Cefalosporine 3 generazioni: un elenco di farmaci per gruppo

I farmaci antibatterici sono divisi in diversi gruppi in base al meccanismo d'azione e alla sostanza attiva. Una di queste è la cefalosporina, classificata per generazione: dalla prima alla quinta. Il terzo si distingue per una maggiore efficienza contro i batteri gram-negativi, inclusi streptococchi, gonococchi, Pseudomonas aeruginosa, ecc. Questa generazione comprende cefalosporine per uso interno e parenterale. Sono chimicamente simili alle penicilline e possono sostituirle se si è allergici a tali antibiotici..

Classificazione delle cefalosporine

Questo termine descrive un gruppo di antibiotici beta-lattamici semisintetici prodotti dalla "cefalosporina C". È prodotto dai funghi Cephalosporium Acremonium. Secernono una sostanza speciale che inibisce la crescita e la riproduzione di vari batteri gram-negativi e gram-positivi. All'interno della molecola di cefalosporina, c'è un nucleo comune costituito da composti biciclici sotto forma di diidrotiazina e anelli beta-lattamici. Tutte le cefalosporine per bambini e adulti sono divise in 5 generazioni, a seconda della data di scoperta e dello spettro di attività antimicrobica:

  • Primo. La cefalosporina parenterale più comune in questo gruppo è Cefazolina, cefalessina orale. Sono utilizzati per i processi infiammatori della pelle e dei tessuti molli, più spesso per la prevenzione delle complicanze postoperatorie.
  • Secondo. Questo include farmaci Cefuroxime, Cefamandol, Cefaclor, Ceforanid. Hanno una maggiore attività contro i batteri gram-positivi rispetto alle cefalosporine di prima generazione. Efficace per la polmonite, combinato con macrolidi.
  • Terzo. In questa generazione vengono assegnati antibiotici Cefixime, Cefotaxime, Ceftriaxone, Ceftizoxime, Ceftibuten. Sono altamente efficaci nelle malattie causate da batteri Gram-negativi. Utilizzato per infezioni del tratto respiratorio inferiore, intestino, infiammazione del tratto biliare, meningite batterica, gonorrea.
  • Il quarto. I rappresentanti di questa generazione sono gli antibiotici Cefepim, Cefpir. Può colpire le enterobatteriacee resistenti alle cefalosporine di prima generazione.
  • Quinto. Hanno uno spettro di attività degli antibiotici cefalosporinici di quarta generazione. Agiscono su una flora resistente alle penicilline e agli aminoglicosidi. Efficace in questo gruppo di antibiotici sono Ceftobiprol, Zefter.

L'effetto battericida di tali antibiotici è dovuto all'inibizione (inibizione) della sintesi del peptidoglicano, che è la parete principale strutturale dei batteri. Le caratteristiche comuni delle cefalosporine includono quanto segue:

  • buona tolleranza dovuta al numero minimo di effetti collaterali rispetto ad altri antibiotici;
  • alto sinergismo con gli aminoglicosidi (in combinazione con essi, mostrano un effetto maggiore che separatamente);
  • manifestazione di una reazione allergica crociata con altri farmaci beta-lattamici;
  • impatto minimo sulla microflora intestinale (bifidobatteri e lattobacilli).

Cefalosporine di terza generazione

Questo gruppo di cefalosporine, a differenza delle due generazioni precedenti, ha uno spettro d'azione più ampio. Un'altra caratteristica è un'emivita più lunga, grazie alla quale il farmaco può essere assunto solo una volta al giorno. I vantaggi includono la capacità delle cefalosporine di terza generazione di superare la barriera emato-encefalica. Per questo motivo, sono efficaci contro le lesioni batteriche e infiammatorie del sistema nervoso. L'elenco delle indicazioni per l'uso delle cefalosporine di terza generazione comprende le seguenti malattie:

  • meningite di natura batterica;
  • infezioni intestinali;
  • gonorrea;
  • cistite, pielonefrite, pielite;
  • bronchite, polmonite e altre infezioni del tratto respiratorio inferiore;
  • infiammazione del tratto biliare;
  • shigillosis;
  • tifo;
  • colera;
  • otite.

Cefalosporine di 3a generazione in compresse

Le forme orali di antibiotici sono convenienti da usare e possono essere utilizzate per la terapia complessa a casa per le infezioni di eziologia batterica. Le cefalosporine orali sono spesso prescritte in un regime di terapia graduale. In questo caso, gli antibiotici vengono prima somministrati per via parenterale, quindi passano a forme che vengono assunte per via orale. Quindi, le cefalosporine orali in compresse sono rappresentate dai seguenti farmaci:

Cefix

Il principio attivo di questo farmaco è il cefixime triidrato. L'antibiotico è presentato sotto forma di capsule con un dosaggio di 200 mg e 400 mg, una sospensione con un dosaggio di 100 mg. Il prezzo del primo è di 350 rubli, il secondo è di 100-200 rubli. Cefixime è usato per malattie di natura infettiva e infiammatoria causate da pneumococchi e streptococchi pirrolidonil peptidasi:

  • bronchite acuta;
  • infezioni intestinali acute;
  • polmonite acuta;
  • otite media;
  • ricadute di bronchite cronica;
  • faringite, sinusite, tonsillite;
  • infezioni del tratto urinario non complicate.

Le capsule di Cefixim sono assunte ai pasti. Sono ammessi per pazienti di età superiore ai 12 anni. Viene mostrato un dosaggio di 400 mg di Cefixima al giorno. Il trattamento si basa sull'infezione e sulla sua gravità. Ai bambini da sei mesi a 12 anni viene prescritta Cefixime sotto forma di sospensione: 8 mg / kg di peso corporeo 1 volta o 4 mg / kg 2 volte al giorno. Indipendentemente dalla forma di rilascio, Cefix è vietato in caso di allergia agli antibiotici del gruppo cefalosporine. Dopo aver assunto il farmaco, tali reazioni collaterali possono svilupparsi:

  • diarrea;
  • flatulenza;
  • dispepsia;
  • nausea;
  • mal di stomaco;
  • eruzioni cutanee;
  • orticaria;
  • prurito;
  • mal di testa;
  • vertigini;
  • leucopenia;
  • trombocitopenia.

Cefodox

L'effetto battericida di questo antibiotico è dovuto alla composizione di cefpodoxima. La forma di rilascio di questo farmaco è compresse e polvere. Le sospensioni sono preparate da quest'ultimo. Indipendentemente dal modulo di rilascio, Cefodox è usato per trattare:

  • pielonefrite, cistite lieve o moderata;
  • tonsillite, faringite, laringite, sinusite, otite media;
  • polmonite, bronchite;
  • uretrite, proctite, cervicite gonococcica;
  • lesioni infettive della pelle, delle articolazioni, delle ossa e dei tessuti molli.

L'uso di Cefodox non è praticato nelle persone con ipersensibilità alla composizione del farmaco. Sotto forma di compresse, l'antibiotico non è prescritto per i bambini di età inferiore ai 12 anni, sotto forma di sospensione - fino a 5 mesi di età, con intolleranza al galattosio, sindrome da malassorbimento, deficit di lattasi. Il dosaggio di Cefodox è determinato come segue:

  • 200-400 mg al giorno - per pazienti di età superiore a 12 anni (dose media);
  • 200 mg - per malattie infettive del sistema respiratorio e genito-urinario;
  • 400 mg - per bronchite o polmonite.

Il corso della terapia continua come prescritto dal medico. La sua durata media dipende dal decorso della malattia ed è stabilita da uno specialista. Il prezzo del farmaco è di circa 350-400 rubli. L'elenco degli effetti collaterali di Cefodox comprende i seguenti sintomi:

  • eruzione cutanea;
  • prurito della pelle;
  • mal di testa;
  • diarrea;
  • vomito, nausea;
  • eosinofilia;
  • un aumento dei livelli plasmatici di creatinina e urea;
  • violazione di trombocitopoiesi e leucocitopoiesi.

Panzef

Questo rappresentante delle cefalosporine di terza generazione si basa sul cefexime. Puoi comprare Pancef sotto forma di compresse e granuli. Sono indicati per il trattamento di malattie infettive di vari sistemi corporei:

  • Urinario. Pancef è efficace per l'uretrite e la cervicite gonococciche.
  • Respiratorio. Questo antibiotico è indicato per bronchite acuta e cronica, tracheite, polmonite.
  • Organi ENT. Pancef è prescritto per otite media, faringite, sinusite infettiva, tonsillite.

Le controindicazioni per questo farmaco includono la sensibilità alle penicilline e cefalosporine, agli anziani e fino a sei mesi di età. Il dosaggio viene determinato tenendo conto dei seguenti principi:

  • 8 mg / kg 1 volta o 4 mg / kg 2 volte al giorno - per pazienti di età superiore ai 12 anni;
  • 400 mg - il massimo del farmaco al giorno;
  • 400 mg per 7-10 giorni, 1 volta al giorno - per la gonorrea senza complicazioni.

I bambini di età inferiore a 12 anni sono invitati a somministrare Panzef sotto forma di sospensione. Il dosaggio è determinato dal pediatra, tenendo conto dell'età del piccolo paziente:

  • 8 mg / kg 1 volta o 4 mg / kg 2 volte al giorno (6-12 ml di sospensione) - per bambini di 5-15 anni;
  • 5 ml di sospensione - per bambini dai 2 ai 4 anni;
  • 2,5-4 ml di sospensione - per bambini da 6 mesi a un anno.

Il costo di 6 compresse di Pancef da 400 mg è di 350 rubli, 5 ml di sospensione è di 550 rubli. Gli effetti collaterali del farmaco compaiono più spesso nel tratto digestivo, ma ci sono altre reazioni:

  • anoressia;
  • disbiosi;
  • vertigini;
  • febbre;
  • flatulenza;
  • nausea;
  • disbiosi;
  • vomito;
  • ittero;
  • bocca asciutta;
  • iperbilirubinemia;
  • glossite;
  • stomatite;
  • nefrite;
  • iperemia della pelle;
  • eosinofilia;
  • orticaria.

Spectraceph

La cefalosporina Spectracef di terza generazione esiste solo in forma di compresse. Il suo principio attivo è cefditoren alla dose di 200 mg o 400 mg. I microrganismi che causano tali patologie sono sensibili a questa sostanza:

  • Malattie del tratto respiratorio superiore, tra cui sinusite acuta e tonsillofaringite.
  • Infezioni semplici del grasso sottocutaneo e della pelle, tra cui impetigine, ascesso, follicolite, ferite infette, furunculosi.
  • Infezioni del tratto respiratorio inferiore come polmonite acquisita in comunità. Ciò include anche periodi di recidiva di bronchite cronica..

Devi prendere Spectracef con un liquido, e meglio dopo un pasto. La dose raccomandata è determinata dal tipo di infezione e dalla sua gravità:

  • 200 mg ogni 12 ore per 5 giorni - con esacerbazione della bronchite;
  • 200 mg ogni 12 ore per 10 giorni - per infezioni della pelle, sinusite, faringotonsillite;
  • 200 mg ogni 12 ore per 4-5 giorni - per polmonite acquisita in comunità.

Rispetto ad altre cefalosporine, Spectracef ha un costo più elevato - 1300-1500 rubli. È meglio chiarire l'elenco degli effetti collaterali nelle istruzioni dettagliate per il farmaco, poiché sono numerosi. Le controindicazioni per Spectracef includono:

  • allergia ai farmaci costituenti e alle penicilline;
  • bambini sotto i 12 anni;
  • ipersensibilità alle proteine ​​della caseina;
  • insufficienza epatica;
  • allattamento;
  • gravidanza;
  • degenza ospedaliera in emodialisi.

zedex

Una capsula di Cedex contiene 400 mg di ceftibutene diidrato, 1 g di questo preparato in polvere contiene 144 mg di questo ingrediente attivo. Il loro prezzo varia da 500 a 650 rubli. L'elenco delle indicazioni per entrambe le forme di rilascio di farmaci comprende le seguenti malattie:

  • enterite e gastroenterite nei bambini causate da Escherichia coli o ceppi del genere Shigella e Salmonella;
  • otite media;
  • polmonite, bronchite, scarlattina, faringite, sinusite acuta, tonsillite;
  • infezioni del tratto urinario.

Zedex è controindicato in caso di allergia alle penicilline, intolleranza alle cefalosporine, grave insufficienza renale e in pazienti in emodialisi. Limiti di età: la sospensione è consentita da 6 mesi, capsule - da 10 anni. Il dosaggio è determinato come segue:

  • 400 mg ogni giorno - per sinusite acuta e bronchite;
  • 200 mg ogni 12 ore per 10 giorni - con polmonite acquisita in comunità;
  • Sospensione di 9 mg / kg - per bambini da sei mesi a 10 anni.

Il trattamento dura in media 5-10 giorni. Con le lesioni di Streptococcus pyogenes, la terapia dovrebbe durare per almeno 10 giorni. Elenco di possibili reazioni avverse:

  • sonnolenza;
  • dispepsia;
  • anemia;
  • eosinofilia;
  • gastrite;
  • mal di testa;
  • vertigini;
  • convulsioni;
  • orticaria;
  • nausea;
  • trombocitosi;
  • chetonuria;
  • alterazioni del gusto;
  • dolore addominale.

Suprax

Il farmaco Suprax è disponibile sotto forma di compresse dispersibili, cioè solubili in acqua. Ciascuno contiene 400 mg di cefixima. Il costo di 7 compresse è di circa 800 rubli. Elenco delle indicazioni per l'uso di Suprax:

  • gonorrea semplice dell'uretra o della cervice;
  • shigellosi;
  • l'angina è agranulocitica;
  • bronchite acuta;
  • infezioni del tratto urinario;
  • faringite di un decorso acuto;
  • otite media, sinusite, tonsillite.

Non è possibile utilizzare Suprax per colite, insufficienza renale, gravidanza, colite e in età avanzata. Puoi prendere il farmaco indipendentemente dal cibo. La dose giornaliera è calcolata come segue:

  • 400 mg per 1-2 dosi - con un peso corporeo superiore a 50 kg;
  • 200 mg alla volta - con un peso da 25 a 50 kg.

Con la gonorrea, il trattamento dura 1 giorno, con lievi infezioni del sistema genito-urinario - 3–7 giorni, con angina - 1–2 settimane. Per preparare una sospensione, una compressa deve essere frantumata e versata con una piccola quantità di acqua, quindi agitata bene. Elenco degli effetti collaterali su Suprax:

  • nefrite;
  • eruzione cutanea;
  • orticaria;
  • mal di testa;
  • stipsi;
  • vomito;
  • prurito della pelle;
  • nausea;
  • dolore nella regione epigastrica;
  • sanguinamento;
  • disfunzione renale.

Polvere

Per preparare una soluzione iniettabile, le cefalosporine di terza generazione vengono utilizzate in polvere. Quando iniettati per via intramuscolare, i farmaci hanno un effetto più rapido e raramente causano reazioni collaterali, poiché entrano nel corpo bypassando il tratto digestivo. Inoltre, gli antibiotici cefalosporinici in polvere vengono utilizzati per coloro che, a causa delle loro caratteristiche fisiologiche, non possono assumere pillole. Da questa forma di medicina, puoi preparare una sospensione che è più facile da dare ai bambini..

Fortum

Il principio attivo di Fortum è la ceftazidima alla dose di 250, 500, 1000 o 200 mg. Il farmaco viene presentato come una massa bianca in polvere per la preparazione di soluzioni per iniezioni. Il costo di 1 g è di 450 rubli, 0,5 g - 180 rubli. L'elenco delle indicazioni per l'uso di Fortuma comprende infezioni:

  • il tratto respiratorio, comprese le lesioni associate alla fibrosi cistica;
  • Organi ENT;
  • organi del sistema muscolo-scheletrico;
  • tessuto sottocutaneo e pelle;
  • tratto urinario;
  • infezioni da dialisi;
  • in pazienti con immunità soppressa;
  • meningite, batteriemia, peritonite, setticemia, ustioni infette.

Fortum è controindicato in caso di sensibilizzazione a ceftazidima, penicilline e antibiotici del gruppo cefalosporinico di terza generazione. Con cautela, il farmaco è prescritto per le donne in gravidanza e in allattamento, con insufficienza renale e in combinazione con aminoglicosidi. La dose giornaliera è selezionata come segue:

  • il dosaggio al giorno non deve superare i 6 g;
  • agli adulti vengono somministrati 1-6 g, suddivisi in 2-3 dosi;
  • con immunità ridotta e forme gravi di infezione, vengono somministrati 2 g 2-3 volte o 3 g 2 volte;
  • in caso di danno al tratto urinario, vengono iniettati 0,5-1 g 2 volte.

Le reazioni avverse dopo la somministrazione di Fortum possono manifestarsi da quasi tutti i sistemi e gli organi. Più spesso, i pazienti notano:

  • nausea;
  • diarrea;
  • vomito;
  • candidosi delle mucose della bocca e della faringe;
  • dolore addominale;
  • vertigini;
  • febbre;
  • parestesia;
  • tremore;
  • convulsioni;
  • Edema di Quincke;
  • neutropenia;
  • tromboflebite;
  • orticaria;
  • prurito, eruzione cutanea.

Tizim

Questo antibiotico si basa sulla ceftazidima. Una bottiglia di Tizim contiene 1 g del principio attivo indicato. Il prezzo del farmaco è di 300-350 rubli. L'elenco delle malattie per le quali Tizim è efficace comprende le seguenti patologie:

  • sepsi;
  • colangite;
  • peritonite;
  • infezioni di ossa, pelle, articolazioni, tessuti molli;
  • pielonefrite;
  • ustioni e ferite infette;
  • infezioni causate da emodialisi e dialisi peritoneale.

Il dosaggio viene fissato individualmente per ciascun paziente, tenendo conto della localizzazione e della gravità della malattia. Il farmaco viene somministrato per via intramuscolare o endovenosa nei seguenti dosaggi:

  • 0,52 g ogni 8-12 ore - per adulti;
  • 30-50 mg per 1 kg di peso corporeo 2-3 volte al giorno - per bambini da 1 mese a 12 anni;
  • 30 mg / kg / giorno Con un intervallo di 12 ore - per bambini di età inferiore a 1 mese.

È consentito immettere un massimo di 6 g di Tizim al giorno. Una controindicazione all'uso di questo farmaco è l'elevata sensibilità alla ceftazidima. I potenziali effetti collaterali includono:

  • nausea;
  • epatite;
  • ittero colestatico;
  • eosinofilia;
  • diarrea;
  • ipoprotrombinemia;
  • nefrite interstiziale;
  • candidosi;
  • flebite;
  • indolenzimento nel sito di iniezione.

Interazioni farmacologiche

Quando si usano cefalosporine di 3 generazioni mentre si beve alcol, c'è un alto rischio di sviluppare un effetto simile al disulfiram. Questa deviazione è simile allo stato del corpo con avvelenamento da alcol etilico. In questo contesto, il paziente sviluppa un'avversione per l'alcol. L'effetto persiste per diversi giorni dopo l'interruzione delle cefalosporine. Il pericolo nel possibile sviluppo di ipoprotrombinemia è una maggiore tendenza al sanguinamento. Interazione di cefalosporine con farmaci:

  • l'uso concomitante di antiacidi riduce l'efficacia della terapia antibiotica;
  • l'associazione con i diuretici dell'ansa non è consentita a causa del rischio di effetti nefrotossici;
  • l'associazione con trombolitici, anticoagulanti e agenti antipiastrinici non è raccomandata a causa della maggiore probabilità di sanguinamento intestinale.

video

Trovato un errore nel testo?
Selezionalo, premi Ctrl + Invio e ripareremo tutto!

Antibiotici del gruppo cefalosporine, uso

In termini di azione antimicrobica, appartengono agli antibiotici di un ampio spettro di azione, sono resistenti alla penicillinasi (se hai dimenticato, ti ricordo che questo è un enzima nella cellula batterica che distrugge la penicillina).

Le cefalosporine sono composti semisintetici. Tutti i derivati ​​sintetizzati sono convenzionalmente suddivisi in 4 generazioni. Ogni generazione aumenta la loro stabilità, attività e spettro d'azione. Sono principalmente usati per trattare le infezioni causate da batteri Gram-negativi (p. Es., Infezioni renali, cistite) o batteri Gram-positivi se le penicilline sono inefficaci. La maggior parte delle cefalosporine sono scarsamente assorbite dal tratto gastrointestinale, alcune sono assunte per via orale (cefalossina).

Degli effetti collaterali alle cefalosporine, le allergie sono più comuni, soprattutto se c'è un'allergia alle penicilline. Si verificano anche disturbi del fegato e dei reni; con l'iniezione, il dolore, il bruciore e una reazione infiammatoria possono verificarsi. Se i farmaci vengono utilizzati internamente, la digestione può essere compromessa (dolore addominale, diarrea, vomito). L'effetto delle cefalosporine sul feto non è stato ancora sufficientemente studiato, pertanto le donne in gravidanza sono prescritte solo per motivi di salute.

Cefalosporine di prima generazione:

Non assorbito se assunto per via orale, iniettato per via intramuscolare o endovenosa. Quando somministrato per via intramuscolare, la concentrazione terapeutica nel sangue viene mantenuta a lungo (somministrata ogni 8-12 ore, a seconda della gravità della malattia). Per la somministrazione intramuscolare, dissolvere il contenuto del flaconcino in 2-3 ml di NaCl isotonico (salino) o acqua per preparazioni iniettabili, iniettare in profondità nel muscolo.

  • Reflin polvere per soluzione iniettabile 1g ("Ranbaxi", India)
  • Cefazolin sodio sale in polvere per soluzione iniettabile 1g
  • Cefazolina sodio sale in polvere per soluzione iniettabile 500mg
  • Totacef polvere per soluzione iniettabile 1g (Bristol-Myers Squibb)
  • Cefamezin polvere per soluzione iniettabile 1g ("KRKA", Slovenia)
  • Kefzol polvere per preparazione di soluzione iniettabile 1g ("Eli Lilly", USA).

Stabile nell'ambiente acido dello stomaco, rapidamente assorbito, soprattutto prima dei pasti.

Viene assunto 4 volte al giorno (ogni 6 ore). Se hai fegato, malattie renali, devi ridurre la dose..

  • Capsule cefalossine. 250mg n. 20
  • Cappellini Lexin. 500mg n. 20 ("Hikma", Giordania)
  • Leksin-125 polvere per sospensione per somministrazione orale 125mg / 5ml 60ml ("Hikma", Giordania)
  • Lexin-250 polvere per preparazione di sospensione per somministrazione orale 250mg / 5ml 60ml ("Hikma", Giordania)
  • Granuli di Ospexin per preparazione di sospensione per somministrazione orale 125mg / 5ml 60ml ("Biochemie", Austria)
  • Granuli di Ospexin per preparazione di una sospensione per somministrazione orale 250mg / 5ml 60ml ("Biochemie", Austria)
  • Cappellini Ospexin. 250mg No. 10 (Biochemie, Austria)
  • Cappellini Ospexin. 500mg No. 10 (Biochemie, Austria)
  • Sporidex polvere per sospensione per somministrazione orale 125mg / 5ml 60ml ("Ranbaxi", India)
  • Cappucci Sporidex. 250mg n. 30 ("Ranbaxi", India)
  • Cappucci Sporidex. 500mg n. 10 ("Ranbaxi", India).

Cefadroxil

  • Cappellini Duracef. 500mg n. 12 (UPSA, Francia)
  • Duracef polvere per preparazione di sospensione per somministrazione orale 250mg / 5ml 60ml ("UPSA", Francia).

Cefalosporine di seconda generazione:

Iniettato 3-4 volte al giorno per via endovenosa o intramuscolare

  • Zinacef polvere per preparazione di soluzione iniettabile 1,5 g ("GlaxoWellcome", Gran Bretagna)
  • Zinacef polvere per preparazione di soluzione iniettabile 250mg ("GlaxoWellcome", Gran Bretagna)
  • Zinacef polvere per soluzione iniettabile 750mg ("GlaxoWellcome", Gran Bretagna).

Prendi 2 volte al giorno.

  • Granuli di zinnat per la preparazione di una sospensione per somministrazione orale 125mg / 5ml 100ml ("GlaxoWellcome", Gran Bretagna)
  • Zinnat tab.125mg No. 10 ("GlaxoWellcome", Gran Bretagna)
  • Zinnat tab.250mg No. 10 ("GlaxoWellcome", Gran Bretagna).

Somministrato per via intramuscolare o endovenosa ogni 8 ore, utilizzare con particolare cautela in caso di violazione del fegato e dei reni.

  • Mefoxin polvere per soluzione iniettabile 1 g ("MSD", USA).

Ampio spettro di azione antimicrobica. È preso 3 volte al giorno. Il corso del trattamento è di solito 7-10 giorni. Gli effetti collaterali possono includere indigestione (nausea, vomito, diarrea), vertigini, mal di testa, ittero.

  • Cappellini Wercef. 250mg n. 3 ("Ranbaxi", India).

Cefalosporine di 3a generazione:

Lo spettro d'azione e l'attività antimicrobica è molto più ampio

È usato per via intramuscolare e endovenosa. Quando somministrato per via intramuscolare, 1 g di polvere viene sciolto in 2 g di acqua per preparazioni iniettabili. Inserire 2 volte al giorno (ogni 12 ore). Il farmaco è accompagnato da un solvente contenente lidocaina per ridurre il dolore di un'iniezione.

  • Claforan polvere per soluzione iniettabile 1g (Hoechst Marion Roussel)
  • Cefotaxime sodio sale in polvere per soluzione iniettabile 1g (Hoechst Marion Roussel).

Penetra bene negli organi e nei tessuti. Di solito usato ogni 8-12 ore, a seconda della gravità dell'infezione. Sciogliere in soluzione isotonica di NaCl (soluzione salina) o soluzione al 5% di glucosio. Per la somministrazione intramuscolare, può essere sciolto in soluzione di lidocaina allo 0,5% o all'1%. Il volume del solvente dipende dal metodo di somministrazione e dalla quantità di polvere nel flaconcino. Quando si aggiunge acqua, il farmaco si dissolve con la formazione di bolle, la pressione all'interno della bottiglia aumenta, quindi si consiglia di aggiungere il solvente in parti e, dopo aver agitato la bottiglia, inserire l'ago della siringa nel tappo in modo che il gas dalla bombola fuoriesca e la pressione si normalizzi. La soluzione finita può avere un colore dal giallo chiaro al giallo scuro.

  • Fortum polvere per preparazione di soluzione iniettabile 1 g ("GlaxoWellcome", Gran Bretagna)
  • Fortum polvere per preparazione di soluzione iniettabile 500mg ("GlaxoWellcome", Gran Bretagna)
  • Fortum polvere per soluzione iniettabile 250mg ("GlaxoWellcome", Regno Unito).

Penetra bene negli organi e nei tessuti. È usato per via intramuscolare e endovenosa. Quando somministrato per via intramuscolare, 1 g di polvere viene sciolto in 2 g di acqua per preparazioni iniettabili. Inserire una volta al giorno (ogni 24 ore). Nelle malattie del fegato e dei reni, è necessario ridurre la dose..

  • Ceftriaxone sodio sale in polvere per soluzione iniettabile 1g ("Ranbaxi", India)
  • Ceftriaxone sodio sale in polvere per soluzione iniettabile 500mg ("Ranbaxi", India)
  • Oframax polvere per preparazione di soluzione iniettabile 1g ("Ranbaxi", India).

Cefalosporine di quarta generazione:

Alta stabilità. Ampio spettro d'azione - attivo contro i batteri più noti.

Inserire 2 volte al giorno (ogni 12 ore) per via intramuscolare o endovenosa. Il corso del trattamento è di solito 7-10 giorni. Per la somministrazione intramuscolare, può essere sciolto in soluzione di lidocaina allo 0,5% o all'1%, soluzione di NaCl isotonica, soluzione di glucosio al 5% e 10%. Il volume del solvente dipende dal metodo di somministrazione e dalla quantità di polvere nel flaconcino. Di solito il farmaco è ben tollerato. I disturbi più comuni dell'apparato digerente e reazioni allergiche. Non è raccomandato per l'uso in caso di intolleranza ad altre cefalosporine, penicilline o antibiotici macrolidi. Durante la conservazione, la soluzione o la polvere potrebbero scurirsi, ciò non influisce sulla sua attività.

  • Maxipim polvere per soluzione iniettabile (Bristol-Myers Squibb).

Come proteggere le mani dal peeling se usi spesso disinfettante e sapone?

Cefalosporine: caratteristiche e classificazione degli antibiotici

Per le malattie causate da microrganismi patogeni, vengono utilizzati batteri, speciali farmaci antibatterici. Una delle classi di antibiotici sono le cefalosporine. Questo è un grande gruppo di farmaci volti a distruggere la struttura cellulare dei batteri e la loro morte. Controlla la classificazione dei medicinali, le loro caratteristiche d'uso.

Antibiotici del gruppo cefalosporine

Le cefalosporine appartengono al gruppo di antibiotici β-lattamici, nella struttura chimica di cui viene isolato l'acido 7-aminocefalosporico. Rispetto alle penicilline, questi farmaci mostrano una maggiore resistenza alle β-lattamasi - enzimi prodotti dai microrganismi. La prima generazione di antibiotici non ha piena resistenza agli enzimi, non mostra un'alta resistenza ai lattasi plasmidi, quindi vengono distrutti dagli enzimi dei batteri gram-negativi.

Per la stabilità dei farmaci antibatterici, ampliando lo spettro dell'azione battericida in relazione agli enterococchi e alla listeria, sono stati creati numerosi derivati ​​sintetici. Inoltre, vengono isolati i preparati combinati a base di cefalosporine, dove vengono combinati con inibitori di enzimi distruttivi, ad esempio Sulperazon.

Farmacocinetica e caratteristiche delle cefalosporine

Ci sono cefalosporine parenterali e orali. Entrambe le specie hanno un effetto battericida, che si manifesta in un danno alle pareti cellulari dei batteri, sopprimendo la sintesi dello strato peptidoglicano. I farmaci portano alla morte di microrganismi e al rilascio di enzimi autolitici. Solo uno dei componenti attivi di questa serie è assorbito nel tratto gastrointestinale: la cefalossina. Il resto degli antibiotici non viene assorbito, ma porta a grave irritazione delle mucose.

La cefalessina viene rapidamente assorbita, raggiungendo la massima concentrazione nel sangue e nei polmoni dopo mezz'ora nei neonati e dopo un'ora e mezza nei pazienti adulti. Con la somministrazione parenterale, il livello del componente attivo è più alto, quindi la concentrazione raggiunge un massimo dopo mezz'ora. I principi attivi si legano alle proteine ​​plasmatiche del sangue del 10-90%, penetrano nei tessuti e hanno biodisponibilità diversa.

I farmaci cefalosporinici di prima e seconda generazione attraversano debolmente la barriera emato-encefalica, quindi non devono essere assunti con meningite a causa del sinergismo. L'eliminazione dei componenti attivi avviene attraverso i reni. In caso di disfunzione di questi organi, c'è un ritardo nell'eliminazione dei farmaci fino a 10-72 ore. Con la somministrazione ripetuta di farmaci, è possibile il cumulo, che porta a intossicazione.

Classificazione delle cefalosporine

Secondo il metodo di somministrazione, gli antibiotici sono divisi in enterali e parenterali. Per struttura, spettro d'azione e grado di resistenza alle beta-lattamasi, le cefalosporine sono divise in cinque gruppi:

  1. Prima generazione: cefaloridina, cefalotina, cefalossina, cefazolina, cefadroxil.
  2. Secondo: cefuroxima, cefmetazolo, cefoxitina, cefamandol, cefotiam.
  3. Terzo: cefotaxime, cefoperazone, ceftriaxone, ceftizoxime, cefixime, ceftazidime.
  4. Quarto: cefpirome, cefepime.
  5. Quinto: ceftobiprol, ceftarolina, ceftolosan.

Cefalosporine di prima generazione

Gli antibiotici di prima generazione vengono utilizzati in chirurgia per prevenire complicazioni che si verificano dopo e durante interventi chirurgici o interventi. Il loro uso è giustificato nei processi infiammatori della pelle e dei tessuti molli. Le medicine sono inefficaci per le lesioni del tratto urinario e degli organi respiratori superiori. Sono attivi nel trattamento di malattie causate da streptococco, stafilococco, gonococco, hanno una buona biodisponibilità, ma non creano le massime concentrazioni plasmatiche.

Gli agenti più famosi del gruppo sono Cefamezin e Kefzol. Contengono cefazolina, che raggiunge rapidamente l'area interessata. Livelli regolari di cefalosporina sono raggiunti con somministrazione parenterale ripetuta ogni otto ore. Le indicazioni per l'uso di droghe sono danni a articolazioni, ossa, pelle. Oggi, le medicine non sono così popolari perché sono state create medicine più moderne per il trattamento delle infezioni intra-addominali..

Seconda generazione

Le cefalosporine di seconda generazione sono efficaci contro la polmonite acquisita in comunità in combinazione con macrolidi e sono un'alternativa alle penicilline sostituite dagli inibitori. I farmaci popolari in questa categoria includono Cefuroxime e Cefoxitin, che sono raccomandati per il trattamento di otite media, sinusite acuta, ma non per il trattamento delle lesioni del sistema nervoso e delle meningi.

Le medicine sono indicate per la profilassi antibiotica preoperatoria e il supporto medico delle operazioni chirurgiche. Sono usati per trattare malattie infiammatorie non gravi della pelle e dei tessuti molli e sono usati in modo completo come terapia per le infezioni del tratto urinario. Un altro farmaco, Cefaclor, è efficace nel trattamento dell'infiammazione ossea e articolare. Le medicine Kimacef e Zinacef sono attive contro proteine ​​gram-negative, Klebsiella, streptococchi, stafilococchi. La sospensione Zeklor può essere utilizzata dai bambini, ha un sapore gradevole.

Terza generazione

Le cefalosporine di 3 generazioni sono indicate per il trattamento della meningite di natura batterica, gonorrea, malattie infettive del tratto respiratorio inferiore, infezioni intestinali, infiammazione del tratto biliare, shigellosi. I farmaci ben superano la barriera emato-encefalica, vengono utilizzati per lesioni infiammatorie del sistema nervoso, infiammazione cronica.

I farmaci del gruppo includono Zinnat, Cefoxitin, Ceftriaxone, Cefoperazone. Sono adatti a pazienti con insufficienza renale. Il cefoperazone è l'unico agente sostituito dagli inibitori; contiene beta-lattamasi sulbactam. È efficace per i processi anaerobici, le malattie della piccola pelvi e della cavità addominale.

Gli antibiotici di questa generazione sono combinati con metronidazolo per il trattamento di infezioni pelviche, sepsi, infezioni delle ossa, pelle, grasso sottocutaneo. Possono essere prescritti per la febbre neutropenica. Per una maggiore efficacia, le cefalosporine di terza generazione sono prescritte in combinazione con gli aminoglicosidi di seconda generazione. Non adatto alla terapia neonatale.

Quarta generazione

Le cefalosporine della 4a generazione sono caratterizzate da un alto grado di resistenza, sono più efficaci contro cocchi gram-positivi, enterococchi, enterobatteri e Pseudomonas aeruginosa. I mezzi popolari di questa serie sono Imipenem e Azaktam. Le indicazioni per il loro uso sono polmonite nosocomiale, infezioni pelviche in combinazione con metronidazolo, febbre neutropenica, sepsi.

Imipenem è usato per la somministrazione endovenosa e intramuscolare. I suoi vantaggi includono il fatto che non ha un effetto anticonvulsivante e quindi può essere usato per trattare la meningite. L'azactam ha un effetto battericida, può causare effetti collaterali sotto forma di epatite, ittero, flebite, neurotossicità. Il farmaco funge da eccellente alternativa agli aminoglicosidi.

Quinta generazione

Le cefalosporine di quinta generazione coprono l'intero spettro di attività della quarta, oltre a influenzare ulteriormente la flora resistente alla penicillina. I farmaci noti del gruppo sono Ceftobiprol e Zefter, che mostrano un'alta attività contro lo Staphylococcus aureus, sono usati nel trattamento delle infezioni del piede diabetico senza concomitante osteomielite..

Zinforo è usato per trattare la polmonite acquisita in comunità, con complicate infezioni della pelle e dei tessuti molli. Può causare effetti collaterali come diarrea, nausea, mal di testa e prurito. Ceftobiprol è disponibile sotto forma di polvere per la preparazione di una soluzione per infusione. Secondo le istruzioni, viene sciolto in soluzione salina, soluzione di glucosio o acqua. Il farmaco non è prescritto fino all'età di 18 anni, con una storia di convulsioni convulsive, epilessia, insufficienza renale.

Compatibilità con droghe e alcol

Le cefalosporine sono incompatibili con l'alcol a causa dell'inibizione dell'aldeide deidrogenasi, delle reazioni simili al disulfiram e dell'effetto antabuse. Questo effetto persiste per diversi giorni dopo l'interruzione del farmaco; se non si segue la regola di non associarsi all'etanolo, si può verificare ipotrombinemia. Controindicazioni per l'uso di medicinali sono gravi allergie ai componenti della composizione.

Ceftriaxone è vietato nei neonati a causa del rischio di iperbilirubinemia. Con cautela, vengono prescritti farmaci in caso di funzionalità epatica e renale compromessa, con anamnesi di ipersensibilità. Quando si prescrive un dosaggio per i bambini, vengono utilizzate tariffe ridotte. Ciò è dovuto al basso peso corporeo dei bambini e alla maggiore digeribilità dei componenti attivi..

L'interazione farmacologica dei medicinali della serie cefalosporina è limitata: non sono combinati con anticoagulanti, trombolitici e agenti antipiastrinici a causa di un aumentato rischio di sanguinamento intestinale. La combinazione di farmaci con antiacidi è indesiderabile a causa di una riduzione dell'efficacia della terapia antibiotica. La combinazione di cefalosporine con diuretici dell'ansa è vietata a causa del rischio di nefrotossicità.

Circa il 10% dei pazienti mostra una maggiore sensibilità alle cefalosporine. Ciò porta alla comparsa di effetti collaterali: reazioni allergiche, malfunzionamento dei reni, disturbi dispeptici, colite pseudomembranosa. Con la somministrazione endovenosa di soluzioni, sono possibili ipertermia, mialgia e tosse parossistica. L'ultima generazione di farmaci può causare emorragie inibendo la crescita della microflora responsabile della produzione di vitamina K. Altri effetti collaterali:

  • disbiosi intestinale;
  • candidosi della cavità orale, vagina;
  • eosinofilia;
  • leucopenia, neutropenia;
  • flebite;
  • perversione del gusto;
  • Edema di Quincke, shock anafilattico;
  • reazioni broncospastiche;
  • malattia da siero;
  • eritema multiforme;
  • anemia emolitica.

Sottigliezze di ricezione a seconda dell'età

Ceftriaxone non è prescritto per i pazienti con infezioni del tratto biliare, per i neonati. La maggior parte dei farmaci dalla prima alla quarta generazione sono adatti alle donne durante la gravidanza senza limitazione del rischio, non causano un effetto terratogeno. Le cefalosporine di quinta generazione sono prescritte per le donne in gravidanza con un equilibrio tra benefici per la madre e rischio per il bambino. Le cefalosporine per i bambini di qualsiasi generazione sono vietate durante l'allattamento a causa dello sviluppo di disbiosi nella bocca e nell'intestino del bambino.

Cefipim è prescritto dall'età di due mesi, Cefixim - da sei mesi. Per i pazienti anziani, la funzione dei reni e del fegato viene esaminata in via preliminare, il sangue viene donato per analisi biochimiche. Sulla base dei dati ottenuti, il dosaggio delle cefalosporine viene adeguato. Ciò è necessario a causa del rallentamento legato all'età nell'escrezione dei componenti attivi dei farmaci. Con la patologia epatica, anche il dosaggio viene ridotto, durante il trattamento vengono monitorati i test di funzionalità epatica.

Per quali malattie sono prescritte le cefalosporine in compresse??

Caratteristiche delle cefalosporine in compresse

Gli antibiotici cefalosporinici sono usati molto spesso. Le loro caratteristiche principali:

  • alta attività contro una vasta gamma di batteri;
  • effetto battericida;
  • la possibilità di utilizzare in varie forme di dosaggio (compresse, iniezioni, capsule);
  • la possibilità di formazione di allergia crociata in pazienti allergici alla penicillina;
  • resistente all'enzima beta-lattamasi;
  • migliorare il loro effetto quando combinato con aminoglicosidi.

Gli antibiotici della serie cefalosporina oggi sono divisi in diverse generazioni. Ci sono 4 generazioni di questi farmaci. In questo caso, le cefalosporine di quarta generazione vengono somministrate solo per via parenterale. Ne consegue che i moduli tablet sono presentati solo da tre generazioni.

Cephalexin (Keflex) è prodotto da 1 generazione in compresse. Le compresse di seconda generazione sono Cefuroxime Axetil e Cefaclor. Per quanto riguarda le 3 generazioni, questo gruppo comprende Cefixime e Ceftibuten. Ogni generazione ha le sue caratteristiche. È importante che i farmaci di 1a generazione siano meno resistenti alle beta-lattamasi.

Indicazioni per l'uso

Questa serie di farmaci antibatterici ha un effetto battericida. Ciò si ottiene a causa di danni alla membrana cellulare dei microrganismi. In misura maggiore, questi farmaci sono attivi contro i batteri gram-negativi. L'efficacia degli antibiotici del gruppo cefalosporinico appartenente alla 1a generazione è inferiore a quella dei rappresentanti della 3a generazione.
Le compresse di cefalosporina di prima generazione uccidono stafilococchi, streptococchi, Neisseria, Escherichia coli, Shigella e Salmonella. È importante che la maggior parte delle enterobatteriacee (Proteus, ceppi di E. coli acquisiti in comunità) siano resistenti a questi farmaci.
Per gli antibiotici delle cefalosporine di 2 generazione, è caratteristico uno spettro più ampio di azione antimicrobica. Enterobatteriacee, stafilococchi, streptococchi, gonococchi, neisseria sono sensibili a Cefuroxime e Cefaclor. Pneumococchi, pseudomonadi e alcuni anaerobi sono resistenti. Molto spesso, i farmaci di terza generazione sono usati per trattare i pazienti.
A differenza delle cefalosporine parenterali (Cefotaxime e Ceftriaxone), le compresse sono meno efficaci. Ad esempio, Ceftibuten non ha praticamente alcun effetto su streptococchi e pneumococchi verdi. Enterobacter, dentellatura e alcuni altri batteri sono resistenti. Le cefalosporine di terza generazione possono essere utilizzate per trattare:

  • malattie respiratorie (bronchite, polmonite, empiema, sinusite, otite media, faringite, tonsillite);
  • gonorrea;
  • patologia degli organi del tratto urinario (infiammazione dell'uretra, vescica, pielonefrite);
  • Malattia di Lyme;
  • impetigine;
  • foruncolosi.

Cefalosporine di prima generazione

La cefalessina viene spesso utilizzata nella pratica medica. Questo rimedio è assunto per via orale come un tablet. Il farmaco viene utilizzato per il trattamento di malattie dell'apparato respiratorio (infiammazione della faringe, sinusite, tonsillite, bronchite, broncopolmonite, ascesso polmonare), patologie del sistema urinario, malattie della pelle e osteomielite.
Il farmaco ha un'alta biodisponibilità (90-95%). La cefalessina praticamente non penetra nella barriera emato-encefalica, pertanto non è appropriato utilizzarla per il trattamento della meningite. Cephalexin non è raccomandato durante il periodo di gestazione o alimentazione del bambino. Il farmaco non è prescritto per bambini di età inferiore a 3 anni e con intolleranza al farmaco.
Come la maggior parte delle altre cefalosporine, le compresse di cefalessina possono causare varie reazioni avverse. I possibili effetti collaterali includono reazioni allergiche, disturbi dispeptici, vertigini, debolezza, convulsioni, aumento dell'agitazione, infiammazione articolare, dolore articolare e disturbi della coagulazione del sangue.

La durata del trattamento con Cephalexin è determinata dal medico. Molto spesso, il trattamento dura da 1 a 2 settimane. Le compresse vengono assunte immediatamente prima dei pasti..

Antibiotici di seconda generazione

Dalle preparazioni per compresse di seconda generazione, è possibile prendere Zinnat e i suoi analoghi. Il principale ingrediente attivo di Zinnat è Cefuroxime axetil. Zinnat è prodotto sotto forma di compresse rivestite di bianco. Le compresse sono biconvesse. Il farmaco è prescritto per un periodo da 5 a 10 giorni. Zinnat può essere usato per trattare adulti e bambini di età superiore ai 3 anni. Il medicinale può causare i seguenti effetti indesiderati:

  • cambiamenti nell'emocromo (eosinofilia, trombocitopenia, leucopenia);
  • eruzione cutanea;
  • orticaria;
  • prurito;
  • mal di testa;
  • vertigini;
  • violazione delle feci da parte del tipo di diarrea;
  • mal di stomaco;
  • nausea;
  • un aumento della concentrazione di enzimi epatici.

Per le persone che hanno patologia renale, colite ulcerosa o altre malattie croniche del tratto gastrointestinale, Zinnat è prescritto con cautela. È importante che se non vengono rispettati i termini del trattamento (uso a lungo termine), è possibile l'infezione del corpo con i funghi Candida..

Compresse di 3a generazione

Le cefalosporine di 3 generazioni sono oggi le più richieste. Delle forme di compresse di terza generazione, Suprax o Tsemidexor sono spesso prescritte ai pazienti. Le compresse di Suprax hanno un colore arancione pallido e un odore di fragola. Contengono Cefixima ed eccipienti.
Suprax è efficace contro i seguenti microrganismi: streptococchi, stafilococchi, Haemophilus influenzae, moraxella, Escherichia coli, Proteus, Neisseria. Listeria, pseudomonas, enterococco, enterobacter, batterioidi, clostridi hanno resistenza al farmaco. La dose giornaliera del farmaco dipende dal peso corporeo. Si consiglia di utilizzare Suprax per trattare le seguenti malattie:

  • tonsillite e faringite causate da streptococchi;
  • otite media;
  • forme acute di infiammazione bronchiale;
  • gonorrea semplice;
  • shigellosi;
  • uretrite semplice, pielonefrite, cistite;
  • bronchite cronica nella fase acuta.

Il limite per l'uso di Suprax nell'infanzia è un peso corporeo inferiore a 25 kg. Inoltre, non è raccomandato l'uso di compresse Suprax per patologia renale. Pertanto, le cefalosporine sono efficaci agenti antimicrobici..

Delle forme di compresse, le cefalosporine di 3a generazione sono le più attive. Il trattamento è richiesto solo dopo aver consultato un medico. Non c'è bisogno di auto-medicare.

Cosa sono le cefalosporine, le generazioni di farmaci, l'uso nei bambini e negli adulti

Le cefalosporine in compresse sono uno dei gruppi più estesi di agenti antibatterici ampiamente utilizzati per il trattamento di adulti e bambini. I medicinali di questo gruppo sono molto popolari per la loro efficacia, bassa tossicità e praticità d'uso..

Caratteristiche generali delle cefalosporine

Le cefalosporine hanno le seguenti caratteristiche:

  • contribuire alla fornitura di azione battericida;
  • differire in una vasta gamma di azioni terapeutiche;
  • in circa il 7-11% causano lo sviluppo di allergie crociate. Il gruppo a rischio comprende pazienti con intolleranza alla penicillina;
  • i farmaci non contribuiscono all'effetto contro gli enterococchi e la listeria.

L'assunzione di droghe di questo gruppo può essere effettuata solo come indicato e sotto la supervisione di un medico. Gli antibiotici non sono pensati per automedicare.

L'uso di farmaci cefalosporinici può contribuire alle seguenti reazioni collaterali indesiderabili:

  • reazioni allergiche;
  • disturbi dispeptici;
  • flebite;
  • reazioni ematologiche.

Classificazione dei farmaci

Le cefalosporine di antibiotici sono generalmente classificate per generazione. Elenco di farmaci per generazioni e forme di dosaggio:

GenerazionePreparazioni interneMedicinali per la somministrazione parenterale (endovenosa, intramuscolare)
1CephalexinPreparazioni a base di cefazolina: Cefamezin, Kefzol
2Preparati a base di cefuroxime-axeitil: Zinnat, Kimacef, Zinacef, CeftinCefuroxime, Cefoxitin
3CefiximeCeftriaxone, Cefotaxime, Cefoperazone
4Cefepim, Meropenem, Aztreonam
cinqueCeftaroline fosamil, Ceftobiprol

Le principali differenze tra le generazioni: lo spettro degli effetti antibatterici e il grado di resistenza alle beta-lattamasi (enzimi batterici la cui attività è diretta contro gli antibiotici beta-lattamici).

Farmaci di 1a generazione

L'uso di questi farmaci contribuisce alla fornitura di uno spettro ristretto di azione antibatterica.

La cefazolina è uno dei farmaci più popolari che aiuta a esercitare effetti contro streptococchi, stafilococchi, gonococchi. Dopo somministrazione parenterale, penetra nel sito della lesione. Una concentrazione stabile del principio attivo si ottiene se il farmaco viene somministrato tre volte entro 24 ore.

Le indicazioni per l'uso del farmaco sono: l'effetto di streptococchi, stafilococchi su tessuti molli, articolazioni, ossa, pelle.

Dovrebbe essere preso in considerazione: in precedenza, Cefazolin era ampiamente usato per trattare un gran numero di patologie infettive. Tuttavia, dopo la comparsa di medicinali più moderni di 3-4 generazioni, la cefazolina non è più utilizzata nel trattamento delle infezioni intra-addominali..

Medicinali di seconda generazione

I preparati di seconda generazione si distinguono per una maggiore attività contro i patogeni gram-negativi. Le cefalosporine di 2 generazioni per somministrazione parenterale a base di cefuroxima (Kimacef, Zinacef) sono attive contro:

  • patogeni gram-negativi, Proteus, Klebsiella;
  • infezioni provocate da streptococchi e stafilococchi.

Cefuroxima: una sostanza del secondo gruppo di cefalosporine non è attiva contro Pseudomonas aeruginosa, morganella, provvidenza e la maggior parte dei microrganismi anaerobici.

Dopo la somministrazione parenterale, penetra nella maggior parte degli organi e dei tessuti, compresa la barriera emato-encefalica. Ciò consente di utilizzare il farmaco nel trattamento delle patologie infiammatorie della membrana cerebrale..

Le indicazioni per l'uso di questo gruppo di fondi sono:

  • esacerbazione di sinusite e otite media;
  • forma cronica di bronchite nella fase acuta, sviluppo di polmonite acquisita in comunità;
  • terapia delle condizioni postoperatorie;
  • infezione della pelle, delle articolazioni, delle ossa.

Il dosaggio per bambini e adulti viene selezionato individualmente, a seconda delle indicazioni per l'uso..

I farmaci di questo gruppo non sono raccomandati per l'uso nel trattamento della meningite a causa della maggiore efficacia dei farmaci di terza generazione.

Farmaci di seconda generazione per uso interno

I medicinali per uso interno includono:

  • compresse e granuli per la preparazione della sospensione di Zinnat;
  • sospensione Zeklor: un tale farmaco può essere assunto da un bambino, la sospensione ha un sapore gradevole. Non è raccomandato l'uso di Ceclor durante il trattamento di esacerbazione dell'otite media. Il farmaco viene anche presentato sotto forma di compresse, capsule e sciroppo secco.

Le cefalosporine orali possono essere utilizzate indipendentemente dall'assunzione di cibo, l'escrezione del principio attivo viene effettuata dai reni.

Farmaci di terza generazione

Il terzo tipo di cefalosporine è stato inizialmente utilizzato in condizioni di degenza nel trattamento di gravi patologie infettive. Oggi, tali farmaci possono essere utilizzati in una clinica ambulatoriale a causa della maggiore crescita della resistenza dei patogeni agli antibiotici. I farmaci di terza generazione hanno le loro peculiarità di applicazione:

  • le forme parenterali vengono utilizzate per lesioni infettive gravi, nonché per identificare infezioni miste. Per una terapia più efficace, le cefalosporine sono combinate con antibiotici del gruppo aminoglicosidico di 2-3 generazione;
  • i farmaci per uso interno sono usati per eliminare una moderata infezione ospedaliera.

Mezzi di terza generazione per uso interno (Cefixime, Ceftibuten)

Le cefalosporine di 3a generazione, destinate alla somministrazione orale, hanno le seguenti indicazioni per l'uso:

  • terapia complessa di esacerbazioni di bronchite cronica;
  • sviluppo di gonorrea, shigillosi;
  • trattamento graduale, se necessario, somministrazione interna di compresse dopo trattamento parenterale.

Rispetto ai farmaci di seconda generazione, le cefalosporine di terza generazione in compresse dimostrano una maggiore efficacia contro agenti patogeni ed enterobatteri gram-negativi.

Allo stesso tempo, l'attività di Cefuroxime (farmaco di seconda generazione) nel trattamento delle infezioni da pneumococco e stafilococco è superiore a quella di Cefixime.

Uso di cefatoxim

Le indicazioni per l'uso di forme parenterali di cefalosporine (Cefatoxime) sono:

  • sviluppo di forme acute e croniche di sinusite;
  • lo sviluppo di infezioni intra-addominali e pelviche;
  • l'impatto delle infezioni intestinali (shigella, salmonella);
  • condizioni gravi in ​​cui la pelle, i tessuti molli, le articolazioni, le ossa sono colpite;
  • identificazione della meningite batterica;
  • terapia complessa di gonorrea;
  • sviluppo di sepsi.

I farmaci si distinguono per un alto grado di penetrazione nei tessuti e negli organi, inclusa la barriera emato-encefalica. La cefatoxima può essere il farmaco di scelta per la terapia neonatale. Con lo sviluppo della meningite in un neonato, Cefatoxime è combinato con ampicilline.

Caratteristiche dell'uso di Ceftriaxone

Ceftriaxone è simile a Cefatoxime nel suo spettro d'azione. Le principali differenze sono:

  • la possibilità di usare Ceftriaxone 1 volta al giorno. Nel trattamento della meningite: 1-2 volte ogni 24 ore;
  • doppia via di eliminazione, pertanto non è necessario un aggiustamento della dose per i pazienti con disfunzione renale;
  • ulteriori indicazioni per l'uso sono: trattamento complesso di endocardite batterica, malattia di Lyme.

Ceftriaxone non deve essere usato durante la terapia nei neonati

Medicinali di quarta generazione

Le cefalosporine di quarta generazione sono caratterizzate da un maggiore grado di resistenza e dimostrano una maggiore efficacia contro i seguenti agenti patogeni: cocchi gram-positivi, enterococchi, enterobatteri, Pseudomonas aeruginosa (compresi ceppi resistenti a Ceftazidime). Le indicazioni per l'uso di forme parenterali sono il trattamento:

  • polmonite nosocomiale;
  • infezioni intra-addominali e pelviche: è possibile una combinazione con farmaci a base di metronidazolo;
  • infezioni della pelle, dei tessuti molli, delle articolazioni, delle ossa;
  • sepsi;
  • febbre neutropenica.

Quando si utilizza Imipenem, che appartiene alla quarta generazione, è importante tenere conto del fatto che Pseudomonas aeruginosa sviluppa rapidamente resistenza a questa sostanza. Prima di usare medicinali con un tale principio attivo, è necessario condurre uno studio per la sensibilità dell'agente causale della malattia all'imipenem. Il farmaco viene utilizzato per la somministrazione endovenosa e intramuscolare.

Meronem ha caratteristiche simili a imipenem. Le istruzioni per l'uso indicano che tra le caratteristiche distintive ci sono:

  • grande attività contro i patogeni gram-negativi;
  • meno attività contro gli stafilococchi e le infezioni da streptococco;
  • il farmaco non contribuisce alla fornitura di un effetto anticonvulsivante, quindi può essere utilizzato nel corso del complesso trattamento della meningite;
  • adatto per flebo endovenoso e infusione a getto, dovrebbe astenersi dalla somministrazione intramuscolare.

L'uso di un agente antibatterico del gruppo cefalosporinico di Azactam di quarta generazione contribuisce alla fornitura di uno spettro d'azione più ridotto. Il medicinale ha un effetto battericida, anche contro Pseudomonas aeruginosa. L'uso di Azactam può contribuire allo sviluppo di tali reazioni collaterali indesiderabili:

  • manifestazioni locali sotto forma di flebite e tromboflebite;
  • disturbi dispeptici;
  • epatite, ittero;
  • reazioni di neurotossicità.

Il principale compito clinicamente significativo di questo agente è influenzare l'attività vitale dei patogeni aerobici gram-negativi. In questo caso, Azactam è un'alternativa ai farmaci del gruppo aminoglicosidico.

Medicinali di quinta generazione

I mezzi, che appartengono alla quinta generazione, contribuiscono alla fornitura di un effetto battericida, distruggendo le pareti dei patogeni. Attivo contro i microrganismi che mostrano resistenza alle cefalosporine e ai farmaci di terza generazione del gruppo aminoglicosidico.

Le cefalosporine di quinta generazione sono presentate sul mercato farmaceutico sotto forma di preparati basati sulle seguenti sostanze:

  • Ceftobiprol medocaryl è un medicinale con il nome commerciale Zinforo. È usato nel trattamento della polmonite acquisita in comunità, nonché di complicate infezioni della pelle e dei tessuti molli. Molto spesso, il paziente si è lamentato del verificarsi di reazioni avverse sotto forma di diarrea, mal di testa, nausea, prurito. Le reazioni avverse sono lievi, il loro sviluppo deve essere segnalato al medico curante. È richiesta particolare cura per la terapia di pazienti con anamnesi di sindrome convulsiva;
  • Ceftobiprol è il nome commerciale di Zefter. Viene prodotto sotto forma di polvere per la preparazione di una soluzione per infusione. Le indicazioni per l'uso sono infezioni complicate della pelle e delle appendici, nonché infezione del piede diabetico senza osteomielite concomitante. Prima di iniziare l'applicazione, la polvere viene sciolta in una soluzione di glucosio, acqua per preparazioni iniettabili o soluzione fisiologica. Il prodotto non può essere usato nel trattamento di pazienti di età inferiore ai 18 anni..

I farmaci di quinta generazione sono attivi contro lo Staphylococcus aureus, dimostrando uno spettro più ampio di attività farmacologica rispetto alle generazioni precedenti di cefalosporine.