AnviMax

Istruzioni per l'uso:

Prezzi nelle farmacie online:

AnviMax è un farmaco antistaminico, antivirale, analgesico, antipiretico e angioprotettivo.

Forma e composizione del rilascio

AnviMax è disponibile nelle seguenti forme:

  • capsule di gelatina dura, misura n. 0 (due tipi): capsule P - blu, contenuto - una miscela di granuli e polvere, bianco o bianco con un'ombra rosata o cremosa, a volte con grumi; capsule P - rosso, contenuto - una miscela di granuli e polvere di bianco e giallo o giallo con una sfumatura verdastra, a volte con grumi (10 pezzi di capsule P in una striscia blister e 10 pezzi di capsule P in una bolla, in una scatola di cartone di una confezione in blister di capsule di diversi colori);
  • polvere per preparazione di una soluzione per somministrazione orale (lampone, limone, mirtillo rosso, ribes nero, limone con miele): una miscela di granuli e polvere da quasi bianca a gialla con una sfumatura verdastra, con un odore caratteristico (a seconda del tipo di polvere - lamponi, limone, mirtilli rossi, ribes nero o limone con miele), a volte si presentano singoli granuli rosa; la soluzione preparata è leggermente torbida, incolore o con una sfumatura giallastra, ha un odore caratteristico (a seconda del tipo di polvere), possono essere presenti particelle gialle non sciolte (5 g ciascuna in bustine termosaldabili, in una scatola di cartone 3, 6, 12 o 24 bustine).

Composizione di 1 capsula P:

  • principio attivo: paracetamolo - 360 mg;
  • componenti ausiliari: biossido di silicio colloidale, polisorbato 80, lattosio monoidrato, amido pregelatinizzato, magnesio stearato;
  • composizione del guscio della capsula: gelatina, biossido di titanio, blu brillante o blu brevettato.

Composizione di 1 capsula R:

  • ingredienti attivi: acido ascorbico - 300 mg, rimantadina cloridrato - 50 mg, gluconato di calcio monoidrato - 100 mg, loratadina - 3 mg, rutoside - 20 mg;
  • componenti ausiliari: magnesio stearato, fecola di patate;
  • composizione del guscio della capsula: gelatina, biossido di titanio, colorante cremisi, ossido giallo colorante ferro, ossido rosso colorante ferro.

Composizione di 1 bustina di polvere:

  • ingredienti attivi: acido ascorbico - 300 mg, paracetamolo - 360 mg, rimantadina cloridrato - 50 mg, gluconato di calcio monoidrato - 100 mg, loratadina - 3 mg, rutoside - 20 mg;
  • componenti ausiliari: biossido di silicio colloidale, aspartame, lattosio monoidrato, ipromellosa, aroma (a seconda del tipo di polvere - lampone, limone, mirtillo, ribes nero o limone con miele).

Indicazioni per l'uso

  • terapia sintomatica di ARVI, influenza e altri raffreddori, che sono accompagnati da mal di testa, febbre, brividi e dolore muscolare (nei pazienti adulti);
  • terapia etiotropica per influenza di tipo A.

Controindicazioni

  • diatesi emorragica;
  • insufficienza renale;
  • nephrourolithiasis;
  • fegato acuto e / o malattie renali (epatite acuta, pielonefrite acuta, glomerulonefrite acuta);
  • esacerbazione di fegato cronico e / o malattie renali;
  • sanguinamento gastrointestinale;
  • ipertensione portale;
  • emofilia;
  • sarcoidosi;
  • esacerbazione di lesioni erosive e ulcerative del tratto gastrointestinale;
  • avitaminosi K;
  • ipercalciuria grave, ipercalcemia;
  • ipoprotrombinemia;
  • alcolismo cronico;
  • fenilchetonuria (per AnviMax in polvere);
  • malattia della tiroide;
  • deficit di lattasi, sindrome da malassorbimento di glucosio-galattosio;
  • uso simultaneo di glicosidi cardiaci;
  • bambini e adolescenti di età inferiore ai 18 anni;
  • periodo di gravidanza e allattamento;
  • ipersensibilità ai componenti del farmaco (uno o più).

Relativo (AnviMax è usato con cautela):

  • diabete;
  • malattia urolitiasi;
  • disturbi elettrolitici;
  • Nefrourolitiasi del calcio (storia)
  • diarrea;
  • ipercalciuria;
  • iperossaluria;
  • disidratazione;
  • anemia sideroblastica;
  • emocromatosi;
  • talassemia;
  • carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi;
  • aterosclerosi cerebrale;
  • epilessia.

I pazienti anziani con ipertensione arteriosa devono usare AnviMax con cautela..

Metodo di somministrazione e dosaggio

capsule
Le capsule AnviMax vengono assunte per via orale dopo i pasti con acqua. Una singola dose per pazienti adulti è 1 capsula P e 1 capsula R. Molteplicità d'uso - 2-3 volte al giorno.

Polvere per preparazione di soluzione
AnviMax viene assunto per via orale in polvere, dopo aver sciolto il contenuto di una bustina in ½ tazza di acqua bollita calda. Il farmaco deve essere usato immediatamente dopo la preparazione della soluzione. Dose singola - 1 bustina, frequenza di applicazione - 2-3 volte al giorno.

La durata del trattamento è di 3-5 giorni. Se la condizione non migliora, è necessario interrompere l'assunzione del farmaco e consultare un medico. Non utilizzare AnviMax per più di 5 giorni.

Effetti collaterali

  • apparato digerente: dispepsia, mancanza di appetito, danni alla mucosa del duodeno e dello stomaco, secchezza della mucosa orale, diarrea, flatulenza;
  • sistema nervoso centrale: tremore, mal di testa, ipereccitabilità, arrossamento, vertigini, sonnolenza, ipercinesia;
  • sistema endocrino: glucosuria, iperglicemia;
  • sistema ematopoietico: cambiamenti nell'emocromo;
  • sistema urinario: pollakiuria moderata;
  • reazioni allergiche: prurito, eruzione cutanea, orticaria.

In caso di aggravamento di questi effetti collaterali o comparsa di altre reazioni indesiderate, è necessario informare il medico al riguardo..

istruzioni speciali

L'uso di AnviMax non è raccomandato in presenza di tumori metastatici.

I pazienti con dipendenza da alcol dovrebbero consultare uno specialista prima del trattamento, poiché il paracetamolo può avere un effetto dannoso sul fegato.

Durante la terapia con AnviMax, è necessario guidare un'auto in modo particolarmente attento e svolgere altri lavori che richiedono alta concentrazione e una reazione rapida.

Interazioni farmacologiche

Con l'uso simultaneo di paracetamolo con farmaci uricosurici, la loro efficacia diminuisce. Alte dosi di paracetamolo aumentano l'effetto degli anticoagulanti. La metoclopramide può aumentare la velocità di assorbimento del paracetamolo. I barbiturici (con uso a lungo termine) riducono l'efficacia del paracetamolo. L'etanolo, i farmaci epatotossici, la rifampicina, gli antidepressivi triciclici, la fenitoina, il fenilbutazone e i barbiturici aumentano il rischio di grave intossicazione, anche con un leggero sovradosaggio di paracetamolo. Gli inibitori dell'ossidazione microsomiale riducono la probabilità di effetti epatotossici.

L'acido ascorbico migliora l'assorbimento dei preparati di ferro nell'intestino, aumenta la concentrazione di benzilpenicillina nel sangue, se usato contemporaneamente a sulfonamidi e salicilati a breve durata d'azione, aumenta la probabilità di cristalluria, aumenta l'escrezione di farmaci con una reazione alcalina e rallenta l'escrezione di acidi, se assunti contemporaneamente con deferossamina può aumentare l'escrezione il ferro, riduce l'effetto cronotropico dell'isoprenalina, riduce la concentrazione di contraccettivi orali nel sangue, aumenta la clearance dell'etanolo (esso, a sua volta, riduce la concentrazione di acido ascorbico nel corpo), riduce il riassorbimento tubulare di antidepressivi triciclici e anfetamina, riduce l'effetto terapeutico dei neurolettici, che sono derivati ​​della fenolzia. Se usato contemporaneamente a primidone e barbiturici, aumenta la sua escrezione nelle urine.

La rimantadina, se assunta insieme alla caffeina, aumenta il suo effetto afrodisiaco.

La concentrazione di loratadina nel sangue aumenta con l'uso simultaneo con inibitori di CYP3A4 e CYP2D6.

Analoghi

Termini e condizioni di conservazione

Conservare in luogo asciutto, al riparo dalla luce, a una temperatura non superiore a 25 ° C. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Periodo di validità - 2 anni.

Indicazioni per l'uso e istruzioni per il farmaco Anvimax

I raffreddori e le malattie virali sono comuni, soprattutto in autunno e in inverno. Sono accompagnati da disagio, debolezza e riducono le prestazioni. L'industria farmaceutica offre il farmaco Anvimax: le istruzioni per il suo uso informano il consumatore che i componenti attivi del farmaco sono efficaci nel trattamento dell'influenza e delle infezioni respiratorie acute.

Che cos'è Anvimax

Anvimax ha guadagnato popolarità tra i malati grazie alla sua capacità di eliminare allo stesso tempo:

  1. La causa della malattia, poiché ha un effetto dannoso sull'agente causale dell'infezione e aumenta l'immunità del corpo.
  2. Sintomi che accompagnano la malattia. Grazie a questa proprietà, dopo aver usato il farmaco, si verifica un significativo miglioramento del benessere del paziente..

Composizione

L'ampio spettro di azione del farmaco è spiegato dal gran numero di sostanze attive che fanno parte del farmaco:

  1. Paracetamolo. Ha la capacità di ridurre l'eccitabilità dei centri di termoregolazione e dolore, abbassando così la temperatura corporea del paziente, ottenendo un effetto analgesico.
  2. Vitamina C. Promuove il miglioramento del metabolismo del carbonio; normalizzazione della coagulazione del sangue e permeabilità delle pareti dei piccoli capillari. La sostanza funge da fonte di rifornimento di vitamina C da parte del corpo, aiuta ad aumentare l'immunità.
  3. Gluconato di calcio. È una fonte di ioni calcio, che penetrano nelle pareti dei vasi sanguigni e ne migliorano la struttura - riducono la maggiore fragilità e permeabilità delle pareti capillari caratteristiche del raffreddore, prevengono lo sviluppo di processi infiammatori, la formazione di edema. La sostanza ha proprietà anti-allergeniche.
  4. Rimantadina. Blocca la capacità del virus dell'influenza A di danneggiare la membrana cellulare e penetrare nella cellula, impedendone la riproduzione. In caso di influenza B, la sostanza aiuta ad eliminare le tossine del virus. Promuove la produzione corporea di interferone alfa e gamma.
  5. Loratadin. Recettori dei blocchi responsabili della produzione di istamina. La sospensione della sintesi ormonale aiuta a prevenire la formazione di edema dei tessuti interessati, lo sviluppo dell'infiammazione.
  6. Rutoside. Protegge le pareti dei vasi sanguigni da danni, impedisce l'adesione dei globuli rossi, aumenta il grado della loro deformazione, facilitando il deflusso di sangue dalle aree interessate. Questi processi aiutano a prevenire la formazione di edema e iperemia..

Modulo per il rilascio

Nella catena di farmacie, è possibile acquistare Anvimax senza prescrizione medica. Al consumatore vengono offerte due forme di rilascio di farmaci:

In apparenza, la polvere di Anvimax è una miscela di piccole particelle e granuli di colore giallo con una tinta verdastra, a volte si trovano granuli rosa. Ha un sapore e un odore di mirtillo, lampone, limone o ribes. Quando la polvere viene sciolta in acqua, si forma una soluzione gialla quasi trasparente, leggermente torbida con un leggero precipitato. Una singola dose di polvere è contenuta in una bustina ermetica, confezionata in 3,6,12 o 24 pezzi in un cartone esterno comune.

La composizione della polvere di una bustina di Anvimax è costituita dai principi attivi sopra elencati, nonché da sostanze ausiliarie:

  • ipromellosa;
  • lattosio monoidrato;
  • aspartame;
  • biossido di silicio;
  • aroma alimentare.

Le capsule Anvimax vengono consegnate alle farmacie in imballaggi di cartone. All'interno della scatola sono presenti due blister contenenti 10 capsule di colore rosso e blu. La capsula rossa contiene: acido ascorbico, gluconato di calcio, rutoside, loratadina, rimantadina. Degli eccipienti presenti nella polvere sono presenti amido e magnesio stearato. Il guscio esterno di entrambe le capsule è composto da gelatina.

La composizione chimica del contenuto della capsula blu comprende il principio attivo paracetamolo e componenti aggiuntivi:

  • amido;
  • silice;
  • lattosio monoidrato;
  • stearato di magnesio;
  • polisorbato.

effetto farmacologico

A causa della presenza di sei sostanze attive nella composizione del farmaco, il farmaco ha un effetto combinato, con il suo aiuto è possibile eseguire una complessa terapia di raffreddori virali. La polvere fredda di Anvimax ha le seguenti proprietà farmacologiche:

  • antipiretico;
  • antidolorifici;
  • antivirale;
  • interferonogenic;
  • antistaminico;
  • angioprotective.

Da quello che Anvimax

La capacità del principio attivo del farmaco di sopprimere l'attività e prevenire la moltiplicazione del virus viene utilizzata nel trattamento conservativo dell'influenza A. Il farmaco viene utilizzato come prodotto per il trattamento sintomatico con:

  • raffreddori;
  • infezioni virali respiratorie acute;
  • mialgia;
  • altre patologie per eliminare febbre, mal di testa, brividi;

Istruzioni per l'uso

Quando prescrivono un farmaco, i medici tengono conto dei seguenti punti:

  1. Il paracetamolo viene rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale, dopo mezz'ora si osserva la sua massima concentrazione nel plasma; metabolizzato nel fegato ed escreto dai reni. A causa di una riduzione della clearance di una sostanza negli anziani, può verificarsi intossicazione del corpo.
  2. L'acido ascorbico viene assorbito dal digiuno, si lega alle proteine ​​plasmatiche, penetra nelle piastrine e nei leucociti, si accumula nelle ghiandole, nel fegato, nella lente dell'occhio. Può penetrare nella barriera placentare e influenzare il feto. Metabolizzato nel fegato, escreto dai reni, dall'intestino, attraverso le ghiandole sudoripare.
  3. Il gluconato di calcio viene anche assorbito nel digiuno ed escreto dall'intestino (80 percento) e dai reni. Il processo di assorbimento viene accelerato in caso di mancanza di calcio nel sistema circolatorio..
  4. Rutozide e rimantadina vengono assorbiti lentamente nel tratto digestivo, l'accumulo di rimantadina può avere effetti tossici.

Si consiglia di assumere il farmaco per 3 giorni, la durata massima consentita del periodo di utilizzo di Anvimax può essere di 5 giorni. In assenza di risultati visibili per 3 giorni, il paziente deve consultare un medico per prescrivere un nuovo ciclo di trattamento con un altro farmaco. Devi usare il farmaco dopo aver mangiato.

Polvere

Anvimax in polvere deve essere sciolto prima di assumere. Per preparare la soluzione, è necessario bollire mezzo bicchiere d'acqua e raffreddare a 40 gradi, versare il contenuto di una confezione (una singola dose del farmaco) e mescolare accuratamente. Prendi il farmaco solo dopo i pasti 2-3 volte al giorno fino a quando i sintomi della malattia scompaiono, ma non più di 5 giorni.

capsule

Per ottenere un effetto terapeutico, è necessario utilizzare le capsule blu e rosse contemporaneamente: il dosaggio di Anvimax per una dose è costituito da due capsule di diversi colori. Il farmaco deve essere assunto con acqua, assunto dopo i pasti non più di tre volte al giorno. La durata del trattamento con le capsule di Anvimax non deve superare i 5 giorni. Per evitare il sovradosaggio, è necessaria una stretta osservanza della prescrizione del medico.

Anvimax

AnviMax è il primo farmaco di fabbricazione russa ad avere effetti antinfiammatori, antipiretici, interferonogenici, angioprotettivi, analgesici e antistaminici..

Pertanto, la terapia con questo farmaco è complessa, anche se solo una posizione è inclusa nello schema di risanamento conservativo, e quindi l'attenzione dovrebbe essere prestata ai meccanismi di azione di ciascun componente separatamente..

In questo articolo, considereremo perché i medici prescrivono Anvimax, comprese le istruzioni per l'uso, analoghi e prezzi di questo farmaco nelle farmacie. I veri RECENSIONI delle persone che hanno già usato Anvimax possono essere trovati nei commenti.

Composizione e forma di rilascio

Il farmaco viene prodotto sotto forma di una miscela di granuli e polvere dal colore bianco al verde giallastro. La polvere ha un odore caratteristico (limone, mirtillo, limone con miele, ribes, lampone). La soluzione finita deve essere torbida.

La polvere orale (il dosaggio di sostanze biologicamente attive è calcolato per 1 bustina monouso) è costituito da componenti come:

  • paracetamolo - 360 mg;
  • acido ascorbico - 300 mg;
  • gluconato di calcio monoidrato - 100 mg;
  • rimantadina cloridrato - 50 mg;
  • rutoside triidrato - 20 mg;
  • loratadina - 3 mg.

Gruppo clinico e farmacologico: farmaco per terapia etiotropica e sintomatica delle infezioni virali respiratorie.

Indicazioni per l'uso di Anvimax

AnviMax appartiene a un gruppo che elimina le manifestazioni virali in breve tempo e si è anche dimostrato molto bene nel trattamento di condizioni come:

Utilizzato anche per condizioni che sono accompagnate da febbre, brividi e mal di testa.

Proprietà farmacologiche

La composizione di Anvimax si distingue per un complesso ben scelto di componenti:

  1. Il paracetamolo, che fa parte del farmaco, ha un effetto antipiretico e ha anche un effetto analgesico.
  2. Rimantadina è un principio attivo con effetti antivirali e antinfiammatori. Combatte efficacemente il virus dell'influenza A bloccando la sua capacità di entrare nelle cellule del corpo. La rimantadina induce rapidamente la produzione di interferoni, che alleviano i sintomi delle infezioni respiratorie. Con il virus dell'influenza B, ha un effetto anti-tossico. Dopo somministrazione orale, la rimantadina viene completamente assorbita nell'intestino, ma l'assorbimento è lento. Fino al 40% del principio attivo si lega alle proteine ​​plasmatiche.
  3. La loratadina è una sostanza con azione antistaminica (antiallergica). Funziona come un bloccante dei recettori dell'istamina, previene il rilascio di istamina e l'edema tissutale associato. La sostanza è caratterizzata da un completo e rapido assorbimento nel tratto gastrointestinale, mentre il legame con le proteine ​​del sangue raggiunge il 97%. Metabolizzato nel fegato, escreto dal corpo dai reni e con la bile.
    Rutozid appartiene al gruppo degli angioprotettori. Riduce la permeabilità capillare, l'infiammazione e il gonfiore, rinforza le pareti dei vasi sanguigni.
  4. Il gluconato di calcio è una fonte di ioni calcio, previene i processi emorragici (derivanti da infezioni virali respiratorie acute e influenza), poiché influenza la fragilità e la permeabilità dei vasi sanguigni. Inoltre, il gluconato di calcio ha un effetto antiallergico..
  5. L'acido ascorbico partecipa ai processi redox, favorisce l'instaurazione della penetrazione capillare, la coagulazione del sangue e accelera anche la rigenerazione dei tessuti. Inoltre, questo componente ha un effetto positivo sullo sviluppo delle risposte immunitarie, prevenendo la carenza di vitamina C..

Istruzioni per l'uso

Secondo le istruzioni per l'uso, il contenuto di 1 bustina di Anvimax deve essere sciolto in mezzo bicchiere di acqua calda bollita e bevuto immediatamente dopo lo scioglimento. Mescoli la soluzione prima dell'uso..

  • Agli adulti viene prescritta per via orale 1 bustina 2-3 volte / giorno dopo i pasti per 3-5 giorni (non più di 5 giorni) fino alla scomparsa dei sintomi della malattia.

Se non vi è alcun miglioramento nella salute, il farmaco deve essere sospeso e consultare un medico..

Controindicazioni

Non è possibile utilizzare il farmaco in questi casi:

  • sarcoidosi;
  • avitaminosi K;
  • ipertensione portale;
  • diatesi emorragica;
  • insufficienza renale;
  • nephrourolithiasis;
  • emofilia;
  • ipoprotrombinemia;
  • alcolismo cronico;
  • ipercalciuria grave, ipercalcemia;
  • fenilchetonuria (per AnviMax in polvere);
  • malattia della tiroide;
  • periodo di gravidanza e allattamento;
  • esacerbazione di fegato cronico e / o malattie renali;
  • sanguinamento gastrointestinale;
  • deficit di lattasi, sindrome da malassorbimento di glucosio-galattosio;
  • uso simultaneo di glicosidi cardiaci;
  • bambini e adolescenti di età inferiore ai 18 anni;
  • esacerbazione di lesioni erosive e ulcerative del tratto gastrointestinale;
  • ipersensibilità ai componenti del farmaco (uno o più);
  • fegato acuto e / o malattie renali (epatite acuta, pielonefrite acuta, glomerulonefrite acuta).

Effetti collaterali

Il trattamento conservativo con AnviMax può causare tali conseguenze indesiderabili:

  • sistema urinario: pollakiuria moderata;
  • organi ematopoietici: cambiamenti nei parametri del sangue (è richiesto il controllo);
  • reazioni allergiche: orticaria, eruzione cutanea, prurito;
  • sistema nervoso centrale: arrossamento del viso, ipereccitabilità, sonnolenza, vertigini, tremori, mal di testa, ipercinesia;
  • apparato digerente: mancanza di appetito, secchezza della mucosa orale, danni alla mucosa del duodeno e dello stomaco, flatulenza, dispepsia, diarrea;
  • sistema endocrino: glucosuria, iperglicemia (soppressione dell'attività dell'apparato insulare del pancreas).

Se AnviMax viene assunto in un dosaggio superiore alla norma terapeutica quotidiana, i primi sintomi si osservano nelle prime 24 ore dopo l'assunzione del farmaco: nausea, vomito, diarrea, pallore della pelle, dolore allo stomaco; aritmia, tachicardia, mal di testa, acidosi, esacerbazione di malattie croniche esistenti. I sintomi della disfunzione epatica possono comparire dopo 48 ore.

Il sovradosaggio grave di AnviMax può portare a insufficienza epatica acuta, coma. Il trattamento per overdose viene effettuato con l'introduzione di acetilcisteina e metionina. Viene eseguita la lavanda gastrica e viene prescritto un trattamento sintomatico.

Analoghi di Anvimax

Anvimax non ha analoghi strutturali in termini di sostanza attiva. Il farmaco è unico per la combinazione di ingredienti attivi.

Tuttavia, Anvimax ha molti medicinali che sono simili ad esso in termini di indicazioni per l'uso e l'azione del piano farmacologico, ma ognuno di essi contiene un diverso principio attivo nella sua composizione. Eccone alcuni:

  • Engystol sotto forma di compresse;
  • Pillole per tallone influenzale;
  • Grippferon sotto forma di gocce nasali;
  • Sciroppo Bioaron C per bambini;
  • Compressa effervescente antigrippina;
  • Interferone sotto forma di sostanza secca in fiale per la preparazione di una soluzione nasale;
  • Teraflu sotto forma di polvere per la preparazione di una soluzione per una singola somministrazione orale.

Attenzione: l'uso di analoghi deve essere concordato con il medico curante.

Prezzo medio per ANVIMAX, polvere nelle farmacie (Mosca) 135 rubli.

Condizioni di erogazione dalle farmacie

Il farmaco è approvato per l'uso come mezzo di OTC.

Anvimax: istruzioni per l'uso

Anvimax è il primo farmaco russo che combina il complesso trattamento di ARVI e influenza. Anvimax ha un effetto antivirale e sintomatico, che consente di combattere contemporaneamente la causa di influenza, raffreddore e i loro sintomi.

Forma e composizione del rilascio

Il farmaco viene prodotto sotto forma di una miscela di granuli e polvere dal colore bianco al verde giallastro. La polvere ha un odore caratteristico (limone, mirtillo, limone con miele, ribes, lampone). La soluzione finita deve essere torbida.

1 bustina contiene 360 ​​mg di paracetamolo, 300 mg di acido ascorbico, 100 mg di gluconato di calcio monoidrato, 50 mg di rimantadina cloridrato, 20 mg di rutoside triidrato, 3 mg di loratadina.

Come sostanze ausiliarie utilizzate aspartame, biossido di silicio colloidale, ipromellosa, lattosio, aroma.

Proprietà farmacologiche

Come farmaco combinato, Anvimax ha una serie di effetti farmacologici.

Il paracetamolo presenta effetti antipiretici e analgesici.

L'acido ascorbico migliora la coagulabilità del sangue, rafforza le pareti dei capillari, migliora la permeabilità vascolare, partecipa al riempimento della carenza di vitamina C.

Il gluconato di calcio è una fonte di ioni calcio, previene i processi emorragici (derivanti da infezioni virali respiratorie acute e influenza), poiché influenza la fragilità e la permeabilità dei vasi sanguigni. Inoltre, il gluconato di calcio ha un effetto antiallergico..

Rimantadina ha attività antivirale contro il virus dell'influenza A..

Rutozid appartiene al gruppo degli angioprotettori. Riduce la permeabilità capillare, l'infiammazione e il gonfiore, rinforza le pareti dei vasi sanguigni.

La loratadina appartiene al gruppo di antistaminici che prevengono lo sviluppo dell'edema tissutale.

Indicazioni per l'uso

  • trattamento dell'influenza A;
  • trattamento di ARVI e sintomi influenzali accompagnati da febbre alta, mal di testa, brividi, dolore muscolare.

Dosaggio

Anvimax è prescritto per gli adulti 1 bustina 2-3 volte al giorno. Il medicinale deve essere assunto dopo i pasti. Il corso del trattamento non deve superare i 5 giorni fino al completo recupero.

In caso di deterioramento della salute, il farmaco deve essere annullato e consultare un medico.

Per preparare il farmaco, sciogliere 1 bustina in 100-150 ml di acqua bollita calda, mescolare accuratamente e bere immediatamente.

Controindicazioni

Sanguinamento gastrointestinale; esacerbazione di erosione o ulcere gastrointestinali; diatesi emorragica; emofilia; ipertensione portale; ipoprotrombinemia; insufficienza renale; carenza di vitamina K; fegato e malattia renale acuta o cronica; malattia della tiroide; ipercalcemia e ipercalciuria; alcolismo cronico; sarcoidosi; nephrourolithiasis; intolleranza al lattosio; prendendo glicosidi cardiaci; gravidanza; fenilchetonuria; minori di 18 anni; allattamento; ipersensibilità a qualsiasi componente del farmaco.

Utilizzare negli anziani

Rimantadina, che fa parte del farmaco, è in grado di provocare un ictus emorragico. Pertanto, deve essere usato con cautela nei pazienti anziani con ipertensione..

Effetti collaterali

Dal lato del sistema nervoso centrale: tremore, sonnolenza, aumento dell'eccitabilità, vertigini, ipercinesia, mal di testa.

Dal tratto gastrointestinale: dispepsia, diarrea, flatulenza, mancanza di appetito, secchezza della mucosa in bocca, danni alle mucose dello stomaco e del duodeno.

Dal sistema urinario: pollakiuria moderata.

Dal sistema endocrino: ridotta funzione pancreatica (glucosuria, iperglicemia).

Da parte degli organi ematopoietici: emocromo alterato.

Reazioni allergiche: orticaria, prurito, eruzione cutanea.

Overdose

Se il farmaco viene assunto in un dosaggio superiore alla norma terapeutica quotidiana, i primi sintomi si osservano nelle prime 24 ore dopo l'assunzione del farmaco:

  • nausea, vomito, diarrea, pallore della pelle, dolore allo stomaco;
  • aritmia, tachicardia, mal di testa, acidosi, esacerbazione di malattie croniche esistenti.

Dopo 48 ore possono comparire sintomi di disfunzione epatica. Il sovradosaggio grave può portare a insufficienza epatica acuta, coma.

Il trattamento per overdose viene effettuato con l'introduzione di acetilcisteina e metionina. Viene eseguita la lavanda gastrica e viene prescritto un trattamento sintomatico.

Interazioni farmacologiche

L'uso di farmaci epatotossici o etanolo, anche con una piccola dose eccessiva di paracetamolo, può portare allo sviluppo di gravi intossicazioni.

La somministrazione congiunta di farmaci uricosurici riduce l'efficacia del paracetamolo.

L'uso a lungo termine di barbiturici riduce l'efficacia del paracetamolo.

La rimantadina aumenta l'effetto corroborante della caffeina.

L'acido ascorbico accelera l'assorbimento dei preparati di ferro, riduce la quantità di contraccettivi orali nel sangue, riduce l'efficacia dei farmaci antipsicotici.

istruzioni speciali

Non è raccomandato l'uso di Anvimax in presenza di tumori metastatici.

Il paracetamolo ha un effetto dannoso sul fegato, quindi i pazienti che abusano di alcol dovrebbero consultare prima il proprio medico.

Durante il trattamento, è necessario prestare attenzione durante la guida di veicoli, nonché eseguire lavori che richiedono reazioni rapide e maggiore concentrazione.

Condizioni di archiviazione

Si consiglia di conservare il farmaco a una temperatura di 25 ° C, in un luogo asciutto fuori dalla portata dei bambini..

Gli analoghi di Anvimax

Anvimax non ha analoghi strutturali in termini di sostanza attiva..

Analoghi nel gruppo farmacologico: Aquatsitramon, Alka Seltzer, Analgin, Antigrippin, Aspirin, Bral, Brustan, Vicks Active Symptomax, Voltaren Akti, Hydrovit, Girel, Ibuklin, Influnet, Ketonal, Coldrex MaxGrippin, Nalginte, Nalgrippin Paracetamolo, Piralgin, Raffreddore, Revalgin, Rinzasip, Rinikold, Sedal M, Spazgan, Strimol plus, Tempalgin, Teraflu, Upsarin UPSA, Febricet, Fervex, Fervex per bambini, Hairumat, Efferalgan.

Prezzo per Anvimax

AnviMax polvere per soluzione orale, 3 pezzi - da 104 rubli.

AnviMax ® (AnviMax) istruzioni per l'uso

Titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio:

Prodotto da:

Contatti per richieste:

Forme di dosaggio

reg. No: LP-001747 del 02.07.12 - Data di ri-registrazione a tempo indeterminato: 05.07.18
AnviMax ®
reg. No: LP-001747 del 02.07.12 - Data di ri-registrazione a tempo indeterminato: 05.07.18
reg. No: LP-001747 del 02.07.12 - Data di ri-registrazione a tempo indeterminato: 05.07.18
reg. No: LP-001747 del 02.07.12 - Data di ri-registrazione a tempo indeterminato: 05.07.18
reg. No: LP-001747 del 02.07.12 - Data di ri-registrazione a tempo indeterminato: 05.07.18
reg. No: LP-004421 del 08.16.17 - Attuale
reg. No: LP-004421 del 08.16.17 - Attuale
reg. No: LP-001965 del 09.01.13 - Data di ri-registrazione indefinita: 20.12.18

Modulo di rilascio, confezione e composizione di AnviMax ®

Un set di capsule di due tipi.

Capsule P gelatinose dure, misura n. 0, blu; il contenuto delle capsule è una miscela di polvere e granuli di bianco o bianco con una tonalità cremosa o rosata, sono ammessi grumi, che si disintegrano quando vengono premuti (10 pezzi in una confezione).

1 caps.
paracetamolo360 mg

Eccipienti: amido pregelatinizzato - 9 mg, biossido di silicio colloidale - 3 mg, lattosio monoidrato - 1,2 mg, magnesio stearato - 3,8 mg, polisorbato 80-3 mg.

Composizione di una capsula di gelatina dura: gelatina - 94.795 mg, colorante blu brevettato (E131) o colorante blu brillante (E133) - 0,265 mg, biossido di titanio (E171) - 1,94 mg.

Capsule P gelatinose dure, misura n. 0, rosse; il contenuto delle capsule è una miscela di polvere e granuli dal giallo al giallo con una sfumatura verdastra e bianca, sono ammessi grumi, che si disintegrano quando vengono premuti (10 pezzi in una confezione).

1 caps.
vitamina C300 mg
gluconato di calcio monoidrato100 mg
rimantadina cloridrato50 mg
rutoside (forma triidrata)20 mg
loratadina3 mg

Eccipienti: fecola di patate - 2,2 mg, magnesio stearato - 4,8 mg.

Composizione di una capsula di gelatina dura: gelatina - 94,064 mg, ossido giallo colorante ferro (E172) - 0,97 mg, ossido rosso colorante ferro (E172) - 0,485 mg, colorante cremisi [Ponso 4R] (E124) - 0,511 mg, biossido di titanio (E171) - 0,97 mg.

20 pezzi (10 tappi. P blu e 10 tappi. P rosso) - confezioni cellulari sagomate (2) - confezioni di cartone.

Compresse effervescenti [con gusto e aroma di mirtillo rosso, con gusto e aroma di lamponi] dal rosa chiaro al rosa scuro di colore con macchie più chiare e scure, rotonde, piatte cilindriche, con superficie ruvida, smussate, con un odore caratteristico; sono ammesse macchie di colore giallo-verdastro; igroscopico.

1 etichetta.
paracetamolo360 mg
vitamina C300 mg
gluconato di calcio monoidrato100 mg
rimantadina cloridrato50 mg
rutoside (forma triidrata)20 mg
loratadina3 mg

Eccipienti: acido citrico - 716 mg, bicarbonato di sodio - 584 mg, sorbitolo - 97,85 mg, macrogol (polietilenglicole 6000) - 75 mg, isoleucina - 75 mg, aroma di mirtillo o lampone (polvere aromatizzante alimentare "Cranberry 924" o "Raspberry 909 ") - 75 mg, acesulfame di potassio - 20 mg, aspartame - 20 mg, povidone (povidone K30) - 3,75 mg, colorante rosso di barbabietola (E162) - 0,4 mg.

10 pezzi. - tubi di polipropilene (1) - confezioni di cartone.

Polvere per preparazione di soluzione orale [mirtillo, limone, limone con miele, lampone, ribes nero] sotto forma di una miscela di polvere e granuli da quasi bianco a giallo con una sfumatura verdastra, con un odore caratteristico (mirtillo o limone, o limone con miele, o lamponi o ribes nero); è consentita la presenza di singoli granuli rosa; la soluzione preparata è incolore o con una sfumatura giallastra, leggermente torbida, con un odore caratteristico (mirtillo rosso o limone, o limone con miele, lampone o ribes nero); è consentita la presenza di particelle gialle non sciolte.

1 confezione.
paracetamolo360 mg
vitamina C300 mg
gluconato di calcio monoidrato100 mg
rimantadina cloridrato50 mg
rutoside (forma triidrata)20 mg
loratadina3 mg

Eccipienti: aspartame - 30 mg, ipromellosa - 10 mg, biossido di silicio colloidale - 20 mg, lattosio monoidrato - 4086 mg, aroma (mirtillo rosso o limone, o limone e miele, o lampone o ribes) - 21 mg.

5 g - bustine termosaldabili (3) - confezioni di cartone.
5 g - bustine termosaldabili (6) - confezioni di cartone.
5 g - bustine termosaldabili (12) - confezioni di cartone.
5 g - bustine termosaldabili (24) - confezioni di cartone.

effetto farmacologico

Farmaco combinato, ha effetti antivirali, interferonogenici, antipiretici, analgesici, antistaminici e angioprotettivi.

Il paracetamolo ha effetti analgesici e antipiretici.

L'acido ascorbico è coinvolto nella regolazione dei processi redox, contribuisce alla normale permeabilità capillare, alla coagulazione del sangue, alla rigenerazione dei tessuti, svolge un ruolo positivo nello sviluppo delle reazioni immunitarie dell'organismo, ripristina la carenza di vitamina C.

Il gluconato di calcio, come fonte di ioni calcio, impedisce lo sviluppo di una maggiore permeabilità e fragilità dei vasi sanguigni, causando processi emorragici nell'influenza e nell'ARVI, ha un effetto antiallergico (il meccanismo non è chiaro).

La rimantadina ha attività antivirale contro il virus dell'influenza A. Bloccando i canali М 2 del virus dell'influenza A, interrompe la sua capacità di entrare nelle cellule e rilasciare ribonucleoproteina, inibendo così lo stadio più importante della replicazione virale. Induce la produzione di interferoni alfa e gamma. Nell'influenza causata dal virus B, la rimantadina ha un effetto antitossico.

Il rutoside è un agente angioprotettivo. Riduce la permeabilità capillare, il gonfiore e l'infiammazione, rafforza la parete vascolare. Inibisce l'aggregazione e aumenta il grado di deformazione degli eritrociti.

La loratadina - un bloccante dei recettori dell'istamina H 1, previene lo sviluppo di edema tissutale associato al rilascio di istamina.

farmacocinetica

Assorbimento e distribuzione

L'assorbimento è alto. Secondo i risultati degli studi clinici, sono stati stabiliti i seguenti parametri farmacocinetici del paracetamolo: quando si usano le capsule, la Cmax del paracetamolo nel plasma sanguigno viene raggiunta dopo 1,20 ± 0,72 ore ed è 5,01 ± 1,70 μg / ml, quando si usa polvere - dopo 0,7 ± 0,39 ore ed è 4,79 ± 1,81 μg / ml.

Legame proteico al plasma - 15%. Penetra nel BBB.

Metabolismo ed escrezione

È metabolizzato nel fegato da tre vie principali: coniugazione con glucuronidi, coniugazione con solfati, ossidazione da enzimi epatici microsomiali. In quest'ultimo caso, si formano metaboliti intermedi tossici, che vengono successivamente coniugati con glutatione e quindi con cisteina e acido mercaptico. I principali isoenzimi del citocromo P450 per questa via metabolica sono gli isoenzimi CYP2E1 (principalmente), CYP1A2 e CYP3A4 (ruolo secondario). Quando il glutatione è carente, questi metaboliti possono causare danni e necrosi degli epatociti. Ulteriori vie metaboliche sono l'idrossilazione al 3-idrossiparacetamolo e la metossilazione al 3-metossiparacetamolo, che sono successivamente coniugate con glucuronidi o solfati. Negli adulti predomina la glucuronidazione. I metaboliti del paracetamolo coniugati (glucuronidi, solfati e coniugati con glutatione) hanno una bassa attività farmacologica (incluso tossico).

Viene escreto dai reni sotto forma di metaboliti, principalmente coniugati, solo il 3% invariato. Secondo i risultati degli studi clinici, T 1/2 di paracetamolo è di 3,04 ± 1,01 ore quando si assume il farmaco in capsule, 2,73 ± 0,76 ore quando si assume il farmaco in polvere.

Farmacocinetica in situazioni cliniche speciali

Nei pazienti anziani, la clearance del farmaco diminuisce e aumenta di T 1/2.

Assorbimento e distribuzione

Assorbito dal tratto gastrointestinale (principalmente nel digiuno). Malattie del tratto gastrointestinale (ulcera peptica e ulcera duodenale, costipazione o diarrea, invasione elmintica, giardiasi), uso di succhi di frutta e verdura freschi, bevande alcaline riducono l'assorbimento di acido ascorbico nell'intestino. La concentrazione di acido ascorbico nel plasma è normalmente di circa 10-20 μg / ml. Tempo per raggiungere C max nel plasma sanguigno dopo somministrazione orale - 4 ore.

Legame proteico al plasma - 25%. Penetra facilmente nei leucociti, nelle piastrine e quindi in tutti i tessuti; la massima concentrazione si raggiunge negli organi ghiandolari, nei leucociti, nel fegato e nella lente dell'occhio; penetra nella barriera placentare. La concentrazione di acido ascorbico nei leucociti e nelle piastrine è più elevata che negli eritrociti e nel plasma. In condizioni carenti, la concentrazione nei leucociti diminuisce più tardi e più lentamente ed è considerata un criterio migliore per valutare la carenza rispetto alla concentrazione plasmatica.

Metabolismo ed escrezione

Viene metabolizzato principalmente nel fegato in acido desossicascorbico e quindi in acido ossaloacetico e ascorbato-2-solfato.

Viene escreto dai reni, attraverso l'intestino, con il sudore invariato e sotto forma di metaboliti.

Farmacocinetica in situazioni cliniche speciali

Il fumo e il consumo di etanolo accelerano la scomposizione dell'acido ascorbico (conversione in metaboliti inattivi), riducendo drasticamente i depositi corporei.

Escreto durante l'emodialisi.

Circa 1/5 - 1/3 di parte del gluconato di calcio somministrato per via orale viene assorbito nell'intestino tenue; questo processo dipende dalla presenza di ergocalciferolo, pH, caratteristiche dietetiche e presenza di fattori in grado di legare gli ioni calcio. L'assorbimento degli ioni calcio aumenta con la sua carenza e l'uso di una dieta con un contenuto ridotto di ioni calcio.

Circa il 20% viene escreto dai reni, il resto (80%) - dall'intestino.

Assorbimento e distribuzione

Dopo somministrazione orale, viene quasi completamente assorbito nell'intestino. L'assorbimento è lento. Secondo i risultati degli studi clinici, sono stati stabiliti i seguenti parametri farmacocinetici della rimantadina: quando si usano le capsule, la C max nel plasma sanguigno viene raggiunta dopo 4,53 ± 2,52 ore ed è 68,2 ± 26,6 ng / ml, quando si usa il farmaco in polvere - dopo 5,28 ± 2,54 ore ed è 69 ± 19,7 ng / ml.

Il legame con le proteine ​​plasmatiche è di circa il 40%. V d - 17-25 l / kg. La concentrazione nelle secrezioni nasali è superiore del 50% rispetto al plasma.

Metabolismo ed escrezione

Metabolizzato nel fegato. Più del 90% viene escreto dai reni entro 72 ore, principalmente sotto forma di metaboliti, il 15% - invariato. Secondo i risultati degli studi clinici, T 1/2 di rimantadina è di 30,51 ± 9,83 ore quando si utilizza il farmaco sotto forma di capsule, 33,26 ± 12,76 ore quando si utilizza il farmaco in polvere.

Farmacocinetica in situazioni cliniche speciali

Nell'insufficienza renale cronica, T 1/2 aumenta di 2 volte. Nelle persone con insufficienza renale e negli anziani, la rimantadina può accumularsi in concentrazioni tossiche se la dose non è aggiustata in proporzione alla riduzione della CC. L'emodialisi ha scarso effetto sulla clearance della rimantadina.

Tempo per raggiungere la Cmax nel plasma sanguigno dopo somministrazione orale - 1-9 ore.

Viene escreto principalmente nella bile e in misura minore dai reni. T 1/2 - 10-25 h.

Assorbimento e distribuzione

È rapidamente e completamente assorbito dal tratto digestivo. Sulla base dei risultati degli studi clinici, sono stati stabiliti i seguenti parametri farmacocinetici della loratadina: quando si utilizza il farmaco sotto forma di capsule, la C max nel plasma sanguigno viene raggiunta dopo 2,92 ± 1,31 ore ed è 2,36 ± 1,53 ng / ml, quando si utilizza il farmaco in polvere - dopo 3,28 ± 1,25 ore e è 1,85 ± 0,95 ng / ml.

Legame proteico al plasma - 97%. Non penetra nel BBB.

Metabolismo ed escrezione

Viene metabolizzato nel fegato con la formazione di un metabolita attivo di descarboetossiloratadina con la partecipazione degli isoenzimi del citocromo CYP3A4 e in misura minore CYP2D6.

Viene escreto dai reni e con la bile. Secondo i risultati degli studi clinici, T 1/2 di loratadina durante l'assunzione di capsule è di 12,36 ± 6,84 ore, quando si utilizza il farmaco in polvere - 11,29 ± 5,52 ore.

Farmacocinetica in situazioni cliniche speciali

La Cmax negli anziani aumenta del 50%.

Nei pazienti con insufficienza renale cronica e durante l'emodialisi, la farmacocinetica praticamente non cambia.

Indicazioni per AnviMax ®

  • trattamento etiotropico dell'influenza di tipo A;
  • trattamento sintomatico di raffreddore, influenza e infezioni virali respiratorie acute, accompagnato da febbre, brividi, congestione nasale, mal di gola, dolore alle articolazioni e ai muscoli, mal di testa.
Apri l'elenco dei codici ICD-10
Codice ICD-10Indicazione
J00Rinofaringite acuta (naso che cola)
J06.9Infezione acuta del tratto respiratorio acuto non specificata
J10Influenza causata dal virus influenzale stagionale identificato
R07.0Gola infiammata
R50Febbre poco chiara

Regime di dosaggio

Il farmaco viene assunto per via orale dopo i pasti..

Prendi le capsule con acqua.

La polvere (contenuto di 1 bustina) deve essere sciolta in 1/2 tazza (100 ml) di acqua bollita calda e mescolata. La soluzione risultante deve essere consumata immediatamente dopo la preparazione..

La compressa effervescente deve essere sciolta in 1/2 tazza di acqua calda bollita e mescolata; la soluzione risultante deve essere consumata immediatamente dopo la preparazione.

Agli adulti vengono prescritte 1 capsula P blu e 1 capsula P rosso (dose singola) o 1 bustina di polvere o 1 compressa effervescente. 2-3 volte al giorno L'intervallo tra le dosi del farmaco è di 4-6 ore.

Il farmaco deve essere assunto entro 3-5 giorni (non più di 5 giorni) fino alla scomparsa dei sintomi della malattia. Se non ci sono miglioramenti nello stato di salute del paziente, il paziente deve smettere di usare il farmaco e consultare un medico..

Effetto collaterale

Dal sistema nervoso: aumento dell'eccitabilità, sonnolenza, tremori, ipercinesia, vertigini, mal di testa, "vampate di calore" di sangue al viso.

Dal sistema digestivo: danno alla mucosa dello stomaco e del duodeno, dispepsia, mucosa secca in bocca, mancanza di appetito, flatulenza, diarrea.

Dal sistema urinario: pollakiuria moderata.

Dal lato del sistema ematopoietico: cambiamenti nei parametri del sangue (è richiesto il controllo).

Reazioni allergiche: angioedema, shock anafilattico, eruzione cutanea, prurito, orticaria.

Patologie della pelle: sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica (sindrome di Lyell), pustolosi esantematica generalizzata acuta.

Altri: soppressione della funzione dell'apparato insulare del pancreas (iperglicemia, glucosuria).

Esperienza post-registrazione: durante l'uso di AnviMax ®, sono stati descritti casi di angioedema, sensazione di testa leggera, febbre, riduzione della pressione sanguigna, orticaria, prurito, eritema, disturbi dell'udito, mal di gola.

Se uno qualsiasi degli effetti collaterali indicati nelle istruzioni viene aggravato o se si notano altri effetti collaterali non indicati nelle istruzioni, il paziente deve informarne immediatamente il medico..

Controindicazioni per l'uso

  • ipersensibilità a uno o più dei componenti che compongono il farmaco;
  • lesioni erosive e ulcerative del tratto gastrointestinale nella fase acuta;
  • sanguinamento gastrointestinale;
  • emofilia;
  • diatesi emorragica;
  • ipoprotrombinemia;
  • ipertensione portale;
  • avitaminosi K;
  • insufficienza renale;
  • malattia della tiroide;
  • malattie acute dei reni, fegato (glomerulonefrite acuta, pielonefrite acuta, epatite acuta) o esacerbazione di malattie croniche di questi organi;
  • alcolismo cronico;
  • ipercalcemia, ipercalciuria grave;
  • nephrourolithiasis;
  • sarcoidosi;
  • uso concomitante di glicosidi cardiaci (rischio di aritmie);
  • intolleranza al lattosio, deficit di lattasi, malassorbimento di glucosio-galattosio (per capsule e polvere);
  • intolleranza al fruttosio (per compresse effervescenti);
  • fenilchetonuria (per compresse in polvere e effervescenti);
  • gravidanza;
  • periodo di allattamento al seno;
  • bambini sotto i 18 anni.

Il farmaco deve essere usato con cautela e il suo uso deve essere limitato in caso di epilessia, aterosclerosi cerebrale, diabete mellito, deficit di glucosio-6-fosfato deidrogenasi, emocromatosi, anemia sideroblastica, talassemia, iperossaluria, urolitiasi, disidratazione, sindrome da diarrea elettrolitica malassorbimento, nefrourolitiasi del calcio (storia), ipercalciuria; così come nei pazienti anziani con ipertensione arteriosa (il rischio di ictus emorragico aumenta a causa della rimantadina, che fa parte del farmaco).

Le compresse effervescenti devono anche essere prescritte con cautela quando si assumono inibitori MAO, antidepressivi triciclici contemporaneamente o precedentemente entro 2 settimane; uso concomitante di farmaci che possono influenzare negativamente il fegato (ad esempio, induttori degli enzimi microsomiali epatici); nel trattamento di pazienti con formazione ricorrente di calcoli di acido urico nei reni, con malattie maligne progressive, asma bronchiale.

I nostri esperti

La rivista è stata creata per aiutarti in momenti difficili in cui tu o i tuoi cari affrontate un qualche tipo di problema di salute!
Allegology.ru può diventare il tuo assistente principale sulla strada della salute e del buon umore! Articoli utili ti aiuteranno a risolvere problemi di pelle, obesità, raffreddore, ti diranno cosa fare se hai problemi con articolazioni, vene e vista. Negli articoli troverai i segreti di come preservare la bellezza e la giovinezza a qualsiasi età! Ma neanche gli uomini sono passati inosservati! C'è un'intera sezione per loro dove possono trovare molte raccomandazioni e consigli utili sulla parte maschile e non solo!
Tutte le informazioni sul sito sono aggiornate e disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Gli articoli vengono costantemente aggiornati e rivisti da esperti in campo medico. Ma in ogni caso, ricorda sempre, non dovresti mai automedicare, è meglio contattare il medico!

AnviMax: istruzioni per l'uso, analoghi e recensioni, prezzi nelle farmacie in Russia

AnviMax è un farmaco per la terapia etiotropica e sintomatica delle infezioni virali respiratorie.

Principi attivi in ​​1 bustina di AnviMax:

  • paracetamolo - 360 mg;
  • acido ascorbico - 300 mg;
  • gluconato di calcio monoidrato - 100 mg;
  • rimantadina cloridrato - 50 mg;
  • rutoside triidrato - 20 mg;
  • loratadina - 3 mg.

Farmaco combinato, ha effetti antivirali, interferonogenici, antipiretici, analgesici, antistaminici e angioprotettivi.

Il paracetamolo ha effetti analgesici e antipiretici.

L'acido ascorbico è coinvolto nella regolazione dei processi redox, contribuisce alla normale permeabilità capillare, alla coagulazione del sangue, alla rigenerazione dei tessuti, svolge un ruolo positivo nello sviluppo delle reazioni immunitarie dell'organismo, ripristina la carenza di vitamina C.

Il gluconato di calcio, come fonte di ioni calcio, impedisce lo sviluppo di una maggiore permeabilità e fragilità dei vasi sanguigni, causando processi emorragici nell'influenza e nell'infezione virale respiratoria acuta (ARVI), ha un effetto antiallergico (il meccanismo non è chiaro).

La rimantadina ha attività antivirale contro l'influenza A. Bloccando i canali M2 del virus dell'influenza A, interrompe la sua capacità di penetrare nelle cellule e rilasciare la ribonucleoproteina, inibendo così lo stadio più importante della replicazione virale. Induce la produzione di interferoni alfa e gamma. Nell'influenza causata dal virus B, la rimantadina ha un effetto antitossico.

Il rutoside è un agente angioprotettivo. Riduce la permeabilità capillare, il gonfiore e l'infiammazione, rafforza la parete vascolare. Inibisce l'aggregazione e aumenta il grado di deformazione degli eritrociti.

La loratadina - un bloccante dei recettori dell'istamina H1, impedisce lo sviluppo di edema tissutale associato al rilascio di istamina.

Il farmaco ha una vasta gamma di effetti farmaceutici:

  • antipiretico;
  • analgesico (antidolorifico);
  • antistaminico;
  • antivirale;
  • interferonogenic;
  • angioprotective.

Indicazioni per l'uso

Cosa aiuta AnviMax? Secondo le istruzioni, il farmaco è prescritto nei seguenti casi:

  • trattamento etiotropico dell'influenza di tipo A;
  • trattamento sintomatico di raffreddore, influenza e infezioni virali respiratorie acute, accompagnato da febbre, dolore muscolare, mal di testa, brividi negli adulti.

Istruzioni per l'uso di AnviMax, dosaggi

Sciogli il contenuto di 1 bustina in mezzo bicchiere di acqua calda bollita e mescola accuratamente. Consumare immediatamente dopo la dissoluzione.

Il dosaggio standard di AnviMax secondo le istruzioni per gli adulti è di 1 bustina 2-3 volte al giorno dopo i pasti, per 3-5 giorni (non più di 5 giorni) fino alla scomparsa dei sintomi della malattia.

Le capsule vengono deglutite intere dopo i pasti, lavate con acqua, senza rompersi o danneggiarsi.

Le istruzioni per l'uso raccomandano di assumere 1 capsula di AnviMax P blu e 1 capsula di AnviMax P rosso (dosaggio singolo) 2-3 volte al giorno. Durata dell'ammissione - 3-5 giorni, fino a quando i sintomi della malattia scompaiono.

Se non vi è alcun miglioramento nel benessere, il farmaco deve essere interrotto e consultare un medico..

Effetti collaterali

Le istruzioni avvertono della possibilità di sviluppare i seguenti effetti indesiderati quando si prescrive AnviMax:

  • apparato digerente: dispepsia, mancanza di appetito, danni alla mucosa del duodeno e dello stomaco, secchezza della mucosa orale, diarrea, flatulenza;
  • sistema nervoso centrale: tremore, mal di testa, ipereccitabilità, arrossamento, vertigini, sonnolenza, ipercinesia;
  • sistema endocrino: glucosuria, iperglicemia;
  • sistema ematopoietico: cambiamenti nell'emocromo;
  • sistema urinario: pollakiuria moderata;
  • reazioni allergiche: prurito, eruzione cutanea, orticaria.

Controindicazioni

È controindicato prescrivere AnviMax nei seguenti casi:

  • ipersensibilità a uno o più dei componenti che compongono il farmaco;
  • lesioni erosive e ulcerative del tratto gastrointestinale nella fase acuta;
  • sanguinamento gastrointestinale;
  • emofilia;
  • diatesi emorragica;
  • ipoprotrombinemia;
  • ipertensione portale;
  • avitaminosi K;
  • insufficienza renale;
  • gravidanza, periodo di allattamento al seno;
  • malattie della ghiandola tiroidea, malattie acute dei reni, fegato (glomerulonefrite acuta, pielonefrite acuta, epatite acuta o esacerbazione delle malattie croniche di questi organi);
  • alcolismo cronico;
  • ipercalcemia, ipercalciuria grave, nefrourolitiasi, sarcoidosi, uso concomitante di glicosidi cardiaci (rischio di aritmie);
  • intolleranza al lattosio, deficit di lattasi, malassorbimento di glucosio-galattosio; fenilchetonuria;
  • la ricezione è controindicata nei bambini di età inferiore ai 18 anni.

Usare con cautela:

  • Per epilessia, aterosclerosi cerebrale, diabete mellito, deficit di glucosio-6-fosfato deidrogenasi, emocromatosi, anemia sideroblastica, talassemia, iperossaluria, urolitiasi, disidratazione, sindrome da malassorbimento, nefrourolitiasi del calcio in un.
  • Con disturbi elettrolitici (rischio di ipercalcemia), diarrea.
  • Nei pazienti anziani con ipertensione arteriosa (il rischio di sviluppare ictus emorragico aumenta a causa della rimantadina, che ne fa parte).

Overdose

Durante le prime 24 ore dopo un sovradosaggio, possono svilupparsi pallore della pelle, nausea, diarrea, vomito, dolore nella regione epigastrica; alterato metabolismo del glucosio, acidosi metabolica, tachicardia, aritmia, mal di testa, esacerbazione di malattie croniche concomitanti.

I sintomi della disfunzione epatica possono comparire 12-48 ore dopo il sovradosaggio.

In caso di sovradosaggio grave - insufficienza epatica con encefalopatia progressiva, coma; insufficienza renale acuta con necrosi tubulare (anche in assenza di gravi danni al fegato).

Per il trattamento di un sovradosaggio, AnviMax viene somministrato donatori di gruppi sulfidrilici e precursori della sintesi di glutatione-metionina entro 8-9 ore dopo un sovradosaggio e acetilcisteina - entro 8 ore. Viene eseguita la lavanda gastrica, viene prescritta una terapia sintomatica.

La necessità di ulteriori misure terapeutiche (ulteriore somministrazione di metionina, acetilcisteina) è determinata in base alla concentrazione di paracetamolo nel sangue, nonché al tempo trascorso dopo l'assunzione.

Analoghi AnviMax, prezzo in farmacia

Se necessario, è possibile sostituire AnviMax con un analogo del principio attivo - questi sono farmaci:

  1. Antigrippin,
  2. GrippoFlu per raffreddore e influenza,
  3. Coldrex MaxFlu,
  4. Nalgezin forte,
  5. Tempalgin,
  6. Teraflu,
  7. Fairwex.

Quando si scelgono analoghi, è importante comprendere che le istruzioni per l'uso di AnviMax, il prezzo e le recensioni per i farmaci di un'azione simile non si applicano. È importante consultare un medico e non effettuare una sostituzione del farmaco.

Prezzo nelle farmacie russe: Anvimax polvere 3 bustine - da 90 a 97 rubli, secondo 592 farmacie.

Conservare in luogo asciutto, al riparo dalla luce, a una temperatura non superiore a 25 ° C. Tenere fuori dalla portata dei bambini. La durata è di 2 anni. Condizioni di dispensazione della farmacia - senza prescrizione medica.

Teraflu o Anvimax - che è meglio scegliere?

Sebbene Teraflu e Anvimax siano prescritti per eliminare le manifestazioni sintomatiche di virale e raffreddore, esiste una differenza significativa nella composizione dei principi attivi..

Teraflu contiene paracetamolo, feniramina maleato, fenilefrina cloridrato e acido ascorbico come integratore vitaminico. La differenza tra Anvimax è che oltre al paracetamolo e all'acido ascorbico, i principi attivi includono gluconato di calcio monoidrato, loratadina, rimantadina cloridrato, rutoside triidrato.

Si può concludere che Anvimax ha un vantaggio rispetto a Teraflu, poiché è un farmaco etiotropico e non solo elimina i sintomi, ma influisce anche sulla causa della malattia - virus estranei.

istruzioni speciali

La durata del trattamento non deve superare i 5 giorni.

Il farmaco non è raccomandato per l'uso con tumori metastatici esistenti.

I pazienti che abusano di alcol dovrebbero consultare uno specialista prima di prenderlo, in considerazione del possibile effetto dannoso del paracetamolo sul fegato.

Durante il periodo di terapia con AnviMax, è necessario prestare estrema attenzione durante la guida di veicoli e l'esecuzione di attività potenzialmente pericolose che richiedono reazioni rapide e concentrazione..

Interazioni farmacologiche

Con l'uso simultaneo di paracetamolo con farmaci uricosurici, la loro efficacia diminuisce. Alte dosi di paracetamolo aumentano l'effetto degli anticoagulanti. La metoclopramide può aumentare la velocità di assorbimento del paracetamolo. I barbiturici (con uso a lungo termine) riducono l'efficacia del paracetamolo.

L'etanolo, i farmaci epatotossici, la rifampicina, gli antidepressivi triciclici, la fenitoina, il fenilbutazone e i barbiturici aumentano il rischio di grave intossicazione, anche con un leggero sovradosaggio di paracetamolo. Gli inibitori dell'ossidazione microsomiale riducono la probabilità di effetti epatotossici.

L'acido ascorbico migliora l'assorbimento dei preparati di ferro nell'intestino, aumenta la concentrazione di benzilpenicillina nel sangue, se usato contemporaneamente a sulfonamidi e salicilati a breve durata d'azione, aumenta la probabilità di cristalluria, aumenta l'escrezione di farmaci con una reazione alcalina e rallenta l'escrezione di acidi.

Se assunto contemporaneamente alla deferoxamina, può aumentare l'escrezione di ferro, ridurre l'effetto cronotropico dell'isoprenalina, ridurre la concentrazione di contraccettivi orali nel sangue, aumentare la clearance dell'etanolo (a sua volta, riduce la concentrazione di acido ascorbico nel corpo), riduce il riassorbimento tubulare degli antidepressivi triciclici e l'anfetamina, l'effetto degli antipsicotici, che sono derivati ​​della fenotiazina.

Se usato contemporaneamente a primidone e barbiturici, aumenta la sua escrezione nelle urine.

La rimantadina, se assunta insieme alla caffeina, aumenta il suo effetto afrodisiaco.

La concentrazione di loratadina nel sangue aumenta con l'uso simultaneo con inibitori di CYP3A4 e CYP2D6.