Antibiotici per tracheite e bronchite

A volte i medici devono trattare la tracheite e la bronchite in parallelo. A causa della posizione della trachea e dei bronchi vicini, la malattia, che inizia il suo sviluppo in una di queste aree, si trasforma rapidamente in un'altra. L'infiammazione nella mucosa della trachea è chiamata tracheite, nei bronchi - bronchite e in entrambi gli organi respiratori - tracheobronchite. Se un batterio è diventato un provocatore della malattia, vengono sicuramente utilizzati gli antibiotici..

La tracheobronchite è spesso provocata dalle stesse ragioni. Ciò che ha colpito la trachea ha colpito anche i bronchi e viceversa. Qui, le cause comuni dello sviluppo delle malattie sono:

  1. I virus.
  2. batteri.
  3. Allergeni.
  4. Odori chimici e corpi estranei.

È anche possibile considerare il trattamento di due malattie contemporaneamente sul sito Web bronhi.com, poiché è quasi lo stesso sia per la tracheite che per la bronchite..

Trattamento di tracheite e bronchite

Anche se una persona è malata di tracheite o bronchite, il trattamento è praticamente lo stesso. Si consiglia di rispettare le seguenti regole:

  • Osserva il regime a letto.
  • Consumare vitamine attraverso frutta e verdura.
  • Ventilare la stanza, eseguire la pulizia a umido e umidificare l'aria.
  • Ridurre la quantità di sigarette fumate o abbandonare completamente le sigarette almeno per la durata del recupero.

A seconda dell'agente patogeno che ha colpito il sistema respiratorio, viene prescritto un farmaco più efficace. Se il virus ha causato la malattia, vengono prescritti farmaci antivirali. Se il batterio è l'agente causale, il medico prescrive farmaci antibatterici (in particolare antibiotici).

La tosse è il sintomo principale che si manifesta sia nella tracheite che nella bronchite. Svolge una funzione protettiva: rimuove muco, microrganismi, corpi estranei, polvere, ecc. Dall'apparato respiratorio, qui vanno seguite tattiche di trattamento speciali

  1. All'inizio della malattia, quando la tosse è secca e dolorosa, è possibile utilizzare farmaci speciali. Innanzitutto, la tosse dovrebbe essere bagnata in modo che diventi produttiva. In secondo luogo, dovrebbe essere ridotto di intensità. Questo è aiutato dai farmaci che il medico dovrebbe prescrivere, poiché l'autotrattamento può essere inefficace e persino dannoso..
  2. Quando la tosse si bagna, non dovrebbe essere soppressa, come nel primo stadio, ma stimolare lo scarico dell'espettorato, la sua liquefazione e la rapida rimozione. Vari farmaci espettoranti aiutano in questo: edera, thermopsis, liquirizia, farmaci a base di essi, cloruro di ammonio, ioduro di sodio. Vengono anche usati i mucolitici, che influenzano la composizione chimica e fisica dell'espettorato, che diventa meno viscoso e viene rapidamente escreto insieme alla tosse..
vai su

Quali antibiotici dovrebbero essere usati per la tracheite?

Gli antibiotici sono un modo per trattare sia la tracheite che la bronchite. Sono efficaci solo se il paziente è stato esaminato e la causa batterica della malattia è stata identificata. Se un virus è diventato un provocatore, gli antibiotici non aiutano affatto, ma peggiorano solo la salute generale di una persona.

A proposito di quali antibiotici dovrebbero essere usati per la tracheite, è necessario consultare il proprio medico. Solo lui consentirà di stabilire la causa della malattia, oltre a suggerire un farmaco efficace che agirà direttamente sul tipo di batteri che viene rilevato.

Inoltre, il medico deve decidere il dosaggio del farmaco e la durata della sua somministrazione, che tiene conto dell'età del paziente, della salute fisica e delle caratteristiche individuali..

Poiché i test di laboratorio sono lunghi (i primi risultati possono essere ottenuti 7-14 giorni dopo il parto), il paziente non può attendere tutto questo tempo. Il medico prescrive a caso un ampio spettro di farmaci che combattono contro le cause più comuni di tracheite o bronchite. Gli antibiotici sono anche prescritti:

  1. Se c'è il sospetto dello sviluppo di polmonite (o il batterio si è spostato ulteriormente lungo il tratto respiratorio, o un virus è diventato un provocatore della malattia, a cui un batterio si è unito ai polmoni).
  2. La tosse dura più di 3 settimane.
  3. La temperatura dall'inizio della malattia è salita a 37,2-38 ° C e non si è abbassata per più di 3 giorni.
  4. Si sviluppano complicanze come sinusite, otite media acuta o faringite.
  5. Esisteva il rischio di transizione dalla forma acuta della malattia a quella cronica.

I più efficaci, secondo i medici, nel trattamento della tracheite sono gli antibiotici del gruppo delle penicilline. Tra questi, si nota Augmentin, che è disponibile in polvere o compresse e viene assunto per via parenterale. È prescritto per gli adulti, ma indesiderabile per l'uso da parte di donne in gravidanza.

Se il paziente ha un'intolleranza agli antibiotici della penicillina, il medico prescrive le cefalosporine. Il miglior farmaco di questo gruppo è Cephalexin, che inizia il suo effetto dai primi minuti dopo la somministrazione. Colpisce negativamente la struttura delle pareti dei batteri, che porta alla loro distruzione. Le tossine vengono immediatamente eliminate dal corpo.

I macrolidi sono anche usati per trattare la tracheite o la bronchite. Le sue sostanze attive si depositano sulle pareti dell'apparato respiratorio, motivo per cui possono partecipare alla lotta contro i batteri a lungo. I macrolidi sono atossici e iniziano immediatamente a colpire i batteri dopo che sono stati consumati. Tra tutti i macrolidi spicca l'azitromicina, disponibile in capsule, compresse e polvere. Un'altra buona medicina è Wilprafen, che può essere utilizzata solo quando i bambini raggiungono i 14 anni e le donne in gravidanza, durante l'allattamento..

I macrolidi hanno diversi effetti collaterali, che possono essere trovati nelle istruzioni per i farmaci. Tra questi ci sono vomito e dolore addominale. Controindicato nelle persone con malattia epatica.

Come trattare la bronchite con antibiotici?

Se il paziente ha solo bronchite, viene anche trattato con antibiotici:

  • macrolidi.
  • Aminopenicillins. Combattono i batteri sulle pareti dei bronchi. Non spesso prescritto perché causano reazioni allergiche.
  • Cefalosporine. Sono usati quando il paziente ha un'intolleranza alle penicilline. Inoltre, i farmaci possono causare una reazione allergica..
  • I fluorochinoloni. Sono spesso usati nel trattamento della bronchite cronica. Poiché questo farmaco ha effetti collaterali a carico del tratto gastrointestinale, è necessario consultare il proprio medico circa la necessità di utilizzarlo.

I bambini vengono trattati con farmaci che assottigliano e rimuovono il catarro. Questi includono radice di liquirizia e Ambroxol. Anche l'inalazione sarà utile. Insieme agli antibiotici che possono essere prescritti, dovrebbero essere presi farmaci anti-allergici e immunomodulatori, come Umckalor. Inoltre, nel trattamento con antibiotici, dovrebbero essere usati farmaci che ripristinano la microflora intestinale..

Le donne in gravidanza devono essere costantemente monitorate dai medici, poiché il loro trattamento è il più difficile. Non dovresti danneggiare il bambino e tutto è complicato dal diaframma sollevato, che non è molto mobile. In caso di malattia acuta, Bioparox può essere prescritto. Non penetra nella placenta e viene utilizzato come agente per inalazione. Sono anche prescritti antibiotici a base di penicillina.

previsione

Tracheite e bronchite, sia collettivamente che individualmente, sono di solito facilmente trattate. Qui dovresti aderire alle raccomandazioni dei medici, oltre a contribuire al tuo recupero, ad esempio, una buona alimentazione e smettere di fumare, che fornirà previsioni positive e l'assenza di complicanze.

Tracheobronchite nei bambini e negli adulti - cause della malattia, sintomi, diagnosi e metodi di trattamento

Dal nome della malattia, puoi capire che combina due patologie: tracheite e bronchite. Causano un'infiammazione simultanea della trachea e dei bronchi, nonché i bronchioli. Il processo patologico inizia nel tratto respiratorio superiore e quindi si diffonde rapidamente verso il basso. Altri nomi per questa malattia sono la bronchite tracheid e la broncotracheite. Può essere provocato da raffreddori, allergie, immunodeficienza. La broncotracheite è spesso osservata durante la stagione fredda. Il pericolo di patologia è che può portare a gravi complicazioni sotto forma di polmonite.

Cos'è la tracheobronchite

Secondo l'ICD-10, questa malattia ha il codice J 06-J 21. Rappresenta un complesso di malattie correlate tra loro e che si presentano allo stesso tempo: bronchite e tracheite. La patologia è un'infiammazione cronica o acuta dell'epitelio dell'albero tracheobronchiale con la sua infiltrazione e iperemia. Il processo coinvolge la trachea, i bronchi e i loro processi (bronchioli), il tessuto polmonare è intatto. La malattia è caratterizzata da un decorso grave, quindi il trattamento viene più spesso eseguito in condizioni stazionarie..

Agenti causativi della malattia

La patologia può essere di natura batterica o virale. Nel primo caso, i batteri patogeni che entrano nel corpo in diversi modi diventano la causa dello sviluppo della malattia. Tra questi microrganismi, la tracheobronchite è causata da:

  • haemophilus influenzae;
  • stafilococchi;
  • micoplasma;
  • streptococchi;
  • pneumococchi;
  • Moraxella;
  • Klebsiella;
  • pseudomonas.

La bronchite da tracheide può svilupparsi come una malattia secondaria sullo sfondo non solo di patologie batteriche, ma anche virali. Questo succede quando il corpo è danneggiato:

  • virus dell'influenza;
  • parainfluenza;
  • adenovirus;
  • virus respiratorio sinciziale;
  • coronavirus;
  • rhinovirus.

Modi di infezione

Una persona con tracheobronchite virale o batterica può infettare gli altri in caso di stretto contatto con loro. Modi di infezione da questa patologia:

  1. Aerogenico (disperso nell'aria). Questa è la principale via di infezione, osservata nel 95-97% dei casi. Quando tossisce e parla, il paziente rilascia goccioline di saliva e espettorato, che rimangono nell'aria sotto forma di aerosol.
  2. Bronchogenic. Un altro modo comune di infettare il tessuto polmonare. La diffusione dei microrganismi si verifica con la microaspirazione del contenuto dell'orofaringe. Ciò porta alla tracheobronchite da intubazione, che si verifica nel 35-40% dei pazienti..
  3. Ematogena. Con questo metodo di infezione, le particelle virali dal fuoco dell'infiammazione entrano nel flusso sanguigno del paziente e si diffondono in tutto il corpo..

Tipi e forme della malattia

La tracheobronchite ha diverse classificazioni. Per natura del corso, è diviso in acuto e cronico. Nel primo caso, la broncotracheite dura circa 10 giorni ed è caratterizzata da una sindrome da intossicazione più pronunciata. La forma acuta si sviluppa come patologia secondaria sullo sfondo:

In termini di sintomi e natura del decorso, la sua forma protratta è molto simile alla bronchite acuta da tracheide. Si differenzia per il fatto che dura un po 'di più. La forma cronica della malattia dura un periodo ancora più lungo. Può anche accompagnare altre patologie degli organi ENT. Tenendo conto della natura della malattia, la tracheobronchite è divisa in altre due sottospecie:

  1. Allergico. L'infezione si verifica quando gli allergeni entrano negli organi respiratori.
  2. Contagioso e allergico In questo caso, gli organi respiratori sono colpiti da allergeni sullo sfondo di un'altra infezione ENT..

Tracheobronchite acuta

Nella maggior parte dei pazienti, questa forma di malattia si sviluppa come una complicazione di un'infezione respiratoria acuta. In questo caso, i fenomeni di rinofaringite indicano tracheobronchite:

  • congestione nasale;
  • gola infiammata;
  • rinorrea;
  • secchezza nel rinofaringe;
  • voce rauca;
  • dolore durante la deglutizione.

Con il progredire dell'infezione, si diffonde al tratto respiratorio inferiore. Ciò è indicato da sensazioni dolorose e doloranti nel torace, tosse secca e lacrimosa. Quindi succede quanto segue:

  • La respirazione diventa dura.
  • All'auscultazione, si sentono rantoli secchi..
  • Dopo 2-3 giorni, la tosse diventa produttiva e umida.
  • Inizia la separazione dell'espettorato mucopurulento o mucoso.
  • La temperatura del subfebrile dura diversi giorni.
  • Dopo 8-10 giorni, si verifica il recupero.
  • La tosse residua può persistere fino a 3 settimane.

Forma prolungata dello stadio acuto

Se i sintomi di cui sopra non scompaiono entro un mese, il paziente ha una forma protratta di bronchite tracheid. Più spesso si verifica a causa di un trattamento prematuro o improprio di un tipo acuto di malattia. Il paziente può soffrire di tosse grave, febbre. La lotta contro questa forma è più lunga, poiché lo scambio di gas nei polmoni è compromesso. Se la terapia eziotropica della broncotracheite acuta dura 7-10 giorni, un trattamento prolungato in media 15-30 giorni.

Tracheobronchite cronica

Questa forma di bronchite da tracheide è caratterizzata da un decorso ricorrente. Durante un'esacerbazione, i sintomi sono più pronunciati. Nella fase acuta, ci sono:

  • condizione subfebrile;
  • sudorazione;
  • tosse di varia intensità;
  • mancanza di respiro a riposo e durante l'esercizio fisico;
  • affanno;
  • debolezza.

Quando si tossisce, si può liberare espettorato di diverso colore e consistenza, più spesso purulento o sieroso-purulento. In remissione, i pazienti notano mancanza di respiro durante lo sforzo fisico, tosse periodica. Come complicanze della malattia, sono possibili enfisema o malattia polmonare ostruttiva. La tracheobronchite cronica è più comune nelle persone che lavorano in ambienti polverosi, come i minatori o i lavoratori metallurgici. Lo stesso vale per le persone con cattive abitudini sotto forma di alcolismo e fumo..

Allergico (ostruzione)

Questa forma della malattia è accompagnata da un danno infiammatorio acuto al tratto respiratorio dovuto al contatto con allergeni. Colpisce spesso le persone che vivono in aree con alti livelli di sostanze tossiche nell'atmosfera. Un sintomo caratteristico è la tosse - secca, con secrezione mucosa. È combinato con le seguenti caratteristiche:

  • prurito della pelle;
  • rinite
  • diminuzione dell'appetito;
  • letargia;
  • lacrimazione.

L'infiammazione allergica è indicata da una sensazione di dolore e bruciore dietro lo sterno. La temperatura rimane normale, possono verificarsi attacchi di asma a causa dell'ostruzione bronchiale. La tracheobronchite allergica può essere combinata con febbre da fieno, dermatite atopica e altre allergie. Durante l'esame del sangue, gli esperti trovano un livello aumentato di eosinofili.

Infettive-allergiche

Questa forma di lesione è caratterizzata da una combinazione di sintomi di tracheobronchite infettiva e allergica. La causa sono i microbi: stafilococchi, streptococchi, pneumococchi. L'allergia si sviluppa come una reazione alla moltiplicazione di questi microrganismi. La malattia è accompagnata da:

  • dolore dietro lo sterno;
  • un aumento della temperatura corporea;
  • tosse secca che diventa umida nel tempo;
  • respiro sibilante durante la respirazione, diventa più difficile.

La malattia si sviluppa spesso in inverno e si osservano recidive nei fumatori e nelle persone inclini a patologie degli organi ENT. Se la malattia scorre in una forma protratta, allora altre patologie possono unirsi: bronchiectasie, sinusite, reazioni allergiche. Man mano che si sviluppano complicanze della malattia, si sviluppano ipossia e blocco dei piccoli bronchi. Si verificano solo in assenza di una terapia adeguata..

Cause di tracheobronchite

La causa principale dello sviluppo della malattia sono batteri e virus che violano la microflora della mucosa. Entrano nel corpo in diversi modi: broncogeno, aerogenico, ematogeno. L'attivazione della flora virale o batterica si verifica a seguito del deterioramento delle funzioni protettive del corpo. Un gruppo a rischio separato comprende persone che spesso soffrono di sbalzi d'umore e esaurimento nervoso. Questi includono le donne durante la gravidanza. Indipendentemente dal gruppo a rischio, l'indebolimento del sistema immunitario si verifica a seguito di:

  • ipotermia;
  • lesione alla mucosa tracheale;
  • sinusite, faringite;
  • avvelenamento con ioduro o bromuro di potassio;
  • bere e fumare;
  • carenza vitaminica e ipovitaminosi;
  • ventilazione artificiale a lungo termine dei polmoni;
  • eredità;
  • infiammazione delle tonsille - tonsillite;
  • scarsa ecologia;
  • deformità del naso o del torace;
  • astenizzazione del corpo;
  • nutrizione impropria;
  • contatto con i pazienti.

Sintomi e segni

I sintomi comuni a tutte le forme di tracheobronchite sono tosse persistente grave, respiri pesanti e respiro affannoso. Quando si tossisce catarro con pus viene rilasciato e il dolore viene osservato nello sterno. La forma acuta provoca una serie di sintomi spiacevoli:

  • febbre;
  • disfonia;
  • raucedine;
  • difficoltà ad inspirare ed espirare;
  • respiro sibilante, forte e rumoroso;
  • bocca asciutta;
  • labbra blu;
  • angoscia.

In un decorso cronico, i sintomi della tracheobronchite non sono così brillanti. La tosse rimane persistente, prolungata e parossistica. Sullo sfondo, appaiono fiato corto, respiro sibilante, bruciore e dolore al petto dolorante. I seguenti sintomi indicano anche tracheobronchite cronica:

  • disturbi del sonno;
  • ipertrofia o atrofia della mucosa tracheale;
  • espettorato sieroso-purulento al mattino;
  • Voce rauca e laringite.

La forma allergica-infettiva si distingue per i sintomi di due tipi di bronchite tracheidea contemporaneamente, poiché nel corpo si sviluppa una reazione negativa all'azione dei microbi. La bronchite allergica da tracheide dura fino a quando l'allergene viene rimosso dal corpo. Successivamente, i segni infiammatori scompaiono completamente. Un sintomo tipico è problemi respiratori mentre si è sdraiati. Altri segni clinici di una forma allergica della malattia:

  • apatia;
  • violazione dell'appetito;
  • temperatura subfebrile;
  • tosse secca e dolore nel diaframma;
  • sonnolenza, letargia;
  • riduzione delle prestazioni.

Diagnosi della malattia

La tracheobronchite è una malattia grave che richiede una diagnosi preliminare. Quando compaiono i primi segni, è necessario contattare un pneumologo e un allergologo. Durante l'esame, il medico esegue percussioni e auscultazione per ascoltare i polmoni. Per conferma, lo specialista prescrive una serie di procedure diagnostiche di laboratorio e strumentali, come:

  1. Tracheobronchoscopy. Questo studio è endoscopico, quindi rileva una secrezione purulenta, sovrapposizioni fibrinose, iperemia e ulcerazione della mucosa.
  2. Radiografia dei polmoni. Questo studio non è molto informativo, ma se si sospetta una forma cronica, aiuta a identificare l'impronta della patologia sul modello polmonare..
  3. Esame microscopico dell'espettorato con determinazione di cellule atipiche. Aiutano a confermare la diagnosi e differenziano la patologia dal cancro del polmone, dalla tubercolosi, dall'asma bronchiale.
  4. Cultura dell'espettorato. Il materiale viene prelevato per identificare l'agente patogeno batterico della patologia.
  5. Test allergici cutanei. I loro risultati confermano la genesi allergica della malattia..

Trattamento della tracheobronchite negli adulti

Le forme semplici di bronchite da tracheide sono trattate a casa. Nel decorso acuto della patologia, al paziente viene mostrato il riposo a letto. Il paziente deve limitare il contatto con gli altri e la stanza in cui si trova deve essere regolarmente ventilata. Con lievi disturbi sullo sfondo dell'aderenza al regime, al paziente vengono prescritte procedure di fisioterapia: inalazione ed elettroforesi. Strofinando con pomate riscaldanti, impacchi caldi, cerotti di senape aiutano a ripristinare la funzione di drenaggio dei bronchi.

La tracheobronchite di forma grave o con complicanze viene trattata in regime ospedaliero nel reparto di pneumologia. Il regime terapeutico comprende le seguenti misure:

  1. Assunzione di antitosse nei primi giorni, quando viene tormentata una grave tosse. Usa droghe come butamirato, codeina, prenoxydiazine.
  2. Inalazione alcalina. Promuovere lo scarico dell'espettorato.
  3. Ricezione di farmaci mucolitici ed espettoranti come Mukaltin, Ambroxol, Lazolvan, Thermopsis.

A seconda della natura della malattia, vengono prescritti antibatterici, antivirali o antistaminici. Vitamine e immunomodulatori aiutano ad aumentare la resistenza generale del corpo. Un'aggiunta al regime di trattamento generale è:

  1. Procedure di fisioterapia. Questi includono massaggi a vibrazione e percussioni, terapia UFO, elettroforesi toracica, terapia laser, haloterapia, esercizi di respirazione.
  2. Metodi tradizionali. Sono usati solo come trattamento adiuvante. Il trattamento alternativo consiste nell'inalazione, nel risciacquo della gola, nell'applicazione di impacchi e cerotti di senape, usando speciali tè alla vitamina.

Terapia antibatterica o antivirale

La tracheobronchite può essere di natura virale o batterica. Per questo motivo, la diagnosi tempestiva è molto importante, identificando l'agente causale della malattia. Per curarlo, è necessario agire con l'aiuto di determinati farmaci:

  1. Antibatterico. Sono prescritti se, secondo le analisi, è stato determinato che i batteri erano la causa della malattia. Alcuni farmaci vengono scelti tenendo conto della sensibilità dei microrganismi patogeni ad essi, che viene rilevata durante la semina batterica. Gli antibiotici sono usati dai gruppi di cefalosporine, penicilline, fluorochinoloni: Augmentin, Oxacillin, Amoxicillin. Vengono anche utilizzati agenti antibatterici locali, ad esempio un preparato per l'irrigazione della mucosa Bioparox.
  2. Antivirus. Sono prescritti per la natura virale della patologia. Questi farmaci sono inefficaci contro i batteri. Esempi sono Interferone, Isoprinosina, Kagocel, Arbidol.

Terapia sintomatica

La tracheobronchite non viene trattata solo con farmaci antibatterici o antivirali. Inoltre, viene eseguita la terapia sintomatica. Con il suo nome, si può capire che questo tipo di trattamento aiuta a sbarazzarsi non della causa della malattia, ma dei suoi sintomi spiacevoli. Con la bronchite da tracheide, a questo scopo vengono utilizzati i seguenti farmaci:

  1. Espettoranti. Questi sono farmaci mucolitici necessari per facilitare la tosse e il passaggio del muco. Mantengono la tosse secca umida e produttiva.
  2. Antistaminici. L'indicazione per la loro assunzione è la tracheobronchite allergica..
  3. Antinfiammatorio non steroideo. Questi farmaci sono indicati per la febbre e la febbre. Efficaci in questa categoria sono Ibuprofen, Nurofen, Erespal.

Terapia non farmacologica

La terapia non farmacologica aiuta anche a curare la tracheobronchite più velocemente. Viene eseguito solo dopo che la temperatura corporea del paziente è scesa. Misure di trattamento non farmacologico:

  1. Massaggio. Il tipo vibrante di questa procedura è particolarmente efficace, grazie al quale facilita il rilascio di espettorato dai bronchi..
  2. Inalazione. Vengono effettuati utilizzando nebulizzatori e inalatori già pronti. A causa della spruzzatura, le particelle più piccole del farmaco penetrano più facilmente nei bronchioli e nei bronchi.
  3. Pediluvi. Questa è una procedura molto semplice che riscalda gli arti inferiori, costringendo il sangue a muoversi più attivamente. A causa dell'aumento del deflusso di liquidi, diminuisce il gonfiore delle mucose: diventa più facile respirare, il mal di testa, la congestione nasale gradualmente scompaiono.
  4. Fisioterapia (terapia fisica). Facilita il rilascio di catarro, ripristina la normale respirazione nasale. Senza alzarsi dal letto la mattina, è necessario inclinare la parte superiore del corpo verso il basso, come se fosse appeso al letto. Questo ti aiuterà a schiarirti la gola. È bene combinare questa procedura con il massaggio a percussione.
  5. Fisioterapia. A causa loro, l'infiammazione viene interrotta, il gonfiore dei bronchi e della trachea viene ridotto e viene ripristinata la normale separazione del muco. Tali proprietà sono possedute dall'elettroforesi della lidocaina, dalla magnetoterapia della regione interscapolare, dall'ossigenoterapia, dai raggi UV sul collo e sullo sterno..

Come trattare

La tracheobronchite richiede un trattamento complesso, quindi, per il recupero completo nella maggior parte dei casi, è necessario assumere diversi farmaci contemporaneamente. I principali sono antibiotici o antivirali. Il resto dei rimedi viene prescritto in base ai sintomi. I farmaci comunemente usati sono descritti nella tabella:

Blocca la riproduzione dei virus quando entrano nella cellula.

Non più di 1.000.000 di UI al giorno.

2 compresse 2 volte.

Ripristina l'immunità in breve tempo.

Molti effetti collaterali.

Assumere per via orale dopo i pasti.

1 giorno - 100 mg 3 volte, 2 e 3 giorni - 100 mg 2 volte.

Rapidamente assorbito nell'intestino.

Devi prendere i primi sintomi, altrimenti non ci saranno effetti.

Prendi prima di mangiare.

Nessun effetto collaterale grave.

Efficacia non dimostrata.

Provoca la distruzione di batteri.

Consumare immediatamente prima dei pasti.

375 mg 3 volte.

Possibile diarrea dopo ingestione.

Disponibile in diverse forme, quindi il farmaco può essere selezionato per qualsiasi età.

Sopprime la sintesi proteica delle cellule microbiche.

Non è necessario masticare le compresse. Prendi 1 ora prima dei pasti o 2 ore dopo.

Breve corso del trattamento - 3 giorni.

Quasi tutti hanno un forte dolore da taglio 25 minuti dopo l'ingestione.

Blocca il metabolismo dei batteri.

Usare con cautela nell'asma bronchiale.

960 mg una volta o 480 mg 2 volte.

Tossico per il corpo.

Ibuprofene o Nurofen

Riduce l'infiammazione, inibisce l'adesione piastrinica, elimina l'iperemia.

La prima dose viene assunta al mattino, quindi - per tutto il giorno dopo i pasti.

La sua sicurezza è stata studiata e testata clinicamente. Non influisce sulla secrezione del latte materno.

Sviluppo frequente di effetti collaterali.

Colpisce i centri di dolore e termoregolazione.

Non impiegare più di 5-7 giorni.

Previene i crampi nei bambini.

Blocca la produzione di interferone, che resiste ai virus.

Antipiretico, antinfiammatorio, analgesico.

Assumere prima dei pasti, non masticare.

1 compressa 3 volte.

Forte farmaco ad azione rapida.

Le capsule sono grandi e difficili da deglutire.

Stimola l'effetto sui meccanismi di difesa cellulare.

Assumere prima dei pasti.

Sapore buono.

Può provocare allergie.

Stimola la funzione del sistema immunitario.

Non usare per più di 8 settimane.

Non incluso negli standard sui farmaci.

Aumenta l'attività di macrofagi e neutrofili.

Assumere dopo i pasti per 10-21 giorni.

1-2 compresse 3 volte.

Incompatibile con immunosoppressori.

Liquefa e depolimerizza le fibre di mucoproteine ​​delle secrezioni bronchiali.

Può essere assunto con o senza cibo. Bere 100-200 ml di acqua.

8-16 mg fino a 3-4 volte.

Pronunciata azione secretolitica.

Non si occupa di mal di gola.

Stimola le cellule sierose delle ghiandole della mucosa bronchiale.

Bevi con un po 'di liquido.

A volte provoca orticaria.

Stimola la secrezione delle ghiandole bronchiali.

Prendi mezz'ora prima dei pasti.

2 compresse fino a 4 volte.

Blocca i recettori dell'istamina H1.

Senza schiacciare, senza masticare, bere acqua. Non superare la dose di 100 mg.

75-100 mg 1 volta.

Cattivo gusto, provoca sonnolenza.

Con gravi allergie, può essere combinato con immunostimolanti.

Rapido inizio dell'effetto clinico. Non sedare.

Bevi con un bicchiere d'acqua.

Valido per tutto il giorno.

Provoca mal di testa, sonnolenza.

Fornisce al corpo vitamine e minerali.

Può essere preso continuamente e stagionalmente.

3 capsule durante il giorno a intervalli regolari.

I principi attivi sono suddivisi in capsule, quindi meglio assorbiti.

Prendere la mattina dopo un pasto, deglutendo tutto.

1 confetto rosso e blu al giorno.

Vitamine e minerali sono separati in diverse compresse.

A volte provoca nausea.

Previo accordo con il medico, la dose può essere raddoppiata.

1 compressa 1 volta.

Può essere regolato in base all'età.

Rimedi popolari per la tracheobronchite

Le ricette alternative aiutano a far fronte alla malattia, ma possono solo integrare la terapia principale. La sostituzione del trattamento farmacologico con metodi non tradizionali è controindicata. I seguenti decotti e infusi di erbe aiutano a curare la tracheobronchite:

  1. Mescola parti uguali di foglie di ortica e farfara. Versare un cucchiaio di raccolta di erbe con 1 tazza di acqua bollente. Lasciare l'infusione per 1 ora, quindi filtrare. Bere durante il giorno fino a 5 volte 2 cucchiai. l. Continua fino a quando la condizione non migliora.
  2. Per 200 ml di acqua bollente, prendere 15 g di elecampane in polvere. Mescolare bene, mettere a bagnomaria. Far bollire a fuoco basso per mezz'ora, quindi lasciare raffreddare. Quindi filtrare con un filtro, portare il volume a 200 ml, aggiungendo acqua bollita. Prendi mezzo bicchiere di prodotto riscaldato 1 ora prima dei pasti. Ripeti tre volte al giorno per 2 settimane.

I bronchi sono ben puliti con succo di aloe mescolato in uguale proporzione con miele. L'assunzione di questo e altri rimedi popolari all'interno può causare bruciori di stomaco, dolori addominali e persino reazioni allergiche. Questi ultimi si manifestano con eruzione cutanea, arrossamento e gonfiore della pelle. Tra i metodi popolari esterni, lo sfregamento del torace con tasso o grasso d'oca è considerato efficace. Sono fatti tutti i giorni, preferibilmente di notte. Aiuta a sbarazzarsi della tosse. Lo svantaggio di questo metodo è l'odore specifico del grasso di tasso. Inoltre, a giudicare dalle recensioni, questo prodotto aiuta a far fronte anche a una vecchia tosse.

In caso di malattie respiratorie, è utile bere tè alla vitamina caldi per rafforzare il sistema immunitario. Per la loro preparazione, si consiglia di utilizzare l'erba di San Giovanni, il tiglio, l'origano, la menta, la radice di liquirizia, il sambuco, il marshmallow. Il vantaggio di questi tè è la facilità di preparazione. La solita birra viene sostituita con materie prime vegetali e la bevanda è pronta. Altri ingredienti possono essere aggiunti per sapore. Tra le ricette efficaci per i tè vitaminici, spiccano le seguenti:

  1. Versare 300 g di fiori di sambuco con un litro di acqua bollente. Aggiungere 8 gherigli di noci, lasciare per mezz'ora. Bere caldo 3-4 volte durante il giorno. Può essere addolcito con un cucchiaio di miele.
  2. Scaldare 200 ml di acqua bollente 1 cucchiaio. l. timo. Consumare il prodotto durante il giorno in 3-4 dosi. L'efficacia di questo tè è particolarmente eccezionale per la tosse secca..

Tracheobronchite in un bambino

Questa malattia si sviluppa anche nei bambini. Poiché la patologia viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria, sono facilmente infettabili quando si visita la scuola materna e la scuola. In caso di sospetto di bronchite da tracheide, è importante escludere immediatamente il bambino dalla squadra. Oltre al contatto con i pazienti, nei bambini, la patologia è causata da:

  • ARI;
  • diabete mellito;
  • distrofia;
  • sinusite;
  • gola infiammata;
  • carie;
  • pertosse;
  • faringite;
  • ipotermia frequente;
  • diatesi essudativa;
  • funzione tonsillare indebolita.

Il rischio di infezione per un bambino aumenta se la muffa è presente nell'appartamento. I fattori provocatori includono polipi, adenoidite, carenza di vitamina D, patologie congenite dei vasi sanguigni, torace, passaggi nasali. La tracheobronchite nei bambini è accompagnata da sintomi come:

  1. Tosse. Gravi convulsioni si osservano di notte. A volte la tosse termina con vomito e convulsioni.
  2. Respiro sibilante nei polmoni. Ascolta bene quando respira.
  3. Stridore. Si tratta di respiro affannoso e rumoroso che indica una significativa ostruzione tracheale.
  4. Condizioni febbrili Non va via per diversi giorni, è accompagnato da un polso frequente, sudorazione abbondante, aumento della respirazione.
  5. Aumento della temperatura. Raramente supera i 37 gradi.
  6. Labbra blu. Causato da una mancanza di ossigeno a causa della scarsa respirazione.

Il regime di trattamento per la bronchite da tracheide non è praticamente diverso dal trattamento di questa malattia nei bambini. Dopo aver determinato la causa della patologia, vengono prescritti agenti antivirali o antibatterici. Un'alternativa a quest'ultima sono i farmaci sulfa. Oltre a prendere i farmaci, è importante fornire al bambino condizioni confortevoli per il recupero:

  1. Durante la settimana deve aderire al riposo a letto. Più volte nel corso della giornata, al bambino devono essere somministrate infusioni di erbe, succhi di frutta, tè caldo. Inalazioni utili con decotti alle erbe.
  2. Camminare e andare all'asilo o a scuola sono esclusi. Questo è necessario per prevenire l'epidemia.

Il trattamento farmacologico dovrebbe essere completo. Non essere sorpreso se un medico prescrive più farmaci contemporaneamente. Ciò è necessario per influenzare l'agente causale della malattia e alleviarne i sintomi. Lo specialista prescrive farmaci dalla tabella:

Antibiotici per tracheite

Controindicazioni di funghi e virus

Le infezioni del tratto respiratorio causano un improvviso deterioramento della funzionalità polmonare e dei sintomi della BPCO. Per i pazienti con BPCO, le esacerbazioni acute sono potenzialmente pericolose per la vita e spesso portano alla morte. Le crisi moderate richiedono cure ospedaliere. Dopo una acuta esacerbazione, molti pazienti spesso non riescono a ritrovare la loro salute originale..

Circa il 50% delle esacerbazioni acute della BPCO - ancora di più secondo alcuni esperti - sono associate all'infezione. Le strategie terapeutiche efficaci comprendono la vaccinazione contro le infezioni virali, il trattamento farmacologico delle invasioni batteriche e fungine

È importante determinare la causa dell'infezione e prendere precauzioni. Le infezioni con virus e batteri o funghi si verificano spesso insieme, quindi uno non esclude l'altro

Nelle malattie virali e fungine, nonostante un decorso clinico simile con quello batterico, è vietato prescrivere antibiotici.

Le malattie virali sono così comuni che sono difficili da evitare. I pazienti infetti diffondono i patogeni attraverso goccioline trasportate dall'aria. Soprattutto nella stagione fredda, aumenta il livello complessivo di infezioni nella popolazione.

A differenza dei batteri, i virus non sono solo vitali, ma invadono anche le cellule esistenti in cui si moltiplicano. Pertanto, lo sviluppo di farmaci contro i virus è un compito relativamente difficile. I metodi di maggior successo sono la vaccinazione annuale contro uno specifico ceppo patogeno..

Le malattie virali sono complicate dall'infezione batterica perché distruggono le cellule ospiti infette e quindi aprono la strada ai batteri. Quindi un'infezione virale è seguita da un'infezione batterica. Anche per gli asmatici, le infezioni virali sono problematiche, in quanto possono provocare attacchi di asma con infiammazione delle vie aeree..

Il modo migliore per combattere le malattie respiratorie virali è usare vaccini e misure igieniche generali per prevenire l'infezione. Il sistema immunitario può essere potenziato da comportamenti consapevoli: sauna, doccia, attività fisica all'aperto, abbigliamento adeguato. La misura in cui gli integratori alimentari (vitamina C, selenio), antibiotici o l'uso di aspirina aiutano a prevenire l'infezione è controversa..

I patogeni classici della polmonite sono particolarmente pericolosi per i pazienti. Lo streptococcus pneumoniae è la causa batterica più comune di polmonite. Sebbene i cosiddetti microbi problematici colpiscano solo un piccolo gruppo di pazienti, il numero di malattie è aumentato..

La diagnosi di microrganismi patogeni si verifica principalmente esaminando l'espettorato

Tuttavia, il tempo tra la raccolta dell'espettorato e i test di laboratorio è importante per la valutazione.

Se un campione di espettorato viene conservato per lungo tempo, i batteri che non sono responsabili della malattia si moltiplicano. I marker di infiammazione possono essere rilevati nel sangue e la polmonite può essere trovata su una radiografia. Clinicamente, l'espettorato appare giallo o verdastro e c'è un aumento della temperatura corporea.

Passiamo ora alla domanda principale: come trattare

È fortemente scoraggiato portare la malattia "in piedi". Inoltre, è necessario aumentare la quantità di frutta, succhi, bevande di frutta, ecc. E il volume giornaliero di acqua durante la malattia dovrebbe essere portato ad almeno 3 litri.

È importante non dimenticare gli alimenti proteici. Tutte le diete che amano così tanto perdere peso sono categoricamente controindicate

Dovrai smettere di fumare. Secondo i risultati dell'esame, vengono prescritti farmaci anti-infettivi, antitosse e tosse. In alcuni casi, saranno richiesti agenti antiallergici, antipiretici e antivirali. Quali farmaci sono più spesso prescritti?

  1. Abaktal (Pefloxacin);
  2. Ceftriaxone (Azaran);
  3. Amoxiclav (o analoghi simili);
  4. Fusafungin (Bioparox);
  5. Josamicina (Wilprafen);
  6. Biclotimolo (o analoghi simili);
  7. Claritromicina (Binoclar, Klacid);
  8. Cefotaxime (Cefotam, Cefantral, Cefabol, Tarcefoksime, Taksim, Oritaxim, Klafotaxime, Intrataxim, Bayotax).
  1. Acetilcisteina (la più efficace, ACC / ACC, Mukobene, Muko, Mukomist, Broncholysin, Mucosolvin Fluimucil, Ekzomyuk, Tussikom);
  2. Compresse di Bronchipret;
  3. Suprima-Broncho.
  1. Analgin con aspirina;
  2. Ibuprofene (Nurofen);
  3. Paracetamolo.

Dispositivi speciali - nebulizzatori - possono accelerare il recupero. Sono usati per inalazione per bronchite, tracheite e altre malattie respiratorie. Alcuni antibiotici ed espettoranti possono essere aggiunti ai nebulizzatori.

Se sei pronto a condividere la tua esperienza o vuoi chiarire i dettagli del trattamento, visita il nostro forum.

Gruppi di antibiotici per il trattamento

Gli antibiotici per la tracheite sono prescritti in base a diversi fattori:

  • l'età del paziente;
  • stadio della tracheite (acuta o cronica);
  • stato di salute;
  • la presenza di malattie croniche.

Esistono quattro gruppi di antibiotici usati per trattare la tracheite negli adulti: penicillina, cefalosporina, macrolide, fluorochinolone.

Preparazioni di penicillina e cefalosporina

Gli antibiotici del gruppo della penicillina sono efficaci contro i batteri che causano malattie acute del tratto respiratorio. Il vantaggio principale dei farmaci è la sensibilità a un numero enorme di agenti patogeni. Questo gruppo comprende medicinali:

  • ampicillina
  • Augmentin;
  • amoxiclav;
  • Flemoxin;
  • amoxicillina.

Con la tracheite di origine batterica o virale-batterica, che ha causato complicanze e malattie di altri organi respiratori, sono richiesti antibiotici del gruppo cefalosporine. Il vantaggio principale delle droghe è l'azione rapida.

Un'ora dopo la somministrazione, c'è una diminuzione dei sintomi della malattia, sollievo della respirazione, una diminuzione del numero di attacchi di tosse.

I farmaci del gruppo cefalosporinici comprendono:

I farmaci elencati sono usati per trattare la tracheite negli adulti e nei bambini che hanno raggiunto i 12 anni. La controindicazione da usare è la gravidanza, l'allattamento, l'età inferiore ai 12 anni e l'intolleranza individuale alle cefalosporine.

Preparazioni di macrolidi e fluorochinolone

Il trattamento della tracheite con antibiotici del gruppo macrolidico viene effettuato per una malattia causata da uno spirochete, un micoplasma o una clamidia, nonché da pneumococchi gram-positivi. Una caratteristica della sostanza è la sua capacità di accumularsi nel corpo umano, a causa della quale l'effetto del farmaco non si interrompe a lungo, anche dopo la fine dell'assunzione di farmaci. I farmaci più popolari in questo gruppo includono:

Il vantaggio di assumere antibiotici dal gruppo dei macrolidi è la loro buona tolleranza da parte dell'organismo. Non ci sono praticamente reazioni collaterali, sono possibili piccole interruzioni nel lavoro del tratto gastrointestinale con una terapia prolungata. I macrolidi sono controindicati per le persone con funzionalità epatica compromessa e intolleranza individuale al principio attivo..

I fluorochinoloni sono usati nei casi in cui i patogeni sono resistenti ai farmaci del gruppo della penicillina. L'uso a lungo termine di antibiotici provoca disbiosi negli adulti. Il farmaco è disponibile sotto forma di polvere per iniezioni intramuscolari e compresse. Questo gruppo comprende:

Antibatterici per inalazione

Il trattamento della tracheite in forma acuta e cronica prevede l'inalazione mediante un nebulizzatore. Vengono aggiunti farmaci antibatterici, che colpiscono le mucose infiammate ed eliminano la maggior parte dei microrganismi patogeni nella faringe e nella trachea. Puoi acquistare soluzioni già pronte per inalazioni in farmacia. I farmaci di questo gruppo includono "Fluimucil".

Espettoranti e mucolitici

La tosse secca con tracheite inizia immediatamente quando viene attivato l'agente causale della malattia. Dopo 3-4 giorni, il sintomo della tosse si trasforma in umido, l'espettorato inizia a emergere. Per sbarazzarsi di questo fenomeno, è necessario utilizzare medicinali antitosse e espettoranti..

Soppressori della tosse efficaci:

Medicinali espettoranti:

L'elenco dei medicinali comunemente usati per trattare la malattia è piuttosto ampio. Ad esempio, Erespal con tracheite è prescritto per liquefare il muco, stimolarne l'evacuazione

È particolarmente importante assumere questo tipo di medicina nei giorni dello sviluppo della malattia, quando il paziente è tormentato da un sintomo di tosse improduttivo. Sinekod è prescritto per alleviare e ridurre la tosse.

Il farmaco appartiene al gruppo antitosse. È prodotto sotto forma di compresse, sciroppo. Il dosaggio è determinato dal medico. Quando il muco inizia ad allontanarsi, non è possibile utilizzare questi fondi e non è necessario combinarli con farmaci espettoranti.

Lazolvan per la tracheite viene scaricato per diluire l'espettorato, stimolarne lo scarico. Il farmaco è disponibile sotto forma di losanghe e sciroppi. Il principio attivo è ambroxolo. Lo strumento è consentito ai bambini dai 6 anni in su. Non compatibile con altri medicinali per la tosse.

Elenco di espettoranti efficaci.

Trattamento antibiotico

Con un'eziologia infettiva della malattia, il trattamento mira principalmente a eliminare l'agente patogeno e solo successivamente ad alleviare i sintomi.

In questo caso, è abbastanza facile distruggere la microflora patogena con l'uso di antibiotici. Per la tracheite vengono utilizzati farmaci antibiotici dei seguenti gruppi:

  1. Penicilline: con questi farmaci, il trattamento inizia sempre, poiché appartengono a un ampio spettro d'azione, ma possono mostrare un'efficacia insufficiente (amoxiclav, amoxicillina, flemoklav, augmentin).
  2. Macrolidi. Antibiotici leggermente più forti somministrati quando un paziente è allergico alle penicilline (eritromicina, azitromicina, claritromicina).
  3. Cefalosporine (suprax, zinnat, cefazolin, ceftriaxone).
  4. I fluorochinoloni. I farmaci più potenti che sono prescritti in assenza dell'effetto del trattamento con farmaci dei tre precedenti gruppi (tavanico, levofloxacina).

Alcune prescrizioni standard devono essere seguite quando si usano antibiotici.

Importante! Nonostante la loro efficacia complessiva, gli specialisti inizialmente cercano di evitare di prescrivere tali farmaci a causa del gran numero di possibili effetti collaterali e controindicazioni. Tali rimedi vengono utilizzati quando altri medicinali non sono in grado di far fronte alla malattia.

Tali rimedi vengono utilizzati quando altri medicinali non sono in grado di far fronte alla malattia..

La situazione richiede l'uso di antibiotici nei seguenti casi:

  • la tosse non scompare fino a un mese;
  • vi sono sospetti sullo sviluppo di processi infiammatori nei polmoni del paziente;
  • la temperatura supera i 39 gradi e non è confusa dagli antipiretici;
  • il paziente inizia a sviluppare otite media, tonsillite o sinusite.

Ma anche in questi casi, l'uso di antibiotici richiede ulteriori misure diagnostiche per identificare possibili controindicazioni e determinare l'agente causale della tracheite..

Nota! Alcuni antibiotici agiscono selettivamente, influenzando un tipo di microflora e mostrando inefficacia contro un altro. Ed è possibile determinare la medicina "corretta" solo dopo aver prelevato un tampone dalla faringe per eseguire colture batteriche, consentendo di identificare con precisione l'agente patogeno

Ed è possibile determinare la medicina "corretta" solo dopo aver prelevato un tampone dalla faringe per eseguire colture batteriche, consentendo di identificare con precisione l'agente patogeno.

Preparativi per adulti

I farmaci prescritti per gli adulti non sono adatti ai bambini.

Fondamentalmente, questi sono potenti farmaci che gli esperti cercano di prescrivere solo con lo sviluppo di complicanze o nel caso del passaggio della malattia allo stadio cronico..

I pazienti adulti (di età superiore ai 18 anni) sono spesso prescritti farmaci da questo elenco per la tracheite:

  1. Ceftriaxone. Antibiotico della serie cefalosporina. Agisce sui batteri a livello cellulare, interrompendo la struttura delle pareti cellulari, a seguito della quale i patogeni perdono la capacità di riprodursi. 800 milligrammi di farmaco vengono prescritti al giorno. Considerando la presenza di forti effetti collaterali, è controindicato nelle donne in gravidanza e in allattamento.
  2. Abaktal. Un farmaco del gruppo fluorochinolone, che interrompe i processi di replicazione del DNG di microrganismi dannosi. Vengono assunte due compresse al giorno, ognuna delle quali contiene 400 milligrammi del principio attivo di pefloxacina mesilato.
  3. Claritromicina. Antibiotico semisintetico del gruppo macrolidico. Viola la sintesi proteica nelle cellule dei patogeni, che porta alla loro morte. Con la tracheite, assumere tre compresse al giorno a intervalli regolari.Il rimedio è controindicato nei pazienti con compromissione della funzionalità renale..
  4. Amoxiclav. Un agente ad ampio spettro del gruppo della penicillina. Viene assunto tre volte al giorno, ma con la manifestazione di segni di intolleranza individuale ai componenti del farmaco (espressi in violazioni dell'attività di vari sistemi del corpo), l'amoxiclav viene annullato.

Antibiotici per il trattamento dei bambini

Tieni a mente! Ai bambini vengono somministrati antibiotici meno potenti per evitare gravi effetti collaterali.

Uno di questi farmaci è l'azitromicina macrolide semisintetica, che ha un effetto deprimente sul sistema di produzione proteica della microflora patogena..

I bambini ricevono una compressa da 125 milligrammi al giorno dall'età di tre anni. Un altro antibiotico usato per curare i bambini è l'Augmentin (un gruppo di penicilline).

Si consiglia ai bambini di somministrare il farmaco sotto forma di sospensione..

Il dosaggio e la frequenza di ricovero sono calcolati in base al peso e all'età del bambino e solo dal medico curante, che può regolare il regime di trattamento in base alle caratteristiche del decorso della malattia.

Come funzionano gli antibiotici

Gli antibiotici hanno il loro principio d'azione. Colpiscono i componenti funzionali che inibiscono la capacità dei batteri di moltiplicarsi..

  1. Le cefalosporine influenzano il DNA batterico.
  2. I macrolidi agiscono sull'inibizione delle proteine, che viene sintetizzata durante la riproduzione.
  3. Le penicilline influenzano la struttura della parete dei batteri, che viene distrutta.

Pertanto, gli antibiotici distruggono la cellula batterica stessa o il suo DNA, il che ne impedisce la moltiplicazione..

Inoltre, i farmaci, oltre alle proprietà battericide, hanno un effetto antinfiammatorio, che è molto utile, poiché con la tracheite stiamo parlando specificamente del processo infiammatorio.

Ciò che contribuisce allo sviluppo della tracheite

La tracheite non si sviluppa in tutte le persone che si ammalano di ARVI, sono state in contatto con sostanze irritanti o sono congelate. Il rischio di lesioni tracheali è aumentato in presenza di fattori predisponenti.

Prima di tutto, si tratta di eventuali malattie di fondo del tratto respiratorio superiore, accompagnate da una violazione della respirazione nasale. Un naso che cola di qualsiasi natura, sinusite, una pronunciata curvatura del setto nasale porta al fatto che una persona inizia a respirare attraverso la bocca. Di conseguenza, l'aria insufficientemente riscaldata e umidificata entra nella laringe e nella trachea, che irrita la mucosa e aumenta il rischio di infiammazione durante l'infezione.

I fattori predisponenti comprendono le malattie cardiache, accompagnate da insufficienza cardiaca cronica con ristagno nella circolazione polmonare. Il conseguente gonfiore della mucosa porta a una riduzione della sua funzione barriera.

Mancanza di vitamine e sostanze nutritive, riduzione dell'immunità, eccesso di tossine nel corpo - tutto ciò aumenta anche il rischio di infiammazione tracheale in risposta all'introduzione dell'agente patogeno o dell'ipotermia.

Trattamento di tracheite e bronchite

Anche se una persona è malata di tracheite o bronchite, il trattamento è praticamente lo stesso. Si consiglia di rispettare le seguenti regole:

  • Osserva il regime a letto.
  • Consumare vitamine attraverso frutta e verdura.
  • Ventilare la stanza, eseguire la pulizia a umido e umidificare l'aria.
  • Ridurre la quantità di sigarette fumate o abbandonare completamente le sigarette almeno per la durata del recupero.

A seconda dell'agente patogeno che ha colpito il sistema respiratorio, viene prescritto un farmaco più efficace. Se il virus ha causato la malattia, vengono prescritti farmaci antivirali. Se il batterio è l'agente causale, il medico prescrive farmaci antibatterici (in particolare antibiotici).

La tosse è il sintomo principale che si manifesta sia nella tracheite che nella bronchite. Svolge una funzione protettiva: rimuove muco, microrganismi, corpi estranei, polvere, ecc. Dall'apparato respiratorio, qui vanno seguite tattiche di trattamento speciali

  1. All'inizio della malattia, quando la tosse è secca e dolorosa, è possibile utilizzare farmaci speciali. Innanzitutto, la tosse dovrebbe essere bagnata in modo che diventi produttiva. In secondo luogo, dovrebbe essere ridotto di intensità. Questo è aiutato dai farmaci che il medico dovrebbe prescrivere, poiché l'autotrattamento può essere inefficace e persino dannoso..
  2. Quando la tosse si bagna, non dovrebbe essere soppressa, come nel primo stadio, ma stimolare lo scarico dell'espettorato, la sua liquefazione e la rapida rimozione. Vari farmaci espettoranti aiutano in questo: edera, thermopsis, liquirizia, farmaci a base di essi, cloruro di ammonio, ioduro di sodio. Vengono anche usati i mucolitici, che influenzano la composizione chimica e fisica dell'espettorato, che diventa meno viscoso e viene rapidamente escreto insieme alla tosse..

Dosaggio e regole d'uso

La dose giornaliera è prescritta nelle istruzioni, ma a volte il medico apporta modifiche al programma e alla durata del ricovero. Per un risultato rapido, in condizioni particolarmente gravi, vengono prescritte iniezioni di antibiotici. Se la gravità della patologia non è accompagnata da sintomi intollerabili, sono indicati i farmaci in forma di compresse. Il dosaggio per i bambini viene calcolato dal medico curante in base al loro peso ed età.

  1. Non interrompere il corso terapeutico da solo.
  2. Mantenere una concentrazione costante dell'agente nel sangue. Questo viene fatto osservando la frequenza del loro utilizzo. Per questo è necessario assumere la medicina allo stesso tempo..
  3. Monitorare costantemente l'effetto terapeutico dell'antibiotico assunto. Se non vi è alcun miglioramento o sviluppo di effetti collaterali, consultare un medico.

Il trattamento antibiotico deve essere continuato per una media di 3-14 giorni. Sono anche prescritti a scopo preventivo, per evitare complicazioni dopo l'infiammazione della trachea..

Indicazioni per la nomina di antibiotici per la tracheite

Per le infezioni respiratorie acute acute, i medici di medicina generale spesso prescrivono antibiotici. L'amoxicillina, l'azitromicina e la cefuroxima sono farmaci da prescrizione per la tracheite negli adulti.

Secondo le raccomandazioni internazionali, gli antibiotici sono indicati per i pazienti con fattori di rischio. Ciò che esattamente gli antibiotici devono essere presi da bambini e adulti, il medico determinerà. Non automedicare.

La terapia antibiotica sta diventando più complessa a causa dello sviluppo della resistenza ed è una preoccupazione per la salute pubblica. La pertinenza di questo argomento è evidenziata nel "Piano d'azione dell'Organizzazione mondiale della sanità per la prevenzione della resistenza agli antibiotici".

Lo studio medico è stato identificato come "una delle cinque aree di business più importanti". Il medico di medicina generale può anche ridurre le prescrizioni di antibiotici per le infezioni acute del tratto respiratorio superiore, che sono alcune delle consultazioni più frequenti nella medicina generale. Le malattie infettive sono principalmente (circa l'80%) virali, non batteriche, pertanto la terapia antibiotica non è indicata.

In studi recenti, 470.868 diagnosi sono state analizzate in 316.415 pazienti. I soggetti avevano un'età media di 45,9 anni, di cui il 57,7% erano donne. La diagnosi più comune è stata la tracheite acuta (50,4%), seguita da faringite (28,9%) e sinusite (20,7%).

L'analisi mostra una proporzione appropriata di prescrizioni antibiotiche per le infezioni acute del tratto respiratorio. Le linee guida per il trattamento indicano che gli antibiotici non sono indicati per le infezioni virali acute nei pazienti che non sono a rischio.

L'amoxicillina, l'azitromicina e la cefuroxima sono gli antibiotici più comunemente prescritti nell'analisi. L'uso di farmaci per la bronchite acuta deve essere preso in considerazione nei pazienti anziani, nonché in quelli con malattie cardiache gravi, vie respiratorie, immunodeficienza congenita o acquisita.

Nel caso della tracheite, le indicazioni principali sono la scarlattina o l'ascesso peritonsillare. Per la sinusite acuta, il medico dovrebbe prendere in considerazione l'assunzione di antibiotici anche in pazienti con speciali fattori di rischio. Lo stesso vale per il dolore grave o molto grave, l'aumento dell'infiammazione o della temperatura e della temperatura, 38,5 ° C.

È interessante notare che gli antibiotici, che sono farmaci di prima linea secondo le linee guida, costituiscono solo una piccola parte delle normative. D'altra parte, viene data preferenza agli antibiotici, che non sono raccomandati per la terapia antibiotica calcolata, anche in pazienti ad alto rischio.

Se non esiste alcuna indicazione clinicamente indicata per la terapia antibiotica, chiedere direttamente al paziente se desidera tale prescrizione può chiarire rapidamente le sue aspettative. Il processo decisionale condiviso tra specialista e paziente aiuta a ridurre le prescrizioni di antibiotici.

A questo proposito, sempre più fondi dovrebbero essere investiti nell'insegnamento delle competenze comunicative. Nei Paesi Bassi, lo strumento globale MAAS, che esamina le capacità comunicative e mediche dei medici in formazione continua, ha dimostrato di avere successo. Questo strumento è stato tradotto e adattato per vari paesi..

Eliminazione dell'ostruzione nella tracheite

La tracheite è accompagnata da una tosse secca. Ciò significa che il muco secco si è accumulato nelle parti inferiori del sistema respiratorio, il che restringe il lume dell'albero bronchiale e interrompe la funzione respiratoria. Per eliminare questo sintomo, vengono prescritti farmaci mucolitici (espettoranti) per la tracheite.

Questi farmaci assottigliano il catarro secco e viscoso, rendendolo più sottile. Questo facilita la tosse facile e veloce. Pertanto, una tosse secca si trasforma in una tosse umida e produttiva. La particolarità dei mucolitici è che assottigliano il muco in modo che il suo volume non aumenti e non costituisca una minaccia per il completo ostruzione (blocco) delle vie aeree.

Lazolvan


Quando ingerito, migliora la produzione di secrezioni e il loro trasporto lungo il tratto respiratorio

Indicazioni: tracheite acuta in adulti e bambini dai 2 anni. Il medicinale è controindicato nelle donne in gravidanza e in allattamento, con ipersensibilità ai componenti.

La soluzione viene assunta per via orale, il numero di gocce per una singola dose è prescritto dal medico. Adulti e bambini dai 7 anni bevono il farmaco nella sua forma pura, indipendentemente dall'assunzione di cibo. Per i bambini, può essere diluito con succo, tè, composta, miscela di latte. Durata del trattamento in media 4-5 giorni.

Lazolvan per la tracheite è prescritto per inalazione in un nebulizzatore. Durante la procedura, è necessario respirare il medicinale come al solito. Fare respiri profondi può provocare una tosse violenta, in cui il paziente soffoca a causa della mancanza di aria.

  • secchezza della mucosa orale, nausea, dispepsia, dolore addominale;
  • eruzione cutanea, prurito, orticaria, gonfiore;
  • ridotta sensibilità delle papille gustative.

Non sono stati registrati casi di overdose di droga. Se una persona ha ipersensibilità, durante l'inalazione Lazolvan può causare broncospasmo.

Ascoril


Il farmaco aumenta la capacità vitale dei polmoni ed elimina l'insufficienza respiratoria

Il meccanismo del passaggio da una tosse non produttiva a una tosse produttiva sotto l'influenza di Ascoril:

  1. Ridurre la tensione della mucosa.
  2. Stimolazione delle cellule che producono catarro.
  3. Diminuzione della viscosità del muco.
  4. Rimozione di catarro dai bronchi e dalla trachea.

Il farmaco è prescritto per la tracheite acuta e la tracheobronchite negli adulti e nei bambini di tutte le età. Controindicazioni Ascoril - gravi patologie cardiache e del sistema endocrino, ipertensione, insufficienza renale ed epatica, ulcere gastrointestinali durante un'esacerbazione, glaucoma.

Ai bambini di età inferiore a 6 anni viene mostrato lo sciroppo di tracheite, da 6 anni e gli adulti - compresse. A un bambino vengono prescritti non più di 5 ml di farmaci 3 volte al giorno, per gli adulti - 10 ml. Le compresse sono mostrate in 1 pz. 3 volte al giorno.

Gli effetti collaterali sono rari: mal di testa, disturbi del sonno, sonnolenza durante il giorno, frequenti battiti cardiaci, aumento dell'eccitabilità del sistema nervoso, convulsioni, tremori.

Erespal

Erespal è un farmaco che previene la formazione di muco negli organi respiratori, allevia l'infiammazione e previene lo sviluppo di spasmi. È prescritto per tracheite e tracheobronchite di eziologia infettiva..

Erespal con tracheite può causare i seguenti effetti indesiderati:

  • cardiopalmus;
  • disordini gastrointestinali;
  • sonnolenza, aumento della fatica, impotenza, grave debolezza generale;
  • prurito, orticaria, eritema, angioedema.

ACC - mucolitico, riduce la viscosità delle secrezioni del tratto respiratorio. Forma di dosaggio - compresse effervescenti, polvere per preparazione di una soluzione all'interno e una bevanda calda.

Controindicazioni - emottisi, ulcera peptica, epatite nell'infanzia.

Come viene trattata la malattia

Il trattamento della tracheite deve essere effettuato con farmaci prescritti da uno specialista.

Per prevenire la transizione della tracheite acuta in un processo cronico, è necessario iniziare il trattamento in modo tempestivo e seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni prescritte.

Le raccomandazioni generali includono:

      • Mantenimento di sufficiente umidità dell'aria nell'appartamento. Ciò si ottiene utilizzando un umidificatore ad ultrasuoni o semplicemente posizionando i contenitori con acqua;
      • Il rispetto di bere abbondante è obbligatorio;
      • Aerazione regolare della stanza;
      • Effettuare la pulizia a umido ogni giorno;

Con l'eziologia virale della tracheite, viene effettuato un trattamento antivirale:

Solo un medico può decidere se utilizzare la terapia antibiotica..

Il trattamento antibatterico viene eseguito dal primo giorno se:

      • il paziente ha espettorato purulento;
      • un patogeno batterico è stato rilevato durante la coltura batterica dell'espettorato;
      • con bronchite concomitante in un paziente.

Inoltre, è obbligatorio un trattamento antibatterico:

      • mantenendo una temperatura elevata per più di quattro giorni;
      • se, durante la terapia antivirale, il paziente non ha un miglioramento delle sue condizioni per 4-5 giorni e allo stesso tempo la temperatura rimane o diventa ancora più alta;
      • quando compaiono segni di complicazioni purulente (sinusite, otite media);
      • con un decorso prolungato di tracheite, più di tre settimane;
      • se si sospetta la progressione della malattia (polmonite, bronchite);
      • con grave tracheite dal primo giorno.

Il trattamento viene effettuato utilizzando farmaci antibatterici ad ampio spettro. Considera anche per quanto tempo il paziente ha assunto questo o quell'antibiotico.

Se il farmaco è stato assunto meno di 3 mesi fa, viene prescritto un altro antibiotico.

Poiché il primo sarà inefficace in questo caso, e il suo uso può portare alla formazione di resistenza batterica.

Di norma, il trattamento inizia con l'uso di antibiotici penicillinici:

Il prossimo gruppo è macrolidi:

Se è impossibile utilizzare i primi due gruppi, viene utilizzato il trattamento con un gruppo cefalosporinico:

I farmaci di riserva al momento sono fluorochinoloni respiratori:

Il trattamento più efficace è la prescrizione di antibiotici dopo la cultura dell'espettorato e la determinazione della sensibilità del patogeno agli antibiotici.

La valutazione dell'efficacia degli antibiotici viene effettuata 72 ore dopo l'inizio della terapia. Se il trattamento è selezionato correttamente, si osservano i seguenti sintomi:

      • benessere generale;
      • normalizzazione degli indicatori di temperatura corporea;
      • riduzione del gonfiore e dell'iperemia delle mucose;
      • una diminuzione della quantità di espettorato purulento prodotta;
      • emocromo migliorato.

Se la condizione non migliora dopo 72 ore, l'antibiotico viene modificato. E poi anche la terapia viene nuovamente valutata. Il trattamento con antibiotici iniettabili viene effettuato in ospedale.

Oltre agli antibiotici, ai pazienti vengono prescritti farmaci che promuovono il diradamento e lo scarico dell'espettorato:

Aiutano bene con la tracheite e l'inalazione:

Per l'efficacia della terapia, è necessario osservare rigorosamente il dosaggio, la frequenza di somministrazione e la durata della somministrazione di antibiotici..

Nella maggior parte dei casi, gli antibiotici per la tracheite vengono assunti entro 10 giorni. La mancata osservanza delle raccomandazioni prescritte contribuisce alla transizione della malattia in una forma cronica.

Quale è meglio per una malattia

Le medicine per il trattamento della tracheobronchite sono accuratamente selezionate. La malattia può manifestarsi con l'aggiunta di flora opportunistica, pertanto vengono prescritti farmaci antibatterici.

I pazienti adulti assumono compresse 3 volte al giorno. Il farmaco deve essere assunto contemporaneamente. L'antibiotico viene selezionato tenendo conto dell'indice di coltura batterica dell'espettorato e determinando la sensibilità dell'agente patogeno al farmaco.

Sono prescritti i seguenti antibiotici:

  1. Macrolidi: Macropen, Sumamed, Azithromycin.
  2. Amipenicilline: Amoxiclav, Agumentin, Flemoxin solutab, Amoxicillin.
  3. Cefalosporine: Cefix, Ceftriaxone, Cefazolin, Cefadox.

Per il trattamento della tracheobronchite viene prescritto l'antibiotico Amoxiclav.

Il corso della terapia antibiotica è prescritto dal medico a seconda del decorso della malattia e delle caratteristiche individuali del paziente. Non è possibile interrompere il trattamento quando compaiono i primi miglioramenti. È indispensabile completare il corso. Se interrompe la terapia in anticipo, ciò può causare resistenza dell'agente patogeno al farmaco e richiederà la nomina di un altro antibiotico più forte in dosi maggiori.

Sintomi di tracheite

Sintomi di tracheite virale acuta

  • La tosse è il sintomo principale della tracheite. Per natura, è rozzo, "come un barile". All'inizio la tosse è secca, poi diventa umida, con espettorazione. I suoi attacchi di solito si verificano di notte..
  • Dolore nella regione interscapolare, dietro lo sterno. Si verifica durante gli attacchi di tosse, ha un carattere lancinante.
  • Violazione generale della condizione. La temperatura corporea aumenta, spesso fino a 38 ° C. Il paziente avverte debolezza, sonnolenza, aumento della fatica. A volte i linfonodi sottocutanei vengono ingranditi.
  • Sintomi associati. Associato a malattie respiratorie, contro le quali si sviluppa la tracheite. Può trattarsi di mal di gola, congestione nasale, starnuti, ecc..

Sintomi di tracheite fungina

Tipo di infezione funginaSintomi
aspergillosiLa tracheobronchite da aspergillo si verifica più spesso: danno simultaneo alla mucosa della trachea e dei bronchi.
  • tosse sotto forma di attacchi: secco o con catarro;
  • l'espettorato che viene rilasciato durante la tosse è costituito da muco e pus, contiene inclusioni sotto forma di grumi;
  • un aumento della temperatura, che, di regola, non raggiunge i 38 ° C;
  • rinite (infiammazione della mucosa nasale) associata a reazioni allergiche;
  • a volte si verificano periodicamente episodi di broncospasmo, come nell'asma bronchiale.

I sintomi possono essere molto difficili da distinguere tra tracheobronchite da Aspergillus e polmonite da Aspergillus (polmonite). Esame aggiuntivo richiesto.

ActinomicosiLa tracheite attinomicotica è spesso l'unica prima manifestazione di infezione. I funghi entrano nella trachea, di solito dall'esofago.

  • Difficoltà a respirare, fino ad attacchi di soffocamento. Ciò si verifica a causa del fatto che i funghi portano alla crescita nel lume della trachea di una formazione patologica simile a un tumore - actinomicoma. Nel tempo, il tessuto cicatriziale cresce nel lume della trachea, portando a un restringimento ancora maggiore.
  • Fistole. Prima si formano sulla parete tracheale, quindi escono sulla superficie della pelle. Sono trattati con un intervento chirurgico.
CandidosiI funghi del genere Candida penetrano nella trachea dalla cavità orale, faringe, esofago, laringe. Spesso, la candidosi si sviluppa dopo che un corpo estraneo o un vomito entrano nel lume della trachea.
  • Tosse. Assomiglia a quello della tracheite virale e batterica.
  • Respirazione difficoltosa.
  • Sensazione di prurito, bruciore, dolore dietro lo sterno o tra le scapole. Questi sintomi sono dovuti al fatto che il fungo forma un film sulla mucosa della trachea, che provoca irritazione..
  • Febbre (di solito fino a 37 ° C) e allergie. Si verificano solo con esacerbazione dell'infezione candidale.

Tracheite cronica

Ciò è facilitato da fattori

  • fumo e abuso di alcool;
  • una forte diminuzione dell'immunità;
  • rischi professionali ed ecologia sfavorevole;
  • enfisema polmonare;
  • malattie cardiache e renali;
  • rinite cronica, sinusite cronica (infiammazione dei seni paranasali, ad esempio mascellare - sinusite).

Il decorso della malattia e le cause della sua insorgenza

È possibile capire perché la bronchite non può essere chiamata tracheite e viceversa, anche con una considerazione primaria della struttura del sistema respiratorio. Proviamo a spiegarlo nella lingua più semplice possibile. La trachea è un tubo cartilagineo cavo che unisce la laringe, il tratto respiratorio superiore, i bronchi e, di conseguenza, i polmoni.

Ma i bronchi non sono effettivamente in linea retta con la trachea, come molti credono, sono separati da esso e vanno già ai polmoni. Pertanto, quando parlano di bronchite, intendono il processo infiammatorio che si svolge nei bronchi. Ma solo. Non stiamo parlando di qualsiasi altra parte del sistema respiratorio..

Le cause più comuni di un focolaio sono infezioni da pneumococco, infezioni da streptococco e stafilococco aureo. Se parliamo della natura virale, la colpa è dei fattori respiratori, di qualsiasi tipo di influenza, degli adenovirus. Esistono anche agenti patogeni atipici che non possono essere classificati come batteri o virus (hanno uno stato intermedio): clamidia, microplasma. Molto meno spesso, la malattia inizia a causa di un'infezione fungina..

Di solito, una combinazione di più fattori contemporaneamente svolge un ruolo: tempo, ipotermia, aria inquinata, immunità indebolita, epidemia, malattie croniche. Cosa sta succedendo? I bronchi si irritano, si infiammano, secernono il muco e iniziano ad accumularsi nei bronchi. In questo contesto, una persona sviluppa una tosse: il corpo sta cercando di liberare i bronchi dall'irritante.

La tracheite si verifica raramente in isolamento, ad es. quando è infiammata solo la trachea (vista primaria). Di solito accompagna la bronchite, la rinite, la laringite e la faringite (tipo secondario). Può verificarsi a causa dell'azione di virus o di allergie.