Antibiotici per bronchite negli adulti

Gli antibiotici per la bronchite negli adulti sono prescritti nel caso di un'eziologia batterica della malattia, nonché con l'aggiunta di un'infezione batterica secondaria. Oggi, il mercato farmacologico ha una selezione abbastanza ampia di farmaci antibatterici economici ed efficaci che vengono utilizzati in questa malattia..

Con il giusto approccio, la bronchite nella maggior parte dei casi può essere curata in 1-2 settimane, ma una tosse residua può persistere per un altro mese.

Regole per la prescrizione di antibiotici per l'infiammazione bronchiale

L'auto-prescrizione di farmaci antibatterici per la bronchite è strettamente controindicata, poiché ciò può solo peggiorare le condizioni del paziente e portare alla progressione della malattia (anche se vengono utilizzati i farmaci recenti più efficaci).

Se trovi segni di bronchite, dovresti consultare il medico. Uno specialista qualificato effettuerà un esame e fornirà un elenco dei farmaci più efficaci per ciascun caso specifico e determinerà anche per quanti giorni devono essere utilizzati.

I farmaci antibatterici di prima linea per la bronchite sono le penicilline.

È importante tenere presente che se il paziente ha assunto 2-3 compresse del farmaco prescritto e si sente meglio, il farmaco non deve essere interrotto, il corso della terapia antibiotica deve essere completamente completato.

Prima di prescrivere farmaci antibatterici per la bronchite cronica, è necessario un antibiotico per determinare la sensibilità dell'agente infettivo. Per la bronchite batterica acuta, vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro.

L'uso incontrollato di antibiotici può portare allo sviluppo di reazioni allergiche, disbiosi, soppressione dell'immunità e sviluppo di disturbi del sangue. La bronchite causata da funghi è piuttosto rara, ma in molti casi si sviluppa esattamente sullo sfondo del trattamento irrazionale con agenti antibatterici.

Quali antibiotici assumere per la bronchite negli adulti

Di solito, gli antibiotici per la bronchite sono prescritti in compresse, ma in caso di un decorso grave della malattia, può essere necessario il rischio di sviluppare polmonite, iniezioni (iniezioni intramuscolari). Allo stesso tempo, l'antibiotico può essere pronto per l'uso in fiale o può essere sotto forma di polvere in una fiala, progettata per preparare una soluzione iniettabile. Inoltre, gli antibiotici sono disponibili in polvere per sospensioni. I nomi commerciali degli antibiotici per la bronchite negli adulti possono differire, nonostante lo stesso principio attivo nella composizione.

La scelta di un regime terapeutico per la bronchite dipende dalla causa dello sviluppo della malattia, dai segni clinici del paziente, dalle complicanze, dalle controindicazioni e da altri parametri individuali.

Il trattamento della bronchite negli adulti con antibiotici è indicato se la tosse persiste per più di tre settimane, temperatura corporea subfebrilica prolungata, secrezione di espettorato giallo-verde mescolata con sangue o pus, con un odore sgradevole, con sintomi gravi di intossicazione, respiro sibilante distinto e retrazione intercostale durante la respirazione.

I farmaci antibatterici del gruppo macrolidico interrompono la produzione di proteine ​​nella cellula batterica, a seguito della quale il microrganismo perde la sua capacità di riprodursi.

I farmaci antibatterici di prima linea per la bronchite sono le penicilline. Le penicilline semplici di solito non vengono utilizzate a causa della loro mancanza di efficacia. Gli antibiotici, che fanno parte del gruppo delle aminopenicilline (penicilline ad ampio spettro), sono in grado di distruggere la parete cellulare batterica, causando la morte dell'agente infettivo. I farmaci frequentemente prescritti in questo gruppo sono Flemoxin, Amoxicillin. Se i microrganismi sono resistenti ai farmaci in questo gruppo o se ci sono controindicazioni, al paziente vengono prescritti farmaci non penicillinici (di solito macrolidi o fluorochinoloni).

I farmaci antibatterici del gruppo macrolidico interrompono la produzione di proteine ​​nella cellula batterica, a seguito della quale il microrganismo perde la sua capacità di riprodursi. Di macrolidi, azitromicina, roxitromicina sono spesso prescritte.

I fluorochinoloni interrompono la sintesi del DNA batterico, causandone la morte. Di questo gruppo di antibiotici, Levofloxacin, Ciprofloxacin sono sufficientemente usati.

In alcuni casi, vengono utilizzati antibiotici del gruppo di cefalosporine, che attaccano la parete cellulare dei batteri, che porta alla loro morte. Questo gruppo comprende Ceftriaxone e Cefuroxime.

Per la bronchite cronica semplice, possono essere prescritte aminopenicilline o macrolidi.

Per una forma cronica complicata della malattia, vengono utilizzate aminopenicilline, macrolidi, cefalosporine.

Nella bronchite cronica con malattie concomitanti (diabete mellito, insufficienza cardiaca, insufficienza renale), vengono generalmente utilizzati antibiotici del gruppo fluorochinolone.

Per la bronchite ostruttiva, vengono utilizzati macrolidi, fluorochinoloni, aminopenicilline.

I fluorochinoloni interrompono la sintesi del DNA batterico, causandone la morte.

Se il micoplasma o la clamidia sono agenti infettivi confermati, possono essere prescritti macrolidi, fluorochinoloni. Il trattamento della bronchite atipica causata dal micoplasma o dalla clamidia (anche quando si usano potenti antibiotici di nuova generazione che sono efficaci contro questi agenti patogeni) può durare per diversi mesi.

Se la terapia farmacologica viene prescritta senza isolare il patogeno e condurre un antibiotico, viene data preferenza ai farmaci con un ampio spettro di azione. In tali casi, viene utilizzato Augmentin, che appartiene al gruppo della penicillina protetta, o Azitromicina dal gruppo dei macrolidi. A rischio di transizione dalla bronchite alla polmonite (specialmente negli anziani), possono essere prescritti eritromicina, amoxicillina, Josamicina, spiramicina.

Antibiotici per bronchite in donne in gravidanza

Nel primo trimestre di gravidanza, l'uso di antibiotici è indesiderabile, tuttavia, in caso di bronchite grave e ad alto rischio di complicanze, possono essere prescritte aminopenicilline. Nel II e III trimestre di gravidanza, possono essere utilizzati farmaci antibatterici del gruppo di cefalosporine, macrolidi. Con la bronchite acuta nelle donne durante la gravidanza, è conveniente utilizzare agenti antibatterici locali sotto forma di inalazione. Agiscono direttamente nel tratto respiratorio e non attraversano la placenta.

La mancanza di trattamento per la bronchite durante la gravidanza, se sono necessari antibiotici, può causare più danni alla salute della donna e del feto rispetto all'uso di buoni farmaci antibatterici moderni.

Trattamento complementare alla terapia antibiotica per la bronchite

Il trattamento sintomatico per la bronchite acuta può includere l'assunzione di antipiretici, antitosse, espettoranti, farmaci mucolitici e antiallergici.

In alcuni casi, vengono utilizzati antibiotici del gruppo cefalosporine, che attaccano la parete cellulare dei batteri, che porta alla loro morte.

L'inalazione con agenti antinfiammatori e mucolitici è efficace. È richiesto un abbondante regime di consumo, questo aiuta a separare ed espellere l'espettorato, migliora l'effetto dei mucolitici.

Inoltre, esercizi di respirazione, massaggio.

In alcuni casi, gli impacchi riscaldanti possono avere un buon effetto, tuttavia, nella bronchite acuta e nell'elevata temperatura corporea, sono controindicati, quindi è meglio non usarli senza consultare un medico..

Nella fase iniziale della malattia, è indicato il riposo a letto. La stanza in cui si trova il paziente con bronchite deve essere spesso ventilata e l'aria umidificata.

Medicina tradizionale

Raccomandiamo bevande calde con l'aggiunta di bacche ricche di vitamina C, agrumi e tè di menta piperita, tiglio, decotto di germogli di pino.

Inoltre, per la bronchite, puoi usare rimedi popolari che hanno proprietà antisettiche: aglio, cipolle, radice di rafano, ravanello nero, melograno, lamponi, viburno, miele, mummia, camomilla medicinale, calendula, salvia.

Ecco alcune ricette popolari:

  1. Medicina per la tosse di cipolla e miele: tritare una cipolla, aggiungere il miele alla massa risultante in un rapporto 3: 1 tra cipolla e miele. La miscela viene assunta in un cucchiaio 3 volte al giorno 20-30 minuti dopo un pasto..
  2. Rimedio da latte e salvia per la tosse secca con bronchite. Per la sua preparazione, un cucchiaio di salvia secca viene versato con un bicchiere di latte e fatto bollire per 10 minuti. Il prodotto deve essere raffreddato, filtrato, bevuto caldo, 0,5 tazze ciascuno prima di coricarsi.
  3. Aiuta bene con la bronchite un decotto di piantaggine, farfara, radice di liquirizia, violette, che vengono miscelati in quantità uguali, dopo di che un cucchiaio della miscela risultante viene versato con un bicchiere di acqua bollente e tenuto a fuoco basso per 20 minuti. Prendi 5 cucchiai 5-6 volte al giorno.

Nel primo trimestre di gravidanza, l'uso di antibiotici è indesiderabile, tuttavia, in caso di bronchite grave e ad alto rischio di complicanze, possono essere prescritte aminopenicilline.

Le ragioni per lo sviluppo della bronchite

La bronchite è una delle malattie più comuni del sistema respiratorio, che colpisce tutte le fasce d'età della popolazione. La bronchite può essere eziologia sia infettiva che non infettiva. Gli agenti causali della malattia possono essere virus, batteri, funghi microscopici. Inoltre, l'infiammazione della mucosa bronchiale può svilupparsi a seguito di inalazione di vapori di sostanze chimiche, fumo di sigaretta durante il fumo attivo o passivo. La bronchite acuta si verifica spesso sullo sfondo di malattie infettive del tratto respiratorio superiore. La bronchite cronica, di norma, è il risultato di un trattamento improprio della forma acuta.

Durante la gravidanza, anche la bronchite si sviluppa abbastanza spesso, che è associata a un indebolimento dell'immunità durante questo periodo..

Tipi e segni di bronchite

Nella bronchite acuta, il paziente sviluppa una tosse al torace, che di solito è secca nella fase iniziale della malattia e quindi diventa umida. In alcuni pazienti, non c'è tosse, che può essere osservata all'inizio della malattia, nella bronchite cronica senza esacerbazioni, nelle prime fasi della bronchiolite. Nella fase iniziale della malattia si notano spesso congestione nasale, secrezione nasale, mal di gola e mal di gola, disagio lungo la trachea. Nella bronchite acuta, la temperatura corporea può aumentare leggermente, nel petto compaiono sensazioni dolorose.

Nella bronchite cronica si verificano cambiamenti strutturali nella mucosa bronchiale. Questa forma della malattia è caratterizzata dall'alternanza di periodi di esacerbazione e remissione. Durante un'esacerbazione, il paziente sviluppa una forte tosse con produzione di espettorato, debolezza, affaticamento rapido, aumento della sudorazione e la temperatura può salire a valori subfebrilici. L'espettorato separato è mucoso o mucopurulento, a volte mescolato con sangue.

Per la bronchite cronica con malattie concomitanti, vengono generalmente utilizzati antibiotici del gruppo fluorochinolone.

La bronchite può essere ostruttiva e non ostruttiva (semplice). Per la tosse periodica non ostruttiva con produzione di espettorato è caratteristica. Con bronchite ostruttiva, si verificano attacchi di asma associati a blocco (ostruzione) dei bronchi. Allo stesso tempo, c'è difficoltà a inalare, la respirazione del paziente diventa rumorosa, accompagnata da suoni sibilanti. La tosse di solito peggiora durante la notte, portando a disturbi del sonno. Dopo aver tossito espettorato, la condizione migliora..

Per la bronchite da eziologia da clamidia o micoplasma, è caratteristico un decorso prolungato lento con frequenti recidive. Il paziente si lamenta di una grave tosse, dolore muscolare, febbre.

video

Offriamo per la visualizzazione di un video sull'argomento dell'articolo.

Antibiotici per bronchite negli adulti

Lo sviluppo del processo infiammatorio nei bronchi può avere diversi sintomi ed essere di diversi tipi. Per questo motivo, il trattamento della bronchite può essere diverso. Se un'infezione si è unita alla malattia, il medico prescrive antibiotici. Quando è necessaria la terapia antibiotica e quali farmaci sono più efficaci per l'infiammazione bronchiale, ti diremo nel nostro articolo.

Tipi e sintomi di bronchite

La malattia può manifestarsi da sola o diventare una complicazione di raffreddore o influenza. I virus che agiscono sulla mucosa lo danneggiano, creando condizioni favorevoli alla penetrazione della flora batterica. I patogeni virali e batterici indeboliscono il sistema immunitario, che non può far fronte da solo alla patologia. In questo caso, gli antibiotici sono prescritti per il trattamento della bronchite..

Il processo infiammatorio dei bronchi assume le seguenti forme:

  1. Catarrale. La malattia è caratterizzata dall'accumulo di una grande quantità di muco nei bronchi superiori.
  2. Purulento. Quando si tossisce, l'espettorato viene rilasciato con una miscela di pus.
  3. Purulenta-sierosa. Nell'espettorato grigio, ci sono macchie o fibre di pus.
  4. Emorragico. L'infiammazione si diffonde ai vasi sanguigni. Le loro pareti trasudano e il catarro entra nel sangue.
  5. Fibrinoso. Differisce nell'espettorato molto denso e viscoso, che è difficile da tossire. Di conseguenza, compaiono i lumi dei bronchi e gli attacchi del broncospasmo..

Ognuno di questi tipi di malattie può manifestarsi negli adulti sia in forma acuta che cronica..

Bronchite acuta

La patologia è causata da un virus e si sviluppa sullo sfondo dell'influenza o delle infezioni respiratorie acute. Con tale bronchite, gli antibiotici sono inappropriati. Al paziente vengono prescritti trattamenti sintomatici, espettoranti e agenti mucalici, bevendo molti liquidi e riposo. La tosse secca viene trattata con Codelac Forte, Sinekod, ecc..

Con una buona immunità, il corpo affronta rapidamente la malattia. Ma se l'immunità viene indebolita, il decorso della patologia diventa grave, streptococchi o stafilococchi si uniscono ai virus. In questo caso, gli antibiotici sono indicati per gli adulti. Le pillole sono prescritte per i seguenti sintomi:

  • tosse violenta con catarro purulento e offensivo di colore verde o giallo con grumi di sangue;
  • per più di cinque giorni, viene mantenuta una temperatura elevata di 37,7 ° C;
  • ci sono posti conformi nel torace durante l'inalazione;
  • respirare è come un grugnito;
  • sono comparsi segni di intossicazione.

Bronchite cronica

L'infiammazione non trattata dei bronchi in forma acuta può trasformarsi in bronchite cronica negli adulti. Durante il suo corso, potrebbe non esserci temperatura elevata. Un sintomo caratteristico è una tosse con espettorato mucoso. La malattia può richiedere più di tre mesi. Gli antibiotici sono prescritti per prevenire le ricadute soprattutto negli anziani e nei giovani.

Quando un medico prescrive antibiotici?

Non esiste un regime terapeutico definito per la bronchite. Se prescrivere antibiotici per la malattia bronchiale, il medico curante decide su base individuale. Il trattamento antibatterico è prescritto nelle seguenti situazioni:

  1. La comparsa di espettorato purulento durante la tosse è uno dei motivi per la nomina di antibiotici. Le indicazioni sono anche scarsi test clinici: aumento della VES, leucocitosi.
  2. La bronchite cronica che si sviluppa sotto l'influenza di sostanze chimiche aggressive viene trattata con pillole antibatteriche. Sono necessari per prevenire il rischio di attaccare un'infezione batterica alla mucosa bronchiale danneggiata.
  3. Ai pazienti che soffrono di asma bronchiale infettivo-dipendente vengono prescritti antibiotici proprio all'inizio dell'inizio della patologia.
  4. Il micoplasma e la bronchite da clamidia si verificano negli adulti con immunità indebolita ed è caratterizzato da un decorso prolungato. I farmaci antibatterici sono indispensabili qui..
  5. L'età del paziente è superiore a sessant'anni. Nelle persone anziane, il sistema immunitario non è in grado di far fronte all'infezione stessa, che può portare a complicazioni sotto forma di polmonite.

Antibiotici per bronchite negli adulti

La terapia antibiotica è prescritta da un pneumologo secondo i test di coltura dell'espettorato. Durante la coltura batterica, viene determinato a quali farmaci la microflora è più attiva e viene selezionato il miglior antibiotico per il trattamento.

penicilline

Farmaci efficaci della vecchia generazione, che trattano con successo le malattie bronchiali. Distruggono la membrana cellulare dei batteri senza danneggiare le cellule del corpo. Tuttavia, molti batteri patogeni mostrano resistenza alle penicilline. Pertanto, dopo aver prescritto un medicinale, è necessario monitorare lo sviluppo della malattia. Se l'effetto non viene notato, vengono prescritti altri tipi di antibiotici..

I seguenti farmaci sono più comunemente usati:

  1. L'amoxicillina è un potente agente antibatterico per la bronchite che può far fronte a microrganismi gram-negativi e gram-positivi, Helicobacter pylori, diversi ceppi di salmonella. La dose è prescritta individualmente dal medico. Controindicato nella mononucleosi infettiva e nell'ipersensibilità. Le possibili reazioni collaterali del corpo possono essere mal di testa, sovraeccitazione, vomito, diarrea, nausea.
  2. Amiksoklav. Le compresse contengono acido clavulanico e amoxicillina. Il farmaco inibisce l'attività vitale delle beta-lattamasi batteriche. Controindicato nei disturbi epatici, mononucleosi infettiva, leucemia linfatica, intolleranza individuale. La dose è prescritta a seconda del decorso della malattia, del peso e dell'età del paziente e della funzione renale. Il corso del trattamento di solito dura almeno cinque giorni.
  3. Augmentin. Farmaco combinato ad ampio spettro. Disponibile sotto forma di compresse o polvere per la preparazione di sospensioni. La dose per l'ammissione è selezionata individualmente. La gravidanza è una controindicazione. Durante il trattamento possono verificarsi effetti collaterali. La candidosi più comune.

I farmaci sono altamente attivi nella bronchite:

macrolidi

In caso di ipersensibilità o intolleranza alle penicilline, ai pazienti vengono prescritti macrolidi. Questi sono antibiotici di seconda linea che inibiscono la sintesi proteica nella cellula batterica. Di conseguenza, un'ulteriore riproduzione dei batteri diventa impossibile. I macrolidi sono prodotti più spesso in compresse e sono prescritti per la bronchite cronica:

  1. L'emomicina ha un pronunciato effetto batteriostatico. L'azitromicina è il suo ingrediente attivo, a cui sono sensibili i meningococchi, i gonococchi, gli streptococchi, gli stafilococchi e la listeria. Il corso del trattamento dura tre giorni, durante i quali gli adulti assumono 500 mg di farmaco una volta al giorno. Controindicato durante l'allattamento, con insufficienza epatica e renale.
  2. Midecamicina è disponibile in compresse e polvere per la preparazione di sospensioni. A basse dosi ha un effetto batteriostatico, a grandi dosi è battericida. Non raccomandato per l'uso in caso di intolleranza individuale, insufficienza epatica, allattamento.
  3. L'azitromicina è un farmaco ad ampio spettro. Disponibile in capsule e compresse. La dose ottimale per gli adulti è di 500 mg al giorno. Controindicato nella patologia epatica e renale e nell'intolleranza individuale.

cefalosporine

Antibiotici moderni destinati esclusivamente all'iniezione. Nella maggior parte dei casi, vengono utilizzati per via intramuscolare, nei casi più gravi - per via endovenosa. Prescritto in un trattamento complesso per la bronchite protratta o se altri gruppi di farmaci non erano efficaci.

Le cefalosporine includono:

  1. Ceftriaxone è un farmaco antibatterico di terza generazione. La dose dipende dal decorso della malattia. Controindicato in gravidanza e allattamento, insufficienza epatica e renale e alcune malattie gastrointestinali.
  2. La cefazolina è un antibiotico semisintetico di prima generazione. Viene somministrato per via intramuscolare o endovenosa. La dose e la durata del trattamento sono prescritte dal medico curante. La controindicazione ha solo l'età fino a un mese e l'intolleranza individuale.

L'esatto dosaggio delle cefalosporine per il trattamento della bronchite dipende dalla "negligenza" del processo infiammatorio, dalle condizioni generali del paziente, dalla gravità della malattia.

I fluorochinoloni

Antibiotici ad ampio spettro per il trattamento dell'esacerbazione della bronchite cronica. Le loro azioni sono simili alle cefalosparine, tuttavia sono più delicate e delicate. Questi includono farmaci sia vecchi che di nuova generazione. Se i farmaci di prima e seconda linea causano reazioni allergiche, vengono prescritti antibiotici di terza e quarta generazione. Parallelamente a loro, per la prevenzione della disbiosi, si consiglia di assumere probiotici.

La bronchite è trattata con i seguenti fluorochinoloni:

  1. La sparfloxacina è un farmaco che ha effetti antibatterici e battericidi. Attivo contro i batteri gram-negativi. Disponibile in forma di tablet. La dose e la durata del trattamento dipendono dall'agente causale della malattia, dalla gravità e dalla forma della malattia.
  2. La moxifloxacina è un farmaco antibatterico di quarta generazione. Ha un effetto battericida contro i microrganismi gram-negativi, gram-positivi e i patogeni intracellulari. È usato per trattare solo gli adulti. Controindicato per l'uso fino a diciotto anni. La normale dose terapeutica al giorno è di 400 mg. Possibili reazioni collaterali sotto forma di eruzione cutanea, tachicardia, sonnolenza, mal di testa, artrite.
  3. La levofloxacina è disponibile sotto forma di compresse, soluzione per somministrazione interna e colliri. Possiede proprietà battericide ed è attivo contro la maggior parte dei patogeni delle infezioni respiratorie. La dose è prescritta individualmente e può variare da 250 a 750 mg al giorno. Non raccomandato per l'uso da parte di bambini e adolescenti di età inferiore ai diciotto anni. È prescritto con cautela ai pazienti con malattie del sistema nervoso centrale..

Il ciclo di trattamento raccomandato con fluorochinoloni è di sette a quattordici giorni.

Trattamento della bronchite nelle donne in gravidanza

Mentre trasporta un bambino, l'immunità di una donna diminuisce, quindi un raffreddore comune può portare a bronchite. In pochi giorni, appare una tosse secca e dopo un paio di giorni la macro inizia a risaltare. Nelle donne in gravidanza, la posizione del diaframma viene sollevata e la sua mobilità ridotta, a causa della quale la separazione dell'espettorato è difficile. Ciò aumenta la durata della malattia..

Durante la gravidanza, specialmente nel primo trimestre, è altamente indesiderabile assumere antibiotici. Ma se non puoi farne a meno, il medico curante può prescrivere Flemoxin, Penicillin o Amoxicillin. Questi farmaci hanno un effetto meno negativo sul corpo della madre e del bambino..

Dal secondo trimestre, può essere usato per trattare le cefalosporine. Fluorochinoloni e tetracicline sono severamente vietati per le donne in gravidanza..

Per inalazione, è possibile utilizzare il farmaco Bioparox locale. Aiuterà a curare la tosse e non attraverserà la placenta, che è molto importante per un bambino..

Oggi praticamente ogni farmacia vende antibiotici senza prescrizione medica. Ma va ricordato che l'auto-trattamento della bronchite con farmaci antibatterici è inaccettabile. Solo il medico curante dovrebbe prescrivere un agente antibatterico, la dose e il corso del trattamento..

Antibiotici per bronchite negli adulti. Medicine in pillole, iniezioni

Quali sintomi e decorso della malattia sono prescritti gli antibiotici?

Prima di assumere antibiotici contro la bronchite negli adulti, è necessario comprendere la situazione, determinare la causa che ha causato la malattia. Se la malattia è virale, il trattamento antibiotico sarà insignificante. Poiché questi farmaci non sono efficaci contro le infezioni virali. Aggraveranno la situazione solo sopprimendo l'immunità, abituandosi a questo gruppo, la comparsa di disbiosi e rallentando il recupero..

Nel corso virale della malattia, si consiglia di utilizzare medicinali antivirali.

Naturalmente, prima di iniziare il trattamento, sarebbe meglio fare un test sull'espettorato, che aiuterà a individuare la causa della malattia. Tuttavia, viene preparato per una settimana e talvolta questa volta può portare a varie complicazioni. Sulla base di questi motivi, il medico diagnostica e prescrive il trattamento in base ai seguenti sintomi:

  • per 5 giorni la temperatura è mantenuta di almeno 39 gradi;
  • apparve intossicazione del corpo;
  • età superiore ai 60 anni;
  • scarico di espettorato purulento con un odore sgradevole caratteristico, che indica l'aggiunta di un'infezione secondaria;
  • mancanza di respiro, manifestata a riposo;
  • tosse abbaiante lancinante;
  • l'esame rivelò retrazioni delle sezioni sporgenti del torace.

Gli antibiotici per la bronchite negli adulti devono essere assunti in base al decorso della malattia. Di seguito elenchiamo le situazioni in cui sono necessari questi farmaci:

  1. Aspetto nitido. È causato da un virus, di solito non trattato con questo gruppo di farmaci Nel corso virale della malattia, agli anziani e ai pazienti che soffrono di malattie croniche vengono prescritti antibiotici, poiché esiste un alto rischio di sviluppare vari tipi di complicanze. Inoltre, la bronchite acuta può essere causata sullo sfondo del micoplasma e della clamidia, questi agenti patogeni sono trattati con terapia antibiotica.
  2. Decorso cronico della malattia. È caratterizzato da frequenti ricadute e trattamenti a lungo termine, richiede una terapia basata sull'assunzione di questo gruppo di farmaci. Tuttavia, dovrebbero essere assunti dopo aver determinato il tipo di agente patogeno e la sensibilità al farmaco. Durante la remissione, quando l'espettorato è abbondantemente separato, gli antibiotici non sono prescritti contro la tosse.
  3. Vista ostruttiva. È causato da un'infezione batterica e richiede un trattamento per adulti con questo gruppo di farmaci. L'ostruzione virale semplice viene trattata con agenti antivirali.
  4. Bronchite purulenta. È necessario trattare con droghe della generazione moderna. Tuttavia, al fine di trovare un farmaco più efficace, è necessario prendere una cultura dell'espettorato per determinare il tipo di agente patogeno.
  5. Bronchite allergica È trattato con antibiotici, al fine di evitare lo sviluppo di manifestazioni allergiche a microrganismi patogeni che hanno causato la malattia.

Quale effetto?

Prima di assumere antibiotici per la bronchite negli adulti, è necessario comprendere le caratteristiche del loro meccanismo. Il componente chimico di questi farmaci è diverso, così come il meccanismo d'azione, rispettivamente, per il trattamento di un certo tipo di malattia, è richiesto un farmaco con un effetto specifico. Quindi, quali antibiotici bere per la bronchite? In genere, i medici raccomandano i seguenti gruppi:

  • le aminopenicilline, che hanno un effetto distruttivo sulle pareti dei microrganismi, causando così la loro morte. Questo gruppo agisce solo sui batteri patogeni senza influenzare negativamente il corpo nel suo insieme. Tuttavia, le aminopenicilline causano reazioni allergiche più spesso di altri gruppi;
  • i macrolidi per il loro effetto interrompono la formazione di proteine, impedendo così la loro riproduzione. Questo gruppo è spesso raccomandato per il trattamento di una forma protratta della malattia negli adulti senza paura di danneggiare il corpo. Molto spesso, i macrolidi sono prescritti per intolleranza al primo gruppo di farmaci;
  • i fluorochinoloni hanno un effetto irritante sul DNA dei microrganismi, portando così alla loro morte, inibendo la loro sintesi e distruggendo la membrana. L'uso a lungo termine sviluppa disbiosi, porta a reazioni allergiche;
  • le cefalosporine inibiscono le cellule batteriche, inibendo così il processo di riproduzione. Cefalosporine: farmaci moderni con un ampio spettro di azione, che sviluppano meno resistenza dei microrganismi.

Principi di trattamento

I principi di base dell'ammissione sono i seguenti:

  • La prima cosa da ricordare Gli agenti antibatterici non vengono mai presi da soli. Tutti i medicinali e i loro nomi sono prescritti solo da un medico e solo dopo la fine della ricerca obiettiva. Ignorando questa regola, il paziente corre il rischio di rendere la propria microflora patogena molte volte più forte. Inoltre, aumenta la resistenza (resistenza) dei microrganismi ai prodotti farmaceutici..
  • A occhio nudo, come si suol dire, nessuno specialista osa prescrivere farmaci antibatterici. Questo non è professionale e pericoloso per il paziente stesso, poiché la flora spesso sviluppa l'immunità al farmaco. È necessaria un'analisi dell'espettorato, seminandola su terreni nutritivi e determinando la sensibilità dei microrganismi agli antibiotici. Inoltre, è importante eseguire la diagnostica PCR ed ELISA. Un virus può essere il colpevole della condizione patogena.
  • È necessario seguire rigorosamente le istruzioni.
  • È importante avvicinarsi completamente al trattamento. Gli antibiotici da soli non sono di solito sufficienti. Richiede la connessione di farmaci antinfiammatori, antipiretici, immunomodulatori, prebiotici per proteggere il tratto gastrointestinale e altri.

Pertanto, diventa chiaro che la diagnosi di bronchite non comporta sempre l'assunzione di antibiotici..

Antibiotici popolari per la bronchite negli adulti

A seconda dell'età del paziente, del tipo di bronchite e di una serie di altri fattori, vengono prescritti antibiotici di diversi gruppi.

La loro differenza riguarda la composizione e il meccanismo d'azione delle droghe..

Dopo l'esame, il medico può scegliere un medicinale per il paziente da uno di questi gruppi:

  • penicilline (in particolare - aminopenicilline, che sono le meno dannose per il corpo umano, ma non sempre efficaci);
  • macrolidi (agenti che inibiscono l'attività dei sistemi responsabili della produzione di proteine ​​nei batteri);
  • fluorochinoloni (farmaci ad ampio spettro, sono prescritti con cautela a causa del gran numero di controindicazioni ed effetti collaterali);
  • cefalosporine (i più potenti antibiotici che trattano i microrganismi resistenti ad altri tipi di farmaci antibatterici).

Tieni a mente! Le compresse antibiotiche più comuni per la bronchite negli adulti sono:

  1. Amoxiclav. Un farmaco a base di penicillina sintetica - amoxicillina.
    Contiene un ingrediente attivo aggiuntivo: l'acido clavulanico, che protegge le molecole di amoxicillina dagli effetti delle beta-lattamasi.
    Sono prodotti da batteri per proteggere dagli effetti antibiotici..
    Il farmaco viene assunto una volta al giorno, una compressa da 600 milligrammi.
  2. Augmentin. Farmaco semisintetico che interrompe la sintesi proteica nelle cellule dei microrganismi patogeni e li distrugge, impedendo l'ulteriore riproduzione.
    Per la bronchite lieve, agli adulti viene prescritta una compressa da 375 milligrammi tre volte al giorno.
    Se la patologia diventa grave, assumere 625 e 1000 milligrammi compresse tre e due volte al giorno, rispettivamente.
  3. Macropen. Macrolidi antibiotici, che ha un effetto battericida e batteriostatico.
    È efficace contro streptococchi, stafilococchi, Haemophilus influenzae e altri batteri gram-positivi e gram-negativi che causano la bronchite.
    Gli adulti devono assumere una compressa da 400 milligrammi ogni 8 ore per i primi giorni, quindi - in accordo con il medico curante.
  4. Ofloxacin. Un farmaco del gruppo fluorochinolone. Tali fondi non si verificano in natura e, a differenza delle penicilline, che sono realizzati sulla base di ingredienti naturali.
    Tali farmaci sono di origine completamente sintetica..
    Il dosaggio per il trattamento dipende dalla gravità della malattia. Due volte al giorno, prendi da 200 a 600 milligrammi di fondi.
  5. Levofloxacina. Un altro fluorochinolone, che non influenza più le cellule dei microrganismi, ma è incorporato nel loro DNA, interrompendo i processi di replicazione.

Di conseguenza, i batteri smettono di moltiplicarsi e si estinguono rapidamente..

La pratica ha dimostrato che un tale farmaco aiuta bene con le esacerbazioni della bronchite cronica..
In tali casi, assumere una compressa del farmaco una volta al giorno per una settimana..

  1. Cephalexin.
    Antibiotico cefalosporinico di prima generazione efficace contro streptococchi, Klebsiella e altri batteri.
    Al contatto con i microrganismi, distrugge la loro membrana cellulare, portando alla morte.
    Devi prendere le pillole ogni sei ore, almeno mezz'ora dovrebbe passare tra l'assunzione del medicinale e il consumo.

Video utile

In questo video, imparerai di più sugli antibiotici prescritti per la bronchite:

Quando si assumono antibiotici in compresse, è necessario prestare attenzione alle proprie condizioni. Se lo stato di salute non migliora entro una settimana, non è consigliabile prendere ulteriormente il rimedio.

Molto probabilmente, il farmaco è stato prescritto in modo errato o la malattia è passata a uno stadio più grave, in cui le pillole non sono più efficaci e il corso del trattamento in tali casi richiede un aggiustamento.

Disbiosi da antibiotici satellitari

Un antibiotico è un farmaco spietato contro i batteri di qualsiasi tipo. Ma dopotutto, alcuni microrganismi sono vitali per il corpo umano, aiutano nel tratto digestivo, mantenendo la normale microflora intestinale.

A volte, dopo il trattamento con farmaci antibiotici, iniziano i problemi: manifestazioni allergiche, mal di stomaco, disturbi nelle feci normali. Questa disbiosi bussa è un fedele compagno di antibiotici.

Il grado di danno al tratto gastrointestinale e la probabilità di disbiosi dipendono da molti motivi:

  • la presenza di malattie del tratto gastrointestinale cronico;
  • nutrizione analfabeta durante il trattamento antibiotico;
  • continuazione non autorizzata del corso all'insaputa del medico;
  • lo stato iniziale della microflora (prima del corso del trattamento);
  • quanto spesso venivano somministrati i cicli di trattamento antibiotico.

Come evitare problemi? In modo che il corso del trattamento antibiotico non porti alla disbiosi, segui queste semplici regole:

  1. Dal primo giorno di assunzione di antibiotici, i probiotici (batteri vivi) devono essere assunti contemporaneamente. Queste sostanze proteggono la microflora intestinale: Linex, Bifidumbacterin, Profibor, Bifidorm, Florin forte.
  2. Includere nella dieta quotidiana prodotti lattiero-caseari fermentati, cereali, verdure, frutta, crusca.
  3. Rispettare rigorosamente tutte le raccomandazioni del medico relative alla scelta dell'antibiotico, alla durata del corso e alla dose del farmaco.

Queste raccomandazioni aiuteranno a salvare l'intestino dal disordine e a preservare la salute, rendendo la terapia antibiotica sicura ed efficace..

Serie di penicillina

Tra i farmaci antibatterici ad ampio spettro più famosi e popolari - penicilline - Amoxicillina e complesso Amoxicillina con acido clavulanico sono usati per trattare la bronchite acuta..

L'amoxicillina, un parente stretto dell'ampicillina, ha un ampio spettro di azione, inclusi molti microrganismi gram-positivi e gram-negativi. Il farmaco è in grado di bloccare abilmente gli enzimi delle membrane cellulari, il che porta alla distruzione della membrana e alla morte dei batteri.

I patogeni sensibili all'amoxicillina includono:

  • aerobi gram-positivi: molti tipi di stafilococchi e streptococchi, enterococchi, listeria, alcuni tipi di cornebatteri e altri;
  • Aerobi Gram-negativi: Escherichia coli e Haemophilus influenzae, Helicobacter pylori, Leptospira, Proteus, Salmonella, Shigella, Campylobacter e altri.

Selezioniamo i microrganismi che non si prestano all'azione antibatterica dell'amoxicillina: streptococchi e stafilococchi, producendo beta-lattamasi, micoplasmi, rickettsia, batterioidi, moraxella, clebsiella, pseudomonas.

A differenza dell'ampicillina, l'amoxicillina ha un'eccellente biodisponibilità, raggiungendo il 92%.

Per la bronchite, l'amoxicillina è prescritta per gli adulti in una dose di 500-1000 mg due volte al giorno per 7-10 giorni. Il dosaggio esatto varia a seconda della gravità dell'infezione. Per i bambini, il farmaco viene dosato a 125–250 mg due o tre volte al giorno, a seconda dell'età.

L'amoxicillina è senza dubbio uno degli antibiotici più sicuri che possono essere prescritti a quasi tutte le categorie di pazienti. Tuttavia, il punto debole del farmaco è la sua completa inefficacia quando infetto da ceppi batterici che producono beta-lattamasi, che distrugge l'antibiotico. In tali casi, sono preferite le penicilline protette..

Tra gli analoghi dell'amoxicillina sul mercato russo, selezioneremo:

  • Flemoxin solutab, compresse dispersibili olandesi;
  • Amoxicillina Sandoz, una droga tedesca di Sandoz;
  • Ospamox prodotto dalla società austriaca Biochemi;
  • Hikontsil, amoxicillina slovacca, KRKA.

Amoxicillina e acido clavulanico

L'acido clavulanico inibisce la beta-lattamasi e quindi resiste efficacemente alla distruzione dell'antibiotico. Pertanto, insieme ai microrganismi sensibili all'amoxicillina, i complessi protetti sono efficaci anche se infettati da agenti patogeni resistenti alle penicilline, in particolare Staphylococcus aureus, Streptococcus epidermidis e molti altri..

Insieme all'ampio spettro d'azione, i complessi di amoxicillina con acido clavulanico hanno anche un alto profilo di sicurezza. Gli antibiotici sono approvati per l'uso nella bronchite nei bambini da 0 mesi, così come nelle donne in gravidanza e in allattamento (categoria B).

Le penicilline protette sono anche un'ottima alternativa per i pazienti con allergie o intolleranza ai macrolidi. Tuttavia, in tali casi, si deve tenere presente che l'amoxicillina non funziona contro i micoplasmi e la legionella.

Il dosaggio negli adulti di antibiotici a base di penicillina per la bronchite acuta varia in base alla gravità della malattia e all'anamnesi del paziente. La dose media può variare da 500 a 1000 mg da due a tre volte al giorno per sette o dieci giorni.

I farmaci antibatterici più popolari e di alta qualità contenenti amoxicillina e acido clavulanico utilizzati per la bronchite includono:

  • Augmentin prodotto dalla preoccupazione britannica Glaxo;
  • Amoxiclav, una droga slovacca di Lek;

Perché antibiotici

Gli agenti antibatterici sono stati usati in medicina per molto tempo. Il loro effetto sul corpo ha i suoi pro e contro. In alcuni casi, è semplicemente impossibile fare a meno di tali mezzi cardinali. Dovrei prendere antibiotici durante la bronchite??

La terapia della bronchite dipende direttamente dall'eziologia della malattia. Se la causa è stabilita con precisione e implica una lesione virale, gli agenti antibatterici non devono essere introdotti nel regime di trattamento.

In altri casi, vengono prescritti antibiotici, soprattutto quando si tratta di infezione da funghi o batteri. L'azione degli antibiotici è finalizzata alla distruzione di organismi estranei o alla loro crescita.

In medicina, tutti gli agenti antibatterici, in relazione alle loro azioni, sono divisi in diversi gruppi. Per il trattamento della bronchite, vengono utilizzati farmaci dei seguenti gruppi:

  • Aminopenicilline (distruggono le pareti dei batteri, colpendo, allo stesso tempo, esclusivamente sui patogeni);
  • Macrolidi (prescritti per la bronchite cronica, influenzano la struttura proteica dei batteri e distruggono la loro capacità di moltiplicarsi);
  • Fluorochinoloni (sostanze forti che distruggono il DNA e quindi portano alla morte);
  • Cefalosporine (blocca la crescita dei batteri).

Terapia per la bronchite cronica

Gli antibiotici per la bronchite cronica sono il pilastro della terapia.

Inoltre, per il trattamento negli adulti, sono richiesti i seguenti farmaci:

  1. Durante il periodo di esacerbazione della malattia, le infezioni virali possono unirsi, se vengono rilevate, è necessario prendere: aflubina, amizon, arbidolo.
  2. Inalazione con l'uso di droghe (diossidina, rotocan, salbutamolo). Oltre alla somministrazione orale di fondi per l'espettorato di espettorato (atrovent, berodual, lazolvan).
  3. Ulteriori procedure sono prescritti massaggi ed esercizi di respirazione.
  4. Per mantenere l'immunità, è necessario assumere agenti immunostimolanti (timalina, vitamine A, C). E anche le medicine sono necessarie per ripristinare la microflora del tratto digestivo (linex, acipol, normasi).
  5. Con un trattamento a lungo termine, è necessario assumere farmaci che supportano il funzionamento del fegato e del cuore. In questo caso, i farmaci possono essere prescritti dallo specialista presente, a seconda del decorso della malattia e di quanto hanno sofferto gli organi.

Al termine del trattamento, è necessario visitare un sanatorio per ripristinare il lavoro di tutti gli organi.

Una panoramica di antibiotici efficaci

Nella forma cronica di bronchite, tutti i gruppi di antibiotici vengono utilizzati per la terapia. I farmaci vengono prescritti dopo aver determinato la sensibilità dei batteri a loro.

1. Gruppo di macrolidi. A causa dell'ampio spettro, questi farmaci possono essere prescritti prima dell'esame del muco tosse:

  • macrofoam. È prescritto 400 mg 3 volte ogni 24 ore. È accettato da 7 a 14 giorni. La ricezione può essere accompagnata dalla comparsa di un'eruzione cutanea e da una diminuzione dell'appetito;
  • Sumamed. È prescritto per 1 compressa / capsula 1 volta al giorno. La durata della terapia va da 3 a 5 giorni. La ricezione può essere accompagnata da una violazione dell'ematopoiesi, edema allergico, nonché da un malfunzionamento dei sistemi nervoso e cardiovascolare;
  • eritromicina. L'uso di antibiotici è considerato nel trattamento della bronchite acuta.

2. Gruppo di penicillina. Nella forma cronica, questi farmaci sono raramente prescritti. Solo in caso di controindicazioni ad altri gruppi o effetti collaterali.

I fondi prescritti includono:

  • panklav. È prescritto 750 mg al giorno (diviso in 3 dosi). La durata della terapia va da 5 a 14 giorni. Il trattamento può essere accompagnato da prurito, vomito e vertigini;
  • amoxicillina. Il dosaggio e il corso del trattamento coincidono con la forma acuta di bronchite;
  • flemoxin solutab. Il corso del trattamento e un singolo dosaggio sono determinati dalla gravità della patologia e dalle condizioni generali del paziente. L'assunzione del farmaco può causare prurito, nausea e disturbi nel sistema nervoso..

3. Gruppo cefalosporina. Gli antibiotici sono in grado di uccidere una grande varietà di batteri, ma hanno un gran numero di reazioni avverse. Prescritto principalmente per via intramuscolare.

  • cefuroxima. Il trattamento coincide con la terapia per la bronchite acuta;
  • ceftriaxone. Viene somministrato come iniezione, una singola dose e un corso sono prescritti dal medico curante. Iniezioni / contagocce possono essere accompagnati da prurito allergico, nausea e disturbi del sangue.

4. Gruppo di fluorochinoloni. Nominato dopo aver determinato la sensibilità. Più efficace nel trattamento.

Questi fondi includono:

  • moxifloxacina. Il dosaggio e la durata della terapia sono prescritti dal terapeuta. Il trattamento può essere accompagnato da tremori alle mani, mal di testa e problemi cardiaci;
  • levofloxacina. La durata dell'assunzione di antibiotici va da 10 a 14 giorni. È sufficiente utilizzare 1 o 2 compresse al giorno. La terapia può essere accompagnata da diarrea, vertigini e bassa pressione sanguigna;
  • ciprofloxacina. A seconda della gravità della malattia, vengono prescritte da 1 a 3 compresse 2 volte al giorno per 7-28 giorni. Può causare disturbi al cuore, al sistema urinario e alla formazione del sangue.

La terapia farmacologica e la durata del corso sono prescritte dal terapeuta. In presenza di effetti collaterali o inefficacia del farmaco, uno specialista sostituisce.

Durata del trattamento

La terapia per la bronchite cronica è considerata efficace durante un'esacerbazione. Il corso del trattamento antibiotico può durare da 5 a 14 giorni. Insieme al periodo di recupero, la durata è fino a 30 giorni.

Panoramica delle terapie per la bronchite negli adulti

Gli antibiotici possono essere prescritti in diverse forme: compresse, iniezioni, sotto forma di inalazione.

Preparazioni per compresse

I farmaci in forma solida sono spesso prescritti perché possono essere utilizzati per trattare la malattia a casa. Per il trattamento della malattia negli adulti, vengono spesso utilizzati farmaci a base di penicillina..

Di seguito è riportato il nome di questi fondi:

La dose raccomandata per gli adulti è di 625 mg alla volta se presa tre volte al giorno. Le penicilline sono generalmente potenti. Tuttavia, i batteri mostrano spesso resistenza a questo gruppo di farmaci..

Per un paziente che assume penicilline, si raccomanda l'osservazione, se dopo 3 giorni non ci sono cambiamenti significativi, il medicinale viene sostituito con un altro. Con l'intolleranza individuale alla serie di penicilline, si raccomandano i macrolidi. Questi includono:

Se non è possibile trattare la malattia con macrolidi, viene prescritta una nuova generazione del gruppo fluorochinolone, che ha un ampio spettro di azione, tra cui:

Inoltre, i medici raccomandano farmaci del gruppo cefalosporine, che sono caratterizzati da bassa tossicità e alta efficienza rispetto al rapporto di un gran numero di batteri patogeni..

Per il trattamento della bronchite, vengono spesso utilizzati:

Medicine in iniezioni

Gli antibiotici nelle iniezioni sono prescritti quando la temperatura superiore a 39 gradi dura più di 3 giorni, l'espettorato contiene essudato purulento, il paziente ha grave mancanza di respiro e broncospasmo. Di norma, si raccomanda di trattare la bronchite con l'aiuto di farmaci di nuova generazione - cefalosporine, che vengono iniettati sia per via intramuscolare che endovenosa.

Questi includono:

Il dosaggio esatto del farmaco deve essere prescritto da un medico e dipende dal grado della malattia, dalle condizioni del paziente. In caso di uno stato avanzato o uno stadio cronico della malattia, si consiglia di utilizzare fluorochinoloni - mezzi moderni, già nella fase iniziale della malattia. Sono più gentili.

Di solito queste sono le seguenti iniezioni:

  1. levofloxacina.
  2. moxifloxacina.
  3. Ciprofloxacina.

Inalazione

Oltre ai metodi di cui sopra, gli antibiotici sono anche usati sotto forma di inalazione usando un nebulizzatore. Con l'aiuto dell'inalazione, il farmaco viene consegnato direttamente al fuoco infiammato. Questo metodo è il migliore contro la tosse, poiché la medicina ha un effetto localizzato sui bronchi. I seguenti sono metodi efficaci utilizzati per l'inalazione:

  • Fluimucil è spesso usato per inalazione. Per questo, 5 ml di farmaco vengono sciolti con cloruro di sodio e divisi per 2 volte. Questo farmaco è costituito da un antibiotico e un agente dimagrante espettorato, un antitosse aiuta;
  • come inalazioni, puoi usare Gentamicin, a cui vengono somministrate iniezioni. È efficace contro molti microrganismi. Per preparare una soluzione per inalazione, è necessario diluire 1 fiala con 3 ml di nat. soluzione;
  • La diossidina aiuta a combattere la tosse; per inalazione, assumere 5 ml della soluzione finita.

Farmaci di nuova generazione

Nel mondo moderno, i medici spesso raccomandano l'uso di farmaci di nuova generazione che hanno un ampio spettro di azione. Questi medicinali sono migliori dei medicinali precedenti: sono efficaci contro molti batteri, sono sicuri per il corpo, hanno meno effetti collaterali, sono più comodi da usare, di norma vengono assunti 1 compressa al giorno. Questi medicinali includono:

  • macrolidi - Rulido, Sumamed;
  • cefalosporine - Cefpirome;
  • amoxicilline - Amoxiclav;
  • fluorochinoli - Moxifloxacin.

Come assumere correttamente gli agenti antibatterici?

Anche i farmaci più efficaci devono essere utilizzati correttamente per ottenere il risultato desiderato. Fatte salve le seguenti regole, la malattia può essere curata in 1-2 settimane.

Regole di base per l'applicazione:

  1. Le raccomandazioni di dosaggio e intervallo devono essere seguite esattamente.
  2. Non è possibile interrompere la terapia con questo farmaco in anticipo..
  3. La relazione tra farmaci e assunzione di cibo dovrebbe essere rispettata..
  4. Bevi con molta acqua.
  5. Si consiglia di assumere i probiotici insieme agli antibiotici.

Oggi ci sono molti antibiotici per il trattamento della bronchite, ma non dovresti iniziare a prenderli da solo, dovresti assolutamente consultare un medico.

Indicazioni per la terapia antibiotica

Gli antibiotici sono prescritti solo per le infezioni batteriche che possono apparire come una malattia indipendente o essere una complicazione di un'altra condizione. Non esiste un regime terapeutico singolo e indicazioni generali per tutti gli antibiotici. Per ogni farmaco, le istruzioni contengono le malattie e lo spettro dei microrganismi contro i quali è attivo.

Nel caso della bronchite, il trattamento antibiotico ha luogo quando c'è una flora batterica o un'alta probabilità del suo aspetto. Le indicazioni per la nomina di questo gruppo di farmaci sono condizioni quando:

  1. Il paziente è una persona anziana la cui immunità è indebolita. In una tale situazione, l'antibiotico aiuterà a evitare complicazioni e l'aggiunta di un'infezione batterica, la cui probabilità è molto alta..
  2. C'è stata una esacerbazione della forma cronica di bronchite.
  3. La forma acuta di infiammazione dell'albero bronchiale è ritardata e il recupero non avviene per più di 3 settimane.
  4. La bronchite è causata da un danno alla mucosa, come un'ustione del tratto respiratorio.
  5. Gli agenti causali sono la clamidia o il micoplasma, poiché altrimenti sono difficili da trattare.

Ci sono chiare indicazioni per la prescrizione di antibiotici che tutti i medici conoscono. Se il paziente non ha queste condizioni, l'antibiotico non è prescritto..

Trattamento complementare alla terapia antibiotica per la bronchite

Il trattamento sintomatico per la bronchite acuta può includere l'assunzione di antipiretici, antitosse, espettoranti, farmaci mucolitici e antiallergici.

In alcuni casi, vengono utilizzati antibiotici del gruppo cefalosporine, che attaccano la parete cellulare dei batteri, che porta alla loro morte.

L'inalazione con agenti antinfiammatori e mucolitici è efficace. È richiesto un abbondante regime di consumo, questo aiuta a separare ed espellere l'espettorato, migliora l'effetto dei mucolitici.

Inoltre, esercizi di respirazione, massaggio.

In alcuni casi, gli impacchi riscaldanti possono avere un buon effetto, tuttavia, nella bronchite acuta e nell'elevata temperatura corporea, sono controindicati, quindi è meglio non usarli senza consultare un medico..

Nella fase iniziale della malattia, è indicato il riposo a letto. La stanza in cui si trova il paziente con bronchite deve essere spesso ventilata e l'aria umidificata.

Medicina tradizionale

Raccomandiamo bevande calde con l'aggiunta di bacche ricche di vitamina C, agrumi e tè di menta piperita, tiglio, decotto di germogli di pino.

Inoltre, per la bronchite, puoi usare rimedi popolari che hanno proprietà antisettiche: aglio, cipolle, radice di rafano, ravanello nero, melograno, lamponi, viburno, miele, mummia, camomilla medicinale, calendula, salvia.

Ecco alcune ricette popolari:

  1. Medicina per la tosse di cipolla e miele: tritare una cipolla, aggiungere il miele alla massa risultante in un rapporto 3: 1 tra cipolla e miele. La miscela viene assunta in un cucchiaio 3 volte al giorno 20-30 minuti dopo un pasto..
  2. Rimedio da latte e salvia per la tosse secca con bronchite. Per la sua preparazione, un cucchiaio di salvia secca viene versato con un bicchiere di latte e fatto bollire per 10 minuti. Il prodotto deve essere raffreddato, filtrato, bevuto caldo, 0,5 tazze ciascuno prima di coricarsi.
  3. Aiuta bene con la bronchite un decotto di piantaggine, farfara, radice di liquirizia, violette, che vengono miscelati in quantità uguali, dopo di che un cucchiaio della miscela risultante viene versato con un bicchiere di acqua bollente e tenuto a fuoco basso per 20 minuti. Prendi 5 cucchiai 5-6 volte al giorno.

Nel primo trimestre di gravidanza, l'uso di antibiotici è indesiderabile, tuttavia, in caso di bronchite grave e ad alto rischio di complicanze, possono essere prescritte aminopenicilline.

Caratteristiche del corso di antibiotici

Oggi quasi tutti i bambini conoscono la tesi secondo cui gli antibiotici sono dannosi. Ma pochi comprendono perché gli antibiotici sono effettivamente dannosi, quali organi e sistemi sono influenzati negativamente da questi farmaci? Elenchiamo diverse aree principali del loro impatto negativo:

  1. Gli antibiotici uccidono la microflora benefica che è coinvolta nella digestione e protegge il corpo dai funghi. Pertanto, il trattamento con tali farmaci richiede spesso che il paziente segua una dieta adeguata e assuma ulteriori farmaci antifungini. Ma anche questo non elimina completamente il danno degli antibiotici..
  2. Le infezioni fungine, che vengono inevitabilmente attivate durante il trattamento, danneggiano il sistema immunitario e, a loro volta, possono portare allo sviluppo di nuove malattie.
  3. Gli antibiotici sono dannosi per il fegato, in quanto lo costringono a elaborare farmaci in grandi quantità. L'assunzione regolare di questi farmaci può causare disfunzione epatica..

Quindi, la risposta alla domanda "Gli antibiotici sono dannosi?" - inequivocabile "Sì". D'altra parte, prima di iniziare il trattamento, è sempre saggio pensare a come ridurre il danno degli antibiotici, come ridurre i loro effetti negativi sul corpo? Ecco alcune raccomandazioni dei medici al riguardo:

  • gli antibiotici dovrebbero essere usati solo come indicato da uno specialista: non tutte le infezioni sono efficacemente trattate con antibiotici e, se c'è un beneficio, è importante capire quale farmaco è più adatto;
  • il danno degli antibiotici è il prezzo delle sue potenti proprietà, che dovrebbero essere utilizzate solo in una situazione davvero difficile. In molti casi, è molto più facile e sicuro cavarsela con i trattamenti tradizionali;
  • gli antibiotici devono essere assunti secondo il programma prescritto e assicurarsi di completare il corso, anche se la malattia si è ritirata. Smettendo di assumere droghe, rafforzi l'infezione, rendendola meno suscettibile a questo farmaco;
  • molti farmaci dipendono l'uno dall'altro. Alcuni aumentano l'effetto, altri sono in grado di annullare l'intera efficacia del farmaco. Al fine di evitare effetti collaterali, gli antibiotici devono essere assunti con vitamine e farmaci antifungini;
  • il danno degli antibiotici al fegato aumenta molte volte se una persona li beve con l'alcol;
  • insieme ai farmaci che fluidificano il sangue, gli antibiotici sono dannosi per il sistema circolatorio, poiché aumentano il rischio di emorragia interna;
  • nel corso degli antibiotici, è ragionevole mantenere il sistema digestivo con yogurt e / o kefir "vivi", per evitare cibi pesanti per l'intestino;
  • puoi ridurre il danno degli antibiotici al sistema immunitario assumendo farmaci antifungini prescritti dal tuo medico.