Trattamento antibiotico della pielonefrite

La pielonefrite è una delle malattie renali più comuni. Questa è un'infiammazione dei reni causata da batteri. Molto spesso, la pielonefrite colpisce i bambini di 7-9 anni, le ragazze e le donne che sono sessualmente attive. Nei bambini, la malattia è dovuta alla necessità di adattare il loro apparato urinario a nuove condizioni (ad es. A scuola), nonché alle specificità della struttura anatomica. Anche gli uomini con adenoma prostatico soffrono della malattia.

Sintomi di pielonefrite

I sintomi standard della pielonefrite sono mal di testa, temperatura 38-39, brividi, dolore muscolare, mal di schiena, bruciore di stomaco, pelle pallida. Se si manifestano questi sintomi, è necessario consultare urgentemente il proprio medico che effettuerà i test e prescriverà il corretto corso del trattamento.

La pielonefrite lieve è di solito trattata a casa. Al paziente viene prescritta una dieta, riposo a letto e l'assunzione di farmaci antibatterici in compresse o iniezioni. Le forme complicate della malattia possono creare enormi problemi, ad esempio nella forma acuta di pielonefrite, la temperatura sale a 40 gradi e compaiono brividi, dolore muscolare e vomito sono anche caratteristici. I sintomi sono simili a malattie come l'appendicite, la colecistite e altri, quindi è molto importante diagnosticare correttamente la malattia.

Funzione antibiotica

Gli antibiotici per la pielonefrite hanno lo scopo di inibire o aumentare l'attività dei microrganismi, cioè attenuano o stimolano lo sviluppo dei batteri. Con la pielonefrite, il medico prescrive antibiotici in compresse o iniezioni, che non hanno effetti tossici e non danneggiano i reni. Non è facile identificare l'agente causale della pielonefrite. Per fare questo, è necessario condurre una serie di test che mostreranno le condizioni dei reni e la loro capacità funzionale, nonché l'efficienza del tratto urinario..

Sondaggio

Prima di iniziare il trattamento, lo specialista è tenuto a condurre un esame in cui identificherà l'agente causale della malattia. L'esame batteriologico delle urine è obbligatorio. Sebbene non dia una grande garanzia per identificare il microrganismo, aiuterà a trovare la causa della malattia. La forma cronica o acuta di pielonefrite dipende direttamente dal metodo di trattamento.

Anche l'assunzione di antibiotici in compresse o iniezioni e la riabilitazione dopo il trattamento sono diverse. Il trattamento di una forma acuta di pielonefrite dovrebbe portare alla normalizzazione del deflusso di urina e all'autoescrezione di microbi dal corpo.

Un altro fattore importante nel trattamento di una malattia cronica è prevenire future esacerbazioni. Nel 90% dei casi, l'agente causale della malattia è l'Escherichia coli, pertanto il trattamento con agenti antibatterici dovrebbe mirare a combatterlo..

Trattamento

Dopo i test, il medico prescrive un trattamento antibiotico. Molto spesso, si distinguono 4 gruppi di antibiotici. Sono estremamente efficaci e non tossici per il paziente..

Gruppi di aminopenicillina

Questi sono penicillina e amoxicillina. Hanno un'eccellente tolleranza e sono prescritti anche alle donne in gravidanza, inibiscono l'azione dei batteri, ma con l'uso prolungato sono possibili sintomi come nausea, vomito, perdita di appetito e vertigini. Di norma, questi sintomi si fermano dopo il completamento del corso. Sono anche possibili infiammazione della pelle e prurito..

Farmaci antibatterici aminoglicosidici

Sono altamente nefrotossici e hanno forti proprietà antimicrobiche. Molto spesso, l'udito si deteriora quando vengono presi, quindi non sono prescritti per gli anziani. Si osservano anche aumento della sete e riduzione della produzione di urina. Le donne in gravidanza vengono dimesse con cautela, poiché il farmaco passa facilmente attraverso la placenta e può influire negativamente sul feto. Questi farmaci non possono essere assunti più di una volta all'anno, ma l'efficacia di questo tipo di antibiotico è molto alta.

I fluorochinoloni

Con una forma complicata della malattia, vengono prescritti fluorochinoloni. Sono prescritti sotto forma di iniezioni, che dovrebbero essere somministrate due volte al giorno. Hanno una bassa tossicità e non causano effetti collaterali. Tale trattamento accelera significativamente il trattamento della pielonefrite, ma ai bambini di età inferiore ai 16 anni e alle donne in gravidanza è vietato assumere il farmaco. Questo antibiotico penetra nei tessuti colpiti dai batteri e inibisce la crescita dei microbi.

cefalosporine

Tali farmaci sono prescritti sotto forma di iniezioni, sono a bassa tossicità e vengono utilizzati per circa due settimane. Il farmaco è uno dei più sicuri, non ha effetti collaterali ed è rapidamente escreto dal corpo..

Più comunemente usato

Oggi viene spesso utilizzato il gruppo di farmaci fluorochinolonici. Sono a bassa tossicità e non causano complicazioni e sono ben tollerati dai pazienti. Tuttavia, il farmaco è vietato ai bambini di età inferiore ai 18 anni perché le sostanze in esso contenute influenzano il periostio e il pericondrio, che promuove la crescita e lo sviluppo delle ossa. Ciò significa che il farmaco rallenterà la crescita delle ossa lunghe dello scheletro..

I farmaci di questo gruppo non devono essere assunti per infezioni lievi. La norfloxacina è più spesso usata nel trattamento della cistite, poiché è più difficile per essa che per altri farmaci penetrare nei tessuti. Le forme lievi di pielonefrite sono trattate con i seguenti farmaci:

Questi farmaci inibiscono i batteri, sono perfettamente assorbiti dall'intestino e sono facilmente escreti..

complicazioni

Se non si osserva alcun miglioramento entro 3-4 giorni, il medico può aggiungere al corso del trattamento:

  • Penicillina;
  • eritromicina;
  • oleandomicina;
  • Levomycetin.

Penicillina

La penicillina è prescritta per i bambini da 1 anno di età, ma è severamente vietata per le donne in gravidanza.

eritromicina

L'eritromicina è vietata alle donne che allattano, in quanto può influire sul latte materno e quindi sul bambino. I bambini di età superiore a 3 anni possono assumere il farmaco, ma solo dopo aver esaminato e identificato il tipo di batteri.

oleandomicina

La medicina moderna ha quasi abbandonato il farmaco Oleandomicina: ha un effetto dannoso sul parenchima epatico e da esso è anche possibile una reazione allergica. Le donne in allattamento e in gravidanza sono prescritte molto raramente e con grande cautela..

Levomycetin

Il trattamento con Levomicetina è controindicato nelle donne in gravidanza. Questo antibiotico ad ampio spettro ha lo scopo di distruggere i batteri nocivi ed è anche usato per le malattie virali. Controindicato per le persone con qualsiasi malattia del sangue e anche proibito per quelli con funzionalità epatica compromessa.

Criteri obbligatori per l'assunzione di antibiotici

Gli antibiotici per la pielonefrite sono prescritti solo dopo test che rivelano il tipo di microbo e la sua sensibilità agli antibiotici. Il dosaggio è anche selezionato individualmente. Ciò tiene conto dello stato del corpo nel suo insieme e, soprattutto, dei reni. Esistono moltissimi farmaci in grado di curare la pielonefrite sia nelle fasi iniziali che in quelle tardive. Ricorda: non appena vengono rilevati i sintomi della pielonefrite, è necessario prendere immediatamente un appuntamento con un medico. L'automedicazione può peggiorare la condizione.

Benefici degli antibiotici

Il vantaggio nel trattamento antibiotico della pielonefrite è il tempo. A differenza dei preparati fotografici, il corso dei farmaci antibatterici non supera le due settimane. Un effetto collaterale dei farmaci fotografici è un effetto diuretico, che favorisce il movimento delle pietre e, a loro volta, provocano il secondo stadio della pielonefrite. Gli antibiotici agiscono direttamente sui focolai della malattia e non hanno un effetto dannoso su altri organi.

Antibiotici per pielonefrite renale, l'ultima generazione di compresse

Nella maggior parte dei casi, con la pielonefrite renale, gli esperti prescrivono una vasta gamma di farmaci in grado di far fronte ai sintomi della malattia. Gli antibiotici occupano un posto speciale nello schema terapeutico, poiché sono in grado di sopprimere il processo infiammatorio e prevenire lo sviluppo di complicanze.

L'azione di antibiotici per la pielonefrite

La pielonefrite è una malattia infiammatoria di uno o due reni contemporaneamente, in cui è colpita la pelvi renale. Ciò porta allo sviluppo di sintomi acuti e alla rottura dell'organo accoppiato. La causa della malattia è quasi sempre un'infezione che penetra nel corpo. C'è un percorso di infezione verso l'alto e verso il basso.

Il primo prevede la penetrazione di microbi nei reni attraverso l'uretra e la vescica, il secondo si sviluppa più spesso quando c'è un focus di infezione nel corpo.

Gli antibiotici nella pielonefrite renale svolgono il ruolo più importante, soprattutto nello sviluppo dell'infiammazione acuta. Ciò è dovuto al fatto che agiscono direttamente sui patogeni che provocano la malattia. Quando ingeriti, i componenti dei fondi sopprimono l'attività vitale dei batteri, che interrompe i loro processi metabolici.

Di conseguenza, si verifica la morte di agenti patogeni e le condizioni del paziente migliorano notevolmente. La malattia può essere scatenata da stafilococchi, streptococchi, Pseudomonas aeruginosa o enterobatteri. Gli antibiotici di diversi gruppi agiscono su tutti questi microbi, il che rende possibile trattare efficacemente la pielonefrite.

Vale la pena notare che ci sono medicinali con azione batteriostatica e battericida. I primi sono considerati meno efficaci, perché bloccano la riproduzione e lo sviluppo dei microbi, ma non distruggono.

Quest'ultimo, d'altra parte, uccide rapidamente i batteri, quindi sono l'opzione preferita. Oggi le aziende farmaceutiche producono antibiotici che hanno contemporaneamente un effetto batteriostatico e battericida..

I principali gruppi di antibiotici per il trattamento della pielonefrite

Oggi, le farmacie hanno una vasta selezione di vari farmaci con uno spettro ristretto e ampio di azione. Ogni gruppo ha i suoi vantaggi e svantaggi. A seconda delle caratteristiche del decorso della malattia e delle complicanze associate, i medici decidono sulla nomina di farmaci di un gruppo o di un altro..

Antibiotici per pielonefrite renale, elenco e tariffa giornaliera.

GruppoCaratteristiche:
Fluorochinoloni (Ciprofloxacina, Ofloxacina, Levofloxacina, Norfloxacina)Medicinali efficaci usati nel trattamento di molte malattie infiammatorie degli organi interni. Le medicine agiscono sulla maggior parte dei batteri gram-positivi e gram-negativi, il che porta alla rapida eliminazione dei sintomi gravi. I fondi sono generalmente prescritti a pazienti adulti. Alcuni farmaci di questo gruppo sono scarsamente tollerati, provocano reazioni collaterali, pertanto è necessaria una consultazione medica obbligatoria prima di iniziare il corso.
Penicilline (Augmentin, Amoxiclav, Amoxicillin)Il gruppo più comune di antibiotici usati per varie forme di pielonefrite. Le medicine hanno un effetto battericida e antinfiammatorio. L'opzione migliore per la prescrizione è la combinazione di penicillina con acido clavulanico..
Cefalosporine (Cefix, Ceftriaxone, Cefepime)Potenti antibiotici ad ampio spettro. Aiutano a far fronte rapidamente ai sintomi della pielonefrite. Ci sono 5 generazioni di questi strumenti. Molto spesso vengono utilizzati farmaci di seconda e terza generazione. In casi avanzati, vengono utilizzati agenti di quarta e quinta generazione. Di solito i fondi sono ben tollerati, prescritti per bambini e adulti..
Amonoglicosidi (gentamicina, neomicina)Antibiotici usati per infiammazioni lievi. Non differiscono nell'azione pronunciata, quindi non vengono utilizzati in una fase avanzata. Il vantaggio dei fondi è una buona tolleranza, le reazioni negative si sviluppano abbastanza raramente.
Sulfamidici (Sulfacarbamide, Mafenid)Antibiotici efficaci che aiutano a far fronte rapidamente ai sintomi acuti della pielonefrite. Oggi, i fondi di questo gruppo sono usati raramente, poiché molti microrganismi si sono adattati a loro. Anche i sulfamidici non sono prescritti per i bambini, poiché hanno un effetto tossico sul corpo..
Nitrofurani (Furazidin, Furacilin)I derivati ​​del nitrofurano non sono spesso utilizzati nel trattamento delle malattie renali, che è associato a una bassa concentrazione di componenti attivi nel tessuto renale. Ma in alcuni casi, sono prescritti quando non è possibile effettuare il trattamento con altri medicinali..
Derivati ​​dell'8-idrossichinolina (nitroxolina, quinosolo)Gli antibiotici ad ampio spettro sono considerati molto efficaci nella malattia renale infiammatoria. Se ingeriti in grandi quantità, sono concentrati nei tessuti dei reni, il che fornisce un rapido risultato terapeutico.

In ogni caso, uno o un altro gruppo di antibiotici è adatto, quindi il paziente da solo non sarà in grado di scegliere il rimedio adatto a lui.

Antibiotici di ultima generazione

Gli antibiotici per la pielonefrite renale sono necessari non solo per eliminare rapidamente i sintomi. Aiutano anche a prevenire gravi complicazioni che la malattia può causare. I prodotti di ultima generazione sono considerati i più efficaci e hanno un effetto negativo minimo sul corpo..

Loro sono:

  • Piprax - il più recente antibiotico del gruppo della penicillina, appartiene alla quinta generazione. È efficace contro i microrganismi gram-negativi e gram-positivi, affronta rapidamente i sintomi della pielonefrite e migliora le condizioni generali del paziente. Nella maggior parte dei casi, al paziente vengono prescritte iniezioni intramuscolari o endovenose..
  • Isipen è un antibiotico semisintetico del gruppo della penicillina, che ha un pronunciato effetto terapeutico nella pielonefrite. È prescritto per le fasi intermedie e avanzate della malattia. L'opzione migliore è l'uso di un liofilizzato per la preparazione di una soluzione che viene iniettata per via intramuscolare.
  • Inwanz è il più recente antibiotico che ti consente di combattere varie forme di pielonefrite in qualsiasi momento. Aiuta a migliorare rapidamente le condizioni del paziente e prevenire complicazioni anche dopo la comparsa dei primi segni.
  • Avikaz è un preparato combinato di ultima generazione, che contiene avibactam e ceftazidime come principale ingrediente attivo. Aiuta a far fronte ai sintomi della pielonefrite nei casi in cui altri farmaci non hanno portato al risultato atteso.

Tali fondi sono usati raramente oggi. Alcuni di loro hanno appena ricevuto un certificato approvato. Ma in casi speciali, quando altri farmaci non aiutano a far fronte alla malattia, nuovi farmaci antibatterici possono aiutare il paziente..

Trattamento della pielonefrite cronica

Con la pielonefrite dei reni, la forma cronica si sviluppa abbastanza rapidamente. Soprattutto in assenza di un trattamento tempestivo e completo. Gli antibiotici in questo caso vengono utilizzati in combinazione con altri mezzi per ottenere un effetto complesso..

Il regime di trattamento prevede non solo l'assunzione di farmaci, ma anche l'adesione al regime e la normalizzazione della nutrizione. Si consiglia al paziente di rinunciare a cibi salati, speziati, acidi, alcolici e bevande gassate per qualche tempo. Ciò faciliterà l'onere per i reni. Le erbe diuretiche sono spesso prescritte, ma solo il medico prende la decisione.

Tra gli antibiotici vengono scelti agenti altamente efficaci e meno tossici:

  • Ad Augmentin vengono prescritte 2 iniezioni al giorno, somministrate per via endovenosa dopo diluizione preliminare con soluzione salina. La durata del trattamento è di 10-14 giorni, a seconda della gravità delle condizioni del paziente.
  • La ceftazidima è un antibiotico ad ampio spettro efficace del gruppo cefalosporine. È prescritto per iniezione intramuscolare o endovenosa. Il paziente viene somministrato da 2 a 4 g al giorno La durata del trattamento è di 7-10 giorni..
  • La doxiciclina è un antibiotico del gruppo delle tetracicline, che è altamente efficace nella lotta contro la pielonefrite. Al paziente vengono prescritti da 0,5 a 2 g di farmaco al giorno sotto forma di compresse o iniezioni. La durata massima del corso è di 10 giorni. Va notato che le tetracicline sono antibiotici pericolosi, specialmente durante la gravidanza, durante l'infanzia..
  • La levomicetina è un farmaco del gruppo dei fluorochinoloni che ha un pronunciato effetto battericida. È usato per 10-14 giorni. Durante questo periodo, il paziente viene iniettato per via intramuscolare o endovenosa, 1 g del farmaco, 2 volte al giorno.

Oltre alla terapia antibiotica, vengono aggiunti farmaci antinfiammatori non steroidei, che bloccano anche le sostanze che provocano il processo infiammatorio, alleviano il dolore e abbassano la temperatura corporea. La forma cronica della malattia è piuttosto difficile da trattare, vengono spesso utilizzati 2 antibiotici di diversi gruppi.

Trattamento per pielonefrite acuta

La forma acuta della malattia è solitamente accompagnata da sintomi gravi, un aumento significativo della temperatura corporea, la comparsa di una miscela di pus nelle urine e un aumento della minzione. Inoltre, i pazienti possono parlare di dolore nell'area renale, che aumenta con movimenti improvvisi..

Per alleviare i sintomi, gli specialisti usano antibiotici, farmaci antinfiammatori non steroidei e farmaci per la purificazione del sangue sotto forma di una soluzione per la somministrazione endovenosa con un contagocce.

Il regime terapeutico standard prevede l'uso dei seguenti farmaci:

  • L'azitrale è un antibiotico del gruppo macrolidico, che viene attivamente utilizzato in varie patologie infiammatorie dei reni. È altamente efficace, ben tollerato e raramente provoca complicazioni. Il paziente viene somministrato da 1 a 2 g di farmaco al giorno usando un contagocce. La polvere viene dissolta preliminarmente in 100-200 ml di soluzione salina allo 0,9%. Durata del trattamento - da 3 a 7 giorni.
  • Cefepim è una cefalosporina di quarta generazione che aiuta a far fronte anche alla pielonefrite acuta avanzata. Viene somministrato per via intramuscolare o endovenosa nella quantità di 1-2 g al giorno. Il dosaggio dipende dalla gravità della condizione. Di solito il corso non dura più di 10 giorni.
  • Nimesil è un farmaco antinfiammatorio non steroideo a base di nimesulide. Aiuta ad alleviare la febbre e il dolore, allevia le condizioni generali. Il farmaco è disponibile in polvere per la preparazione della soluzione. Deve essere preso internamente. Per 1 bustina avrai bisogno di 100-120 ml di acqua calda. Non dovresti assumere più di 3 pacchetti al giorno e non dovresti usare il farmaco per più di 5 giorni consecutivi.
  • Il reosorbilatto è una soluzione utilizzata per purificare il sangue dalle tossine, che vengono attivamente accumulate durante lo sviluppo di microrganismi in qualsiasi organo. L'agente viene somministrato per via endovenosa usando un contagocce in una quantità di 200 ml al giorno. Il corso prevede 5-7 infusioni giornaliere.

Se compaiono complicazioni, il medico prescrive un trattamento sintomatico, aggiunge altri farmaci allo schema standard.

Caratteristiche del trattamento durante la gravidanza

Gli antibiotici per la pielonefrite renale possono essere prescritti anche durante la gravidanza. Fu in quel momento che l'organo accoppiato di una donna è più suscettibile alle malattie. Per il trattamento vengono utilizzati antibiotici del gruppo della penicillina, ad esempio Augmentin, Amoxicillin. Il dosaggio è determinato individualmente, ma di solito sono sufficienti 1,2 g di farmaco al mattino e alla sera..

Se è impossibile usare le compresse, lo specialista prescrive iniezioni in un dosaggio simile.

Oltre alle penicilline, sono consentite cefalosporine come Ceftriaxone. Il dosaggio è di 2 g al giorno, la durata del corso è da 7 a 14 giorni. Questi medicinali non hanno effetti tossici sulla madre e sul bambino. Tuttavia, vale la pena ricordare che qualsiasi agente antibatterico viene utilizzato solo dopo aver consultato un medico..

Gli specialisti sono sempre cauti nel prescrivere antibiotici alle donne in gravidanza, poiché aumenta il rischio di sviluppare difetti fetali o altre complicazioni. Se i potenziali benefici della terapia superano i potenziali danni, tali farmaci diventano l'unico trattamento. Si consiglia ad un'altra donna di bere almeno 2 litri di liquidi al giorno, seguire una dieta che esclude cibi salati e piccanti.

Durante il sonno, è meglio non mentire sulla schiena, i medici ritengono che il deflusso di urina sia più efficace se la donna è sdraiata su un fianco. Questo aiuta a prevenire il ristagno di urina e lo sviluppo di microrganismi in esso. Se vengono seguite tutte le raccomandazioni, il paziente viene guarito con successo.

Antibiotici per bambini

Nell'infanzia, la pielonefrite si verifica quasi altrettanto spesso delle infezioni respiratorie acute. Ciò è dovuto a ipotermia, riduzione dell'immunità e altri fattori. Allo stesso tempo, le ragazze soffrono della malattia 3 volte più spesso, che è associata alle caratteristiche anatomiche dell'uretra.

È facile confondere i sintomi della malattia in età prescolare e in età scolare con i segni di malattie del tratto digestivo. Il trattamento principale è l'uso di antibiotici. Inoltre, vengono utilizzati altri medicinali..

Il regime standard prevede l'assunzione dei seguenti farmaci:

  • La cefuroxima è un antibiotico del gruppo cefalosporina, prescritto ai bambini quando compaiono segni di pielonefrite. Di solito è necessario assumere 1 compressa (dosaggio 125 mg) al mattino e alla sera. Durata del trattamento - 10 giorni.
  • Sumamed è un antibiotico del gruppo macrolidi. Differisce in alta efficienza, consentita per appuntamento a bambini da 6 mesi. Ai bambini di età inferiore a 3 anni viene prescritta una sospensione alla dose di 10 mg per 1 kg di peso corporeo. Devi prendere la medicina 2 volte al giorno. La durata del trattamento è di 3-5 giorni. Ai bambini dai 3 anni vengono prescritte compresse nella quantità di 2 pezzi al giorno. Dose in ogni compressa - 125 mg.
  • Suprax è un antibiotico del gruppo cefalosporinico di terza generazione. Disponibile in compresse solubili in acqua. Prendi 1 compressa al giorno (dose 200 mg), sciogliendola in acqua o sciroppo dolce. Durata del trattamento - 3-7 giorni.

Inoltre, le erbe medicinali sono prescritte per i bambini. La camomilla ha effetti antinfiammatori e antisettici, l'equiseto stimola la formazione e l'escrezione di urina. Decotti o infusi sono preparati sulla base di erbe. Il dosaggio per i bambini di età diverse è diverso, quindi è necessario consultare il proprio medico prima di prenderlo.

Per gli anziani

Gli antibiotici per la pielonefrite renale negli anziani sono usati con cautela, poiché molti dei farmaci hanno un effetto negativo sul corpo indebolito e provocano anche varie complicazioni.

Va notato che nei pazienti anziani, la malattia più spesso diventa cronica, poiché il corpo è indebolito, nella maggior parte dei casi ci sono disturbi concomitanti. Questo complica il decorso della malattia..

Nefrologi o terapisti spesso prescrivono antibiotici dal gruppo fluorochinolone a pazienti anziani. Sono efficaci, agiscono sulla maggior parte dei microrganismi e aiutano a sbarazzarsi dei sintomi in breve tempo. I chinoloni non fluorurati non vengono utilizzati nel caso della pielonefrite, poiché hanno uno spettro d'azione ristretto.

Tuttavia, vengono spesso prescritti farmaci di seconda, terza e quarta generazione. Il corso del trattamento con farmaci dura almeno 10 giorni. In questo momento, il paziente riceve da 1 a 3 g di farmaco antibatterico. Molto spesso vengono prescritti Ofloxacin, Ciprofloxacin, Levofloxacin. Un buon effetto curativo può essere ottenuto con l'uso di Zanocin o Floxal.

I farmaci di quarta generazione sono spesso prescritti anche per i pazienti anziani. Di solito contengono la sostanza moxifloxacina. Il farmaco più popolare in questo gruppo è spesso Moxin, Avelox e Plevilox.

È importante ricordare che per i pazienti anziani, semplicemente assumere antibiotici non è sufficiente. Devi seguire una dieta, prendere un'infusione a base di erbe medicinali. Inoltre, dopo la scomparsa dei sintomi acuti, viene prescritta la fisioterapia.

Nel caso della diagnosi di pielonefrite renale, è importante iniziare il trattamento in modo tempestivo. In questo caso, gli antibiotici diventano il principale metodo di trattamento, aiutano a prevenire le complicanze e a migliorare le condizioni generali del paziente..

Design dell'articolo: Oleg Lozinsky

Video sugli antibiotici per la pielonefrite renale

Quali antibiotici usare per la pielonefrite renale:

Antibiotici per pielonefrite renale

Il trattamento delle malattie infiammatorie del sistema urinario richiede attenzione non solo da parte del medico, ma anche dal paziente, poiché l'esito della malattia dipende dalla regolarità dell'assunzione di farmaci e dall'attuazione di tutte le raccomandazioni mediche. Gli antibiotici per la pielonefrite e la cistite sono il punto chiave della terapia, che consente di eliminare efficacemente l'infiammazione e ripristinare la funzionalità renale compromessa.

Quali farmaci preferiscono i medici per trattare la pielonefrite acuta e cronica? I criteri principali per la scelta di un antibiotico sono l'assenza di nefrotossicità e il raggiungimento della massima concentrazione nei tessuti renali. Gruppi di farmaci usati per l'infiammazione del tessuto renale:

  • fluorochinoloni;
  • penicilline protette;
  • cefalosporine 3, 4 generazioni;
  • macrolidi;
  • altri agenti antibatterici sintetici.

Monural

Il monurale è un antibiotico sintetico ad ampio spettro correlato ai derivati ​​dell'acido fosfonico. È usato esclusivamente per il trattamento di malattie infiammatorie dei reni e del tratto urinario. Il principio attivo del farmaco è la fosfomicina. Forma di rilascio - granuli per uso interno, confezionati in 2 e 3 g.

Ha un effetto battericida sopprimendo il primo stadio della sintesi proteica della parete cellulare e inibendo uno specifico enzima batterico - enolpiruvil transferasi. Quest'ultimo assicura l'assenza di resistenza crociata di Monural con altri antibiotici e la possibilità della sua nomina con resistenza agli agenti antibatterici dei gruppi principali.

Ciprofloxacina

Ciprofloccin. - serie antibiotica fluorochinolone. Il trattamento della pielonefrite (compresi quelli complicati) con ciprofloxacina e agenti correlati è attualmente lo standard della terapia. Un rimedio efficace è anche quando entrambi i reni sono coinvolti nel processo infiammatorio.

L'ampio grado di attività del farmaco è dovuto al suo meccanismo d'azione: la ciprofloxacina è in grado di sopprimere la divisione del DNA microbico inibendo l'azione dell'enzima DNA girasi. Ciò interrompe la sintesi dei componenti proteici della cellula batterica e porta alla morte di microrganismi. La ciprofloxacina agisce sia sulle cellule attive che sui batteri a riposo.

Tavanik

Tavanik è un agente antibatterico ad ampio spettro, un altro rappresentante del gruppo fluorochinolone. Il principio attivo è levoloksacin. Il farmaco è disponibile sotto forma di compresse da 250, 500 mg.

La levofloxacina è di origine sintetica ed è l'isomero (levorotatorio) dellaloxacina. Il meccanismo d'azione del farmaco è anche associato al blocco del DNA girasi e alla distruzione indiretta della cellula batterica.

Il trattamento con Tavanic è vietato in caso di insufficienza renale cronica grave, in donne in gravidanza, in allattamento e nella pratica pediatrica.

amoxicillina

L'amoxicillina è un antibiotico battericida del gruppo di penicilline semisintetiche. Forma di rilascio - compresse 0,25, 0,5, 1 grammo, polvere per preparazione in sospensione, sostanza secca per preparazione di forme di iniezione.

La distruzione della parete cellulare avviene a causa dell'inibizione della sintesi dei componenti proteici-carboidrati della cellula batterica. Allo stato attuale, lo spettro dell'attività antimicrobica del farmaco si è notevolmente ridotto a causa della produzione di enzimi beta-lattamasi da parte dei batteri, che inibiscono l'azione delle penicilline..

Dovresti anche ricordare l'aumento dei casi di intolleranza individuale e reazioni allergiche ai farmaci della serie di penicilline..

Tuttavia, l'assenza di un gran numero di effetti collaterali, epato e nefrotossicità anche dopo un uso a lungo termine, così come il basso costo, fanno dell'amoxicillina il farmaco di scelta nella pratica pediatrica..

amoxiclav

L'amoxiclav è una preparazione combinata semisintetica del gruppo di penicilline, costituita da amoxicillina e un inibitore della beta-lattamasi (enzima a cellule batteriche) - clavulonato. Disponibile in compresse (250/125, 500/125, 875/125 mg), polvere per diluizione e somministrazione parenterale (500/100, 1000/200 mg), polvere per sospensione (trattamento in pediatria).

Il meccanismo d'azione dell'amoxiclav si basa su una violazione della sintesi del peptidoglicano, uno dei componenti strutturali della parete cellulare batterica. Questa funzione è svolta dall'amoxicillina. Il sale di potassio dell'acido clavulanico migliora indirettamente l'azione dell'amoxicillina, distruggendo alcune beta-lattamasi che, di norma, causano resistenza batterica agli antibiotici.

Indicazioni per l'uso del farmaco:

  • trattamento di forme semplici di infiammazione del sistema calice-pelvico dei reni e del tratto urinario;
  • pielonefrite acuta e cronica in donne in gravidanza (dopo aver valutato i rischi di esposizione al feto).

Augmentin

Augmentin è un altro farmaco che è una combinazione di penicillina semisintetica e acido clavulonico. Il meccanismo d'azione è simile all'amoxiclav. Il trattamento di forme lievi e moderate di malattia renale infiammatoria è preferibile per eseguire forme di compresse. Il corso della terapia - come prescritto dal medico (5-14 giorni).

Flemoklav Solutab

Flemoklav Solutab è anche un rimedio combinato costituito da amoxicillina e clavulanato. Il farmaco è attivo contro molti microrganismi gram-negativi e gram-positivi. Disponibile sotto forma di compresse con un dosaggio di 125 / 31,25, 250 / 62,50, 500/125, 875/125 mg.

ceftriaxone

Ceftriaxone è una cefalosporina iniettabile di terza generazione. È prodotto sotto forma di polvere per la fabbricazione di una soluzione iniettabile (0,5, 1 g).

L'azione principale è battericida, a causa del blocco della produzione di proteine ​​dalla parete cellulare dei microrganismi. La densità e la rigidità della cellula batterica sono compromesse e possono essere facilmente distrutte.

Il farmaco ha un ampio spettro di azione antimicrobica, anche contro i principali agenti causali della pielonefrite: streptococchi dei gruppi A, B, E, G, stafilococchi, tra cui aureo, Enterobacter, Escherichia coli, ecc..

Ceftriaxone viene somministrato per via intramuscolare o endovenosa. Per ridurre il dolore durante l'iniezione intramuscolare, può essere diluito in soluzione di lidocaina all'1%. Il trattamento dura 7-10 giorni, a seconda della gravità del danno renale. Dopo l'eliminazione dei fenomeni di infiammazione e intossicazione, si raccomanda di continuare a usare il farmaco per altri tre giorni.

Suprax

Suprax è un agente antibatterico del gruppo di cefalosporine di 3 generazione. Il principio attivo del farmaco è la cefixima. Disponibile sotto forma di capsule da 200 mg e polvere da sospensione da 100 mg / 5 ml. Il farmaco viene utilizzato con successo per trattare forme non complicate di vie urinarie e infezioni renali (inclusa pielonefrite acuta e cronica). Può essere usato in pediatria (dall'età di sei mesi) e in donne in gravidanza (dopo aver valutato tutti i rischi). Si raccomanda di interrompere l'allattamento durante la terapia.

Suprax ha un effetto battericida, dovuto all'inibizione della sintesi della membrana proteica delle cellule microbiche. Il prodotto è resistente alle beta-lattamasi.

Sumamed

Sumamed è un antibiotico ad ampio spettro efficace del gruppo macrolidico. Il principio attivo è l'azitromicina. Disponibile sotto forma di compresse (125, 500 mg), polvere per sospensione 100 mg / 5 ml, polvere per infusione 500 mg. L'agente ha un'alta attività e una lunga emivita, quindi il trattamento, di norma, non dura più di 3-5 giorni.

Sumamed ha un effetto batteriostatico e battericida (in alte concentrazioni). Il farmaco interferisce con la sintesi della frazione 50S della proteina e interrompe la replicazione del DNA microbico. Pertanto, la divisione dei batteri viene sospesa e le cellule carenti di molecole proteiche muoiono..

azitromicina

L'azitromicina è un agente antibatterico del gruppo macrolidico, che ha un principio attivo simile a Sumamed. Il meccanismo d'azione di questi farmaci è identico..

L'uso di azitromicina è controindicato nei bambini di età inferiore a 6 mesi (per sospensione) e 12 anni (per compresse), donne in allattamento.

Wilprafen

Wilprafen è un altro rappresentante del gruppo macrolidi. Il principio attivo del farmaco è la josamicina. Disponibile in compresse da 500 mg.

L'attività antibatterica di Wilprafen è dovuta all'azione battericida batteriostatica e mediata. Oltre ai principali agenti causali gram-positivi e gram-negativi della pielonefrite, il farmaco è efficace contro molti microrganismi intracellulari: clamidia, micoplasma, ureaplasma e legionella.

metronidazolo

Il metronidazolo è un agente antibatterico sintetico. Non ha solo attività antimicrobica, ma anche antiprotozoica, antichomonas, anti-alcolica. Nel trattamento della pielonefrite, è un farmaco di riserva ed è raramente prescritto.

Il meccanismo d'azione nel trattamento con metronidazolo si basa sull'incorporazione dei componenti attivi del farmaco nella catena respiratoria di batteri e protozoi, interruzione dei processi respiratori e morte delle cellule patogene.

È importante ricordare che gli antibiotici per la pielonefrite devono essere prescritti esclusivamente da un medico, a seconda della gravità, della presenza di controindicazioni, della gravità dei segni e del tipo di decorso della malattia (acuta o cronica). Un antibiotico ben scelto non solo allevia rapidamente il dolore nell'area renale, i disturbi urinari e i sintomi di intossicazione, ma, soprattutto, elimina la causa della malattia.

Quali antibiotici per trattare la pielonefrite

Affinché gli antibiotici per la pielonefrite renale apportino il massimo beneficio al paziente, devono avere un'aumentata proprietà battericida, nonché una bassa nefrotossicità e un ampio spettro di azione. Questo tipo di trattamento è un componente base della terapia, pertanto è severamente vietato prescriverli da soli..

Per capire quali antibiotici sono usati per trattare la pielonefrite, devi capire a quali batteri dovranno resistere. La malattia può procedere allo stadio primario, essere cronica o esacerbata se non è stata effettuata una terapia adeguata. La patologia è provocata da bastoncini intestinali o para-intestinali, microrganismi del gruppo Proteus, enterococchi e stafilococchi.

Fasi e caratteristiche del trattamento antibiotico della pielonefrite

Il trattamento della pielonefrite con antibiotici si verifica sempre in più fasi, vale a dire:

  1. Terapia volta a correggere l'immunità.
  2. Prevenire le complicanze.
  3. Trattamento antiossidante.
  4. Eliminazione del focus del processo infiammatorio.

Prima di determinare quali antibiotici usare per la pielonefrite, è necessario identificarne la forma. Nella malattia renale cronica, la terapia viene eseguita al fine di ridurre il rischio di recidiva, poiché in questo caso esiste la possibilità che la malattia ritorni.

Per eliminare il processo infiammatorio, vengono utilizzati 2 metodi. Il primo è rivolto alla terapia antibiotica empirica. Questo di solito viene eseguito prima che il medico riceva test per la sensibilità della microflora patogena a determinati antibiotici e coltura delle urine. La seconda tecnica è associata alla selezione di un farmaco specifico che può alleviare completamente il paziente dell'infiammazione..

Perché il trattamento sia efficace, i medici oggi usano i farmaci di ultima generazione. Gli antibiotici per la pielonefrite renale sono sempre selezionati in base ai seguenti principi:

  • il prodotto non deve essere tossico per gli organi infiammati;
  • se vengono usati diversi antibiotici per la pielonefrite, dovrebbero completarsi a vicenda e non avere le stesse proprietà;
  • le medicine essenziali sono prescritte solo dopo che tutti i patogeni sono noti. Di conseguenza, dovrebbero essere attivi contro tutti i microrganismi della flora patogena;
  • se l'equilibrio acido-base delle urine è cambiato durante la terapia, ciò non dovrebbe influire sull'attività degli agenti antibatterici.

Tutti questi requisiti devono essere soddisfatti da qualsiasi antibiotico, indipendentemente dal meccanismo d'azione sulla patologia o dal paese di produzione. Ci vuole circa 1 mese per eseguire la terapia in ospedale, ma per questo il paziente deve usare diversi farmaci e alternarli periodicamente, poiché i batteri hanno la capacità di adattarsi a quasi tutte le condizioni.

Nota! Se il paziente non nota chiari segni di miglioramento nei primi 20-24 giorni, il farmaco deve essere sostituito con un altro. Questo vale sia per i pazienti adulti che per i bambini..

Quali uroantisettici sono usati per trattare la pielonefrite?

Quando una persona soffre di un'infezione grave o moderata, si raccomanda di somministrare farmaci per via endovenosa o intramuscolare. Per migliorare l'effetto, i medici a volte usano uroantisettici. Potrebbe essere Nevigramon o Negro. Ma questi farmaci non sono raccomandabili da assumere con la terapia empirica, poiché sono attivi solo in relazione alla flora gram-positiva..

Le compresse di acido ossolinico hanno uno spettro d'azione più ampio. Possono colpire sia i batteri Gram-negativi che quelli Gram-positivi. Sono spesso usati per trattare i bambini dopo i 2 anni. Palin o Pimidel è usato per combattere gli stafilococchi. Devono essere presi entro 1 settimana, ma non di più.

Per salvare il bambino dalla manifestazione di eventuali deviazioni sotto forma di effetti collaterali, vengono utilizzati farmaci con un ampio spettro di azione antibatterica, come 5-NOK e nitrofurani. Rispetto ad altri metodi di trattamento della pielonefrite renale con antibiotici, sono più delicati sul corpo del paziente..

Trattamento antibiotico per pielonefrite cronica

Nel trattamento della pielonefrite cronica in ospedale, tutti gli sforzi dei medici mirano a liberare il sistema urinario da qualsiasi manifestazione di microflora patogena. Anche in questo caso, è necessario proteggere il paziente il meglio possibile dalla possibile manifestazione di una ricaduta. A tale scopo vengono utilizzate penicilline protettive e cefalosporine di seconda generazione..

Per quanto riguarda le cefalosporine di 1a generazione, non sono più rilevanti, poiché hanno uno spettro d'azione ristretto, in particolare possono influenzare solo i batteri gram-positivi. Poiché la pielonefrite di diversa gravità può suggerire la presenza di diversi tipi di irritanti, l'uso di tali farmaci non porterà al completo recupero..

Le cefalosporine di seconda generazione hanno un effetto più pronunciato sulla flora patogena. Pertanto, vengono utilizzati molto più spesso. Inoltre, insieme agli antibiotici per la pielonefrite e la cistite, possono essere utilizzate cefalosporine di terza generazione. I componenti di questi fondi rimangono negli organi colpiti per molto più tempo e vengono iniettati nel corpo per via endovenosa o intramuscolare. Alcuni dei più comuni sono:

A causa della loro capacità di colpire i batteri nocivi per un lungo periodo, questi farmaci sono spesso usati per trattare la pielonefrite cronica. Inoltre, a seconda delle complicazioni riscontrate, è possibile utilizzare cefalosporine di quarta generazione. Questi includono beta-lattamasi protettive, ureidopenicilline e carbossipenicilline.

Tutti i suddetti farmaci possono non solo avere l'effetto corretto, ma anche danneggiare il paziente se prescritti da soli. Pertanto, tutti i farmaci sono prescritti da uno specialista altamente qualificato, sulla base dei risultati dei test precedentemente ottenuti..

Antibiotici per il trattamento della pielonefrite acuta

Nella forma acuta di pielonefrite, al paziente deve essere fornita assistenza di emergenza sotto forma di terapia antibiotica potenziata. Nei primi giorni, le azioni dei medici mirano a rimuovere l'agente patogeno, questo processo è chiamato eradicazione. In questo caso, avrai bisogno di una grande dose di antibiotico ad ampio spettro..

Qui è consigliabile prescrivere cefalosporine di 3a generazione. Molto spesso, gli esperti usano una combinazione di amoxicillina clavulanato e cefixima.

Cefixime è un farmaco antibatterico semisintetico utilizzato per il trattamento di pazienti a partire dai 6 anni di età. La dose giornaliera non è superiore a 8 μg per 1 kg di peso corporeo. Per i bambini di età superiore ai 12 anni, è aumentato a 400 mg. La terapia di solito dura 7 giorni. Il prodotto viene assunto una volta al giorno..

Se il paziente ha una esacerbazione della pielonefrite acuta, gli verranno prescritti derivati ​​del nitrofurano, ad esempio Furadonin e Furamag o farmaci antimuscarinici, questo può essere Driptan o Oxybutynin.

Importante! Insieme agli antibiotici, è necessario utilizzare farmaci che aumentano l'attività protettiva del corpo.

Caratteristiche dell'assunzione di antibiotici per i bambini

A seconda della gravità della malattia, il trattamento della pielonefrite in un bambino può essere effettuato a casa o in ospedale. Dipenderà anche dalla manifestazione dei sintomi e dalla loro intensità. Dopo i test, il medico trarrà una conclusione su quali antibiotici bere con la pielonefrite di questa forma. Se non vengono trovati più di 15 leucociti nelle urine nel campo visivo, al bambino verranno prescritte penicilline protettive e cefalosporine di 3a e 2a generazione.

È molto importante in questo caso non interrompere il corso del trattamento. Di solito dura non più di 22 giorni. A volte i medici usano un regime di trattamento graduale e prescrivono al paziente 3 diversi farmaci ogni 7-8 giorni. Una tale tecnica può assomigliare a questa:

  • i primi 7 giorni - Cedex e Augmentin;
  • Settimana 2 - Zinnat e Amoxiclav;
  • ultimi 7-8 giorni - Supraks.

Se il trattamento viene eseguito a casa, è necessario eseguire un trattamento diretto contro il verificarsi di una ricaduta. In questo caso, il corso durerà circa 6 settimane. La scelta dei farmaci si basa sul tipo di infiammazione, può essere non ostruttiva e ostruttiva.

Quando si verifica una ricaduta, al bambino viene prescritta Furagin, una dose di 5 mg per 1 chilogrammo di peso corporeo. Devi prenderlo per 21 giorni. Per monitorare l'efficacia dei farmaci, è necessario eseguire periodicamente test delle urine e monitorare la concentrazione di leucociti.

Per quanto riguarda l'opinione degli esperti, molti urologi ritengono che i migliori farmaci per il trattamento delle infezioni renali siano fluorochinoloni, ovvero Ofloxacin o Norfloxacin. Questi farmaci sono attivi contro sostanze irritanti come enterobatteriacee, Escherichia e Klebsiella.

Conclusione

Per curare la pielonefrite di qualsiasi forma e gravità con un singolo farmaco antibatterico non funzionerà. Fino ad oggi, non è stato ancora inventato alcun farmaco in grado di affrontare egualmente un buon numero di possibili irritanti..

Vale anche la pena considerare il genere del paziente, i mezzi utilizzati per la terapia degli adulti sono lungi dall'essere sempre adatti ai bambini. Al fine di combattere la flora patogena e alleviare l'infiammazione, è necessario condurre ricerche e applicare uno specifico principio attivo.

Fondamenti di terapia farmacologica per la pielonefrite femminile

L'infiammazione dei reni, chiamata pielonefrite, è una condizione molto comune nelle donne. Si verifica con quasi la stessa frequenza della cistite. La malattia vescicale trattata intempestivamente è una causa comune di infezione ascendente..

Gli uomini soffrono di questa malattia di meno. Questa differenza è dovuta alle caratteristiche anatomiche. Attraverso l'uretra corta, i microrganismi penetrano più facilmente nel sistema escretore. Non solo gli adulti sono sensibili alla patologia, una tale malattia si trova spesso nei bambini. La moderna farmacologia produce compresse per la pielonefrite di varie composizioni e direzioni, che consentono di affrontare efficacemente il problema.

Trattamento farmacologico della pielonefrite nelle donne

Il medicinale per la pielonefrite deve essere selezionato da un medico. Assicurati di iniziare la terapia con antibiotici. Ciò contribuirà a localizzare il processo, prevenire lo sviluppo di complicanze che possono causare danni irreparabili alla salute umana..

Il miglior feedback terapeutico proviene da un trattamento completo. Quindi le condizioni del paziente vengono alleviate più velocemente. Le medicine sono prescritte sotto forma di contagocce, iniezioni intramuscolari, infusioni venose, compresse. È possibile utilizzare gel anestetici sulla regione lombare, fornendo un effetto anestetico locale e riscaldante.

Cause del processo infiammatorio

L'inizio della pielonefrite nelle donne si verifica più spesso a causa della diffusione crescente dell'infezione. È anche possibile la via ematogena. Gli agenti causali possono essere:

  • enterococchi;
  • proteo intestinale;
  • Pseudomonas aeruginosa;
  • stafilococco.

Passano dal retto alla vescica. Ulteriore diffusione si verifica ai reni.

Sintomi di forme acute e croniche

La pielonefrite può manifestarsi in vari modi. Appaiono a seconda della forma della malattia che ha causato il suo agente patogeno. I più caratteristici sono:

  • disagio, pesantezza nella colonna lombare;
  • aumento della minzione;
  • debolezza, affaticamento;
  • temperatura corporea elevata;
  • ipertensione;
  • gonfiore del viso, degli arti;
  • mal di testa;
  • nausea.

Tali sintomi sono più pronunciati nel processo acuto: alti numeri di ipertermia, forte dolore nella zona renale. La forma cronica non fornisce un quadro così chiaro; nella fase di remissione, il paziente potrebbe non essere disturbato da nulla o il disagio è insignificante.

Complicanze della pielonefrite nelle donne

La complicazione più pericolosa della malattia è il processo suppurativo. La patologia si manifesta come conseguenza di una condizione trascurata, in assenza di un trattamento tempestivo. Si manifesta come un ascesso, un carbonchio renale, una nefrite apostematosa (molti piccoli ascessi). Queste patologie rappresentano una minaccia di perdita dell'organo del paziente, c'è un grande pericolo e morte..

La dott.ssa Elena Malysheva ritiene che il pericolo maggiore sia il decorso asintomatico della malattia, quando il paziente manifesta solo debolezza generale, riferendosi al superlavoro. Inoltre, i sintomi di un processo acuto sono spesso percepiti come segni di raffreddore e solo l'aggiunta di una forte sindrome del dolore ti fa cercare un medico.

Diagnostica per la scelta del farmaco giusto

Per il successo del trattamento della pielonefrite, la selezione dei farmaci più efficaci dall'elenco per un particolare paziente, è importante diagnosticare la malattia. Per fare questo, dopo l'esame iniziale, raccogliendo l'anamnesi, il medico prescrive una serie di esami.

Questi includono:

  • esame del sangue clinico;
  • esame dettagliato delle urine;
  • ricerca biochimica;
  • coltura batterica di urina con determinazione della sensibilità agli antibiotici;
  • ultrasuoni;
  • Radiografia con mezzo di contrasto;
  • TAC;
  • diagnostica dei radionuclidi.

Con manifestazioni sfocate, una condizione importante è quella di differenziarsi con altre malattie che hanno sintomi simili..

Caratteristiche della terapia farmacologica nelle donne

La pielonefrite rilevata in una donna richiede un trattamento immediato, solo un medico dovrebbe selezionare farmaci e dosi. La malattia può diffondersi rapidamente, i progressi.

La terapia tempestiva durante la gravidanza è particolarmente importante. In questo caso, la malattia può rappresentare una minaccia per il suo decorso. Anche un'attenta selezione dei medicinali è importante: molti di essi sono controindicati, soprattutto nelle fasi iniziali. Il loro uso può causare danni irreparabili alla salute del bambino..

Gruppi di farmaci per la pielonefrite e le loro caratteristiche

La terapia del processo infiammatorio nei reni nelle donne dovrebbe essere completa. Per questo, i farmaci di diversi gruppi farmacologici sono usati per la pielonefrite. Degli antibiotici, vengono spesso utilizzati farmaci della serie penicillina e cefalosporina. Sono prescritti sotto forma di compresse o iniezioni intramuscolari per un ciclo da 1 a 2 settimane. È meglio scegliere un farmaco di questo gruppo per aiutare un'analisi della sensibilità dell'agente patogeno.

Gli agenti sintetici antimicrobici che agiscono battericidi sono inclusi nel trattamento. Possono essere divisi in gruppi: fluorochinoloni, nitrofurani, ossichinoline, sulfamidici. Uso a lungo termine, miglioramento delle condizioni dei reni, erbe medicinali. Assicurati di usare i rimedi sintomatici. Può essere antispasmodico, antipiretico, antinfiammatorio non steroideo, antidolorifico.

Panoramica degli strumenti più utilizzati

Le compresse più comunemente prescritte per la pielonefrite sono di natura penicillina. Un farmaco chiamato "Amoxiclav", prodotto a 250, 500, 875 mg, ha dato buoni risultati. Il principio attivo è attivo per un gran numero di agenti patogeni patogeni e li distrugge qualitativamente. Viene assunto per via orale prima dei pasti tre volte al giorno, il corso è da 5 a 14 giorni, il farmaco è controindicato in caso di intolleranza individuale ai componenti, malattie del fegato. Il dosaggio è calcolato dal medico curante appositamente per ciascun paziente, non è raccomandato prescrivere nel primo trimestre di gravidanza.

La serie di antibiotici amoxicillina è "Flemoxin Solutab", resistente all'ambiente acido dello stomaco. Questo lo aiuta a mantenere un aspetto invariato, ha un buon effetto terapeutico, il farmaco è efficace per Proteus, streptococco, viene assunto due o tre volte al giorno nella quantità prescritta dal medico.

Per il trattamento della pielonefrite viene utilizzata la "nitroxolina", un farmaco antimicrobico e antiprotozoico, prodotto in compresse da 50 mg. Il principio attivo sopprime i patogeni come tubercolo bacillo, Trichomonas. Di solito, agli adulti vengono prescritti 100 milligrammi quattro volte al giorno, nei casi più gravi, la dose è raddoppiata, con cautela deve essere usata nei pazienti con funzionalità renale compromessa.

"Furadonin" è un farmaco economico, che è spesso la scelta nel trattamento della cistite, pielonefrite, ha un effetto antimicrobico e antibatterico. Il farmaco viene assunto dopo un pasto, lavato con abbondante acqua, bisogna tenere presente che l'urina può ingiallire.

La furagina possiede un ampio spettro di attività, che nella maggior parte dei casi aiuta a combattere l'infiammazione dei reni. La resistenza a questo farmaco si sviluppa molto lentamente, che è la sua qualità positiva. L'urina può diventare arancione con questo farmaco.

Un nuovo antibiotico di terza generazione altamente valutato, che è stato recentemente incluso nella terapia della pielonefrite, è Suprax. È attivo per la maggior parte dei patogeni nell'uomo, ha un piccolo numero di controindicazioni ed effetti collaterali.

Un farmaco a base vegetale chiamato "Kanefron" viene utilizzato nel complesso trattamento del sistema urinario. Aiuta con infezioni acute e croniche, previene l'esacerbazione, è profilattico nella formazione di calcoli. I componenti contenuti nel farmaco hanno un effetto antisettico, antispasmodico, migliorano la funzione renale, aumentano l'effetto dei farmaci antimicrobici.

La ditta "Heel" produce medicina omeopatica "Solidago compositum C" per il trattamento di malattie infiammatorie in urologia. Ha un effetto disintossicante e rigenerante, ha un effetto disuretico senza effetti collaterali. Prodotto in fiale, abbastanza costoso, il regime di trattamento è prescritto da un medico.

Tradizionalmente usato sotto forma di iniezioni, una fiala da 1 a 3 volte a settimana per un mese o uno e mezzo. Una buona risposta terapeutica di questo farmaco si osserva anche con l'urolitiasi.

Se la pielonefrite è diventata cronica, sono comparse varie complicazioni, la funzionalità renale è stata compromessa, "Restruct with injection C" è stato aggiunto al trattamento. Allevia l'infiammazione, l'intossicazione, ha un effetto immunomodulatore. Non prescrivere farmaci durante la gravidanza. Il corso del trattamento è lo stesso del precedente trattamento. C'è anche un intero elenco di farmaci prodotti da questa azienda ("Heel"), che sono ausiliari nel trattamento delle malattie del sistema urinario.

Farmaci per donne in gravidanza e in allattamento

La pielonefrite nelle donne in una posizione interessante è molto comune. Il pericolo di questa condizione è che, se non trattata, si può verificare un aborto spontaneo nel secondo trimestre. È anche possibile la trasmissione intrauterina dell'infezione al bambino..

L'automedicazione in questo caso è inaccettabile, gli antibiotici sono prescritti per la futura mamma. Inoltre, il loro uso porterà molto meno danno di un'infezione non trattata..

Medicinali per donne anziane

Nel trattamento della pielonefrite nelle donne anziane, è importante prescrivere farmaci dopo aver esaminato lo stato di tutti gli organi e sistemi. Tutte le malattie esistenti devono essere considerate. È necessario condurre una coltura batteriologica delle urine, per identificare la sensibilità dell'agente patogeno agli antibiotici.

Molto spesso vengono prescritti agenti ad ampio spettro: cefuroxima, nolicina, amoxicillina. Per i pazienti anziani non vengono utilizzati gli aminoglicosidi e le lolimossine. Le dosi dovrebbero essere inferiori del 25-50% rispetto a quelle generalmente accettate. Dopo la rimozione dei sintomi acuti per i pazienti geriatrici, i medici raccomandano di supportare la terapia per più di sei mesi. Ogni mese almeno un decennio viene prescritto un ciclo di nitrofurano (ad esempio "Furazolidone").

Inoltre, a casa vengono utilizzate infusioni di erbe con proprietà diuretiche e antisettiche. L'uso di un decotto di una rosa cinese aiuta a far fronte rapidamente alla malattia, funge da buon agente profilattico popolare.

La prognosi del trattamento farmacologico della pielonefrite

I farmaci prescritti per la pielonefrite possono alleviare rapidamente le condizioni del paziente, alleviare i sintomi acuti. Con il rapido decorso della malattia, la temperatura corporea diminuisce rapidamente, l'attacco doloroso si interrompe, l'urina inizia a fluire più facilmente.

Il decorso cronico è più difficile da trattare, il recupero è più lento. È impossibile curare completamente la malattia, inizia solo la fase di remissione. Fatte salve tutte le regole di prevenzione, dieta, questo periodo può essere lungo. Ma con un effetto negativo, la malattia si manifesta di nuovo.

Misure preventive

Seguendo una serie di semplici regole, puoi prevenire lo sviluppo della pielonefrite. Se la malattia è cronica, la prevenzione aiuterà ad evitare esacerbazioni, progressione del processo. Per fare ciò, è importante fare quanto segue:

  • disinfettare tempestivamente i focolai di infezione esistenti;
  • evitare l'ipotermia;
  • bere molti liquidi;
  • svuotare la vescica in tempo;
  • tratta i raffreddori sotto controllo medico;
  • mangiare correttamente;
  • sbarazzarsi di cattive abitudini;
  • monitorare l'igiene personale;
  • prendere corsi di vitamine;
  • evitare il ristagno nella piccola pelvi.

Una moderata attività fisica, l'indurimento, la pratica dello sport aiuteranno a normalizzare i processi metabolici, contribuiranno a migliorare il flusso di urina, che è un aspetto importante nella prevenzione della pielonefrite e di altre malattie infiammatorie del sistema genito-urinario.

Conclusione

Diagnosi tempestiva, attuazione di tutte le raccomandazioni mediche, compresi il trattamento farmacologico, i cambiamenti nello stile di vita, il rifiuto delle cattive abitudini, la terapia dietetica aiutano a far fronte alla pielonefrite. È importante cercare di prevenire la transizione di un processo acuto in cronico.

In questo caso, il paziente deve monitorare attentamente la sua salute, sottoporsi a esami preventivi, monitorare le condizioni dei reni mediante test ed ultrasuoni. Tali misure prevengono gravi complicazioni, preservano il pieno funzionamento degli organi accoppiati..