Antibiotici per polmonite totale, drenante, groppa, focale e di altro tipo

L'infiammazione dei polmoni (un altro nome per la patologia è una lesione infettiva del tessuto polmonare) è una patologia grave in cui lo scambio di ossigeno nei tessuti del corpo viene interrotto. Con una forma avanzata, si verificano sepsi e altre condizioni patologiche. Questa malattia è provocata da microrganismi patogeni. Puoi sbarazzartene con l'aiuto di farmaci che influenzano l'agente patogeno. Gli antibiotici per la polmonite sono una parte importante del trattamento. Aiutano a normalizzare la condizione e migliorare la qualità della vita..

Perché abbiamo bisogno di mezzi speciali: gli antibiotici?

Quando diagnosticano la polmonite, i medici prescrivono sostanze speciali solo quando viene rilevata una sostanza irritante. Fino a quando ciò non può essere fatto, vengono prescritti agenti iniettanti (per via endovenosa o intramuscolare). Possono anche essere prescritti farmaci combinati.

Gli antibiotici per la polmonite aiutano a sopprimere la capacità del patogeno di riprodursi. Grazie a questo, la malattia non si sviluppa. Utilizzando fondi aggiuntivi, è possibile ripristinare la salute.

Hai sicuramente bisogno di bere medicine che aiutano a normalizzare l'attività del tratto gastrointestinale. Questo viene fatto al fine di prevenire danni al corpo..

Solo un medico può dire quali pillole o iniezioni sono giuste per un particolare paziente. Quando si sviluppa un corso, vengono presi in considerazione sia i sintomi che le caratteristiche individuali del corpo.

È importante capire che il trattamento antibiotico per adulti e bambini viene effettuato solo in un corso, altrimenti potrebbero insorgere complicazioni. I pazienti manifestano spesso insufficienza respiratoria. Inoltre, l'esito letale non è escluso..

Tipi di antibiotici per il trattamento dell'infiammazione respiratoria

Per il trattamento dell'infezione del tessuto polmonare, vengono utilizzati mezzi moderni. Differiscono dai farmaci usati in precedenza in una serie minima di effetti collaterali, la capacità di utilizzare in qualsiasi dosaggio e un'assenza quasi completa di effetti negativi su altri organi. Ecco un elenco delle migliori medicine.

  • Cefotaxime è prescritto in assenza di controindicazioni ai macrolidi e nei casi in cui è stabilita la sensibilità dei microrganismi. La cefotaxima per la polmonite è efficace quando enterobatteri, streptococchi, pneumococchi sono provocatori.
  • Eritromicina - efficace contro Haemophilus influenzae, legionella, micoplasma, clamidia.
  • Moxifloxacin - ha un forte effetto sui pneumococchi.
  • Flemoklav - prescritto quando viene stabilita la sensibilità di batteri pericolosi. Indicato per forme lievi, pneumococchi, Haemophilus influenzae.
  • Meropenem - indicato per l'ammissione in pazienti in cui l'agente causale della malattia è diventato microbi resistenti alla cefalosporina. È prescritto per forme complesse della malattia.
  • Aztreonam - è simile in azione alle cefalosporine e alle penicilline. Ha un forte effetto sui microrganismi gram-negativi.
  • La ciprofloxacina si distingue per le proprietà antibatteriche: elimina la flora patogena, eliminando così i focolai di infiammazione e contribuendo all'attenuazione della malattia. Disponibile in fiale e compresse. La ciprofloxacina per la polmonite nei bambini e negli adulti è ben assorbita. Comincia ad agire mezz'ora dopo l'ingestione.

Attenzione! È estremamente importante attribuire importanza alla compatibilità di farmaci specifici. Non consumare immediatamente cibi dello stesso gruppo..

Come funzionano diversi tipi di antibiotici??

Gli antibiotici per la polmonite (polmonite) negli adulti e nei bambini colpiscono un irritante specifico.

  • I fluorochinoli e i macrolidi eliminano i microrganismi pericolosi come le legioneldesi.
  • Le cefalosporine eliminano l'E. Coli.
  • Gli antibiotici tetracicline, i fluorochinoli e i macrolidi sono indicati quando l'infezione del tessuto polmonare è provocata da micoplasmi o clamidia.
  • Gli antibiotici della penicillina sono prescritti per i pazienti in cui l'infezione è stata causata dall'agente patogeno dei pneumococchi.

Attenzione! Negli adulti e nei bambini, il periodo di ammissione può durare da 7 a 10 giorni. La data esatta è determinata dal medico.

La polmonite deve essere monitorata mediante una radiografia del torace. Questo ci consente di comprendere l'efficacia della terapia. Se viene nuovamente rilevato il focus dell'infezione, il corso deve essere ripetuto. Il medico prescrive altre pillole.

Attenzione! In alcune situazioni, è necessaria la consultazione di un phthisiatrician.

Come prendere antibiotici per la polmonite?

Gli antibiotici sono potenti farmaci. È vietato usarli in modo incontrollato, altrimenti un danno irreparabile alla salute. Se sono stati prescritti antibiotici in compresse, allora quando li prendi, dovresti essere guidato da tali raccomandazioni.

  • È importante seguire i consigli e le istruzioni del medico. Alcuni farmaci possono essere assunti solo dopo i pasti, altri durante i pasti..
  • Un tempo uguale deve trascorrere tra la ricezione. L'efficacia della terapia dipende in gran parte da questo..
  • Non violare il dosaggio, altrimenti potrebbe verificarsi una stabilità irritante.
  • È vietato interrompere il corso. È importante assumere le pillole per tutti i giorni prescritti dallo specialista.
  • Le compresse devono essere assunte con acqua semplice senza gas. Il latte, il tè e altre bevande non sono adatti.

Gli antibiotici per la polmonite negli adulti e nei bambini possono essere somministrati per via intramuscolare. Questo modo di assumere i farmaci è il più efficace. Ciò è dovuto al fatto che il principio attivo viene assorbito più rapidamente nel sangue e ha l'effetto desiderato.

È necessario iniettare correttamente gli antibiotici. Qui è necessario seguire tali raccomandazioni.

  • La polvere medicinale deve essere diluita immediatamente prima dell'iniezione. A tale scopo è possibile utilizzare solo acqua sterile..
  • Prima dell'iniezione, viene mostrato un test cutaneo: viene fatto un graffio all'interno dell'avambraccio, su cui viene applicato il medicinale. Se dopo 10-15 minuti la pelle non cambia colore e non inizia a prudere, puoi fare un'iniezione.
  • Il medicinale può essere somministrato solo con una siringa sterile. Il sito di iniezione deve certamente essere trattato con un antisettico..

Attenzione! Se un medico ha prescritto liquidi per via endovenosa, è necessario chiamare un operatore sanitario per la procedura..

Seguendo le regole sopra elencate, sarai in grado di ridurre gli effetti collaterali. Aiuterà anche a ridurre gli effetti tossici..

Cosa fare quando non c'è alcun effetto?

La terapia antibiotica per polmonite totale, confluente, grassa, focale e di altro tipo negli adulti e nei piccoli pazienti potrebbe non dare l'effetto desiderato. Questo succede nelle seguenti situazioni.

  • L'agente scelto per la terapia non è percepito dal corpo. Ciò è dovuto al patogeno resistente ai farmaci.
  • Con frequenti cambi di farmaci. I microrganismi pericolosi che "vivono" nel paziente si adattano al farmaco.
  • Auto-trattamento. Il controllo professionale del decorso della malattia non viene effettuato, motivo per cui il provocatore si adatta a diversi mezzi.
  • Se la dose non è stata determinata correttamente. Ciò è dovuto all'incompetenza del medico o all'adozione di misure indipendenti.

Per proteggere dalla polmonite e per evitare il suo ripetersi, è necessario ricorrere a misure preventive.

  • Conduci uno stile di vita sano.
  • Temperare regolarmente.
  • Non raffreddare eccessivamente il corpo.
  • Non rimanere a lungo in una stanza fumosa.
  • Bevi vitamine regolarmente.
  • Mantenere una buona igiene personale.
  • Fai un massaggio regolare.
  • Non contattare i malati.
  • Cerca di evitare eventi di massa.
  • Evitare lo stress.
  • Non automedicare la tosse.

Assicurati di condividere questo materiale per scopi sociali. Grazie a questo, ancora più persone saranno in grado di conoscere quali antibiotici sono più efficaci contro qualsiasi forma di polmonite..

Antibiotici per la polmonite negli adulti - regimi di prescrizione farmacologica per varie forme di malattia

L'infiammazione dei polmoni o la polmonite è una malattia pericolosa durante la quale il tessuto polmonare si infiamma. Il processo porta ad uno squilibrio del metabolismo dell'ossigeno nel corpo, che nella sua forma trascurata aumenta notevolmente il rischio di sviluppare avvelenamento del sangue e altre condizioni potenzialmente letali. La causa della polmonite sono i microbi patogeni. Questo motivo richiede una terapia farmacologica che può uccidere l'infezione..

Quali sono gli antibiotici per la polmonite negli adulti

Gli antibiotici sono una parte fondamentale della lotta contro la polmonite, che può uccidere l'agente patogeno e sopprimerne la capacità di riproduzione. Altrimenti, la malattia può causare danni irreparabili al corpo sotto forma di complicazioni e persino causare la morte. La durata del trattamento dipende dallo stadio di abbandono della polmonite e dall'immunità del paziente. La forma extracellulare del patogeno può essere uccisa in 7 giorni, la forma intracellulare in 14, il trattamento di un ascesso polmonare può richiedere 50 giorni.

Principi generali di nomina

Gli antibiotici sono il principale trattamento finalizzato all'eliminazione della causa della malattia, che è la presenza di microflora patogena. Il principio principale del loro trattamento è la corretta selezione della forma, che determina la metodologia e il fattore della continuità dell'assunzione di farmaci nel sangue e nell'espettorato. Le iniezioni sono considerate un buon metodo, poiché l'antibiotico viene erogato direttamente nel sito di localizzazione dei patogeni, il che riduce al minimo l'impatto sul tratto gastrointestinale.

Allo stesso tempo, la somministrazione orale è più conveniente. Regole per l'uso di agenti antibatterici:

  • dopo aver effettuato la diagnosi, è necessario iniziare immediatamente a prendere i farmaci;
  • gli antibiotici di prima linea sono quelli che appartengono al gruppo della penicillina;
  • se la malattia è difficile, viene aggiunto un rimedio più efficace al farmaco esistente (se viene identificato l'agente patogeno);
  • nei casi inizialmente gravi, la terapia con due farmaci inizia immediatamente: si consiglia di utilizzare la penicillina con eritromicina, monomicina o streptomicina, nonché la tetraciclina con oleandomicina e monomicina;
  • non è raccomandato l'uso di più di due farmaci contemporaneamente in regime ambulatoriale;
  • piccole dosi non sono raccomandate in modo che i microbi non sviluppino resistenza;
  • l'uso a lungo termine di antibiotici (più di 6-10 giorni) porta allo sviluppo di disbiosi, che richiede l'uso di probiotici;
  • se il trattamento richiede l'assunzione di farmaci per più di tre settimane, è necessario prevedere una pausa di 7 giorni e l'ulteriore uso di farmaci della serie nitrofuran o sulfamidici;
  • è importante completare il corso anche se i sintomi negativi scompaiono.

Quali antibiotici prendere per la polmonite

Più spesso, i medici prescrivono antibiotici per la polmonite negli adulti dai seguenti gruppi di farmaci efficaci:

  1. Penicilline: carbenicillina, augmentina, amoxiclav, ampicillina, piperacillina.
  2. Cefalosporine: Ceftriaxone, Cephalexin, Cefuroxime.
  3. Macrolidi: claritromicina, eritromicina, azitromicina.
  4. Aminoglicosidi: streptomicina, gentamicina, tobramicina.
  5. Fluorochinoloni: ciprofloxacina, Ofloxacina.

Ognuno di questi gruppi differisce dagli altri per ampiezza dello spettro di applicazione, durata e intensità dell'effetto, effetti collaterali. Per confrontare i farmaci, studia la tabella:

Tratta la polmonite semplice causata da streptococchi e pneumococchi, enterobatteri, ma sono impotenti contro Klebsiella ed Escherichia coli. La nomina di questo gruppo avviene con provata sensibilità dei microbi al farmaco, con controindicazioni ai macrolidi.

Eritromicina, azitromicina, claritromicina, midecamicina

Farmaci di prima linea in presenza di controindicazioni al gruppo della penicillina. Trattano con successo la polmonite atipica, la polmonite associata a infezioni respiratorie acute. Le medicine colpiscono il micoplasma, la clamidia, la legionella, l'emofilo influenzae, ma praticamente non uccidono gli stafilococchi e gli streptococchi.

Oxacillin, Amoxiclav, Ampicillin, Flemoklav

Sono prescritti con comprovata sensibilità ai microrganismi: emofilo influenzae, pneumococchi. I farmaci sono usati per trattare la polmonite lieve causata da virus e batteri.

Agisce sui batteri resistenti alle cefalosporine, elimina le forme complesse di malattie e sepsi.

Fluorochinoloni (chinoloni, fluorochinoli)

Levofloxacina, Moxifloxacina, Sparfloxacina

Influisce sui pneumococchi.

I fondi sono simili in azione alle penicilline e alle cefalosporine, hanno un effetto eccellente sui microrganismi gram-negativi.

Quando prescrivono antibiotici per la polmonite negli adulti, i medici dovrebbero prestare attenzione alla compatibilità farmacologica. Quindi, ad esempio, non è possibile assumere contemporaneamente farmaci dello stesso gruppo o combinare Neomicina con Monomicina e Streptomicina. Nella fase iniziale, fino a quando non si ottengono i risultati della ricerca batteriologica, vengono utilizzati farmaci di ampio spettro, che vengono assunti come terapia continua per tre giorni. Quindi il pneumologo può decidere di cambiare il farmaco.

Nei casi più gravi, una combinazione di Levofloxacina e Tavanic, Ceftriaxone e Fortum, Sumamed e Fortum è raccomandata per gli adulti. Se i pazienti hanno meno di 60 anni e hanno un lieve grado di polmonite, quindi per cinque giorni assumono Tavanik o Avelox, fino a due settimane - Doxiciclina, per 14 giorni - Amoxiclav, Augmentin. È impossibile prescrivere agenti antibatterici da soli, specialmente per gli anziani..

Modulo extraospedaliero

Il trattamento della polmonite acquisita in comunità negli adulti viene eseguito con macrolidi. A volte vengono prescritti farmaci a base di acido clavulanico, sulbactam, penicilline, cefalosporine di 2-3 generazioni in combinazione con macrolidi. Nei casi più gravi, sono indicati i carbapenemi. Descrizione di diversi farmaci:

  1. Amoxicillina - capsule e sospensione a base dell'omonimo componente del gruppo di penicilline semisintetiche. Principio di azione: inibizione della sintesi della parete cellulare della flora. La ricezione è controindicata in caso di intolleranza ai componenti e mononucleosi infettiva di elevata gravità. Dose: 500 mg tre volte al giorno.
  2. Levofloxacina - compresse a base di levofloxacina emiidrato, che bloccano la sintesi del DNA delle cellule microbiche e distruggono le loro barriere citoplasmatiche e cellulari. Sono controindicati per lesioni ai tendini, di età inferiore ai 18 anni, durante la gravidanza e l'allattamento. Dose: 500 mg 1-2 volte / die per 7-14 giorni.
  3. Imipenem è un carbapenem beta-lattamico disponibile sotto forma di soluzione iniettabile. È usato sotto forma di contagocce o iniezioni intramuscolari. Dosaggio: 1-1,5 g al giorno in due dosi divise. La durata dei contagocce è di 20-40 minuti. Controindicazioni: gravidanza, età fino a tre mesi per via endovenosa e fino a 12 anni per iniezione intramuscolare, grave insufficienza renale.

Aspirazione

Gli agenti antibatterici per il trattamento della polmonite da aspirazione devono includere acido clavulanico, amoxicillina, aminoglicosidi a base di vancomicina. Nei casi più gravi, le cefalosporine di terza generazione sono mostrate in combinazione con aminoglicosidi, metronidazolo. Descrizione dei medicinali:

  1. Augmentin - compresse a base di amoxicillina triidrato e acido clavulanico in formato di sale di potassio. Fa parte del gruppo della penicillina, inibisce la beta-lattamasi. Ricezione: 1 compressa 875 +125 mg due volte al giorno o 500 + 125 mg tre volte al giorno. Per i bambini, viene mostrato il formato di sospensione (la compressa si dissolve in acqua). Controindicazioni: ittero.
  2. La moxifloxacina è una soluzione antimicrobica e compresse del gruppo dei fluorochinoloni. Contiene moxifloxacina cloridrato, controindicato in gravidanza, durante l'allattamento, al di sotto dei 18 anni. Metodo di dosaggio: una volta al giorno per via endovenosa 250 ml per un'ora o per via orale 400 mg / giorno per 10 giorni.
  3. Il metronidazolo è una soluzione per infusione o compresse basata sul componente con lo stesso nome. Il derivato del 5-nitroimidazolo inibisce la sintesi di acidi nucleici batterici. Controindicazioni: leucopenia, compromissione della coordinazione, epilessia, insufficienza epatica. Dosaggio: 1,5 g / die in tre dosi divise come corso settimanale in compresse.

nosocomiale

La polmonite di tipo nosomiale viene trattata con l'uso di cefalosporine di 3-4 generazione, Augmentin. Nei casi più gravi, è indicato l'uso di carbossipenicilline in combinazione con aminoglicosidi, cefalosporine di 3a generazione o 4a generazione in combinazione con aminoglicosidi. Droghe popolari:

  1. Ampicillina: compresse e capsule contengono ampicillina triidrato, che inibisce la sintesi della parete cellulare batterica. Controindicato in mononucleosi, leucemia linfatica, disfunzione epatica. Si consiglia di utilizzare 250-500 mg per via orale 4 volte al giorno o 250-500 mg ogni 4-6 ore per via intramuscolare o endovenosa.
  2. Ceftriaxone - polvere iniettabile contiene sale disodico di ceftriaxone. Inibisce la sintesi della membrana cellulare dei microrganismi. Controindicato per l'uso nei primi tre mesi di gravidanza. Dose giornaliera media: 1-2 g volte / die o 0,5-1 g ogni 12 ore. È usato per via intramuscolare e endovenosa in un ospedale.
  3. Tavanik - compresse e soluzione per infusione a base di levofloxacina. Sono inclusi nel gruppo dei fluorochinoloni, hanno un ampio effetto antimicrobico. Controindicato in epilessia, disturbi ai tendini, allattamento, portamento di un bambino di età inferiore ai 18 anni con malattie cardiache. Metodo di applicazione: compresse da 250-500 mg 1-2 volte al giorno o nelle prime fasi per via endovenosa 250-500 mg 1-2 volte al giorno.

micoplasma

Questa forma della malattia è atipica, manifestata da congestione nasale, mialgia, mal di gola, mal di testa, tosse parossistica e debolezza generale. La malattia viene trattata per almeno 14 giorni, durante le prime 48-72 ore, vengono utilizzate soluzioni endovenose. Vengono utilizzati farmaci del gruppo macrolidi:

  1. La claritromicina è un macrolide semisintetico sotto forma di compresse a base di claritromicina. Sopprime la sintesi proteica del ribosoma batterico, portando alla morte dell'agente patogeno. Controindicato durante la gravidanza, l'allattamento, fino a 12 anni, in combinazione con preparati di ergot. Dose: 250 mg due volte al giorno per una settimana.
  2. Sumamed è una soluzione per infusione, compresse, capsule e polvere per somministrazione orale dal gruppo di macrolidi-azalidi. Sopprime la sintesi proteica da parte dei batteri, ha un effetto battericida. Controindicazioni: disfunzione epatica e renale. Metodo d'uso: una volta al giorno, 500 mg una volta / die per un ciclo di tre giorni.
  3. Rovamicina - compresse a base di spiramicina fanno parte del gruppo dei macrolidi. Agiscono batteriostaticamente, interrompendo la sintesi proteica all'interno della cellula. Controindicato durante l'allattamento. Dosaggio: 2-3 compresse in 2-3 dosi / giorno

Trattamento per la polmonite di Klebsiella

La malattia causata da Klebsiella (microrganismi presenti nell'intestino umano) si sviluppa sullo sfondo di un'immunità compromessa e porta allo sviluppo di un'infezione polmonare. Nella fase iniziale, gli aminoglicosidi, le cefalosporine di 3 generazioni vengono utilizzati negli adulti per 14-21 giorni. Le medicine sono usate:

  1. Amikacin - una polvere per la fabbricazione di una soluzione somministrata per via endovenosa e intramuscolare, contiene amikacina solfato. Un aminoglicoside antibiotico semisintetico agisce battericida, distruggendo la barriera citoplasmatica della cellula. Controindicato in caso di grave insufficienza renale cronica, neurite acustica, gravidanza. Dosaggio: 5 mg / kg di peso corporeo ogni 8 ore. Per le infezioni non complicate, è indicato 250 mg ogni 12 ore.
  2. La gentamicina è un aminoglicoside sotto forma di una soluzione per iniezione contenente gentamicina solfato. Viola la sintesi proteica della membrana cellulare dei microrganismi. Controindicato in caso di ipersensibilità ai componenti. Metodo di applicazione: 1-1,7 mg / kg di peso corporeo 2-4 volte / die per via endovenosa o intramuscolare. Il corso del trattamento dura 7-10 giorni.
  3. La cefalotina è un antibiotico cefalosporinico di prima generazione che agisce distruggendo le pareti cellulari dei batteri. Soluzione per somministrazione parenterale a base di cefalotina. Controindicazioni: ipersensibilità agli ingredienti, antibiotici beta-lattamici. Posologia: endovenosa o intramuscolare, 0,5-2 g ogni 6 ore. In caso di complicanze, è indicata la somministrazione di 2 g ogni 4 ore.

Con polmonite congestizia

Gli antibiotici per l'infiammazione polmonare stagnante sono prescritti dal gruppo di cefalosporine, a volte vengono prescritti macrolidi. La polmonite congestizia negli adulti è una polmonite secondaria che si verifica a causa della congestione della circolazione polmonare. Il gruppo a rischio per il suo sviluppo è rappresentato da pazienti con aterosclerosi, ipertensione, ischemia, enfisema, malattie somatiche. Le medicine vengono utilizzate per 14-21 giorni:

  1. Tsifran - compresse antimicrobiche del gruppo dei fluorochinoloni a base di ciprofloxacina monoidrato cloridrato e tinidazolo. Penetra attraverso la parete batterica, agendo battericida. Controindicazioni: gravidanza, allattamento, età fino a 12 anni. Dose: 500-750 mg ogni 12 ore prima dei pasti.
  2. Cefazolin è una polvere per la preparazione di una soluzione parenterale. Contiene sale sodico di cefazolina - un antibiotico cefalosporinico di prima generazione semisintetico. Il farmaco ha un effetto battericida, è controindicato in gravidanza, prima dell'età di 1 mese. Metodo d'uso: per via intramuscolare o endovenosa 0,25-1 g ogni 8-12 ore. Nei casi più gravi, è indicata la somministrazione di 0,5-1 g ogni 6-8 ore.
  3. Targotsid - polvere liofilizzata per preparazione di iniezioni, contiene teicoplanina, che ha azione antimicrobica e battericida. Blocca la sintesi della parete cellulare e inibisce la crescita dei batteri, la loro riproduzione. Controindicazioni: ipersensibilità agli antibiotici beta-lattamici. Dosaggio: per via intramuscolare o endovenosa il primo giorno, 400 mg, quindi 200 mg una volta al giorno.

Antibiotici in pillole

La forma più popolare di farmaco è la pillola. Devono essere presi con o dopo i pasti, lavati con acqua. Droghe popolari:

  1. L'eritromicina è un antibiotico macrolidico contenente eritromicina. Viola la formazione di legami peptidici tra aminoacidi di batteri, causandone la morte. Controindicato in perdita dell'udito, allattamento, fino a 14 anni. Dose: 0,25-0,5 g ogni 4-6 ore.
  2. Moxifloxacina: compresse battericide del gruppo dei fluorochinoloni a base di moxifloxacina cloridrato. Bloccano gli enzimi responsabili della riproduzione del DNA batterico. Controindicazioni: età fino a 18 anni, gravidanza, allattamento. Metodo d'uso: 400 mg una volta al giorno per 10 giorni.

Contagocce

Nei primi giorni di esacerbazione della polmonite negli adulti, i medici consigliano di iniettare agenti antimicrobici per via parenterale (per via endovenosa o per flusso) e, dopo il sollievo, trasferire il paziente su compresse. Le soluzioni di gocciolamento popolari sono:

  1. Amoxiclav - contiene clavulanato di potassio e amoxicillina triidrato, è disponibile in polvere per la preparazione di una soluzione endovenosa. La combinazione di sostanze attive del farmaco fornisce attività battericida. Controindicazioni per l'assunzione della soluzione sono ittero, disfunzione epatica. Dosaggio: 30 mg / kg in due dosi divise per 5-14 giorni.
  2. Meropenem è un agente antibatterico del gruppo carbapenemico che ha un effetto battericida sopprimendo la sintesi della parete cellulare batterica. Controindicato nell'ipersensibilità ai beta-lattamici, di età inferiore ai tre mesi. Dose: 500 mg ogni 8 ore (bolo endovenoso per 5 minuti o infusione endovenosa per 15-30 minuti).

Agenti antibatterici forti

Per la polmonite grave negli adulti, i medici prescrivono agenti antimicrobici forti ai pazienti. I più popolari sono:

  1. Avelox - compresse a base di moxifloxacina cloridrato, appartengono al gruppo dei fluorochinoloni, agiscono battericide. Controindicazioni: grave diarrea. Dosaggio: 400 mg una volta / die per 10 giorni.
  2. Ospamox è una polvere per preparare una sospensione a base di amoxicillina. È incluso nel gruppo di penicilline, ha un effetto rapido. Controindicato nella mononucleosi infettiva, leucemia linfatica individuale. Dosaggio: 1,5-2 g / die in 3-4 dosi per un ciclo di 2-5 giorni.

Nuova generazione

L'ultima generazione di antibiotici per la polmonite negli adulti è caratterizzata da un'ampia attività, un minimo di effetti collaterali e un effetto rapido, l'azione più sicura. Medicinali popolari:

  1. Il furazolidone - compresse antimicrobiche del gruppo nitrofuran, contengono il furazolidone distruttivo, che sopprime il ciclo di Krebs nei batteri - questo porta alla loro morte sopprimendo il processo respiratorio. Controindicazioni: età fino a 3 anni. Dosaggio: interno dopo aver mangiato compresse con una concentrazione di 110-150 mg 4 volte al giorno per un ciclo di 5-10 giorni. Durante il trattamento, è necessario il controllo delle indicazioni vitali.
  2. Remedia: le compresse a base di levofloxacina emiidrata dei gruppi fluorochinolonici bloccano il DNA di una cellula microbica. Controindicazioni: epilessia, una storia di danni ai tendini, gravidanza, allattamento, reazioni allergiche. Prendi 500 mg 1-2 volte / die per un ciclo di 2 settimane.

Regime di trattamento

Quando si prescrive la terapia terapeutica, si tiene conto dell'appartenenza dei patogeni all'una o all'altra serie di classificazione. Il principio generale è che un antibiotico deve essere efficace contro stafilococco, pneumococco e Haemophilus influenzae. Quando si prescrive un regime di trattamento nei bambini, viene preso come base un gruppo di aminopenicilline (ampicillina, amoxicillina).

Se si sospetta che la causa del processo infiammatorio siano i ceppi batterici che producono betalattamasi, vengono utilizzate come trattamento penicilline protette dagli inibitori (agenti con un complesso di acido clavulanico e amoxicillina). Augmentin è consentito per l'uso sia per adulti che per bambini. Se i pazienti (bambini e adulti) hanno usato ampicillina o amoxicillina per il trattamento, vengono spesso prescritti Augmentin, Amoxiclav, Flemoklav, Claforan.

Gli antibiotici per la polmonite negli adulti del gruppo macrolidico (spiramicina, azitromicina, lincomicina e claritromicina) sono prescritti quando un paziente è allergico a cefalosporine e penicilline, quando diagnostica la polmonite atipica (micoplasma, clamidia, legionella). Inoltre, la doxiciclina (un farmaco di nuova generazione) ha una buona efficacia per il trattamento della polmonite atipica. La broncopolmonite a lungo termine viene trattata con successo con antibiotici beta-lattamici (cefalosporine e penicilline)

È possibile ottenere antibiotici per la polmonite negli adulti con prescrizione medica. Non vale la pena prescriverli da soli, solo dopo i test abmulatori. Puoi ordinare farmaci nel catalogo della farmacia o acquistarli a buon prezzo nel negozio online. Il costo dei farmaci più popolari nelle farmacie di Mosca è mostrato nella tabella:

Antibiotici per polmonite

Gli antibiotici per la polmonite negli adulti sono il componente principale del processo terapeutico. La polmonite è generalmente caratterizzata da esordio acuto, febbre, tosse grave con espettorato giallastro o marrone e dolore toracico quando si tossisce e si respira.

La diagnosi e il trattamento della polmonite vengono effettuati dai medici dell'ospedale Yusupov. Le apparecchiature mediche di fascia alta consentono di ottenere i risultati più affidabili, per identificare con precisione il tipo di agente infettivo. Sulla base dei risultati di uno studio qualitativo, i nostri medici riescono a scegliere il trattamento più efficace, eliminando il rischio di sviluppare gravi complicanze.

Agenti causativi di polmonite

Un antibiotico ai nostri tempi è un farmaco prescritto per il trattamento di molte malattie, inclusa la polmonite. Al fine di prescrivere correttamente i farmaci antibatterici al paziente, gli specialisti eseguono prima una serie di test per identificare il tipo di agente patogeno e stabilire la sensibilità individuale del paziente a un particolare principio attivo.

I principali agenti causali della polmonite sono:

  • lo streptococco è l'agente patogeno più comune negli adulti e nei bambini;
  • la clamidia - la polmonite causata da questi agenti patogeni è molto spesso molto difficile;
  • la legionella è un patogeno inerente alle persone con un sistema immunitario molto indebolito, poiché il corpo umano è normalmente resistente a questo agente;
  • Haemophilus influenzae: causa la polmonite nei fumatori o nelle persone con malattie concomitanti dei bronchi o dei polmoni;
  • funghi (aspergillus, candida) - frequenti agenti causali di polmonite nelle persone con immunodeficienza cronica (con infezione da HIV, ecc.);
  • stafilococco aureo - spesso causa polmonite negli anziani;
  • enterobatteri: la polmonite causata da questi batteri colpisce le persone con diabete, insufficienza renale, cardiaca o epatica;
  • micoplasma: causa la polmonite nei bambini o negli adolescenti.

Regole per l'uso di droghe

A causa del fatto che il processo infiammatorio nei tessuti polmonari è causato, di regola, dalla penetrazione di microrganismi specifici in essi, il metodo più corretto per eliminare l'agente causale dell'infezione è la terapia antibatterica, che può essere la somministrazione intramuscolare, endovenosa o orale di farmaci. Gli antibiotici per la polmonite hanno un ampio spettro di azione.

Il trattamento della polmonite può essere effettuato sia in regime ambulatoriale sia nel reparto ospedaliero dell'ospedale Yusupov e in forme gravi della malattia - nell'unità di terapia intensiva. Se il quadro clinico e gli esami mostrano che la malattia è lieve, viene prescritto un antibiotico. Se esiste una minaccia per la vita del paziente o il rischio di complicanze, il medico prescrive un complesso di farmaci (2-3 unità). Una situazione critica richiede urgentemente una grande dose di antibiotici forti.

Per il trattamento della polmonite, vengono prescritti macrolidi (azitromicina, claritromicina, midecamicina, spiramicina) e fluorochinolo (moxifloxacina, levofloxacina, ciprofloxacina). Per aumentare l'efficacia della terapia, viene utilizzato uno schema speciale per assumere farmaci antibatterici. In primo luogo, un antibiotico per la polmonite negli adulti viene somministrato per via parenterale - intramuscolare, quindi endovenosa (getto o flebo). Nella seconda fase del trattamento, gli antibiotici sono prescritti in forma di compresse..

Nonostante la disponibilità e l'ampia scelta di antibiotici nelle farmacie, l'automedicazione per la polmonite non è solo pericolosa, ma mortale, poiché un trattamento improprio può portare allo sviluppo di complicazioni irreparabili. Solo uno specialista qualificato, dopo aver determinato il tipo di agente infettivo, può selezionare individualmente il farmaco necessario e sapere quali antibiotici per la polmonite negli adulti e nei bambini contribuiscono al trattamento e quali possono essere assolutamente inutili.

Combinazioni antibiotiche efficaci

L'infiammazione dei polmoni è spesso causata da vari batteri, meno spesso da funghi. Quando si prescrive la terapia antibiotica per il trattamento della polmonite, vengono prese in considerazione l'età del paziente, la gravità delle sue condizioni, nonché la presenza di malattie concomitanti: tubercolosi, diabete mellito, bronchite cronica, ecc. Al primo stadio e fino al risultato finale della terapia, ai pazienti vengono prescritti antibiotici per un ampio spettro d'azione.

Se il trattamento della polmonite con antibiotici non ha l'effetto desiderato, si raccomanda di continuare a prendere il farmaco antibatterico selezionato per almeno tre giorni fino a quando non viene rilevato l'agente patogeno. Questo è il periodo minimo per raggiungere la massima concentrazione del farmaco nel sangue, dopo di che inizierà ad agire sul fuoco dell'infiammazione.

Ai pazienti di età inferiore ai 60 anni vengono prescritti avelox o tavanic, in combinazione con doxiciclina.

Per la polmonite, aggravata dalla malattia di base e da altre patologie croniche, nonché dai pazienti anziani, viene prescritto Avelox con ceftriaxone.

Nei casi più gravi di polmonite, ai pazienti di qualsiasi età viene prescritta levofloxacina con tavanico per via endovenosa in associazione con ceftriaxone o fortum. Somministrazione endovenosa di cefepime o sumamed con fortum (per via intramuscolare).

Un decorso estremamente grave di polmonite (se il paziente deve essere ricoverato in terapia intensiva) richiede l'uso di una delle seguenti combinazioni: sumamed plus tavanic (leflocin), fortum plus tavanic, targotsid plus meronem, sumamed plus meronem.

Il trattamento della polmonite si basa non solo sulla terapia antibiotica, ma anche su altre fasi del regime di terapia generale..

L'efficacia dell'uso di alcuni farmaci antibatterici è stabilita dal laboratorio.

Scelta di droghe

Per il trattamento della polmonite sono prescritti sia antibiotici sintetici, semi-sintetici e naturali. Alcuni farmaci hanno un effetto selettivo su alcuni tipi di batteri, altri hanno un ampio spettro di azione. Immediatamente dopo aver stabilito la diagnosi, la terapia antibatterica per la polmonite inizia con antibiotici ad ampio spettro..

L'identificazione dell'agente causale dell'infezione viene effettuata utilizzando l'analisi batterica dell'espettorato, i cui risultati sono la base per la scelta di un regime di trattamento antibatterico.

Quando si sceglie un antibiotico efficace, vengono presi in considerazione la gravità della polmonite, la probabilità di sviluppare reazioni allergiche e complicanze, la presenza di possibili controindicazioni e altri fattori. Di norma, è prescritto l'uso di due farmaci antibatterici, ad esempio i farmaci delle serie cefalosporina e fluorochinolo.

Nella polmonite ospedaliera vengono prescritte amoxicillina, ceftazidima, in assenza di effetto, ticarcillina, cefotaxima. Inoltre, gli antibiotici possono essere combinati, soprattutto per i pazienti con condizioni gravi, infezione mista, immunità debole. In tali casi, la polmonite viene trattata con le seguenti combinazioni:

  • cefuroxima con gentamicina;
  • amoxicillina con gentamicina;
  • lincomicina con amoxicillina;
  • cefalosporina con lincomicina;
  • cefalosporina con metronidazolo.

La polmonite acquisita in comunità richiede l'uso di azitromicina, benzilpenicillina, fluorochinolone, casi gravi - cefotaxime, claritromicina o loro combinazioni. L'amoxiclav per la polmonite è spesso prescritto in combinazione con sumamed.

L'auto-correzione della linea di terapia antibiotica è inammissibile, in quanto ciò può causare resistenza batterica a determinati gruppi di farmaci, a seguito della quale il trattamento sarà inefficace.

Ai bambini di età inferiore a un anno e agli anziani viene prescritto un trattamento in ambito ospedaliero, poiché potrebbe essere necessario utilizzare dispositivi di ventilazione meccanica o altre procedure mediche urgenti in qualsiasi momento..

Durata della terapia antibiotica

Un periodo importante dopo l'inizio della terapia è di 2-3 giorni. Molto spesso, se gli antibiotici per il trattamento della polmonite sono stati selezionati correttamente, i sintomi iniziano a scomparire e la temperatura scende ai livelli subfebrilici. Se il quadro clinico non è cambiato in alcun modo, è necessario segnalarlo al medico, che è obbligato a cambiare l'antibiotico in uno più efficace..

Il corso del trattamento di solito dura dai 5 ai 14 giorni. È molto importante osservare la frequenza e la regolarità dell'assunzione di antibiotici, poiché ciò migliora il loro effetto e aumenta la probabilità di una pronta guarigione. In nessun caso dovresti interrompere il corso in anticipo o ridurne arbitrariamente l'intensità, poiché ciò può comportare conseguenze irreversibili sotto forma di complicanze o il passaggio della polmonite a una forma cronica.

Trattamento all'ospedale di Yusupov

Solo uno specialista può sapere quali antibiotici assumere per la polmonite, in base alle esigenze e ai sintomi personali del paziente. In questo caso, l'autotrattamento potrebbe non solo non dare risultati, ma anche peggiorare il quadro esistente. I pneumologi dell'ospedale Yusupov prescrivono una terapia con antibiotici comprovati, che miglioreranno le condizioni generali del paziente e aiuteranno a liberarsi della malattia in breve tempo.

La clinica di terapia ospedaliera Yusupov fornisce servizi di ricovero per pazienti con polmonite e altre malattie respiratorie in un ospedale di 24 ore dotato di attrezzature all'avanguardia. La clinica impiega specialisti altamente qualificati che forniscono supporto professionale dall'inizio del trattamento per completare il recupero del paziente. Ai pazienti vengono offerti reparti luminosi, spaziosi e confortevoli, pasti completi e assistenza 24 ore su 24 da parte del personale medico..

Puoi fissare un appuntamento con un medico e ottenere informazioni complete sul ricovero chiamando l'ospedale Yusupov.

Gli antibiotici più efficaci per la polmonite e la bronchite

Gli antibiotici sono usati per molte malattie del tratto respiratorio, specialmente per la polmonite e la bronchite batterica negli adulti e nei bambini. Nel nostro articolo parleremo degli antibiotici più efficaci per polmonite, bronchi, tracheite, sinusite, forniamo un elenco dei loro nomi e descriviamo le caratteristiche del loro uso per la tosse e altri sintomi delle malattie respiratorie. Gli antibiotici per la polmonite dovrebbero essere prescritti da un medico.

Il risultato dell'uso frequente di questi farmaci è la resistenza dei microrganismi alla loro azione. Pertanto, è necessario utilizzare questi fondi solo come indicato da un medico e allo stesso tempo eseguire un ciclo completo di terapia anche dopo la scomparsa dei sintomi..

Scelta di un antibiotico per polmonite, bronchite, sinusite

La rinite acuta (naso che cola) che coinvolge i seni nasali (rinosinusite) è l'infezione più comune nell'uomo. Nella maggior parte dei casi, è causato da virus. Pertanto, nei primi 7 giorni di malattia, non è raccomandato l'assunzione di antibiotici per la rinosinusite acuta. Vengono utilizzati agenti sintomatici, decongestionanti (gocce e spray dal comune raffreddore).

Gli antibiotici sono prescritti in queste situazioni:

  • inefficacia di altri mezzi durante la settimana;
  • decorso grave della malattia (secrezione purulenta, dolore nell'area facciale o durante la masticazione);
  • esacerbazione della sinusite cronica;
  • complicanze della malattia.

Con la rinosinusite, in questo caso, viene prescritta l'amoxicillina o la sua combinazione con acido clavulanico. Se questi fondi sono inefficaci per 7 giorni, si raccomanda di utilizzare le cefalosporine II - III generazione.

La bronchite più acuta è causata da virus. Gli antibiotici per la bronchite sono prescritti solo in tali situazioni:

  • espettorato purulento;
  • un aumento del volume dell'espettorato della tosse;
  • la comparsa e l'aumento della mancanza di respiro;
  • un aumento dell'intossicazione - peggioramento della condizione, mal di testa, nausea, febbre.

I farmaci di scelta - amoxicillina o la sua combinazione con acido clavulanico, cefalosporine meno comunemente utilizzate di II - III generazione.

Gli antibiotici per la polmonite sono prescritti per la stragrande maggioranza dei pazienti. Nelle persone di età inferiore ai 60 anni, viene data preferenza all'amoxicillina e, se sono intolleranti o sospettati di micoplasma o natura clamidia della patologia, i macrolidi. Nei pazienti di età superiore ai 60 anni vengono prescritte penicilline protette dagli inibitori o cefuroxima. Quando ricoverato in ospedale, si raccomanda di iniziare il trattamento con la somministrazione intramuscolare o endovenosa di questi farmaci..

Con esacerbazione della BPCO, l'amoxicillina viene solitamente prescritta in combinazione con acido clavulanico, macrolidi, cefalosporine di seconda generazione.

Nei casi più gravi di polmonite batterica, gravi processi purulenti nei bronchi, vengono prescritti moderni antibiotici: fluorochinoloni respiratori o carbapenemi. Se a un paziente viene diagnosticata una polmonite nosocomiale, possono essere prescritti aminoglicosidi, cefalosporine di terza generazione, con flora anaerobica - metronidazolo.

Di seguito considereremo i principali gruppi di antibiotici utilizzati nella polmonite, indicheremo i loro nomi internazionali e commerciali, nonché i principali effetti collaterali e controindicazioni.

amoxicillina

Questo antibiotico è di solito prescritto dai medici non appena compaiono i segni di un'infezione batterica. Agisce sulla maggior parte degli agenti causali di sinusite, bronchite, polmonite. Nelle farmacie, questo medicinale può essere trovato sotto i seguenti nomi:

  • amoxicillina;
  • Amosin;
  • Flemoxin Solutab;
  • Hikontsil;
  • Ecobol.

È prodotto sotto forma di capsule, compresse, polvere e viene assunto per via orale.

Il farmaco provoca raramente reazioni avverse. Alcuni pazienti riportano manifestazioni allergiche: arrossamento e prurito della pelle, naso che cola, lacrimazione e prurito agli occhi, difficoltà respiratorie, dolore articolare.

Se l'antibiotico non viene utilizzato come prescritto da un medico, può overdose. È accompagnato da alterazione della coscienza, vertigini, convulsioni, dolore agli arti, sensibilità alterata.

Nei pazienti debilitati o anziani con polmonite, l'amoxicillina può portare all'attivazione di nuovi microrganismi patogeni: la superinfezione. Pertanto, in questo gruppo di pazienti, viene usato raramente..

Il medicinale può essere prescritto ai bambini dalla nascita, ma tenendo conto dell'età e del peso del piccolo paziente. Con la polmonite, può essere usato con cautela nelle donne in gravidanza e in allattamento..

  • mononucleosi infettiva e ARVI;
  • leucemia linfocitica (grave malattia del sangue);
  • vomito o diarrea con infezioni intestinali;
  • malattie allergiche - asma o febbre da fieno, diatesi allergica nei bambini piccoli;
  • intolleranza agli antibiotici dai gruppi di penicillina o cefalosporina.

Amoxicillina in combinazione con acido clavulanico

Questa è la cosiddetta penicillina protetta dagli inibitori, che non viene distrutta da alcuni enzimi batterici, a differenza dell'ampicillina convenzionale. Pertanto, agisce su più tipi di microbi. Il medicinale è generalmente prescritto per sinusite, bronchite, polmonite negli anziani o esacerbazione della BPCO.

Nomi commerciali con i quali questo antibiotico viene venduto in farmacia:

  • Amovikomb;
  • Amoxivan;
  • amoxiclav;
  • Amoxicillina + acido clavulanico;
  • Arlet;
  • Augmentin;
  • Bactoclav;
  • Verklav;
  • Medoclave;
  • Panclave;
  • Ranklove;
  • Rapiklav;
  • Fibell;
  • Flemoklav Solutab;
  • Foraclav;
  • Ecoclave.

È prodotto sotto forma di compresse rivestite e polvere (anche con aroma di fragola per bambini). Esistono anche opzioni per la somministrazione endovenosa, poiché questo antibiotico è uno dei farmaci di scelta per la polmonite ospedaliera.

Dal momento che è un farmaco combinato, ha più effetti collaterali della normale amoxicillina. Può essere:

  • lesioni del tratto gastrointestinale: ulcere nella bocca, dolore e oscuramento della lingua, dolore allo stomaco, vomito, feci molli, dolore all'addome, giallo della pelle;
  • disturbi del sistema sanguigno: sanguinamento, ridotta resistenza alle infezioni, pallore della pelle, debolezza;
  • cambiamenti nell'attività nervosa: eccitabilità, ansia, convulsioni, mal di testa e vertigini;
  • reazioni allergiche;
  • mughetto (candidosi) o manifestazioni di superinfezione;
  • mal di schiena, scolorimento delle urine.

Tuttavia, questi sintomi sono molto rari. L'amoxicillina / clavulanato è un rimedio abbastanza sicuro, può essere prescritto per la polmonite nei bambini dalla nascita. Le donne in gravidanza e in allattamento devono assumere questo farmaco con cautela..

Le controindicazioni per questo antibiotico sono le stesse dell'amoxicillina, oltre a:

  • fenilchetonuria (una malattia congenita geneticamente determinata, con disturbi metabolici);
  • un disturbo al fegato o ittero che si è verificato prima dopo l'assunzione di questo farmaco;
  • grave insufficienza renale.

cefalosporine

Per il trattamento delle infezioni del tratto respiratorio, inclusa la polmonite, vengono utilizzate cefalosporine di II - III generazione, che differiscono per durata e spettro d'azione.

Cefalosporine di seconda generazione

Questi includono i seguenti antibiotici:

  • cefoxitin (Anaerocef);
  • cefuroxima (Axetin, Axosef, Antibioxime, Acenoveriz, Zinacef, Zinnat, Zinoximor, Xorim, Proxim, Super, Cetyl Lupine, Cefroxim J, Cefurabol, Cefuroxime, Cefurus);
  • cefamandole (Cefamabol, Cefat);
  • cefaclor (Cefaclor Stada).

Questi antibiotici sono usati per sinusite, bronchite, esacerbazione della BPCO, polmonite negli anziani. Vengono iniettati per via intramuscolare o endovenosa. Axosef, Zinnat, Zinoximor, Cetyl Lupine sono prodotti in compresse; ci sono granuli da cui viene preparata una soluzione (sospensione) per somministrazione orale - Cefaclor Stada.

In termini di spettro di attività, le cefalosporine sono per molti versi simili alle penicilline. Con la polmonite, possono essere prescritti ai bambini dalla nascita, nonché alle donne in gravidanza e in allattamento (con cautela).

Possibili effetti collaterali:

  • nausea, vomito, feci molli, dolore addominale, giallo della pelle;
  • eruzione cutanea e prurito;
  • sanguinamento e con uso prolungato - inibizione dell'ematopoiesi;
  • mal di schiena, gonfiore, aumento della pressione sanguigna (danno renale);
  • candidosi (mughetto).

L'introduzione di questi antibiotici per via intramuscolare è dolorosa e con la via endovenosa è possibile l'infiammazione della vena nel sito di iniezione.

Le cefalosporine di seconda generazione non hanno praticamente controindicazioni per la polmonite e altre malattie respiratorie. Non dovrebbero essere usati solo in caso di intolleranza ad altre cefalosporine, penicilline o carbapenemi.

Cefalosporine di terza generazione

Questi antibiotici sono usati per gravi infezioni del tratto respiratorio, quando le penicilline sono inefficaci e per la polmonite acquisita in ospedale. Questi includono i seguenti farmaci:

  • cefotaxime (Intrataxime, Kefotex, Klafobrin, Claforan, Liforan, Oritax, Resibelacta, Tax-O-Bid, Talcef, Cetax, Cefabol, Cefantral, Cefosin, Cefotaxime);
  • ceftazidime (Bestum, Vicef, Orzid, Tizim, Fortazim, Fortum, Cefzid, Ceftazidime, Ceftidine);
  • ceftriaxone (Azaran, Axone, Betasporin, Biotraxon, Lendacin, Lifaxon, Medaxon, Movigip, Rocefin, Stericef, Torocef, Triaxon, Chizon, Cefaxon, Cefatrin, Cefogram, Cefson, Ceftriabol, Ceftriaxone);
  • ceftizoxima (Cefzoxime J);
  • cefixima - tutte le forme sono disponibili per la somministrazione orale (Ixim Lupin, Pantsef, Suprax, Tsemidexor, Ceforal Solutab);
  • cefoperazone (Dardum, Medocef, Movoperiz, Operaz, Ceperon J, Cefobid, Cefoperabol, Cefoperazone, Cefoperus, Cefpar);
  • cefpodoxime (Sefpotec) - in forma di compresse;
  • ceftibuten (Cedex) - per somministrazione orale;
  • cefditorin (Spectracef) - sotto forma di compresse.

Questi antibiotici sono prescritti quando altri antibiotici sono inefficaci o se la malattia è inizialmente grave, come la polmonite negli anziani durante il trattamento ospedaliero. Sono controindicati solo in caso di intolleranza individuale, nonché nel 1 ° trimestre di gravidanza.

Stessi effetti collaterali dei farmaci di seconda generazione.

macrolidi

Questi antibiotici sono di solito usati come farmaci di seconda scelta per sinusite, bronchite, polmonite e probabilità di micoplasma o infezione da clamidia. Esistono diverse generazioni di macrolidi che hanno uno spettro d'azione simile, ma differiscono per la durata dell'effetto e le forme di applicazione..

L'eritromicina è il farmaco più noto, ben studiato ed economico in questo gruppo. È disponibile sotto forma di compresse, nonché una polvere per la preparazione di una soluzione per iniezione endovenosa. È indicato per tonsillite, legionellosi, scarlattina, sinusite, polmonite, spesso in combinazione con altri farmaci antibatterici. Utilizzato principalmente negli ospedali.

L'eritromicina è un antibiotico sicuro, è controindicata solo in caso di intolleranza individuale, epatite passata e insufficienza epatica. Possibili effetti collaterali:

  • nausea, vomito, diarrea, dolore addominale;
  • prurito ed eruzione cutanea;
  • candidosi (mughetto);
  • compromissione dell'udito temporaneo;
  • disturbi del ritmo cardiaco;
  • infiammazione di una vena nel sito di iniezione.

Per aumentare l'efficacia della terapia per la polmonite e ridurre il numero di iniezioni di farmaci, sono stati sviluppati macrolidi moderni:

  • spiramicina (Rovamicina);
  • midecamicina (compresse di Macropen);
  • roxithromycin (compresse Xitrocin, Romik, Rulid, Rulicin, Elrox, Esparoxy);
  • josamicina (compresse di Vilprafen, anche solubili);
  • claritromicina (compresse Zimbaktar, Kispar, Klabaks, Klarbakt, Claritrosin, Claricin, Klasine, Klacid (compresse e liofilizzato per preparazione di soluzione per infusione), Clerimad, Coater, Lecoklar, Romiklar, Seydon-Sanovel, SR-Claren, Fromilid;
  • azitromicina (Azivok, Azimycin, Azitral, Azitrox, Azitrus, Zetamax retard, Zi-Factor, Zitnob, Zitrolide, Zitrocin, Sumaclide, Sumamed, Sumamox, Sumatrolide Solution Tablets, Tremak-Sanovell, Hemomycin, Ecomed).

Alcuni di essi sono controindicati per i bambini di età inferiore a un anno e per le madri che allattano. Tuttavia, per altri pazienti, tali fondi sono molto convenienti, perché possono essere assunti in compresse o anche in soluzione per via orale 1-2 volte al giorno. Soprattutto in questo gruppo, spicca l'azitromicina, il corso del trattamento con il quale dura solo 3 - 5 giorni, rispetto ai 7-10 giorni di assunzione di altri farmaci per la polmonite.

I fluorochinoloni respiratori sono gli antibiotici più efficaci per la polmonite

Gli antibiotici fluorochinolonici sono molto spesso usati in medicina. È stato creato uno speciale sottogruppo di questi farmaci, particolarmente attivo contro i patogeni delle infezioni del tratto respiratorio. Questi sono fluorochinoloni respiratori:

  • levofloxacina (Ashlev, Glevo, Ivacin, Lebel, Levoximed, Levolet R, Levostar, Levotek, Levoflox, Levofloxabol, Leobag, Leflobact Forte, Lefokcin, Maklevo, Od-Levox, Remedia, Signicef, Tavanik, Tanflomed, Fleksidle, Ekolevid, Eleflox);
  • moxifloxacina (Avelox, Aquamox, Alvelon-MF, Megaflox, Moximak, Moxin, Moxispenser, Plevilox, Simoflox, Ultramox, Heinemox).

Questi antibiotici agiscono sulla maggior parte dei patogeni delle malattie bronco-polmonari. Sono disponibili in forma di pillola e per uso endovenoso. Questi farmaci sono prescritti una volta al giorno per sinusite acuta, esacerbazione di bronchite o polmonite acquisita in comunità, ma solo se altri mezzi sono inefficaci. Ciò è dovuto alla necessità di mantenere la sensibilità dei microrganismi ai potenti antibiotici, senza "sparare un cannone ai passeri".

Questi fondi sono altamente efficaci, ma l'elenco dei possibili effetti collaterali è più ampio:

  • candidosi;
  • oppressione di emopoiesi, anemia, sanguinamento;
  • eruzione cutanea e prurito;
  • aumento dei lipidi nel sangue;
  • ansia, agitazione;
  • vertigini, disturbi sensoriali, mal di testa;
  • deterioramento della vista e dell'udito;
  • disturbi del ritmo cardiaco;
  • nausea, diarrea, vomito, dolore addominale;
  • dolore ai muscoli e alle articolazioni;
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • rigonfiamento;
  • convulsioni e altri.

I fluorochinoloni respiratori non devono essere utilizzati in pazienti con intervallo Q-T prolungato su un elettrocardiogramma, poiché ciò può causare aritmie potenzialmente letali. Altre controindicazioni:

  • precedente trattamento con chinoloni che causavano danni ai tendini;
  • polso raro, mancanza di respiro, edema, precedenti aritmie con manifestazioni cliniche;
  • l'uso simultaneo di farmaci che allungano l'intervallo Q-T (questo è indicato nelle istruzioni per l'uso di tale farmaco);
  • basso livello di potassio nel sangue (vomito prolungato, diarrea, assunzione di grandi dosi di diuretici);
  • malattia epatica grave;
  • intolleranza al lattosio o glucosio-galattosio;
  • gravidanza, periodo di allattamento, bambini sotto i 18 anni;
  • intolleranza individuale.

aminoglicosidi

Gli antibiotici di questo gruppo sono usati principalmente per la polmonite nosocomiale. Questa patologia è causata da microrganismi che vivono in costante contatto con antibiotici e hanno sviluppato resistenza a molti farmaci. Gli aminoglicosidi sono farmaci abbastanza tossici, ma la loro efficacia consente di usarli in casi gravi di malattie polmonari, con ascesso polmonare ed empiema pleurico.

Vengono utilizzati i seguenti farmaci:

  • Tobramicina (Brulamicina);
  • gentamicina;
  • kanamicina (principalmente per la tubercolosi);
  • amikacin (Amikabol, Selemycin);
  • netilmicina.

Con la polmonite, vengono somministrati per via endovenosa, compresa la flebo o per via intramuscolare. Un elenco degli effetti collaterali di questi antibiotici:

  • nausea, vomito, disfunzione epatica;
  • oppressione di emopoiesi, anemia, sanguinamento;
  • compromissione della funzionalità renale, riduzione del volume delle urine, comparsa di proteine ​​ed eritrociti;
  • mal di testa, sonnolenza, squilibrio;
  • prurito ed eruzione cutanea.

Il principale pericolo quando si usano gli aminoglicosidi per trattare la polmonite è la possibilità di perdita permanente dell'udito..

  • intolleranza individuale;
  • neurite del nervo uditivo;
  • insufficienza renale;
  • gravidanza e allattamento.

Nei pazienti pediatrici, l'uso di aminoglicosidi è accettabile.

carbapenemi

Questi sono antibiotici di riserva, vengono utilizzati quando altri agenti antibatterici sono inefficaci, di solito nella polmonite acquisita in ospedale. Spesso, i carbapenemi sono usati per la polmonite nei pazienti con immunodeficienza (HIV) o altre malattie gravi. Questi includono:

  • meropenem (Dzhenem, Merexid, Meronem, Meronoxol, Meropenabol, Meropidel, Nerinam, Penemera, Propinem, Cyronem);
  • ertapenem (Inwanz);
  • doripenem (Doriprex);
  • imipenem in combinazione con inibitori della beta-lattamasi, che espande lo spettro di azione farmacologica (Aquapenem, Grimipenem, Imipenem + Cilastatina, Tienam, Tiepenem, Tsilapenem, Cilaspen).

Vengono iniettati per via endovenosa o in un muscolo. Gli effetti collaterali includono:

  • tremori muscolari, crampi, mal di testa, disturbi sensoriali, disturbi mentali;
  • diminuzione o aumento del volume delle urine, insufficienza renale;
  • nausea, vomito, diarrea, dolore alla lingua, alla gola, all'addome;
  • oppressione dell'ematopoiesi, sanguinamento;
  • gravi reazioni allergiche, fino alla sindrome di Stevens-Johnson;
  • compromissione dell'udito, ronzio nelle orecchie, percezione del gusto compromessa;
  • mancanza di respiro, pesantezza al petto, palpitazioni;
  • indolenzimento nel sito di iniezione, ispessimento della vena;
  • sudorazione, mal di schiena;
  • candidosi.

I carbapenemi sono prescritti quando altri antibiotici per la polmonite non possono aiutare il paziente. Pertanto, sono controindicati solo per i bambini di età inferiore a 3 mesi, per i pazienti con grave insufficienza renale senza emodialisi, nonché per intolleranza individuale. In altri casi, l'uso di questi farmaci è possibile sotto il controllo della funzionalità renale..