che, se assunti per via orale, i moderni antibiotici creano concentrazioni sufficientemente elevate in tutti i tessuti e gli organi, sufficienti per la terapia. Pertanto, in termini di parametri farmacocinetici, non sono inferiori alle forme iniettabili, ma in termini di spettro d'azione hanno vantaggi significativi rispetto a molti patogeni moderni..

Inoltre, numerosi farmaci indicati, incluso la polmonite, esistono generalmente solo in forma orale (ad esempio nuovi macrolidi - azitromicina, roxitromicina, ecc.) E sono utilizzati con successo in tutto il mondo. Inoltre, nella stragrande maggioranza dei paesi dell'Europa occidentale, le iniezioni nella pratica ambulatoriale (policlinico) sono estremamente rare. Per quanto riguarda le infezioni del tratto respiratorio e degli organi ENT, specialmente nei bambini, nel trattamento vengono utilizzati solo farmaci antibatterici orali, anche in ambito ospedaliero. Nei casi più gravi, nei bambini ricoverati in uno stato di grave intossicazione, che rifiuta di mangiare, con vomito indomito, viene utilizzato il principio della terapia graduale, quando viene prescritta una terapia per infusione endovenosa per 2-3 giorni, che è più delicata di quella intramuscolare e quindi, poiché la condizione si stabilizza, - forme orali pediatriche dell'antibiotico. Questo evita stress e dolore inutili..

A volte generalmente nominano non solo quelli mostrati, ma anche quelli proibiti! Parliamo, prima di tutto, di due farmaci: la gentamicina e la lincamicina. È noto che gli aminoglicosidi sono destinati al trattamento di infezioni da gram-negativi in ​​un ospedale sotto stretto controllo di laboratorio a causa di potenziali oto- e nefrotossicità (complicanze nelle orecchie e nei reni) e nel nostro paese la gentamicina viene spesso prescritta dal pediatra locale. Ciò non tiene conto del fatto che la gentamicina (come tutti gli altri aminoglicosidi) non include pneumococchi nello spettro della sua attività. Pertanto, non è mai stato offerto da nessuna parte come farmaco per il trattamento delle infezioni respiratorie ambulatoriali e ORL..


Così. Formulerò i principi di base dell'uso di antibiotici nei bambini.

1. Prescrivere antibiotici nei bambini in regime ambulatoriale solo con una natura batterica altamente probabile o comprovata della malattia, che richiede una terapia etiotropica obbligatoria (per un probabile patogeno), poiché altrimenti esiste un'alta probabilità di complicanze e di esiti avversi.

2. Selezionare gli antibiotici, se possibile, tenendo conto dei dati regionali sui patogeni più comuni (probabili) e sulla loro resistenza.

3. Quando si sceglie un antibiotico, prendere in considerazione la terapia antibiotica (ABT), che il bambino ha ricevuto nei 2-3 mesi precedenti, poiché il rischio di trasporto di microflora resistente (S. pneumoniae, H. influenzae, ecc.).

4. In regime ambulatoriale, utilizzare la via orale di assunzione di antibiotici. La somministrazione parenterale è indicata solo in famiglie ad alto rischio sociale o rifiuto di ricovero in ospedale.

5. Non utilizzare farmaci potenzialmente tossici nella pratica ambulatoriale (aminoglicosidi, cloramfenicolo, sulfamidici - biseptolo, fluorochinoloni).

6. Quando si scelgono gli antibiotici, tenere conto dei limiti di età (ad esempio, le tetracicline - dagli 8 anni, fluorochinoloni - dai 18 anni), poiché le conseguenze del loro uso in età precoce danneggiano in modo significativo la salute dei bambini.

7. Correggere l'ABT iniziale:

- in assenza di segni clinici di miglioramento entro 48-72 ore dall'inizio della terapia;

- in un periodo precedente con un aumento della gravità della malattia;

- con lo sviluppo di gravi reazioni avverse;

- quando si specifica l'agente causale dell'infezione e la sua sensibilità agli antibiotici in base ai risultati della ricerca microbiologica.

8. Ritirare gli antibiotici quando vi sono prove che l'infezione non è batterica, senza attendere il completamento del corso terapeutico originariamente previsto.

9. Quando si eseguono brevi cicli di ABT, non prescrivere antibiotici insieme a antistaminici o farmaci antifungini, immunomodulatori, a causa della mancanza di prove dei benefici della loro somministrazione congiunta.

10. Se possibile, non usare antipiretici insieme ad antibiotici, in quanto ciò può nascondere la mancanza di effetto e ritardare il cambiamento del farmaco.


Le indicazioni assolute per la nomina di ABT sono:

- sinusite purulenta acuta;

- esacerbazione della sinusite cronica;

- tonsillite acuta da streptococco;

- otite media acuta (CCA) nei bambini di età inferiore a 6 mesi;


Un approccio differenziato alla nomina di ABT richiede:

- CCA nei bambini di età superiore a 6 mesi;

- esacerbazione della tonsillite cronica.


Caratteristiche dell'uso di antibiotici per le infezioni respiratorie acute

Le infezioni respiratorie acute non complicate nel corso normale non richiedono antibiotici. Nella stragrande maggioranza dei casi, le infezioni respiratorie acute sono causate da virus (influenza, parainfluenza, virus PC, ecc.). Le complicanze batteriche dell'ARVI (superinfezione) si sviluppano, di regola, dopo il 5-7 ° giorno della malattia e cambiano il suo corso classico. Un risultato negativo del test per i virus non è una conferma dell'eziologia batterica delle infezioni respiratorie acute e un'indicazione per ABT.

La rinite mucopurulenta (moccio verde) è il sintomo più comune che accompagna le infezioni respiratorie acute e non può essere un'indicazione per la nomina di ABT.

L'uso di antibiotici per la rinite può essere giustificato solo se esiste un'alta probabilità di sinusite acuta, come evidenziato dalla persistenza della rinite per 10-14 giorni in combinazione con febbre, edema facciale o dolore nella proiezione dei seni paranasali.

La faringite (gola rossa) nella maggior parte dei casi è causata da virus, combinata con danni alla mucosa di altre parti del tratto respiratorio (rinite / laringite / tracheite / bronchite) e non richiede la nomina di ABT, tranne nei casi con un ruolo comprovato o altamente probabile di GABHS come agente infettivo.

Le infezioni respiratorie acute che si verificano con la tosse e la bronchite acuta, inclusa la bronchite ostruttiva, non richiedono la nomina di ABT.

L'ABT è indicato per le infezioni respiratorie acute e la tosse persistente per più di 10-14 giorni, che possono essere associati a un'infezione causata da B. pertussis (pertosse), M. pneumoniae (micoplasma) o C. Pneumoniae (clamidia). È auspicabile ottenere la conferma del ruolo eziologico di questi agenti patogeni..

Con la sindrome della tosse persistente (persistente) (più di 14 giorni) e l'assenza di sintomi ARI, ABT non è indicato. È necessario escludere altre cause infettive (tubercolosi) e non infettive (malattia da reflusso gastroesofageo, ecc.).

La febbre senza altri sintomi richiede di scoprirne la causa. Se è impossibile condurre un'indagine, in base alla gravità della condizione, ai bambini di età inferiore a 3 anni a una temperatura> 39 ° C e fino a 3 mesi> 38 ° C, viene somministrato un antibiotico (generazione cefalosporina II-III). "

Quali antibiotici dovrebbero essere usati per trattare i bambini con raffreddore? Elenco e raccomandazioni per l'uso

Il raffreddore molto spesso non richiede un trattamento con antibiotici forti, specialmente durante l'infanzia.

D'altra parte, una tale malattia può essere causata da microrganismi patogeni e in tali situazioni è giustificato l'uso di antibiotici sotto forma di compresse o sciroppi..

Sul corpo del bambino, i farmaci in questa categoria possono avere non solo effetti terapeutici, ma anche negativi..

Pertanto, un medico può prescrivere questi fondi, in base ai risultati della diagnostica e in base all'età del bambino..

Freddo in un bambino e suoi sintomi

In entrambi i casi, i tessuti interessati iniziano a infiammarsi e le sensazioni dolorose compaiono nella gola..

Puoi presumere che un bambino abbia il raffreddore con i seguenti segni:

  • il bambino inizia ad essere capriccioso e mostra un'ansia irragionevole;
  • il paziente si stanca più velocemente;
  • si notano apatia generale e letargia;
  • la temperatura corporea aumenta;
  • appare secrezione mucosa purulenta dagli occhi e dal naso;
  • compaiono tosse e starnuti;
  • fa male al bambino deglutire;
  • nei giovani pazienti, può esserci una notevole perdita di peso;
  • linfonodi ingrossati.

Tali sintomi possono comparire in varie combinazioni ed essere più o meno intensi..

È impossibile determinare con precisione il corso del trattamento da soli, pertanto il paziente deve essere mostrato al pediatra che, dopo l'esame e le procedure diagnostiche, prescriverà le misure terapeutiche appropriate.

Indicazioni per l'uso di antibiotici per il raffreddore nei bambini

Antibiotici: farmaci pericolosi per il corpo del bambino se usati in modo avventato e improprio e in caso di sovradosaggio.

Ma anche se la causa dello sviluppo della malattia è l'ingresso di agenti patogeni nel corpo, l'uso di tali fondi potrebbe anche essere ingiustificato..

Ad esempio - se la malattia si sviluppa a causa dell'attività di microrganismi virali o fungini.

Pertanto, i farmaci antibiotici possono essere utilizzati con segni di raffreddore di origine batterica..

Questa forma della malattia è caratterizzata da un aumento stabile della temperatura durante i primi giorni a tassi elevati, mal di gola, comparsa di placca purulenta sulle mucose della laringe e con segni di intossicazione corporea (mal di testa, nausea, diarrea).

Quali tipi di medicinali possono essere utilizzati?

  1. Penicilline e penicilline protette.
    Il primo gruppo comprende i fondi flemoxin solutab, amoxicillina e amosina.
    Questi sono gli agenti meno tossici con un ampio spettro di azione..
    Ma molti microrganismi patogeni possono rapidamente sviluppare resistenza a tali farmaci..
    In tali casi, un'alternativa può essere la protezione delle penicilline, che non vengono distrutte dai meccanismi di difesa dei batteri (augmentin, flemoklav, amoxiclav).
  2. macrolidi.
    Antibiotici con proprietà ipoallergeniche ed effetti collaterali minimi.
    Agiscono lentamente, ma sono altamente efficaci contro agenti patogeni come Legionella, Mycoplasma, Chlamydia, Streptococcus e Staphylococcus.
    Questi farmaci includono claritromicina e sumamed.
  3. cefalosporine.
    In pediatria, vengono principalmente utilizzati antibiotici di questo gruppo di quarta generazione..
    Funzionano più velocemente dei macrolidi, ma possono causare gravi effetti collaterali, sebbene in generale siano a bassa tossicità.
    Tra gli antibiotici di questo gruppo ci sono suprax, zinnat e cefalossina..
  4. Nitrofurani (nifuratel, furazidina, nifuroxazide).
    I farmaci si distinguono per un ampio spettro di azione e alta efficienza..
  5. I fluorochinoloni.
    I farmaci più potenti usati durante l'infanzia.
    Il loro uso è giustificato quando gli antibiotici di altri gruppi sono inefficaci o quando i batteri sviluppano resistenza ad essi..
    I fluorochinoloni sono levofloxacina, moxifloxacina e farmaci a base di questi antibiotici.

Rimedi popolari

  1. amoxicillina.
    Un farmaco dalla categoria di penicilline di origine semi-sintetica.
    Differisce in un ampio spettro di azione, può essere utilizzato dall'età di due anni, da cui dipende la forma del farmaco.
    Quindi, a partire dall'età di 12 anni, puoi dare al tuo bambino fino a tre compresse di amoxicillina al giorno, a seconda dei sintomi..
    Ciò è dovuto al fatto che questo rimedio può essere usato per trattare varie malattie infettive e virali, compresa l'influenza.
    Per i bambini piccoli, il dosaggio viene calcolato in base all'età e il farmaco viene somministrato sotto forma di sospensione.
    Ai bambini di età inferiore a due anni viene somministrato il farmaco in base a un dosaggio di 20 milligrammi per chilogrammo di fondi, da 2 a 5 anni e da 5 a 10 anni - 125 e 250 milligrammi di fondi al giorno, rispettivamente.
    Da 10 a 12 anni, a seconda dei sintomi, somministrare da metà a una compressa al giorno.
  2. Flemoxin solutab.
    Un'altra penicillina semisintetica, prescritta per forme gravi di raffreddore infettivo, compresa l'influenza.
    Si consiglia ai bambini di somministrare compresse contenenti 125 milligrammi di principio attivo..
    Da uno a tre anni, il dosaggio è di tre compresse al giorno, da tre a 10 anni - tre compresse due volte al giorno, a partire da 10 anni - 3-4 compresse tre volte al giorno.
  3. azitromicina.
    Un macrolido antibiotico, utilizzato anche per raffreddori e influenza, viene spesso prescritto per condizioni atipiche o complicate.
    Data l'elevata tossicità del farmaco, il trattamento con tale farmaco per più di una settimana non è praticato.
    Le compresse sono prescritte per i bambini solo dai 12 anni (o prima, se il peso del bambino è superiore a 45 chilogrammi).
    Il dosaggio è di 1 compressa al giorno e spesso è sufficiente un ciclo di tre giorni per eliminare completamente la microflora patogena.
  4. Suprax.
    Il farmaco è adatto in caso di resistenza alle penicilline nella flora patogena.
    Ai bambini da sei mesi a 11 anni viene prescritto un rimedio sotto forma di sospensione.
    Il dosaggio per i bambini fino a sei mesi è fino a 4 millilitri al giorno, quindi da 2 a 4 anni - 5 millilitri, fino a 10 anni - 10 millilitri.
  5. amoxiclav.
    Indicato per molte malattie del tratto respiratorio di origine infettiva.
    I bambini vengono prescritti sotto forma di sciroppo a partire dall'età di tre mesi (in tali casi, fino a un anno, il farmaco viene somministrato tre volte al giorno, mezzo cucchiaino).
    Fino a sette anni, il dosaggio è un cucchiaino tre volte al giorno, all'età di 7-14 anni, il dosaggio raddoppia.
    Dall'età di 14 anni, puoi passare dalla sospensione alle compresse (tre compresse al giorno a intervalli regolari).
  6. Sumamed Forte.
    Un medicinale a base di azitromicina, che non solo elimina i microrganismi patogeni, ma previene anche lo sviluppo di nuovi.
    A seconda del peso corporeo del bambino, il dosaggio del farmaco al giorno è di 2,5 millilitri (10-14 chilogrammi), 5 millilitri (15-24 chilogrammi), 7,5 millilitri (25-34 chilogrammi), 10 millilitri (35-44 chilogrammi) e 12,5 millilitri per bambini di peso pari o superiore a 45 chilogrammi.
  7. Ofloxacin.
    Antibiotico fluorochinolone, che viene utilizzato principalmente nello sviluppo di ceppi patogeni che hanno sviluppato resistenza ai farmaci di altri gruppi.
    Il dosaggio medio è di 7,5 milligrammi per chilogrammo di peso corporeo.
    Considerando che una compressa contiene 200 o 400 milligrammi di antibiotico, a seconda della forma di rilascio.
  8. cefotaxime.
    Un antibiotico della serie cefalosporina, che viene utilizzato nei casi più gravi e viene somministrato per via intramuscolare e endovenosa.
    Pertanto, con il trattamento domiciliare, tale rimedio non è molto rilevante..
    I bambini che pesano meno di 50 chilogrammi in un ospedale vengono iniettati da 50 a 180 milligrammi di farmaco per chilogrammo di peso alla volta.
    Il numero di iniezioni può variare da 2 a 6 volte al giorno.
    Con un peso maggiore, il dosaggio viene calcolato individualmente.

Controindicazioni

Ogni antibiotico ha controindicazioni.

  • età fino a un anno (per molti farmaci - fino a tre anni);
  • insufficienza epatica e / o renale;
  • immunità gravemente indebolita;
  • miastenia grave;
  • intolleranza ai componenti del farmaco.

Video utile

In questo video, imparerai quando assumere antibiotici:

Gli antibiotici sono farmaci potenti potenzialmente pericolosi, il cui dosaggio viene spesso calcolato individualmente dallo specialista..

Tutti questi medicinali sono farmaci soggetti a prescrizione medica e il loro uso indipendente può provocare un deterioramento delle condizioni del bambino se il dosaggio viene selezionato in modo errato..

Se la dose viene deliberatamente ridotta rispetto alla quantità specificata nelle istruzioni, ciò può comportare un altro problema..

I microrganismi patogeni non moriranno sotto l'azione del farmaco, ma saranno in grado di sviluppare l'immunità ad esso, a seguito della quale in futuro sarà richiesto un trattamento con antibiotici più forti e più costosi.

SIMILI ARTICOLI PIÙ DALL'AUTORE

In quali casi è efficace usare unguenti per curare il raffreddore nei bambini?

Elenco di polveri fredde e influenzali per bambini. Quali sono i più efficaci?

6 COMMENTI

Ciao! Gli antibiotici per il raffreddore per i bambini non sono il modo migliore per uscire dalla situazione se la decisione di curare il bambino con questi farmaci viene presa spontaneamente dai genitori nella speranza di sconfiggere rapidamente la malattia con mezzi forti. Spesso tali misure non danno il risultato atteso, ma, al contrario, portano a tristi conseguenze. Se un bambino ha preso un raffreddore, ARVI o ARI saranno elencati nella sua dimissione dopo il recupero (poiché non esiste una diagnosi di "raffreddore" in medicina). Queste malattie sono virali, quindi sono trattate esclusivamente con farmaci antivirali progettati per fermare lo sviluppo di agenti patogeni e rafforzare l'immunità. E gli antibiotici, nonostante tutto il loro potere, sono impotenti qui, poiché sono agenti antibatterici, la cui azione è diretta direttamente contro i batteri che causano malattie più gravi, ma non contro i virus. Prescrivere antibiotici per i bambini per il raffreddore (specialmente all'inizio della malattia!) Può essere prescritto solo da un medico dopo un attento esame del bambino e interrogando i genitori per reazioni allergiche e intolleranza ai farmaci, ma non dalla madre e dal padre stessi (soprattutto senza un'istruzione adeguata o su consiglio di parenti e amici simpatici )! Salute a te!

Il trattamento antibiotico deve essere affrontato attentamente, specialmente quando si trattano bambini piccoli. Da un lato, voglio dare immediatamente un antibiotico in modo che il freddo non si sviluppi ulteriormente e fermerò tutto. Aiutare il bambino rapidamente con la sua malattia. D'altra parte, pensando che stiamo trattando, possiamo paralizzare. Mi sembra che devi scegliere una via di mezzo, scegliere il tuo metodo individuale, in questi casi, in consultazione con un medico esperto e qualificato. Per dirti dove è possibile trattare con il trattamento domiciliare, il tè con lamponi, limone o il solito antipiretico. E dove è meglio usare gli antibiotici prontamente, al momento giusto?.

Fortunatamente, la maggior parte dei produttori rilascia ora i propri farmaci in dosi sia per adulti che per bambini, quindi non è necessario che i genitori pensino troppo a esagerare con la dose. Rimane solo una questione di scelta. Usiamo personalmente, se necessario, l'antigrippina per bambini o l'arbidolo per bambini, sebbene la seconda opzione sia più adatta alla prevenzione. Qualunque cosa fosse, le raccomandazioni principali dovrebbero essere date dal pediatra dopo aver esaminato il bambino e aver fatto una diagnosi...

Non sono un sostenitore degli antibiotici dopo i primi segni di raffreddore, ma a volte la malattia è ritardata o la forma è immediatamente molto forte e devi dare al bambino antibiotici. Amoxiclav ci ha già aiutato più volte, su raccomandazione di un medico. È importante trovare un farmaco che funzioni per il tuo bambino. Ma ho anche sentito parlare dell'effetto di dipendenza. Probabilmente presto il farmaco dovrà essere cambiato.

Sì, anch'io per inesperienza, sempre quando un bambino si ammalava e andava all'asilo con il moccio, davo immediatamente degli antibiotici, dato che ce l'abbiamo sempre: a casa senza moccio mentre andiamo all'asilo in una settimana iniziamo a camminare con il moccio, per il terzo anno consecutivo... Dato che siamo già diventati più grandi, penso che saranno sufficienti 3,5 anni per riempire già questi antibiotici, perché mi sono reso conto che possono non solo essere utili, ma anche dannosi... Il danno nel nostro paese è stato espresso dal fatto che il bambino è diventato più capriccioso. Inoltre, quando ha dato gli antibiotici, lo snot è passato immediatamente il giorno successivo, c'era già un notevole miglioramento... ora è passata all'IRS-19, aiuta da tutto, anche se quando era più giovane non voleva affatto incazzarsi, e per la prima volta si è ammalata, lei la temperatura è salita a 39, e ora è già più anziana e tutto si gonfia... Un amico dice, se si ammala, dà immediatamente antibiotici per 2-3 giorni.. Da un lato, forse la malattia non andrà bene, con altre... stavamo cercando di ottenere un trattamento senza antibiotici, siamo stati curati per un mese, nessuno mi avrebbe permesso di sedermi in congedo per malattia sul lavoro, mi sono seduto per 2,5 settimane dopo che il capo mi ha lasciato facendomi sapere che voleva licenziarmi... così... per lei stessa non c'erano bambini in quel momento... tutto qui...

Mi sembra che i bambini non debbano assolutamente assumere antibiotici. Mio padre non li ha mai bevuti, quindi quando si è ammalato di prostatite, gli è stato prescritto un semplice amoxiclav e ha aiutato. Non ha dovuto assumere medicine costose e si è persino rifiutato di andare su SmartProst. E ora i bambini vengono trattati con un tale farmaco per il raffreddore e non aiuta. Perché il corpo è già abituato a tutto.