Infezione orofaringea da streptococco acuta nella pratica pediatrica: un problema e soluzioni

L'estrema prevalenza di streptococco di gruppo A (SGA) come patogeno respiratorio, i suoi numerosi sierotipi, la formazione rigorosamente specifica del tipo di immunità post-infettiva e la facilità di trasmissione predeterminano la prevalenza totale delle infezioni da streptococco nei bambini, specialmente nei gruppi organizzati [1]. Esistono standard per il trattamento della scarlattina e dell'angina (quest'ultimo è streptococcico nel 70% dei casi, secondo l'ospedale infettivo di Novosibirsk) basato sull'uso di agenti eziotropici, patogenetici e sintomatici. Numerosi studi hanno dimostrato che la SGA è sensibile ai farmaci penicillinici da oltre 50 anni a causa del fatto che non rilascia penicillinasi, come altri agenti patogeni. Tuttavia, in caso di infezione mista, le penicilline sono inefficaci; in caso di terapia irrazionale o in caso di frequente reinfezione con nuovi sierotipi di SGA con caratteristiche genotipicamente determinate della reattività del corpo del bambino (sensibilizzazione con lo sviluppo di reazioni immunopatologiche), possono svilupparsi complicazioni sotto forma di reumatismi, glomerulonefrite e altri processi immunitari.

Malattie infettive e immuno-mediate associate allo streptococco:

  • forme superficiali - tonsillite, faringite, streptoderma, erisipela;
  • forme profonde (invasive) - flemmone, miosite, pericardite, endocardite, meningite, polmonite, peritonite, sepsi;
  • forme mediate da tossine - scarlattina, sindrome da shock tossico;
  • forme immunopatologiche - reumatismi, artrite, glomerulonefrite post-streptococcica, vasculite.

Per natura dell'emolisi nell'agar sangue, gli streptococchi sono classificati in alfa, beta e gamma. Gli streptococchi alfa (verde) e gamma non lisano gli eritrociti e sono chiamati non emolitici, cioè sono non patogeni per l'uomo. Sono ampiamente rappresentati nella normale microflora della cavità orale (orale) e dell'intestino crasso (enterococchi). Gli streptococchi beta-emolitici sono classificati come piogenici, cioè sono patogeni. Raramente escreto da persone sane ed è una potenziale minaccia per l'ospite.

L'immunità umana alle infezioni da streptococco è dovuta agli anticorpi dell'antigene M. Esistono più di 80 sierotipi di SHA per la proteina M, mentre l'immunità antibatterica ha un carattere specifico di tipo stretto. Ogni sierotipo M produce le proprie agglutinine, precipitine, anticorpi leganti il ​​complemento, perché sono possibili reinfezioni, ovvero malattie ripetute a seguito di infezione da nuovi sierotipi.

Il numero di bambini ospedalizzati con angina secondo l'Ospedale Clinico per bambini n. 3 di Novosibirsk nel 2008 era di 740, nel 2009 - 1190, nel 2010 - 1438 persone, vale a dire l'11% di tutte le forme nosologiche. Sia i ragazzi che le ragazze sono ugualmente malati. La distribuzione dei pazienti per età si è rivelata interessante: c'erano meno bambini di età compresa tra 7 e 10 anni (forse erano stati curati nel sito). Interessante è l'aumento della percentuale di bambini nei primi tre anni di vita negli ultimi tre anni (data l'imperfezione dell'anello linfoide-faringeo di questa fascia di età). Fino ad ora, l'angina in loro era un fenomeno insolito, quasi casuistico, specialmente nei bambini del primo anno di vita. Nel 2010, i pazienti di età inferiore a tre anni rappresentavano il 45% dei ricoverati in ospedale, incluso il 9% dei bambini di età inferiore a un anno.

Tradizionalmente, la diagnosi batteriologica di Streptococcus pyogenes (metodo di routine) comprende:

  • Coltura dall'orofaringe su un piatto con agar sangue (CA): sangue di montone defibrinato al 5%.
  • Tecnica di semina. Il materiale viene applicato su 1/6 della superficie del veicolo spaziale, quindi utilizzando un anello, i tratti vengono seminati in quattro quadranti.
  • L'incubazione è possibile in un'atmosfera normale, ma è meglio incubare le colture con il 5-7% di CO2. Temperatura ottimale di incubazione 35–37 ° С.
  • Caratteristiche morfologiche - presenza di beta-emolisi, diametro della colonia 1–2 mm.
  • Metodi fenotipici - Reazione di catalasi.
  • Sensibilità a 0,04 U di bacitracina.
  • Test PYR.

Nel 2009, abbiamo condotto un'analisi retrospettiva di 300 case history di bambini con diagnosi di angina lacunare. Il tasso di semina di S. pyogenes era di circa il 20%, l'altra parte degli streptococchi beta-emolitici che utilizzavano tecniche di routine non potevano essere identificati nella specie e il loro significato diagnostico di solito rimane poco chiaro. L'American Academy of Pediatrics, per la rilevazione di S. pyogenes nei bambini con tonsillofaringite acuta, a causa della mancanza di contenuto informativo del metodo diagnostico batteriologico di routine, ha raccomandato un metodo diagnostico rapido con un duplicato esame microbiologico del materiale utilizzando OSOM Ultra Strep A Test o il metodo di due test rapidi consecutivi [2].

In Russia, non sono disponibili metodi espressi per tutti i laboratori, pertanto, per migliorare la diagnosi di S. piogeni e altri streptococchi beta-emolitici in ospedale, conduciamo un doppio studio sequenziale microbiologico. Usiamo Brain Heart infusione Broth HiMedia come sistema di arricchimento, che viene solitamente utilizzato per coltivare microrganismi "fastidiosi". I sistemi di microtest STREPTOtest 16 Pliva-Lachema, il programma per computer VAST v 3.5 sono destinati all'identificazione della maggior parte degli streptococchi nelle specie..

La semina primaria di S. pyogenes era 60 su 254-20,4%. Durante il reseeding attraverso il mezzo di arricchimento, sono stati ottenuti altri 36 ceppi, pari a un altro 14,2%. Pertanto, sono stati ottenuti un totale di 96 ceppi di S. pyogenes e il tasso di semina complessivo è stato del 37,4% (Tabella 1)..

Grazie ai sistemi di test STREPTOtest 16, è stato possibile identificare ulteriori rappresentanti di streptococchi beta-emolizzanti e, con l'aiuto di ulteriori reseeding e l'uso del programma BACT, sono stati ottenuti anche rappresentanti dei generi Moraxella spp., Haemophilus spp., S. pneumoniae [3]. Le possibilità di aumentare l'efficienza della diagnostica microbiologica dell'infezione da streptococco dell'orofaringe nei bambini consistono nell'utilizzare il metodo di semina ripetuta su terreno di arricchimento. Pertanto, lo streptococco emolitico è molto più spesso l'agente eziologico dell'angina nei bambini, che è confermato dal metodo batteriologico di routine (in ogni terzo paziente ricoverato).

Nella fase successiva dello studio, abbiamo selezionato 96 su 254 bambini con inoculazione di S. pyogenes (Tabella 2). Nel 75% dei bambini con mal di gola da streptococco, lo streptococco piogenico è stato combinato con agenti patogeni che secernono beta-lattamasi (Staphylococcus aureus, pneumococco, emofilo, moraxella, Pseudomonas aeruginosa, enterobatteri opportunistici, enterobatteri negativi, coagulureo-candidosi).

Terapia antibiotica

L'obiettivo della terapia antibiotica per la tonsillite streptococcica acuta è sradicare l'agente patogeno, che porta non solo all'eliminazione dei sintomi dell'infezione, ma anche a prevenirne la diffusione e previene le complicazioni precoci e tardive. L'ascesso paratonsillare e la linfoadenite cervicale purulenta nell'era pre-penicillina si sono sviluppati nel 13% dei pazienti ospedalizzati, ora sono rari. La probabilità di sviluppare reumatismi era del 2,1% negli anni '40 e con l'avvento del trattamento antibatterico - 0,3% [1]. La prescrizione di antibiotici previene la diffusione dell'infezione da streptococco, riducendo il numero di portatori del patogeno.

Sono mostrate penicilline, aminopenicilline, cefalosporine. Nei pazienti con provata allergia ai beta-lattamici, devono essere usati i macrolidi e, in caso di intolleranza a quest'ultimo, i lincosamidi. Gli SGA sono altamente sensibili alle penicilline e alle cefalosporine.

La via di somministrazione per la terapia antibiotica sistemica dovrebbe garantire la concentrazione necessaria del farmaco nel fuoco dell'infezione, essere semplice e non dolorosa per il bambino. Per i pazienti ambulatoriali, gli antibiotici vengono generalmente somministrati per via orale, a meno che una singola iniezione intramuscolare non sia sufficiente. In un ospedale, l'antibiotico viene spesso somministrato per via intramuscolare (in assenza di disturbi della coagulazione del sangue) e in forme gravi e possibilità di cateterismo venoso - per via endovenosa. È necessario ricorrere alla somministrazione parenterale di antibiotici all'inizio del trattamento e non appena le condizioni del paziente migliorano, passare all'assunzione del farmaco all'interno. In pediatria, questa posizione è particolarmente importante per ridurre le reazioni negative del bambino..

Le penicilline sono i farmaci di prima linea nel trattamento dei processi infettivi causati dallo streptococco piogenico, sia in Russia che all'estero. A causa del fatto che la SGA è più probabile per l'angina come suo agente eziologico, è necessario iniziare la terapia (empiricamente) con uno di questi farmaci e, dopo aver ricevuto i risultati delle colture batteriche dalla faringe, dovrebbe essere ulteriormente adattato. Le penicilline vengono utilizzate alla dose di 100-150 mila unità / kg / giorno. Non sono stati ottenuti dati sulla resistenza di SHA alle penicilline. La base dell'azione di penicilline e beta-lattamici è l'inibizione della sintesi della parete cellulare e un effetto battericida. La benzilpenicillina viene utilizzata per via parenterale 6 volte al giorno, che non può essere fornita in regime ambulatoriale. La fenossimetilpenicillina (penicillina V) viene somministrata per via enterale un'ora prima dei pasti o 2 ore dopo i pasti (quando si interagisce con il cibo, si osserva una diminuzione della concentrazione plasmatica battericida) 0,375 g in 2 dosi (25 kg).

Il livello di amoxicillina nelle tonsille è 3 volte superiore al livello di dosi uguali di fenossimetilpenicillina e ampicillina. Ha un'emivita più lunga, quindi è prescritto 2-3 volte al giorno. Il cibo non influisce sulla biodisponibilità del farmaco. La forma di dosaggio di amoxicillina Flemoxin Solutab penetra bene nel tessuto delle tonsille, viene prescritto 0,375 g in 2 dosi (25 kg).

Amoxicillina-clavunato: la presenza di un inibitore dell'acido clavulanico beta-lattamasi previene la degradazione enzimatica dell'amoxicillina, aumenta l'attività del farmaco contro i microrganismi aerobi e anaerobici gram-positivi e gram-negativi che producono questi enzimi. Amoxiclav (Lek, Slovenia), Augmentin (SmithKline Beecham, Regno Unito).

Usando le aminopenicilline nel trattamento, si deve ricordare che nella pratica dei bambini c'è una controindicazione all'appuntamento: la mononucleosi infettiva. Esiste un rischio elevato di eruzione cutanea (90-100%) di genesi immunocomplessa a causa della formazione di complessi immunitari dal gruppo amminico dell'antibiotico (aptene), IgM al virus Epstein-Barr e ai complessi immunitari. L'angina è uno dei primi sintomi della mononucleosi infettiva, pertanto è spesso la diagnosi iniziale. Con la terapia con aminopenicillina, non immediatamente, ma dopo alcuni giorni (quando iniziano a comparire anticorpi contro il virus), si verifica un'eruzione maculopapolare generalizzata, le condizioni del paziente peggiorano. Pertanto, la diagnosi differenziale precoce dell'angina e della mononucleosi infettiva è importante per la scelta razionale di un farmaco..

Le cefalosporine di 1a e 2a generazione sono antibiotici che contengono un anello di lattame. Inibiscono la sintesi dei peptidoglicani della parete cellulare. Lo spettro d'azione è la maggior parte dei batteri gram-positivi, inclusi non solo streptococchi, ma anche stafilococchi. Con ogni generazione successiva, la loro attività aumenta rispetto ai batteri gram-negativi e diminuisce rispetto ai cocchi (l'eccezione è il ceftriaxone, che è altamente attivo contro i cocchi). I farmaci di prima generazione agiscono solo sulla flora coccale. Ora sono usati raramente. I preparati di seconda generazione hanno uno spettro più ampio: oltre ai cocchi, inibiscono la crescita di alcuni patogeni resistenti all'ampicillina (M. catarrhalis, H. influenzae, S. pneumoniae). Cefuroxime-axetin (2a generazione) è prescritto 30 mg / kg / die IM, IV o per via orale 2 volte al giorno. Le compresse sono disponibili in 125, 250 e 500 mg.

Di solito, i pazienti con angina streptococcica non hanno bisogno di prescrivere cefalosporine di terza generazione, tuttavia, si osservano annualmente 2-3 casi di gravi lesioni alla gola con estese sovrapposizioni purulente e necrosi. Allo stesso tempo, c'è una bassa efficienza nell'uso di penicilline e cefalosporine di 1a e 2a generazione - la conservazione della febbre, un processo infiammatorio purulento alla porta dell'infezione. Le colture della faringe forniscono poche informazioni: lo streptococco piogenico viene secreto, sensibile ai farmaci tradizionali, ma non vi sono effetti sulla terapia. La ragione di ciò, secondo i nostri dati, è un'altra infezione batterica associata a streptococco con attività beta-lattamasi (pneumococchi, candida, moraxella, emofilo, ecc.) O anaerobica (batteriosi, inclusi peptococchi, peptostreptococchi, fusobatteri, ecc.) E una diminuzione Immunità "mucosa".

I farmaci di 3a generazione - cefotaxime, ceftazidime e ceftriaxone - hanno un'attività pronunciata contro M. catarrhalis, H. influenzae, compresi ceppi con ridotta sensibilità, indipendentemente dal tipo di lattamasi.

La ceftazidima (Fortum), spesso in combinazione con gli aminoglicosidi, è la prima scelta per le infezioni da Pseudomonas aeruginosa. Prescritto i / v, i / m 100-150 mg / kg / giorno una volta. Oltre allo streptococco emolitico, il 19% dei bambini con sindrome dell'angina era isolato dalla gola di Pseudomonas aeruginosa (Tabella 2). Di grande interesse è il fatto che questi bambini non sono stati ricoverati in ospedale da altri ospedali, dove di solito si diffonde l'infezione da Pseudomonas aeruginosa, ma dal luogo di residenza, dove hanno avuto contatti con parenti malati a lungo termine (nonne, nonni che hanno ricevuto trattamenti antibiotici), che espellono anche dalla gola patogeno dato.

Il ceftriaxone ha un'emivita di 7 ore e può essere somministrato 1 volta al giorno per via endovenosa, intramuscolare 20–80 mg / kg / giorno.

Cefotaxime - i.v., i.m. 50-100 mg / kg / die per le infezioni causate da qualsiasi tipo di lattamasi, nonché nei pazienti che hanno precedentemente ricevuto antibiotici.

Cefixime (Suprax) è un preparato per somministrazione orale sotto forma di capsule o sospensione, conveniente per l'uso nella pratica pediatrica, inclusa l'angina nei casi di presenza di numerosi agenti infettivi nell'orofaringe. Per i bambini di età inferiore ai 12 anni, il farmaco viene prescritto in sospensione alla dose di 8 mg / kg 1 volta al giorno o 4 mg / kg ogni 12 ore. Per i bambini da 6 mesi a un anno, la dose giornaliera è di 2,5-4 ml; da 2-4 anni - 5 ml; da 6-11 anni - 6-10 ml di sospensione. Per adulti e bambini di età superiore ai 12 anni con un peso corporeo superiore a 50 kg, la dose giornaliera è di 400 mg una volta al giorno o 200 mg / 2 volte al giorno. La durata del corso di trattamento è di 7-10 giorni.

I macrolidi sono attivi contro la flora coccale, i patogeni della difterite, gli anaerobi (tranne B. fragilis), ma tutti, tranne l'azitromicina, sono inattivi contro l'emofilo influenzale. Si accumulano bene nelle cellule, dove la loro concentrazione supera quella nel siero del sangue.

Azitromicina (Sumamed) - un tipo di azalidi, resistente all'ambiente acido dello stomaco, crea alte concentrazioni nelle tonsille. Una caratteristica della farmacocinetica è una lunga emivita dai tessuti (inibizione del citocromo P450 nel fegato). Le concentrazioni battericide nelle tonsille persistono per altri 7 giorni dopo l'interruzione del farmaco. È prescritto una volta al giorno alla dose di 10 mg / kg, dal 2 ° giorno 5 mg / kg per 5 giorni. Il cibo rallenta l'assorbimento (si consiglia di prendere un'ora prima dei pasti o 2 ore dopo).

Josamicina, midecamicina (Macropen) - 40-50 mg / kg / giorno.

Claritromicina, roxithromycin - 6-8 mg / kg / giorno per bocca.

Spiramicina (Rovamicina) - 100 U / kg 2 volte al giorno all'interno.

Eritromicina - IV 20-50 mg / kg / giorno, per via orale 50 mg / kg / giorno, massimo 1-2 g / giorno.

Il corso della terapia antibiotica per la sindrome dell'angina con rilascio di streptococco beta-emolitico è di almeno 10 giorni. I corsi più brevi spesso portano alla ricorrenza della tonsillite acuta e al ripetuto ricovero in ospedale dei pazienti.

Agenti antibatterici locali

A causa del fatto che è impossibile fornire una panoramica dettagliata delle preparazioni topiche, ci concentreremo su quei rimedi la cui efficacia è stata confermata dalla nostra esperienza..

I preparati topici per l'angina devono necessariamente essere un'aggiunta al sistema di terapia antimicrobica, cioè il loro ruolo è secondario.

Fusafungin (Bioparox): un farmaco antimicrobico inalato locale può essere prescritto dal primo giorno di malattia fino a quando non si ottengono i risultati di uno studio microbiologico. Ha un ampio spettro di azione antimicrobica, le sue proprietà antinfiammatorie, la mancanza di assorbimento dalla mucosa, la bassa allergenicità, cioè soddisfa tutti i requisiti per gli agenti antibatterici locali. Il più ottimale è usare il farmaco da 1 a 4 dosi, a seconda dell'età, ogni 4 ore per 10 giorni..

Tonsilgon N - è una preparazione di erbe combinata. I componenti di camomilla, marshmallow ed equiseto, che ne fanno parte, stimolano le difese dell'organismo aumentando l'attività fagocitica di macrofagi e granulociti. Il farmaco ha effetti antinfiammatori, immunostimolanti, decongestionanti e antivirali, accelera il processo di guarigione e può essere successivamente utilizzato per prevenire le ricadute della tonsillite. Non ci sono stati effetti collaterali durante l'uso del farmaco. Tonsilgon N è disponibile in due forme: gocce orali e pillole. Per gli adulti, al farmaco vengono prescritte 25 gocce o 2 compresse 5-6 volte al giorno, per bambini di età inferiore a 5 anni, 5-10 gocce, da 6-10 anni 15 gocce, 11-16 anni - 20 gocce 5-6 volte al giorno. Dopo la scomparsa di manifestazioni acute della malattia, la frequenza di assunzione di Tonsilgon N è ridotta a 3 volte al giorno. La durata della terapia di base in BWD con recidive di angina e tonsillite cronica può durare 4-6 settimane.

Hexetidine (Hexoral) è disponibile sia come soluzione di risciacquo che come aerosol. A differenza della clorexidina, il farmaco è a bassa tossicità. È attivo contro la maggior parte dei batteri: gli agenti causali della tonsillofaringite e i funghi. Oltre all'antimicrobico, ha un effetto emostatico, analgesico e deodorante..

Octenisept è un antisettico per le mucose con il più ampio spettro di azione antimicrobica, che copre batteri gram-positivi e gram-negativi, clamidia, micoplasma, funghi, protozoi e persino virus della famiglia dell'herpes. L'azione del farmaco inizia tra un minuto e dura un'ora. Non è tossico e non viene assorbito attraverso le mucose intatte. Il farmaco può essere spruzzato sulle mucose usando un insufflatore (sciogliere 1:10 per sciacquare o spruzzare).

Aqua Maris è uno spray per la gola e il naso per la pulizia, alleviare le irritazioni e proteggere la mucosa rinofaringea. Composizione: la bottiglia contiene 30 ml di soluzione ipertonica sterile dell'acqua del Mare Adriatico.

Contenuto di ioni: Na +, K +, Ca 2+, Cl -, Mg 2+, SO4 2-, HCO3, Br -. Non contiene conservanti. Meccanismi d'azione: lavaggio di batteri e virus dalle tonsille e dalla parete posteriore del rinofaringe, effetto antisettico, attivazione dell'immunità locale.

Metodo di somministrazione: adulti e bambini 4-6 volte al giorno, 3-4 iniezioni, dirigendo il nebulizzatore verso la parte posteriore della gola.

Strepsils - losanghe, contiene amilmetacresolo e alcool diclorobenzilico, che hanno proprietà antisettiche, antinfiammatorie e analgesiche, nonché mentolo ed eucalipto, olio di anice, miele, limone, vitamina C. Attivo contro la microflora gram-positiva e gram-negativa. Modalità di applicazione:

  • bambini di età superiore a 5 anni: 1 compressa ogni 2-3 ore, ma non più di 8 compresse in 24 ore;
  • sciogliere fino a completa dissoluzione;
  • si consiglia di non bere o mangiare per un po 'di tempo dopo che il tablet è stato succhiato.

Naturalmente, i farmaci locali più efficaci non sostituiranno completamente la necessità di una somministrazione sistemica di antibiotici per l'angina. Allo stesso tempo, in caso di effetti indesiderati della terapia antibiotica generale, la somministrazione locale di farmaci con un ampio spettro di attività antimicrobica è il metodo di scelta.

Farmaci antinfiammatori e antipiretici

La sindrome da febbre e dolore associata allo sviluppo di manifestazioni infiammatorie nella faringe sono i principali segni clinici dell'angina. La febbre con una temperatura inferiore a 39 ° C nei bambini sani generalmente non richiede alcun trattamento. Tuttavia, con mal di gola da streptococco, la febbre si manifesta spesso e si combina con manifestazioni di intossicazione, che peggiora significativamente il benessere dei pazienti.

La terapia antipiretica è indicata:

  1. Precedentemente sano:
    - a t> 39 ° C;
    - con dolori muscolari;
    - con mal di testa.
  2. Con una storia di convulsioni a t> 38 ° C.
  3. Nelle malattie croniche gravi (t> 38 ° C).
  4. Nei primi 3 mesi di vita (t> 38 ° C).

La nomina di acido acetilsalicilico (Aspirina) per bambini e adolescenti a questo scopo è stata proibita negli Stati Uniti dagli anni '70 e in Russia dalla fine degli anni '90, a causa della comprovata connessione tra il loro uso e lo sviluppo della sindrome di Reye, in cui il tasso di mortalità è elevato (ordine del comitato farmaceutico del 25.03..1999); L'aspirina rimane in pratica un farmaco efficace per i disturbi reumatologici.

Analgin non viene usato come agente antipiretico da banco, associato al rischio di agranulocitosi e collasso con ipotermia; questo farmaco è prescritto solo come analgesico o per una rapida diminuzione della temperatura per indicazioni speciali come parte di una miscela litica: IM Analgin 50% soluzione 0,1–0,2 ml / 10 kg + papaverina 0,1–0,2 ml 2 % soluzione.

Il paracetamolo è un antipiretico comunemente usato e un analgesico lieve nei bambini, un derivato della fenacetina, ma significativamente meno tossico di quest'ultimo. Il principale meccanismo dell'effetto antipiretico è l'inibizione della sintesi delle prostaglandine riducendo l'attività della cicloossigenasi nell'ipotalamo. In misura maggiore, il paracetamolo inibisce la sintesi "cerebrale" delle prostaglandine rispetto a "periferica", non ha un effetto antipiastrinico, non provoca sanguinamento, come l'aspirina.

Il paracetamolo è metabolizzato nel fegato e presenta una bassa tossicità nei dosaggi raccomandati. La dose totale giornaliera di paracetamolo per somministrazione orale o rettale non deve superare 100 mg / kg al giorno nei bambini di età superiore a un anno, 75 mg / kg nei neonati. Non è raccomandato in combinazione con farmaci che, come il paracetamolo stesso, sotto l'influenza del citocromo P 450 sono in grado di trasformare fegato e reni in "metaboliti reattivi" e danneggiare questi ultimi (rifampicina, fenobarbital, farmaci antiepilettici). Controindicato nelle malattie del fegato. Il superamento delle dosi raccomandate può portare a insufficienza epatica ed encefalopatia epatica a causa della formazione di un eccesso del "metabolita reattivo". È anche possibile insufficienza renale acuta (necrosi renale tubulare acuta). Può stupire i pediatri quanto spesso nella pratica vengono utilizzati antipiretici da banco. Secondo un sondaggio sulle madri negli Stati Uniti nel periodo 1994–2000, più della metà delle madri ha ricevuto antipiretici e analgesici OTC nei bambini piccoli negli ultimi 30 giorni prima dell'indagine, con 2/3 dei bambini che hanno ricevuto acetaminofene (paracetamolo). È stato scoperto che i genitori non sono in grado di misurare le dosi esatte di farmaci liquidi che sono più comunemente usati nel trattamento dei bambini piccoli. Credevano che gli antipiretici destinati ai bambini nei primi tre anni di vita fossero meno concentrati (cioè contengano meno sostanza attiva in soluzione) rispetto a quelli usati nei bambini più grandi. In effetti, erano più concentrati per facilitare la misurazione delle piccole dosi necessarie per i bambini piccoli. La "confusione" descritta ha portato a overdose e persino alla morte di bambini [4]. In Russia, questo problema non è meno rilevante, perché con la febbre persistente e un breve periodo di apyrexia, i genitori sopravvalutano le dosi di paracetamolo nei bambini nel 40% dei casi, desiderando ottenere un risultato analgesico più rapido e duraturo [5]. La sicurezza del paracetamolo per i bambini può essere garantita solo dalla stretta osservanza delle istruzioni per l'uso..

L'ibuprofene (Nurofen per bambini, Nurofen) - un derivato dell'acido propionico - ha proprietà antipiretiche, analgesiche e antinfiammatorie. Attualmente utilizzato in oltre 30 paesi. Nurofen per bambini (ibuprofene) è un farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS) ed è indicato per la riduzione della febbre, nonché per il sollievo dal dolore da lieve a moderato, ad esempio mal di gola con angina, mal di testa come sintomo di mal di gola. La febbre febbrile è una delle principali manifestazioni della malattia nell'infezione acuta da SGA (angina, scarlattina), pertanto è spesso necessario ottenere un effetto antipiretico. Ma, inoltre, ci sono manifestazioni infiammatorie pronunciate nella faringe: 1) brillante iperemia delle tonsille, degli archi, dell'ugola, della parete faringea posteriore; 2) ipertrofia delle tonsille, associata principalmente alla loro infiltrazione con cellule polinucleari e, in misura minore, con edema; 3) placca sulle tonsille come componente essudativa della reazione infiammatoria locale; 4) sindrome del dolore dovuta a manifestazioni infiammatorie nella faringe. In caso di grave infiammazione nell'orofaringe e nei linfonodi regionali, nonché nella ricorrenza della tonsillite acuta causata dallo streptococco beta-emolitico, è patogeneticamente giustificato includere farmaci anti-infiammatori nel complesso della terapia. A tal fine, i farmaci antinfiammatori non steroidei sono attualmente ampiamente utilizzati nella pratica clinica. Hanno una combinazione unica di meccanismi d'azione antinfiammatori, analgesici e antipiretici. L'azione terapeutica dei farmaci antinfiammatori non steroidei si basa sui meccanismi di inibizione della sintesi delle prostaglandine riducendo l'attività della cicloossigenasi (COX), un enzima che regola la conversione dell'acido arachidonico in prostaglandine.

Nurofen è disponibile sotto forma di: 1) una sospensione (in un flacone da 100 ml e una siringa dosatrice) con un piacevole sapore di arancia o fragola, che contiene 100 mg / 5 ml di ibuprofene (senza zucchero, alcool e coloranti artificiali); 2) compresse rivestite (200 mg di ibuprofene in 1 compressa); 3) supposte rettali (60 mg di ibuprofene in 1 supp.).

Con lo sviluppo di un'infezione acuta da streptococco, un ciclo di terapia antibiotica di 7-10 giorni fornisce igiene del corpo dal patogeno, ma l'attività pro-infiammatoria del sistema di amplificazione endogena del corpo ("cascata" di citochine, sintesi di prostaglandine, leucotrieni, specie reattive dell'ossigeno, ecc.) tessuti al centro dell'infiammazione e della successiva conservazione a lungo termine del processo infiammatorio. Lo studio dell'effetto antinfiammatorio dei farmaci antinfiammatori non steroidei nel complesso della terapia per l'infezione da streptococco acuto nei bambini è di indubbio interesse. Nel 2010, abbiamo condotto uno studio per studiare l'effetto antinfiammatorio dell'ibuprofene nei bambini con infezione da streptococco acuta dell'orofaringe, a seconda dei diversi regimi terapeutici: terapia antibatterica di 10 giorni con l'inclusione di un corso Nurofen per bambini nei primi 5 giorni di terapia (un gruppo di studio di 30 persone in età da 3 a 12 anni) o senza di essa (gruppo di controllo di 26 persone della stessa età) [6].

La sicurezza di Nurofen per i bambini è dovuta a:

  • emivita breve (1,8-2 ore);
  • durante il metabolismo, nel fegato non si formano sostanze farmacologicamente attive, pertanto non vi sono effetti tossici diretti sugli organi parenchimali (fegato, reni, ecc.);
  • l'escrezione dei metaboliti dei farmaci nelle urine termina 24 ore dopo l'ultima dose. Il rapido metabolismo e l'escrezione dell'ibuprofene in una certa misura spiega la sua tossicità relativamente bassa rispetto ad altri FANS e l'assenza di un effetto negativo sulla funzione renale. Con l'uso prolungato, non si verifica il suo accumulo nel corpo.

Oltre ai farmaci antibatterici, Nurofen per i bambini è stato usato in pazienti del gruppo sperimentale 3-4 volte al giorno durante i primi 5 giorni di terapia in una singola dose standard di 5-10 mg / kg, che era più spesso da 2,5 a 5 ml di sospensione per dose. Sono stati valutati gli effetti antipiretici e antinfiammatori di Nurofen, nonché la sua sicurezza. I bambini del gruppo di controllo con insorgenza di febbre superiore a 38,5 ° C hanno ricevuto paracetamolo in una singola dose di 10-15 mg / kg, cioè sotto forma di terapia sintomatica, se necessario. Come sapete, il paracetamolo non è un farmaco antinfiammatorio non steroideo, ma appartiene al gruppo degli "analgesici semplici", poiché ha effetti antipiretici e analgesici e la sua attività antinfiammatoria è trascurabile. Nei bambini trattati con Nurofen, normalizzazione della temperatura stabile, pulizia delle tonsille palatine dalla placca, diminuzione del grado di ipertrofia tonsillare, regressione della linfoadenite regionale si è verificata in un momento più veloce rispetto al gruppo di confronto. Complicazioni sotto forma di ascesso paratonsillare in un bambino di 8 anni con mal di gola da streptococco e sinusite acuta in un bambino di 6 anni con infezione mista sono state osservate nel secondo gruppo, mentre nel primo gruppo non sono state osservate complicanze. Eventi avversi (rash allergico) sono stati osservati in un paziente del primo gruppo e in un paziente nel secondo. Pertanto, Nurofen sembra essere un agente antipiretico e antinfiammatorio altamente efficace usato per l'angina nei bambini..

Nurofen per bambini sotto forma di sospensione viene somministrato a bambini di età compresa tra 3 e 12 mesi, 2,5 ml non più di 3-4 volte al giorno (non più di 200 mg / giorno); 1-3 anni - 5 ml 3 volte al giorno (non più di 300 mg / giorno); 4–6 anni - 7,5 ml 3 volte al giorno (non più di 450 mg / giorno); 7-9 anni - 10 ml 3 volte al giorno (non più di 600 mg / giorno); 10-12 anni - 15 ml 3 volte al giorno (non più di 900 mg / giorno). La forma di compresse di Nurofen viene utilizzata nei bambini di età superiore ai 6 anni con un peso corporeo superiore a 20 kg nelle stesse dosi dello sciroppo, ma non più di 4 compresse / 800 mg di ibuprofene al giorno. La dose massima giornaliera non deve superare i 30 mg / kg di peso corporeo del bambino.

In presenza di malattie allergiche nella storia e concomitante patologia dell'apparato digerente, è razionale usare il paracetamolo o il Nurofen nelle supposte a causa dell'assenza di additivi aromatizzanti nella forma rettale e degli effetti diretti sulla mucosa gastrica.

Nurofen per bambini è disponibile in supposte da 60 mg / 1 supp. Sono destinati all'uso nei bambini da 3 mesi, una singola dose è di 5-10 mg / kg. Se la febbre non è un episodio a breve termine e persiste per un giorno o più, ai bambini Nurofen da 3 a 9 mesi di età viene prescritta 1 supposta 3 volte al giorno (non più di 180 mg al giorno), da 9 mesi a 2 anni - 1 supposta 4 una volta al giorno (non più di 240 mg / giorno).

Nei bambini con rigurgito e sindrome del vomito, l'uso dell'ibuprofene è desiderabile nella forma rettale, che esclude un effetto diretto sulla mucosa gastrica e la possibilità di overdose di droga. L'assenza di additivi aromatizzanti nelle candele impedisce lo sviluppo di reazioni allergiche nei bambini con anamnesi allergica sfavorevole.

Prevenzione della recidiva di infezione da streptococco

Negli anni '50 del 20 ° secolo, a causa della prevalente circolazione di ceppi reumatogenici di SGA, il Ministero della Salute della Federazione Russa emise un ordine sulla profilassi obbligatoria della bicillina singola di tutti i bambini che avevano mal di gola streptococcica o scarlattina dopo un corso di 10 giorni di trattamento antibiotico. Questo ordine non è stato finora cancellato, nonostante il fatto che casi recenti di reumatismi siano stati segnalati raramente negli ultimi anni, le bicilline 3 e 5 domestiche sono multicomponenti e richiedono un miglioramento (la loro introduzione porta alla formazione di picchi di concentrazione ematica nei primi giorni con una rapida perdita dell'effetto battericida in dinamica). Nel libro di consultazione sulla terapia farmacologica di V. K. Tatochenko "Pediatra per tutti i giorni" (p. 125), è apparsa la Decisione della commissione antibiotica del Ministero della Salute della Federazione Russa e dell'Accademia Russa di Scienze Mediche "Terapia antibatterica della tonsillite streptococcica (acuta) e faringite". Linee guida. M., 1999: “Le bicilline sono prescritte quando è impossibile eseguire un ciclo di trattamento di 10 giorni, con una storia reumatica, nonché focolai di infezione causati da streptococchi beta-emolitici di gruppo A nei collettivi. Nella tonsillite acuta da streptococco nei pazienti con fattori di rischio per lo sviluppo di febbre reumatica acuta (ereditarietà gravata, condizioni sociali sfavorevoli, ecc.), Si consiglia di utilizzare benzilpenicillina per 10 giorni, seguita da una singola iniezione di benzatilbenzilpenicillina. In altri casi, è richiesto solo un ciclo di antibiotici di 10 giorni. " Tuttavia, le regioni non hanno ricevuto istruzioni normative per annullare il vecchio ordine e, pertanto, in molti policlinici e ospedali continuano a rispettarlo. L'uso di immunomodulatori, compresi i lisati batterici, nonché agenti che normalizzano la biocenosi orale, è il modo più importante per prevenire il ripetersi dell'infezione da streptococco dell'orofaringe.

Letteratura

  1. Pokrovsky V.I., Briko N.I., Ryapis L.A. Streptococchi e streptococcosi. M.: Geotar-media, 2008.540 s.
  2. Gieseker K. E. Valutazione dello standard diagnostico dell'American Academy Pediatrics per la faringite da pyogenes dello streptococco: coltura di backup rispetto a test rapidi ripetuti dell'antigene // Pediatria. 2003; 111: 66-70.
  3. Krasnova E.I., Chretien S.O. Ottimizzazione della terapia per l'infezione da streptococco dell'orofaringe mediante lisati batterici // Infezioni da bambini. 2011, vol.10, n. 1, pag. 52-56.
  4. Dlugosz C. K., Chater R. W., Engle J. P. Uso appropriato di analgesici senza prescrizione medica in pazienti pediatrici // J Pediatr Health Care. 2006; 20 (5): 316–325.
  5. Geppe N.A., Zaitseva O.V. Concetto dei meccanismi della febbre nei bambini e dei principi della terapia antipiretica // Russian Medical Journal. 2003, vol.11, n. 1 (173), pag. 31-37.
  6. Krasnova E.I., Chretien S.O.Infezione da streptococco nei bambini: approcci moderni alla terapia antinfiammatoria // Bollettino russo di perinatologia e pediatria. 2010, n. 4, v. 55, pag. 76-80.

E. I. Krasnova, dottore in scienze mediche, professore
S.O. Chretien
A. V. Vasyunin, dottore in scienze mediche, professore

NSMU, Novosibirsk

Trattare un'infezione da mal di gola

Il contenuto dell'articolo

Come dimostra la pratica, le infezioni da streptococco non complicate durano non più di 5-7 giorni. Allo stesso tempo, i farmaci e le procedure di fisioterapia praticamente non influenzano la durata del decorso della malattia. L'obiettivo principale della terapia è prevenire complicazioni locali e sistemiche come sinusite, sinusite, pielonefrite, reumatismi, ecc. Il regime di trattamento include farmaci antimicrobici, antisettici e antinfiammatori, che prevengono la crescita di batteri gram-positivi e danni agli organi vitali.

Quando essere trattati?

Si consiglia di iniziare il trattamento dell'infezione da streptococco nella gola quando compaiono i primi sintomi patologici. Lo sviluppo della flora batterica nel tratto respiratorio può essere indicato da: febbre alta, gonfiore dei linfonodi sottomandibolari, tosse secca, deglutizione dolorosa, arrossamento della faringe, naso che cola, ecc. Se non combatti l'infezione, nel 5-6 ° giorno del decorso della malattia, è possibile che si verifichino focolai purulenti di infiammazione nelle mucose della laringofaringe.

La mancanza di un trattamento adeguato può causare l'ingresso di streptococchi nella circolazione sistemica, che è irta di sviluppo di meningite, glomerulonefrite o sepsi.

Complicanze sistemiche molto gravi di solito si verificano 2-3 settimane dopo l'infezione alla gola. Alcuni di essi sono caratterizzati da danni alle articolazioni, al cuore, ai polmoni e ai reni. Per prevenire conseguenze irreversibili, è consigliabile essere visitati da uno specialista per diverse settimane dopo il sollievo dei principali sintomi della malattia.

Metodi di trattamento

Come ottenere streptococco dalla gola? Lo schema classico di terapia include antibiotici della serie penicillina o cefalosporina. Tuttavia, i farmaci specifici possono essere selezionati solo dopo aver ottenuto i risultati della coltura batterica dalla faringe. La diagnostica preliminare consente di determinare la sensibilità della flora batterica a determinati antibiotici. Inoltre, lo specialista deve scoprire se il paziente ha una reazione allergica all'assunzione di agenti antimicrobici..

Convenzionalmente, i metodi per trattare l'infiammazione batterica nel sistema respiratorio possono essere suddivisi in tre tipi:

  1. farmaco;
  2. fisioterapia;
  3. chirurgico.

L'intervento chirurgico è prescritto per il trattamento delle infezioni da streptococco complicate da tonsillite purulenta, linfoadenite cronica, paratonsillite, ecc. Se i focolai di infiammazione purulenta non vengono eliminati nel tempo, nel tempo, i batteri patogeni porteranno a grave intossicazione del corpo e allo sviluppo di complicanze più gravi - sindrome da shock tossico, artrite reumatoide, endocardite.

Antibiotici sistemici

Gli antibiotici costituiscono la base del trattamento farmacologico per la flora streptococcica in gola. Contengono componenti che interferiscono con la replicazione (copia) del DNA patogeno o distruggono le loro strutture cellulari. Passare un corso di terapia antimicrobica consente di eliminare i batteri anaerobici non solo negli organi ENT, ma anche in tutto il corpo, impedendo lo sviluppo di infiammazione sistemica, ad es. sepsi.

Nelle fasi iniziali dello sviluppo dell'infezione, al paziente vengono prescritti farmaci penicillina. Se c'è una reazione allergica ai farmaci, i macrolidi o le cefalosporine saranno inclusi nel regime di trattamento. Il corso standard di terapia antimicrobica non dura più di 7-10 giorni.

È impossibile interrompere prematuramente il trattamento o modificare il dosaggio dei farmaci senza la raccomandazione del medico, in quanto ciò può portare a una ricomparsa di infiammazione purulenta nella gola.

A seconda della gravità della malattia ENT, al paziente possono essere prescritti antibiotici sotto forma di compresse o soluzioni iniettabili. Per distruggere gli streptococchi, tali farmaci sistemici vengono solitamente utilizzati come:

Quando si assumono farmaci antimicrobici orali, è indesiderabile abbandonare l'uso di probiotici. Consentono di ripristinare la normale microflora nell'intestino e quindi prevenire una riduzione dell'immunità generale. Durante il passaggio della terapia antimicrobica, si consiglia di utilizzare "Bifiform", "Linex" o "Apocil".

Antibiotici locali

Lo streptococco nella gola provoca infiammazione purulenta delle mucose non solo del laringofaringe, ma anche della cavità nasale. Pertanto, oltre agli antibiotici sistemici, gli agenti antimicrobici locali vengono spesso utilizzati sotto forma di aerosol, soluzioni di risciacquo, gocce nasali, ecc. Distruggono rapidamente i patogeni direttamente nei punti focali dell'infiammazione, accelerando così il processo di guarigione.

Preparazioni locali efficaci con spiccate proprietà antisettiche e antimicrobiche includono:

Gli antibiotici locali agiscono in modo superficiale, quindi possono essere utilizzati solo in aggiunta a farmaci sistemici.

I suddetti agenti possono essere usati per trattare la faringite batterica, la tonsillite, la laringite, la rinite, la sinusite e altre infiammazioni acute negli organi ENT. Dovrebbe essere chiaro che alcuni farmaci topici contengono fragranze e coloranti che causano reazioni allergiche. Pertanto, nel caso del trattamento dell'infezione da streptococco nei bambini, prima di utilizzare i fondi, è necessario consultare un medico..

Risciacquare con antisettici

L'angina purulenta è una malattia grave che si verifica sullo sfondo dello sviluppo della flora streptococcica nelle tonsille. L'infiammazione purulenta delle ghiandole può causare lo sviluppo di paratonsillite o un ascesso faringeo. Per prevenire l'infiammazione dei tessuti periaminali, le soluzioni di risciacquo antisettico sono incluse nel regime terapeutico. Perché sono bravi?

Gli antisettici aiutano a disinfettare le mucose e purificano le tonsille dal contenuto purulento. Il lavaggio sistematico dell'orofaringe e delle tonsille con disinfettanti può ridurre significativamente il numero di batteri patogeni nelle lesioni e quindi accelerare il processo di guarigione dei tessuti. Si raccomanda di trattare il mal di gola da streptococco con farmaci come:

Prima dell'uso, è consigliabile riscaldare le soluzioni di risciacquo a temperatura ambiente per prevenire l'ipotermia locale degli organi ENT..

La pulizia regolare della mucosa dalla placca viscosa e dal pus crea condizioni sfavorevoli per la riproduzione degli streptococchi. Se lavi almeno 3-4 volte al giorno, i principali sintomi di infiammazione delle tonsille scompaiono entro 4-5 giorni..

Espettorante

Una tosse secca è uno dei segni dello sviluppo dell'infezione da streptococco nel sistema respiratorio. Per ridurre la viscosità dell'espettorato e facilitarne l'escrezione, al paziente vengono prescritti mucolitici. Gli espettoranti aumentano la fluidità non solo dell'espettorato, ma anche dell'essudato purulento che si accumula nei focolai dell'infiammazione. L'assunzione di mucolitici aiuta a rimuovere il muco purulento dalla laringofaringe e dalla cavità nasale.

Per normalizzare la composizione biochimica del muco e ridurne la densità, di solito usano:

Con l'aiuto di espettoranti, faringite, laringite, sinusite, ecc. Possono essere curate. La rimozione del muco, che contiene un gran numero di streptococchi, può aumentare l'immunità locale e quindi accelerare il processo di guarigione.

Antistaminici

Come trattare le infezioni da streptococco? Va notato che la flora streptococcica provoca reazioni infettive e allergiche nel tratto respiratorio. In altre parole, i prodotti di scarto degli streptococchi provocano allergie, a seguito delle quali le mucose si gonfiano. Per ridurre la gravità delle reazioni allergiche, si consiglia di utilizzare antistaminici.

I farmaci antiallergici sono obbligatori inclusi nel regime terapeutico per le malattie ORL nei bambini piccoli. Il corpo del bambino è suscettibile all'allergia, quindi, senza assumere i farmaci appropriati, è possibile lo sviluppo della stenosi della faringe e, in alcuni casi, persino l'asfissia. I sintomi allergici stimolano la sintesi dei cosiddetti mediatori infiammatori, che moltiplicano la gravità delle reazioni infiammatorie nel sistema respiratorio.

Per facilitare il decorso dell'infiammazione batterica, al paziente viene prescritto:

Alcuni farmaci antiallergici non devono essere assunti parallelamente agli antibiotici, in quanto ciò può portare a un'interruzione del sistema cardiovascolare.

Durante la gravidanza, non è raccomandato l'uso di antistaminici, che riducono il tono muscolare o inducono agitazione psicomotoria..

Per ridurre la probabilità di reazioni avverse, le donne durante la gestazione possono usare solo "Clemastine" o "Fexofenadine".

I FANS sono farmaci antinfiammatori non steroidei che possono essere utilizzati nel trattamento delle infezioni da streptococco. Hanno pronunciate proprietà analgesiche, antinfiammatorie e antipiretiche, che aiutano ad eliminare il mal di gola acuto, il gonfiore delle mucose e l'alta temperatura..

Quando scelgono i farmaci per i bambini, si concentrano principalmente sulla probabilità di reazioni allergiche. Al momento, solo due farmaci soddisfano tutti i criteri di sicurezza: "paracetamolo" e "ibuprofene". Per il trattamento degli adulti, lo spettro dei farmaci antinfiammatori farmaceutici si sta espandendo. Per ridurre la gravità dei sintomi dell'infiammazione, è possibile utilizzare:

I FANS contengono sostanze che interferiscono con la produzione dell'enzima cicloossigenasi. È lui che prende parte alla sintesi di serotonina e istamina, che sono mediatori dell'infiammazione. Tuttavia, va tenuto presente che i farmaci non steroidei possono essere utilizzati solo in aggiunta alla principale terapia antibiotica..

Terapia KUF

La terapia KUV è uno dei metodi di fototerapia, durante i quali la cavità nasale e il laringofaringe sono irradiati con radiazioni ultraviolette a onde corte (KUV). La terapia della luce è una delle procedure di fisioterapia più efficaci nel trattamento dell'infiammazione infettiva. L'irradiazione UF ha un effetto distruttivo sulle strutture cellulari degli streptococchi, che porta alla loro morte e, di conseguenza, a una diminuzione delle reazioni infiammatorie.

Le indicazioni per la fototerapia sono:

  • tonsillite;
  • rinite cronica;
  • sphenoiditis;
  • rinosinusite;
  • sinusite;
  • ethmoiditis;
  • laringite.

In che modo le radiazioni KUV influenzano il corpo? I raggi ultravioletti provocano mutazioni nel genoma degli streptococchi, a seguito dei quali il loro DNA perde la sua capacità di replicarsi. La violazione della funzione riproduttiva dei batteri porta inevitabilmente alla loro morte e alla diminuzione della gravità dei sintomi di intossicazione - perdita di appetito, mal di testa, affaticamento cronico, apatia, ecc..

Importante! Non è possibile ricorrere alla fototerapia per la circolazione cerebrale compromessa e disturbi mentali.

Per ottenere un netto miglioramento del benessere, la fisioterapia viene eseguita in corsi. Nel trattamento dell'infiammazione acuta nella gola, si consiglia di eseguire almeno 10-15 sessioni di terapia KUF. A causa del fatto che l'irradiazione a onde corte ha un effetto battericida, immunostimolante e antinfiammatorio, l'effetto della fisioterapia sarà evidente dopo 3-4 procedure.

Etnoscienza

La medicina alternativa è utilizzata in aggiunta ai tradizionali trattamenti farmacologici per le infezioni batteriche della gola. Per ridurre il numero di streptococchi nel tratto respiratorio, vengono utilizzate soluzioni di risciacquo a base di camomilla, eucalipto, echinacea, rosa canina, luppolo, ecc..

La sanificazione dell'orofaringe normalizza i processi redox nei tessuti e quindi accelera la rigenerazione delle mucose interessate. Per preparare una soluzione antisettica, è possibile utilizzare le seguenti ricette:

  1. usando un frullatore, macina 20 g di filo secco e versalo con ½ acqua bollente; gargarismi con infusione tesa 3-4 volte al giorno;
  2. tritare i luppoli e coprire con 2 cucchiai. l. materie prime ½ acqua calda; portare a ebollizione il liquido e filtrare attraverso la garza;
  3. Versare 15 g di corteccia di salice con 300 ml di acqua e portare ad ebollizione; aggiungere 2-3 gocce di olio essenziale di olivello spinoso al brodo filtrato.

Cipolle fresche e aglio hanno proprietà immunostimolanti. Si consiglia di consumarli durante i pasti in previsione di malattie stagionali. Le verdure contengono fitoncidi e tannini, che inibiscono l'attività dei microrganismi opportunistici, che riduce notevolmente il rischio di infiammazione batterica nella mucosa della gola.

Streptococco di gruppo A: tipi di batteri, vie di infezione e sintomi, diagnosi, metodi di trattamento per bambini e adulti

Non una sola persona è immune dalla penetrazione dell'infezione nel corpo. Esistono molti microrganismi patogeni. Tra l'enorme numero di batteri, i patogeni più comuni delle malattie infettive sono gli streptococchi, appartenenti al gruppo A. Questi sono microrganismi di forma rotonda che si moltiplicano in coppie o formano colonie che assomigliano a una catena. Questo tipo di streptococco è la causa di numerose patologie infettive e infiammatorie.

Cos'è lo streptococco di gruppo A.

Questi sono batteri microscopici che sembrano palle. Il diametro delle cellule di streptococco è di 0,5-1 micron. Sono immobili, poiché non hanno né code, né flagelli, né ciglia. Molti ceppi di batteri formano una capsula dove crescono sotto forma di colonie viscide. Lo streptococco (streptococco) è un microbo gram-positivo con attività biochimica. Produce streptolisina, desossiribonucleasi, streptochinasi, ialuronidasi e altri enzimi che sono fattori di aggressione batterica.

La classificazione degli streptococchi si basa sul tipo di emolisi (distruzione) dei globuli rossi degli eritrociti. I medici distinguono l'agente patogeno per le proprietà sierologiche e i sierogruppi sono indicati in maiuscolo. Lo streptococco alfa-emolitico provoca emolisi incompleta e beta-emolitico - completo. Il secondo tipo è diviso in base alla struttura della parete cellulare in gruppi da A a U. I più attivi dal punto di vista medico sono gli streptococchi beta-emolitici del gruppo A. Vivono nella faringe nell'uomo e causano una varietà di malattie.

Percorsi di trasmissione

Lo streptococco beta-emolitico di gruppo A (Streptococcus pyogenes) viene trasmesso in molti modi. L'infezione più comune si verifica esternamente da un corriere malato. Modi di trasmissione dell'infezione:

  • Airborne. La diffusione dell'infezione avviene attraverso la tosse, il parlare, lo starnuto. I batteri vengono prima diffusi nell'aria e poi ingeriti da una persona sana.
  • Contatto e famiglia. Infezione attraverso effetti personali di una persona malata o mani sporche.
  • Alimentare. L'infezione si verifica attraverso il cibo che non è stato cotto.
  • Sessuale. L'infezione viene trasmessa durante i rapporti non protetti.
  • Intrauterina. L'infezione si verifica da una madre incinta a un bambino.

Esiste anche un meccanismo di trasmissione artificiale del patogeno. L'infezione artificiale si verifica negli ospedali durante le procedure invasive (nello studio dentistico, quando si rimuovono le tonsille o le adenoidi). Lo streptococco pyogenes, come altre specie di streptococco, appare rapidamente. La durata del periodo di incubazione è in media da 1 a 5 giorni.

Quali sono le cause delle malattie

Il gruppo A comprende batteri particolarmente pericolosi, poiché distruggono completamente i globuli rossi a causa delle sostanze chimiche secrete e quindi causano gravi complicazioni. Il tipo presentato di streptococco, che sale sulle mucose di un bambino o di un adulto, non causa sempre un processo infiammatorio. Con una buona immunità, i batteri vengono rapidamente distrutti. Con un sistema immunitario umano mal funzionante, lo streptococco provoca vari disturbi infettivi e infiammatori, tra cui:

  • faringite;
  • tonsillite;
  • impetigine;
  • pyoderma;
  • paraproctitis;
  • vaginite;
  • sepsi;
  • polmonite;
  • endocardite;
  • pericardite;
  • osteomielite;
  • artrite purulenta;
  • miosite;
  • flemmone;
  • onfalite;
  • scarlattina;
  • erisipela;
  • sindrome da shock tossico;
  • fascite necrotizzante;
  • reumatismi;
  • glomerulonefrite acuta.

Sintomi

Il quadro clinico della malattia può differire, a seconda dell'età del paziente, dell'organo interessato e della presenza di malattie concomitanti. In un bambino, la malattia si manifesta più rapidamente. Innanzitutto, si verificano brividi, dopo di che si osservano i seguenti sintomi:

  • nausea e vomito;
  • scarico dal naso verde o giallo;
  • diminuzione dell'appetito;
  • linfonodi ingrossati;
  • mal di gola e mal di gola;
  • aumento della temperatura corporea a velocità elevate.

Negli adulti, le infezioni da streptococco sono spesso molto gravi. I pazienti hanno gli stessi segni della malattia che sono caratteristici dei bambini, ma sono più pronunciati. Dai primi giorni di infezione, c'è:

  • La febbre è la reazione difensiva del corpo all'attività streptococcica.
  • Come risultato del rilascio di veleni tossici da parte di microrganismi patogeni, si verifica intossicazione del corpo, manifestata da debolezza generale, mal di testa, muscoli e dolori articolari.
  • Se i batteri sono localizzati in un punto in una grande colonia, si verifica un'infiammazione locale. Su una parte del corpo compaiono eruzioni cutanee, gonfiore, prurito, suppurazione..
  • Se la pressione sanguigna si abbassa, questo indica un cuore instabile..
  • A causa della localizzazione degli streptococchi di gruppo A sulla mucosa delle tonsille e della faringe, si verificano processi infiammatori nella gola: dolore durante la deglutizione, arrossamento e gonfiore, formazione di pus.
  • Se si sviluppa un'infezione da streptococco sulla mucosa dei bronchi, si verifica la bronchite, caratterizzata da manifestazioni come tosse, mancanza di respiro, febbre fino a 38-39 ° C.
  • Nella grave fase dell'infezione, si verifica la necrosi dei tessuti. È accompagnato da un focus di infiammazione sotto la pelle, dolore alla palpazione, gonfiore.
Impetigine streptococcica e stafilococcica: sintomi Guarda il video

Streptococco nelle donne in gravidanza

Durante il periodo di attesa del bambino, il sistema immunitario della donna si indebolisce, quindi il corpo della donna incinta diventa vulnerabile a varie infezioni. Lo streptococco di gruppo A può provocare parto prematuro, sanguinamento, aborto spontaneo, congelamento fetale. L'infezione di una donna incinta spesso porta alla rottura delle membrane, allo scarico del liquido amniotico e al trasferimento dell'agente patogeno al bambino. Lo streptococco durante la gravidanza è pericoloso non solo per la madre, ma anche per l'embrione e quindi per il neonato. I segni di infezione dipendono da dove si alleva:

  • Nel reumatismo, i batteri distruggono i tessuti connettivi delle articolazioni, dei reni, del fegato e di altri organi.
  • Con l'osteomielite, la sostanza ossea si spegne;.
  • Con la foruncolosi, i follicoli piliferi si infiammano..
  • Con sepsi, si formano ascessi sul cervello, polmoni, fegato, reni.

Se una donna incinta ha un'infezione del sistema urinario, c'è un'alta probabilità di parto morto o aborto spontaneo. Dopo il parto, esiste il rischio di sviluppare endometrite, soprattutto con un taglio cesareo. Se c'è stata un'infezione del feto, il neonato può sviluppare sepsi nelle prime ore di vita e 10 giorni dopo la nascita - meningite.

Diagnostica

Esistono diversi modi per identificare le infezioni da streptococco di gruppo A. Per determinare l'agente patogeno, vengono effettuati i seguenti studi medici:

  • Semina batteriologica. Il biomateriale prelevato dal paziente (espettorato, muco, saliva, sangue, urina) viene esaminato per il rilascio di un agente patogeno separato.
  • Metodo sierologico. Viene rilevata la quantità di anticorpi dell'agente patogeno nel sangue del paziente.
  • Metodo PCR. La reazione a catena della polimerasi si basa sull'identificazione di specifici frammenti di DNA di streptococco. Il materiale per il test della PCR è il plasma sanguigno, raschiato dall'orofaringe, arrossamento dai polmoni, espettorato, saliva. Il metodo consente di identificare l'agente patogeno nella prima fase della malattia.

L'analisi PCR per l'infezione da streptococco è prescritta per i pazienti con malattie broncopolmonari, donne in gravidanza e operatori sanitari. Si consiglia di donare il sangue prima di iniziare il trattamento antibiotico e il resto del biomateriale prima di eseguire misure mediche e diagnostiche in queste aree. Quando vengono rilevati streptococchi beta-emolitici, il medico indica il tipo di batteri, il numero di colonie adulte, la sensibilità dei microrganismi a determinati farmaci.

Trattamento

La terapia principale per l'infezione da streptococco di gruppo A comprende l'assunzione di antibiotici e farmaci che normalizzano la microflora intestinale (Acipol, Linex). Il medico prescrive anche la vitamina C per rafforzare il sistema immunitario e rimuovere le tossine dal corpo. Il trattamento della gola include gargarismi (soda, sale, furacilina, iodio) e bere molti liquidi (fino a 3 litri di liquido caldo al giorno). Utili anche le medicine tradizionali con effetti diuretici: bere un decotto di lamponi, mangiare aglio e cipolle.

Antibiotici per infezione da streptococco

Le medicine più efficaci contro i batteri della famiglia dello streptococco sono gli antibiotici dei gruppi cefalosporina e penicillina. Il meccanismo d'azione dei farmaci antibatterici della serie di penicilline (benzilpenicillina, fenossimetilpenicillina, oxacillina) si basa su una violazione della permeabilità dei procarioti (cellule di microrganismi), a seguito della quale sostanze estranee entrano nel batterio, causandone la morte. Le penicilline sono più efficaci contro la divisione e la crescita di microrganismi patogeni.

Le cefalosporine (Cefuroxime-Ascetil, Suprax) sopprimono la sintesi di mureine (componenti della parete cellulare batterica), determinando la formazione di una cellula difettosa, che è incompatibile con la sua attività vitale. Se il paziente è intollerante a questi gruppi di antibiotici, il medico prescrive i macrolidi (spiramicina, leucomicina). Questi sono farmaci antibatterici di origine naturale con effetti batteriostatici. Il loro meccanismo d'azione si basa sull'arresto della crescita dei batteri inibendo la sintesi proteica della cellula vivente del patogeno..

È importante che un medico prescriva antibiotici contro lo streptococco. È stata osservata la formazione di un'alta resistenza dello streptococco ai farmaci antibatterici, pertanto è inaccettabile una scelta indipendente di medicinali e la loro assunzione incontrollata. Nella prima fase del trattamento, il medico di solito prescrive antibiotici ad ampio spettro per arrestare rapidamente i sintomi gravi del paziente. Dopo una diagnosi approfondita, vengono prescritti farmaci con uno spettro ristretto di azione che interessano specifici ceppi batterici. Antibiotici popolari contro stafilococco di gruppo A:

  • Ampicillina. Farmaco antibatterico del gruppo di penicilline semisintetiche. Disponibile sotto forma di compresse e polvere per iniezioni intramuscolari e endovenose. Quando somministrato per via orale, il dosaggio medio è di 250-500 mg / die per gli adulti e 125-250 mg / die per i bambini. Il corso del trattamento va da 5 giorni a 3 settimane. Se il farmaco viene utilizzato in modo errato, possono verificarsi reazioni collaterali sotto forma di orticaria, dolori articolari, shock anafilattico. La controindicazione all'uso del farmaco è disfunzione epatica, leucemia linfatica, mononucleosi, ipersensibilità alle penicilline.
  • Cefuroxime. Antibiotico cefalosporinico di seconda generazione. Il regime di dosaggio viene impostato individualmente, a seconda della gravità del decorso del processo infettivo e della localizzazione dell'agente patogeno. Somministrato per via orale, intramuscolare, endovenosa. La dose orale media per gli adulti è di 250-500 mg / giorno, per i bambini - 125-250 mg / giorno. Il corso del trattamento è di 7-10 giorni. Durante l'assunzione del farmaco, possono verificarsi effetti collaterali sotto forma di reazioni allergiche cutanee, nausea, vomito, diarrea, candidosi, nefrite interstiziale. Controindicazione da usare: ipersensibilità alle cefalosporine.
  • Eritromicina. Farmaco antibatterico del gruppo macrolidico. Il regime posologico per gli adulti è di 1-4 g / giorno, per i bambini - 20-50 mg / giorno. Il corso terapeutico dura 5-14 giorni. Dopo la completa scomparsa dei sintomi della malattia, il trattamento con il farmaco deve essere continuato per altri 2 giorni. Possibile sviluppo di reazioni avverse dal sistema digestivo (nausea, vomito, dolore addominale), organi sensoriali (tinnito, perdita dell'udito), sistema cardiovascolare (tachicardia, fibrillazione atriale). Controindicazioni all'uso del farmaco: una storia di ittero, compromissione della funzionalità epatica, ipersensibilità ai macrolidi.

Prevenzione

Per non contrarre lo streptococco, è necessario osservare gli standard di igiene e condurre uno stile di vita sano. Le misure preventive includono:

  • frequente igiene delle mani;
  • pulizia regolare dei denti;
  • sciacquare la bocca;
  • attività fisica;
  • indurimento;
  • dieta bilanciata;
  • evitare lo stress;
  • trattamento tempestivo di malattie infettive e croniche.