"Anvimax": recensioni, modulo di rilascio, indicazioni, istruzioni, composizione

Anvimax è un farmaco combinato, ha effetti antivirali, interferonogenici, antipiretici, analgesici, antistaminici e angioprotettivi.
Il paracetamolo ha effetti analgesici e antipiretici.
L'acido ascorbico è coinvolto nella regolazione dei processi redox, contribuisce alla normale permeabilità capillare, alla coagulazione del sangue, alla rigenerazione dei tessuti, svolge un ruolo positivo nello sviluppo delle reazioni immunitarie dell'organismo, ripristina la carenza di vitamina C.
Il gluconato di calcio, come fonte di ioni calcio, impedisce lo sviluppo di una maggiore permeabilità e fragilità dei vasi sanguigni, causando processi emorragici nell'influenza e nell'ARVI, ha un effetto antiallergico (il meccanismo non è chiaro).
La rimantadina ha attività antivirale contro l'influenza A. Bloccando i canali M2 del virus dell'influenza A, interrompe la sua capacità di penetrare nelle cellule e rilasciare la ribonucleoproteina, inibendo così lo stadio più importante della replicazione virale. Induce la produzione di interferoni alfa e gamma. Nell'influenza causata dal virus B, la rimantadina ha un effetto antitossico.
Il rutoside è un agente angioprotettivo. Riduce la permeabilità capillare, il gonfiore e l'infiammazione, rafforza la parete vascolare. Inibisce l'aggregazione e aumenta il grado di deformazione degli eritrociti.
La loratadina - un bloccante dei recettori dell'istamina H1, previene lo sviluppo di edema tissutale associato al rilascio di istamina.

Indicazioni per l'uso:
Le indicazioni per l'uso di Anvimax sono: trattamento etiotropico dell'influenza di tipo A; trattamento sintomatico di raffreddore, influenza e infezioni virali respiratorie acute, accompagnato da febbre, dolore muscolare, mal di testa, brividi, negli adulti.

Modalità di applicazione:
Per gli adulti, 1 bustina di Anvimax viene prescritta per via orale 2-3 volte / giorno dopo i pasti per 3-5 giorni (non più di 5 giorni) fino alla scomparsa dei sintomi della malattia. Se non vi è alcun miglioramento nella salute, il farmaco deve essere sospeso e consultare un medico. Il contenuto di 1 bustina deve essere sciolto in mezzo bicchiere di acqua calda bollita e bevuto immediatamente dopo lo scioglimento. Mescoli la soluzione prima dell'uso..

Effetti collaterali:
Anvimax può causare i seguenti effetti indesiderati:
Dal lato del sistema nervoso centrale: aumento dell'eccitabilità, sonnolenza, tremore, ipercinesia, vertigini, mal di testa, "vampate di calore" di sangue al viso.
Dal sistema digestivo: danno alla mucosa dello stomaco e del duodeno, dispepsia, mucosa secca in bocca, mancanza di appetito, flatulenza, diarrea.
Dal sistema urinario: pollakiuria moderata.
Dal lato degli organi ematopoietici: cambiamenti nell'emocromo (è richiesto il controllo).
Dal sistema endocrino: soppressione della funzione dell'apparato insulare del pancreas (iperglicemia, glucosuria).
Reazioni allergiche: eruzione della pelle, prurito, orticaria.
Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati indicati nelle istruzioni viene aggravato o si nota qualsiasi altro effetto indesiderato non elencato nelle istruzioni, informare immediatamente il medico..

Controindicazioni:
Le controindicazioni all'uso di Anvimax sono: lesioni erosive e ulcerative del tratto gastrointestinale nella fase acuta; sanguinamento gastrointestinale; emofilia; diatesi emorragica; ipoprotrombinemia; ipertensione portale; avitaminosi K; insufficienza renale; malattia della tiroide; malattie acute dei reni, fegato (glomerulonefrite acuta, pielonefrite acuta, epatite acuta) o esacerbazione di malattie croniche di questi organi; alcolismo cronico; ipercalcemia, ipercalciuria grave; nephrourolithiasis; sarcoidosi; uso concomitante di glicosidi cardiaci (rischio di aritmie); intolleranza al lattosio, deficit di lattasi, malassorbimento di glucosio-galattosio; fenilchetonuria; gravidanza; periodo di allattamento al seno; bambini di età inferiore ai 18 anni; ipersensibilità a uno o più dei componenti che compongono il farmaco.
Il farmaco deve essere usato con cautela e il suo uso deve essere limitato in caso di epilessia, aterosclerosi cerebrale, diabete mellito, deficit di glucosio-6-fosfato deidrogenasi, emocromatosi, anemia sideroblastica, talassemia, iperossaluria, urolitiasi, disidratazione, sindrome da diarrea elettrolitica malassorbimento, nefrourolitiasi del calcio (storia), ipercalciuria; così come nei pazienti anziani con ipertensione arteriosa (il rischio di ictus emorragico aumenta a causa della rimantadina, che fa parte del farmaco).

Gravidanza:
L'uso di Anvimax durante la gravidanza e l'allattamento è strettamente controindicato..

Interazione con altri medicinali:
Il paracetamolo riduce l'efficacia dei farmaci uricosurici. L'uso concomitante di paracetamolo ad alte dosi aumenta l'effetto dei farmaci anticoagulanti. Gli induttori dell'ossidazione microsomiale nel fegato (fenitoina, barbiturici, rifampicina, fenilbutazone, antidepressivi triciclici), etanolo e farmaci epatotossici aumentano la produzione di metaboliti attivi idrossilati, che consente di sviluppare gravi intossicazioni anche con un piccolo sovradosaggio. Con l'uso simultaneo con metoclopramide, è possibile un aumento del tasso di assorbimento del paracetamolo. L'uso prolungato di barbiturici riduce l'efficacia del paracetamolo. Gli inibitori dell'ossidazione microsomiale riducono il rischio di effetti epatotossici. La rimantadina aumenta l'effetto afrodisiaco della caffeina. La cimetidina riduce la clearance della rimantadina del 18%.
L'acido ascorbico aumenta la concentrazione di benzilpenicillina nel sangue. Migliora l'assorbimento delle preparazioni di ferro nell'intestino (converte il ferro ferrico in ferro); può aumentare l'escrezione di ferro durante l'uso con deferoxamina. Aumenta il rischio di cristalluria durante il trattamento con salicilati a breve durata d'azione e sulfamidici, rallenta l'escrezione di acidi da parte dei reni, aumenta l'escrezione di farmaci con una reazione alcalina (incluso.

alcaloidi). Riduce la concentrazione nel sangue dei contraccettivi orali. Aumenta la clearance totale dell'etanolo, che a sua volta riduce la concentrazione di acido ascorbico nel corpo. Con l'uso simultaneo, riduce l'effetto cronotropico dell'isoprenalina. Barbiturici e primidone aumentano l'escrezione di acido ascorbico nelle urine. Riduce l'effetto terapeutico dei farmaci antipsicotici (neurolettici) - derivati ​​della fenotiazina. Riduce il riassorbimento tubulare di anfetamine e antidepressivi triciclici. Loratadin. Gli inibitori del CYP3A4 e del CYP2D6 aumentano la concentrazione di loratadina nel sangue.

Overdose:
Durante i primi giorni dopo l'assunzione di una dose maggiore di Anvimax, si possono osservare i seguenti sintomi di sovradosaggio: pallore della pelle; sindrome dispeptica (vomito, nausea, dolore nella regione epigastrica); aritmia di tipo tachicardia; acidosi metabolica; esacerbazione di malattie croniche concomitanti. In caso di sovradosaggio grave, i sintomi possono comparire 48 ore dopo l'assunzione del farmaco ed essere aggravati dall'insufficienza epatica con encefalopatia e persino coma (a causa dell'accumulo di prodotti metabolici). In assenza di danno epatico, può svilupparsi insufficienza renale con necrosi dell'apparato tubulare. Il trattamento etiotropico di una maggiore concentrazione di componenti attivi del farmaco è l'introduzione di donatori di gruppi sulfidrilici e precursori della sintesi di glutatione (agenti contenenti metionina e acetil cisteina) durante le prime otto ore. Come igiene sintomatica, puoi usare la lavanda gastrica o i farmaci per indurre il vomito. La necessità di ulteriori misure terapeutiche è determinata dal medico curante.

Condizioni di archiviazione:
Conservare Anvimax in un luogo asciutto a una temperatura non superiore a 25 ° C. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Modulo per il rilascio:
Polvere per preparazione di soluzione e somministrazione orale. Prodotto con limone, limone con miele, ribes nero, aromi di lampone. Confezione da 3, 6, 12 o 24 pezzi in una scatola di cartone.

Composizione:
1 bustina di Anvimax contiene: paracetamolo 360 mg, acido ascorbico 300 mg, gluconato di calcio monoidrato 100 mg, rimantadina cloridrato 50 mg, rutoside (sotto forma di triidrato) 20 mg, loratadina 3 mg.
Eccipienti: aspartame - 30 mg, ipromellosa - 10 mg, biossido di silicio colloidale - 20 mg, lattosio monoidrato - 4086 mg, aroma alimentare (limone o limone e miele, o lampone o ribes) - 21 mg.

Inoltre:
Durata dell'uso - non più di 5 giorni.
Non utilizzare il farmaco in presenza di tumori metastatici.
I pazienti con abuso di alcol devono consultare un medico prima di iniziare il trattamento con il farmaco, poiché il paracetamolo può avere un effetto dannoso sul fegato.
Influenza sulla capacità di guidare veicoli e usare meccanismi
Durante il periodo di trattamento, prestare attenzione quando si guidano veicoli e si svolgono altre attività potenzialmente pericolose che richiedono una maggiore concentrazione di attenzione e velocità delle reazioni psicomotorie.

ANVIMAX

  • farmacocinetica
  • Indicazioni per l'uso
  • Modalità di applicazione
  • Effetti collaterali
  • Controindicazioni
  • Gravidanza
  • Interazione con altri medicinali
  • Overdose
  • Condizioni di archiviazione
  • Modulo per il rilascio
  • Composizione
  • Inoltre

Anvimax è un farmaco combinato, ha effetti antivirali, interferonogenici, antipiretici, analgesici, antistaminici e angioprotettivi.
Il paracetamolo ha effetti analgesici e antipiretici.
L'acido ascorbico è coinvolto nella regolazione dei processi redox, contribuisce alla normale permeabilità capillare, alla coagulazione del sangue, alla rigenerazione dei tessuti, svolge un ruolo positivo nello sviluppo delle reazioni immunitarie dell'organismo, ripristina la carenza di vitamina C.
Il gluconato di calcio, come fonte di ioni calcio, impedisce lo sviluppo di una maggiore permeabilità e fragilità dei vasi sanguigni, causando processi emorragici nell'influenza e nell'infezione virale respiratoria acuta (ARVI), ha un effetto antiallergico (il meccanismo non è chiaro).
La rimantadina ha attività antivirale contro l'influenza A. Bloccando i canali M2 del virus dell'influenza A, interrompe la sua capacità di penetrare nelle cellule e rilasciare la ribonucleoproteina, inibendo così lo stadio più importante della replicazione virale. Induce la produzione di interferoni alfa e gamma. Nell'influenza causata dal virus B, la rimantadina ha un effetto antitossico.
Il rutoside è un agente angioprotettivo. Riduce la permeabilità capillare, il gonfiore e l'infiammazione, rafforza la parete vascolare. Inibisce l'aggregazione e aumenta il grado di deformazione degli eritrociti.
La loratadina - un bloccante dei recettori dell'istamina H1, impedisce lo sviluppo di edema tissutale associato al rilascio di istamina.

farmacocinetica

Metabolizzato nel fegato. Più del 90% viene escreto dai reni entro 72 ore, principalmente sotto forma di metaboliti, il 15% - invariato. Nell'insufficienza renale cronica, l'emivita di eliminazione è raddoppiata. Nelle persone con insufficienza renale e negli anziani, può accumularsi in concentrazioni tossiche se la dose non viene regolata in proporzione alla riduzione della clearance della creatinina. L'emodialisi ha scarso effetto sulla clearance della rimantadina.
Secondo i risultati degli studi clinici, sono stati stabiliti i seguenti parametri farmacocinetici della rimantadina: la massima concentrazione nel plasma sanguigno viene raggiunta quando la polvere viene applicata dopo 5,28 ± 2,54 ore ed è 69,0 ± 19,7 ng / ml, l'emivita è 33,26 ± 12, 76 h.
Rutoside. Il tempo di massima concentrazione nel plasma sanguigno dopo somministrazione orale è di 1-9 ore ed è escreto principalmente con la bile e, in misura minore, dai reni. Emivita - 10-25 ore.
Loratadin. È rapidamente e completamente assorbito nel tratto gastrointestinale. La concentrazione massima negli anziani aumenta del 50%. Connessione con proteine ​​plasmatiche - 97%. Viene metabolizzato nel fegato per formare un metabolita attivo di descarboetossiloratadina con la partecipazione degli isoenzimi del citocromo CYP3A4 e, in misura minore, del CYP2D6. Non penetra nella barriera emato-encefalica. Viene escreto dai reni e con la bile. Nei pazienti con insufficienza renale cronica e durante l'emodialisi, la farmacocinetica praticamente non cambia.
Sulla base dei risultati degli studi clinici, sono stati stabiliti i seguenti parametri farmacocinetici della loratadina: la concentrazione massima nel plasma sanguigno viene raggiunta dopo 3,28 ± 1,25 ore ed è 1,85 ± 0,95 ng / ml, l'emivita è di 11,29 ± 5,52 ore.

Indicazioni per l'uso

Le indicazioni per l'uso di Anvimax sono: trattamento etiotropico dell'influenza di tipo A, trattamento sintomatico del raffreddore, influenza e infezioni virali respiratorie acute, accompagnato da febbre, dolore muscolare, mal di testa, brividi negli adulti.

Modalità di applicazione

Sciogli il contenuto di una bustina Anvimax in mezzo bicchiere di acqua calda bollita. Consumare immediatamente dopo la dissoluzione. Mescoli la soluzione prima dell'uso.
Adulti: assumere 1 bustina 2-3 volte al giorno dopo i pasti per 3-5 giorni (non più di 5 giorni) fino alla scomparsa dei sintomi della malattia.
Se non vi è alcun miglioramento nella salute, il farmaco deve essere sospeso e consultare un medico..

Effetti collaterali

In conformità con i componenti del preparato Anvimax.
Dal sistema nervoso centrale. Aumento dell'irritabilità, sonnolenza, tremori, ipercinesia, vertigini, mal di testa, arrossamento del viso.
Dal sistema digestivo. Lesione della mucosa dello stomaco e del duodeno, dispepsia, secchezza della mucosa in bocca, mancanza di appetito, gonfiore (flatulenza), diarrea (diarrea).
Dal sistema urinario. Pollakiuria moderata.
Da parte degli organi ematopoietici. Cambiamenti nell'emocromo. È necessario il controllo.
Altri. Soppressione della funzione dell'apparato insulare del pancreas (iperglicemia, glucosuria).
Reazioni allergiche. Eruzione cutanea, prurito, orticaria.
Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati indicati nelle istruzioni viene aggravato o si nota qualsiasi altro effetto indesiderato non elencato nelle istruzioni, informare immediatamente il medico..

Controindicazioni

Le controindicazioni all'uso di Anvimax sono: ipersensibilità a uno o più dei componenti che compongono il farmaco; lesioni erosive e ulcerative del tratto gastrointestinale nella fase acuta; sanguinamento gastrointestinale; emofilia; diatesi emorragica; ipoprotrombinemia; ipertensione portale; avitaminosi K; insufficienza renale; gravidanza, periodo di allattamento al seno; malattie della ghiandola tiroidea, malattie acute dei reni, fegato (glomerulonefrite acuta, pielonefrite acuta, epatite acuta o esacerbazione delle malattie croniche di questi organi); alcolismo cronico; ipercalcemia, ipercalciuria grave, nefrourolitiasi, sarcoidosi, uso concomitante di glicosidi cardiaci (rischio di aritmie); intolleranza al lattosio, deficit di lattasi, malassorbimento di glucosio-galattosio; fenilchetonuria.
Bambini di età inferiore ai 18 anni.
Accuratamente
Limitazione dell'uso nell'epilessia, aterosclerosi cerebrale, diabete mellito, deficit di glucosio-6-fosfato deidrogenasi, emocromatosi, anemia sideroblastica, talassemia, iperossaluria, nefrolitiasi, disidratazione, disturbi elettrolitici (rischio di sviluppare diabarecalcemia), nefrosi ), ipercalciuria.
Pazienti anziani con ipertensione arteriosa (il rischio di ictus emorragico aumenta a causa del rimantadio, che fa parte del farmaco).

Gravidanza

L'uso di Anvimax durante la gravidanza e durante l'allattamento è controindicato.

Interazione con altri medicinali

Il paracetamolo riduce l'efficacia dei farmaci uricosurici. L'uso concomitante di paracetamolo ad alte dosi aumenta l'effetto dei farmaci anticoagulanti. Gli induttori dell'ossidazione microsomiale nel fegato (fenitoina, barbiturici, rifampicina, fenilbutazone, antidepressivi triciclici), etanolo e farmaci epatotossici aumentano la produzione di metaboliti attivi idrossilati, che consente di sviluppare gravi intossicazioni anche con un piccolo sovradosaggio. Con l'uso simultaneo con metoclopramide, è possibile un aumento del tasso di assorbimento del paracetamolo. L'uso prolungato di barbiturici riduce l'efficacia del paracetamolo. Gli inibitori dell'ossidazione microsomiale riducono il rischio di effetti epatotossici.
La rimantadina aumenta l'effetto afrodisiaco della caffeina. La cimetidina riduce la clearance di rimantadina del 18%.
L'acido ascorbico aumenta la concentrazione di benzilpenicillina nel sangue. Migliora l'assorbimento delle preparazioni di ferro nell'intestino (converte il ferro ferrico in ferro); può aumentare l'escrezione di ferro durante l'uso con deferoxamina. Aumenta il rischio di cristalluria durante il trattamento con salicilati e sulfamidici a breve durata d'azione, rallenta l'escrezione di acidi da parte dei reni, aumenta l'escrezione di farmaci con una reazione alcalina (inclusi gli alcaloidi). Riduce la concentrazione nel sangue dei contraccettivi orali. Aumenta la clearance totale dell'etanolo, che a sua volta riduce la concentrazione di acido ascorbico nel corpo. Con l'uso simultaneo, riduce l'effetto cronotropico dell'isoprenalina. Barbiturici e primidone aumentano l'escrezione di acido ascorbico nelle urine. Riduce l'effetto terapeutico dei farmaci antipsicotici (neurolettici) - derivati ​​della fenotiazina, riassorbimento tubulare di anfetamine e antidepressivi triciclici.
Loratadin. Gli inibitori del CYP3A4 e del CYP2D6 aumentano la concentrazione di loratadina nel sangue.

Overdose

Sintomi di sovradosaggio di Anvimax: durante le prime 24 ore dopo la somministrazione - pallore della pelle, nausea, diarrea, vomito, dolore nella regione epigastrica; alterato metabolismo del glucosio, acidosi metabolica, tachicardia, aritmia, mal di testa, esacerbazione di malattie croniche concomitanti. Possono comparire sintomi di disfunzione epatica
12-48 ore dopo il sovradosaggio. In caso di sovradosaggio grave - insufficienza epatica con encefalopatia progressiva, coma; insufficienza renale acuta con necrosi tubulare (anche in assenza di gravi danni al fegato).
Trattamento: somministrazione di donatori del gruppo SH e precursori della sintesi di glutatione - metionina entro 8-9 ore dopo un sovradosaggio e acetilcisteina - entro 8 ore Lavaggio gastrico, terapia sintomatica. La necessità di ulteriori misure terapeutiche (ulteriore somministrazione di metionina, acetilcisteina) è determinata in base alla concentrazione di paracetamolo nel sangue, nonché al tempo trascorso dopo l'assunzione.

Condizioni di archiviazione

In un posto secco a una temperatura non superiore a 25 ° С.
Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Modulo per il rilascio

5 g di polvere di Anvimax per la preparazione di una soluzione per somministrazione orale [limone o limone con miele, o lampone o ribes nero] in bustine termosaldabili.
3, 6, 12 o 24 pacchetti con istruzioni per l'uso in una scatola di cartone.

Composizione

Principi attivi: paracetamolo - 360 mg, acido ascorbico - 300 mg, gluconato di calcio monoidrato - 100 mg, rimantadina cloridrato - 50 mg, rutoside triidrato
(in termini di rutoside) - 20 mg, loratadina - 3 mg; eccipienti: aspartame - 30 mg, ipromellosa - 10 mg, biossido di silicio colloidale - 20 mg, lattosio monoidrato - 4086 mg, aroma alimentare (limone o limone e miele, o lampone o ribes) - 21 mg.
Il contenuto della bustina è una miscela di polvere e granuli da quasi bianco a giallo con una sfumatura verdastra di colore con un odore caratteristico (limone, limone con miele, lampone, ribes nero). Sono ammessi singoli granuli rosa.
La soluzione dopo aver sciolto la polvere è una soluzione incolore o con una sfumatura giallastra, leggermente torbida con un odore caratteristico (limone, limone con miele, lampone, ribes nero). È consentita la presenza di particelle gialle non sciolte.