Vitamina C

Prezzi nelle farmacie online:

L'acido ascorbico è un preparato vitaminico usato per trattare le malattie dell'apparato digerente e normalizzare il metabolismo.

Forma e composizione del rilascio

Secondo le istruzioni, l'acido ascorbico viene prodotto in diverse forme di dosaggio, vale a dire:

  • Confetto sferico giallo-verdastro o giallo, in lattine di plastica o polimero, 200 pz. o in blister da 10 pezzi. Ogni confetto contiene 0,05 g di acido ascorbico e sostanze ausiliarie: talco, olio di semi di girasole, zucchero, cera, sciroppo di amido, colorante giallo chinolina E-104 ed essenza aromatica;
  • Compresse smussate bianche cilindriche piatte, 10 pezzi in carta cerata. Una compressa contiene 25, 50 o 75 mg di acido ascorbico ed eccipienti: acido stearico, aroma alimentare, destrosio, fecola di patate e zucchero;
  • Polvere bianca cristallina, inodore e destinata alla preparazione di una soluzione ingerita, in sacchi termosaldabili da 1 g. Un sacchetto contiene 1000 mg di acido ascorbico.

Inoltre, l'acido ascorbico viene prodotto sotto forma di una soluzione per iniezioni intramuscolari e endovenose, 1 o 2 ml in fiale. Ogni fiala contiene 50 o 100 mg di acido ascorbico ed eccipienti - 23,85 o 47,7 mg di bicarbonato di sodio, 2 mg di solfato di sodio e fino a 1 ml di acqua per preparazioni sature di anidride carbonica.

Indicazioni per l'uso di acido ascorbico

Secondo le istruzioni, l'acido ascorbico è prescritto in caso di avitaminosi e ipovitaminosi C, nonché in condizioni di aumento della domanda corporea di vitamina, vale a dire:

  • Durante il periodo di alimentazione artificiale e crescita intensiva del bambino;
  • Con metemoglobinemia idiopatica;
  • In caso di nutrizione squilibrata o parenterale;
  • Con alcolismo, fumo, ipotermia prolungata e febbre;
  • Con duro lavoro, condizioni stressanti prolungate, ustioni, infezioni croniche e ipertiroidismo;
  • Nel periodo postoperatorio, con malattie del tratto gastrointestinale, tubercolosi e lesioni;
  • Durante la gravidanza e durante l'allattamento;
  • In caso di intossicazione cronica con farmaci di ferro;

Nella pratica di laboratorio, l'acido ascorbico viene utilizzato per l'etichettatura dei globuli rossi..

Controindicazioni

L'uso di acido ascorbico è controindicato in caso di ipersensibilità ai componenti del farmaco. I farmaci a dosi elevate (oltre 0,5 g) non sono prescritti in caso di diabete mellito, talassemia, iperossaluria, deficit di glucosio-6-fosfato deidrogenasi, emocromatosi e nefrourolitiasi.

Con cautela, il farmaco viene prescritto per calcoli renali, diabete mellito, anemia sideroblastica, deficit di glucosio-6-fosfato deidrogenasi, iperossaluria, emocromatosi e talassemia.

Metodo di applicazione e dosaggio di acido ascorbico

Il farmaco sotto forma di confetti, polvere e liofilizzato in forma diluita viene assunto per via orale dopo un pasto. Il dosaggio per la prevenzione dell'ipovitaminosi da vitamina C è di 1-2 compresse (50-100 mg di polvere) al giorno per gli adulti, 0,5-1,5 compresse (25-75 mg) al giorno per i bambini. Durante la gravidanza, l'acido ascorbico viene prescritto per 10-15 giorni, 300 mg (6 compresse) e quindi 100 mg (2 pezzi) al giorno.

I farmaci a scopo terapeutico sono prescritti in una dose di 50-100 mg due volte al giorno per i bambini e 3-5 volte al giorno per gli adulti. La durata della terapia è in media di 14 giorni.

Prima dell'uso, il prodotto in polvere viene diluito in una proporzione di 1 g di prodotto per un litro di liquido (acqua o succo).

Una soluzione di acido ascorbico viene somministrata per via intramuscolare o endovenosa a 50-150 mg. In caso di avvelenamento, agli adulti vengono prescritti 3 g di soluzione al giorno, bambini - 50-100 mg al giorno.

Effetti collaterali dell'acido ascorbico

Le istruzioni per l'acido ascorbico indicano che il farmaco può causare effetti collaterali da alcuni sistemi del corpo, vale a dire:

  • Capogiri, mal di testa, irritabilità, insonnia e affaticamento (SNC);
  • Iperossaluria, lieve pollakiuria e nefrolitiasi (sistema urinario);
  • Aumento della pressione sanguigna, riduzione della permeabilità capillare, sviluppo di microangiopatia e ipercoagulazione (sistema cardiovascolare).

Inoltre, l'acido ascorbico può causare le seguenti reazioni:

  • Rossore della pelle e delle eruzioni cutanee (reazioni allergiche);
  • Eritropenia, trombocitosi, ipopotassiemia, iperprotrombinemia e leucocitosi neutrofila (parametri di laboratorio);
  • Dolore nei siti di iniezione (reazioni locali);
  • Glucosuria, iperglicemia, aborto minacciato ed emolisi eritrocitaria (altri).

istruzioni speciali

Poiché il farmaco ha un effetto stimolante sulla sintesi degli ormoni corticosteroidi, durante la terapia è necessario monitorare la pressione sanguigna e la funzione surrenalica..

Quando si utilizza acido ascorbico in dosi elevate, l'escrezione di ossalati aumenta, a causa della quale si formano i calcoli renali.

In caso di aumento del contenuto di ferro nel corpo, il farmaco viene prescritto in dosi minime..

L'acido ascorbico durante la gravidanza e durante l'allattamento è prescritto solo nei casi in cui l'effetto terapeutico previsto per la madre superi il potenziale rischio per il feto o il bambino in via di sviluppo.

Analoghi dell'acido ascorbico

I sinonimi di una medicina sono tali medicine come:

Un analogo dell'acido ascorbico è il farmaco Upsavit Vitamin C.

Termini e condizioni di conservazione

L'acido ascorbico, secondo le istruzioni, deve essere conservato in un luogo ben ventilato, asciutto, fuori dalla portata dei bambini e protetto dalla luce, a una temperatura non superiore a 25 ° C.

Il farmaco viene dispensato dalle farmacie senza prescrizione medica, la sua durata, soggetta alle raccomandazioni del produttore, è di un anno e mezzo. Dopo la data di scadenza, il prodotto deve essere smaltito.

Trovato un errore nel testo? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

L'efficacia dell'assunzione di vitamina C per il raffreddore: frequenza giornaliera e controindicazioni

Le infezioni virali uccidono migliaia di persone ogni anno, causando malattie, disabilitazioni e talvolta persino fatali.

Per prevenire il raffreddore come mezzo di prevenzione, molti ritengono necessario assumere vitamine. La vitamina C è considerata la più utile per il raffreddore..

Proprietà utili di vitamina C

La vitamina C è un acido organico altamente solubile in acqua. Entra nel corpo umano insieme al cibo. L'acido ascorbico è necessario per il corpo perché ha diverse proprietà benefiche:

  • partecipa ai processi redox;
  • migliora l'ematopoiesi e la coagulazione del sangue;
  • regola il metabolismo dei carboidrati;
  • partecipa alla sintesi di collagene e ormoni steroidei;
  • migliora l'immunità;
  • migliora l'assorbimento del calcio, rafforzando ossa e denti;
  • accelera la guarigione delle ferite;
  • partecipa ai processi metabolici di altre vitamine: A, E, B;
  • aiuta ad eliminare le tossine;
  • rallenta l'invecchiamento del corpo;
  • attiva processi antinfiammatori e antiallergici.

Vitamina C per raffreddore e influenza

L'uso di vitamine per il raffreddore è stato raccomandato negli anni '70 del secolo scorso dal premio Nobel Pauling. Ha prestato particolare attenzione all'acido ascorbico, credendo che il suo uso in grandi quantità aiuti a far fronte rapidamente alla malattia. Successivamente, la sua ricerca è stata confermata e oggi gli scienziati sono giunti alla conclusione che la vitamina C per il raffreddore:

  • riduce la durata del raffreddore, permettendo ai pazienti di riprendersi molto più velocemente;
  • riduce i sintomi di un raffreddore;
  • riduce la probabilità di complicanze.

Un effetto simile è associato all'effetto della sostanza sul corpo. Quindi, l'acido ascorbico stimola la produzione di leucociti che combattono le infezioni. Inoltre, innesca una reazione per la produzione e il rilascio di proteine ​​di interferone nel sangue, che rappresentano un ostacolo ai virus.

La vitamina C rafforza le pareti dei vasi sanguigni e aumenta la coagulazione del sangue, il che rende difficile la penetrazione dei virus nel corpo e la loro diffusione in esso. Avendo un effetto antinfiammatorio e rimuovendo le tossine che si formano sempre durante lo sviluppo di un'infezione, la sostanza aiuta a ridurre le conseguenze della malattia.

Cambia anche la reazione dell'ambiente in acido, che aiuta a distruggere i virus.

Tuttavia, secondo le raccomandazioni dei medici, l'uso di acido ascorbico per il trattamento del raffreddore e dell'influenza, nonché la loro prevenzione, è necessario principalmente per le persone che sperimentano un aumento dell'attività fisica o che sono state a basse temperature per lungo tempo..

È per loro che l'assunzione di vitamina è più efficace e per gli impiegati o le casalinghe l'uso di acido ascorbico con glucosio o nella sua forma pura non è così efficace..

indicazioni

Le indicazioni per l'uso di acido ascorbico sono i sintomi della carenza vitaminica:

  • debolezza e letargia;
  • vertigini;
  • sonnolenza;
  • pallore della pelle;
  • raffreddori frequenti.

In questo caso, è sufficiente consumare bevande o piatti a base di alimenti con un alto contenuto di acido ascorbico o bere un corso di multivitaminici. Inoltre, sono necessarie vitamine ai primi sintomi di infezione da infezioni virali respiratorie acute o influenza:

  • rinorrea;
  • lacrimazione
  • mal di testa;
  • un aumento della temperatura;
  • tosse;
  • starnuti.

L'uso dell'acido ascorbico ai primi segni di un raffreddore sarà più efficace, poiché inibirà lo sviluppo di virus e microbi patogeni, impedendo loro di moltiplicarsi attivamente. Allo stesso tempo, il corpo umano riesce ad attivare la difesa immunitaria e inizia a combattere autonomamente i patogeni.

Controindicazioni

La vitamina C è necessaria per ogni persona e deve necessariamente entrare nel corpo, l'unica domanda è nel suo dosaggio, che non deve essere superato. Ciò è particolarmente vero per le persone con ipersensibilità a questa sostanza, tra cui:

  • pazienti con diabete mellito;
  • ipertensione;
  • pazienti con patologia renale;
  • pazienti con cataratta;
  • persone con tendenza alla trombosi venosa;
  • malati di cancro.

Tali pazienti non dovrebbero usare più dei tassi raccomandati. Allo stesso tempo, i fumatori e le persone che bevono spesso alcolici dovrebbero aumentare la dose della vitamina, poiché la consumano molto più attivamente..

Tariffa giornaliera

L'indennità giornaliera per un adulto è di circa 70 mg e per un bambino - da 30 a 50 mg. Puoi aumentare la dose quando:

  • aumento dello stress fisico e mentale;
  • gravidanza;
  • aumento dei rischi epidemiologici come rimedio per il raffreddore;
  • patologie epatiche;
  • carenze vitaminiche e affaticamento;
  • sanguinamento;
  • scarsa guarigione delle ferite.

L'assunzione giornaliera di vitamina C per una persona sana dipende dalla loro età e sesso. Quindi, negli uomini, di norma, i carichi più elevati, rispettivamente, e la dose di acido ascorbico dovrebbero essere più alti.

Durante la stagione fredda, l'uso di acido ascorbico aumenta più volte. La dose terapeutica raccomandata per un adulto è di 500-1500 mg, cioè dieci volte più del solito. Allo stesso tempo, è meglio prenderlo in porzioni, più volte al giorno e non per lungo, fino a 3-5 giorni..

Questo regime consentirà all'organismo di ricevere la sostanza in modo uniforme e di spenderla immediatamente per il recupero..

Effetti collaterali e overdose

Nonostante l'apparente innocuità delle vitamine, la loro assunzione incontrollata può portare a un sovradosaggio. Questo vale anche per l'acido ascorbico, che viene rapidamente escreto nelle urine dal corpo, che dovrebbe essere preso in considerazione quando assunto quotidianamente..

Gli effetti collaterali sono più spesso associati a un'allergia alla vitamina o all'uso di essa in grandi quantità. In tali casi, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • vertigini e debolezza;
  • insonnia;
  • Forte mal di testa;
  • dolore addominale, feci turbate;
  • nausea e vomito;
  • bruciore di stomaco;
  • eruzioni cutanee allergiche.

Nei bambini, gli effetti collaterali possono manifestarsi sotto forma di aumento dell'eccitabilità nervosa e dell'aggressività, spesso si osservano prurito ed eruzioni cutanee allergiche. Quando compaiono questi segni, non dovresti semplicemente ridurre il dosaggio, ma interrompere l'assunzione del farmaco per un po '..

Le conseguenze dell'assunzione incontrollata possono essere:

  • problemi ai reni;
  • carenza di vitamina B12;
  • ipoglicemia;
  • diabete;
  • disturbi del trofismo tissutale;
  • mancanza di rame;
  • congiuntivite acuta.

Quali alimenti contengono questa vitamina

Gli esperti raccomandano di usare l'acido ascorbico non sotto forma di compresse, ma con il cibo. La sostanza è contenuta in quasi tutti i prodotti vegetali, ma tra questi ci sono detentori del record per la quantità di vitamina C:

  • tutti gli agrumi e la loro scorza contiene più vitamine e altre sostanze utili della polpa;
  • peperone;
  • cavoli di ogni tipo, mentre vale la pena ricordare un prodotto alimentare così meraviglioso come i crauti, in cui tutte le vitamine sono conservate e anche con una conservazione prolungata non vengono distrutte;
  • ribes nero. Puoi usare sia bacche che foglie, tuttavia, durante la preparazione del brodo, le sostanze utili vengono parzialmente perse;
  • fragole selvatiche;
  • rosa canina;
  • verdure: prezzemolo, spinaci, aneto e altri;
  • patate in camicia;
  • pomodori;
  • melone;
  • mele;
  • pesche e albicocche.

La vitamina C è presente anche nei prodotti di origine animale, come fegato e reni, che devono essere inclusi anche nella dieta..

Per la prevenzione del raffreddore e della carenza di vitamine, puoi preparare un brodo vitaminico. Ciò richiederà un thermos e bacche di rosa canina, biancospino e cenere di montagna. Le bacche vengono versate in un thermos al ritmo di 2 cucchiai per 1 litro, quindi riempite con acqua bollente, il thermos viene ben chiuso e lasciato durante la notte. Al mattino, la bevanda sarà calda e piacevole al gusto, non richiede nemmeno l'aggiunta di zucchero, poiché è dolce a causa delle bacche di biancospino.

Vitamina C per la prevenzione del raffreddore

Gli studi dimostrano che l'assunzione costante di alte dosi di acido ascorbico e altre vitamine è inefficace nel prevenire l'influenza nel raffreddore comune. Tuttavia, le epidemie si verificano principalmente nei periodi invernali-primaverili e autunnali, quando si osserva carenza di vitamina..

In questo caso, l'assunzione aggiuntiva di acido ascorbico aiuta a ripristinare il normale livello di vitamina nel corpo e, di conseguenza, aumenta la sua resistenza agli effetti dei microrganismi..

Inoltre, l'uso di vitamine per la prevenzione del raffreddore ha dimostrato di essere benefico nei bambini con tendenza alle malattie respiratorie. Per loro, durante il periodo di esacerbazioni stagionali, vale la pena aumentare il dosaggio di acido ascorbico, tuttavia, è necessario prima consultare un medico.

Molti risultati della ricerca affermano che è molto più efficace e benefico per la salute utilizzare prodotti con un alto contenuto di sostanze nutritive piuttosto che droghe sintetiche acquistate in farmacia..

Durante il raffreddore, puoi preparare il tè da rosa canina e foglie di ribes, mangiare regolarmente arance (se non sei allergico a loro), usare un'insalata di crauti freschi.

L'efficacia della vitamina C come panacea per il raffreddore è stata notevolmente esagerata. Tuttavia, il suo effetto positivo, in particolare sulle persone che sperimentano un aumento dello stress fisico e psicologico, è senza dubbio.

Pertanto, nella dieta di ogni persona dovrebbero essere alimenti contenenti una grande quantità di questa sostanza. Ciò contribuirà ad evitare la carenza di vitamina e le sue conseguenze - raffreddori frequenti..

Vitamina C

Composizione

Il confetto contiene acido ascorbico, sciroppo di amido, zucchero, talco, olio minerale leggero, cera gialla, colorante E104 (giallo chinolina), aroma di arancia.

Composizione di r / ra per somministrazione i / v e i / m: acido ascorbico (0,05 g / ml o 0,1 g / ml), bicarbonato di sodio e solfito, acqua satura di anidride carbonica d / i.

Le compresse contengono acido ascorbico, destrosio, zucchero, fecola di patate, additivo E470 (stearato di calcio), aroma (fragola / lampone / mirtillo / bacche di bosco).

Le compresse masticabili contengono acido ascorbico, zucchero raffinato, magnesio stearato, aspartame, cellulosa microcristallina, aroma di arancia, ipromellosa, colorante giallo E110 (Sunset Sun) o beta-carotene.

Modulo per il rilascio

  • Confetto, confezionato in 50, 100 o 200 pezzi. in flaconi realizzati con materiali polimerici / barattoli di vetro o 10 pezzi in blister, 5 pacchi in una scatola di cartone.
  • R / r per somministrazione endovenosa e intramuscolare del 5 e 10% in fiale da 1, 2 e 5 ml, 10 fiale in una scatola di cartone.
  • Liofilizzato per preparazione di r / ra per somministrazione i / v e i / m. Dosaggio 0,05 g Il farmaco viene prodotto in fiale, 5 fiale in una confezione di cartone completa di solvente (acqua d / i - 2 ml).
  • Polvere per preparazione di r / ra per somministrazione per os. Dosaggio 1 e 2,5 g; venduto in sacchetti di carta, laminato con PE.
  • Compresse confezionate in 50 pezzi. in barattoli di vetro.
  • Compresse masticabili nella confezione n. 30.

effetto farmacologico

Preparazione di vitamine. Acido ascorbico in forma pura.

Farmacodinamica e farmacocinetica

Il farmaco ha l'attività della vitamina C. Ha un effetto metabolico, regola le reazioni di riduzione dell'ossidazione e il trasporto dell'idrogeno in un gran numero di reazioni biochimiche, migliora l'uso del glucosio nel ciclo del citrato, accelera la rigenerazione dei tessuti, partecipa alla formazione di acido folico H4, collagene e ormoni steroidei.

Mantiene la normale permeabilità delle pareti dei capillari e lo stato colloidale della matrice extracellulare. Attiva le proteasi, partecipa allo scambio di colesterolo, pigmenti e aminoacidi aromatici, promuove la conservazione del glicogeno nel fegato.

Attivando i citocromi epatici, aumenta la sua attività di formazione delle proteine ​​e disintossicante, nonché la sintesi di protrombina. Ripristina la funzione endocrina della ghiandola tiroidea e del pancreas esocrino, stimola la secrezione della bile.

Regola la reattività immunologica (attiva la produzione di interferone, anticorpi, componenti del sistema del complemento C3), promuove la fagocitosi e rafforza l'immunità.

Ha un effetto antiallergico e allevia l'infiammazione. Inibisce la produzione di mediatori di anafilassi e infiammazione (comprese le prostaglandine), inibisce il rilascio di istamina e accelera il suo degrado.

Poiché la vitamina C non viene prodotta nel corpo umano, la sua quantità insufficiente nel cibo provoca ipo e avitaminosi C.

La norma giornaliera per gli uomini è di 0,07-0,1 g, per le donne - 0,08 g. Durante la gravidanza, la necessità aumenta a 0,1 g, durante l'allattamento - fino a 0,12 g. Bambini e adolescenti, a seconda dell'età, dovrebbero assumere da 0,03 a 0,07 g di vitamina C..

Assorbito nell'intestino tenue: se assunto a meno di 0,2 g, viene assorbito circa 2/3 della dose assunta; con un aumento della dose, l'assorbimento diminuisce al 50-20%.

La concentrazione di acido ascorbico quando assunto per via orale raggiunge un massimo dopo 4 ore.

La sostanza penetra facilmente nelle piastrine e nei leucociti e successivamente in tutti i tessuti; depositato nella corteccia surrenale, nella ghiandola pituitaria posteriore, nelle pareti intestinali, nel tessuto muscolare, nel cervello, nelle ovaie, nelle cellule interstiziali delle ghiandole spermatiche, nell'epitelio oculare, nella milza, nel fegato, nei reni, nei polmoni, nel pancreas e nella tiroide, nel cuore.

Biotrasformato principalmente nel fegato.

L'acido ascorbico e i suoi metaboliti (acidi diketogulonici e ossaloacetici) vengono escreti nelle urine e nel contenuto intestinale, nonché escreti nel latte materno e nelle secrezioni delle ghiandole sudoripare.

Indicazioni per l'uso

L'uso del farmaco è consigliabile quando:

  • ipovitaminosi C;
  • capillarotoxicosis;
  • diatesi emorragica;
  • ictus emorragico;
  • malattie infettive;
  • sanguinamento (incluso nasale, uterino, polmonare);
  • meemoglobinemia idiopatica;
  • patologie epatiche (inclusa epatite cronica, malattia di Botkin, cirrosi);
  • malattia da radiazioni acute;
  • complicanze della terapia trasfusionale-infusionale;
  • malattie del tratto digestivo (comprese enterite, colite, ulcera peptica, achilia);
  • Morbo di Addison (ipocorticismo);
  • colecistite;
  • malattie parassitarie causate da elminti;
  • ferite di guarigione difficili, ustioni, fratture, ulcere;
  • sovraccarico mentale e fisico;
  • gravidanza;
  • allattamento;
  • condizioni che sono accompagnate da un'eccessiva deposizione di emosiderina nei tessuti del corpo;
  • anoderma eritro;
  • psoriasi;
  • dermatosi cronica avanzata.

Le proprietà antiossidanti dell'acido ascorbico sono utilizzate nel trattamento di asma bronchiale, aterosclerosi, delirio infettivo e alcolico, lesioni diffuse del tessuto connettivo (LES, artrite reumatoide, sclerodermia), sovradosaggio di anticoagulanti, intossicazione con barbiturici, acido solfonamidico, alcool, solfonamil, benzene, alcool, metafonamilene, alcool dicloroetano, disulfiram, acido cianidrico, permanganato di potassio, fenoli, tallio, arsenico, chinino, aconite.

Il ricevimento del farmaco è indicato anche durante il periodo di recupero dopo malattie e interventi chirurgici..

L'acido ascorbico endovenoso e intramuscolare nelle fiale viene somministrato in situazioni in cui è necessario ricostituire rapidamente la carenza di vitamina C, nonché in situazioni in cui la somministrazione orale è impossibile.

In particolare, è necessaria la somministrazione parenterale per la malattia di Addison, una serie di malattie gastrointestinali (in condizioni, dopo resezione dell'intestino tenue e gastrectomia, diarrea persistente, ulcera peptica).

Controindicazioni

  • ipersensibilità;
  • malattie venose complicate da trombosi e tromboflebite.

Condizioni in cui l'acido ascorbico è prescritto con cautela:

  • diabete;
  • intolleranza al fruttosio;
  • patologia renale (in particolare, urolitiasi - se utilizzata più di 1 g al giorno);
  • emocromatosi;
  • leucemia;
  • talassemia;
  • malattie tumorali progressive;
  • anemia delle cellule di sideroblastic;
  • policitemia;
  • carenza dell'enzima citosolico G6PD.

In pediatria, la limitazione all'uso dei dragees con acido ascorbico ha un'età fino a 4 anni. Le compresse sono prescritte dall'età di sei anni. Le compresse masticabili non vengono utilizzate nella pratica pediatrica.

Effetti collaterali

Dal cuore, sistemi vascolari ed ematopoietici: leucocitosi neutrofila, trombocitosi, eritropenia, iperprotrombinemia.

Dai sensi e dal sistema nervoso: debolezza e vertigini (con somministrazione troppo rapida di acido ascorbico per via endovenosa).

Da parte del tratto digestivo: se assunto per via orale - diarrea (se assunto più di 1 g / die), irritazione della mucosa del canale alimentare, accompagnata da nausea, diarrea, vomito, erosione dello smalto dei denti (con uso frequente di compresse da masticare o riassorbimento di pillole / compresse).

Disturbi metabolici: disturbi metabolici, inibizione della produzione di glicogeno, produzione eccessiva di adrenosteroidi, ritenzione idrica e di Na, ipopotassiemia.

Da parte del tratto urogenitale: aumento della produzione di urina, formazione di calcoli di ossalato (in particolare con assunzione prolungata di oltre 1 g al giorno), danno all'apparato glomerulare dei reni.

Quando iniettato in un muscolo, è possibile il dolore nel sito di iniezione, l'iniezione in una vena può essere accompagnata da una sensazione di calore.

La sostanza è un forte allergene e può provocare reazioni di ipersensibilità anche nei casi in cui la persona non superi la dose giornaliera raccomandata.

I sintomi di un'allergia all'acido ascorbico si manifestano sotto forma di iperemia della pelle e comparsa di un'eruzione cutanea.

Istruzioni per l'uso di acido ascorbico

Come assumere forme orali di acido ascorbico?

Si consiglia di assumere dragee e compresse dopo i pasti. Le compresse masticabili prima della deglutizione vengono masticate e lavate con una piccola quantità di acqua potabile.

L'acido ascorbico in polvere viene utilizzato per preparare bevande. Per fare questo, 1 g di prodotto (circa ⅓ cucchiaino) viene diluito in un litro di acqua o succo.

Ai fini profilattici, è dimostrato che gli adulti assumono da 0,05 a 0,1 g / giorno, la dose giornaliera per un bambino varia nell'intervallo da 0,025 a 0,075 g. Le donne in gravidanza e in allattamento devono assumere 0,3 g / giorno nei primi 10-15 giorni. giorni, quindi la dose è ridotta a 0,1 g / giorno..

A scopi terapeutici, agli adulti, a seconda delle indicazioni, viene prescritto di assumere da 0,15 a 0,5 g / giorno. (il dosaggio dipende dalle indicazioni). La dose giornaliera è divisa in 3-5 dosi. Per i bambini, la dose giornaliera è compresa tra 0,1 e 0,3 g. Dovrebbe essere diviso in 2-3 dosi. Durata del corso - 14 giorni.

La dose terapeutica di acido ascorbico sotto forma di compresse masticabili è di 0,25 g / die Il trattamento dura da 10 a 15 giorni. Con influenza, raffreddori gravi, carenza vitaminica e malattie infettive, la dose giornaliera viene aumentata di 2-4 volte. L'assunzione di vitamina C in dose aumentata è consentita da 7 a 10 giorni.

Istruzioni per l'acido ascorbico in fiale

L'acido ascorbico endovenoso viene somministrato con getto o flebo. La dose viene selezionata individualmente in base alla natura e alla gravità della malattia. Per i pazienti di età superiore ai 12 anni, varia da 0,05 a 0,15 g. In caso di avvelenamento, è consentito un aumento del dosaggio fino a 3 g.

Per i bambini di età inferiore ai 12 anni, una singola dose è di 5-7 mg / kg.

La durata del trattamento è determinata dalla natura del processo patologico e dall'efficacia della terapia.

La dose singola più alta per un adulto è 0,2 g, la dose giornaliera è 1 g Per i bambini, il dosaggio viene selezionato in base all'età. In genere, la dose giornaliera è:

  • fino a sei mesi - 0,03 g;
  • 6-12 mesi - 0,035 g;
  • 12 mesi-3 anni - 0,04 g;
  • 4-10 anni - 0,045 g;
  • 11-12 anni - 0,05 g.

La dose giornaliera più alta per un bambino di età inferiore a 12 anni è di 0,1 g.

La soluzione viene iniettata in un getto entro 1-3 minuti. Il farmaco viene lentamente iniettato per flebo per infusione endovenosa, avendo precedentemente sciolto una singola dose in 50-100 ml di soluzione di NaCl allo 0,9%. Velocità di iniezione - 30-40 gocce al minuto.

L'acido ascorbico intramuscolare viene iniettato in profondità nel muscolo.

Acido ascorbico con glucosio

L'acido ascorbico con glucosio è prescritto per la prevenzione e il trattamento delle malattie infettive nei pazienti debilitati.

La dose profilattica per un adulto è di 0,5-1 compresse / giorno, la dose terapeutica va da 1,5 a 5 compresse / giorno. Per i bambini di età superiore ai 5-6 anni, la dose profilattica è di 0,5 compresse / giorno, terapeutico - 1-3 compresse / giorno..

Il glucosio con acido ascorbico per via endovenosa è prescritto per la prevenzione di infezione secondaria, edema polmonare, insufficienza renale-epatica e una serie di altre patologie. I benefici di questo rimedio sono enormi per le donne in gravidanza che soffrono di grave tossicosi e hanno bisogno di ulteriore supporto per il corpo. In ogni caso, la dose viene selezionata individualmente.

Le recensioni indicano che molte persone (specialmente le persone che seguono una dieta) usano compresse di acido ascorbico con glucosio invece di caramelle proibite, ritenendo che siano meno dannose. Il contenuto calorico del glucosio è di 340 kcal e una compressa contiene 877 mg. Cioè, 1 compressa è di circa 30 kcal.

Tuttavia, l'uso del farmaco al posto dei dolci e il superamento regolare dell'assunzione giornaliera di vitamina C è irto di gravi problemi di stomaco..

Overdose

Un sovradosaggio di acido ascorbico si sviluppa con l'uso prolungato di dosi superiori a 1 grammo al giorno. Le sue caratteristiche sono:

  • mal di testa;
  • nausea;
  • insonnia;
  • aumento dell'eccitabilità del sistema nervoso centrale;
  • ulcerazione della mucosa del canale alimentare;
  • vomito;
  • diarrea;
  • inibizione dell'attività funzionale dell'apparato insulare del pancreas;
  • nefrolitiasi;
  • ossalosi;
  • gastrite iperacida;
  • pollakiuria moderata;
  • danno all'apparato glomerulare (glomerulare) dei reni;
  • ridotta permeabilità delle pareti dei capillari.

In alcuni casi, la pressione sanguigna e la coagulazione del sangue aumentano, il trofismo dei tessuti peggiora, si sviluppano microangiopatie.

La vitamina C endovenosa ad alte dosi può causare eritrocitolisi e aborto.

Dose letale di vitamina C - 20-30 grammi.

Interazione

Acido ascorbico (da A. a.) Aumenta la concentrazione plasmatica di salicilati, etinilestradiolo, antibiotici tetracicline, benzilpenicillina; riduce - contraccettivi orali.

Assorbimento e assimilazione di A. a. disturbato da patologie del tratto gastrointestinale (diarrea / costipazione, ulcera peptica, gastrite, giardiasi, invasione elmintica), assunzione del farmaco con una bevanda alcalina, nonché succhi freschi di frutta e verdura, in combinazione con contraccettivi orali e acido acetilsalicilico.

A. a. aumenta l'attività della noradrenalina, riduce l'efficacia dell'eparina e degli anticoagulanti cumarinici, migliora l'assorbimento dei preparati di ferro nel tratto intestinale.

In combinazione con la deferoxamina, può provocare un aumento della tossicità del ferro nei tessuti (inclusa la cardiotossicità) e portare allo sviluppo di insufficienza cardiaca.

Aumenta la clearance plasmatica totale dell'alcool etilico. Influenza l'efficacia di disulfiram.

Le riserve di vitamina C si esauriscono con l'assunzione prolungata di cloruro di calcio, farmaci della serie chinolina, salicilati, corticosteroidi.

Soluzione da A. a. interagisce con la maggior parte dei farmaci se miscelato in una siringa.

Condizioni di vendita

È necessaria una prescrizione per acquistare la soluzione. Altre forme di rilascio sono dispensate senza prescrizione medica..

Un esempio di una ricetta in latino per una soluzione al 5%:
Sol. Acidi ascorbinici 5% - 1 ml
D.t.d. N.10 in amp.
S. Intramuscolare 1 ml 2 volte al giorno.

Prescrizione in latino per la forma di compresse del farmaco:
Acidi ascorbinici 0.05
D.t.d. N. 50 in tabl.
S. Per 2 tavoli. 3 volte al giorno dopo i pasti

Condizioni di archiviazione

L'acido ascorbico deve essere conservato in un luogo protetto dalla luce, difficile da raggiungere per i bambini a una temperatura non superiore a 25 ° С.

Data di scadenza

La soluzione è considerata idonea per l'uso entro un anno, le pillole - entro un anno e mezzo dalla data di rilascio. Il periodo di validità per compresse in polvere, liofilizzate e masticabili è di 2 anni. Le compresse di acido ascorbico mantengono le proprietà farmacologiche per 3 anni.

istruzioni speciali

Wikipedia afferma che la vitamina C (acido L-ascorbico) è un composto organico correlato al glucosio. I suoi benefici per il corpo umano sono enormi: la vitamina svolge la funzione di un coenzima di numerosi processi metabolici, un antiossidante e un agente riducente.

Formula strutturale di acido ascorbico:

Secondo la Farmacopea Internazionale, la sostanza ha la forma di una polvere cristallina di colore quasi bianco o bianco con un sapore aspro. Facilmente solubile in acqua, solubile in etanolo (circa 750 g / l) TS, praticamente insolubile in altri solventi organici, la polvere è praticamente insolubile. Appartiene alla categoria dei farmaci antinfiammatori.

La vitamina C in soluzione viene rapidamente distrutta dall'esposizione all'aria; anche in un luogo schermato dalla luce, si degrada gradualmente in un'atmosfera umida. La velocità di distruzione aumenta con l'aumentare della temperatura.

L'acido ascorbico è presente in tutti i tessuti delle piante e degli animali superiori. L'uomo, a differenza della maggior parte degli animali, nel processo di evoluzione a causa della mutazione ha perso la capacità di sintetizzare autonomamente la vitamina C e la riceve esclusivamente con il cibo.

Il codice OKPD per acido ascorbico (vitamina C) è 24.41.51.180. Per l'industria alimentare, la sostanza è ottenuta secondo GOST 4815-76.

Determinazione quantitativa di una sostanza

Metodi per la determinazione quantitativa di A. a. basato sulle sue proprietà rigenerative pronunciate.

Il metodo più semplice, più oggettivo e accurato è il metodo di determinazione basato sull'abilità di A. a. ridurre gli ioni ferrici in ioni ferrosi.

La quantità degli ioni Fe2 + formati è uguale alla quantità da A. a. nel campione analizzato (la quantità minima di AA nel campione è 10 nmol) ed è determinata dalla reazione di colore con potassio-cianuro di potassio.

A cosa serve l'acido ascorbico??

La sostanza partecipa ai processi di biotrasformazione di altre vitamine, la formazione di collagene, nonché la formazione e lo scambio di adrenalina e noradrenalina nel midollo surrenale, fornisce idrogeno per la formazione di DNA nucleare, riduce la necessità del corpo di vitamine del gruppo B, aumenta la resistenza immunobiologica del corpo, influenza l'attività dei leucociti; migliorare l'assorbimento del Fe, quindi migliora la sintesi dell'emoglobina e la maturazione degli eritrociti, disintossica le tossine secrete dalla microflora patogena, accelera la guarigione di ferite e suture postoperatorie e la guarigione delle fratture.

L'acido ascorbico nelle urine è un indicatore importante della salute del corpo. Una piccola quantità di vitamina C nelle urine può indicare un malfunzionamento degli organi interni o lo sviluppo di un processo tumorale. Una maggiore concentrazione di acido ascorbico può segnalare una dieta squilibrata e la probabilità di calcoli renali.

Il tasso giornaliero di escrezione di vitamina C nelle urine è di 0,03 g. Quando si diagnostica un tale indicatore, si può concludere che una persona riceve una quantità sufficiente di acido ascorbico e il suo corpo funziona in modo ottimale.

Quante calorie in acido ascorbico?

100 grammi di prodotto contengono 0,1 g di grassi, 0,1 g di proteine ​​e 95,78 g di carboidrati. Questa quantità di carboidrati consente di compensare oltre un terzo (ovvero il 35% *) del fabbisogno giornaliero di tali.

* viene fornito il valore nutrizionale medio di prodotti di diverse fonti. I dati possono differire dai dati effettivi a seconda dell'origine del prodotto. Il valore è dato per una dieta che implica l'uso di 2 mila kcal al giorno.

Contenuto calorico di 100 grammi di prodotto - 970 kJ o 231,73 kcal.

A cosa serve l'acido ascorbico in cosmetologia?

In cosmetologia, l'acido ascorbico viene utilizzato nella composizione di farmaci che rallentano l'invecchiamento, ripristinano le funzioni protettive e accelerano la guarigione..

Il modo più semplice di usare la vitamina C per i capelli è aggiungere una polvere (compressa schiacciata) o una soluzione a una singola porzione di shampoo o maschera per capelli. L'acido ascorbico deve essere aggiunto agli agenti di cura immediatamente prima dell'uso..

Tali semplici procedure consentono di ripristinare la struttura dei capelli, prevenire la caduta dei capelli e rendere i capelli morbidi e lucenti..

Per il viso, l'acido ascorbico è più spesso usato in polvere. Prima della procedura, la polvere (o compresse frantumate) viene miscelata con acqua minerale per formare un impasto denso. Il prodotto viene applicato sul viso per 20 minuti e quindi lavato via.

Utile per il viso e lo sfregamento quotidiano con acqua minerale diluita in rapporto 1: 1 con una soluzione di acido ascorbico. Puoi anche aggiungere soluzione / polvere alle maschere fatte in casa.

Perché l'acido ascorbico è utile per gli atleti?

La vitamina C è uno stimolante dell'anabolismo della massa muscolare, che lo rende consigliabile usarlo nel bodybuilding. Inoltre, gli scienziati sono stati in grado di dimostrare che sopprimendo il processo di perossidazione e secrezione di cortisolo, ha anche un effetto anti-catabolico. Pertanto, l'assunzione di vitamina C prima dell'esercizio aiuta a proteggere i muscoli e rallenta la disgregazione proteica..

Alla fine del ciclo di steroidi anabolizzanti, l'acido ascorbico viene assunto come componente del PCT (terapia post ciclo).

Acido ascorbico per le mestruazioni

Alte dosi di vitamina C impediscono il flusso di progesterone nell'utero, quindi l'acido ascorbico viene spesso assunto quando le mestruazioni sono ritardate.

Tuttavia, i medici sconsigliano di abusare di questo metodo. In primo luogo, l'uso ripetuto di acido ascorbico può causare problemi gastrointestinali. In secondo luogo, l'assunzione di pillole può rendere difficile la diagnosi delle cause delle irregolarità mestruali e l'ulteriore trattamento..

Precauzioni

Evitare la somministrazione endovenosa troppo rapida di soluzione di acido ascorbico. Se è necessario utilizzare il farmaco per un lungo periodo, è necessario controllare la pressione sanguigna, la funzionalità renale, i livelli di glucosio.

L'acido ascorbico altera i risultati dei test di laboratorio.

Analoghi

Additivo Vitamina C, Asvitol, Ascovit, Vitamina C, Vitamina C iniettabile, Rostvit, Setebe 500, Tsevikap, Celaskon Vitamina C, Citravit, Tardiferon (solfato di ferro + acido ascorbico).

dimagrante

L'acido ascorbico non riduce la quantità di grasso sottocutaneo e non può eliminare le conseguenze di una dieta squilibrata e di uno stile di vita inattivo, pertanto il suo uso come mezzo indipendente per perdere peso è inappropriato.

Tuttavia, la vitamina C non è affatto un'aggiunta superflua alla dieta di coloro che stanno perdendo peso, perché aiuta a rafforzare il sistema immunitario, migliorare il benessere generale nelle malattie croniche e un recupero muscolare più rapido dopo lo sforzo fisico..

È possibile per l'acido ascorbico per le donne in gravidanza?

Il fabbisogno minimo di acido ascorbico durante la gravidanza è di circa 0,06 g / giorno. (nel 2 ° e 3 ° trimestre). È importante considerare che il feto può adattarsi a dosi più elevate di vitamina C assunte da una donna, la cui conseguenza può essere una sindrome da astinenza in un neonato..

In conformità con la classificazione FDA, le forme iniettabili di acido ascorbico appartengono al gruppo C su una scala di possibili rischi per il feto. L'introduzione della soluzione può essere assegnata a una donna incinta solo se assolutamente necessario..

La vitamina C endovenosa ad alta dose durante la gravidanza può causare aborto spontaneo.

Il requisito minimo durante l'allattamento al seno è 0,08 g / giorno. Teoricamente, ci sono alcuni rischi per un bambino quando una donna che allatta usa dosi troppo elevate di vitamina C.

Recensioni su acido ascorbico

È impossibile trovare recensioni negative sull'acido ascorbico. L'acido ascorbico è una medicina gustosa e salutare che aiuta ad alleviare i sintomi del periodo acuto di malattie infettive e migliora le condizioni del corpo nelle patologie croniche. È usato sia come rimedio autonomo sia in combinazione con altre vitamine o glucosio..

Forse tutti conoscono i benefici della vitamina C. Tuttavia, nelle recensioni a riguardo, vengono menzionate anche proprietà poco conosciute dell'acido ascorbico, ad esempio la sua capacità di causare le mestruazioni. Alcune donne affermano che è stato grazie all'assunzione di acido ascorbico che sono riusciti a regolare il ciclo senza l'uso di ormoni..

Lo schema per l'uso dell'acido ascorbico per normalizzare le mestruazioni è semplice: contare 10 giorni dall'ultimo giorno di sanguinamento mestruale e assumere 1 grammo di vitamina C al giorno dalle 11 alle 20.

Prezzo dell'acido ascorbico

Il prezzo medio dell'acido ascorbico in fiale da 2 ml (confezione n. 10) è di 39 rubli / 20 UAH. Il prezzo delle compresse varia a seconda della concentrazione del principio attivo e del numero di compresse / confetti presenti nella confezione. È possibile acquistare compresse da 0,025 g (confezione n. 10) nelle farmacie ucraine da 3 UAH, in russo - da 7 rubli.

Verità e miti sulla vitamina C: non proteggerà dal raffreddore, ma distruggerà i denti?

Oggi, l'acido ascorbico è disponibile sotto forma di losanghe o dissolvenza effervescente. La vitamina C è generalmente raccomandata per i fumatori, i knowledge worker, le donne immunocompromesse, le donne in gravidanza, i bambini e gli adulti per la prevenzione del raffreddore e per coloro che soffrono di stress grave e prolungato. Ma molti trattano questa vitamina con troppo amore, considerandola un salvavita da tutti i problemi e le malattie, che porta a conseguenze negative..

Abbiamo raccolto le opinioni più comuni sulla vitamina C per capire quale di essi è vero e quale è mito..

La vitamina C può essere ottenuta solo dal cibo. Questo è effettivamente il caso, ma ci sono diversi fattori da considerare. Da un lato, con una dieta normale e regolare, una persona moderna può davvero ottenere vitamina C dal cibo, poiché questa vitamina si trova in grandi quantità in molti frutti e verdure.

D'altra parte, poche persone moderne, e in particolare i residenti urbani, in realtà mangiano bene, quindi la maggior parte di noi ha semplicemente bisogno di ulteriore vitaminizzazione.

In secondo luogo, non tutti i prodotti sono uguali e molti di loro perdono rapidamente le loro proprietà "vitaminiche". Ad esempio, le verdure a foglia perdono circa la metà della loro vitamina C in un giorno dopo la raccolta, mentre le verdure e la frutta sbucciate solo dopo diversi mesi di conservazione..

O, per esempio, per ottenere vitamina C dalle mele, devi bere circa tre litri di succo di mela.

Un grammo di acido ascorbico è ideale per prevenire i raffreddori. È stato provato sperimentalmente che l'assunzione di vitamina C a scopi profilattici non cura i raffreddori. Pertanto, non ha senso assumere la vitamina C in dosi notevolmente aumentate durante l'autunno e l'inverno..

Tutti hanno bisogno della vitamina C allo stesso modo. Da un lato, l'acido ascorbico è necessario per ogni persona, ma quando lo consuma è importante tenere conto dell'età, dello stato metabolico, della presenza di malattie croniche e persino della stagione.

Secondo gli studi, per la prevenzione dell'ipovitaminosi C, il fabbisogno giornaliero del corpo è:

- per i bambini del primo anno di vita - 30-40 mg / giorno.
- per bambini da 1 a 6 anni - 40-50 mg / giorno
- per gli scolari - 25-75 mg / giorno
- per studenti più grandi e adolescenti - 25-75 mg / giorno
- per adulti - 50-100 mg / giorno
- per le donne in gravidanza - in media 100 mg / giorno.
- per le donne durante l'allattamento - 80 mg.

L'acido ascorbico può curare i raffreddori. Questo mito è nato negli anni '70 del secolo scorso ed è stato sfatato diversi anni fa. I risultati di numerosi studi condotti all'estero hanno dimostrato che la vitamina C in dosi elevate riduce la durata della malattia di solo mezza giornata. Pertanto, non dovresti aspettarti che la supplementazione ascorbica ti metterà in piedi.

Ma questo non significa che la vitamina C non sia affatto necessaria per il raffreddore, poiché durante una malattia l'acido ascorbico viene consumato più rapidamente dal corpo, quindi è necessario reintegrare regolarmente le sue riserve.

La vitamina C non è mai troppo. È un mito Con una dieta normale, l'abuso di acido ascorbico può facilmente portare a un sovradosaggio. I sintomi più innocui di un sovradosaggio di vitamina C sono nausea, vomito, diarrea, mal di testa, insonnia e ansia. Ma a volte un sovradosaggio di vitamina C porta a compromissione della funzionalità renale e pancreatica..

L'acido ascorbico distrugge lo smalto dei denti - questo è davvero così, quindi si consiglia di prendere la vitamina C con particolare attenzione per le persone con denti sensibili. Inoltre, l'acido ascorbico irrita il rivestimento dello stomaco. Alla luce di tutte le possibili complicanze, si consiglia di assumere la vitamina C sotto forma di bevanda, attraverso una cannuccia e solo dopo un pasto..

Puoi saturare il corpo con vitamina C per un uso futuro, soprattutto se in estate ci sono molti frutti e bacche. In generale, tutte le vitamine vengono escrete dal corpo in media dopo 5 ore. E la vitamina C è solubile in acqua, quindi la concentrazione della vitamina nel sangue ritorna al suo stato originale 4-6 ore dopo aver assunto anche la dose più shock.

La vitamina C è necessaria solo in inverno, durante la stagione fredda. Questo non è del tutto vero. Naturalmente, in inverno, la vitamina C è particolarmente appropriata, ma durante la bassa stagione - autunno e primavera - è anche necessario, poiché le forze del corpo sono indebolite. Se in estate mangi molte erbe fresche, verdure e frutta, in questo momento puoi rifiutare di prendere le pillole..

Ciò che uccide le vitamine

MOSCA, 14 ottobre - RIA Novosti, Olga Kolentsova. Il ruolo di proteine, grassi e carboidrati nel corpo è chiaro: sono fonti di energia e materiali da costruzione. Ma è difficile costruire una casa senza gli strumenti adeguati, che sono vitamine. Sono responsabili della normalizzazione di quasi tutti i processi del corpo, la loro carenza porta all'interruzione del funzionamento del nostro corpo, che può causare gravi malattie. L'esempio più famoso è lo scorbuto, una malattia causata dalla mancanza di vitamina C..

Ci sono 13 vitamine in totale: A, C, D, E, K, H, B1, B2, B3, B5, B6, B9, B12. Sono divisi in due gruppi: liposolubili (lipofili) e idrosolubili (idrofili). Il primo gruppo comprende A, D, E, K e il secondo comprende tutti gli altri.

Per consumare la dose richiesta di vitamine, non è sufficiente conoscere la percentuale del loro contenuto negli alimenti. Il fatto è che la trasformazione degli alimenti e persino le tue cattive abitudini (fumo e dipendenza dall'alcol) possono distruggere i nutrienti. Per ottenere la quantità richiesta di vitamine, è necessario sapere perché gli alimenti possono perdere le loro proprietà benefiche..

La vitamina C è chiamata acido ascorbico (formula chimica C6H8O6) ed è raccomandata per migliorare l'immunità. Ma questo composto è estremamente fragile: luce, temperatura e contatto con l'aria possono rompere i legami in esso..

Naturalmente, se metti una fetta di limone nel tè caldo, la vitamina C non sarà completamente distrutta, poiché la molecola di acido ascorbico si decompone ad una temperatura di 190 ° C. Ma si deve capire che la diminuzione della quantità di vitamina nel prodotto non è direttamente proporzionale alla temperatura di lavorazione..

100 grammi di limone contengono 40 milligrammi di vitamina C. Secondo la ricerca, dopo aver lavorato il limone con acqua bollente per cinque minuti, rimangono 1,31 milligrammi di vitamina per 100 grammi di prodotto e, quando infusi in acqua a temperatura ambiente, 0,704 milligrammi. Il fatto è che a una temperatura di 50 ° C, l'ossigeno rimane ancora nei prodotti. Questo elemento ha una grande elettronegatività, cioè la capacità di tirare su se stesso un elettrone di un altro atomo, grazie al quale viene distrutta la sua connessione precedente. E a temperature superiori alla temperatura ambiente, la reazione di ossidazione inizia a procedere più attivamente, "staccando" gli atomi dall'acido ascorbico. Ma quando viene raggiunto il punto di ebollizione dell'acqua contenuta nel prodotto, l'ossigeno evapora, quindi, il numero di processi ossidativi diminuisce.

Ma, ad esempio, anche il ferro o il rame possono partecipare alla reazione ossidativa, quindi dovresti prestare attenzione alla scelta di piatti e utensili per preparare cibi ricchi di vitamina C.

La luce rompe anche i legami nella molecola di acido ascorbico, quindi le verdure tritate mantengono la massima quantità di vitamina in un frigorifero scuro. La buccia protegge il cibo non solo dall'esposizione alla luce: ad esempio, nelle patate cotte con la buccia, il contenuto vitaminico sarà maggiore rispetto alla sua controparte "nuda".

La altrettanto nota vitamina A, o retinolo (formula chimica C20H30O), è essenziale per la vista, la crescita ossea, la salute della pelle e dei capelli e per il normale funzionamento del sistema immunitario..