Rinite atrofica - sintomi e trattamento in adulti e bambini

Una comune malattia cronica che è accompagnata dall'insorgenza di trasformazioni degenerative-sclerotiche nella cavità nasale è chiamata rinite atrofica - codice ICD 10 J31.031.0.

Nella maggior parte dei casi, questa malattia è caratterizzata da mucosa nasale secca, comparsa di croste, la cui rimozione porta al rilascio di sangue. Si verifica in pazienti di diverse categorie di età. Molto spesso preoccupato per i residenti di climi caldi e asciutti.

Cause e sintomi della rinite atrofica

Il tipo atrofico di rinite è di due tipi:

  1. Primario. Le ragioni del suo verificarsi non sono state stabilite con precisione. Si ritiene che sia causato da malattie infettive del sistema respiratorio e traumi, secondo un'altra versione, l'agente causale è Klebsiella Ozenae. Il trattamento della rinite atrofica di questo tipo è determinato in base al decorso della malattia..
  2. Secondario. I sintomi sono di solito osservati dopo l'esposizione a fattori esterni - contatto con allergeni, inalazione di vapori di sostanze chimiche aggressive, ipotermia o surriscaldamento, in cui la mucosa nasale è estremamente secca o colpita.

Le cause più comuni di rinite atrofica negli adulti sono:

  • Malattie infettive del sistema respiratorio;
  • Sinusite cronica - infiammazione della mucosa dei seni mascellari;
  • Danni alla mucosa nasale durante l'intervento chirurgico;
  • Malattie infettive di natura autoimmune o causate da un fungo;
  • Carenze vitaminiche;
  • Anemia da carenza di ferro;
  • Predisposizione genetica;
  • Immunità patologicamente indebolita nel diabete mellito o nell'infezione da HIV;
  • Condizioni ambientali sfavorevoli: vivere in una grande metropoli, lavorare in un'industria chimica, ecc..

I ricercatori di tutto il mondo sono giunti alla conclusione che qualsiasi fenomeno atrofico nel corpo umano è interconnesso e raramente isolato.

La rinite atrofica cronica di solito si verifica con atrofia della mucosa in altri organi come l'esofago o lo stomaco.

Il tipo atrofico di rinite in diverse fasi presenta sintomi diversi.

Inizialmente, appare un naso che cola comune, a cui i pazienti raramente prestano attenzione. Quindi succede quanto segue:

  1. La mucosa nasale diventa secca e crosta.
  2. Le croste iniziano a rompersi e sanguinare.
  3. Appare una scarica verde purulenta con un odore putrido.

Il secondo nome della patologia - ozenes - è tradotto come "rinite fetida". Sanguinamento della mucosa e scarico con un odore sgradevole non è la cosa peggiore che attende un paziente con una tale malattia. La rinite atrofica, se non trattata, porta alla perdita dell'olfatto, alla distruzione della cartilagine nasale e persino alle ossa facciali del cranio.

Pertanto, anche un naso che cola banale merita attenzione e deve essere trattato in modo tempestivo e corretto, senza essere troppo pigro per consultare un medico ed essere esaminato.

È interessante notare che il più delle volte i sintomi di questa malattia sono osservati nelle ragazze adolescenti. Un naso che cola persistente può essere causato da tali fattori:

  • Raffreddori frequenti;
  • Regolazione ormonale;
  • Scoppi emotivi, stress;
  • Piercing alla narice.

Se la mucosa nasale rimane asciutta per lungo tempo, non è necessario che si sviluppi la rinite atrofica cronica. Ma vale la pena preoccuparsi se i seguenti sintomi si uniscono a questo:

  1. La rinite prolungata diminuisce, ma il paziente avverte disagio, bruciore, prurito al naso a causa dell'asciugatura della mucosa.
  2. C'è meno scarico, ma diventa più spesso.
  3. Le croste si formano nei passaggi nasali, se provi a rimuoverle, iniziano gli epistassi.
  4. Russare mentre dorme.
  5. Difficoltà respiratoria nasale.
  6. Con lo sviluppo della malattia - scarso scarico di un caratteristico colore verde con un odore ripugnante.

Un attento esame visivo della cavità nasale del paziente aiuterà a diagnosticare la malattia. I passaggi saranno ampliati riducendo i seni inferiori.

La mucosa è pallida, è sottile, asciutta, la superficie è innaturalmente lucida. Inoltre, si notano sintomi come olfatto alterato o perdita completa dell'olfatto..

Quando i tessuti della mucosa diventano molto sottili, il processo si diffonde alla cartilagine e ai tessuti ossei del setto nasale. In questa fase, la scarica e le croste diventano fetide..

Di norma, anche la mucosa laringea è interessata. Per questo motivo, il timbro della voce cambia: diventa più basso e suona rauco.

Nella forma avanzata della malattia, la forma del cranio e le caratteristiche del viso cambiano. La parte posteriore del naso a questo punto è stata gravemente distrutta, affonda, a seguito della quale si forma il cosiddetto "naso d'anatra". Il paziente ha difficoltà a respirare, è preoccupato per una forte puzza nel naso, le croste estratte dai passaggi nasali ripetono esattamente la loro forma.

A causa del fatto che la respirazione nasale è quasi impossibile, il paziente respira costantemente attraverso la bocca. La mucosa della laringe si asciuga notevolmente, il processo distruttivo progredisce qui, il paziente si lamenta di mal di gola, dolore e tosse.

Tutte queste sono le conseguenze che un naso che cola che cola può causare se non viene trattato in tempo..

Atrofia della mucosa nasale: cosa significa?

Secondo la classificazione internazionale, l'assottigliamento dell'epitelio secretorio è assegnato il codice ICD-10 - J31.0. Si riferisce a malattie croniche..

La rinite atrofica è un'infiammazione delle pareti del rinofaringe, che può essere causata da vari agenti patogeni ed effetti negativi sul corpo umano:

  • I virus;
  • I batteri;
  • Allergeni;
  • Aria polverosa, prodotti chimici;
  • Malattie sistemiche;
  • Lunga permanenza al freddo, ecc..

L'infiammazione della mucosa interrompe gradualmente il lavoro delle cellule ciliate e porta ai suoi disturbi patologici.


Inoltre, un naso che cola può essere innescato dalla presenza di malattie sistemiche, ad esempio il sistema endocrino. Inoltre, l'assunzione di farmaci o la mancanza di vitamine nel corpo umano contribuisce allo sviluppo di disfunzioni delle vie aeree.

Come trattare la rinite atrofica

Il processo terapeutico è piuttosto lungo e richiede persistenza da parte del paziente. Il trattamento della rinite atrofica negli adulti e nei bambini è prescritto solo da un otorinolaringoiatra qualificato e comprende le seguenti procedure:

  1. Risciacquo della cavità nasale con componenti salini. È necessario utilizzare un rimedio sicuro ed efficace. La mucosa nasale deve essere irrigata regolarmente con questo farmaco. L'acqua di mare sterile, inclusa nella composizione, idrata e pulisce la cavità nasale da polvere, allergeni, infezioni e aiuta anche ad ammorbidire e rimuovere parte delle croste. Il sale marino ha un effetto antisettico e antiedema, rafforza i vasi sanguigni, accelera il processo di guarigione di microcricche e lesioni.
  2. Idratante della mucosa nasale. Con sintomi minori di rinite atrofica e rilevazione della malattia in una fase precoce, vengono utilizzati prodotti petroliferi.
  3. Trattamento sintomatico. Al fine di assottigliare il muco, al paziente vengono prescritte soluzioni alcaline per l'instillazione nel naso o l'inalazione. I mucolitici sono anche usati per facilitare l'escrezione dell'espettorato. Vari unguenti vengono utilizzati per eliminare i sintomi atrofici, accelerare la rigenerazione dei tessuti e migliorare il metabolismo..
  4. Corso di trattamento antibiotico. Se un'infezione batterica è al centro della malattia, il medico prescrive farmaci a seconda del tipo di agente patogeno. Gli antibiotici sono selezionati individualmente e somministrati per via topica per inalazione. L'auto-somministrazione della terapia antibiotica è vietata. Se la rinite è stata causata da uno squilibrio ormonale o da una carenza vitaminica, questi farmaci aggraveranno solo la situazione..
  5. Lavare con antisettici. Per trattare la cavità nasale, coperta di muco purulento, utilizzare acqua ossigenata, soluzioni di soda, sale di potassio dell'acido manganese.
  6. Stimolanti biogenici migliorano il benessere del paziente e le condizioni delle mucose. Le vitamine del gruppo B vengono iniettate per via intramuscolare, vengono utilizzate iniezioni di estratto di placenta.
  7. Terapia con farmaci contenenti ferro. È prescritto se una delle cause della malattia è la carenza di ferro..
  8. Fisioterapia. I seguenti metodi aiutano ad accelerare il processo di guarigione: elettroforesi, magnetoterapia, irradiazione UV.
  9. I metodi chirurgici sono indicati per i pazienti che richiedono il trattamento della rinite atrofica cronica con evidente atrofia della struttura ossea. Le azioni chirurgiche mirano a restringere artificialmente la cavità nasale per un massimo di sei mesi. Ciò è necessario per la guarigione delle mucose. Il metodo chirurgico è una misura estrema ma molto efficace.

Terapia

Come ogni malattia del rinofaringe, la rinite atrofica viene trattata in modo globale. Utilizzare metodi di trattamento conservativo. In situazioni acute, è necessario un intervento chirurgico. Come misura aggiuntiva, il medico può prescrivere procedure terapeutiche alternative..

Trattamento conservativo

I metodi di trattamento conservativo sono una priorità per i professionisti medici. In questo caso, vengono prescritte diverse manipolazioni per eliminare completamente i sintomi e le cause della malattia..

Pulizia del naso

La cavità nasale deve essere irrigata con preparazioni saline o a base di acqua di mare: Aquamaris, Dolphin, Aqua-lor. Questo viene fatto per inumidire la mucosa e facilitare la rimozione delle croste. Quando il muco viscoso non fuoriesce quando viene espulso, viene eliminato con un aspiratore nasale.

Se c'è pus, la cavità nasale viene lavata con agenti che hanno proprietà antisettiche e disinfettanti: Furacilina, Miramistina.

Per semplificare l'eliminazione delle croste, vengono utilizzati oli: pesca, verdura, vaselina. Immergere un batuffolo di cotone nel prodotto e posizionarlo nella cavità nasale per alcuni minuti.

Trattamento etiotropico

La rinite atrofica di tipo infettivo ha natura batterica. Per eliminare il processo patologico, viene prescritto un ciclo di assunzione di farmaci antibatterici. Il farmaco viene selezionato in base al livello di sensibilità dei microbi secreti.

Molto spesso, per uso interno, vengono selezionati farmaci che hanno una vasta gamma di effetti: Amikacin, Ciprofloxacin.

Durante ozena, vengono utilizzati prodotti a base di iodio per rimuovere gli aromi fetidi. Per combattere la causa principale del problema, vengono prescritti pomate e inalazioni antibatteriche.

Trattamento sintomatico

Al fine di rendere più liquido lo scarico delle mucose, viene utilizzata una soluzione alcalina. Vengono iniettati nella cavità nasale o inalati. Possono essere prescritti agenti mucolitici sotto forma di spray nasale.

Gli unguenti per ammorbidire le mucose e gli oli speciali riducono il processo di atrofia nella cavità nasale. Per migliorare la microcircolazione del sangue, viene prescritto Curantil o Trental.

Il processo di rigenerazione avverrà più rapidamente se si stimola il metabolismo nei tessuti con Solcoseryl.

Trattamento operativo

L'intervento chirurgico è prescritto con una forte espansione del lume del concha nasale o con pronunciati sintomi atrofici del telaio nasale.

Le operazioni palliative non vengono utilizzate per curare completamente il paziente, ma per alleviare i sintomi e migliorare il comfort della vita. Allo-, omo- e autotrapianti vengono impiantati nella cavità nasale per restringere il diametro del lume. A volte la parete mediale esterna del naso viene spostata.

Le ghiandole si aggiungono trapiantandole dalle appendici dei seni.

Etnoscienza

Come supplemento ai metodi conservativi, vengono utilizzati alcuni farmaci che vengono prodotti a casa. Le ricette sono tramandate di generazione in generazione, hanno ricevuto recensioni favorevoli da pazienti soddisfatti.

  1. I medici raccomandano di respirare con la polvere di alghe. Usa acqua di mare medicinale o acqua naturale mescolata con sale del Mar Morto.
  2. L'olio di rosa canina aiuta a sbarazzarsi di croste spiacevoli, riduce il rischio della loro ricomparsa.
  3. Le gocce fatte in casa sono usate per trattare la forma infettiva della malattia. Sono fatti con aglio e olio vegetale. L'arco può anche essere usato.

Cause e fattori chiave

Va notato che la descrizione di questa malattia si trova continuamente nelle fonti antiche. Ciò significa che le persone hanno sofferto di atrofia della mucosa rinofaringea da tempo immemorabile. Sfortunatamente, gli scienziati non sono ancora stati in grado di comprendere il meccanismo della comparsa di una tale patologia. Esistono diverse teorie secondo cui i fallimenti neuroendocrini, neurovegetativi e alcuni altri sono correlati all'insorgenza del processo patologico, che sono inclusi nell'area di responsabilità della divisione ipotalamo-ipofisaria del sistema nervoso centrale..

È possibile curare l'atrofia della mucosa, ma prima di ciò è consigliabile stabilire la causa esatta che ha portato alla comparsa di una tale malattia. Secondo i medici, i seguenti fattori possono contribuire allo sviluppo di tali cambiamenti patologici:

  1. La predisposizione ereditaria (fattore genetico) è una delle cause chiave dell'atrofia della mucosa. In altre parole, questa malattia può essere trasmessa a livello genetico. E non solo direttamente, ma bypassando anche diverse generazioni. In alcuni casi, un disturbo simile viene diagnosticato in parenti lontani..
  2. Spesso, il processo patologico si attiva al momento della pubertà, quando lo sfondo ormonale non è molto stabile. Di solito l'atrofia si verifica nelle ragazze.
  3. Abbastanza spesso, l'atrofia è provocata dalla rinite protratta (infiammazione della mucosa) e dalla rinite ricorrente. Sono causati da fattori virali o malattie virali autoimmuni.
  4. Un fattore comune a causa del quale si verifica un processo atrofico sono i disturbi ormonali nel corpo.
  5. In rari casi, il meccanismo patologico innesca una mancanza di minerali e vitamine (ad esempio, vitamina, ferro, ecc.).
  6. Appartenente alle razze caucasiche e mongoloidi. È stato scientificamente dimostrato che i processi atrofici nella mucosa sono spesso diagnosticati nelle persone appartenenti alle razze sopra..
  7. La radioterapia può causare patologia.
  8. Un altro fattore di rischio è la chirurgia per rimuovere il concha.
  9. Anche il diabete mellito può causare questa malattia..
  10. Il fumo e l'abuso di sostanze favoriscono la comparsa di un tale disturbo..

L'uso eccessivo di gocce medicinali per la vasocostrizione influisce negativamente anche sulle condizioni della mucosa nasale..

Eziologia

Prima di studiare la natura della patologia, è consigliabile analizzare le informazioni relative alla malattia. Rinite atrofica - che cos'è? Questa è una malattia grave, la cui eliminazione efficace richiede la conoscenza delle cause della sua insorgenza e delle caratteristiche distintive del suo decorso. La caratteristica della patologia risiede in un graduale cambiamento negativo nei tessuti e nelle cellule della parte interna della cavità nasale (atrofia).

La rinite atrofica tradizionale è una malattia con manifestazioni sintomatiche miste. La malattia è causata da condizioni ambientali inadeguate, dall'uso prolungato di farmaci contro il raffreddore comune e da una quantità insufficiente di vitamine presenti nel corpo. Lo sviluppo della malattia è influenzato da alcune deviazioni concomitanti: lupus, interruzione della funzionalità del sistema endocrino e malattie della pelle causate dall'ispessimento dell'epidermide e dal restringimento dei piccoli vasi.

La rinite si sta sviluppando attivamente a seguito dell'uso della radioterapia, dell'insorgenza della menopausa nelle donne e della mancanza di componenti minerali. Ulteriori fattori che provocano l'insorgenza della malattia includono:

  • frattura del tessuto osseo del cranio;
  • ferirsi;
  • commettere errori nel processo di procedure mediche;
  • violazione delle regole per condurre un intervento di chirurgia estetica.

Lo sviluppo della rinite atrofica è associato a un indebolimento dell'attività del sistema immunitario umano. Con la sconfitta del sistema respiratorio nei pazienti durante l'infanzia, le infezioni, i processi autoimmuni e una predisposizione a livello genetico diventano la causa della diffusione attiva della malattia. Lo sviluppo del processo infiammatorio è provocato dalla transizione del raffreddore comune in una forma cronica, che impedisce ai nutrienti di entrare nella mucosa e migliora il processo infiammatorio.

Possibili complicazioni

Se la malattia viene ignorata, possono insorgere le seguenti complicazioni:

  • anosmia: perdita dell'olfatto;
  • riduzione dell'immunità;
  • deformazione del naso, infiammazione dei suoi seni paranasali;
  • faringite per via endovenosa, laringite;
  • otite;
  • meningite;
  • polmonite;
  • tracheobronchite;
  • infiammazione dei bulbi oculari;
  • sinusite purulenta, etmoidite, sfenoidite, sinusite frontale;
  • infiammazione della faringe, della laringe, della trachea;
  • patologia del tratto gastrointestinale;
  • nevralgia del trigemino;
  • condizioni depressive, nevrastenia, apatia.

La forma atrofica della rinite è una malattia piuttosto complessa che è importante diagnosticare in tempo. Qualsiasi ritardo può causare gravi complicazioni. Inoltre, la patologia stessa influisce negativamente sul benessere generale del paziente, riducendo la sua capacità di lavoro e la qualità della vita in generale..

Come trattare con i rimedi popolari

Le ricette di medicina alternativa suggeriscono di trattare l'esaurimento della parete intranasale con ingredienti a base di erbe. L'ingestione di vari decotti aiuta ad aumentare l'immunità e la capacità del corpo di combattere i patogeni infettivi. Hanno anche un effetto tonico..

L'uso locale di rimedi popolari ha lo scopo di idratare, alleviare la reazione infiammatoria e deodorare con croste con un odore sgradevole e putrido. Le medicine impediscono lo sviluppo di una maggiore secchezza dell'epitelio.

Ecco alcuni metodi con cui vengono trattati i rimedi popolari:
Lavaggio; La pulizia del rinofaringe viene effettuata con fluidi medicinali (sale, soluzione salina, decotti a base di erbe). Allevia il gonfiore, idrata, ammorbidisce l'accumulo di secrezioni secche e promuove il loro rilascio dalle pareti. Per preparare l'infusione, si consiglia di assumere 2 cucchiai. salvia e versa 0,5 litri di acqua bollente. Dopo aver riposato per 2 ore, può essere utilizzato per l'irrigazione. Un'altra ricetta per l'infusione è a base di camomilla o calendula, che hanno proprietà antinfiammatorie e antisettiche. Per questo è necessario prendere 1 cucchiaino. piante e versare un bicchiere di acqua bollente. Lubrificazione delle narici con oli; L'olivello spinoso o l'olio d'oliva vengono utilizzati per idratare i tessuti e ammorbidire le escrescenze secche. Sono ben lubrificati con le pareti interne delle narici. Puoi anche gocciolare 1-2 gocce per via intranasale in ogni passaggio nasale. Promuovono lo scarico di secrezioni viscose. Introduzione di turunda; L'olio di cinorrodo o di olivello spinoso può essere iniettato con bastoncini di cotone e conservato per 25-30 minuti. Questi farmaci rimuovono indolore le secrezioni, promuovono la guarigione delle microcricche, alleviano i processi infiammatori. L'azione idratante offre comfort durante la respirazione.
Per la somministrazione orale, i decotti possono essere preparati:

  1. Ribes nero, rosa canina, mirtilli rossi e lamponi sono presi in quantità uguali e mescolati bene. 1 cucchiaio la miscela viene prodotta in 200 ml di acqua. Lasciare riposare per 40 minuti. Prendi un decotto di 70 ml tre volte al giorno. La reception viene effettuata dopo i pasti.
  2. 1 parte di ribes nero e 3 parti di rosa canina e ortiche vengono preparate con 400 ml di acqua. Far bollire a fuoco basso per altri 10 minuti. Successivamente, rimuovi e insisti per un'ora. Assumere tre volte al giorno, 100 ml.

I rimedi popolari sono buoni per sbarazzarsi dei segni di cambiamenti disfunzionali..

Ricette di medicina tradizionale

Le ricette della saggezza popolare serviranno come eccellente aggiunta ai metodi conservativi di trattamento della rinite atrofica.

  1. Per 14 giorni, inala al mattino, all'ora di pranzo e alla sera la polvere di alghe secche e grattugiate.
  2. Preparare una soluzione di acqua di mare (un cucchiaino di sale in un bicchiere di acqua bollente). Lavare i seni nasali secondo necessità.
  3. Usa olio di pesca come gocce nasali per prevenire la formazione di croste puzzolenti nel naso..
  4. Prepara la camomilla o l'erba di San Giovanni (un cucchiaio di raccolta in 200 ml di acqua) per trattare la cavità nasale.
  5. Per la rinite infettiva, puoi preparare un rimedio da un paio di spicchi d'aglio schiacciati e un cucchiaio di olio d'oliva.
  6. Con l'aiuto del succo di agave, puoi accelerare la rigenerazione dei tessuti. Seppelliscilo nel naso una volta al giorno..
  7. Bere quotidianamente qualche cucchiaio di ortica o tintura di echinacea per rafforzare il sistema immunitario.

Le ragioni

Le ragioni per la comparsa delle categorie primarie e secondarie della malattia saranno diverse..

Durante la varietà primaria, la malattia si sviluppa dopo che uno speciale patogeno entra nei passaggi nasali. I sintomi di questo disturbo saranno simili a quelli della semplice rinite con infezione. Pertanto, saranno necessarie una serie di misure diagnostiche per riconoscere un decorso atrofico..

Nella maggior parte dei casi, viene fatta una diagnosi presuntiva di rinite infettiva. C'è un presupposto scientifico che non ha una giustificazione specifica dal punto di vista della medicina. Dice che l'agente causale è Klebsiella ozenae.

La varietà secondaria appare dopo altri processi di atrofia cronica nel corpo umano. Ad esempio, secondo analisi statistiche, i pazienti che soffrono di gastrite atrofica hanno maggiori probabilità di soffrire di rinite di una categoria simile, a differenza di quelli che non hanno problemi di stomaco..

Con una carenza di vitamina D e con una mancanza di ferro nel corpo, la malattia può apparire in una forma secondaria.

Vale la pena notare che in base alla posizione della malattia, il tipo cronico di rinite atrofica può essere di due tipi: focale e diffusa. L'aspetto focale presenta sintomi lievi, poiché la parte anteriore del setto nasale è danneggiata in una piccola area.

Con una varietà diffusa, i sintomi diventano luminosi e la malattia si diffonde a tutti i passaggi nasali..

Misure di prevenzione

Una serie di misure preventive aiuta a ridurre il rischio di malattia:

  • Mantenere l'igiene nasale.
  • Gli articoli per l'igiene personale devono essere individuali.
  • Usa gocce a base di olio.
  • Rimuovere le croste dalla cavità nasale.
  • Trattare tutte le malattie dell'orecchio, della gola e del sistema nasale in modo tempestivo.
  • Mangia vitamine.
  • Monitora l'umidità e la temperatura nel tuo appartamento.

La rinite atrofica può sembrare una semplice malattia che non richiede un trattamento speciale. Tuttavia, la terapia ritardata può portare a una serie di complicazioni. Controlla la tua salute e non trascurare di andare dal medico.

Cause di atrofia

La rinite cronica e persistente è uno dei motivi principali per lo sviluppo della patologia

Al momento, le cause esatte dell'atrofia sono sconosciute, ma ci sono una serie di ipotesi comprovate:

  • I fattori genetici e l'ereditarietà sono considerati tra le principali cause di questa malattia. Questa malattia può essere trasmessa non solo direttamente, ma passa anche diverse generazioni e si manifesta inaspettatamente nelle linee laterali della famiglia. Molto spesso, il processo "avvia" la pubertà. Il background ormonale svolge un ruolo importante, spesso la malattia si verifica nelle donne, specialmente nei giovani.
  • La seconda causa più comune di tali condizioni è la rinite cronica ricorrente e persistente causata da virus o agenti patogeni batterici, nonché da malattie autoimmuni di origine virale..
  • Il terzo motivo comune è considerato interruzioni ormonali nel corpo umano..
  • Carenze di vitamine e minerali come ferro e vitamina D.
  • Una condizione cronica di infiammazione della mucosa nasale con la sua atrofia si chiama rinite atrofica, e anche Ozena, o rinite fetida.

Sintomi

Rinite fetida - segni di atrofia della mucosa nasale.

In questa condizione, appare una secrezione nasale persistente di una struttura viscosa, che si asciuga in croste dense, ha un odore sgradevole ed è molto fastidioso per i pazienti..

Diagnostica

La diagnosi della malattia inizia con l'ascolto dei reclami del paziente e un esame generale. La presenza di croste fetide e anosmia consente allo specialista di sospettare questo disturbo..

Quindi viene esaminata la cavità nasale: viene eseguita una rinoscopia, durante la quale viene rilevata una mucosa rosa pallida, secca e opaca. Vasi sanguigni facilmente vulnerabili sono visibili attraverso di esso. Ci sono croste giallo-verdi nella cavità nasale. I passaggi nasali sono dilatati e le conchas sono ridotte. La parete posteriore del rinofaringe è facilmente visibile durante la rinoscopia.

Lo scarico della mucosa del naso e della gola viene inviato per esame batteriologico a un laboratorio microbiologico. Nel processo di studio della microflora della cavità nasale, i batteriologi di solito trovano una monocoltura - Klebsiella per via endovenosa o un'associazione di microrganismi.

Per confermare la presunta diagnosi ed escludere la sinusite concomitante, i pazienti vengono sottoposti a esame tomografico o radiografico dei seni paranasali.

Trattamento operativo

L'intervento chirurgico viene usato abbastanza raramente e principalmente con una struttura ossea rotta per formare un passaggio nasale libero. Il trattamento chirurgico prevede l'impianto di vari materiali alloplastici nel pavimento nasale e nel setto. A tale scopo vengono utilizzate mesh lavsan, ossa embrionali, auto-omo-cartilagine, placenta, paraffina chimicamente pura, biopolimero "Biolan" antimicrobico alloplastico, cordone ombelicale, membrane amniotiche, plastica acrilica, teflon o nylon. Tali manipolazioni vengono eseguite con l'obiettivo di restringere i passaggi nasali, ma, sfortunatamente, non è sempre possibile ottenere il massimo effetto terapeutico..

L'efficacia delle misure prese può essere valutata dai risultati della rinoscopia, dalla reazione dei sintomi clinici. Gli effetti collaterali della terapia comprendono gli effetti nefrotossici e ototossici degli antibiotici aminoglicosidici e la chirurgia è irta del rischio di rigetto dell'impianto. Negli ultimi anni, sono state sempre più utilizzate operazioni sul nervo vidiano con l'intersezione della sua parte simpatica, nonché il blocco e l'alcolizzazione del ganglio simpatico delle stellate superiori..

Sintomi

Lo sviluppo della malattia può essere determinato dai seguenti segni:

  • secchezza delle mucose della cavità nasale;
  • sangue dal naso;
  • diminuzione dell'olfatto, secrezione nasale con un odore sgradevole;
  • i passaggi nasali aumentano;
  • una crosta purulenta di colore giallo grigiastro sulla mucosa;
  • si avverte un prurito costante;
  • debolezza, irritabilità;
  • le ossa del naso sono deformate per appiattirsi, con un trattamento improprio o la sua assenza, prendono una sella o una forma di anatra.

Se compaiono sintomi allarmanti, il medico deve prescrivere un trattamento, altrimenti potrebbero svilupparsi processi irreversibili nei tessuti della cavità nasale.

I principali segni e complicanze dell'atrofia

La malattia più spesso procede lentamente, con sintomi lievi, trasformandosi naturalmente in un processo cronico. Pertanto, il paziente, di norma, non presta particolare attenzione alle manifestazioni della malattia, che la aggrava ulteriormente..

Il gruppo a rischio comprende principalmente persone di età superiore ai 30 anni. Le donne soffrono di questa malattia molto più spesso.

I principali sintomi della rinite atrofica sono l'assottigliamento e la degenerazione dell'epitelio, la morte delle cellule ciliate. Lo scarico mucoso si trasforma gradualmente in purulento, si sviluppa un processo infiammatorio, che è accompagnato da un ispessimento della secrezione e dalla comparsa di croste. Ogni forma di rinite secca ha solo i suoi sintomi intrinseci, quindi consideriamoli in modo più dettagliato.

Segni di rinite atrofica (cronica) semplice

Questo tipo di rinite è caratterizzato da mucosa secca, comparsa di croste nelle narici e congestione nasale. Il deterioramento dell'olfatto porta alla perdita di appetito. Il segreto diventa denso, filante e scarso, si osservano spesso epistassi. I pazienti lamentano la sensazione di un corpo estraneo che interferisce con la respirazione.

Rinite subatrofica

Con questo tipo di rinite, la circolazione sanguigna nei tessuti epiteliali viene interrotta. Una carenza nutrizionale porta alla morte di ciglia ciliate, secchezza della mucosa e alla comparsa di secrezioni viscose, viscose e croste. Altri sintomi della malattia sono deboli o assenti, quindi il malessere non causa preoccupazione.


Con la rinite subatrofica, si sviluppa secchezza della mucosa e compaiono croste, che danno al paziente molti minuti spiacevoli.

Alcuni otorinolaringoiatri considerano questa forma di rinite un disturbo indipendente, mentre altri la distinguono come una delle varietà di rinite atrofica.

Segni di rinite atrofica infettiva

La patologia si manifesta con rinite abbondante, aumento della temperatura corporea a 37,2-37,5 ° C, congiuntivite. I pazienti lamentano scarso sonno, nervosismo e ansia. Con lo sviluppo della malattia, il setto interno del naso si deforma, il viso diventa asimmetrico e gonfio. Le mucose secche portano a frequenti epistassi e fastidio persistente.

Segni di Ozena

La malattia ha sintomi pronunciati, che si manifestano con l'espansione dei passaggi nasali, assottigliamento e morte dell'epitelio e ciglia ciliate. La secrezione prodotta ha un carattere purulento e si asciuga rapidamente, trasformandosi in croste giallo-verdi, ruvide con un odore fetido. Il processo di atrofia assume il tratto respiratorio superiore e si manifesta come una tosse lunga e dolorosa.

La violazione del senso dell'olfatto e della sensibilità dei tessuti porta al fatto che il paziente sembra averlo, anche se non è così. L'uso eccessivo di farmaci vasocostrittori per facilitare la respirazione non fa che aggravare la situazione.

Sintomi

La rinite atrofica cronica, a differenza di altre forme di patologia, ha una serie di caratteristiche riguardanti i sintomi. Dopo l'insorgenza di una malattia spiacevole, la secchezza nella regione nasale viene osservata in una fase precoce. La possibilità non è esclusa quando il processo è accompagnato da una sensazione di oppressione. Tutti questi segni possono essere scomodi. A poco a poco, nella cavità nasale compaiono croste secche. Sono formati dagli elementi della mucosa secca. Se la crosta si separa, si verificano sangue dal naso. Nel corso dello sviluppo, aumentano e continuano a persistere per un lungo periodo di tempo. A poco a poco, la funzione olfattiva inizia ad essere compromessa. Il paziente perde la capacità di percepire in modo affidabile gli odori, il processo naturale della sua vita viene interrotto.

Rinite atrofica o "naso che cola al contrario"

Probabilmente ogni persona ha riscontrato una rinite classica. Ma a volte non è liquido che esce dal naso, ma muco molto spesso. Nonostante la sensazione di un naso intasato, non è possibile soffiare il naso normalmente.

La rinite atrofica è una malattia infiammatoria della mucosa nasale in cui si verificano determinati cambiamenti sclerotici. Il segno più evidente della malattia: essiccazione patologica della mucosa nasale, comparsa di sanguinamento, croste.

Cause della malattia

Un otorinolaringoiatra esperto può determinare la causa esatta della rinite atrofica, sulla base dei risultati dei test e di un esame approfondito del paziente. Uno dei fattori scatenanti patologici sono i batteri o le colture fungine.

Inoltre, il naso che cola secco (un nome alternativo per la malattia) può essere ereditario. In alcuni casi, la formazione di rinite atrofica è influenzata da:

  • Squilibri ormonali, in particolare disturbi endocrini, che si verificano nel corpo umano durante la pubertà
  • Interventi chirurgici, in particolare interventi chirurgici per rimodellare il naso, correzione del setto nasale;
  • Mancanza di vitamina D, ferro nel corpo.

La forma acuta della malattia può manifestarsi dopo un brusco cambiamento climatico, alte concentrazioni di sostanze chimiche che entrano nei passaggi nasali.

Varietà di malattie e classificazione secondo ICD 10

A seconda della posizione, la rinite secca può essere focale e diffusa. Con un sottotipo focale, i sintomi sono meno pronunciati, poiché una piccola parte del setto è principalmente interessata (per questo motivo, il secondo nome della malattia: rinite secca anteriore).

La sintomatologia del sottotipo diffuso è più pronunciata, poiché la malattia si diffonde all'intera area dei passaggi nasali. Inoltre, gli otorinolaringoiatri usano talvolta il concetto di rinite subatrofica..

In realtà, questo termine non rientra nel classificatore internazionale ufficiale delle malattie. Gli esperti indicano solo che la causa della malattia è un'alimentazione insufficiente dei tessuti. È essenzialmente un sottotipo di rinite..

La rinite atrofica e subatrofica può essere cronica. Questo termine è usato per descrivere una condizione dolorosa che dura a lungo e può migliorare periodicamente.

Nel classificatore internazionale delle malattie, la rinite atrofica non ha un proprio codice, ma si riferisce alla rinite cronica (J31.0). Gruppo principale: J30-J39, altre malattie del tratto respiratorio superiore.

La rinite secca è la stessa dell'atrofia?

Sì, naso che cola secco e rinite atrofica sono la stessa malattia. Con una rinite comune, la mucosa nasale è ipertrofica e infiammata, c'è abbondante scarico di liquido dal naso.

I sintomi della rinite secca sono esattamente l'opposto: i seni diventano secchi e croccanti. Inoltre, all'inizio dello sviluppo della malattia, il paziente avverte una sensazione di bruciore costante nel naso..

Se la malattia non viene trattata, si svilupperà rapidamente in una forma cronica (specialmente nei bambini). Poiché la rinite secca deve essere trattata con gli stessi metodi e metodi dell'atrofia, i concetti sono considerati sinonimi.

Sintomi della malattia

I sintomi della rinite atrofica sono abbastanza specifici, quindi è difficile confondere la malattia con altre patologie della cavità nasale. In particolare, una persona può essere disturbata dalle seguenti deviazioni:

  • Forte schiarimento della mucosa nasale;
  • La comparsa di croste secche giallo-verdi nel naso;
  • Una sensazione di secchezza nei passaggi del seno;
  • Violazione (o perdita completa) dell'olfatto;
  • Isolamento del sangue con coaguli di muco.

Con una prolungata negligenza della patologia, può apparire un odore sgradevole intenso dal naso (specialmente se la causa della malattia è un'infezione batterica). Nei casi più avanzati, possono svilupparsi gravi deformità del naso..

Il processo necrotico può diffondersi alle membrane che circondano il cervello. Nella maggior parte dei casi, la rinite atrofica non è pericolosa per la vita, ma in meno dell'1% dei casi, la patologia termina con la morte..

Diagnosi di rinite atrofica

Anche se tutti i segni indicano lo sviluppo di una rinite secca, solo uno specialista dovrebbe fare una diagnosi accurata. L'otorinolaringoiatra determinerà il fattore scatenante della malattia raccogliendo i resti del contenuto secco dei seni.

Al fine di distinguere la rinite atrofica da altre patologie della cavità nasale, viene solitamente eseguita la TC o almeno una radiografia dei passaggi nasali.

Il trattamento della rinite atrofica inizia solo dopo che uno specialista esamina gli esami del sangue. Un ormonogramma dettagliato, nonché l'assenza di ferro nelle cellule del sangue, ti consentiranno di confermare o escludere le cause più rare della malattia.

Come trattare la rinite atrofica?

I moderni metodi di terapia possono essere approssimativamente divisi in chirurgici e conservativi. Il trattamento della rinite atrofica inizia con l'uso regolare di gocce nasali di glicerina, oltre a lavare i passaggi del seno con una soluzione salina delicata.

Tuttavia, tali farmaci non aiuteranno nella lotta contro la crescita batterica, né elimineranno la vera fonte della malattia. Può trattare il naso con una soluzione di perossido di idrogeno al 3%.

La procedura di lavaggio è abbastanza semplice: il paziente deve inclinare la testa di lato con la bocca leggermente aperta. Usando una pipetta o una siringa, iniettare 25-50 ml di liquido in ciascuna narice. Allo stesso tempo, assicurati che la soluzione non entri nella gola..

Puoi anche immergere un batuffolo di cotone sterile in glicerina e soluzione di iodio al 2%, metterlo in una narice e lasciarlo per due o tre ore. Le croste usciranno dai seni con il tampone. Dopo 2-3 procedure, noterai la completa eliminazione dell'odore sgradevole.

I fan del trattamento tradizionale fanno le inalazioni dall'aglio appena raccolto (devi solo macinare alcuni spicchi nella pappa e versare una piccola quantità di acqua bollente). Il metodo può aiutare il paziente a causa delle fortissime proprietà antibatteriche dell'aglio.

Se non è stato possibile curare l'atrofia con i rimedi casalinghi, viene eseguita la terapia antibiotica. A seconda della vera causa della malattia, possono essere prescritti sia farmaci per via orale che topica..

Tuttavia, l'autosomministrazione di antibiotici è vietata. Dopotutto, se la rinite è stata provocata da disturbi ormonali o carenza di vitamine, i farmaci aggraveranno solo la situazione. I farmaci aggressivi sono prescritti da un otorinolaringoiatra solo dopo aver ricevuto i risultati dei test che confermano la presenza di batteri gram-positivi o gram-negativi.

La rinite secca può anche essere trattata con un intervento chirurgico. In particolare, il medico può restringere artificialmente la narice interessata per circa 5-6 mesi. Durante questo periodo, si osserva la completa guarigione delle mucose. Se la rinite atrofica è provocata da una curvatura del setto nasale, viene prescritta la chirurgia plastica correttiva.

Metodi di prevenzione delle malattie

Come misura preventiva o per migliorare i risultati del trattamento conservativo, è possibile installare un umidificatore portatile nell'appartamento..

Se la rinite atrofica è già stata diagnosticata in precedenza, dovrai sciacquare il naso con una soluzione salina, nonché tamponare la glicerina nei mesi più caldi e meno umidi dell'anno.

Puoi usare dei bastoncini di cotone per lubrificare le narici con olio di olivello spinoso. Se la rinite atrofica si è trasformata in rinite cronica, le persone che vivono in climi secchi dovrebbero considerare di trasferirsi in una regione più umida del paese..

Rinite atrofica cronica

Articoli di esperti medici

La rinite atrofica cronica è divisa in primaria (genuinica), eziologia e patogenesi non completamente chiare e secondarie, a causa dell'influenza di fattori dannosi esterni dell'ambiente di lavoro (chimica, polvere, temperatura, radiazione, ecc.) E condizioni climatiche sfavorevoli.

Codice ICD-10

Cause di rinite atrofica cronica

Nella comparsa di rinite atrofica cronica, un certo ruolo è giocato da infezioni del tratto respiratorio superiore, trauma nasale, precedenti processi iperplastici e catarrali nella cavità nasale. Se nella rinite atrofica cronica secondaria, che si sviluppa sotto l'influenza di condizioni di lavoro dannose, è possibile tracciare tutte le fasi di questo processo - dal catarro della mucosa nasale alla distrofia, caratterizzata dalla sua atrofia, nella rinite atrofica cronica primaria, le cause della malattia rimangono in gran parte non identificate. Per quanto riguarda la patogenesi, ci sono molte delle sue "teorie": infettive (processi infiammatori cronici del sistema rinosinus), alterazione (esposizione all'aria calda secca, particelle di produzione di polvere, studio ionizzante, conseguenze di interventi chirurgici radicali su strutture endonasali, lesioni nasali).

Secondo V.I. Voyachek (1953), B.S. Preobrazhensky (1966), G.Z. Piskunov (2002) e altri rinologi domestici, la rinite atrofica cronica primaria si riferisce a manifestazioni locali di un processo distrofico sistemico, in cui subisce il processo atrofico la mucosa non solo del tratto respiratorio superiore, ma anche degli organi interni. In relazione a questa posizione, B.S. Preobrazhensky ha ritenuto più corretto chiamare la rinite atrofica cronica rinopatia chronica atrophica. V.I. Voyachek credeva che l'estrema manifestazione della rinite atrofica cronica fosse ozena. Molti autori (specialmente quelli stranieri) non distinguono la rinite atrofica cronica in una forma clinica indipendente, ma credono che l'ipotrofia della mucosa nasale sia solo un sintomo o una conseguenza di malattie più generali del tratto respiratorio superiore e dell'intero organismo e associano questa malattia a disturbi metabolici, infezioni croniche, ozeny, danno al collegamento vegetativo della mucosa nasale, derivante da infezioni virali, coccali e di altro tipo. Il fattore della predisposizione costituzionale (genetica) generale alle distrofie della mucosa del corpo non può essere escluso, il cui innesco può essere sia fattori dannosi esterni che malattie primarie endogene, come il rinoscleroma, la sifilide, ecc..

C'è anche un'opinione che la rinite atrofica semplice in alcuni casi e in determinate condizioni sia la fase iniziale di ozena.

Fisiologia patologica e anatomia patologica della rinite atrofica cronica. L'atrofia nel suo complesso come un processo patologico è caratterizzata da una diminuzione del volume e delle dimensioni, nonché da cambiamenti qualitativi nelle cellule, nei tessuti e negli organi espressi in un modo o nell'altro e di solito si sviluppa durante varie malattie, differendo da questo dall'ipoplasia (ipogenesi), cioè dal sottosviluppo dei tessuti, un organo, parte del corpo o dell'intero organismo, che si basa su una violazione dell'embriogenesi (l'espressione estrema dell'ipoplasia è l'aplasia, o agenesi, l'assenza di un intero organo o parte del corpo). La rinite atrofica cronica si riferisce ad atrofie patologiche che differiscono da quelle fisiologiche (ad esempio, atrofia senile della SPO, retina, nervo olfattivo, ecc.) Per la presenza di un processo patologico che contribuisce e alcune caratteristiche qualitative. A seconda della causa dell'insorgenza, si distinguono diverse forme di atrofia: trophoneurotic, ormonale, metabolico, funzionale e dagli effetti di fattori fisici, chimici e meccanici esterni dannosi. Probabilmente, nell'eziologia e nella patogenesi della rinite atrofica cronica, così come nei processi atrofici cronici in altri organi ENT, la maggior parte dei processi e dei fattori indicati che li causano sono coinvolti in un modo o nell'altro..

I cambiamenti patologici nella mucosa nasale si manifestano con una diminuzione del volume e delle quantità di tutti i suoi elementi, compresi l'apparato ghiandolare, le fibre nervose autonome e sensoriali, inclusi i recettori dell'organo olfattivo. Le ciglia scompaiono, le metaplasi cilindriche di epitelio ciliato nell'epitelio squamoso, il sangue e i vasi linfatici diventano più sottili e perdono elasticità e, in casi avanzati di atrofia, viene esposto anche il tessuto osseo del sistema rinosinus.

Sintomi di rinite atrofica cronica

I sintomi principali sono una sensazione di secchezza nel naso, la presenza di una secrezione viscosa che è difficile da rimuovere, si asciuga in croste giallastre-grigiastre, una diminuzione del senso dell'olfatto fino alla sua completa assenza. Con la rinoscopia anteriore, la mucosa nasale appare pallida, secca con vasi facilmente vulnerabili visibili attraverso di essa; i turbinati sono ridotti, i passaggi nasali comuni e individuali sono ampi a tal punto che la parete posteriore del rinofaringe diventa visibile. Una delle varietà di rinite atrofica cronica è la rinite secca anteriore..

Il decorso clinico della rinite atrofica cronica è lungo (anni e decenni), a seconda dell'efficacia del complesso trattamento utilizzato.

Cosa deve essere esaminato?

Come esaminare?

Quali test sono necessari?

Chi contattare?

Trattamento di rinite atrofica cronica

I pazienti che soffrono di rinite atrofica cronica di solito si rivolgono a uno specialista ORL quando il processo atrofico ha raggiunto uno stadio pronunciato, spesso incurabile, quindi, in tali casi, il trattamento richiede molto tempo e con un effetto minimo, portando il sollievo del paziente solo per il periodo di utilizzo di determinati farmaci. L'efficacia del trattamento aumenta se viene individuata ed eliminata la causa del processo atrofico (distrofico), ad esempio l'uno o l'altro rischio professionale, cattive abitudini, attenzione cronica all'infezione, ecc.).

Il trattamento è suddiviso in farmaci generali, locali e chirurgici.

Trattamento generale della rinite atrofica cronica

Il trattamento generale comprende la terapia vitaminica, l'uso di farmaci stimolanti generali (estratto di aloe iniezioni; succo di aloe, compresse di aloe, aloe con ferro, fitina, rutina, glucosio del calcio - per via orale, ecc.). Usano anche agenti che migliorano la microcircolazione e gli angioprotettori per migliorare il trofismo della mucosa nasale (xantinolo nicotinato, pentossifillina, agapurina, ecc.). A seguito di numerosi studi, è emerso che molti pazienti affetti da processi distrofici nella mucosa del tratto respiratorio superiore e del tratto gastrointestinale presentano una violazione del metabolismo del ferro. Quando questo fatto è dimostrato, ai pazienti con rinite atrofica vengono prescritti preparati di ferro - estratto di aloe con ferro, ferrum Lek, vari sali di ferro (monocomponente e con vitamine). In alcuni casi, in presenza di appropriate indicazioni terapeutiche generali, vengono prescritti agenti che attivano il metabolismo nei tessuti per uso sistemico (inosina, acido orotico, trimetazidina, citocromo C, ecc.). Per migliorare la microcircolazione nella mucosa nasale, è consigliabile, insieme ai farmaci citati, prescrivere angioprotettori appropriati che migliorino il flusso di nutrienti e agenti medicinali nella mucosa nasale atrofica (dipiridamolo, dobesilato di calcio, xantinolo nicotinato, preparazioni pentossifilline). Il trattamento generale include climatica e balneoterapia, passeggiate in una foresta di conifere, ecc. Il trattamento generale con questi mezzi deve necessariamente essere effettuato dopo un esame approfondito di laboratorio e in accordo con il terapista e altri specialisti.

Trattamento locale della rinite atrofica cronica

Sullo sfondo del trattamento generale, viene eseguito un trattamento locale, che mira ad attivare i processi metabolici nella mucosa nasale, rigenerandolo nell'epitelio cilindrico, nelle cellule del calice, nell'apparato ghiandolare, nei capillari, nei vasi linfatici, nel tessuto interstiziale e nelle neurofibrille dell'ANS. Tuttavia, il raggiungimento di un effetto così complesso sulla mucosa nasale è possibile solo con un'accurata selezione di farmaci per l'applicazione locale e l'uso dell'installazione (soluzioni, unguenti, gel). Per questo, nel secolo scorso, sono state raccomandate varie forme di preparati di iodio, ittiolo, fenolo, argento e persino un cerotto di diachilon. La base di questa forma di dosaggio è la polvere più fine di ossido di piombo (10 parti), che viene impastata in grasso di maiale (10 parti), olio di oliva o di girasole (10 parti) e acqua (unguento di Gebra). Il farmaco è stato proposto dal fondatore della scuola dermatologica austriaca F. Gebra (1816-1880) per il trattamento esterno di una serie di malattie della pelle come agente protettivo e tegumentario. Alcuni di questi farmaci non hanno perso il loro valore al momento, ma non tutti hanno un effetto positivo. Quindi, i preparati di iodio, argento, piombo, che hanno un effetto benefico nelle fasi iniziali del trattamento, con un uso prolungato, aggravano il processo atrofico nella mucosa nasale. I preparati a base di erbe contenenti molte vitamine e sostanze biologicamente attive (olio di olivello spinoso, olio di rosa canina, carotolina, olio di thuja, eucalipto, ecc.) Sono più efficaci, che non hanno un effetto inibitorio sulla mucosa nasale con un uso prolungato. Promettente per il trattamento della rinite atrofica, in particolare in presenza di ulcerazioni trofiche nel setto nasale, pomate e forme in gel del preparato solcoseryl, contenente un estratto deproteinizzato standard dal sangue dei vitelli con un'alta attività del sistema retuloendoteliale. Solcoseryl contiene fattori che aiutano a migliorare il metabolismo nei tessuti e ad accelerare i processi di rigenerazione (gel di solcoseryl, unguento di solcoseryl).

Numerosi autori raccomandano l'uso di unguenti a base di polimeri, ad esempio sale di sodio di CMC, per il trattamento della rinite atrofica cronica. Quindi, S.Z. Piskunov e T.A.Pankrusheva offrono unguenti per il naso della seguente composizione:

  1. riboflavina 0,1 g, glucosio 0,3 g, sale sodico CMC 2,9 g, acqua distillata 94 ml;
  2. Soluzione all'1% di sodio adenosina trifosfato 50 ml, sale di sodio CMC 3 g, acqua distillata 47 ml;
  3. 1% di soluzione di humisol 97 ml, sale sodico CMC 3 g.

Il trattamento complesso con queste forme composite, secondo questi autori, porta a un miglioramento dello stato della mucosa, alla rigenerazione del suo epitelio, alla rivitalizzazione della funzione secretoria delle mucose..

Prima di usare farmaci attivi, è necessario pulire la cavità nasale da croste secche e muco viscoso. Per questo, soluzioni e unguenti di enzimi proteolitici vengono utilizzati per risciacquare la cavità nasale e applicare l'applicazione.

Trattamento chirurgico della rinite atrofica cronica

Il trattamento chirurgico per la rinite atrofica cronica semplice viene raramente utilizzato (restringimento dei passaggi nasali comuni, difetto di plastica del setto nasale, ecc.).

Rinite atrofica: cause, segni, come trattare

L'infiammazione cronica della mucosa nasale porta infine alla comparsa di alterazioni degenerative-distrofiche locali: focolai di compattazione e atrofia. I pazienti sviluppano rinite atrofica, che si manifesta con la sconfitta di quasi tutte le strutture del naso: terminazioni nervose, vasi sanguigni, tessuto osseo. I segni patologici della malattia sono secchezza nel naso, comparsa di una secrezione purulenta e spessa, formazione di croste ruvide. Nel tempo, il setto nasale dei pazienti diventa più sottile e deformato, l'olfatto è compromesso ed è possibile un sanguinamento a breve termine.

La rinite atrofica, in base al grado e all'estensione delle lesioni della mucosa, è divisa in limitata e diffusa. Una pericolosa malattia infettiva, ozena, che occupa un posto speciale nella patologia ORL, si distingue in un gruppo separato. L'agente causale della malattia è Klebsiella ozenae. Il microrganismo si moltiplica sulla mucosa nasale ed emana un odore sgradevole che non disturba affatto i malati. Ciò è dovuto all'atrofia dei centri nervosi responsabili del senso dell'olfatto..

Le donne soffrono di questa patologia molto più spesso degli uomini. La malattia si osserva principalmente negli adulti di età superiore ai 30 anni. Le persone in età puberale della razza caucasica o mongoloide sono inclini allo sviluppo della rinite atrofica. Mulatti, arabi e negri non hanno mai avuto casi.

Eziologia

Per origine, la rinite atrofica è divisa in 2 forme: primaria e secondaria. Le cause della rinite atrofica primaria non sono state identificate. La rinite secondaria si sviluppa sotto l'influenza di fattori ambientali negativi e varie disfunzioni nel corpo.

Lo sviluppo della rinite atrofica infettiva è causato dalla moltiplicazione nel corpo umano di alcuni batteri: Klebsiella, Pseudomonas aeruginosa, Bordetella, Mycoplasma.

Fattori che contribuiscono all'insorgenza della malattia:

  • Eredità,
  • Distrofia costituzionale,
  • Elevato contenuto di polvere e gas nell'aria,
  • Carenza di ferro nel corpo,
  • ipovitaminosi,
  • Dieta squilibrata,
  • Cattive abitudini,
  • Cattivo clima,
  • Irradiazione,
  • Rischi industriali,
  • Abuso di gocce di vasocostrittore,
  • Condizione dopo un intervento chirurgico al naso,
  • Stress psicogeno, specialmente negli adolescenti.

Malattie che portano allo sviluppo di rinite atrofica:

  1. Gastrite, colelitiasi, discinesia biliare,
  2. Interruzione ormonale nel corpo,
  3. Lesione traumatica al naso e alle ossa dello scheletro facciale,
  4. Immunodeficienza,
  5. Disturbi metabolici,
  6. rinoscleroma,
  7. Infezione sifilitica o tubercolare specifica,
  8. Lupus eritematoso sistemico, vasculite,
  9. Catarro cronico del tratto respiratorio superiore.

Ozena è un processo atrofico estremo. I fattori eziologici e i collegamenti patogenetici dell'Ozena non sono stati stabiliti con precisione. Esistono diverse teorie sulla sua origine: endocrina, ereditaria, trofica, metabolica, funzionale, psico-neurogena, microbica, alterativa. Secondo la teoria anatomica, ozena si sviluppa in soggetti con caratteristiche congenite: ampi passaggi nasali e cavità nasale. La teoria patofisiologica afferma che ozena è una conseguenza dell'infiammazione cronica nel naso, che procede in forma grave. La teoria batterica è confermata dalla presenza di materiale clinico di Klebsiella ozena nella coltura batterica. Teoria neurogena: Ozena è causata da disfunzione del sistema nervoso autonomo. Teoria endocrina: ozena si sviluppa nelle donne durante le mestruazioni, la gravidanza e la menopausa.

Ozena è caratterizzata da assottigliamento della mucosa, una diminuzione delle dimensioni e del numero di cellule, danni alle fibre nervose e alle strutture ghiandolari. L'epitelio ciliato viene trasformato in un epitelio piatto, i vasi sanguigni diventano più sottili e infiammati e il tessuto osseo viene sostituito da tessuto fibroso. Il naso è deformato: diventa a forma di sella o a forma di anatra. L'organo respiratorio cessa di funzionare normalmente ed è un affidabile protettore dell'intero organismo dai microbi patogeni che penetrano dall'esterno.

Sintomi

La clinica della rinite atrofica si sviluppa gradualmente. In primo luogo, i pazienti sviluppano una rinite batterica frequentemente esacerbata. L'infiammazione è catarrale. A poco a poco, lo scarico delle mucose viene sostituito da un'infiammazione purulenta e infettiva della mucosa nasale, che è accompagnata da un ispessimento della secrezione e dalla formazione di croste. L'afflusso di sangue e la nutrizione della mucosa nasale sono interrotti, la distrofia progredisce.

  • La rinite atrofica semplice si manifesta con secchezza della mucosa, tendenza a formare croste, mancanza di appetito, insonnia, comparsa di respiro in bocca e suoni sibilanti per inalazione e alterazione dell'olfatto. Lo scarico dal naso diventa scarso, viscoso, a volte si verificano sangue dal naso. I pazienti hanno la sensazione che ci sia un corpo estraneo nel naso.
  • La rinite subatrofica è un tipo speciale di malattia in cui viene disturbata la nutrizione della mucosa nasale, inizia a seccarsi e incrostarsi. I segni morfologici e clinici della patologia non sono espressi in modo significativo. Alcuni esperti considerano questa forma una malattia indipendente, mentre altri la considerano una delle fasi della rinite atrofica..
  • I sintomi della rinite atrofica infettiva sono fenomeni catarrali: starnuti, naso che cola, congiuntivite, temperatura corporea bassa o alta. I pazienti diventano irrequieti, nervosi, dormono male di notte e mangiano poco. Nel tempo, l'asimmetria si verifica su entrambi i lati della mascella, il setto nasale si ammorbidisce e si piega. Il viso diventa gonfio, il gonfiore appare sotto gli occhi.
  • Nei pazienti che soffrono di ozena, la cavità nasale viene ingrandita, la mucosa è assottigliata, pallida e secca. Al naso viene prodotto muco con un odore sgradevole pungente che si asciuga rapidamente. Lo scarico purulento che riempie i passaggi nasali forma croste grossolane giallastre-verdastre. Il processo atrofico dalla mucosa nasale spesso scende nella faringe, nella laringe e nella trachea, che si manifesta con raucedine e tosse dolorosa. Un odore fetido emana dal paziente. Come risultato del danno ai recettori dell'analizzatore olfattivo, si sviluppa l'anosmia. A causa dell'atrofia dei nervi nel naso, la sensibilità della mucosa è disturbata e i pazienti non sentono il flusso d'aria inalata. Sembra che il naso sia chiuso, sebbene la cavità nasale sia vuota. I pazienti non avvertono il cattivo odore che proviene da loro. La reazione speciale degli altri porta i bambini a uno stato depresso e porta gli adulti alla depressione.
  1. anosmia,
  2. Diminuzione dell'immunità locale,
  3. Infiammazione della trachea, della laringe e della faringe,
  4. Deformità del naso,
  5. Infiammazione dei seni paranasali,
  6. Infiammazione del bulbo oculare,
  7. Otite,
  8. Nevralgia del trigemino,
  9. Polmonite,
  10. Meningite,
  11. Patologia gastrointestinale: dispepsia, gastrite,
  12. Depressione, apatia, nevrastenia.

Diagnostica

La diagnosi della malattia inizia con l'ascolto dei reclami del paziente e un esame generale. La presenza di croste fetide e anosmia consente allo specialista di sospettare questo disturbo..

Quindi viene esaminata la cavità nasale: viene eseguita una rinoscopia, durante la quale viene rilevata una mucosa rosa pallida, secca e opaca. Vasi sanguigni facilmente vulnerabili sono visibili attraverso di esso. Ci sono croste giallo-verdi nella cavità nasale. I passaggi nasali sono dilatati e le conchas sono ridotte. La parete posteriore del rinofaringe è facilmente visibile durante la rinoscopia.

Lo scarico della mucosa del naso e della gola viene inviato per esame batteriologico a un laboratorio microbiologico. Nel processo di studio della microflora della cavità nasale, i batteriologi di solito trovano una monocoltura - Klebsiella per via endovenosa o un'associazione di microrganismi.

Per confermare la presunta diagnosi ed escludere la sinusite concomitante, i pazienti vengono sottoposti a esame tomografico o radiografico dei seni paranasali.

Trattamento

  • Pulizia del naso La cavità nasale viene irrigata con soluzione salina o droghe "Aquamaris", "Aqualor" "Dolphin". Ciò è necessario per idratare la mucosa e rimuovere le croste. Se le secrezioni spesse non si staccano bene durante la rimozione, vengono rimosse con un aspiratore nasale. Se c'è del contenuto purulento nel naso, dovrebbe essere lavato con una soluzione disinfettante o antisettica - "Furacilin", "Dioxidin", "Miramistin". Qualsiasi olio vegetale - olivello spinoso, eucalipto, oliva, pesca - aiuterà a liberare il naso dalle croste. I tamponi di cotone vengono inumiditi con olio e inseriti nel naso.
  • Trattamento etiotropico. La rinite atrofica infettiva è di natura batterica. Per sbarazzarsi della patologia, viene eseguito un ciclo di trattamento antibiotico. Il farmaco viene scelto in base alla sensibilità del microbo isolato. Di solito per la somministrazione orale scelgono antibiotici ad ampio spettro - "Amikacin", "Rifampicin", "Ciprofloxacin". Quando ozena, vengono utilizzati preparati contenenti iodio per ridurre l'odore e vengono utilizzati antibiotici sotto forma di unguenti, inalazioni e compresse per eliminare la causa della malattia.
  • Terapia sintomatica. Le soluzioni alcaline vengono utilizzate per liquefare il muco. Sono sepolti nel naso o iniettati per inalazione. Inoltre, i mucolitici sono prescritti sotto forma di aerosol nasale o per somministrazione orale. Unguenti emollienti e gocce d'olio aiutano a ridurre l'atrofia nasale. Ai pazienti vengono prescritti pomate "Semi di lino", "Canfora", "Vaselina". Per migliorare la microcircolazione e il trofismo, vengono utilizzati "pentossifillina", "Trental", "Curantil". Il gel o unguento solcoseryl aiuta ad accelerare i processi di rigenerazione e migliorare il metabolismo nei tessuti..
  • Agli individui con carenza di ferro nell'organismo vengono prescritti "Ferrum Lek", "Ferritin", "Ferrocal", "Hemofer".
  • Terapia generale di rafforzamento e stimolazione: l'uso di stimolanti biogenici, vitamine A, B, oligoelementi. I pazienti sottoposti a autoemotrasfusione, terapia proteica, terapia vaccinale. Il trattamento generale include il clima e la balneoterapia, le passeggiate nella foresta di conifere.
  • Procedure di fisioterapia - laser elio-neon, aeroionoterapia, elettroforesi, irradiazione ultravioletta.

La terapia conservativa correttamente selezionata consente di migliorare le condizioni della mucosa, accelerare i processi di rigenerazione e ripristinare la secrezione delle strutture ghiandolari.

Il trattamento chirurgico viene effettuato con significativa espansione dei turbinati e grave atrofia dello scheletro nasale. La chirurgia palliativa non ha lo scopo di curare il paziente, ma di semplificare la vita. Durante l'intervento chirurgico, i pazienti vengono impiantati con allo-, omo- e autotrapianti nella cavità nasale per ridurne le dimensioni o spostare medialmente la parete esterna del naso. I pazienti vengono aggiunti alla mucosa della ghiandola mediante trapianto dai seni paranasali.

La terapia conservativa per la rinite atrofica è integrata con la medicina tradizionale.

  • I pazienti inalano polvere di alghe secche tre volte al giorno per 2 settimane.
  • L'acqua di mare è il rimedio più efficace nella lotta contro qualsiasi tipo di rinite, inclusa la rinite atrofica. È fatto con sale marino e acqua calda bollita..
  • Instillare olio di rosa canina nel naso tre volte al giorno per prevenire la formazione di croste fetide.
  • Un decotto o un'infusione di calendula e camomilla viene utilizzato per sciacquare la cavità nasale.
  • Per il trattamento della rinite infettiva, un rimedio a base di due spicchi d'aglio schiacciati e un cucchiaio di olio vegetale riscaldato viene instillato nel naso.
  • Il succo di aloe stimola la rigenerazione cellulare. Si lavano il naso una volta al giorno.
  • La tintura di echinacea, citronella, eleuterococco, ortica viene presa per stimolare l'immunità.

Prevenzione

Misure preventive per evitare lo sviluppo della patologia:

  1. Mantenere una buona igiene nasale,
  2. Uso di articoli per l'igiene personale,
  3. Uso regolare di gocce nasali di olio,
  4. Rimozione quotidiana delle croste dal naso,
  5. Prevenzione dell'ipovitaminosi,
  6. Prevenzione dello stress,
  7. Trattamento tempestivo delle infezioni concomitanti e patologia ORL,
  8. Esecuzione di procedure di indurimento e ginnastica generale di rafforzamento,
  9. Alimento fortificato completo,
  10. Mantenimento di un clima interno ottimale.