Antibiotici per l'influenza per adulti e bambini

Gli antibiotici non possono curare raffreddori e influenza. Ma quando i processi si complicano, la terapia antibiotica è indispensabile. I farmaci funzionano bene contro le complicanze postinfluenzali. In alcuni casi, con alcuni sintomi, sono prescritti da un medico nella complessa terapia dell'influenza.

Molte persone iniziano a prendere antibiotici al primo segno di raffreddore. Senza consultare un medico in una situazione del genere, esiste il rischio di danni alla salute. La febbre non è un motivo per iniziare a prendere agenti antibatterici..

L'influenza è una malattia virale. I virus lo causano. Attraversando il sistema respiratorio, iniziano rapidamente a moltiplicarsi. Il risultato è un processo infiammatorio. Gli antibiotici per l'influenza non aiutano nel trattamento, non hanno un effetto sull'infezione virale.

Il processo virale dura fino a quattro giorni. Durante questo periodo, l'immunità diminuisce. I batteri che causano malattie iniziano a moltiplicarsi. La malattia può causare complicazioni. La nomina di farmaci antibatterici in tali casi è giustificata e talvolta persino necessaria. Questa misura consente di prevenire le conseguenze dell'infezione.

L'assunzione incontrollata di farmaci, la modifica del regime e la dose di somministrazione senza consultare un medico possono ridurre l'immunità, dare ulteriori complicazioni più gravi.

Come prendere gli antibiotici

Per non danneggiare la tua salute, devi considerare attentamente l'assunzione di farmaci. Il medico prescrive sempre medicinali per l'assunzione secondo un determinato schema.

È indispensabile seguire l'assunzione e il regime posologico Questo è un prerequisito per il trattamento con agenti antibatterici. È necessario mantenere un livello costante del farmaco nel sangue. Se la concentrazione di farmaci diminuisce, la crescita batterica riprenderà e in alcuni casi aumenterà. I batteri saranno in grado di adattarsi a nuove condizioni. Di conseguenza, può verificarsi una superinfezione. Sarà molto più difficile trattarlo..

È indispensabile osservare la reazione del corpo all'assunzione di agenti antibatterici.

Non è possibile interrompere il corso del trattamento immediatamente dopo la scomparsa dei sintomi. La terapia farmacologica dura da 3 a 10 giorni.
Il medico decide in merito alla durata del ricovero, al regime di dosaggio e al dosaggio..
Il medicinale deve essere assunto con acqua pulita o acqua minerale non gassata. Il ricevimento simultaneo con epatoprotettori e probiotici è la prevenzione delle conseguenze dell'uso di agenti antibatterici. Si consiglia di riconsiderare la dieta, passare a cibi più leggeri, assumere pillole un'ora prima dei pasti o dopo i pasti.
Il rispetto delle regole durante l'assunzione di antibiotici ti consentirà di ottenere una cura finale più rapidamente e di aiutare a prevenire gli effetti collaterali.

Antibiotici per influenza e raffreddore

I farmaci antibatterici aiutano nel trattamento della maggior parte delle malattie e molto spesso è consigliabile.

Una volta al centro dell'infiammazione, i farmaci iniziano a funzionare. La loro azione è rivolta ai batteri.

Gli antibiotici per raffreddore e influenza sono prescritti per le seguenti complicanze:

  • tonsillite purulenta;
  • gola infiammata;
  • laringotracheite;
  • otite media purulenta;
  • sinusite;
  • linfoadenite;
  • polmonite.

La scelta del farmaco, tenendo conto delle caratteristiche di una situazione particolare, rimane con il medico. I farmaci antibatterici appartengono a gruppi diversi a seconda della composizione, del tipo di esposizione, dei possibili effetti collaterali.

Gli antibiotici per l'influenza sono selezionati dai gruppi:

  • Penicilline. Farmaci a bassa tossicità, ad ampio spettro, ma possono causare allergie. I rappresentanti sono Ampicillin, Amoxicillin, Augmentin, Amoxiclav. La serie di penicilline è ufficialmente approvata per le donne in gravidanza.
  • Cephalosproins. Questi sono medicinali di terza e quarta generazione. Sono i più efficaci, ma ci sono molte controindicazioni. Rappresentanti del gruppo - Cefatoxime, Ceftriaxone, Cefixim, Zinnat.
  • Macrolidi. Efficace per il trattamento del tratto respiratorio superiore. Sono ben tollerati. Hanno pochi effetti collaterali. Rappresentanti popolari sono Azitromicina, Sumamed, Macropen, Klabaks, Clarithromycin.
  • I fluorochinoloni. Rappresentanti - Levofloxacin, Moxifloxacin. Prescritto ai pazienti adulti in caso di intolleranza alle penicilline.

Il principio principale della terapia antibiotica è la corretta selezione del farmaco.

Di solito, il secondo giorno di assunzione delle pillole, lo stato di salute migliora e la temperatura ritorna normale. Se ciò non accade, il farmaco non è selezionato correttamente o la dose non è sufficiente.

Le conseguenze dell'assunzione di antibiotici

L'influenza è trattata con antibiotici? Con un processo virale, è del tutto possibile fare a meno di tali farmaci. Solo un medico in casi speciali, con complicazioni emergenti, può prescrivere agenti antibatterici.

La terapia antibiotica può avere conseguenze negative, molto diverse e persino imprevedibili..

Possibili effetti collaterali:

  • allergie crociate;
  • eruzione da ampicillina;
  • disturbi del tratto gastrointestinale;
  • disbiosi;
  • tordo;
  • diarrea e colite pseudomembranosa.

A volte ci sono gravi forme di conseguenze. Oltre all'effetto sul tratto gastrointestinale, gli effetti collaterali possono influenzare le condizioni e il funzionamento del fegato, dei reni, dei sistemi nervoso e cardiovascolare..

Antibiotici per bambini

Il trattamento antibiotico per i bambini non è sempre il benvenuto, ma è necessario. Il corpo del bambino è molto sensibile alle droghe tossiche, quindi la selezione dei fondi viene effettuata tenendo conto di ciò.

Se una temperatura elevata, tosse, naso che cola persiste a lungo, lo specialista medico decide di nominare agenti antibatterici. I genitori devono monitorare le condizioni dei loro figli e monitorare i loro farmaci..

Ai bambini non vengono prescritte tetracicline, chinoloni fluorurati, cloramfenicolo.

Antibiotici raccomandati e testati per influenza e raffreddore per i bambini:

  • amoxicillina.
  • ampicillina.
  • Flemoxin Solutab.
  • Moximak.

È conveniente prescrivere medicinali per bambini: Inspiron, Augmentin, Ospamox sotto forma di sciroppo.

Trattamento antibiotico per l'influenza

L'influenza è considerata una delle infezioni virali più sfavorevoli. La malattia è particolarmente difficile nei bambini, negli anziani e nelle donne in gravidanza. Spesso si verificano complicazioni gravi.

Il corpo di una persona che soffre di un'infezione virale è un terreno fertile per la riproduzione e la vita dei batteri. I medici prescrivono antibiotici per fermare l'attività dei batteri. Ma l'infezione virale stessa deve essere trattata con altri medicinali..

Gli antibiotici non sono una misura preventiva per le complicanze dell'influenza, ma se il funzionamento dei sistemi del corpo è già interrotto durante il processo della malattia, è impossibile esitare a prendere farmaci.

Le complicazioni con influenza e raffreddore non si verificano necessariamente contemporaneamente all'inizio del processo virale. Il loro aspetto può essere tre, sette e talvolta dieci giorni dopo la fine del trattamento antivirale.

I segni dell'inizio delle complicanze possono includere i seguenti sintomi:

  • Cambiamento nella composizione e nel colore delle secrezioni dal naso, dai bronchi.
  • Aumento della temperatura.
  • Fiato corto.
  • Dolore al petto.
  • Urina nuvolosa.
  • Pus o sangue nelle feci.
  • Linfonodi ingrossati.
  • Placca sulle tonsille.
  • Gola infiammata.
  • Mal d'orecchi.
  • Perdita dell'olfatto.

L'automedicazione e la prescrizione di farmaci a se stessi senza esame possono danneggiare la salute.

I moderni agenti antibatterici sono considerati i rimedi più efficaci. Basta prendere tre compresse. La dose è di una compressa al giorno.

Rappresentanti del gruppo di droghe di nuova generazione:

Quali antibiotici può prescrivere un medico per l'influenza

È difficile dire quale farmaco è meglio. È impossibile individuare un rimedio che aiuterà tutti con l'influenza e le complicazioni dopo di esso. Per ogni paziente, il proprio rimedio funziona in modo efficace.

Il medico, quando sceglie i farmaci per il paziente, tiene conto delle caratteristiche di età, sesso, presenza di patologie croniche nell'anamnesi. A volte viene prescritto un ulteriore esame del corpo. Il trattamento antibiotico a lungo termine deve essere accompagnato dal monitoraggio dei risultati del test, che di solito sono prescritti in modo tempestivo dal medico curante.

Sono prescritti agenti antibatterici, tenendo conto di:

  • la posizione del focus infettivo;
  • l'età del paziente;
  • sintomi;
  • intolleranza individuale ai componenti del preparato;
  • stato di immunità.

Gli antibiotici aiutano nel trattamento della malattia, ma possono anche danneggiare la salute, quindi devono essere assunti rigorosamente con il permesso del medico.

Antibiotici per raffreddori

Informazione Generale

Oggi, la verità che gli antibiotici sono inefficaci per raffreddori, influenza e SARS è ben nota. Ma, nonostante il fatto che questo sia ben noto agli specialisti, i pazienti spesso assumono agenti antibatterici per un'infezione virale semplicemente "per prevenzione". Dopotutto, quando in caso di raffreddore, si consiglia ai pazienti di seguire quelle regole ben note che sono rilevanti nel trattamento di tali malattie, a molti sembra che bere molti liquidi, consumare cibo con vitamine, aderire al riposo a letto, i gargarismi non siano sufficienti per curare la malattia. Pertanto, molti iniziano a prendere da soli antibiotici forti o praticamente "supplicano" uno specialista di prescrivere farmaci per loro..

Molti escogitano l'idea di chiedere ai forum quale farmaco è meglio bere per il raffreddore. E sono trattati secondo i consigli, senza prescrizioni e appuntamenti. Inoltre, al momento non è difficile acquistare un farmaco del genere senza prescrizione medica, sebbene la maggior parte dei farmaci antibatterici debba essere venduta su prescrizione medica..

Molto spesso, tali errori vengono commessi da genitori che semplicemente non sanno quando somministrare al loro bambino un antibiotico. Molti pediatri preferiscono "giocare sul sicuro" e prescrivere tali medicinali ai bambini con raffreddore semplicemente "a scopo di prevenzione" al fine di prevenire complicazioni in futuro.

Ma in effetti, il modo migliore per curare un raffreddore in un bambino è seguire gli stessi consigli tradizionali sul bere molti liquidi, idratare e ventilare la stanza, usando metodi popolari alternativi e l'uso sintomatico dei rimedi per la febbre. Dopo un po ', il corpo supererà l'attacco di un'infezione respiratoria virale.

In realtà, la nomina di antibiotici per il raffreddore è associata proprio al desiderio di prevenire lo sviluppo di complicanze. In effetti, i bambini in età prescolare nel mondo moderno hanno davvero un alto rischio di complicazioni..

Non il sistema immunitario di tutti i bambini funziona senza problemi. Pertanto, molti pediatri, cercando di essere al sicuro dal fatto che in seguito non sono accusati di incompetenza, prescrivono tali medicinali ai bambini.

È importante capire che bere antibiotici per il raffreddore è nella maggior parte dei casi inutile, poiché il più delle volte raffreddori con la febbre e senza avere un'origine virale. Ciò significa che è inutile assumere farmaci antibatterici in caso di raffreddore..

È meglio bere antibiotici se, dopo un attacco virale, si sviluppano alcune complicanze, si è verificata un'infezione batterica localizzata nella cavità nasale o orale, bronchi, polmoni.

Cosa bere con un raffreddore senza febbre, se è possibile bere antibiotici a temperatura e in quali casi vale la pena assumere agenti antibatterici, parleremo di seguito.

È possibile determinare dai test che sono necessari antibiotici?

Attualmente, non vengono eseguiti test di laboratorio in tutti i casi, il che può confermare che l'infezione è di natura batterica. Le colture di urina e espettorato sono costose e poco frequenti. Un'eccezione sono i tamponi dal naso e dalla gola con angina sul bastoncino di Lefler (questo è l'agente causale della difterite). Inoltre, in caso di tonsillite cronica, vengono eseguite colture selettive di scarico di tonsille, vengono eseguite colture di urina in pazienti con patologie del tratto urinario.

I cambiamenti negli indicatori di un esame del sangue clinico sono segni indiretti dello sviluppo di un processo infiammatorio batterico. In particolare, il medico è guidato da un aumento della VES, un aumento del numero di leucociti, uno spostamento a sinistra della formula dei leucociti.

Come sapere se si stanno sviluppando complicazioni?

Per capire quale è meglio somministrare un farmaco a un bambino o un adulto, è importante determinare se si sviluppano complicanze. Puoi sospettare in modo indipendente che le seguenti complicanze batteriche si stiano sviluppando:

  • Il colore dello scarico da bronchi, naso, faringe, orecchio cambia: diventa nuvoloso, diventa verdastro o giallastro.
  • Se si unisce un'infezione batterica, la temperatura spesso aumenta di nuovo.
  • Se un'infezione batterica colpisce il sistema urinario, l'urina diventa torbida e può apparire un sedimento.
  • Il danno intestinale porta a muco, sangue o pus nelle feci.

È possibile determinare le complicanze di ARVI con i seguenti segni:

  • Dopo un miglioramento di circa 5-6 giorni, la temperatura sale di nuovo a 38 gradi e oltre; lo stato di salute peggiora, le preoccupazioni per la tosse, la mancanza di respiro; quando si tossisce o si fa un respiro profondo, fa male al petto - tutti questi segni possono indicare lo sviluppo di polmonite.
  • In caso di temperatura, il mal di gola diventa più intenso, la placca appare sulle tonsille, i linfonodi nel collo aumentano - questi segni richiedono l'esclusione della difterite.
  • Quando si verifica dolore all'orecchio, se scorre dall'orecchio, si può presumere che l'otite media si stia sviluppando.
  • Se, con la rinite, la voce diventa nasale, l'olfatto è scomparso, fa male alla fronte o al viso e il dolore si intensifica quando una persona si sporge in avanti, significa che si sviluppa un processo infiammatorio dei seni paranasali.

In una situazione del genere, è necessario selezionare con competenza gli antibiotici per il raffreddore. Quale antibiotico è meglio per un adulto per il raffreddore o quali antibiotici per i bambini con un raffreddore sono consigliabili da usare, solo un medico decide. Dopotutto, la scelta di tali farmaci dipende da molti fattori..

  • l'età della persona;
  • localizzazione di complicanze;
  • la storia del paziente;
  • tolleranza ai farmaci;
  • resistenza agli antibiotici.

I nomi degli antibiotici per bambini per il raffreddore, i nomi dei colpi e i nomi degli antibiotici per il raffreddore e l'influenza per gli adulti possono essere trovati su qualsiasi sito medico su Internet e l'elenco è molto ampio. Ma questo non significa che i buoni antibiotici per il raffreddore possano essere bevuti semplicemente "per prevenzione" se ci sono segni di complicanze. Anche un agente antibatterico, in cui ci sono 3 compresse per confezione, può peggiorare le condizioni del paziente, influenzando negativamente il suo sistema immunitario.

Pertanto, per essere guidato dal consiglio degli amici sul fatto che questo o quel farmaco è buono, economico e in nessun caso dovresti bere antibiotici ad ampio spettro. Quali antibiotici prendere per il raffreddore dovrebbero essere determinati esclusivamente dal medico curante..

Quando non è necessario assumere antibiotici per ARVI senza complicazioni?

Per raffreddori, malattie ORL o ARVI, che passano senza complicazioni, in questi casi non è necessario assumere antibiotici:

  • se la rinite con muco e pus dura meno di 10-14 giorni;
  • quando si sviluppa congiuntivite virale;
  • in caso di tonsillite virale;
  • con rinofaringite;
  • nel caso dello sviluppo di bronchite, la tracheite, tuttavia, a volte in una condizione acuta con una temperatura elevata, sono ancora necessari agenti antibatterici;
  • nel caso della laringite in un bambino;
  • quando l'herpes appare sulle labbra.

Quando bere antibiotici per ARVI senza complicazioni?

Gli antibiotici per ARVI senza complicazioni sono prescritti in tali situazioni:

  • Se vengono determinati segni di deterioramento dell'immunità: la temperatura sale costantemente ai livelli subfebrilici, i raffreddori e le malattie virali del bambino vengono superati più spesso di cinque volte l'anno, sono preoccupati per le malattie infiammatorie e fungine in forma cronica, l'HIV in una persona, le patologie congenite dell'immunità o le malattie oncologiche.
  • Quando si sviluppano malattie del sangue - anemia aplastica, agranulocitosi.
  • Bambini fino a 6 mesi - con rachitismo, sottopeso, malformazioni.

In questo caso, un medico prescrive antibiotici per ARVI negli adulti e in particolare antibiotici per ARVI nei bambini. In tali pazienti con infezioni respiratorie acute, il medico deve monitorare lo stato del corpo..

Quando vengono prescritti antibiotici?

Le indicazioni per l'uso di tali farmaci sono:

  • Mal di gola batterico: è importante escludere immediatamente la difterite, per la quale i tamponi vengono prelevati dal naso e dalla gola. Con questa malattia vengono utilizzati macrolidi o penicilline..
  • Laringotracheite, bronchiectasie, esacerbazione di bronchite cronica o bronchite acuta: utilizzare macrolidi (Macropen). A volte i raggi X sono necessari per escludere la polmonite.
  • Linfoadenite purulenta: vengono utilizzati antibiotici di ampio spettro d'azione di ultima generazione, a volte è necessaria la consultazione di un chirurgo o di un ematologo.
  • Otite media in forma acuta: un otorinolaringoiatra esegue un'otoscopia, dopo di che prescrive cefalosporine o macrolidi.
  • Polmonite - dopo che la condizione è stata confermata dai raggi X, vengono prescritte penicilline semisintetiche.
  • Sinusite, sinusite, etmoidite: vengono prese le radiografie e vengono valutati i segni clinici per stabilire una diagnosi.

Se si sviluppano complicanze sullo sfondo di un'infezione virale, tenendo conto dell'età, della gravità della malattia, della storia, il medico determina quali antibiotici bere. Questi farmaci possono essere:

  • Serie di penicilline: se il paziente non ha reazioni allergiche alle penicilline, vengono prescritte penicilline semisintetiche. Questi sono i mezzi Amoxicillina, Flemoxin solutab. Se un paziente sviluppa una grave infezione resistente, i medici preferiscono prescrivere le cosiddette "penicilline protette" (amoxicillina + acido clavulanico): Augmentin, Amoxiclav, Ekoklav. Questi sono i farmaci di prima linea per l'angina..
  • I macrolidi - di norma, vengono utilizzati per il micoplasma, la polmonite da clamidia, nonché per le malattie infettive degli organi ENT. Questi sono i mezzi Azitromicina (Emomicina, Azitrox, Zetamax, Sumamed, Zitrolide, ecc.). Macropen è il farmaco di scelta per il trattamento della bronchite.
  • La serie cefalosporina è il mezzo di Cefixim (Pantsef, Supraksi, ecc.), Cefuroxime axetil (Zinnat, Super, Aksetin), ecc..
  • Fluorochinoloni: questi farmaci sono prescritti se il paziente non può tollerare altri antibiotici o se i batteri sono resistenti ai farmaci penicillinici. Questi sono i fondi Moxifloxacin (Plevilox, Avelox, Moximak), Levofloxacin (Floracid, Tavanik, Glevo, ecc.).

I fluorochinoloni non devono essere usati per trattare i bambini. Questi farmaci sono considerati "riservati" perché potrebbero essere necessari in età adulta per trattare infezioni resistenti ad altri farmaci..

È molto importante che il medico prescriva antibiotici e decida cosa è meglio per un raffreddore. Lo specialista deve agire in modo tale da fornire l'assistenza più efficace al paziente. Allo stesso tempo, lo scopo dovrebbe essere tale da non danneggiare una persona in futuro..

Gli scienziati stanno già identificando un problema molto serio associato agli antibiotici. Il fatto è che le aziende farmaceutiche non tengono conto del fatto che la resistenza dei patogeni agli agenti antibatterici è in costante crescita e presentano agli utenti nuovi farmaci che potrebbero rimanere in riserva per un certo tempo..

conclusioni

Quindi, è importante capire che gli antibiotici hanno dimostrato di essere presi per l'infezione batterica, mentre l'origine del raffreddore nella maggior parte dei casi (fino al 90%) è virale. Pertanto, l'uso di antibiotici in questo caso non è solo inutile, ma anche dannoso..

La questione se sia possibile assumere contemporaneamente antibiotici e antivirali è inappropriata in questo caso, poiché una tale combinazione aggrava il carico complessivo sul corpo.

Va tenuto presente che gli antibiotici hanno un pronunciato effetto negativo. Inibiscono le funzioni dei reni e del fegato, compromettono l'immunità, provocano manifestazioni allergiche e disbiosi. Pertanto, la questione se sia necessario e possibile bere tali medicinali dovrebbe essere trattata in modo molto sobrio..

Gli agenti antibatterici non devono essere usati per la profilassi. Alcuni genitori danno ai loro figli antibiotici per il raffreddore comune al fine di prevenire le complicanze. Ma antibiotici per la rinite negli adulti e nei bambini: questo approccio è completamente sbagliato, come con altre manifestazioni del raffreddore comune. È importante contattare uno specialista in tempo, che può identificare tempestivamente le complicanze della malattia e solo allora prescrivere tali farmaci. Con il naso che cola per i bambini, inizialmente devi prendere quelle misure che non sono associate all'assunzione di droghe sintetiche.

Puoi capire se gli antibiotici funzionano osservando un calo di temperatura. L'efficacia della terapia antibiotica è dimostrata dal fatto che la temperatura scende a 37-38 gradi e le condizioni generali migliorano. Se tale sollievo non si verifica, l'antibiotico deve essere sostituito con un altro..

L'effetto del farmaco deve essere valutato entro tre giorni. Solo dopo questo, il medicinale, in assenza di azione, viene sostituito.

Con l'uso frequente e incontrollato di agenti antibatterici, si sviluppa resistenza ad essi. Di conseguenza, ogni volta che una persona avrà bisogno di medicine più forti o l'uso di due diversi mezzi contemporaneamente..

Non puoi assumere antibiotici per l'influenza, come fanno molti. Le medicine contro l'influenza, che è una malattia virale, sono prescritte dal medico in base alle condizioni del paziente. La domanda su quali antibiotici bere con l'influenza sorge solo in caso di un grave deterioramento delle condizioni del paziente.

Istruzione: Diplomato presso il Rivne State Basic Medical College con una laurea in Farmacia. Laureato presso la Vinnitsa State Medical University dal nome I. M.I. Pirogov e stage alla sua base.

Esperienza lavorativa: dal 2003 al 2013 - ha lavorato come farmacista e capo di un chiosco farmacia. Ha ricevuto riconoscimenti e riconoscimenti per molti anni e lavoro coscienzioso. Articoli su argomenti medici sono stati pubblicati su pubblicazioni locali (giornali) e su vari portali Internet.

Antibiotici per influenza, raffreddori e raffreddori per gli adulti - che è meglio assumere

L'influenza è una malattia del tratto respiratorio umano causata dal virus dell'influenza. La malattia è infettiva e appartiene al gruppo ARVI. A volte si diffonde, coprendo alcune aree sotto forma di epidemie e pandemie. Il virus tende a mutare, quindi al momento ci sono più di duemila delle sue varietà. Spesso, altre malattie simil-influenzali del gruppo ARVI sono anche chiamate influenza, che è errata. Sono causati da virus respiratori completamente diversi, di cui esistono oltre 200 varietà..

Cause dell'evento

L'infezione da virus si verifica dalla fonte dell'infezione, che è una persona malata. È contagioso entro una settimana dopo che il virus è entrato nel suo tratto respiratorio. I sintomi possono essere pronunciati o cancellati. Il virus viene trasmesso dall'aerosol da una persona all'altra. Entra nelle cellule dell'epitelio ciliato del naso o del rinofaringe, dove inizia a moltiplicarsi, distruggendo così le cellule. La morte delle cellule dei bronchi, della trachea e del naso provoca i primi segni della malattia: tosse, starnuti e congestione nasale.

In questo caso, il virus entra nel flusso sanguigno, attraverso il quale si diffonde in tutto il corpo, con un effetto tossico su di esso. Fisiologicamente, questo si manifesta con febbre, malumore, dolore, brividi e mialgia. La soppressione delle condizioni generali del corpo può causare infezione con altri tipi di microrganismi.

Perché l'antibiotico non funziona

Dalla scoperta della penicillina da parte del batteriologo britannico Alexander Fleming all'inizio del secolo scorso, gli antibiotici sono stati attivamente utilizzati per curare molte malattie. Grazie al loro uso, centinaia, se non milioni di migliaia di vite sono state salvate. Qualsiasi tipo di antibiotico può influenzare significativamente i microrganismi, distruggendoli, distruggendoli o reprimendoli. Secondo il metodo di fabbricazione, gli antibiotici sono divisi in semi-sintetici e naturali.

L'opinione che un antibiotico possa far fronte a qualsiasi malattia è estremamente sbagliata. Ciò è dovuto al fatto che agisce esclusivamente su batteri, funghi e tumori, cioè sulle formazioni cellulari. Il virus ha una natura completamente diversa, quindi l'antibiotico non lo influenza in alcun modo.

Il virus agisce in modo diverso da quello di un batterio. Il virus invade la cellula del suo ospite e vi parassita. Ma vale la pena sostituire che questo parassitismo indebolisce significativamente il sistema immunitario, il che a sua volta porta al fatto che diventa più suscettibile ad altre infezioni. Pertanto, se la bronchite, l'otite media, la nefrite o altre infezioni batteriche si sono unite all'influenza, vale la pena assumere antibiotici.

Metodi efficaci

Non esiste una cura per l'influenza da molto tempo e il primo vaccino contro di essa fu inventato negli anni '40. Fu usato come trattamento sperimentale per i soldati che presero parte alla seconda guerra mondiale. Per molto tempo, il trattamento consisteva solo nell'eliminazione dei sintomi e non nella lotta diretta alla causa principale: il virus dell'influenza. Pertanto, sono stati presi farmaci antipiretici, espettoranti e antitosse. Anche dosi significative di vitamina C hanno avuto un buon effetto: si raccomanda ai pazienti con influenza di bere molta acqua e di riposare completamente, evitando di fumare e bere bevande a base di alcol. La lotta contro le complicanze dell'influenza non deve essere trattata con antibiotici.

Antivirale

I farmaci antivirali per l'influenza devono essere assunti prima dell'inizio dei primi sintomi. Di conseguenza, i Centers for Disease Control monitorano il modo in cui l'influenza si manifesta e si diffonde al fine di prevenire epidemie e pandemie su larga scala. Il periodo più vulnerabile per l'emisfero australe va da maggio ad agosto, l'emisfero nord è maggiormente colpito dal virus dell'influenza da novembre a marzo.

Molti farmaci antivirali hanno dimostrato di essere eccellenti agenti profilattici per impedire all'uomo di contrarre l'influenza. Tutti i farmaci antivirali sono suddivisi in diverse categorie: inibitori della neuraminidasi, inibitori del M2 e farmaci interferone.

Inibitori della neuraminidasi

Gli inibitori della neuraminidasi hanno dimostrato di essere eccellenti nella lotta contro molti ceppi del virus dell'influenza, inclusa la volatile. Sopprimono il virus, a seguito del quale smette di diffondersi in tutto il corpo umano. Gli inibitori della neuraminidasi riducono significativamente l'intensità e la gravità dei sintomi. Possono ridurre significativamente i tempi di trattamento e prevenire alcune complicazioni secondarie dell'influenza.

Ma allo stesso tempo, come molti altri farmaci, hanno un certo numero di effetti collaterali, che a volte mettono in discussione l'uso di questo tipo di farmaco. Fondamentalmente, questo è associato al tratto gastrointestinale, poiché la conseguenza dell'assunzione di questo tipo di inibitore è il vomito e la diarrea. Ma alcuni ricercatori sostengono che ci sono effetti collaterali più gravi causati dagli inibitori della neuraminidasi: disturbi mentali, psicosi, allucinazioni e coscienza compromessa..

Uno dei tipi di inibitori della neuraminidasi è il farmaco antivirale Tamiflu.

Va notato che è il farmaco antivirale e non il farmaco con lo stesso nome, che combatte il virus. Secondo alcuni rapporti dal Giappone, un gran numero di suicidi tra gli adolescenti è associato all'uso di Temiflu, volto a combattere il virus dell'influenza.

Inibitori M2

L'amantadina e la rimantadina, che sono inibitori del M2, sono anche in grado di combattere il virus dell'influenza in qualche modo. Ma questi farmaci non funzionano su tutti i tipi di virus, poiché mutano continuamente. Il virus H1N1 ha acquisito resistenza nel 2009 a forme più vecchie di questi farmaci.

Gli studi hanno dimostrato che la gamma globulina e il siero del donatore, che contengono titoli anticorpali elevati, hanno anche effetti antivirali. L'uso di questo tipo di farmaco come trattamento segue nelle prime fasi dello sviluppo della malattia. La dose deve essere calcolata per i pazienti pediatrici a 0,15-0,2 ml / kg di peso corporeo e per gli adulti - 0,6 ml / kg di peso corporeo. Questi tipi di medicinali devono essere assunti per via intramuscolare..

Preparazioni dell'interferone

I preparati di interferone, inclusi gli induttori di interferone, sono utilizzati in numerosi paesi per il trattamento dell'influenza e per scopi profilattici. I ricercatori affermano di avere effetti antivirali e anche di stimolare il sistema immunitario.

Tali farmaci includono, ad esempio, Grippferon, Tiloron e Ingaron. Ma allo stesso tempo, questo tipo di farmaco ha effetti collaterali molto gravi, motivo per cui è estremamente indesiderabile utilizzare alte dosi a scopo preventivo. In Russia, a volte viene utilizzato l'uso dell'influenza in piccole quantità, ma tale trattamento preventivo è estremamente ingiustificato.

I produttori di induttori di interferone affermano che i loro farmaci possono anche essere usati come trattamento antivirale per l'influenza, ma non ci sono studi clinici che lo confermerebbero. Pertanto, in numerosi paesi occidentali, questi farmaci, come cycloferon e kagocel, non sono registrati e non vengono utilizzati..

Medicinali per il trattamento sintomatico

I farmaci per il trattamento sintomatico non influenzano direttamente la causa della malattia, ma riducono significativamente i suoi sintomi, alleviando così le condizioni del paziente. Questi farmaci mirano principalmente ad eliminare la tosse, la congestione nasale e hanno un effetto espettorante. I prodotti nasali per aerosol hanno un periodo di utilizzo limitato, dovuto al fatto che la rinite allergica può svilupparsi a seguito del loro uso..

Farmaci vasocostrittori

Gli agenti vasocostrittori sotto forma di aerosol, quando vengono a contatto con la mucosa nasale, agiscono sui vasi sanguigni, causando così la loro costrizione. Di conseguenza, l'edema è significativamente ridotto e il tasso di formazione delle secrezioni mucose rallenta. Questo effetto sintomatico ha anche una serie di effetti collaterali. Ciò è dovuto al fatto che l'uso a lungo termine di spray aerosol asciuga la mucosa e rende i vasi sanguigni più sottili. Ciò porta a frequenti epistassi, oltre a mal di testa e ipertensione. L'uso a lungo termine di tali fondi può portare a rinite vasomotoria.

L'azione di tutti gli agenti vasocostrittori è la stessa. Solo il periodo di utilizzo consentito e la velocità di azione differiscono. La controindicazione al loro uso è la gravidanza e l'allattamento..

Antistaminici

Gli antistaminici hanno dimostrato di essere efficaci nell'alleviare i sintomi dell'influenza in vivo e in ambienti sperimentali. Numerosi studi dimostrano che questo gruppo di farmaci riduce efficacemente gonfiore nasale, rinorrea e previene gli starnuti. Tutto ciò influisce sulla riduzione della gravità generale della malattia in corso. La terapia antistaminica può eliminare l'uso di vasocostrittori. Le complicanze della rinite non si verificano nei pazienti. In alcuni casi, c'è una leggera sonnolenza.

Consigli sulla selezione

Per un trattamento efficace dell'influenza, è necessario utilizzare un complesso di farmaci mirati a diversi aspetti della malattia. L'assunzione di antibiotici per l'influenza e l'ARVI non è obbligatoria se non ci sono complicazioni e infezioni batteriche.

Il trattamento deve essere effettuato in conformità con i sintomi esistenti. Una tosse secca richiede farmaci antitosse e una tosse umida richiede espettoranti. La presenza di rinite richiede l'uso di vasocostrittore o antistaminici. L'interferone è inefficace con i sintomi sviluppati, ma in una fase precoce della malattia c'è un senso del suo uso.

Prevenire l'influenza può curare una malattia spiacevole. Consiste principalmente nella vaccinazione e nel rafforzamento del sistema immunitario in modo che abbia le risorse per combattere le infezioni che possono entrare in lui.

Scopri la differenza tra tonsillite e tonsillite in questo articolo..

video

conclusioni

L'influenza è una malattia grave che deve essere trattata. Affinché sia ​​efficace e veloce, è indispensabile chiedere il parere di un medico. Va ricordato che l'assunzione di antibiotici è facoltativa, quindi dovresti scoprire dal tuo medico quanto sia appropriato prenderli in un caso particolare. Tutti i medicinali hanno i loro effetti collaterali, quindi la loro nomina e il loro uso devono essere eseguiti deliberatamente, tenendo conto di tutti i possibili rischi.

Antibiotici per il raffreddore: ragioni per l'uso in bambini e adulti. Nomi antibiotici efficaci

Gli antibiotici per raffreddori, infezioni respiratorie, influenza non sono efficaci nelle prime fasi della malattia. Sono prescritti solo per le forme gravi della malattia, quando esiste il rischio di complicanze causate dalla flora batterica..

Indicazioni per la nomina di agenti antimicrobici per il raffreddore

Con un decorso prolungato di un'infezione virale in una persona, diminuiscono l'immunità generale e le funzioni protettive locali delle mucose del tratto respiratorio. Ciò crea condizioni favorevoli per l'attacco di varie microflora patogene.

Entrando in un organismo indebolito, i microbi iniziano a moltiplicarsi attivamente, formando numerose colonie. L'infezione si diffonde rapidamente nell'epitelio degli organi vicini, creando focolai patologici.

Gli antibiotici sono prescritti quando l'ARI è accompagnata da infiammazione acuta o cronica dei seni ─ sinusite, sinusite frontale, etmoidite. La riproduzione attiva di streptococchi nei seni richiede la nomina di farmaci antimicrobici generali e locali.

Se un bambino sviluppa tonsillite sullo sfondo di un'infezione respiratoria, questa è un'indicazione diretta per la prescrizione di antibiotici.

Con prolungata congestione nasale e infiammazione della tromba di Eustachio (il canale che collega il rinofaringe e l'orecchio), si verifica spesso l'otite media. Pertanto, il trattamento antimicrobico è inevitabile.

Complicanze del raffreddore comune che richiedono la nomina di farmaci antibatterici:

linfoadenite purulenta ─ infiammazione dei linfonodi.

Importante! È estremamente raro che l'influenza e altri raffreddori provocino lo sviluppo della meningite - infiammazione delle meningi. Questa condizione richiede un ricovero urgente e la somministrazione parenterale di antibiotici (intramuscolari, endovenosi).

I pazienti indeboliti e malnutriti, in particolare quelli con basso stato sociale, bambini prematuri e con basso peso alla nascita, persone con stati di immunodeficienza, sono a rischio. Un decorso grave di un'infezione respiratoria viene diagnosticato nelle donne in gravidanza, nelle persone con patologie croniche degli organi interni.

Quali sintomi sono prescritti farmaci antimicrobici

L'indicazione principale per la nomina di un antibiotico è la produzione di essudato purulento o sieroso-purulento da parte delle mucose dell'apparato respiratorio. Per valutare le condizioni del paziente, non è sempre necessaria la conferma di test di laboratorio per la microflora batterica. Un terapeuta esperto o un pediatra determina la necessità di un trattamento specifico durante l'assunzione della storia.

Si presta attenzione al colore, alla consistenza del muco separata dall'epitelio. L'espettorato purulento può tossire dal tratto respiratorio inferiore (albero bronchiale). La rinite abbondante con essudato giallo-verde si verifica con sinusite.

Un'infezione batterica è sempre accompagnata da un'alta intossicazione del corpo, che si manifesta con un'alta temperatura corporea di 38,5-40 ° C. Questo sintomo è un'indicazione per l'uso di agenti antimicrobici.

I preparati di azione battericida o batteriostatica vengono utilizzati per l'infiammazione delle tonsille con la formazione di placca difficile da separare, tosse secca (soffocante) intensa, che non porta sollievo.

Le indicazioni sono forti dolori alla gola, al torace, alla testa, all'orecchio medio, che sono aggravati da cambiamenti nella posizione del corpo e nell'attività fisica.

Segni di una condizione pericolosa con influenza, che richiede una terapia intensiva:

sangue nelle feci, nelle urine;

torbidità e sedimenti nelle urine;

ingrossamento anormale dei linfonodi.

Gruppi di farmaci e loro proprietà per il raffreddore

In caso di infezioni respiratorie, ai pazienti vengono prescritti farmaci di diversi gruppi farmacologici: macrolidi, penicilline, cefalosporine. La scelta di un farmaco dipende da diversi fattori: la localizzazione del focus infettivo e il paziente, i dati di anamnesi, lo stato di immunità, nei bambini, il peso corporeo.

macrolidi

I macrolidi sono i farmaci antibatterici meno tossici. Sono relativamente sicuri e facilmente tollerati dai pazienti. Pertanto, sono più spesso prescritti a persone indebolite e anziane, a bambini. I farmaci di questo gruppo non hanno un effetto tossico sui reni e sul sistema nervoso centrale. Non provocare reazioni allergiche. Orticaria, prurito della pelle, una lieve forma di dermatite sono estremamente rari. Questi sintomi scompaiono da soli immediatamente dopo la fine del trattamento..

I macrolidi hanno proprietà batteriostatiche, bloccano la crescita e la riproduzione di stafilococchi e streptococchi. Creano alte concentrazioni del principio attivo nei tessuti interessati, pur non avendo un effetto tossico. Il farmaco principale del gruppo è l'eritromicina.

penicilline

Le penicilline sono antibiotici, che sono divisi in naturali (sintetizzati dai funghi) e chimici (semi-sintetici). La loro azione principale è battericida. Al contatto con una cellula patogena, il farmaco penetra all'interno, interrompe la produzione di un enzima che assicura l'attività vitale dei batteri. Ecco come si verificano la distruzione e la morte dell'agente infettivo. Preparazioni: Amoxicillina, Ampicillina, Benzilpenicillina.

cefalosporine

Le cefalosporine sono agenti che si distinguono per la loro elevata resistenza e resistenza agli enzimi rilasciati dai batteri. I farmaci di questo gruppo non diminuiscono la loro attività sotto l'influenza della microflora patogena. Interagendo con la cellula microbica, distruggono la sua membrana. Il rilascio di sostanze biologicamente attive porta alla morte dell'agente infettivo.

Le cefalosporine possono causare reazioni allergiche di diversa gravità, quindi sono prescritte con cautela. Farmaci: Cefotaxime, Ceftriaxone, Cefazolin.

Elenco di agenti antimicrobici per adulti con ARVI

Per il raffreddore negli adulti, gli antibiotici sono prescritti in capsule e compresse. Si tratta principalmente di cefalosporine e macrolidi. I farmaci penicillinici (benzilpenicillina, penicillina) influenzano negativamente le condizioni e la funzionalità della mucosa gastrointestinale, in particolare lo stomaco. Portare allo sviluppo di sintomi di gastrite. Pertanto, questi farmaci vengono somministrati per via intramuscolare.

Elenco dei medicinali per il trattamento dell'ARVI negli adulti:

Flemoxin Solbtab ─ compresse antimicrobiche ad ampio spettro. Prescritto per le infezioni respiratorie batteriche. Indicato per pazienti di peso superiore a 40 kg. Viene assunto per via orale 2-3 volte al giorno.

Suprax Solutab è una cefalosporina per il trattamento delle infezioni ORL. Queste sono compresse dispersive. Possono essere presi interi o sciolti in poca acqua. Il farmaco viene lavato con un bicchiere di liquido.

Sumited ─ capsule per il trattamento delle complicanze del tratto respiratorio (sinusite, bronchite, polmonite, tonsillite, faringite). La dose prescritta viene assunta una volta al giorno, tra i pasti. Il farmaco si rompe nel fegato, quindi non può essere prescritto a pazienti con gravi disturbi funzionali, con epatite e cirrosi.

Cefuroxime è compresse rivestite con proprietà battericide. Indicato per infezioni respiratorie con lesioni della mucosa respiratoria ─ rinite, sinusite, tracheite, bronchite, polmonite.

Emomicina ─ capsule di gelatina blu con polvere bianca. Assegnare agli adulti l'infiammazione batterica delle mucose del rinofaringe e dell'albero bronchiale. Il farmaco interagisce con molti agenti farmacologici. Questo dovrebbe essere preso in considerazione prima di includere l'emomicina nel trattamento complesso..

Azitrox è una compressa rivestita con film. Sono bevuti interi, senza masticare, lavati con abbondante acqua. Questo è un rimedio efficace che elimina rapidamente i sintomi dell'infiammazione degli organi ENT. Il corso del trattamento non supera i 3 giorni. Prendi 1 compressa al giorno.

Tra i farmaci economici che possono essere prescritti a un paziente adulto sono i seguenti: Amoxicillina, Penicillina, Azitromicina, Eritromicina.

Importante! I pazienti anziani con gravi malattie degli organi interni e un sistema immunitario indebolito sono mostrati agenti antibatterici meno tossici Moxifloxacin, Sparfloxacin, Piperacillin, Cefotaxime.

Farmaci antimicrobici per il trattamento delle infezioni respiratorie acute nei bambini

Per determinare quali antibiotici sono i migliori per il trattamento dei bambini piccoli, vengono eseguiti test di anamnesi e sensibilità. Ciò è particolarmente vero nei casi in cui è richiesta una terapia a lungo termine..

Cephalexin ─ è disponibile in granuli per l'auto-preparazione di una sospensione. Nominato dalla nascita. Indicazioni: tonsillite, sinusite, otite media, faringite, bronchite. Il corso terapeutico dura 7-10 giorni. Il farmaco viene assunto al mattino, all'ora di pranzo e alla sera.
Regimi di trattamento:

da 1 a 12 mesi ─ 2,5 ml;

da 1 a 3 anni ─ 5 ml;

da 3 a 6 anni ─ 5-7,5 ml;

da 6 a 12 anni ─ 10 ml;

da 12 a 18 anni ─ 10 ml 4 volte al giorno.

Cefixime è un farmaco economico sviluppato per l'uso in pediatria. Disponibile in polvere per sospensione orale. Indicazioni: otite media, bronchite acuta e cronica, tonsillite. Il dosaggio richiesto del medicinale viene calcolato dal medico tenendo conto del peso corporeo del bambino. Prescritto ai bambini dai 6 mesi. Il corso del trattamento dipende dalla diagnosi, dalle condizioni generali e dura da 3 giorni a 2 settimane.

Augmentin è una polvere per la preparazione della sospensione orale. Il farmaco è indicato dalla nascita. Il dosaggio viene calcolato individualmente, a seconda del peso del bambino. Indicazioni: sinusite batterica, otite media, polmonite. Il corso massimo di trattamento è di 14 giorni. Prescrivere con cautela ai bambini con insufficienza renale ed epatica.

Amoxiclav ─ polvere per la preparazione della soluzione. Possiede un'ampia attività contro molti tipi di microflora patogena. Viene assunto per via orale (all'interno). Nominare da 2 mesi. La dose viene calcolata secondo la formula: non più di 40 mg di principio attivo per 10 kg di peso del bambino.

Macropen: granuli per sospensione, in pediatria è prescritto per le infezioni respiratorie, pertosse con tosse grave. Assumere prima dei pasti. Il corso terapeutico dura 7-14 giorni. Regimi di trattamento:

0-12 mesi ─ 3-4 ml 2 al mattino e alla sera;

1-2 anni ─ 7 ml 2 volte al giorno;

3-4 anni ─ 10 ml 2 volte al giorno;

4-6 anni ─ 15 ml mattina e sera;

da 10 anni ─ 20-22 ml due volte al giorno.

Pancef: granuli gialli per la preparazione della soluzione. Prescritto per i bambini dai 6 mesi. Indicazioni ─ tonsillite, tonsillite, bronchite, polmonite. Il medicinale è prescritto con cautela per le malattie dell'intestino crasso e l'insufficienza renale. La sospensione viene presa una volta (una volta al giorno). Dosi giornaliere massime (a seconda del peso corporeo):

fino a 6 kg ─ 50 mg (2,5 ml);

da 6 a 12 kg ─ 100 mg (5 ml);

da 12 a 25 kg ─ 200 mg (10 ml);

da 25 a 38 kg ─ 300 mg (15 ml);

da 38 a 50 kg ─ 300-400 mg (15-20 ml).

Farmaci antimicrobici per bambini di età inferiore a un anno

La prescrizione di farmaci con proprietà battericide nei neonati dovrebbe essere giustificata. Ciò è dovuto al fatto che i farmaci influenzano l'ulteriore sviluppo del bambino, causando conseguenze negative..

Gli antibiotici per i bambini ARVI di età inferiore a un anno sono prescritti con una tosse forte e prolungata, attacchi soffocanti con un rischio di spasmo della laringe, rinite abbondante che blocca la respirazione nasale (c'è una minaccia di fermarlo). L'uso di agenti antimicrobici è giustificato dall'alta temperatura corporea, che non viene eliminato dagli analgesici.

Nomi dei farmaci:

La clindamicina ─ è usata da 1 mese di età. Controindicazioni ─ processi ulcerativi nell'intestino crasso, enterite. Facilmente assorbito nel flusso sanguigno, rapidamente concentrato nei tessuti molli e nei focolai infiammatori.

Emssef ─ prescritto dalla nascita, usato per via intramuscolare, dissolvendosi in lidocaina. Con la somministrazione parenterale, sono possibili effetti collaterali degli organi interni, lo sviluppo di shock anafilattico.

La lincomicina è una polvere per la preparazione della soluzione (somministrazione intramuscolare e endovenosa). Indicato da 1 mese di vita.

Sulbactam è prescritto dalla nascita, anche per neonati prematuri e con basso peso alla nascita. Il farmaco è destinato alla somministrazione parenterale.

Antibiotici topici per infezioni respiratorie acute

Il trattamento complesso include soluzioni antimicrobiche che vengono utilizzate localmente (per trattare la mucosa del tratto respiratorio superiore e inferiore). Sono disponibili sotto forma di gocce, spray, aerosol. Le soluzioni irrigano i passaggi nasali, le pareti dell'orofaringe, la mucosa bronchiale con inalazione.

Preparazioni nasali

Isofra (framicetina) è un aminoglicoside per uso topico. Possiede attività battericida. Indicato dal primo anno di vita. Regime terapeutico: 1 iniezione in ciascun passaggio nasale da 4 a 6 volte al giorno.

Polydexa (neomicina) è un farmaco combinato, spray nasale. Indicato da 15 anni. Regime di trattamento: 1 iniezione in ciascuna narice da 3 a 5 volte al giorno. Corso terapeutico 5 giorni.

Bioparox (fusafungin) è una soluzione per la somministrazione per inalazione attraverso i passaggi nasali o la cavità orale. Prescritto da 2,5 anni. Metodo di applicazione: 4 inalazioni attraverso la bocca o ogni passaggio nasale, la procedura viene eseguita ogni 4 ore.

Preparazioni per inalazione usando un nebulizzatore

Gli antibiotici per le complicanze dell'influenza possono essere somministrati per inalazione. I farmaci non sono usati nella loro forma pura, ma sono diluiti con soluzione salina allo 0,9% di NaCl in un rapporto 1: 1. Il vantaggio di questo metodo è che quando inalato, il farmaco è concentrato nei tessuti, mentre non entra nella circolazione sistemica e non influisce sul lavoro degli organi e dei sistemi interni..

La gentamicina è un antibiotico prolungato (a lunga durata d'azione). Limitazioni d'uso: pazienti anziani, grave insufficienza renale, infiammazione dei nervi.

Fluimucil, un altro nome di acetilcisteina, è un farmaco ad ampio spettro. Se applicati localmente, sono possibili reazioni di ipersensibilità. Pertanto, la procedura con questo antibiotico è prescritta con cautela ai bambini indeboliti. Se ingerito accidentalmente nel tratto digestivo, provoca disagio nella regione epigastrica, bruciore di stomaco, nausea.

Le inalazioni vengono eseguite 1-2 volte al giorno. Quando si tossisce, non è consigliabile inalare soluzioni medicinali immediatamente prima di coricarsi. La procedura serale viene eseguita entro e non oltre le 18-00 ore. Quando si utilizza un nebulizzatore, è necessario seguire le regole prescritte per il funzionamento del dispositivo..