Aspirina per influenza

Non appena una persona ha tutti gli ovvi sintomi di infezioni respiratorie acute o influenza, prima di tutto inizia a prendere farmaci come aspirina o paracetamolo, perché hanno proprietà antipiretiche, alleviano le condizioni negative generali e alleviano il dolore alle articolazioni, ai muscoli..

Molte persone bevono aspirina per l'influenza perché è stata la droga numero uno fin dall'infanzia. È stato dato dai genitori e da allora, essendo diventati più anziani, poche persone hanno pensato: questo farmaco è appropriato in questo caso, qual è l'opinione dei medici su questo problema e se porterà ancora più danni alla salute?

Quindi, l'aspirina (acido acetilsalicilico) è in realtà un rimedio necessario e, se usato correttamente, porterà più benefici che danni..

L'acido acetilsalicilico può essere assunto per nevralgia, mal di testa, scarso afflusso di sangue al cervello e al cuore, brividi e raffreddori, indolenzimento nel corpo di gravità da lieve a moderata, moderata infiammazione delle articolazioni e dei muscoli. Come accennato in precedenza, l'aspirina può essere bevuta a temperature elevate, raffreddori e brividi, ma è necessario capire che il virus dell'influenza e il raffreddore comune non sono la stessa cosa, sono prescritti farmaci diversi per queste condizioni e l'aspirina non è inclusa nell'elenco dei farmaci prescritti per l'influenza.

Informazioni dettagliate su Aspirin sono qui..

Acido acetilsalicilico e influenza

L'influenza è una malattia virale che, senza un trattamento adeguato, si trasforma in una grave fase clinica, che diventa molto difficile da curare. L'acido acetilsalicilico per l'influenza è proibito perché esiste il rischio di gravi complicanze ai reni e se lo dai a un bambino piccolo, puoi provocare la morte. Il secondo importante motivo per cui non dovresti assumere l'acido acetilsalicilico è il cambiamento della temperatura corporea.

L'acido acetilsalicilico riduce la febbre, permettendo così al virus nocivo di moltiplicarsi più attivamente nel corpo. La temperatura corporea ottimale alla quale il corpo combatterà il virus è di 38 gradi. Con questo regime di temperatura, l'agente patogeno virale inizia a morire..

Inoltre, l'acido acetilsalicilico non è prescritto per il virus dell'influenza, perché può causare alterazioni dei tessuti nel corpo umano, il che può provocare un'attività ancora maggiore del patogeno virale. Un punto importante: non dovresti avvolgerti ancora di più in una coperta per "sudare", questo può aumentare la temperatura del paziente a un livello indesiderabile.

Se la temperatura corporea ha superato 39, non dovresti esitare e auto-medicare, qui vale già la pena chiamare un'ambulanza. Un altro buon consiglio per una condizione influenzale è di bere quanto più liquido caldo possibile, questo aiuterà a rimuovere rapidamente le tossine dal corpo del paziente..

Controindicazioni all'assunzione di aspirina per il raffreddore

Se è consentito l'acido acetilsalicilico per infezioni respiratorie acute e raffreddori, con riserva deve essere preso con molta attenzione, poiché l'assunzione incontrollata porta a un numero sufficiente di possibili effetti collaterali. In primo luogo, questa sostanza influisce negativamente sulle condizioni della mucosa gastrica. È categoricamente controindicato per le ulcere allo stomaco e l'assunzione incontrollata può causare una condizione cancerosa dello stomaco..

Inoltre, questo strumento contribuisce alla ritenzione di liquidi in eccesso nel corpo. In secondo luogo, l'acido acetilsalicilico influenza le letture della coagulazione del sangue, rendendolo più fluido. La liquefazione andrà a beneficio delle persone con sangue viscoso e, nelle sue condizioni normali, puoi farti del male a causa dei cambiamenti negli indicatori. Questo fattore viene anche preso in considerazione quando si visita un dentista o prima dell'intervento chirurgico. In questo caso, il farmaco viene annullato una settimana prima dell'intervento..

Molte donne preferiscono bere il rimedio durante le mestruazioni per alleviare il dolore, ma anche questo è un errore, poiché il sanguinamento può aumentare. In questo caso, il farmaco viene sostituito con un altro analgesico che non ha alcun effetto sulle indicazioni della coagulazione del sangue. Un gruppo a rischio separato è rappresentato da donne in gravidanza e bambini.

È stato dimostrato che durante la gravidanza, l'aspirina può provocare un aborto spontaneo o avere un effetto teratogeno sul feto..

Un'altra conseguenza spiacevole è la possibilità di sviluppare emorragie postpartum a causa dell'uso frequente di questo farmaco..

Ai bambini è vietato bere il medicinale a causa del rischio di sindrome di Reye. La malattia di Reye è una patologia caratterizzata da disturbi mentali e condizioni febbrili. La patologia può essere provocata da una compressa del farmaco e dall'uso a lungo termine. In questo caso, è meglio usare il paracetamolo per eliminare la febbre, perché è approvato per l'uso fin dall'infanzia..

Tuttavia, nonostante tutte le controindicazioni, questo farmaco viene utilizzato con successo per eliminare la condizione dolorosa del raffreddore negli adulti. Quando si utilizza l'aspirina, è necessario ricordare sempre che, in caso di condizioni influenzali, bere è severamente vietato e non si deve automedicare. Un medico esperto può facilmente selezionare i medicinali necessari in una situazione specifica, riducendo al minimo il rischio di soffrire di automedicazione analfabeta.

L'acido acetilsalicilico per l'influenza è possibile o meno

Acido acetilsalicilico per raffreddore da temperatura - istruzioni per l'uso di aspirina

Acido acetilsalicilico o aspirina, un farmaco abbastanza comune trovato in qualsiasi farmacia e in ogni casa. Questo prodotto farmaceutico è popolarmente considerato praticamente una panacea, quindi viene utilizzato per mal di testa, dolori muscolari, mal di denti, brividi e malattie del sistema cardiaco..

Descrizione e composizione del farmaco - l'acido acetilsalicilico aiuta con il raffreddore

Tutti hanno dovuto assumere acido acetilsalicilico quando hanno il raffreddore. Un uso così popolare del farmaco per ARVI, influenza e raffreddore è dovuto alle sue proprietà. L'aspirina abbassa perfettamente la temperatura corporea ed elimina mal di testa, dolori articolari e muscolari e allevia l'infiammazione.

Dopo la scoperta all'inizio dell'uso dell'acido acetilsalicilico, è stato notato che il farmaco è migliore di altri per il trattamento del raffreddore. L'aspirina colpisce attivamente il centro della termoregolazione umana, migliorando il processo di sudorazione. Pertanto, la medicina allevia la febbre in modo delicato. A causa dell'effetto accelerato sui fuochi dell'infiammazione, il farmaco allevia le condizioni del paziente in breve tempo. Scopri cosa fare per il raffreddore a casa qui.

Una delle proprietà particolarmente importanti dell'acido acetilsalicilico nelle malattie virali è la produzione di interferoni stimolando il sistema immunitario umano.

Istruzioni per l'uso dell'aspirina: come prendere le pillole con febbre e mal di testa

La regola principale dell'assunzione di Aspirina è usarla dopo un pasto. È indispensabile bere il farmaco con un bicchiere d'acqua e preferibilmente latte. Pertanto, il principio attivo si dissolve più rapidamente senza influire negativamente sulla mucosa gastrica. L'aspirina in polvere, come tutte le polveri, deve essere diluita in un bicchiere di acqua calda e le compresse effervescenti vengono sciolte in acqua a temperatura ambiente. Le compresse effervescenti non devono essere assunte irrisolte. Maggiori informazioni sulle polveri fredde qui.

Nel caso in cui i sintomi di un raffreddore non scompaiano quando si utilizza Aspirin per tre giorni, è necessario consultare uno specialista. Molto probabilmente, la malattia ha una complicazione e richiede l'uso di antibiotici.

L'uso dell'acido acetilsalicilico deve essere osservato rigorosamente in conformità con le istruzioni, poiché il dosaggio dipenderà dal peso e dall'età del paziente.

Azione farmacologica e gruppo

Gli studi farmacologici classificano l'acido acetilsalicilico come farmaco antinfiammatorio non steroideo. La composizione del farmaco ha:

  • L'effetto antinfiammatorio del farmaco è dovuto al suo effetto sui processi che si verificano nei fuochi dell'infiammazione..
  • L'effetto antipiretico è dovuto alla forte influenza dell'acido acetilsalicilico sul centro di termoregolazione dell'ipotalamo.
  • Le proprietà analgesiche sono associate a un impatto efficace sul centro della sensibilità al dolore nel sistema nervoso centrale.

L'acido acetilsalicilico è prescritto per:

  • Mal di testa.
  • Nevralgia.
  • raffreddori.
  • Brividi.
  • Scarso apporto di sangue al cervello e al cuore.
  • Trombosi aumentata.

Se usi regolarmente l'aspirina, il rischio di infarto e cataratta sarà notevolmente ridotto..

L'acido acetilsalicilico interrompe il lavoro attivo dell'enzima cicloossigenasi, che controlla la sintesi della prostaglandina nel corpo, che è responsabile della formazione di edema e iperalgesia. Poiché le prostaglandine non vengono prodotte, la gravità del processo infiammatorio e l'effetto pirogeno sul centro della termoregolazione diminuiscono.

Varie forme di acido acetilsalicilico aiutano a ridurre il rischio di infarto del miocardio e sono efficaci nella prevenzione primaria dei disturbi cardiovascolari. Dosi abbastanza elevate del farmaco stimolano l'escrezione di acido urico, ma allo stesso tempo aumentano le possibilità di gravi emorragie durante il trattamento con anticoagulanti.

L'acido acetilsalicilico ha un grave effetto farmacologico per il raffreddore, ma il suo uso deve essere sotto controllo medico.

Indicazioni e controindicazioni per l'uso

Nella pratica medica, l'acido acetilsalicilico è stato ampiamente utilizzato per più di cento anni. Oggi, la droga è praticamente la droga più popolare e più studiata in tutto il mondo. La medicina moderna parla con fiducia dei benefici dell'uso di questo farmaco per un'ampia varietà di categorie di pazienti, ma la gamma di indicazioni per l'uso dell'acido acetilsalicilico continua ad espandersi.

Indicazioni per l'uso

L'acido acetilsalicilico, grazie alle sue proprietà terapeutiche, ha una vasta gamma di indicazioni per l'uso ed è spesso prescritto per:

  • Febbre reumatica acuta, pericardite (un processo infiammatorio nella membrana sierosa del cuore), artrite reumatoide (danno al tessuto connettivo e piccoli vasi), corea reumatica (caratterizzata da contrazioni muscolari incontrollate), sindrome di Dressler (una combinazione di pericardite con un processo infiammatorio della pleura o polmonite).
  • Sindrome del dolore di intensità da lieve a moderata: emicrania, mal di testa, mal di denti, dolore durante le mestruazioni, artrosi, nevralgia, dolori articolari e muscolari.
  • Malattie della colonna vertebrale, accompagnate da grave sindrome del dolore: sciatica, lombalgia, osteocondrosi.
  • Sindrome febbrile.
  • La necessità di sviluppare la tolleranza ai farmaci antinfiammatori nei pazienti con "triade di aspirina" (una combinazione di asma bronchiale, polipi nasali e intolleranza all'acido acetilsalicilico) o asma "aspirina".
  • Prevenzione dell'infarto del miocardio nella cardiopatia ischemica o prevenzione della recidiva.
  • La presenza di tutti i tipi di fattori di rischio per ischemia miocardica indolore, malattia coronarica, angina instabile.
  • Prevenzione del tromboembolia (blocco della nave da parte di un trombo), cardiopatia mitralica valvolare, prolasso (disfunzione) della valvola mitrale, fibrillazione atriale (perdita della capacità delle fibre muscolari atriali di lavorare in modo sincrono).
  • Tromboflebite acuta (infiammazione della parete venosa e formazione di un coagulo di sangue che chiude il lume al suo interno), infarto polmonare (intasamento della nave che alimenta il polmone da un trombo), embolia polmonare ricorrente.
  • Raffreddori: influenza, SARS, raffreddori come antipiretici, analgesici, antinfiammatori.

L'uso dell'acido acetilsalicilico è dovuto al suo ampio spettro d'azione, pertanto le persone spesso usano questo farmaco in modo incontrollabile, considerandolo assolutamente sicuro per tutte le categorie della popolazione.

Controindicazioni per l'uso

L'uso dell'ASA deve essere rigorosamente regolato dalle istruzioni per l'uso ed essere supervisionato da uno specialista, poiché il farmaco stesso ha una serie di controindicazioni significative:

  • Sanguinamento gastrointestinale di varie origini.
  • Lesioni erosive e ulcerative del tratto digestivo nella fase acuta.
  • "Triade di aspirina".
  • Reazione all'uso di acido acetilsalicilico o altri farmaci antinfiammatori sotto forma di rinite, orticaria.
  • Diatesi emorragica (malattie del sistema di afflusso di sangue, che sono caratterizzate da una tendenza all'aumento del sanguinamento).
  • Emofilia (rallentamento della coagulazione del sangue e aumento del sanguinamento).
  • Ipoprotrombinemia (aumento della tendenza al sanguinamento a causa di una carenza di protrombina nel sangue).
  • Aneurisma da dissezione aortica (falso lume aggiuntivo patologico nello spessore della parete aortica).
  • Ipertensione portale.
  • Grave carenza di vitamina K..
  • Insufficienza renale o epatica.
  • Carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi.
  • Sindrome di Reye (danno abbastanza grave al fegato e al cervello durante l'infanzia a seguito del trattamento delle infezioni virali con aspirina).

Nel caso in cui l'uso di acido acetilsalicilico suggerisca indicazioni, questo farmaco non è prescritto se vi è una maggiore sensibilità ad esso o ad altri salicilati.

Applicazione durante la gravidanza

La maggior parte dei farmaci è strettamente controindicata in gravidanza, ma è difficile mantenere la salute ed evitare i raffreddori durante la gravidanza. In questo materiale si trova rapidamente come trattare un raffreddore a casa..

Primo trimestre

Il primo trimestre di gravidanza è dovuto alla placenta immatura, necessaria per proteggere l'embrione. Pertanto, fino a dodici settimane, il nascituro non è affatto protetto. L'acido acetilsalicilico ha una proprietà negativa da accumularsi sulle pareti dello stomaco, formando ulcere. Cosa possiamo dire di un bambino non protetto. L'aspirina all'inizio della gravidanza è strettamente controindicata, poiché il suo uso può influire negativamente sulla salute e sullo sviluppo del bambino, causare disturbi nel funzionamento del cuore e dei reni e persino provocare un aborto spontaneo.

Secondo trimestre

Nel mezzo della gravidanza, gli esperti possono non solo consentire, ma anche consigliare vivamente l'uso dell'acido acetilsalicilico. Ma questo accade solo quando l'effetto atteso è molto più elevato delle possibili manifestazioni negative..

Terzo trimestre

L'acido acetilsalicilico è severamente vietato durante la scadenza della gravidanza. A causa delle sue proprietà di fluidificazione del sangue, l'aspirina può causare sanguinamento non solo nella madre, ma anche nel bambino. Il feto può avere un'emorragia cerebrale. Il rischio di parto prematuro, il ritardo nel travaglio aumenta, inoltre, l'acido acetilsalicilico può influire negativamente sullo sviluppo mentale e fisico del bambino.

L'uso dell'acido acetilsalicilico durante la gravidanza è severamente vietato, le eccezioni sono possibili solo con il permesso del medico curante. L'automedicazione può provocare un aborto spontaneo o anomalie nello sviluppo del feto.

Utilizzare per i bambini

L'aspirina è prescritta per i bambini ad alte temperature durante i raffreddori, nonché per il dolore di varie origini. Per i bambini di età superiore ai 14 anni, una singola dose è di 250 mg (mezza compressa) 2 volte al giorno, mentre la dose massima giornaliera può essere di 750 mg. Non è raccomandato l'uso di questo farmaco come antipiretico, per più di 3 giorni e, come analgesico, per più di una settimana.

Questo articolo ti dirà come trattare un raffreddore..

L'uso dell'aspirina nei bambini piccoli è considerato pericoloso. L'assunzione del farmaco in un organismo piccolo e sottosviluppato può provocare una grave complicazione: la sindrome di Reye. Questa condizione è caratterizzata da danno cerebrale tossico e un forte sviluppo di insufficienza renale epatica. Altri effetti collaterali includono nausea, vomito, diarrea e dolore addominale. Inoltre, l'acido acetilsalicilico può causare sanguinamenti e lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale, nonché reazioni allergiche.

Esiste una piccola percentuale della probabilità di morte a causa della comparsa della sindrome di Reye, pertanto la terapia con Aspirina nei bambini piccoli deve essere sotto la supervisione di un medico.

Possibili complicazioni e sovradosaggio

Poiché l'acido acetilsalicilico è un farmaco, esiste la possibilità di complicazioni nel prenderlo e nel sovradosaggio:

  • L'aspirina ha un effetto irritante sul tratto gastrointestinale, quindi può causare ulcera peptica, in rari casi, cancro allo stomaco.
  • Riduce la coagulazione del sangue.
  • Chi soffre di allergie sviluppa un'eruzione caratteristica.
  • Sanguinamento nello stomaco.
  • Nausea.
  • Anemia.
  • Insufficienza renale ed epatica.

Va ricordato che l'aspirina e il paracetamolo sono controindicati nelle donne in gravidanza e nei bambini di età inferiore ai 14 anni..

video

conclusioni

L'acido acetilsalicilico è eccellente per le sue proprietà antipiretiche, antinfiammatorie e analgesiche. Ma, come qualsiasi farmaco, ha una serie di controindicazioni da parte di importanti sistemi corporei. L'aspirina è controindicata per le donne in gravidanza e i bambini di età inferiore a 14 anni.

L'acido acetilsalicilico per l'influenza può essere

L'influenza è una grave malattia infettiva. Il suo agente causale è un virus che muta costantemente. L'immunità all'influenza è instabile a causa dell'elevato numero di ceppi di questa infezione. In precedenza, i medici raccomandavano di usare l'aspirina per il suo trattamento..

Aspirina per influenza può essere assunta? Oggi i medici sono unanimi nel loro parere. Questo farmaco non è raccomandato per pazienti adulti. Per quanto riguarda i bambini, per loro l'aspirina è generalmente severamente vietata - fino a 12 anni..

Quali sono i motivi di tali limiti nella terapia con questo efficace agente antipiretico? Perché non dovresti bere Aspirina per influenza?

Per ottenere una risposta a questa domanda, devi sapere come il virus dell'influenza e l'aspirina agiscono sul corpo e cosa succede quando i pazienti lo bevono con la febbre..

Influenza

L'agente causale dell'influenza è un virus insidioso con un tropismo per i sistemi nervoso e cardiovascolare. Ciò significa che soffriranno in primo luogo..

Il virus produce enzimi speciali che aumentano la permeabilità dei vasi sanguigni. Il risultato di questa azione è emorragia e sanguinamento eccessivo..

Inoltre, con l'influenza si osservano i seguenti sintomi:

  • Mal di testa.
  • Sindrome aseno-nevrotica.
  • Febbre.
  • Violazione delle condizioni generali - dal lieve malessere alle manifestazioni di grave intossicazione.
  • Iniezione vascolare sclerale.
  • Danni al cuore e ai polmoni.

Aspirina

Il principio attivo dell'aspirina è l'acido acetilsalicilico. Appartiene alla classe dei farmaci antinfiammatori non steroidei ed è un pioniere tra questi farmaci..

L'acido acetilsalicilico svolge le seguenti azioni:

  • antipiretico;
  • antinfiammatorio;
  • analgesico;
  • antiaggregante.

L'aspirina previene l'aggregazione piastrinica ed è in questo farmaco che questa capacità è più pronunciata. Riduce la coagulazione del sangue e interrompe i coaguli di sangue..

I preparati contenenti acido acetilsalicilico a piccole dosi sono ampiamente utilizzati in cardiologia per prevenire gravi malattie cardiache - ictus e infarto..

Ma puoi bere l'aspirina per l'influenza? No, poiché sia ​​il virus che i farmaci aumentano il rischio di sanguinamento, che può essere fatale. Nonostante il fatto che prima questo farmaco fosse ampiamente prescritto per questa malattia, oggi tale terapia è considerata inappropriata e pericolosa. Con l'influenza, non puoi essere trattato con Aspirina, specialmente se il paziente ha un sistema di coagulazione del sangue interrotto.

Inoltre, ci sono altre caratteristiche che impediscono la nomina di acido acetilsalicilico in questa infezione virale. Riguarda l'effetto antipiretico del farmaco.

Effetto antipiretico

L'acido acetilsalicilico ha un forte effetto antipiretico. Quasi nessun farmaco del gruppo di farmaci antinfiammatori non steroidei può confrontarsi con esso in termini di forza della sua azione antipiretica..

Tuttavia, dovresti essere consapevole che con le infezioni virali, che includono l'influenza, è tutt'altro che necessario combattere l'ipertermia..

Con una febbre di 38–38,5 °, nel corpo viene prodotta una grande quantità di interferone endogeno, che combatte contro l'agente causale della malattia. Ma non appena la temperatura sotto l'azione del farmaco si normalizza, la sintesi dell'interferone diminuisce significativamente e la sua attività diminuisce.

Allo stesso tempo, il corpo perde la sua capacità di resistere alle infezioni e aumenta il rischio di complicanze..

I medici moderni non raccomandano ai pazienti adulti di assumere farmaci antipiretici se il termometro non ha raggiunto i 38,5 °. E nei bambini, questa cifra varia da 38,5 a 39 °.

Inoltre, l'acido acetilsalicilico abbassa bruscamente la temperatura corporea durante la febbre. Ciò può causare una rottura, debolezza in una persona malata..

Per quanto riguarda l'uso di questo farmaco in pediatria, le restrizioni sul suo uso sono ancora più rigorose..

Acido acetilsalicilico in pediatria

I bambini possono bere l'aspirina? Se questo farmaco è prescritto per scopi antinfiammatori per malattie reumatologiche, può essere assunto anche durante l'infanzia, a partire da tre anni. Ma è necessario tenere conto delle controindicazioni generali:

  • Tendenza emorragica.
  • Ulcere ed erosione del tratto gastrointestinale.
  • Gastrite e gastroduodenite nella fase acuta.
  • Patologia renale.
  • Diminuzione della capacità di coagulazione del sangue.

Tuttavia, quando si tratta di assumere acido acetilsalicilico sullo sfondo dell'influenza (e di altre infezioni virali respiratorie acute), tale trattamento è categoricamente controindicato. Ciò è dovuto alla capacità del farmaco di causare lo sviluppo della sindrome di Reye.

sindrome di Reye

La sindrome di Reye è una complicanza estremamente grave e spesso fatale della terapia con farmaci contenenti acido acetilsalicilico (aspirina e suoi analoghi). Tuttavia, si sviluppa solo con un'infezione virale: influenza, varicella, rosolia, morbillo.

Ecco perché è vietato combattere la febbre di un bambino con acido acetilsalicilico, nonostante la popolarità di questo medicinale in passato..

La sindrome di Reye colpisce due organi vitali: il cervello e il fegato. Si chiama anche encefalopatia epatica bianca..

In questo caso, si nota un'infiltrazione grassa nel fegato, il cui risultato è il fallimento di questo organo. L'edema cerebrale si sviluppa molto spesso, portando a grave encefalopatia e, spesso, alla morte.

La sindrome di Reye può essere sospettata dai seguenti sintomi:

  • Insorgenza improvvisa 4-6 giorni dopo l'insorgenza della malattia virale.
  • Nausea, vomito indomito.
  • Sonnolenza.
  • convulsioni.
  • Cambiamenti nello stato mentale (agitazione o letargia, leggero disorientamento, stupore, coma).
  • Epatomegalia (fegato ingrossato).
  • Aumento dei livelli ematici di enzimi epatici (AsAt, AlAt).

Sfortunatamente, molti genitori non sanno ancora perché l'aspirina non dovrebbe essere usata per le infezioni virali. E la vendita da banco di questo farmaco, combinata con l'amore per l'automedicazione, aumenta significativamente il rischio di sindrome di Reye..

Quali farmaci per l'influenza sono possibili durante l'infanzia?

Alternativa

Se stiamo parlando di antipiretici, i seguenti farmaci sono un'alternativa all'aspirina:

  • paracetamolo (Panadol, Efferalgan);
  • ibuprofene (Nurofen).

Poiché questi farmaci appartengono alla classe dei farmaci antinfiammatori non steroidei, presentano anche gli svantaggi dell'acido acetilsalicilico. Il trattamento a lungo termine può causare la formazione di ulcere nel tratto gastrointestinale o influire sul funzionamento dei reni, aumentare il rischio di sanguinamento. Tuttavia, né il paracetamolo né l'ibuprofene portano allo sviluppo della sindrome di Reye..

Di recente, la nimesulide (Nimesil) è stata tra gli antipiretici popolari e potenti. Tuttavia, il suo uso nella pratica pediatrica è attualmente limitato a causa di effetti collaterali tossici..

Sebbene in precedenza l'aspirina fosse la medicina preferita di terapisti e pediatri, oggi i medici hanno rivisto le loro posizioni e non raccomandano questo farmaco per l'influenza e le infezioni virali..

L'aspirina per l'influenza è un farmaco che dovrebbe essere evitato per una serie di motivi. L'aspirina è un antinfiammatorio analgesico, antipiretico e lieve. Anche 10-15 anni fa, questo farmaco è stato attivamente utilizzato da persone di età diverse per sbarazzarsi di mal di testa, muscoli, articolazioni e altri dolori, per ridurre le letture del termometro dopo l'infezione da infezioni virali. Ad oggi, il danno da questo farmaco è stato dimostrato, quindi il suo uso è molto limitato..

Composizione e forma di rilascio del farmaco

L'effetto antinfiammatorio dell'aspirina si ottiene grazie alla presenza di acido acetilsalicilico nella sua composizione. Questo farmaco viene venduto in una singola forma di dosaggio: compresse, ciascuna delle quali contiene 500 mg di principio attivo. Oltre al componente principale, il prodotto contiene sostanze ausiliarie: cellulosa, amido a base di mais.

Le compresse sono posizionate su blister confezionati in scatole di cartone.

Indicazioni e controindicazioni

L'aspirina è un farmaco del gruppo di sostanze antinfiammatorie non steroidei. L'azione principale viene eseguita dall'acido acetilsalicilico, che ha la capacità di abbassare la temperatura corporea aumentata alla normalità, alleviare il dolore, in piccola parte eliminare i focolai di infiammazione.

L'effetto terapeutico di questo farmaco si ottiene attraverso l'inibizione attiva della cicloossigenasi, un enzima coinvolto nella sintesi delle prostaglandine. L'acido acetilsalicilico blocca la sintesi del trombossano mediatore, che inibisce l'aggregazione piastrinica. Per questo motivo, si ottengono rapidi effetti antipiretici e analgesici..

L'assunzione di questo farmaco dovrebbe essere 1-2 volte, più spesso è vietato usare il medicinale, perché danneggia la mucosa del tratto digestivo, inoltre, minaccia lo sviluppo dell'encefalopatia epatica del fegato.

Indicazioni per l'uso dell'aspirina:

  • emicrania;
  • mal di testa di varie origini;
  • Mal di denti
  • aumento della temperatura corporea;
  • dolore articolare, muscolare, mestruale;
  • disagio associato all'artrite.

Non è raccomandato l'uso di questo farmaco durante un'infezione virale. Un risultato molto comune di tale terapia è lo sviluppo della sindrome di Reye con l'influenza..

Questo agente farmaceutico ha un elenco abbastanza ampio di condizioni in cui il suo uso è completamente o parzialmente proibito..

Controindicazioni assolute:

  • elevata sensibilità individuale al componente principale del farmaco;
  • rinite cronica;
  • forma acuta di ulcera gastrica;
  • Sanguinamento gastrointestinale;
  • assumere bevande alcoliche per un periodo di 12 ore prima di assumere il medicinale o dopo averlo assunto;
  • asma che si sviluppa durante l'assunzione di FANS;
  • uso concomitante di metotrexato;
  • grave encefalopatia;
  • insufficienza epatica, reni;
  • periodo di gravidanza (solo come prescritto da uno specialista);
  • problemi con la normale coagulazione del sangue;
  • il tempo di allattare al seno il bambino;
  • età da bambini fino a 15 anni.

Controindicazioni relative:

  • ulcera (nella storia);
  • gastrite acuta;
  • anemia;
  • gotta;
  • mancanza di vitamina K;
  • alto contenuto di ormoni pancreatici;
  • gonfiore dei tessuti.

Modalità di applicazione

Il farmaco deve essere assunto dopo un pasto, bevendo molta acqua. Non dovresti impastare la pillola in modo da non aumentarne l'effetto dannoso sulla mucosa del tratto gastrointestinale.

Per i pazienti adulti, la dose standard è di 3 compresse al giorno, al massimo è possibile bere non più di 6 compresse di aspirina al giorno. La durata dell'assunzione del farmaco sotto forma di anestetico e antipiretico non deve superare i due giorni. Su raccomandazione del medico, l'appuntamento può durare fino a una settimana.

Se una persona soffre di violazioni del funzionamento del fegato, dei reni, uno specialista deve selezionare una dose di medicinale per lui, in base alle sue condizioni su base individuale.

L'aspirina ha una serie di vantaggi che fanno sì che le persone continuino a usarla:

  • basso costo della medicina;
  • ampia portata;
  • la presenza di pronunciati effetti antinfiammatori e analgesici;
  • la velocità di raggiungimento di un effetto terapeutico;
  • la capacità di abbassare gli indicatori di pressione intracranica, temperatura corporea.

Questo farmaco non è privo di numerosi svantaggi:

  • un rischio piuttosto elevato di reazioni collaterali da parte del corpo, a causa del fatto che il farmaco è altamente tossico;
  • la peggiore tolleranza del corpo, rispetto ad altre sostanze antipiretiche;
  • impatto negativo sugli organi interni;
  • molte controindicazioni che non consentono l'assunzione del medicinale;
  • usare solo su consiglio medico.

I medici non stanno prendendo in considerazione l'uso di questo farmaco quando si ha l'influenza. Secondo gli esperti, questo farmaco è in grado di aumentare il livello di pressione sui vasi, aumentando il carico sul sistema cardiovascolare, che è già presente durante l'aumento della temperatura corporea. Il farmaco si distingue per un elevato numero di controindicazioni, ha un grave effetto negativo sul tratto digestivo, che è molto difficile per il corpo, specialmente durante il suo indebolimento durante l'influenza.

Aspirina per bambini

Quale antipiretico è adatto a bambini con infezioni virali respiratorie acute e influenza? L'aspirina non è un farmaco approvato per l'uso nei bambini. La sua nomina dall'età di tre anni è possibile solo per rigorosi motivi medici (in presenza di patologie reumatologiche) e sotto la supervisione di specialisti.

Inoltre, l'aspirina non è prescritta ai bambini, anche se ci sono indicazioni per prenderlo, se ci sono le seguenti malattie:

  • aumento della tendenza al sanguinamento;
  • lesioni ulcerative ed erosive della mucosa del tratto digestivo;
  • gastrite, gastroduodenite (stadi acuti);
  • patologia dei reni, fegato;
  • disturbi della normale coagulazione del sangue.

L'uso dell'acido acetilsalicilico nei bambini è strettamente controindicato durante lo sviluppo dell'influenza e di altre infezioni virali che colpiscono il sistema respiratorio. Tale divieto è associato ad un aumentato rischio di sviluppare la condizione più pericolosa: la sindrome di Reye.

Questa malattia è caratterizzata dalla gravità del decorso, alti rischi di morte. Si verifica sotto l'influenza di farmaci contenenti acido acetilsalicilico, quando viene assunto se una persona ha patologie virali come rosolia, morbillo, varicella, influenza.

La sindrome di Reye è una patologia in cui si verificano danni tossici al cervello e al fegato di una persona; in un altro modo, una tale malattia è chiamata encefalopatia epatica. Allo stesso tempo, si sviluppa l'infiltrazione grassa delle cellule del fegato, che porta all'insufficienza funzionale del suo lavoro. Da parte del cervello, c'è un'alta probabilità di sviluppare edema, che può portare a forme gravi di encefalopatia e morte. Pertanto, l'aspirina non può essere utilizzata per ARVI..

Pertanto, per combattere le patologie virali nei bambini, vengono utilizzati altri farmaci, ad esempio a base di paracetamolo e ibuprofene. Questi farmaci appartengono al gruppo di sostanze antinfiammatorie non steroidee, non hanno controindicazioni caratteristiche dell'acido acetilsalicilico.

Nonostante il fatto che l'uso a lungo termine di tali medicinali possa anche provocare i rischi di sviluppare sanguinamento gastrico o intestinale, non causano l'insorgenza della sindrome di Reye.

Aspirina durante la gravidanza e l'allattamento

In che modo l'aspirina, assunta durante la gravidanza e l'allattamento, influenza il feto in via di sviluppo e il bambino che allatta? L'acido acetilsalicilico penetra facilmente nella barriera placentare, è presente nel latte materno.

Per questo motivo, l'uso di questo farmaco durante la gravidanza e l'allattamento è severamente proibito..

Tuttavia, gli esperti ritengono che un singolo uso della compressa di Aspirina durante la HB non comporti un effetto patologico sul bambino. Quando si tratta di un uso sistematico a lungo termine di questo farmaco, l'allattamento deve essere interrotto.

L'assunzione di qualsiasi farmaco durante la gravidanza, l'allattamento al seno dei bambini, richiede una consulenza medica preventiva.

Effetto collaterale

Regime di dosaggio errato, violazione delle raccomandazioni del medico sull'uso di questo farmaco, può provocare reazioni spiacevoli da diversi sistemi del corpo umano.

Effetti collaterali dell'uso di aspirina:

  • organi del tratto gastrointestinale: nausea, flatulenza, deterioramento nel corso dei processi digestivi, sviluppo di disturbi dispeptici, esacerbazione di patologie croniche esistenti (ulcere, pancreatite, colecistite), insorgenza di bruciore di stomaco, provocazione dello sviluppo di sanguinamento gastrico, lesioni ulcerative delle mucose;
  • CNS: mal di testa, vertigini, acufeni, ridotta concentrazione, aumento della velocità di reazione;
  • sistema circolatorio: elevata probabilità di sviluppare emorragie interne;
  • sistema urinario: sviluppo di insufficienza renale acuta, funzionalità renale compromessa, gli stessi sintomi possono essere osservati dal fegato.

La violazione dei regimi posologici del farmaco può aumentare la probabilità di tali reazioni. Per prevenire questo sviluppo di eventi, non si dovrebbe prendere Aspirin a propria discrezione. Se è necessario sottoporsi a terapia farmacologica con acido acetilsalicilico, è necessario seguire attentamente le raccomandazioni mediche e non superare i dosaggi indicati dal medico e inoltre non aumentare la durata del farmaco.

Soddisfare:

Milioni di persone in tutto il mondo soffrono di raffreddore ogni inverno. A causa di sintomi spiacevoli sotto forma di mal di testa e dolore muscolare, naso che cola, sensazione di debolezza generale, che porta alla disabilità, devi andare in ospedale.

Uno dei segni più spiacevoli della malattia è la febbre, che fondamentalmente mina la salute umana. In una situazione del genere, l'aspirina viene in soccorso del raffreddore..

atto

La comparsa di sintomi spiacevoli come naso secco, lacrimazione, dolori muscolari, naso che cola, febbre, indica lo stadio iniziale di un raffreddore. L'aspirina è un farmaco antinfiammatorio non steroideo. Ha il seguente effetto:

  • antipiretico;
  • antidolorifico;
  • antinfiammatorio.

Il vantaggio dell'aspirina per il raffreddore è quello di alleviare le condizioni del paziente e ridurre la manifestazione di sintomi spiacevoli. Puoi acquistarlo in qualsiasi farmacia. Nessuna prescrizione richiesta per l'acquisto di acido acetilsalicilico.

Il suo analogo originale era la corteccia di salice, da cui è stata ottenuta la sostanza salicina. Presto divenne l'ingrediente principale dell'aspirina moderna. Oggi questo medicinale è stato inserito nel Guinness dei primati, in quanto è il leader delle vendite n. 1..

Effetti collaterali

Nonostante il fatto che il trattamento farmacologico abbia buoni risultati, ha una serie di effetti collaterali che dovrebbero essere considerati:

  1. Irritazione del tratto gastrointestinale. L'uso a lungo termine del prodotto può causare bruciore e bruciore di stomaco a causa di danni alla mucosa dello stomaco e dell'intestino.
  2. Ipersensibilità al farmaco. Il risultato di questa reazione può essere "asma di aspirina".
  3. Deterioramento della coagulazione del sangue. Questo problema può provocare emorragie interne..
  4. Tinnito e vertigini. Tali sintomi possono comparire con un sovradosaggio del farmaco..

L'aspirina per influenza e raffreddore allevia bene la febbre alta, ma non deve essere somministrata a bambini di età inferiore ai 12 anni. Può causare insufficienza epatica acuta nei bambini, la cosiddetta sindrome di Reye. Se in alcuni casi è prescritto, le pillole devono essere assunte solo sotto la supervisione di un pediatra.

Per non interrompere la risposta immunitaria alla penetrazione del patogeno nel corpo, si consiglia di assumere acido acetilsalicilico per raffreddori, se la temperatura non è inferiore a 39 gradi.

In presenza di malattie croniche, puoi abbatterlo a 38 gradi. Ma non dovresti usare l'aspirina per il raffreddore senza febbre. Al fine di evitare effetti collaterali, è necessario osservare rigorosamente la dose e seguire le istruzioni del terapeuta.

Consigli per l'uso e il dosaggio

È molto importante assumere il medicinale correttamente. Le compresse devono essere assunte con molti liquidi e solo dopo i pasti. Il latte o l'acqua è il migliore per questi scopi. Secondo le istruzioni per l'uso dell'acido acetilsalicilico per il raffreddore, il dosaggio di un adulto è generalmente di 500 mg, in caso di stato febbrile può essere aumentato a 1000 mg. È necessario bere il farmaco 3 volte al giorno secondo la prescrizione del medico.

Il tempo tra l'assunzione di aspirina dovrebbe essere di almeno 4-5 ore. La dose giornaliera non può superare i 3 grammi di farmaco, che equivale a 6 compresse. L'ultima ricezione dovrebbe essere appena prima di coricarsi. I terapisti non raccomandano di usare il medicinale per più di 3 giorni, in modo da non danneggiare lo stomaco e l'intestino.

Per ottenere un effetto positivo e rapido, è necessario privilegiare l'aspirina con l'aggiunta di vitamina C. Il medicinale fornisce un risultato eccellente per il raffreddore. È possibile bere l'aspirina con l'influenza, si consiglia di consultare un terapista. Ma i sintomi della febbre possono essere rimossi con il suo aiuto..

Controindicazioni

In presenza di alcune malattie, l'assunzione di acido acetilsalicilico per l'influenza e il raffreddore non è raccomandata:

  • i primi 3 mesi e gli ultimi 3 mesi di gravidanza;
  • malattie dello stomaco, tra cui gastrite e ulcere;
  • asma bronchiale;
  • malattie del sistema circolatorio;
  • allergia a uno dei componenti del farmaco;
  • periodo di lattazione;
  • influenza suina;
  • età inferiore ai 12 anni.

È severamente vietato automedicare. La durata dell'assunzione delle compresse e la dose devono essere concordate con il medico. Si deve usare cautela nei pazienti che assumono anticoagulanti.

Per una serie di malattie, l'aspirina può essere assunta a piccole dosi, ma con cautela. Tali malattie includono tutti i tipi di malattie croniche dei bronchi e dei polmoni, della gotta, della poliposi nasale, della compromissione dell'attività funzionale dei reni e del fegato.

vantaggio

Ci sono diversi motivi per cui può essere giustificata l'assunzione di aspirina senza febbre o altri segni di raffreddore o influenza. Si consiglia di utilizzare il farmaco nelle seguenti situazioni:

  1. Mal di denti. Mezza compressa posizionata sul dente stesso allevia il dolore.
  2. Dolore ai muscoli e alle articolazioni. L'aspirina allevia il raffreddore o dopo un allenamento estenuante.
  3. Emicrania. All'inizio dell'attacco, prendi 1 compressa per calmare il mal di testa..
  4. Gola infiammata. L'assunzione del farmaco ridurrà le spiacevoli manifestazioni della malattia.
  5. Malattie del sistema venoso. Lo strumento assottiglia bene il sangue, quindi è raccomandato per l'uso nella tromboflebite e nelle vene varicose.
  6. Giorni critici. Bere 1 compressa durante le mestruazioni contribuirà a ridurre il dolore.
  7. Prevenzione della trombosi vascolare, ictus e infarto del miocardio. Il farmaco previene l'ispessimento del sangue.
  8. Acne. Detergere il viso con l'aspirina può aiutare a sbarazzarsi di acne e migliorare il colore del derma.

Freddo e influenza possono essere trattati con questo farmaco, nonostante la sua disponibilità e basso costo. È importante sapere come assumere l'aspirina per il raffreddore e non per il sovradosaggio. Prima di usarlo, dovresti consultare un medico e familiarizzare con l'elenco delle controindicazioni.

Trattiamo i raffreddori con l'aspirina

Il contenuto dell'articolo

Molte malattie respiratorie acute si verificano con un aumento della temperatura corporea a numeri elevati, peggiorando in modo significativo le condizioni del paziente. In questo caso, la nomina di farmaci antipiretici è molto appropriata, nonostante il fatto che l'elevata temperatura aiuti ad attivare le difese del corpo ed è un fattore positivo nella lotta contro il patogeno.

Domanda di raffreddori

Quando la temperatura supera i 38 gradi, vengono prescritti farmaci con proprietà antipiretiche.

Tuttavia, l'uso dell'aspirina per il raffreddore è limitato. Ciò è dovuto al fatto che ha una vasta gamma di effetti collaterali..

I più raccomandati in questo caso sono il paracetamolo e l'ibuprofene, sebbene le loro proprietà antipiretiche siano meno pronunciate rispetto all'acido acetilsalicilico.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali dell'aspirina che ne limitano l'uso sono:

  • effetto irritante sulla mucosa gastrica, che porta allo sviluppo di ulcere allo stomaco, intestino e sanguinamento;
  • reazioni allergiche, fino allo sviluppo di broncospasmo o "asma di aspirina";
  • effetto teratogeno, che è una controindicazione per l'uso del farmaco da parte di donne in gravidanza.

L'uso dell'aspirina per il raffreddore è attualmente limitato. Ciò è particolarmente vero per i bambini di età inferiore ai 12 anni, in cui l'assunzione del farmaco può causare lo sviluppo della sindrome di Reye, una malattia grave che si verifica con lo sviluppo di encefalopatia, danno epatico e renale. Il decorso della malattia è spesso fatale nei bambini..

Inoltre, il raffreddore si manifesta più spesso con lo sviluppo di sintomi come sudore e mal di gola, tosse secca e malessere. L'aumento della temperatura corporea è insignificante e limitato agli indicatori subfebrilici. Spesso, i sintomi di un raffreddore si sviluppano su uno sfondo di temperatura normale. In questo caso, non è necessario prescrivere farmaci antipiretici. Questo vale non solo per l'aspirina, ma anche per i farmaci più sicuri..

L'uso di aspirina per raffreddori senza febbre è irragionevole..

Per quanto riguarda gli effetti antinfiammatori e analgesici di questo farmaco, il raffreddore comune è spesso accompagnato da mialgia o dolori articolari. Tuttavia, questi sintomi non sono molto pronunciati rispetto all'influenza o ad altre infezioni virali respiratorie acute. Hanno bisogno di correzione in casi eccezionali. In questo caso, i farmaci di scelta sono agenti per uso esterno, unguenti e gel o agenti con effetti collaterali meno pronunciati. Ad esempio, l'ibuprofene è un farmaco attivo con sufficienti effetti antinfiammatori e analgesici..

indicazioni

L'aspirina per il raffreddore può essere prescritta nei seguenti casi:

  • quando la temperatura supera i 38, 5 gradi negli adulti e 38 gradi nei bambini;
  • il bambino deve avere più di 12 anni;
  • in assenza di patologie concomitanti come lesioni ulcerative dello stomaco e del duodeno, vasculite emorragica, influenza e altre condizioni associate al sanguinamento;
  • in assenza di asma bronchiale e altre condizioni allergiche nel paziente;
  • in assenza di mezzi più sicuri.

Quando si utilizza l'acido acetilsalicilico, come qualsiasi farmaco antinfiammatorio non steroideo, è necessario rispettare alcune regole di ammissione. Consistono nel fatto che, al fine di ridurre l'effetto ulcerogenico, il farmaco non è raccomandato per essere consumato a stomaco vuoto. Una compressa di aspirina deve essere accuratamente frantumata e lavata con abbondante liquido, preferibilmente latte.

Se questi requisiti sono soddisfatti, l'aspirina può essere un trattamento importante per le condizioni con aumento dei coaguli di sangue. Avendo perso la sua posizione di agente antipiretico, negli ultimi anni l'aspirina si è diffusa, a causa del suo effetto unico sulle proprietà della coagulazione del sangue..

Aspirina per raffreddori

L'acido acetilsalicilico (aspirina) è il farmaco più comune in tutti i kit di pronto soccorso nel paese. È usato come panacea per quasi tutti i disturbi. L'aspirina è presa per mal di testa e mal di denti, per brividi e problemi cardiaci.

La storia del suo utilizzo inizia con le basi più antiche della medicina tradizionale. I nostri antenati hanno usato una tintura o decotto di corteccia di salice per alleviare il dolore e contro la febbre. Negli anni Trenta del XVIII secolo, il prete inglese E. Stone si rivolse alla medicina ufficiale con uno studio dettagliato delle proprietà della corteccia di salice. Un secolo dopo, un chimico di origine italiana R. Piria isolò l'acido salicilico dal materiale di salice. Più tardi, hanno imparato a ottenere lo stesso materiale dal cespuglio di spirea. La prima aspirina fu rilasciata da Bayer alla fine del diciannovesimo secolo.

  • Nevralgia
  • Mal di testa;
  • Brividi;
  • raffreddori;
  • Aumento della trombosi;
  • Insufficiente apporto di sangue al cuore e al cervello.

L'assunzione regolare di questo farmaco può aiutare a evitare il rischio di infarto. Tra le altre cose, l'acetilsalicilato riduce il rischio di sviluppare cataratta.

Posso bere aspirina per il raffreddore?

Per raffreddori, influenza e SARS, l'aspirina viene utilizzata per alleviare la febbre. Oltre ad abbassare la temperatura, l'aspirina allevia i dolori articolari e il mal di testa.

Pericoli dell'aspirina per il raffreddore

Non dimenticare che l'acido acetilsalicilico è un medicinale e non può essere assunto in modo incontrollabile.

L'aspirina ha un effetto irritante sul rivestimento dello stomaco, quindi non dovrebbe essere presa per l'ulcera peptica. L'uso a lungo termine del medicinale può provocare il cancro allo stomaco. Questo farmaco ha la capacità di trattenere l'acqua nel corpo.

L'aspirina riduce la coagulazione del sangue, quindi dovresti interrompere l'assunzione almeno una settimana prima dell'intervento chirurgico o della visita dal dentista.

I bambini fanno parte di un gruppo a rischio speciale. Si noti che l'assunzione incontrollata di salicilato provoca una malattia chiamata sindrome di Reye. È caratterizzato da febbri involontarie e disturbi mentali. Nei bambini, la pressione intracranica può aumentare. Inoltre, possono essere interessati i reni e il fegato e il sistema respiratorio. Tutti questi problemi possono essere provocati anche da una normale compressa di aspirina con ARVI. Ecco perché i medici non raccomandano di somministrare aspirina a bambini e adolescenti e di sostituirla con altri farmaci antipiretici..

Anche l'assunzione di aspirina da parte delle donne in gravidanza è indesiderabile. Il farmaco può causare aborto spontaneo e influire sullo sviluppo del feto. Inoltre, l'aspirina provoca PPH..

Chi soffre di allergie reagisce all'aspirina con eruzioni cutanee e orticaria. Nei casi più gravi, può portare a gonfiore e arresto respiratorio..

L'aspirina aiuta con il raffreddore??

L'aspirina è ritenuta la migliore per il trattamento del raffreddore.

Aumenta la produzione di sudore, che contribuisce alla naturale termoregolazione del corpo. Ecco perché l'aspirina è in grado di aiutare delicatamente, con parsimonia, la febbre. A causa del rapido effetto sui focolai di infiammazione, l'acetilsalicilato in breve tempo allevia le condizioni del paziente.

L'aspirina stimola l'immunità e accelera la produzione di interferone, che è particolarmente importante per le malattie virali.

Come prendere l'aspirina per il raffreddore?

Una delle condizioni principali per l'assunzione corretta di questo medicinale è la sua assunzione dopo i pasti. È meglio schiacciare il tablet e berlo con un bicchiere pieno d'acqua o latte. Questo dissolverà l'acido più velocemente e irrita meno lo stomaco..

Le forme di polvere si dissolvono in mezzo bicchiere di acqua calda. Le compresse effervescenti vengono sciolte in acqua a temperatura ambiente. È impossibile assumere forme effervescenti all'interno irrisolto.

Il tasso di assunzione viene calcolato in base all'età e al peso del paziente, quindi il dosaggio deve essere studiato nelle istruzioni per il farmaco.

Se il trattamento del raffreddore, anche con l'uso di aspirina, non ha effetto per più di 3 giorni, è necessario consultare un terapista. Il raffreddore comune può avere gravi complicazioni e può richiedere antibiotici.

Paracetamolo, analgin o aspirina per il raffreddore

Il gruppo di farmaci antinfiammatori non steroidei comprende, oltre all'aspirina, il paracetamolo e l'analgin (metamizolo sodico). Interessano attivamente i sintomi del raffreddore e delle infezioni virali respiratorie acute e quindi vengono spesso utilizzati proprio per queste malattie..

  • L'aspirina allevia il dolore, ha effetti anti-infiammatori e antipiretici. Il salicilato riduce l'attività della ialuronidasi, rafforza i capillari e inibisce la comparsa di ATP. Inoltre, agisce sull'ipotalamo, che porta a una diminuzione della febbre. L'aspirina è inclusa in molti farmaci anti-influenzali.
  • Analgin ha le stesse funzioni dell'acido acetilsalicilico. Tra le altre cose, il metamizolo sodico blocca gli impulsi del dolore. L'effetto antinfiammatorio dell'analgin è inferiore a quello dell'acido acetilsalicilico. Ma è meno irritante per lo stomaco ed è più efficace nel ridurre la febbre..
  • Il paracetamolo ha un effetto antinfiammatorio molto debole, ma grazie al suo rapido assorbimento è delicato sullo stomaco. Le sue proprietà analgesiche e antipiretiche sono simili a quelle dell'aspirina. Il paracetamolo è ampiamente usato nei rimedi sintomatici per l'influenza.