Antibiotici per la tracheite: un elenco di farmaci efficaci per bambini adulti e donne in gravidanza

Gli antibiotici per la tracheite aiutano ad evitare gravi complicazioni, prevenire la polmonite e altre malattie spiacevoli. I farmaci moderni sono altamente efficaci, influenzano delicatamente il corpo. Con una corretta applicazione e aderenza ad alcune raccomandazioni, è possibile evitare effetti collaterali e manifestazioni di disbiosi intestinale.

Quando assumere antibiotici per la tracheite?

Con la tracheite, un focolaio di infiammazione si verifica nella trachea di una persona, colpendo la mucosa e le pareti della trachea. La malattia si manifesta spesso sullo sfondo di raffreddori, influenza, rinite.

Quali antibiotici sono prescritti da bere per la tracheite negli adulti e nei bambini?

Ma la causa è spesso causata da batteri patogeni e aerobici che entrano nel tratto respiratorio:

  • stafilococchi;
  • streptococchi;
  • Pseudomonas aeruginosa;
  • Moraxella catarrhalis;
  • pneumococchi.

Nella maggior parte dei casi diagnosticati, la tracheite è causata da virus. Ma con l'infiammazione, le aree allentate appaiono sulle pareti della trachea e la difesa immunitaria cade. Il corpo cessa di resistere alle infezioni batteriche, quindi si verifica un'infezione secondaria.

Gli antibiotici per la tracheite devono essere assunti se:

  • il paziente ha polmonite, otite media purulenta o sinusite;
  • la tosse di eziologia sconosciuta dura più di 10 giorni;
  • durante la settimana c'è una temperatura superiore a 37,5 °;
  • la rinite peggiora.

Prima di usare antibiotici, il medico deve ordinare una serie di test. I più informativi sono strisci dalla gola o dalle mucose del naso, dove un gran numero di batteri aerobici si concentra durante la tracheite. Per ogni sottospecie, i farmaci vengono selezionati individualmente, il che garantisce efficienza e rapido recupero.

La scelta di un antibiotico per il trattamento della tracheite in un bambino

La tracheite per bambini è considerata una malattia pericolosa. A causa della struttura imperfetta degli organi respiratori e della trachea, i bambini hanno un rischio maggiore di stenosi, spasmi dolorosi. La suppurazione della gola dà complicazioni al sistema urinario, al cuore del bambino.

Nella fase acuta della malattia prima dei 3 anni, molti sintomi sono più pronunciati:

  • la temperatura è mantenuta a 38–39 °;
  • tosse forte e violenta;
  • abbondante secrezione di muco con una tinta verde;
  • pallore della pelle;
  • sonnolenza.

Gli antibiotici per la tracheite nei bambini piccoli dovrebbero essere prescritti solo da un medico. Si concentra su varie manifestazioni della malattia, analisi e il pericolo di una malattia concomitante: laringite, faringite, polmonite.

Nel trattamento e nella scelta dei farmaci, osserva diverse regole:

  • con la tracheite, l'antibiotico è combinato con altre tecniche;
  • durante l'ammissione, l'intestino deve essere protetto dalla disbiosi;
  • devono essere utilizzati antibiotici ad ampio spettro.

Farmaci simili nel trattamento della tracheite nei bambini sono prescritti dopo la fase acuta, quando il loro bisogno è stato stabilito in modo affidabile..

Tra gli antibiotici più raccomandati e comuni in pediatria:

È difficile per i bambini in età prescolare assumere pillole, quindi i produttori offrono antibiotici sotto forma di una sospensione dolce. Il farmaco viene prescritto in una dose calcolata in base al peso del bambino, assunto almeno 2 volte al giorno. Il trattamento dura da 5 a 7 giorni.

Quali antibiotici assumere per la tracheite negli adulti?

La scelta di un agente efficace per il trattamento di pazienti adulti si basa sul tipo di agente patogeno. Pertanto, non si dovrebbe abbandonare la diagnostica preliminare..

Elenco dei farmaci raccomandati dagli specialisti:

  1. Gruppo di penicillina - Amoxicillina, Amoxiclav, Augmentin.
  2. Fluorochinolo - Levofloxocina, Abaktal.
  3. Macrolitico - Claritromicina, Azitromicina.
  4. Cefalosporina - Ceftriaxone, Cefazolina.

Se non è possibile condurre un test dell'espettorato e scegliere gli antibiotici giusti, i medici prescrivono una vasta gamma di farmaci. Buoni risultati sono registrati sullo sfondo dell'uso di Ceftriaxone, Amoxicillin. In caso di complicanze, si raccomanda ai pazienti adulti di sottoporsi a un ciclo di iniezione del trattamento, ad azione rapida, che non influisce sulla mucosa gastrica in caso di gastrite o ulcere.

Per il trattamento della tracheite, il dosaggio viene selezionato in base al peso del paziente. Le malattie croniche degli organi interni, la presenza di diabete mellito o ipertensione sono necessariamente prese in considerazione. Il trattamento inizia con l'inizio di antibiotici, che hanno effetti collaterali minimi. Gli adulti sono più spesso prescritti Amoklavin, Clavocin o Augmentin. In assenza di effetto e deterioramento della condizione, viene selezionata una medicina con un focus più ristretto: Ospeksin, Keflex, Josamicina.

Antibiotici durante la gravidanza

Nella seconda metà della gravidanza, le donne iniziano a spostare il diaframma. Sorge per fare spazio al frutto in crescita. Pertanto, un semplice raffreddore con una tosse diventa la causa della tracheite e minaccia di conseguenze spiacevoli. In questo caso, sono necessari antibiotici, ma la loro scelta deve essere concordata con l'ostetrico-ginecologo: alcuni farmaci sono severamente vietati nel 1-2 trimestre, hanno molte restrizioni.

Gli antibiotici per la tracheite durante la gravidanza sono selezionati dal gruppo della penicillina. Questi farmaci sono stati testati e numerosi studi sono relativamente sicuri per l'embrione. Non interrompono la circolazione sanguigna e la nutrizione della placenta, non provocano patologie dello sviluppo.

Elenco di farmaci consentiti per il trattamento di gestanti:

Se la trachite è complicata da bronchite o polmonite, vengono prescritti antibiotici, che appartengono ai macrolidi. Ad esempio, il farmaco Azitromizin può essere assunto solo una volta al giorno e il tempo medio di trattamento non supera i 5 giorni.

Antibiotici per inalazione per tracheite

Gli antibiotici per la tracheite possono essere utilizzati come inalazione. Il medicinale viene spruzzato nella laringe, le sue microparticelle si depositano sulle mucose della trachea. Questo aiuta a prevenire un attacco di stenosi, ad alleviare gonfiore e arrossamento. Per il trattamento è sufficiente una dose minima, che riduce il rischio di reazioni allergiche ed effetti collaterali. Il metodo è adatto a pazienti adulti, è raccomandato per bambini di età superiore ai 3 anni.

Un antibiotico per inalazione deve essere acquistato sotto forma di soluzione. Una fiala è sufficiente per 2-3 procedure.

L'elenco dei farmaci per il nebulizzatore ti consente di scegliere un rimedio tenendo conto delle complicanze della tracheite:

Gli antibiotici vengono diluiti con acqua per preparazioni iniettabili o soluzione salina prima dell'uso. Una singola dose di tracheite per un bambino è di 100-125 mg, un adulto ha bisogno di 250-500 mg.

Descrizione di antibiotici comuni

Gli antibiotici più popolari che i medici prescrivono per l'infiammazione acuta e cronica della trachea:

  1. Azitromicina. Appartiene al gruppo di antibiotici macrolidi, colpisce i comuni tipi di batteri (stafilococchi, pneumococchi). A causa del basso grado di tossicità, raramente si manifestano effetti collaterali. Se assunto, si accumula nel tessuto mucoso, continuando a proteggerli dopo la fine del ciclo di trattamento.
  2. Amoxiclav. Questi sono antibiotici del tipo combinato del gruppo della penicillina, che trattano efficacemente tracheite, laringite, bronchite e altre infiammazioni del tratto respiratorio. Consigliato per adulti e bambini dai 12 anni.
  3. Ceftriaxone. Tali antibiotici dovrebbero essere usati per trattare gravi complicanze che colpiscono i polmoni e l'albero bronchiale. Un potente agente a base di cefalosporina distrugge rapidamente i batteri in qualsiasi fase della crescita e della riproduzione, dando un effetto positivo dopo solo 1-2 giorni di utilizzo. Il dosaggio massimo non deve superare i 1000 mg al giorno.
  4. Amoxicillina. Gli antibiotici provati sono offerti ai consumatori in capsule e compresse da 500 mg del principio attivo. Con la tracheite, aiutano a far fronte all'infiammazione acuta causata dalla moltiplicazione dei batteri nell'espettorato. Un farmaco derivato dalla penicillina, quindi è consentito per il trattamento di donne in gravidanza, bambini, persone con problemi di salute.
  5. Flemoxin Solutab. Il medicinale si basa sull'amoxicillina. Si riferisce ai farmaci di ultima generazione, facili da usare: il tablet può essere sciolto in acqua, lasciare che il paziente beva lo sciroppo risultante con un piacevole retrogusto. Affronta i patogeni aerobici in 4-6 giorni.

Quali farmaci scegliere per il corso del trattamento dovrebbero essere decisi dal medico. Quando si inizia a trattare la tracheite, è necessario ricordare la possibilità di allergia ai principi attivi, che si manifesta sotto forma di eruzione cutanea, arrossamento della pelle, prurito.

Antibiotici per il trattamento della tracheobronchite

La tracheobronchite è una grave complicanza della tracheite che colpisce il tratto respiratorio superiore. I bronchi si infiammano, producendo una grande quantità di catarro. Se non ha il tempo di essere escreto con la tosse, inizia l'infiammazione dolorosa. La malattia è caratterizzata da febbre alta, forte dolore toracico, attacchi prolungati di tosse.

Gli antibiotici per la tracheobronchite sono prescritti a colpo sicuro. La scelta dovrebbe essere fatta dal seguente elenco:

  • con una forma semplice e senza allergie alla penicillina, Amoxiclav, Augmentin aiuta;
  • nella tracheobronchite cronica sono raccomandati i preparati Sumamed o Midekamycin;
  • per patologie complesse dell'apparato respiratorio, viene utilizzata levofloxacina o Ofloxacina.

In media, il corso del trattamento è di 7 a 12 giorni. Le medicine devono essere combinate con inalazioni di fisioterapia, riscaldamento e guarigione..

Regole antibiotiche

Molti pazienti non vogliono usare antibiotici per la tracheite a causa della paura degli effetti collaterali.

Ma se vengono seguite determinate regole, si possono evitare situazioni spiacevoli:

  • il dosaggio viene regolato in base al peso del paziente. Non può essere superato o diminuito senza il permesso di un medico;
  • per mantenere la microflora intestinale, devono essere usati farmaci a base di bifidobatteri, lattobacilli, probiotici (Linex, Hilak Forte, Lactofiltrum);
  • il corso dovrebbe essere completato;
  • puoi bere il medicinale solo con acqua pulita senza gas.

Nell'infiammazione cronica dello stomaco, vengono utilizzati anche agenti avvolgenti per proteggere la mucosa. Quando si trattano i bambini, si consiglia di utilizzare antistaminici per ridurre il rischio di allergie.

Come curare la tracheite senza antibiotici?

Se inizi la terapia il primo giorno dopo l'infiammazione, puoi evitare complicazioni e lo sviluppo di un'infezione batterica. Per questo, è necessario selezionare efficaci rimedi per la tosse, per stimolare l'escrezione dell'espettorato. Mucolitici comuni per bambini e adulti: Lazolvan, Bromhexin, Bronchostop.

La tracheite acuta può essere trattata per inalazione con l'aggiunta di bicarbonato di sodio, soluzione salina o acqua minerale Borjomi. L'olio dell'albero del tè, l'eucalipto o l'olio di rosmarino, gargarismi con un decotto di camomilla, timo, erba di San Giovanni non sono meno utili per le mucose irritate sulle pareti tracheali. Se la temperatura non supera i 37 °, il torace viene riscaldato con cerotti di senape, si comprime con miele o patate bollite.

Ma con tutta la varietà di metodi e medicine popolari, solo la loro combinazione aiuta a sbarazzarsi della malattia. Per prevenire la reinfiammazione, è necessario rafforzare il sistema immunitario, mangiare razionalmente e correttamente e allocare tempo per lo sport..

Trattamento razionale della tosse per tracheite e bronchite negli adulti e nei bambini

Si distinguono le seguenti opzioni per bronchite e tracheite: acuta e cronica, primaria e secondaria (sullo sfondo di altre malattie respiratorie), nonché natura infettiva, tossica, allergica e tipi combinati di patologie - rinofaringotracheite, laringotracheite e tracheobronchite. I processi infiammatori nel sistema respiratorio sono spesso causati da un agente infettivo (virus, batterio, flora fungina o mista). Pertanto, la bronchite e la tracheite sono divise in:

  • batterico (stafilococco, streptococco, causato da Haemophilus influenzae e altri);
  • virale (principalmente da virus influenzali, parainfluenza, rinosintetico, rinovirus, infezione da adenovirus);
  • fungo (sullo sfondo di ridotta immunità, si moltiplicano i funghi del genere Candida, Aspergillus, Actinomycete);
  • misto (varie combinazioni di batteri e virus).

Le malattie del sistema respiratorio sono sensibili alle persone che abusano di tabacco e alcol, con infezione cronica di organi ENT o esposizione costante al corpo di sostanze chimiche e particelle di polvere, con deformità congenite e acquisite del setto nasale, del torace, che compromettono la respirazione naturale.

I pazienti che soffrono di infiammazione acuta o esacerbazione dell'infiammazione cronica del tratto respiratorio sono preoccupati per i sintomi di intossicazione generale, febbre, mal di gola, torace, testa, rinorrea, talvolta congestione nasale e tutti i tipi di tosse (secca o non produttiva, umida o produttiva).

La differenza tra tracheite e lesioni del tratto respiratorio sottostante sono gli attacchi di tosse ruvida, a volte "abbaiante" senza separazione dell'espettorato o con una leggera secrezione, accompagnata da dolore al torace.

La bronchite acuta è accompagnata da tosse secca o più spesso umida, dolore nei segmenti inferiori del torace, principalmente durante la tosse, ma anche mancanza di respiro, sensazioni soggettive più gravi e le condizioni del paziente.

Una caratteristica distintiva della bronchite cronica è una tosse debilitante costante, inizialmente principalmente al mattino, con lo scarico di una piccola quantità di espettorato mucoso. Nel tempo, la tosse diventa più frequente e disturba i pazienti in diversi momenti della giornata, il volume e la natura dell'espettorato vengono separati da mucosi a purulenti o emorragici, fino a tossire con la bocca piena, cambia.

Antibiotici per tracheobronchite - Biseptol, Azithromycin, Augmentin, Amoxiclav

La tracheite è una malattia caratteristica della stagione fredda. Si verifica spesso sullo sfondo di raffreddori e influenza. La tracheite è caratterizzata da una tosse secca e parossistica.

Nella grave tracheite o quando l'infezione si diffonde alle vie respiratorie vicine, i medici prescrivono una terapia antibiotica. In questo articolo, esamineremo le regole per la selezione e l'uso di antibiotici, nonché vari farmaci e le loro controindicazioni..

Cos'è la tracheite - definizione della malattia

La tracheite è una malattia virale o batterica accompagnata da infiammazione della mucosa tracheale.

Esistono due forme di tracheite:

  • Acuto. È accompagnato da sintomi come un attacco di tosse secca. Molto spesso, la tracheite acuta si verifica insieme a rinite (infiammazione acuta della mucosa nasale), faringite (infiammazione della mucosa faringea), laringite (infiammazione della mucosa laringea).

Queste malattie sono nella maggior parte dei casi il risultato di infezioni virali, quindi la terapia antibiotica sarà inutile. Per il trattamento di tosse, antitosse, decotti a base di erbe, inalazioni alcaline sono adatti.

Ma in alcuni casi, la tracheite si verifica quando viene esposta a un'infezione batterica. Quindi per il trattamento di antibiotici che inibiscono la crescita di microrganismi patogeni. Le indicazioni per la terapia antibiotica sono una tosse che dura più di tre settimane, una febbre persistente, un'infiammazione delle tonsille, delle orecchie o dei seni paranasali.

Se ritardi il trattamento della tracheite acuta, allora può trasformarsi in cronico.

  • Cronica. Molto spesso, la tracheite cronica è associata alle caratteristiche anatomiche del tratto respiratorio o ad un qualche tipo di patologia. A volte è causato da improvvisi cambiamenti delle temperature ambiente. La forma cronica della malattia è tipica per i forti fumatori, alcolisti o coloro che lavorano nelle industrie chimiche, dove le sostanze chimiche irritano la mucosa del tratto respiratorio e provocano la sua infiammazione.

Esistono due sottospecie della forma cronica della malattia: tracheite atrofica e ipertrofica..

La tracheite atrofica è caratterizzata da assottigliamento della mucosa, diventa grigia e diventa liscia e lucente. Piccole croste secche compaiono sulla sua superficie a causa della costante tosse secca..

Con la tracheite ipertrofica, la mucosa diventa più spessa, vengono rilasciati molto muco e catarro.

Cause dell'evento

La causa più comune di tracheite è l'infezione. Nella maggior parte dei casi, è virale, ma raramente i batteri possono provocare infiammazione..

L'infezione non causa sempre tracheite. A volte altri fattori sfavorevoli spingono all'insorgenza della malattia..

Considera questi fattori:

  1. Ipotermia del corpo;
  2. fumatori;
  3. Inalazione di aria molto fredda o molto calda (regolarmente);
  4. Inalazione di sostanze tossiche;
  5. Malattie croniche del tratto respiratorio superiore (bronchite cronica, laringite);
  6. Processi infiammatori nel naso e nel rinofaringe;
  7. Interruzione del cuore e dei vasi sanguigni.

Sintomi

I sintomi della forma acuta del processo infiammatorio compaiono a seguito di infiammazione acuta del parto vicino dell'apparato respiratorio.

Il sintomo più importante della tracheite è una tosse secca. Può accadere sia di giorno che di notte. Gli attacchi di tosse compaiono con un respiro profondo, risate, variazioni della temperatura dell'aria. La tosse è accompagnata da sensazioni dolorose alla gola e dietro lo sterno.

Se la tracheite si verifica con laringite, appare raucedine.

In generale, le condizioni del paziente peggiorano leggermente. Nella maggior parte dei casi è presente una temperatura leggermente elevata. Nei bambini, può arrivare a trentanove gradi..

Nella fase iniziale della malattia, l'espettorato è viscoso, è rappresentato dal muco e non si stacca bene. Dopo 3-4 giorni, il pus si unisce al muco. Il catarro diventa abbondante e scompare più facilmente, mentre il dolore quando si tossisce diminuisce.

Se l'infiammazione colpisce i grandi bronchi, la malattia si trasforma in tracheobronchite. In questo caso, la tosse diventa ancora più dolorosa, la temperatura aumenta in modo significativo. La diagnosi di tracheite comporta l'esame della gola con un laringoscopio. Inoltre, il medico dovrebbe ascoltare i polmoni. Inoltre, il paziente può sviluppare rinofaringite..

Terapia antibiotica

Prima di prescrivere antibiotici per la tracheite, il medico deve valutare le condizioni del paziente. Quindi le indicazioni per la terapia antibiotica includono:

  • Una tosse che dura più di tre settimane.
  • La probabilità di polmonite.
  • Tracheite che dura più di un mese.
  • Alta temperatura nella fase iniziale.
  • Temperatura superiore a trentotto gradi, non in calo per quattro giorni.
  • Temperatura sopra i trentasette gradi e mezzo, non scendendo per sei giorni.
  • Naso che cola con pus, tosse, mal di gola.
  • Otite.

Criteri di scelta

Quando si stabilisce con precisione che la tracheite è sorta a causa di batteri patogeni, vengono prescritti antibiotici.

La scelta della medicina e la sua dose sono determinate in base al decorso della malattia, all'età, allo stato di salute. È molto importante tenere conto della specificità dell'azione antibiotica..

Esistono quattro gruppi di antibiotici usati per trattare la tracheite:

  1. Penicilline. Sono riconosciuti come i più efficaci. Molti antibiotici in questo gruppo sono destinati alla somministrazione intramuscolare. Il grande vantaggio delle penicilline è la loro sensibilità a molti ceppi di batteri..
  2. Cefalosporine. Sono utilizzati nella forma acuta di tracheite, accompagnata da complicanze. L'effetto dopo l'assunzione si verifica in circa un'ora.
  3. Macrolidi. Sono prescritti per la tracheite, che è stata causata da spirochete, clamidia, batteri coccalici e così via. Questo gruppo di antibiotici può accumularsi nelle cellule, il che le rende più efficaci. I macrolidi hanno un minimo di reazioni collaterali.
  4. Fluoroquinols. Hanno un ampio spettro di azione e sono efficaci contro i batteri resistenti alle penicilline. Insieme all'assunzione di fluorochinoli, dovrai assumere farmaci per la disbiosi.

Elenco di farmaci - cosa prendere

Uno dei farmaci della serie di penicilline è Augmentin. Contiene amoxicillina (un antibiotico semi-sintetico di penicillina) e acido clavulanico (espande lo spettro dell'azione antibiotica). L'antibiotico è in forma di compresse, polvere per preparazioni iniettabili o sospensione. Il farmaco è usato per trattare la tracheite negli adulti e nei bambini di età superiore ai dodici anni.

In caso di intolleranza alle penicilline, vengono prescritti antibiotici dal gruppo macrolido o cefalosporina.

Il farmaco Cephalexin (un gruppo di cefalosporine) ha un effetto battericida su un gran numero di ceppi batterici. Sono sotto forma di capsule, compresse e polvere per sospensioni. L'effetto si verifica entro un'ora e mezza dopo l'assunzione. La cefalessina viene escreta nelle urine entro otto ore.

Gli antibiotici del gruppo macrolidi sono azitromicina e Josamicina. Sono disponibili in capsule, compresse e polvere per sospensioni..

Gli effetti collaterali sono rari dopo l'assunzione di macrolidi. Ma se ci sono, allora appaiono sotto forma di nausea, vomito, dolore addominale. Questi antibiotici sono controindicati nella disfunzione epatica e nell'intolleranza individuale..

Dosaggi per il trattamento, come bere correttamente

Per la tracheite acuta grave, Augmentin viene assunto una compressa tre volte al giorno. Le donne in gravidanza e in allattamento non devono assumere questo farmaco..

La dose di Cephalexin per gli adulti è da uno a quattro grammi (una capsula contiene 0,25 grammi). Il farmaco deve essere assunto ogni sei ore e trenta minuti prima dei pasti con un bicchiere d'acqua.

L'azitromicina viene assunta 0,5 grammi al giorno per tre giorni o 0,5 grammi - il primo giorno e 0,25 grammi - per altri quattro giorni un'ora prima dei pasti. L'intera dose deve essere assunta in una volta sola.

Josamycin è prescritto per i bambini di età superiore ai quattordici anni e per gli adulti 1-2 grammi al giorno. Il farmaco può essere assunto da donne in gravidanza e donne durante l'allattamento.

Controindicazioni

Esistono diversi gruppi di pazienti che sono maggiormente colpiti dagli antibiotici:

  1. Donne incinte. La maggior parte degli antibiotici sono controindicati durante questo periodo, poiché rappresentano un pericolo per la salute del nascituro..
  2. Donne che allattano. La controindicazione non è assoluta, è necessaria la consultazione preventiva con uno specialista.
  3. Le persone con insufficienza epatica e renale. In queste malattie, gli antibiotici non possono essere elaborati ed escreti dal corpo..

Va ricordato che non è possibile assumere alcol e antibiotici contemporaneamente. Le bevande alcoliche influenzano negativamente il metabolismo e l'attività dei farmaci. Inoltre, possono verificarsi effetti collaterali o la persona può morire..

Raccomandazioni per l'uso di antibiotici per la tracheite negli adulti

La terapia antibiotica è necessaria dal primo giorno della malattia se:

  • La flemma ha impurità di pus.
  • Batteri patogeni trovati nella coltura batterica.
  • La tracheite è accompagnata da bronchite.

Gli antibiotici sono necessari anche nei seguenti casi:

  • La temperatura non scende per più di quattro giorni.
  • La condizione non è migliorata cinque giorni dopo il trattamento antivirale.
  • Compaiono sintomi di complicazioni purulente.
  • La tracheite dura più di tre settimane.
  • La malattia si trasforma in polmonite o bronchite.

Se gli antibiotici sono stati presi meno di tre mesi fa, è necessario un altro farmaco antibatterico. Sin dall'inizio sarà già inefficace e i batteri svilupperanno resistenza ad esso.

Se il trattamento è stato scelto correttamente, quindi tre giorni dopo l'inizio della terapia, c'è un miglioramento del benessere generale e dei risultati degli esami del sangue, della normalizzazione della temperatura, una diminuzione dell'edema della mucosa e dell'espettorato.

In questo articolo verranno discussi i sintomi della curvatura del setto nasale e come sbarazzarsi dei sintomi.

video

conclusioni

Affinché gli antibiotici per la tracheite siano il più efficaci possibile, è necessario osservare rigorosamente la dose consentita del farmaco, la frequenza e la durata della sua somministrazione. Nella maggior parte dei casi, sono sufficienti dieci giorni di trattamento. Se non segui le raccomandazioni del medico, la tracheite può diventare cronica..

Quali antibiotici prendere per la tracheite

Non è sempre consigliabile utilizzare [antibiotici per la tracheite]. Prima di iniziare il trattamento, è necessario determinare qual è la causa della tracheite, tutto il trattamento dipenderà da questo..

La tracheite si sviluppa con l'infiammazione delle mucose della trachea, a seguito della reazione infiammatoria, arrossamento, edema delle mucose della trachea.

Nelle fasi iniziali, appare la secchezza delle mucose e quindi la produzione di muco da parte delle cellule aumenta e viene prodotta una grande quantità di espettorato.

Nel corso della malattia, può essere:

La tracheite acuta si chiama tracheite, che dura non più di 10-14 giorni. E parlano di un decorso cronico quando i sintomi della malattia durano più di due o tre settimane, frequenti esacerbazioni sono caratteristiche durante l'anno.

Allo stesso tempo, durante i periodi di remissione, non ci sono praticamente sintomi e, con un'esacerbazione, tutti i sintomi della tracheite sono più pronunciati.

Per natura dei cambiamenti nelle mucose, la tracheite cronica è divisa in:

Quindi per la tracheite ipertrofica sono caratteristici l'edema pronunciato e il gonfiore delle mucose, mentre vi è una maggiore formazione di espettorato.

E per la tracheite atrofica, il diradamento delle mucose è caratteristico, la produzione di muco diminuisce. Spesso difficile rimuovere le croste sulle mucose.

Cause di tracheite

La causa della tracheite acuta nella maggior parte dei casi è l'effetto degli agenti virali sulle mucose della trachea. In questo caso, anche le mucose della cavità nasale, della gola, della laringe, della congiuntiva sono interessate..

Tra le malattie virali, i seguenti effetti sono più comuni:

  • adenovirale;
  • rhinovirus;
  • sinciziale respiratorio;
  • enteroviral;
  • esposizione a parainfluenza e influenza.

Inoltre, la tracheite acuta può causare l'attacco da parte dei batteri delle mucose della trachea. Molto spesso questi sono:

Nella maggior parte dei casi, la tracheite cronica è causata da batteri.

L'infiammazione batterica della trachea può verificarsi come malattia primaria o come complicazione dopo l'infiammazione virale.

Raramente, gli individui inclini a reazioni allergiche possono avere tracheite allergica.

Esistono anche numerosi fattori provocatori:

  • Inalazione di aria attraverso la bocca durante la stagione fredda;
  • Ipotermia frequente del corpo;
  • La presenza di patologie allergiche croniche;
  • Inalazione regolare di fumo di tabacco;
  • Secchezza dell'aria inalata nella stanza;
  • Malattie infiammatorie croniche del rinofaringe;
  • Diminuzione delle difese corporee.

Sintomi della malattia

La tracheite virale può iniziare con l'insorgenza di sintomi caratteristici di danno al rinofaringe, occhi.

  • La rinite (naso che cola) si osserva con abbondante scarico acquoso dal naso;
  • Manifestazioni di faringite - iperemia e granularità della parete faringea posteriore, gonfiore delle mucose della cavità orale, arcate palatine, uvula palatina, sensazioni dolorose alla gola;
  • Con l'infiammazione degli occhi, compaiono segni di congiuntivite (lacrimazione, arrossamento della sclera).

Come con qualsiasi malattia virale, la tracheite virale è caratterizzata dalla presenza di sindrome da intossicazione.

È rappresentato dai seguenti sintomi:

    • Aumento della fatica;
    • Mal di testa;
    • Aumento della temperatura a 37,0-38,5 gradi;
    • Una sensazione di dolore ai muscoli e alle articolazioni;
    • Grande debolezza generale.

Quando il processo si diffonde alle mucose della trachea, i sintomi appaiono caratteristici dell'infiammazione delle mucose della trachea:

      • Tosse secca, acuta, parossistica, che provoca disagio al paziente. Alla fine di un attacco di tosse, una quantità scarsa di catarro viscoso può tossire. Più tardi, dopo alcuni giorni, la tosse diventa produttiva, cancella le foglie dell'espettorato mucoso.
      • Dopo un attacco di tosse, potrebbe esserci disagio nella trachea e con grave infiammazione, sensazioni dolorose.
      • Quando l'infiammazione batterica è attaccata alla tracheite virale, si verifica una seconda ondata di aumento della temperatura, la gravità della tosse aumenta.
      • Per la tracheite batterica, l'espettorato purulento è caratteristico. L'espettorato diventa di colore giallo-verde, viscoso.
      • Con l'eziologia batterica della tracheite, la temperatura sale a 39,0-39,5 gradi. Spesso il processo si estende all'albero bronchiale se non trattato.

La tracheite cronica nel periodo di remissione è caratterizzata dalla presenza di una leggera tosse costante nelle ore del mattino, un leggero mal di gola.

Con un'esacerbazione, cresce la tosse, ha un carattere pronunciato. A causa di frequenti attacchi di tosse, le condizioni generali del paziente sono disturbate.

La tracheite allergica si verifica dopo il contatto con un allergene e passa rapidamente durante l'assunzione di antistaminici.

Non si osserva alcun aumento di temperatura..

Sorge solo quando è attaccata un'infezione batterica.

Diagnosi della malattia

Se compaiono segni di malattia, è indispensabile consultare un medico, può essere un pediatra, un terapista, un medico di medicina generale.

All'esame, la respirazione intensa può essere rilevata all'auscultazione dei polmoni, il respiro sibilante appare solo con la bronchite.

Durante la tracheoscopia, vengono rivelati cambiamenti nelle mucose della trachea:

      • iperemia;
      • rigonfiamento;
      • la presenza di muco nel lume;
      • con alterazioni atrofiche - assottigliamento e secchezza delle mucose, possono esserci croste, le mucose sono pallide;
      • con alterazioni ipertrofiche - un aumento significativo dello spessore delle mucose, colore bluastro delle mucose;

Per identificare l'agente patogeno, viene effettuato un esame batteriologico dell'espettorato con l'isolamento del patogeno e la determinazione della sua sensibilità ai farmaci antibatterici.

Quando si esegue un esame del sangue generale per un'eziologia virale della malattia, viene rilevato solo un aumento della velocità di eritrosedimentazione.

E con la natura batterica dell'infiammazione, appare un aumento del numero di leucociti e un aumento della velocità di eritrosedimentazione.

Con lo sviluppo della natura allergica della tracheite, è caratteristico un aumento del numero di eosinofili. Non sono state rilevate modifiche alla radiografia del torace.

Come viene trattata la malattia

Il trattamento della tracheite deve essere effettuato con farmaci prescritti da uno specialista.

Per prevenire la transizione della tracheite acuta in un processo cronico, è necessario iniziare il trattamento in modo tempestivo e seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni prescritte.

Le raccomandazioni generali includono:

      • Mantenimento di sufficiente umidità dell'aria nell'appartamento. Ciò si ottiene utilizzando un umidificatore ad ultrasuoni o semplicemente posizionando i contenitori con acqua;
      • Il rispetto di bere abbondante è obbligatorio;
      • Aerazione regolare della stanza;
      • Effettuare la pulizia a umido ogni giorno;

Con l'eziologia virale della tracheite, viene effettuato un trattamento antivirale:

Solo un medico può decidere se utilizzare la terapia antibiotica..

Il trattamento antibatterico viene eseguito dal primo giorno se:

      • il paziente ha espettorato purulento;
      • un patogeno batterico è stato rilevato durante la coltura batterica dell'espettorato;
      • con bronchite concomitante in un paziente.

Inoltre, è obbligatorio un trattamento antibatterico:

      • mantenendo una temperatura elevata per più di quattro giorni;
      • se, durante la terapia antivirale, il paziente non ha un miglioramento delle sue condizioni per 4-5 giorni e allo stesso tempo la temperatura rimane o diventa ancora più alta;
      • quando compaiono segni di complicazioni purulente (sinusite, otite media);
      • con un decorso prolungato di tracheite, più di tre settimane;
      • se si sospetta la progressione della malattia (polmonite, bronchite);
      • con grave tracheite dal primo giorno.

Il trattamento viene effettuato utilizzando farmaci antibatterici ad ampio spettro. Considera anche per quanto tempo il paziente ha assunto questo o quell'antibiotico.

Se il farmaco è stato assunto meno di 3 mesi fa, viene prescritto un altro antibiotico.

Poiché il primo sarà inefficace in questo caso, e il suo uso può portare alla formazione di resistenza batterica.

Di norma, il trattamento inizia con l'uso di antibiotici penicillinici:

Il prossimo gruppo è macrolidi:

Se è impossibile utilizzare i primi due gruppi, viene utilizzato il trattamento con un gruppo cefalosporinico:

I farmaci di riserva al momento sono fluorochinoloni respiratori:

Il trattamento più efficace è la prescrizione di antibiotici dopo la cultura dell'espettorato e la determinazione della sensibilità del patogeno agli antibiotici.

La valutazione dell'efficacia degli antibiotici viene effettuata 72 ore dopo l'inizio della terapia. Se il trattamento è selezionato correttamente, si osservano i seguenti sintomi:

      • benessere generale;
      • normalizzazione degli indicatori di temperatura corporea;
      • riduzione del gonfiore e dell'iperemia delle mucose;
      • una diminuzione della quantità di espettorato purulento prodotta;
      • emocromo migliorato.

Se la condizione non migliora dopo 72 ore, l'antibiotico viene modificato. E poi anche la terapia viene nuovamente valutata. Il trattamento con antibiotici iniettabili viene effettuato in ospedale.

Oltre agli antibiotici, ai pazienti vengono prescritti farmaci che promuovono il diradamento e lo scarico dell'espettorato:

Aiutano bene con la tracheite e l'inalazione:

Per l'efficacia della terapia, è necessario osservare rigorosamente il dosaggio, la frequenza di somministrazione e la durata della somministrazione di antibiotici..

Nella maggior parte dei casi, gli antibiotici per la tracheite vengono assunti entro 10 giorni. La mancata osservanza delle raccomandazioni prescritte contribuisce alla transizione della malattia in una forma cronica.

Antibiotici per tracheite

Controindicazioni di funghi e virus

Le infezioni del tratto respiratorio causano un improvviso deterioramento della funzionalità polmonare e dei sintomi della BPCO. Per i pazienti con BPCO, le esacerbazioni acute sono potenzialmente pericolose per la vita e spesso portano alla morte. Le crisi moderate richiedono cure ospedaliere. Dopo una acuta esacerbazione, molti pazienti spesso non riescono a ritrovare la loro salute originale..

Circa il 50% delle esacerbazioni acute della BPCO - ancora di più secondo alcuni esperti - sono associate all'infezione. Le strategie terapeutiche efficaci comprendono la vaccinazione contro le infezioni virali, il trattamento farmacologico delle invasioni batteriche e fungine

È importante determinare la causa dell'infezione e prendere precauzioni. Le infezioni con virus e batteri o funghi si verificano spesso insieme, quindi uno non esclude l'altro

Nelle malattie virali e fungine, nonostante un decorso clinico simile con quello batterico, è vietato prescrivere antibiotici.

Le malattie virali sono così comuni che sono difficili da evitare. I pazienti infetti diffondono i patogeni attraverso goccioline trasportate dall'aria. Soprattutto nella stagione fredda, aumenta il livello complessivo di infezioni nella popolazione.

A differenza dei batteri, i virus non sono solo vitali, ma invadono anche le cellule esistenti in cui si moltiplicano. Pertanto, lo sviluppo di farmaci contro i virus è un compito relativamente difficile. I metodi di maggior successo sono la vaccinazione annuale contro uno specifico ceppo patogeno..

Le malattie virali sono complicate dall'infezione batterica perché distruggono le cellule ospiti infette e quindi aprono la strada ai batteri. Quindi un'infezione virale è seguita da un'infezione batterica. Anche per gli asmatici, le infezioni virali sono problematiche, in quanto possono provocare attacchi di asma con infiammazione delle vie aeree..

Il modo migliore per combattere le malattie respiratorie virali è usare vaccini e misure igieniche generali per prevenire l'infezione. Il sistema immunitario può essere potenziato da comportamenti consapevoli: sauna, doccia, attività fisica all'aperto, abbigliamento adeguato. La misura in cui gli integratori alimentari (vitamina C, selenio), antibiotici o l'uso di aspirina aiutano a prevenire l'infezione è controversa..

I patogeni classici della polmonite sono particolarmente pericolosi per i pazienti. Lo streptococcus pneumoniae è la causa batterica più comune di polmonite. Sebbene i cosiddetti microbi problematici colpiscano solo un piccolo gruppo di pazienti, il numero di malattie è aumentato..

La diagnosi di microrganismi patogeni si verifica principalmente esaminando l'espettorato

Tuttavia, il tempo tra la raccolta dell'espettorato e i test di laboratorio è importante per la valutazione.

Se un campione di espettorato viene conservato per lungo tempo, i batteri che non sono responsabili della malattia si moltiplicano. I marker di infiammazione possono essere rilevati nel sangue e la polmonite può essere trovata su una radiografia. Clinicamente, l'espettorato appare giallo o verdastro e c'è un aumento della temperatura corporea.

Passiamo ora alla domanda principale: come trattare

È fortemente scoraggiato portare la malattia "in piedi". Inoltre, è necessario aumentare la quantità di frutta, succhi, bevande di frutta, ecc. E il volume giornaliero di acqua durante la malattia dovrebbe essere portato ad almeno 3 litri.

È importante non dimenticare gli alimenti proteici. Tutte le diete che amano così tanto perdere peso sono categoricamente controindicate

Dovrai smettere di fumare. Secondo i risultati dell'esame, vengono prescritti farmaci anti-infettivi, antitosse e tosse. In alcuni casi, saranno richiesti agenti antiallergici, antipiretici e antivirali. Quali farmaci sono più spesso prescritti?

  1. Abaktal (Pefloxacin);
  2. Ceftriaxone (Azaran);
  3. Amoxiclav (o analoghi simili);
  4. Fusafungin (Bioparox);
  5. Josamicina (Wilprafen);
  6. Biclotimolo (o analoghi simili);
  7. Claritromicina (Binoclar, Klacid);
  8. Cefotaxime (Cefotam, Cefantral, Cefabol, Tarcefoksime, Taksim, Oritaxim, Klafotaxime, Intrataxim, Bayotax).
  1. Acetilcisteina (la più efficace, ACC / ACC, Mukobene, Muko, Mukomist, Broncholysin, Mucosolvin Fluimucil, Ekzomyuk, Tussikom);
  2. Compresse di Bronchipret;
  3. Suprima-Broncho.
  1. Analgin con aspirina;
  2. Ibuprofene (Nurofen);
  3. Paracetamolo.

Dispositivi speciali - nebulizzatori - possono accelerare il recupero. Sono usati per inalazione per bronchite, tracheite e altre malattie respiratorie. Alcuni antibiotici ed espettoranti possono essere aggiunti ai nebulizzatori.

Se sei pronto a condividere la tua esperienza o vuoi chiarire i dettagli del trattamento, visita il nostro forum.

Gruppi di antibiotici per il trattamento

Gli antibiotici per la tracheite sono prescritti in base a diversi fattori:

  • l'età del paziente;
  • stadio della tracheite (acuta o cronica);
  • stato di salute;
  • la presenza di malattie croniche.

Esistono quattro gruppi di antibiotici usati per trattare la tracheite negli adulti: penicillina, cefalosporina, macrolide, fluorochinolone.

Preparazioni di penicillina e cefalosporina

Gli antibiotici del gruppo della penicillina sono efficaci contro i batteri che causano malattie acute del tratto respiratorio. Il vantaggio principale dei farmaci è la sensibilità a un numero enorme di agenti patogeni. Questo gruppo comprende medicinali:

  • ampicillina;
  • Augmentin;
  • amoxiclav;
  • Flemoxin;
  • amoxicillina.

Con la tracheite di origine batterica o virale-batterica, che ha causato complicanze e malattie di altri organi respiratori, sono richiesti antibiotici del gruppo cefalosporine. Il vantaggio principale delle droghe è l'azione rapida.

Un'ora dopo la somministrazione, c'è una diminuzione dei sintomi della malattia, sollievo della respirazione, una diminuzione del numero di attacchi di tosse.

I farmaci del gruppo cefalosporinici comprendono:

I farmaci elencati sono usati per trattare la tracheite negli adulti e nei bambini che hanno raggiunto i 12 anni. La controindicazione da usare è la gravidanza, l'allattamento, l'età inferiore ai 12 anni e l'intolleranza individuale alle cefalosporine.

Preparazioni di macrolidi e fluorochinolone

Il trattamento della tracheite con antibiotici del gruppo macrolidico viene effettuato per una malattia causata da uno spirochete, un micoplasma o una clamidia, nonché da pneumococchi gram-positivi. Una caratteristica della sostanza è la sua capacità di accumularsi nel corpo umano, a causa della quale l'effetto del farmaco non si interrompe a lungo, anche dopo la fine dell'assunzione di farmaci. I farmaci più popolari in questo gruppo includono:

Il vantaggio di assumere antibiotici dal gruppo dei macrolidi è la loro buona tolleranza da parte dell'organismo. Non ci sono praticamente reazioni collaterali, sono possibili piccole interruzioni nel lavoro del tratto gastrointestinale con una terapia prolungata. I macrolidi sono controindicati per le persone con funzionalità epatica compromessa e intolleranza individuale al principio attivo..

I fluorochinoloni sono usati nei casi in cui i patogeni sono resistenti ai farmaci del gruppo della penicillina. L'uso a lungo termine di antibiotici provoca disbiosi negli adulti. Il farmaco è disponibile sotto forma di polvere per iniezioni intramuscolari e compresse. Questo gruppo comprende:

Antibatterici per inalazione

Il trattamento della tracheite in forma acuta e cronica prevede l'inalazione mediante un nebulizzatore. Vengono aggiunti farmaci antibatterici, che colpiscono le mucose infiammate ed eliminano la maggior parte dei microrganismi patogeni nella faringe e nella trachea. Puoi acquistare soluzioni già pronte per inalazioni in farmacia. I farmaci di questo gruppo includono "Fluimucil".

Espettoranti e mucolitici

La tosse secca con tracheite inizia immediatamente quando viene attivato l'agente causale della malattia. Dopo 3-4 giorni, il sintomo della tosse si trasforma in umido, l'espettorato inizia a emergere. Per sbarazzarsi di questo fenomeno, è necessario utilizzare medicinali antitosse e espettoranti..

Soppressori della tosse efficaci:

Medicinali espettoranti:

L'elenco dei medicinali comunemente usati per trattare la malattia è piuttosto ampio. Ad esempio, Erespal con tracheite è prescritto per liquefare il muco, stimolarne l'evacuazione

È particolarmente importante assumere questo tipo di medicina nei giorni dello sviluppo della malattia, quando il paziente è tormentato da un sintomo di tosse improduttivo. Sinekod è prescritto per alleviare e ridurre la tosse.

Il farmaco appartiene al gruppo antitosse. È prodotto sotto forma di compresse, sciroppo. Il dosaggio è determinato dal medico. Quando il muco inizia ad allontanarsi, non è possibile utilizzare questi fondi e non è necessario combinarli con farmaci espettoranti.

Lazolvan per la tracheite viene scaricato per diluire l'espettorato, stimolarne lo scarico. Il farmaco è disponibile sotto forma di losanghe e sciroppi. Il principio attivo è ambroxolo. Lo strumento è consentito ai bambini dai 6 anni in su. Non compatibile con altri medicinali per la tosse.

Elenco di espettoranti efficaci.

Trattamento antibiotico

Con un'eziologia infettiva della malattia, il trattamento mira principalmente a eliminare l'agente patogeno e solo successivamente ad alleviare i sintomi.

In questo caso, è abbastanza facile distruggere la microflora patogena con l'uso di antibiotici. Per la tracheite vengono utilizzati farmaci antibiotici dei seguenti gruppi:

  1. Penicilline: con questi farmaci, il trattamento inizia sempre, poiché appartengono a un ampio spettro d'azione, ma possono mostrare un'efficacia insufficiente (amoxiclav, amoxicillina, flemoklav, augmentin).
  2. Macrolidi. Antibiotici leggermente più forti somministrati quando un paziente è allergico alle penicilline (eritromicina, azitromicina, claritromicina).
  3. Cefalosporine (suprax, zinnat, cefazolin, ceftriaxone).
  4. I fluorochinoloni. I farmaci più potenti che sono prescritti in assenza dell'effetto del trattamento con farmaci dei tre precedenti gruppi (tavanico, levofloxacina).

Alcune prescrizioni standard devono essere seguite quando si usano antibiotici.

Importante! Nonostante la loro efficacia complessiva, gli specialisti inizialmente cercano di evitare di prescrivere tali farmaci a causa del gran numero di possibili effetti collaterali e controindicazioni. Tali rimedi vengono utilizzati quando altri medicinali non sono in grado di far fronte alla malattia.

Tali rimedi vengono utilizzati quando altri medicinali non sono in grado di far fronte alla malattia..

La situazione richiede l'uso di antibiotici nei seguenti casi:

  • la tosse non scompare fino a un mese;
  • vi sono sospetti sullo sviluppo di processi infiammatori nei polmoni del paziente;
  • la temperatura supera i 39 gradi e non è confusa dagli antipiretici;
  • il paziente inizia a sviluppare otite media, tonsillite o sinusite.

Ma anche in questi casi, l'uso di antibiotici richiede ulteriori misure diagnostiche per identificare possibili controindicazioni e determinare l'agente causale della tracheite..

Nota! Alcuni antibiotici agiscono selettivamente, influenzando un tipo di microflora e mostrando inefficacia contro un altro. Ed è possibile determinare la medicina "corretta" solo dopo aver prelevato un tampone dalla faringe per eseguire colture batteriche, consentendo di identificare con precisione l'agente patogeno

Ed è possibile determinare la medicina "corretta" solo dopo aver prelevato un tampone dalla faringe per eseguire colture batteriche, consentendo di identificare con precisione l'agente patogeno.

Preparativi per adulti

I farmaci prescritti per gli adulti non sono adatti ai bambini.

Fondamentalmente, questi sono potenti farmaci che gli esperti cercano di prescrivere solo con lo sviluppo di complicanze o nel caso del passaggio della malattia allo stadio cronico..

I pazienti adulti (di età superiore ai 18 anni) sono spesso prescritti farmaci da questo elenco per la tracheite:

  1. Ceftriaxone. Antibiotico della serie cefalosporina. Agisce sui batteri a livello cellulare, interrompendo la struttura delle pareti cellulari, a seguito della quale i patogeni perdono la capacità di riprodursi. 800 milligrammi di farmaco vengono prescritti al giorno. Considerando la presenza di forti effetti collaterali, è controindicato nelle donne in gravidanza e in allattamento.
  2. Abaktal. Un farmaco del gruppo fluorochinolone, che interrompe i processi di replicazione del DNG di microrganismi dannosi. Vengono assunte due compresse al giorno, ognuna delle quali contiene 400 milligrammi del principio attivo di pefloxacina mesilato.
  3. Claritromicina. Antibiotico semisintetico del gruppo macrolidico. Viola la sintesi proteica nelle cellule dei patogeni, che porta alla loro morte. Con la tracheite, assumere tre compresse al giorno a intervalli regolari.Il rimedio è controindicato nei pazienti con compromissione della funzionalità renale..
  4. Amoxiclav. Un agente ad ampio spettro del gruppo della penicillina. Viene assunto tre volte al giorno, ma con la manifestazione di segni di intolleranza individuale ai componenti del farmaco (espressi in violazioni dell'attività di vari sistemi del corpo), l'amoxiclav viene annullato.

Antibiotici per il trattamento dei bambini

Tieni a mente! Ai bambini vengono somministrati antibiotici meno potenti per evitare gravi effetti collaterali.

Uno di questi farmaci è l'azitromicina macrolide semisintetica, che ha un effetto deprimente sul sistema di produzione proteica della microflora patogena..

I bambini ricevono una compressa da 125 milligrammi al giorno dall'età di tre anni. Un altro antibiotico usato per curare i bambini è l'Augmentin (un gruppo di penicilline).

Si consiglia ai bambini di somministrare il farmaco sotto forma di sospensione..

Il dosaggio e la frequenza di ricovero sono calcolati in base al peso e all'età del bambino e solo dal medico curante, che può regolare il regime di trattamento in base alle caratteristiche del decorso della malattia.

Come funzionano gli antibiotici

Gli antibiotici hanno il loro principio d'azione. Colpiscono i componenti funzionali che inibiscono la capacità dei batteri di moltiplicarsi..

  1. Le cefalosporine influenzano il DNA batterico.
  2. I macrolidi agiscono sull'inibizione delle proteine, che viene sintetizzata durante la riproduzione.
  3. Le penicilline influenzano la struttura della parete dei batteri, che viene distrutta.

Pertanto, gli antibiotici distruggono la cellula batterica stessa o il suo DNA, il che ne impedisce la moltiplicazione..

Inoltre, i farmaci, oltre alle proprietà battericide, hanno un effetto antinfiammatorio, che è molto utile, poiché con la tracheite stiamo parlando specificamente del processo infiammatorio.

Ciò che contribuisce allo sviluppo della tracheite

La tracheite non si sviluppa in tutte le persone che si ammalano di ARVI, sono state in contatto con sostanze irritanti o sono congelate. Il rischio di lesioni tracheali è aumentato in presenza di fattori predisponenti.

Prima di tutto, si tratta di eventuali malattie di fondo del tratto respiratorio superiore, accompagnate da una violazione della respirazione nasale. Un naso che cola di qualsiasi natura, sinusite, una pronunciata curvatura del setto nasale porta al fatto che una persona inizia a respirare attraverso la bocca. Di conseguenza, l'aria insufficientemente riscaldata e umidificata entra nella laringe e nella trachea, che irrita la mucosa e aumenta il rischio di infiammazione durante l'infezione.

I fattori predisponenti comprendono le malattie cardiache, accompagnate da insufficienza cardiaca cronica con ristagno nella circolazione polmonare. Il conseguente gonfiore della mucosa porta a una riduzione della sua funzione barriera.

Mancanza di vitamine e sostanze nutritive, riduzione dell'immunità, eccesso di tossine nel corpo - tutto ciò aumenta anche il rischio di infiammazione tracheale in risposta all'introduzione dell'agente patogeno o dell'ipotermia.

Trattamento di tracheite e bronchite

Anche se una persona è malata di tracheite o bronchite, il trattamento è praticamente lo stesso. Si consiglia di rispettare le seguenti regole:

  • Osserva il regime a letto.
  • Consumare vitamine attraverso frutta e verdura.
  • Ventilare la stanza, eseguire la pulizia a umido e umidificare l'aria.
  • Ridurre la quantità di sigarette fumate o abbandonare completamente le sigarette almeno per la durata del recupero.

A seconda dell'agente patogeno che ha colpito il sistema respiratorio, viene prescritto un farmaco più efficace. Se il virus ha causato la malattia, vengono prescritti farmaci antivirali. Se il batterio è l'agente causale, il medico prescrive farmaci antibatterici (in particolare antibiotici).

La tosse è il sintomo principale che si manifesta sia nella tracheite che nella bronchite. Svolge una funzione protettiva: rimuove muco, microrganismi, corpi estranei, polvere, ecc. Dall'apparato respiratorio, qui vanno seguite tattiche di trattamento speciali

  1. All'inizio della malattia, quando la tosse è secca e dolorosa, è possibile utilizzare farmaci speciali. Innanzitutto, la tosse dovrebbe essere bagnata in modo che diventi produttiva. In secondo luogo, dovrebbe essere ridotto di intensità. Questo è aiutato dai farmaci che il medico dovrebbe prescrivere, poiché l'autotrattamento può essere inefficace e persino dannoso..
  2. Quando la tosse si bagna, non dovrebbe essere soppressa, come nel primo stadio, ma stimolare lo scarico dell'espettorato, la sua liquefazione e la rapida rimozione. Vari farmaci espettoranti aiutano in questo: edera, thermopsis, liquirizia, farmaci a base di essi, cloruro di ammonio, ioduro di sodio. Vengono anche usati i mucolitici, che influenzano la composizione chimica e fisica dell'espettorato, che diventa meno viscoso e viene rapidamente escreto insieme alla tosse..

Dosaggio e regole d'uso

La dose giornaliera è prescritta nelle istruzioni, ma a volte il medico apporta modifiche al programma e alla durata del ricovero. Per un risultato rapido, in condizioni particolarmente gravi, vengono prescritte iniezioni di antibiotici. Se la gravità della patologia non è accompagnata da sintomi intollerabili, sono indicati i farmaci in forma di compresse. Il dosaggio per i bambini viene calcolato dal medico curante in base al loro peso ed età.

  1. Non interrompere il corso terapeutico da solo.
  2. Mantenere una concentrazione costante dell'agente nel sangue. Questo viene fatto osservando la frequenza del loro utilizzo. Per questo è necessario assumere la medicina allo stesso tempo..
  3. Monitorare costantemente l'effetto terapeutico dell'antibiotico assunto. Se non vi è alcun miglioramento o sviluppo di effetti collaterali, consultare un medico.

Il trattamento antibiotico deve essere continuato per una media di 3-14 giorni. Sono anche prescritti a scopo preventivo, per evitare complicazioni dopo l'infiammazione della trachea..

Indicazioni per la nomina di antibiotici per la tracheite

Per le infezioni respiratorie acute acute, i medici di medicina generale spesso prescrivono antibiotici. L'amoxicillina, l'azitromicina e la cefuroxima sono farmaci da prescrizione per la tracheite negli adulti.

Secondo le raccomandazioni internazionali, gli antibiotici sono indicati per i pazienti con fattori di rischio. Ciò che esattamente gli antibiotici devono essere presi da bambini e adulti, il medico determinerà. Non automedicare.

La terapia antibiotica sta diventando più complessa a causa dello sviluppo della resistenza ed è una preoccupazione per la salute pubblica. La pertinenza di questo argomento è evidenziata nel "Piano d'azione dell'Organizzazione mondiale della sanità per la prevenzione della resistenza agli antibiotici".

Lo studio medico è stato identificato come "una delle cinque aree di business più importanti". Il medico di medicina generale può anche ridurre le prescrizioni di antibiotici per le infezioni acute del tratto respiratorio superiore, che sono alcune delle consultazioni più frequenti nella medicina generale. Le malattie infettive sono principalmente (circa l'80%) virali, non batteriche, pertanto la terapia antibiotica non è indicata.

In studi recenti, 470.868 diagnosi sono state analizzate in 316.415 pazienti. I soggetti avevano un'età media di 45,9 anni, di cui il 57,7% erano donne. La diagnosi più comune è stata la tracheite acuta (50,4%), seguita da faringite (28,9%) e sinusite (20,7%).

L'analisi mostra una proporzione appropriata di prescrizioni antibiotiche per le infezioni acute del tratto respiratorio. Le linee guida per il trattamento indicano che gli antibiotici non sono indicati per le infezioni virali acute nei pazienti che non sono a rischio.

L'amoxicillina, l'azitromicina e la cefuroxima sono gli antibiotici più comunemente prescritti nell'analisi. L'uso di farmaci per la bronchite acuta deve essere preso in considerazione nei pazienti anziani, nonché in quelli con malattie cardiache gravi, vie respiratorie, immunodeficienza congenita o acquisita.

Nel caso della tracheite, le indicazioni principali sono la scarlattina o l'ascesso peritonsillare. Per la sinusite acuta, il medico dovrebbe prendere in considerazione l'assunzione di antibiotici anche in pazienti con speciali fattori di rischio. Lo stesso vale per il dolore grave o molto grave, l'aumento dell'infiammazione o della temperatura e della temperatura, 38,5 ° C.

È interessante notare che gli antibiotici, che sono farmaci di prima linea secondo le linee guida, costituiscono solo una piccola parte delle normative. D'altra parte, viene data preferenza agli antibiotici, che non sono raccomandati per la terapia antibiotica calcolata, anche in pazienti ad alto rischio.

Se non esiste alcuna indicazione clinicamente indicata per la terapia antibiotica, chiedere direttamente al paziente se desidera tale prescrizione può chiarire rapidamente le sue aspettative. Il processo decisionale condiviso tra specialista e paziente aiuta a ridurre le prescrizioni di antibiotici.

A questo proposito, sempre più fondi dovrebbero essere investiti nell'insegnamento delle competenze comunicative. Nei Paesi Bassi, lo strumento globale MAAS, che esamina le capacità comunicative e mediche dei medici in formazione continua, ha dimostrato di avere successo. Questo strumento è stato tradotto e adattato per vari paesi..

Eliminazione dell'ostruzione nella tracheite

La tracheite è accompagnata da una tosse secca. Ciò significa che il muco secco si è accumulato nelle parti inferiori del sistema respiratorio, il che restringe il lume dell'albero bronchiale e interrompe la funzione respiratoria. Per eliminare questo sintomo, vengono prescritti farmaci mucolitici (espettoranti) per la tracheite.

Questi farmaci assottigliano il catarro secco e viscoso, rendendolo più sottile. Questo facilita la tosse facile e veloce. Pertanto, una tosse secca si trasforma in una tosse umida e produttiva. La particolarità dei mucolitici è che assottigliano il muco in modo che il suo volume non aumenti e non costituisca una minaccia per il completo ostruzione (blocco) delle vie aeree.

Lazolvan


Quando ingerito, migliora la produzione di secrezioni e il loro trasporto lungo il tratto respiratorio

Indicazioni: tracheite acuta in adulti e bambini dai 2 anni. Il medicinale è controindicato nelle donne in gravidanza e in allattamento, con ipersensibilità ai componenti.

La soluzione viene assunta per via orale, il numero di gocce per una singola dose è prescritto dal medico. Adulti e bambini dai 7 anni bevono il farmaco nella sua forma pura, indipendentemente dall'assunzione di cibo. Per i bambini, può essere diluito con succo, tè, composta, miscela di latte. Durata del trattamento in media 4-5 giorni.

Lazolvan per la tracheite è prescritto per inalazione in un nebulizzatore. Durante la procedura, è necessario respirare il medicinale come al solito. Fare respiri profondi può provocare una tosse violenta, in cui il paziente soffoca a causa della mancanza di aria.

  • secchezza della mucosa orale, nausea, dispepsia, dolore addominale;
  • eruzione cutanea, prurito, orticaria, gonfiore;
  • ridotta sensibilità delle papille gustative.

Non sono stati registrati casi di overdose di droga. Se una persona ha ipersensibilità, durante l'inalazione Lazolvan può causare broncospasmo.

Ascoril


Il farmaco aumenta la capacità vitale dei polmoni ed elimina l'insufficienza respiratoria

Il meccanismo del passaggio da una tosse non produttiva a una tosse produttiva sotto l'influenza di Ascoril:

  1. Ridurre la tensione della mucosa.
  2. Stimolazione delle cellule che producono catarro.
  3. Diminuzione della viscosità del muco.
  4. Rimozione di catarro dai bronchi e dalla trachea.

Il farmaco è prescritto per la tracheite acuta e la tracheobronchite negli adulti e nei bambini di tutte le età. Controindicazioni Ascoril - gravi patologie cardiache e del sistema endocrino, ipertensione, insufficienza renale ed epatica, ulcere gastrointestinali durante un'esacerbazione, glaucoma.

Ai bambini di età inferiore a 6 anni viene mostrato lo sciroppo di tracheite, da 6 anni e gli adulti - compresse. A un bambino vengono prescritti non più di 5 ml di farmaci 3 volte al giorno, per gli adulti - 10 ml. Le compresse sono mostrate in 1 pz. 3 volte al giorno.

Gli effetti collaterali sono rari: mal di testa, disturbi del sonno, sonnolenza durante il giorno, frequenti battiti cardiaci, aumento dell'eccitabilità del sistema nervoso, convulsioni, tremori.

Erespal

Erespal è un farmaco che previene la formazione di muco negli organi respiratori, allevia l'infiammazione e previene lo sviluppo di spasmi. È prescritto per tracheite e tracheobronchite di eziologia infettiva..

Erespal con tracheite può causare i seguenti effetti indesiderati:

  • cardiopalmus;
  • disordini gastrointestinali;
  • sonnolenza, aumento della fatica, impotenza, grave debolezza generale;
  • prurito, orticaria, eritema, angioedema.

ACC - mucolitico, riduce la viscosità delle secrezioni del tratto respiratorio. Forma di dosaggio - compresse effervescenti, polvere per preparazione di una soluzione all'interno e una bevanda calda.

Controindicazioni - emottisi, ulcera peptica, epatite nell'infanzia.

Come viene trattata la malattia

Il trattamento della tracheite deve essere effettuato con farmaci prescritti da uno specialista.

Per prevenire la transizione della tracheite acuta in un processo cronico, è necessario iniziare il trattamento in modo tempestivo e seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni prescritte.

Le raccomandazioni generali includono:

      • Mantenimento di sufficiente umidità dell'aria nell'appartamento. Ciò si ottiene utilizzando un umidificatore ad ultrasuoni o semplicemente posizionando i contenitori con acqua;
      • Il rispetto di bere abbondante è obbligatorio;
      • Aerazione regolare della stanza;
      • Effettuare la pulizia a umido ogni giorno;

Con l'eziologia virale della tracheite, viene effettuato un trattamento antivirale:

Solo un medico può decidere se utilizzare la terapia antibiotica..

Il trattamento antibatterico viene eseguito dal primo giorno se:

      • il paziente ha espettorato purulento;
      • un patogeno batterico è stato rilevato durante la coltura batterica dell'espettorato;
      • con bronchite concomitante in un paziente.

Inoltre, è obbligatorio un trattamento antibatterico:

      • mantenendo una temperatura elevata per più di quattro giorni;
      • se, durante la terapia antivirale, il paziente non ha un miglioramento delle sue condizioni per 4-5 giorni e allo stesso tempo la temperatura rimane o diventa ancora più alta;
      • quando compaiono segni di complicazioni purulente (sinusite, otite media);
      • con un decorso prolungato di tracheite, più di tre settimane;
      • se si sospetta la progressione della malattia (polmonite, bronchite);
      • con grave tracheite dal primo giorno.

Il trattamento viene effettuato utilizzando farmaci antibatterici ad ampio spettro. Considera anche per quanto tempo il paziente ha assunto questo o quell'antibiotico.

Se il farmaco è stato assunto meno di 3 mesi fa, viene prescritto un altro antibiotico.

Poiché il primo sarà inefficace in questo caso, e il suo uso può portare alla formazione di resistenza batterica.

Di norma, il trattamento inizia con l'uso di antibiotici penicillinici:

Il prossimo gruppo è macrolidi:

Se è impossibile utilizzare i primi due gruppi, viene utilizzato il trattamento con un gruppo cefalosporinico:

I farmaci di riserva al momento sono fluorochinoloni respiratori:

Il trattamento più efficace è la prescrizione di antibiotici dopo la cultura dell'espettorato e la determinazione della sensibilità del patogeno agli antibiotici.

La valutazione dell'efficacia degli antibiotici viene effettuata 72 ore dopo l'inizio della terapia. Se il trattamento è selezionato correttamente, si osservano i seguenti sintomi:

      • benessere generale;
      • normalizzazione degli indicatori di temperatura corporea;
      • riduzione del gonfiore e dell'iperemia delle mucose;
      • una diminuzione della quantità di espettorato purulento prodotta;
      • emocromo migliorato.

Se la condizione non migliora dopo 72 ore, l'antibiotico viene modificato. E poi anche la terapia viene nuovamente valutata. Il trattamento con antibiotici iniettabili viene effettuato in ospedale.

Oltre agli antibiotici, ai pazienti vengono prescritti farmaci che promuovono il diradamento e lo scarico dell'espettorato:

Aiutano bene con la tracheite e l'inalazione:

Per l'efficacia della terapia, è necessario osservare rigorosamente il dosaggio, la frequenza di somministrazione e la durata della somministrazione di antibiotici..

Nella maggior parte dei casi, gli antibiotici per la tracheite vengono assunti entro 10 giorni. La mancata osservanza delle raccomandazioni prescritte contribuisce alla transizione della malattia in una forma cronica.

Quale è meglio per una malattia

Le medicine per il trattamento della tracheobronchite sono accuratamente selezionate. La malattia può manifestarsi con l'aggiunta di flora opportunistica, pertanto vengono prescritti farmaci antibatterici.

I pazienti adulti assumono compresse 3 volte al giorno. Il farmaco deve essere assunto contemporaneamente. L'antibiotico viene selezionato tenendo conto dell'indice di coltura batterica dell'espettorato e determinando la sensibilità dell'agente patogeno al farmaco.

Sono prescritti i seguenti antibiotici:

  1. Macrolidi: Macropen, Sumamed, Azithromycin.
  2. Amipenicilline: Amoxiclav, Agumentin, Flemoxin solutab, Amoxicillin.
  3. Cefalosporine: Cefix, Ceftriaxone, Cefazolin, Cefadox.

Per il trattamento della tracheobronchite viene prescritto l'antibiotico Amoxiclav.

Il corso della terapia antibiotica è prescritto dal medico a seconda del decorso della malattia e delle caratteristiche individuali del paziente. Non è possibile interrompere il trattamento quando compaiono i primi miglioramenti. È indispensabile completare il corso. Se interrompe la terapia in anticipo, ciò può causare resistenza dell'agente patogeno al farmaco e richiederà la nomina di un altro antibiotico più forte in dosi maggiori.

Sintomi di tracheite

Sintomi di tracheite virale acuta

  • La tosse è il sintomo principale della tracheite. Per natura, è rozzo, "come un barile". All'inizio la tosse è secca, poi diventa umida, con espettorazione. I suoi attacchi di solito si verificano di notte..
  • Dolore nella regione interscapolare, dietro lo sterno. Si verifica durante gli attacchi di tosse, ha un carattere lancinante.
  • Violazione generale della condizione. La temperatura corporea aumenta, spesso fino a 38 ° C. Il paziente avverte debolezza, sonnolenza, aumento della fatica. A volte i linfonodi sottocutanei vengono ingranditi.
  • Sintomi associati. Associato a malattie respiratorie, contro le quali si sviluppa la tracheite. Può trattarsi di mal di gola, congestione nasale, starnuti, ecc..

Sintomi di tracheite fungina

Tipo di infezione funginaSintomi
aspergillosiLa tracheobronchite da aspergillo si verifica più spesso: danno simultaneo alla mucosa della trachea e dei bronchi.
  • tosse sotto forma di attacchi: secco o con catarro;
  • l'espettorato che viene rilasciato durante la tosse è costituito da muco e pus, contiene inclusioni sotto forma di grumi;
  • un aumento della temperatura, che, di regola, non raggiunge i 38 ° C;
  • rinite (infiammazione della mucosa nasale) associata a reazioni allergiche;
  • a volte si verificano periodicamente episodi di broncospasmo, come nell'asma bronchiale.

I sintomi possono essere molto difficili da distinguere tra tracheobronchite da Aspergillus e polmonite da Aspergillus (polmonite). Esame aggiuntivo richiesto.

ActinomicosiLa tracheite attinomicotica è spesso l'unica prima manifestazione di infezione. I funghi entrano nella trachea, di solito dall'esofago.

  • Difficoltà a respirare, fino ad attacchi di soffocamento. Ciò si verifica a causa del fatto che i funghi portano alla crescita nel lume della trachea di una formazione patologica simile a un tumore - actinomicoma. Nel tempo, il tessuto cicatriziale cresce nel lume della trachea, portando a un restringimento ancora maggiore.
  • Fistole. Prima si formano sulla parete tracheale, quindi escono sulla superficie della pelle. Sono trattati con un intervento chirurgico.
CandidosiI funghi del genere Candida penetrano nella trachea dalla cavità orale, faringe, esofago, laringe. Spesso, la candidosi si sviluppa dopo che un corpo estraneo o un vomito entrano nel lume della trachea.
  • Tosse. Assomiglia a quello della tracheite virale e batterica.
  • Respirazione difficoltosa.
  • Sensazione di prurito, bruciore, dolore dietro lo sterno o tra le scapole. Questi sintomi sono dovuti al fatto che il fungo forma un film sulla mucosa della trachea, che provoca irritazione..
  • Febbre (di solito fino a 37 ° C) e allergie. Si verificano solo con esacerbazione dell'infezione candidale.

Tracheite cronica

Ciò è facilitato da fattori

  • fumo e abuso di alcool;
  • una forte diminuzione dell'immunità;
  • rischi professionali ed ecologia sfavorevole;
  • enfisema polmonare;
  • malattie cardiache e renali;
  • rinite cronica, sinusite cronica (infiammazione dei seni paranasali, ad esempio mascellare - sinusite).

Il decorso della malattia e le cause della sua insorgenza

È possibile capire perché la bronchite non può essere chiamata tracheite e viceversa, anche con una considerazione primaria della struttura del sistema respiratorio. Proviamo a spiegarlo nella lingua più semplice possibile. La trachea è un tubo cartilagineo cavo che unisce la laringe, il tratto respiratorio superiore, i bronchi e, di conseguenza, i polmoni.

Ma i bronchi non sono effettivamente in linea retta con la trachea, come molti credono, sono separati da esso e vanno già ai polmoni. Pertanto, quando parlano di bronchite, intendono il processo infiammatorio che si svolge nei bronchi. Ma solo. Non stiamo parlando di qualsiasi altra parte del sistema respiratorio..

Le cause più comuni di un focolaio sono infezioni da pneumococco, infezioni da streptococco e stafilococco aureo. Se parliamo della natura virale, la colpa è dei fattori respiratori, di qualsiasi tipo di influenza, degli adenovirus. Esistono anche agenti patogeni atipici che non possono essere classificati come batteri o virus (hanno uno stato intermedio): clamidia, microplasma. Molto meno spesso, la malattia inizia a causa di un'infezione fungina..

Di solito, una combinazione di più fattori contemporaneamente svolge un ruolo: tempo, ipotermia, aria inquinata, immunità indebolita, epidemia, malattie croniche. Cosa sta succedendo? I bronchi si irritano, si infiammano, secernono il muco e iniziano ad accumularsi nei bronchi. In questo contesto, una persona sviluppa una tosse: il corpo sta cercando di liberare i bronchi dall'irritante.

La tracheite si verifica raramente in isolamento, ad es. quando è infiammata solo la trachea (vista primaria). Di solito accompagna la bronchite, la rinite, la laringite e la faringite (tipo secondario). Può verificarsi a causa dell'azione di virus o di allergie.