Azitromicina: istruzioni per l'uso

ISTRUZIONI
sull'uso medico del farmaco

Numero di registrazione:

Nome commerciale: AZITROMICINA

Nome internazionale non proprietario:

Forma di dosaggio:

Composizione
C 1 compressa rivestita con film contiene
Ingrediente attivo: azitromicina diidrato (equivalente all'azitromicina anidra) - 524 mg (500 mg)
Eccipienti: amido pregelatinizzato, iprolosio, copovidone, crospovidone, calcio idrogeno fosfato anidro, talco, sodio lauril solfato, magnesio stearato, ipromellosa, macrogol 6000, titanio diossido, dimeticone.

Descrizione: compresse ovali biconvesse rivestite con film, bianche, con una tacca trasversale su un lato, dividendo la compressa in due metà uguali. La sezione trasversale del tablet mostra un nucleo bianco e un sottile rivestimento di pellicola bianca.

Gruppo farmacoterapeutico:

Codice ATX: J01FA10

effetto farmacologico

farmacodinamica
L'azitromicina è un antibiotico batteriostatico ad ampio spettro del gruppo dei macrolidi-azalidi. Possiede un ampio spettro di azione antimicrobica. Il meccanismo d'azione dell'azitromicina è associato alla soppressione della sintesi proteica della cellula microbica. Legandosi alla subunità 508 dei ribosomi, inibisce la traslocazione del peptide in fase di traduzione e inibisce la sintesi proteica, rallentando la crescita e la riproduzione dei batteri. Ha un effetto battericida in alte concentrazioni.
Ha attività contro un numero di microrganismi gram-positivi, gram-negativi, anaerobi, intracellulari e altri.
I microrganismi possono inizialmente essere resistenti all'azione antibiotica o possono acquisire resistenza ad esso.
Nella maggior parte dei casi, microrganismi sensibili

  1. Aerobi Gram-positivi
    Staphylococcus aureus - sensibile alla meticillina, Streptococcus pneumoniae - sensibile alla penicillina, Streptococcus pyogenes
  2. Aerobi Gram-negativi
    Haemophilus influenzae, Haemophilus parainfluenzae, Legionella pneumophila, Moraxella catarrhalis, Pasteurella multocida, Neisseria gonorrhoeae
  3. anaerobi
    Clostridium perfringens, Fusobacterium spp., Prevotella spp., Porphyriomonas spp.
  4. Altri microrganismi
    Chlamydia trachomatis, Chlamydia phneumoniae, Chlamydia psittaci, Mycoplasma pneumoniae, Mycoplasma hominis, Borrelia burgdorferi
Microrganismi in grado di sviluppare resistenza all'azitromicina
Aerobi Gram-positivi
Streptococcus pneumoniae resistente alla penicillina
Microrganismi inizialmente resistenti Aerobi Gram-positivi
Enterococcus faecalis, stafilococchi (gli stafilococchi resistenti alla meticillina mostrano un altissimo grado di resistenza ai macrolidi).
Batteri Gram-positivi resistenti all'eritromicina.
anaerobi
Bacteroides fragilis

farmacocinetica
Dopo la somministrazione orale, l'azitromicina è ben assorbita e rapidamente distribuita nel corpo. Dopo una singola dose di 500 mg, la biodisponibilità è del 37% (effetto "primo passaggio"), la concentrazione massima (0,4 mg / ml) nel sangue viene creata dopo 2-3 ore, il volume apparente di distribuzione è 31,1 l / kg, il legame con le proteine ​​viene invertito proporzionale alla concentrazione nel sangue ed è del 7-50%. Penetra attraverso le membrane cellulari (efficace per le infezioni causate da agenti patogeni intracellulari). Viene trasportato dai fagociti nel sito di infezione, dove viene rilasciato in presenza di batteri. Passa facilmente le barriere istoematogene ed entra nei tessuti. La concentrazione nei tessuti e nelle cellule è 10-50 volte superiore a quella nel plasma e nel fuoco dell'infezione - 24-34% in più rispetto ai tessuti sani.
L'azitromicina ha un'emivita molto lunga - 35-50 ore L'emivita dai tessuti è molto più lunga. La concentrazione terapeutica dell'azitromicina dura fino a 5-7 giorni dopo l'ultima dose. L'azitromicina viene escreta principalmente invariata - 50% dall'intestino, 6% - dai reni. Demetilato nel fegato, perdendo attività.

Indicazioni per l'uso
Malattie infettive e infiammatorie causate da microrganismi sensibili al farmaco:

  • infezioni del tratto respiratorio superiore e degli organi ENT (sinusite, tonsillite, faringite, otite media);
  • infezioni del tratto respiratorio inferiore: bronchite acuta, esacerbazione della bronchite cronica, polmonite, comprese quelle causate da agenti patogeni atipici;
  • infezioni della pelle e dei tessuti molli (erisipela, impetigine, dermatosi secondariamente infette, acne comune di moderata gravità);
  • lo stadio iniziale della malattia di Lyme (borreliosi) - eritema migrante (eritema migrante);
  • infezioni del tratto urinario causate da Chlamidia trachomatis (uretrite, cervicite).

Controindicazioni
Ipersensibilità agli antibiotici del gruppo macrolidico, grave insufficienza epatica e / o renale, bambini di età inferiore ai 12 anni (di peso inferiore a 45 kg), allattamento al seno, uso concomitante di ergotamina e diidroergotamina.

Accuratamente
Moderata compromissione della funzionalità epatica e renale, con aritmie o predisposizione alle aritmie e prolungamento dell'intervallo QT, con la somministrazione combinata di terfenadina, warfarin, digossina.

Applicazione durante la gravidanza e l'allattamento
Durante la gravidanza, il farmaco viene prescritto solo se il beneficio atteso per la madre supera il potenziale rischio per il feto.
Se è necessario utilizzare il farmaco durante l'allattamento, il problema di interrompere l'allattamento durante l'uso del farmaco deve essere risolto.

Metodo di somministrazione e dosaggio
Dentro, 1 volta al giorno, almeno 1 ora o 2 ore dopo i pasti. Adulti (compresi gli anziani) e bambini di età superiore ai 12 anni di peso superiore a 45 kg.
Per infezioni del tratto respiratorio superiore e inferiore, organi ENT, pelle e tessuti molli - 0,5 g / giorno per 1 dose per 3 giorni (dose di corso - 1,5 g).
Con eritema migrante (malattia di Lyme) per il trattamento dello stadio I - 1 volta al giorno per 5 giorni: 1 ° giorno - 1,0 g, quindi dal 2 ° al 5 ° giorno - 0,5 g al giorno (corso dose - 3 g).
Acne comune - dose di 6 g di corso, 0,5 g / die per 1 dose per 3 giorni, quindi 0,5 g / die 1 volta a settimana per 9 settimane. La prima compressa settimanale deve essere assunta 7 giorni dopo l'assunzione della prima compressa giornaliera (8 giorni dall'inizio del trattamento), le successive 8 compresse settimanali devono essere assunte ad intervalli di 7 giorni.
Per le infezioni del tratto urinario causate da Chlamidia trachomatis (uretrite o cervicite non complicata) - 1 g una volta.
Prescrizione per pazienti con compromissione della funzionalità renale: per pazienti con compromissione moderata della funzionalità renale (clearance della creatinina> 40 ml / min) non è necessario un aggiustamento della dose.

Effetti collaterali
Dai sistemi circolatorio e linfatico: trombocitopenia, neutropenia.
Dal lato del sistema nervoso centrale: vertigini / vertigini, mal di testa, convulsioni, sonnolenza, parestesia, astenia, insonnia, iperattività, aggressività, ansia, nervosismo.
Dai sensi: acufene, compromissione dell'udito reversibile fino alla sordità (quando si assumono dosi elevate per lungo tempo), percezione alterata del gusto e dell'olfatto.
Dal sistema cardiovascolare: palpitazioni, aritmia, tachicardia ventricolare, aumento dell'intervallo QT, tachicardia ventricolare bidirezionale.
Dal tratto gastrointestinale: nausea, vomito, diarrea, dolore / crampi addominali, flatulenza, indigestione, anoressia, costipazione, scolorimento della lingua, colite pseudomembranosa, ittero colestatico, epatite, alterazioni dei parametri di laboratorio della funzionalità epatica, insufficienza epatica, necrosi epatica (possibilmente fatale).
Reazioni allergiche: prurito, eruzioni cutanee, angioedema, orticaria, fotosensibilità, reazione anafilattica, incluso edema (in rari casi fatali), eritema multiforme, sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica. Dal sistema muscoloscheletrico: artralgia.
Dal sistema genito-urinario: nefrite, insufficienza renale acuta.
Altri: vaginite, candidosi.

Overdose
Sintomi: nausea, perdita temporanea dell'udito, vomito, diarrea.
Trattamento: assunzione di carbone attivo, lavanda gastrica, terapia sintomatica.

Interazione con altri medicinali
Gli antiacidi non influenzano la biodisponibilità dell'azitromicina, ma riducono la concentrazione massima di azitromicina nel plasma sanguigno del 30%, quindi il farmaco deve essere assunto almeno un'ora prima o due ore dopo l'assunzione di questi farmaci e cibo.
L'azitromicina non influenza la concentrazione di carbamazepina, didanosina, rifabutina e metilprednisolone nel sangue se usati insieme.
Con la somministrazione parenterale, l'azitromicina non influisce sulla concentrazione di cimetidina, efavirenz, fluconazolo, indinavir, midazolam, triazolam, trimetoprim / sulfametossazolo nel sangue se usati insieme, tuttavia, la possibilità di tali interazioni non deve essere esclusa quando si prescrive l'azitromicina per via orale.
L'azitromicina non influisce sulla farmacocinetica della teofillina, tuttavia, se assunta insieme ad altri macrolidi, la concentrazione di teofillina nel plasma sanguigno può aumentare.
Se è necessario usarlo insieme alla ciclosporina, si raccomanda di controllare il contenuto di ciclosporina nel sangue. Nonostante non vi siano dati sull'effetto dell'azitromicina sui cambiamenti nella concentrazione di ciclosporina nel sangue, altri rappresentanti della classe dei macrolidi sono in grado di modificare il suo livello nel plasma sanguigno. Quando si assumono digossina e azitromicina insieme, è necessario controllare il livello di digossina nel sangue, poiché molti macrolidi aumentano l'assorbimento della digossina nell'intestino, aumentando così la sua concentrazione nel plasma sanguigno. Se è necessario prenderlo insieme al warfarin, si raccomanda di monitorare attentamente il tempo di protrombina.
È stato scoperto che la somministrazione simultanea di terfenadina e antibiotici della classe macrolidica provoca aritmia e prolungamento dell'intervallo QT. Sulla base di questo, le complicazioni di cui sopra non possono essere escluse durante l'assunzione di terfenadina e azitromicina insieme..
Poiché esiste una possibilità di inibizione dell'isoenzima CYP3A4 da parte dell'azitromicina in forma parenterale quando somministrato insieme a ciclosporina, terfenadina, alcaloidi ergot, cisapride, pimozide, chinidina, astemizolo e altri farmaci, il cui metabolismo si verifica con la partecipazione di questo enzima quando ne dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di prendere in considerazione la possibilità di prendere in considerazione il potenziale azot dentro.
Quando l'azitromicina e la zidovudina vengono assunte insieme, l'azitromicina non influenza i parametri farmacocinetici della zidovudina nel plasma sanguigno né la sua escrezione da parte dei reni e il suo metabolita glucuronide. Tuttavia, la concentrazione del metabolita attivo, la zidovudina fosforilata, aumenta nelle cellule multinucleate dei vasi periferici. Il significato clinico di questo fatto non è chiaro..
Con la somministrazione simultanea di macrolidi con ergotamina e diidroergotamina, è possibile il loro effetto tossico (vasospasmo, disestesia)..

istruzioni speciali
In caso di mancanza di una dose del farmaco, la dose dimenticata deve essere assunta il prima possibile e le successive - con un intervallo di 24 ore.
Come con qualsiasi terapia antibiotica, durante il trattamento con azitromicina, è possibile aggiungere superinfezione (compresi i funghi).
L'azitromicina deve essere assunta almeno un'ora prima o due ore dopo l'assunzione di antiacidi.
Influenza sulla capacità di guidare veicoli e meccanismi. Durante il periodo di trattamento, è necessario astenersi dal guidare veicoli e impegnarsi in attività potenzialmente pericolose che richiedono una maggiore concentrazione di attenzione e velocità delle reazioni psicomotorie.

Modulo per il rilascio
Compresse rivestite con film, 500 mg
3 compresse ciascuno in un blister in film di PVC / PVDC e foglio di alluminio laccato, un blister viene posto in una scatola di cartone insieme alle istruzioni per l'uso.

Data di scadenza
2 anni.
Non utilizzare dopo la data di scadenza.

Condizioni di archiviazione
Elenco B.
In un luogo secco e buio a una temperatura non superiore a 25 ° С.
Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Condizioni di dispensazione della farmacia:

Produttore e imballatore
RelekFarm AO, Repubblica di Macedonia, 1000 Skopje, st. Capra 188

imballatore

  1. RelekFarm AO, Repubblica di Macedonia, 1000 Skopje, st. Capra 188
  2. CJSC "Impianto farmaceutico di Berezovsky", Russia 623704, regione di Sverdlovsk., Berezovsky, st. Anello, 13a.

Reclami e dati sugli effetti collaterali devono essere inviati a:

  1. Nel caso di confezionamento del farmaco presso JSC "Replekpharm": Ufficio di rappresentanza di JSC "Replekpharm" nella Federazione Russa: 119049 Mosca, st. Koroviy Val, 7, bldg.1, ufficio 29.
  2. Nel caso di confezionamento del farmaco presso il CJSC "Impianto farmaceutico di Berezovsky": CJSC "Impianto farmaceutico di Berezovsky", Russia 623704, regione di Sverdlovsk., Berezovsky, st. Anello, 13a.

azitromicina

Composizione

La composizione di 1 compressa contiene: azitromicina diidrato (a una concentrazione pari a 250 o 500 mg di azitromicina), lattosio anidro, croscarmellosa sodica, biossido di silicio colloidale anidro, magnesio stearato, amido di mais, polacrilina di potassio, ipromellosa, additivi E171 ed E172 4000.

Composizione della capsula: 250 o 500 mg di principio attivo, lattosio sotto forma di monoidrato, sodio laurilsolfato, magnesio stearato.

1 grammo di polvere contiene 15, 30 o 75 mg di azitromicina diidrato. Componenti ausiliari: gomma di xantano, stearato di calcio, biossido di silicio, benzoato di sodio, carbonato di sodio anidro, tartrazina, aspartame, ponceau, vanillina e aroma di albicocca, zucchero raffinato.

Modulo per il rilascio

  • Compresse in p / o e capsule da 250 mg o 500 mg. Le compresse sono confezionate in confezioni da 3 o 6 pezzi, capsule - 6 pezzi ciascuna.
  • Polvere per preparazione di sospensione orale (100 mg / 20 ml, 200 mg / 20 ml o 500 mg / 20 ml; 20 g ciascuno in flaconcini di plastica con un misurino).

effetto farmacologico

Un farmaco antibatterico ad ampio spettro.

Farmacodinamica e farmacocinetica

L'azitromicina antibiotica semisintetica è un derivato sintetico dell'eritromicina, che appartiene al gruppo di antibiotici "Macrolidi e azalidi" (è il primo rappresentante degli azalidi).

Legandosi alla subunità ribosomiale 50S, inibisce la biosintesi delle proteine ​​e inibisce la crescita dei microbi e sopprime la loro attività vitale. Mostra azione battericida in alte concentrazioni.

L'attività del farmaco si estende a:

  • Grammo (+) microrganismi (eccezione - microflora resistente all'eritromicina) - St. aureo ed epidermide; Str. agalactiae, pneumoniae e piogeni; streptococchi di gruppo C, F e G;
  • Gram (-) microrganismi - pertosse bacillo e parapertussis bacillo, diplococchi del genere Neisseria, bacillo emofilo, campilobattero, batteri del genere Legionella, batteri del genere monotipico Gardnerella e M. catarrhalis;
  • microflora anaerobica (Peptostreptococcus spp., B. bivius, C. perfringens, Peptococcus);
  • clamidia (Chl. trachomatis e pneumoniae);
  • micoparassiti del genere Mycobacterium;
  • micoplasmi (Myc. pneumoniae);
  • ureaplasma (Ur. urealyticum);
  • spirochete (agenti causali della malattia di Lyme e spirochete pallidum).

Lipofilen, mostra stabilità in un ambiente acido. Dopo aver assunto una compressa / capsula o una sospensione, viene rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale.

La biodisponibilità dopo l'assunzione di 0,5 g del farmaco è del 37%, TCmax - 2-3 ore, il tasso di legame alle proteine ​​plasmatiche è inversamente proporzionale alla concentrazione della sostanza nel sangue e varia dal 7 al 50%. T1 / 2 - 68 ore.

Il livello di azitromicina nel plasma si stabilizza dopo 5-7 giorni di trattamento farmacologico.

Passando facilmente le barriere ematoparenchimali, la sostanza entra nei tessuti, dove viene trasportata al centro dell'infezione da leucociti polimorfonucleati, fagociti e macrofagi e, in presenza di batteri, viene rilasciata nel fuoco della malattia.

Penetra attraverso le membrane plasmatiche, il che rende il farmaco efficace per le infezioni causate da agenti patogeni intracellulari.

La quantità di sostanza nei tessuti e nelle cellule è 10-15 volte superiore alla concentrazione plasmatica, la concentrazione nel focus patologico è del 24-34% superiore alla concentrazione nei tessuti sani.

Dopo l'ultima iniezione del farmaco, il livello necessario per mantenere l'effetto antibatterico rimane per 5-7 giorni.

Nel fegato, l'azitromicina viene demetilata e perde attività. La metà della dose assunta viene escreta nella bile (in forma pura), circa il 6% della sostanza - dai reni.

Cosa tratta il farmaco? Indicazioni per l'uso dell'azitromicina

Indicazioni per l'uso dell'azitromicina:

  • malattie infettive del sistema respiratorio e degli organi ENT (tonsillite, faringite, sinusite, laringite; bronchite cronica esacerbata, polmonite, otite media);
  • infezioni batteriche senza complicazioni del tratto urogenitale (causate da Chlamydia trachomatis, cenrvicite o uretrite);
  • infezioni dei tessuti molli e infezioni della pelle (dermatite infettiva, impetigine, rabbia);
  • scarlattina;
  • borreliosi nella fase iniziale;
  • malattie dello stomaco / duodeno associate a Helicobacter pylori.

Controindicazioni

Controindicazioni: intolleranza agli antibiotici macrolidi, gravi patologie renali e / o epatiche.

In pediatria, la sospensione non viene utilizzata per il trattamento di bambini di peso fino a 5 kg, capsule e compresse di azitromicina - per bambini di peso fino a 45 kg.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali più comuni dell'azitromicina: disturbi visivi, nausea, vomito, fastidio addominale, diarrea, riduzione della concentrazione ematica di bicarbonato, linfocitopenia.

Meno dell'1% dei pazienti ha riportato: infezioni vaginali, candidosi orale, leucopenia, efosinofilia, vertigini / vertigini, ipestesia, sincope, sonnolenza, convulsioni (è stato riscontrato che altri macrolidi provocano convulsioni), mal di testa, distorsione / perdita del gusto e sensazioni di odori, violazione della regolarità dei movimenti intestinali (svuotamento raro), disturbi digestivi, anoressia, flatulenza, gastrite, aumento della fatica; un aumento di AsAt e AlAt, creatinina e bilirubina nel sangue, urea, concentrazione di K nel sangue; vaginite, artralgia, eruzioni cutanee e prurito.

Meno dello 0,1% dei pazienti ha manifestato: neutrofilia, trombocitopenia, anemia emolitica, iperattività mentale e motoria, nervosismo, ansia, aggressività, astenia, parestesia, letargia, nevrosi, disturbi del sonno, insonnia, scolorimento della lingua, costipazione, ittero colestatico e epatite (inclusi indici FPP alterati), angioedema, nefrite interstiziale, insufficienza renale acuta, esantema, orticaria, fotosensibilità, sindrome di Lyell, eritema essudativo polimorfo e maligno, anafilassi, angioedema, candidosi.

In rari casi sono anche possibili palpitazioni, aritmia ventricolare o tachicardia parossistica di tipo "pirouette", dolore toracico. È stato scoperto che altri antibiotici macrolidi possono causare sintomi simili. Sono stati segnalati anche casi di ipotensione arteriosa e prolungamento dell'intervallo QT..

Effetti collaterali che si verificano con una frequenza sconosciuta: miastenia grave, agitazione, epatite fulminante, insufficienza epatica, epatite necrotizzante.

In rari casi, i macrolidi provocano danni all'udito. Alcuni pazienti che assumono azitromicina hanno problemi di udito, ronzio nelle orecchie e sordità..

La maggior parte di questi casi è stata registrata durante gli studi, durante i quali il farmaco è stato usato per lungo tempo a dosi elevate. I rapporti indicano che i problemi descritti sono reversibili.

Istruzioni per l'uso dell'azitromicina

Capsule e compresse di azitromicina: istruzioni per l'uso

L'antibiotico viene assunto 1 r. / Giorno, un'ora prima dei pasti o 2 ore dopo i pasti. La dose dimenticata viene assunta il prima possibile, mentre la dose successiva del medicinale deve essere assunta dopo 24 ore.

Secondo le istruzioni per l'uso dell'azitromicina, per i bambini di peso superiore a 45 kg e per i pazienti adulti, il dosaggio ottimale per le malattie dei tessuti molli, delle malattie respiratorie e della pelle è di 500 mg 1 giorno / giorno. Il corso dura 3 giorni.

Con Lipschütz eritema migrante il primo giorno, assumere 2 compresse di azitromicina 500 mg, dal giorno 2 al giorno 5 incluso - 500 mg / giorno.

Per cervicite / uretrite non complicata, assumere 1 g di farmaco una volta.

Le capsule di azitromicina (Astrafarm, Zdorov'e, BHFZ e altri produttori) sono assunte secondo uno schema simile.

Istruzioni per Azithromycin Forte

Per le malattie dei tessuti molli, degli organi respiratori e della pelle, la dose raccomandata per ciclo è di 1,5 g (deve essere divisa in 3 dosi ad intervalli di 24 ore tra di loro).

Per il trattamento dell'acne comune, il farmaco viene assunto per 3 giorni a 0,5 g / giorno, nelle successive 9 settimane vengono assunti 0,5 g / settimana. (una volta). La quarta compressa deve essere assunta l'8 ° giorno di trattamento. Le dosi successive sono prese ad intervalli di 7 giorni..

Per cervicite / uretrite non complicata, assumere 1 g una volta.

Con la malattia di Lyme, al paziente vengono prescritti 1 g il primo giorno, da 2 a 5 giorni - 0,5 g. Per l'intero ciclo, il paziente assume un totale di 3 g di azitromicina.

Per i bambini, il farmaco viene dosato in base al peso. La dose standard è di 10 mg / kg / giorno. Il regime di trattamento può essere il seguente:

  • 3 dosi di 10 mg / kg ad intervalli di 24 ore;
  • 1 dose di 10 mg / kg e 4 dosi di 5-10 mg / kg.

Nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia di Lyme, la prima dose del farmaco per un bambino è di 20 mg / kg, nei successivi 4 giorni, l'azitromicina forte per bambini viene assunta a 10 mg / kg.

Nella polmonite, il trattamento inizia con la somministrazione endovenosa del farmaco (almeno 2 giorni, 0,5 g / giorno). Quindi passano a prendere le capsule. Il corso dura da 1 a 1,5 settimane. Dose terapeutica - 500 mg / giorno.

Per le malattie della piccola pelvi nella fase iniziale del trattamento, è indicata anche la terapia infusionale, quindi il paziente deve passare all'assunzione di capsule da 250 mg (2 al giorno per una settimana).

Il momento del passaggio a compresse / capsule è determinato in base alla dinamica dei parametri di laboratorio e clinici.

Per preparare una sospensione, la polvere (2 g) viene sciolta in 60 ml di acqua.

Per preparare una soluzione per iniezione, 0,5 g di polvere vengono diluiti in 4,8 ml di acqua d / e.

Se la terapia per infusione è indicata per il paziente, 0,5 g di polvere devono essere diluiti a una concentrazione di 1 o 2 mg / ml (rispettivamente fino a 500 o 250 ml) con la soluzione di Ringer, NaCl allo 0,9% o destrosio al 5%. Nel primo caso, la durata dell'infusione è di 3 ore, nella seconda - 1 ora.

Regime terapeutico per l'ureaplasma

Con l'ureaplasmosi, il trattamento deve essere effettuato secondo il principio di complessità.

Pochi giorni prima dell'inizio dell'assunzione di Azitromicina, al paziente vengono prescritti immunomodulatori. Il farmaco viene iniettato nel muscolo 1 giorno / giorno. con un intervallo di 1 giorno. Le iniezioni continuano per tutto il corso del trattamento.

Contemporaneamente alla 2a assunzione dell'immunomodulatore, viene avviato un antibiotico battericida. Al termine, passano all'azitromicina. Durante i primi 5 giorni, il farmaco viene assunto ogni giorno per 1,5 ore prima di colazione, 1 g ciascuno.

Trascorso questo tempo, viene mantenuta una pausa di 5 giorni e, ancora una volta, aderendo alle raccomandazioni nell'annotazione del farmaco, prende 1 g. Dopo altri 5 giorni, l'azitromicina viene presa per la terza, ultima volta. La dose è la stessa - 1 g.

Entro 15-16 giorni, mentre il trattamento con Azitromicina continua, il paziente segue anche 2-3 r / giorno. assumere stimolanti della sintesi dei propri interferoni, nonché antimicotici della serie poliene.

Dopo un ciclo di antibiotici, la terapia riabilitativa è indicata con l'uso di farmaci che normalizzano la funzione del tratto gastrointestinale e aiutano a ripristinare la sua microflora. Il trattamento di mantenimento è continuato per 2 settimane o più.

Regime terapeutico per la clamidia. Capsule e compresse - da ciò che sono efficaci per la clamidia?

L'azitromicina è il farmaco di scelta per la clamidia del sistema genito-urinario inferiore, poiché è ben tollerata dai pazienti e, inoltre, può essere utilizzata per il trattamento di adolescenti e durante la gravidanza.

Con questa forma di infezione, viene assunto 1 volta alla dose di 1 g.

Se le parti superiori del tratto urogenitale sono affette da infezione da clamidia, il trattamento viene eseguito in brevi corsi e vengono mantenuti lunghi intervalli tra i corsi.

Il corso del trattamento è progettato per 3 dosi. La dose per 1 dose è di 1 G. L'intervallo tra le dosi è di 7 giorni, cioè il farmaco viene assunto a 1, 7 e 14 giorni. Questo schema è stato approvato dal Ministero della Salute russo per il trattamento di forme persistenti / complicate di clamidia..

Come prendere l'azitromicina per l'angina?

Tutti gli antibiotici destinati al trattamento dell'angina sono presi in un corso di dieci giorni. L'azitromicina è un'eccezione a questa regola: è prescritta per 3-5 giorni.

Un altro vantaggio del farmaco è che è molto meglio tollerato dai pazienti rispetto ai farmaci con penicillina (i macrolidi sono considerati gli antibiotici meno tossici).

Gli adulti e i bambini di peso superiore a 45 kg devono assumere 500 mg / die. Se per qualche motivo l'appuntamento è stato mancato, la dose successiva viene assunta non appena viene rilevata questa circostanza e la dose successiva viene assunta a intervalli di 24 ore..

I bambini di età compresa tra sei mesi e 12 anni vengono mostrati in sospensione. L'antibiotico dovrebbe essere bevuto una volta al giorno. Il trattamento dura almeno 3 giorni, la dose viene selezionata individualmente.

Le recensioni sull'azitromicina per l'angina sono positive, poiché anche con l'angina purulenta, le condizioni del paziente migliorano significativamente entro 5-6 ore dall'assunzione della prima pillola.

Antibiotici per sinusite. Azitromicina: perché sono queste compresse per la sinusite?

L'azitromicina per la sinusite viene utilizzata secondo uno dei seguenti schemi:

  • dose di carico (500 mg) il primo giorno, quindi 3 giorni, 500 mg ciascuno;
  • dose di carico (500 mg) e altri 4 giorni a 250 mg.

Ai bambini di età inferiore ai 12 anni viene prescritta una sospensione. Il farmaco viene dosato al tasso di 10 mg per 1 kg di peso del bambino. Il medicinale viene somministrato al paziente 1 giorno / giorno. un corso di tre giorni. In alcuni casi, il primo giorno, si raccomanda al bambino di somministrare 10 mg / kg di azitromicina e, nei successivi 4 giorni, ridurre la dose a 5 mg / kg. La dose più alta per corso - 30 mg / kg.

L'azitromicina per la sinusite, che si accumula nel focus della malattia, sopprime i batteri Gram (+), che sono la principale causa del suo sviluppo e allevia efficacemente l'infiammazione dei seni.

Overdose

Il sovradosaggio è accompagnato da grave nausea, vomito, disturbo delle feci, perdita temporanea dell'udito.

Interazione

L'assorbimento del farmaco è ridotto in combinazione con antiacidi contenenti Al3 + e Mg2 +, cibo ed etanolo.

La combinazione "macrolidi + warfarin" può provocare un aumento dell'effetto anticoagulante, pertanto i pazienti che assumono azitromicina in associazione con warfarin - nonostante il fatto che gli studi non abbiano rivelato cambiamenti nel tempo di protrombina quando vengono assunti a dosi normali - questo indicatore deve essere attentamente monitorato.

A differenza di altri macrolidi, non interagisce con Terfenadina, Triazolam, Teofillina, Digossina, Carbamazepina.

L'uso simultaneo di Terfenadina con vari antibiotici provoca prolungamento dell'intervallo QT e aritmia. Sulla base di questo, l'azitromicina viene usata con cautela nei pazienti che assumono questo farmaco..

I macrolidi aumentano la concentrazione plasmatica e la tossicità e rallentano anche l'escrezione di metilprednisolone, cicloserina, felodipina, coagulanti indiretti e farmaci soggetti a ossidazione microsomiale, tuttavia, nel caso dell'uso di azitromicina (e altri azalidi), questo tipo di interazione non è stato registrato.

L'efficacia del farmaco aumenta in combinazione con cloramfenicolo e tetraciclina e diminuisce in combinazione con lincosamidi.

L'azitromicina è farmaceuticamente incompatibile con l'eparina.

Condizioni di vendita

Ricetta in latino (esempio):

Rp.: Tab. Azitromicini 0,5 N. 3
D.S. 1 giorno 3 giorni.

Condizioni di archiviazione

Il farmaco (in qualsiasi forma di dosaggio) deve essere conservato a una temperatura di 15-25˚С in un luogo protetto da umidità e luce. Temperatura di stoccaggio della sospensione finita - da 2 a 8˚С.

Data di scadenza

Per polvere e capsule - 2 anni. Per compresse - 3 anni. La sospensione è considerata adatta per l'uso entro 3 giorni..

istruzioni speciali

Il manuale di Vidal indica che poiché il metabolismo dell'azitromicina viene effettuato nel fegato e la sostanza viene escreta principalmente nella bile, il farmaco non deve essere usato per il trattamento di pazienti con gravi violazioni della funzionalità epatica.

I pazienti anziani non devono modificare la dose. Tuttavia, poiché la conduzione elettrica del cuore può essere compromessa negli anziani, la prescrizione del farmaco può aumentare il rischio di aritmie cardiache e lo sviluppo di tachicardia..

L'uso dell'azitromicina IV, secondo Wikipedia, è controindicato nei pazienti di età inferiore ai 16 anni.

Caratteristiche del profilo farmacocinetico del farmaco

I parametri farmacocinetici del farmaco sono ampiamente influenzati dall'assunzione di cibo e la misura in cui i cambiamenti sono espressi dipende anche dalla sua forma di dosaggio.

Quindi, l'assunzione di cibo aiuta a ridurre la Cmax dell'azitromicina sotto forma di capsule e aumenta questo indicatore per la forma della compressa. Nel primo caso, si verifica una diminuzione simultanea dell'AUC, nel secondo questo indicatore rimane invariato..

Nella vecchiaia, nelle donne, a differenza degli uomini della stessa fascia di età, i parametri della farmacocinetica cambiano, vale a dire che la Cmax aumenta.

Nei bambini da 12 mesi a 5 anni, c'è una diminuzione di AUC, Cmax, T1 / 2.

azitromicina

Descrizione

Informazione Generale

Nome commerciale: azitromicina

Nome internazionale non proprietario: Azithromycin / Azitromycin

Forma di dosaggio: compresse rivestite con film da 500 mg, blu, rotonde, con superficie biconvessa, segnate.

Composizione: ogni compressa contiene: principio attivo: azitromicina -500 mg; sostanze ausiliarie: calcio idrogeno fosfato diidrato, ipromellosa, amido di mais, amido 1500, amido di mais parzialmente pre-latinizzato, sodio laurilsolfato, magnesio stearato, cellulosa microcristallina, Opadray II (incluso alcool polivinilico, talco, macrogol ), biossido di titanio E 171, ossido di ferro giallo E 172, vernice di alluminio a base di indaco carminio E 132).

Gruppo farmacoterapeutico:
agenti antibatterici per uso sistemico. macrolidi.

Indicazioni per l'uso

Infezioni del tratto respiratorio superiore (tonsillofaringite acuta e cronica, sinusite acuta e cronica ricorrente, otite media acuta).
Infezioni del tratto respiratorio inferiore (bronchite batterica acuta, esacerbazione della bronchite cronica, polmonite batterica acquisita in comunità).
Infezioni della pelle e dei tessuti molli: forme non complicate di acne vulgaris, eritema migrante cronico (stadio iniziale della malattia di Lyme), erisipela, impetigine, piodermite.
Malattie a trasmissione sessuale (uretrite, cervicite).
Malattie dello stomaco e del duodeno associate a Helicobacter pylori.

Controindicazioni

Ipersensibilità agli antibiotici macrolidi.
A causa della possibilità teorica dell'ergotismo, l'azitromicina non deve essere utilizzata in concomitanza con derivati ​​dell'ergotamina.

Capsule Azithromycin 500 mg istruzioni per l'uso

Effetto collaterale

Dal tratto gastrointestinale: nausea, vomito, dolore addominale, diarrea, flatulenza, feci molli, disturbi digestivi, costipazione, anoressia, scolorimento della lingua, colite pseudomembranosa, ittero colestatico, epatite, alterazioni dei parametri di laboratorio della funzionalità epatica, insufficienza epatica, necrosi epatica (possibilmente fatale).

Reazioni allergiche: prurito, eruzioni cutanee, edema di Quincke, orticaria, fotosensibilità, shock anafilattico (raramente fatale), eritema multiforme, sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica.

Dai sistemi circolatorio e linfatico: trombocitopenia, neutropenia, eosinofilia.

Dai sensi: acufene, compromissione dell'udito reversibile fino alla sordità (quando si assumono alte dosi del farmaco per lungo tempo), percezione alterata del gusto e dell'olfatto.

Dal sistema muscoloscheletrico: artralgia.

Altri: vaginite, candidosi.

In alcuni pazienti, dopo la fine dell'assunzione di azitromicina, le reazioni di ipersensibilità possono persistere a lungo, e quindi possono richiedere un trattamento specifico sotto la supervisione di un medico.

Inoltre, data la probabilità di sviluppare effetti collaterali dal sistema nervoso centrale, è necessario prestare attenzione durante la guida e l'uso di macchinari.

Interazione con altri farmaci

I farmaci per ridurre l'acidità del contenuto dello stomaco (antiacidi) non influiscono sulla biodisponibilità dell'azitromicina, ma riducono la sua concentrazione massima del 30%, quindi l'antibiotico deve essere assunto almeno un'ora prima di assumere antiacidi o due ore dopo averli assunti e mangiati.
La somministrazione parenterale di azitromicina non influenza la concentrazione plasmatica di cimetidina, efavirenz, fluconazolo, indinavir, midazolam, triazolam, cotrimoxazolo quando usati insieme, ma si deve tenere presente che la probabilità di tali interazioni è elevata quando l'azitromicina è somministrata per via orale.
Se è necessario utilizzare contemporaneamente azitromicina e ciclosporina, si raccomanda di effettuare il contenuto di ciclosporina nel sangue.
Con la somministrazione simultanea di azitromicina con digossina, la concentrazione nel sangue di digossina deve essere monitorata, poiché alcuni macrolidi aumentano l'efficienza dell'assorbimento della digossina nell'intestino, aumentando così la sua concentrazione nel plasma.
La somministrazione congiunta di azitromicina e warfarin deve essere accompagnata dal controllo del tempo di protrombina.
Quando la terfenadina e i macrolidi vengono usati insieme, spesso porta ad aritmie e al prolungamento dell'intervallo QT, quindi, tali complicazioni dovrebbero essere previste con la somministrazione simultanea di azitromicina e terfenadina.
Poiché non v'è una possibilità di inibizione di CYP3A4 da azitromicina in forma parenterale quando utilizzato insieme con ciclosporina, terfenadina, alcaloidi dell'ergot, cisapride, pimozide, chinidina, astemizolo e altri farmaci, il metabolismo di che si verifica con la partecipazione di questo isoenzima, la possibilità di tale interazione dovrebbe essere presa in considerazione quando si somministra l'azitromicina dentro.
La somministrazione simultanea di azitromicina e zidovudina non influisce sulle caratteristiche farmacocinetiche della zidovudina nel plasma sanguigno o sulla sua escrezione da parte dei reni e del suo metabolita glucuronidato. Tuttavia, ciò aumenta la concentrazione del metabolita attivo, la zidovudina fosforilata, nelle cellule mononucleate dei vasi periferici. Attualmente, il significato di questo fatto rimane poco chiaro..
Quando i macrolidi vengono usati insieme a ergotamine e diidroergotamina, aumenta la probabilità delle loro proprietà tossiche.

A cosa serve il farmaco?

L'ampio spettro di attività del farmaco lo rende richiesto nel trattamento di infezioni di qualsiasi tipo e localizzazione. Indicazioni nella pratica ORL:

  • malattie del naso - rinite, sinusite;
  • faringite;
  • tonsillite;
  • patologie dell'orecchio - otite media.

Molte lesioni batteriche sono trattate con azitromicina:

  • tratto respiratorio inferiore - polmonite, bronchite;
  • scarlattina;
  • alcune infezioni del tratto digestivo;
  • organi genito-urinari (in particolare clamidia);
  • infezioni della pelle e strato sottocutaneo - dermatiti, erisipela, impetigine.

Dosaggio conveniente di varie forme, l'assenza di somministrazione ripetuta più volte al giorno in conformità con l'intervallo di tempo rende il farmaco richiesto tra i pazienti.

Farmacodinamica e farmacocinetica del farmaco

Il medicinale è creato sulla base dell'eritromicina, cioè è il suo derivato. Grazie alla formula modificata, la sua efficacia è aumentata notevolmente, ha aumentato la resistenza all'azione degli enzimi del succo gastrico e dell'ambiente acido.

È ben assorbito nel tratto digestivo, quindi le forme orali del farmaco trattano efficacemente le infezioni batteriche di qualsiasi localizzazione. Il principio attivo interrompe la sintesi di proteine ​​in batteri di vario tipo, portando alla loro morte.

Aree di attività farmacologica:

  • streptococchi, stafilococchi - gram-positivi;
  • anaerobico (allevamento senza aria);
  • bastoncini di tosse convulsi, emofili, diplococchi - gram-negativi;
  • altri - clamidia, microparassiti, ureaplasma.

La biodisponibilità raggiunge il 37%. La sostanza penetra nei tessuti, viene catturata dalle cellule del sangue (fagociti, magrofagi) e viene trasferita al fuoco, dove viene rilasciata. L'attivazione dell'azitromicina si verifica nei tessuti interessati. La sua quantità negli organi malati è molto più elevata rispetto ai tessuti sani (del 30%) e nel flusso sanguigno.

Il contenuto più elevato si osserva 2-3 ore dopo l'ingestione. Il medicinale mantiene a lungo il suo effetto terapeutico nel corpo, l'effetto terapeutico è presente per altri 5-7 giorni dopo l'ultima dose. Ciò rende possibile una breve terapia, che si confronta favorevolmente con molti antibiotici..

Il tempo di semi-sospensione del farmaco è di circa 70 ore, quindi l'azitromicina viene assunta una volta al giorno. Perde l'attività nel fegato, viene escreto nella maggior quantità con la bile, l'escrezione renale è insignificante - 5%.

Istruzioni per l'uso

Puoi prendere i farmaci per il trattamento solo una volta al giorno. Questo è uno dei suoi principali vantaggi. È prescritto un'ora prima dei pasti o 2 dopo aver mangiato..

Senza osservare questa regola, il livello di assorbimento rallenta, poiché il cibo non digerito impedisce il pieno assorbimento del principio attivo..

Per le infezioni il primo giorno, vengono prescritti 500 mg per una singola dose. Da 2 a 5, è sufficiente bere una compressa da 250 mg del farmaco. Se il regime di trattamento non supera i tre giorni, vengono generalmente prescritte capsule da 500 mg. Per le lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale, viene prescritto un antibiotico come parte della terapia complessa in un singolo volume di 1000 mg. Per i bambini di peso superiore a 45 kg e di età superiore ai 12 anni, il farmaco è prescritto secondo le stesse regole degli adulti.

Durata della terapia con azitromicina per varie patologie

Quanto tempo impiegare l'azitromicina? Il corso standard di terapia con azitromicina è di 3 giorni. Il farmaco è molto potente, quindi non è necessario berlo a lungo. Il farmaco è prescritto per gli adulti alla dose di 500 mg al giorno (capsule o compresse) una volta al giorno. Per i bambini, 200-500 mg, a seconda dell'età, in compresse o sospensione. Se il bambino pesa meno di 45 kg, il trattamento viene effettuato con una sospensione. Se necessario, l'appuntamento può essere prolungato fino a 5 giorni.

Secondo le istruzioni, un adulto può assumere Azitromicina fino a 3-5 giorni. Nei bambini, il farmaco non viene utilizzato per più di 5 giorni, poiché esiste un alto rischio di disbiosi. Dopo un ciclo di terapia, i bambini hanno bisogno di bere probiotici per ripristinare la flora.

Trattamento di patologia respiratoria

L'azitromicina può essere usata per trattare sinusite, polmonite, bronchite, tonsillite. Con sinusite, l'azitromicina viene bevuta per 3-5 giorni. Per gli adulti, il trattamento può essere prolungato fino a 5 giorni. Per i bambini, la sinusite viene trattata per 3-4 giorni. I bambini non dovrebbero assumere il farmaco più a lungo.

Un adulto ha bisogno di 3-5 giorni per assumere l'azitromicina per la bronchite. È meglio somministrare il medicinale a un bambino con bronchite per non più di 4 giorni. Se la terapia non ha prodotto alcun effetto, è consentito continuare il trattamento con un secondo ciclo dopo 5 giorni. Se la terapia è inefficace, l'azitromicina viene sostituita con un altro farmaco. Un test di sensibilità agli antibiotici deve essere eseguito prima del trattamento. Ciò aumenterà l'effetto della terapia..

Durante la polmonite, l'azitromicina è anche prescritta in corsi brevi. La terapia dura 3-5 giorni. Ai bambini viene prescritto un trattamento per un massimo di 4 giorni. Il medicinale è eccellente per il trattamento della polmonite acquisita in comunità. Viene spesso utilizzato in regime ambulatoriale e negli ospedali.

Terapia per altre infezioni

L'azitromicina può essere prescritta per la prostatite. Ciò consente di ridurre la gravità della malattia, eliminare il dolore, il disagio. L'azitromicina per il trattamento della prostatite è indicata per 3-7 giorni. Se l'agente patogeno è un'infezione genitale, il trattamento continua. Dopo la fine del primo corso di terapia, il secondo, terzo corso viene eseguito con un intervallo di 5-10 giorni o più. Se la terapia non è efficace, viene prescritto un altro farmaco.

Il farmaco è efficace contro le infezioni urogenitali. Nei pazienti con infezioni genitali, vengono utilizzati diversi cicli di azitromicina con una pausa di 5 giorni. Le malattie a trasmissione sessuale devono essere trattate con entrambi i partner. Durante la terapia, viene utilizzato un metodo contraccettivo di barriera.

Interazione

L'assorbimento del farmaco è ridotto in combinazione con antiacidi contenenti Al3 + e Mg2 +, cibo ed etanolo.

La combinazione "macrolidi + warfarin" può provocare un aumento dell'effetto anticoagulante, pertanto i pazienti che assumono azitromicina in associazione con warfarin - nonostante il fatto che gli studi non abbiano rivelato cambiamenti nel tempo di protrombina quando vengono assunti a dosi normali - questo indicatore deve essere attentamente monitorato.

A differenza di altri macrolidi, non interagisce con Terfenadina, Triazolam, Teofillina, Digossina, Carbamazepina.

L'uso simultaneo di Terfenadina con vari antibiotici provoca prolungamento dell'intervallo QT e aritmia

Sulla base di questo, l'azitromicina viene usata con cautela nei pazienti che assumono questo farmaco.

I macrolidi aumentano la concentrazione plasmatica e la tossicità e rallentano anche l'escrezione di metilprednisolone, cicloserina, felodipina, coagulanti indiretti e farmaci soggetti a ossidazione microsomiale, tuttavia, nel caso dell'uso di azitromicina (e altri azalidi), questo tipo di interazione non è stato registrato.

L'efficacia del farmaco aumenta in combinazione con cloramfenicolo e tetraciclina e diminuisce in combinazione con lincosamidi.

L'azitromicina è farmaceuticamente incompatibile con l'eparina.

Farmacodinamica e farmacocinetica

L'azitromicina antibiotica semisintetica è un derivato sintetico dell'eritromicina, che appartiene al gruppo di antibiotici "Macrolidi e azalidi" (è il primo rappresentante degli azalidi).

Legandosi alla subunità ribosomiale 50S, inibisce la biosintesi delle proteine ​​e inibisce la crescita dei microbi e sopprime la loro attività vitale. Mostra azione battericida in alte concentrazioni.

L'attività del farmaco si estende a:

Grammo (+) microrganismi (eccezione - microflora resistente all'eritromicina) - St. aureo ed epidermide; Str. agalactiae, pneumoniae e piogeni; streptococchi di gruppo C, F e G; Gram (-) microrganismi - pertosse bacillo e parapertussis bacillo, diplococchi del genere Neisseria, bacillo emofilo, campilobattero, batteri del genere Legionella, batteri del genere monotipico Gardnerella e M. catarrhalis; microflora anaerobica (Peptostreptococcus spp., B. bivius, C. perfringens, Peptococcus); clamidia (Chl. trachomatis e pneumoniae); micoparassiti del genere Mycobacterium; micoplasmi (Myc. pneumoniae); ureaplasma (Ur. urealyticum); spirochete (agenti causali della malattia di Lyme e spirochete pallidum).

Lipofilen, mostra stabilità in un ambiente acido. Dopo aver assunto una compressa / capsula o una sospensione, viene rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale.

La biodisponibilità dopo l'assunzione di 0,5 g del farmaco è del 37%, TCmax - 2-3 ore, il tasso di legame alle proteine ​​plasmatiche è inversamente proporzionale alla concentrazione della sostanza nel sangue e varia dal 7 al 50%. T1 / 2 - 68 ore.

Il livello di azitromicina nel plasma si stabilizza dopo 5-7 giorni di trattamento farmacologico.

Passando facilmente le barriere ematoparenchimali, la sostanza entra nei tessuti, dove viene trasportata al centro dell'infezione da leucociti polimorfonucleati, fagociti e macrofagi e, in presenza di batteri, viene rilasciata nel fuoco della malattia.

Penetra attraverso le membrane plasmatiche, il che rende il farmaco efficace per le infezioni causate da agenti patogeni intracellulari.

La quantità di sostanza nei tessuti e nelle cellule è 10-15 volte superiore alla concentrazione plasmatica, la concentrazione nel focus patologico è del 24-34% superiore alla concentrazione nei tessuti sani.

Dopo l'ultima iniezione del farmaco, il livello necessario per mantenere l'effetto antibatterico rimane per 5-7 giorni.

Nel fegato, l'azitromicina viene demetilata e perde attività. La metà della dose assunta viene escreta nella bile (in forma pura), circa il 6% della sostanza - dai reni.

L'uso di azitromicina negli adulti

I medicinali di tutti i produttori vengono utilizzati secondo lo schema generale, le istruzioni devono essere lette prima dell'uso. È inoltre necessario seguire le raccomandazioni del medico.

Capsule e compresse

Si raccomanda una dose singola del farmaco al giorno. Quanti giorni dura la terapia è deciso individualmente. Il trattamento delle infezioni degli organi ENT il più delle volte dura 3 giorni, una capsula o una compressa da 500 milligrammi viene utilizzata al giorno. Il volume totale di Azitromicina ricevuta per l'intero periodo di trattamento è di 1,5 grammi.

Il tablet non è masticato, come la capsula, viene deglutito intero. Il momento migliore per prendere è un'ora prima di un pasto o 2 ore dopo.

Se il medicinale non viene assunto in tempo, è necessario berlo il prima possibile. Dovrebbero essere necessarie 24 ore prima del prossimo utilizzo..

Con la sinusite, allevia rapidamente l'infiammazione, il bruciore delle mucose del naso, facilita la respirazione, migliora il benessere.

I pazienti di età superiore ai 65 anni usano gli stessi dosaggi degli adulti. Durante il trattamento con azitromicina, devono essere monitorati:

  • contrazioni ventricolari (è probabile la tachicardia);
  • presenza di aritmia.

Sono consentite deviazioni moderate dalla norma, il dosaggio non cambia.

Angina

L'azitromicina è il trattamento più efficace per l'angina, anche nei bambini.

Dovrebbe essere preso in un breve corso - 3-5 giorni. Il medico suggerirà lo schema. La prima dose è di 500 milligrammi. Nei giorni seguenti viene scelto un dosaggio di 500 (altri 2 giorni) o 250 (3-4 giorni) milligrammi.

Un miglioramento della condizione si osserva poche ore dopo la prima dose, anche con mal di gola purulento. Per forme complicate, può essere utilizzata l'infusione di flebo endovenosa.

Per iniezione

La forma parenterale di azitromicina viene utilizzata solo per infusione endovenosa. La via di somministrazione è a goccia. Le infusioni per via endovenosa non vengono eseguite. Il farmaco non viene iniettato per via sottocutanea e intramuscolare.

  • entro 1 ora - la soluzione ha una concentrazione di 2 milligrammi per millilitro;
  • entro 3 ore - 1 milligrammo / millilitro.

Ad alte concentrazioni, sono possibili reazioni allergiche locali.

La somministrazione per infusione viene effettuata in condizioni stazionarie una volta al giorno. Questa forma di farmaco viene utilizzata per gravi infezioni degli organi ENT. Di solito viene scelta una dose di 500 milligrammi al giorno. Il contenuto della fiala viene diluito con acqua (4,8 millilitri). In futuro, una soluzione viene preparata per un contagocce aggiungendo glucosio, cloruro di sodio (0,9%).

La soluzione preparata può essere conservata in frigorifero per non più di un giorno..

Dopo 2-3 giorni di gocciolamento, il medico può trasferire il paziente a prendere pillole o capsule, dopo aver resistito al corso generale di diverse forme di azitromicina per almeno una settimana.

Durante la gravidanza

In qualsiasi fase della gravidanza, il farmaco viene utilizzato in caso di emergenza, poiché il principio attivo attraversa la barriera placentare e può influenzare il feto. La decisione sull'appuntamento viene presa individualmente.

Caratteristiche dell'ammissione durante l'infanzia

Il farmaco è spesso prescritto a bambini con infezioni batteriche degli organi ENT. Il medicinale è efficace per la tonsillite, comprese quelle purulente. Dosaggi raccomandati:

  1. Di età superiore ai 12 anni o di peso superiore a 45 chilogrammi nei bambini, vengono utilizzate dosi per adulti di azitromicina - 500 milligrammi ogni 24 ore per 3-5 giorni.
  2. Per un bambino di peso ridotto ed età, la dose viene calcolata in base al peso corporeo - 10 milligrammi per 1 chilogrammo di peso.

I bambini piccoli (dai 6 mesi di età) sono diluiti con una sospensione, il cui gusto è migliorato dai sapori. Durante il corso, il bambino dovrebbe ricevere il volume del farmaco al ritmo di 30 milligrammi per chilogrammo di peso.

Spesso viene utilizzato uno schema in cui l'assunzione iniziale è di 10 milligrammi per chilogrammo, quindi viene ridotta a 5 per chilogrammo.

Insieme ad altre medicine

  • Le istruzioni per l'uso dell'azitromicina (capsule da 500 mg) non raccomandano l'uso simultaneo con gli assorbenti. Con questa combinazione, è necessario fare una pausa tra l'assunzione di droghe per almeno due ore. Prendi un antibiotico, mangia in un'ora e in un'altra ora puoi usare l'enterosorbente.
  • La scissione viene rallentata e l'efficacia della sostanza attiva diminuisce con l'uso simultaneo di cibo, nonché di preparati a base di potassio e magnesio. Riduce l'azione antibiotica e aumenta la probabilità di effetti collaterali dell'alcool consumato durante il trattamento.
  • Durante l'assunzione di "Warfarin" e alcuni altri anticoagulanti, l'emocromo può cambiare.
  • "Digoxin" aumenta la sua concentrazione se assunto contemporaneamente a "Azithromycin". La tossicità dell'ergotamina è aumentata. "Triazolam" aumenta il suo effetto quando combinato con il farmaco in questione.
  • Il farmaco "Azitromicina" (compresse da 500 mg) rallenta l'escrezione e aumenta l'efficacia di farmaci come "cicloserina", "metilprednisolone", "felodopina". Lo stesso effetto si osserva quando assunto con farmaci sottoposti a ossidazione microsomiale..
  • È inaccettabile usare con "Heparin" o mezzi basati su di esso.
  • Si combina bene con farmaci antivirali, immunomodulatori, probiotici.

Modulo per il rilascio

L'azitromicina si presenta in molte forme, che consente di scegliere la medicina più appropriata per un bambino di età diverse. Il medicinale è rappresentato dalle seguenti opzioni:

  1. Polvere. È rappresentato da granuli o cristalli bianchi, che possono avere una tonalità giallo crema. La polvere è confezionata in bottiglie, dove è necessario aggiungere acqua per effettuare una sospensione. La confezione di solito contiene una siringa dosatrice e un cucchiaio dosatore. La forma in polvere di azitromicina è presentata in due dosaggi: un farmaco, in 5 ml di cui, dopo la preparazione della sospensione, ci saranno 100 mg di sostanza attiva (Sumamed, Hemomycin, Suitrox, Azitrox, AzitRus, Azithromycin Zintiva, Azithromycin Sandoz) e un farmaco, 5 ml della soluzione finita che conterrà 200 mg azitromicina (AzitRus, Azithromycin Zintiva, Hemomycin, Azithromycin Sandoz, Azitrox, Suitrox). Il liquido preparato ha un sapore dolce e un odore gradevole, quindi molti bambini bevono questo sciroppo senza problemi..
  2. Pillole. Questa forma di Azitromicina è presentata sia in compresse dispersibili (Sumatrolide solutab) sia in compresse rivestite (Sumamed, fattore ZI, Azitromicina, Emomicina, Azitromicina Forte, Azitromicina Zintiva, Ecomed, AzitRus Forte, Zitnob). Il contenuto del principio attivo in tali compresse è spesso di 125 o 500 mg, ma ci sono anche farmaci con 250 o 1000 mg di azitromicina. La maggior parte dei farmaci sono confezionati in blister da 3 o 6 compresse.
  3. Capsule. In questa forma, vengono prodotti Sumamed, Zitrolide, AzitRus, Ecomed, Azithromycin, ZI-factor, Hemomycin, Azitrox, Azitral, Azithromycin-OBL. Ogni capsula contiene 250 mg (meno spesso 500 mg) di azitromicina e 1 confezione può contenere 3, 6, 10, 12 o più capsule.

Indicazioni azitromicina per l'uso

L'uso del farmaco è particolarmente efficace contro cocchi gram-negativi, streptococchi, batteri gram-negativi e microrganismi anaerobici. Si consiglia l'assunzione di azitromicina per le seguenti patologie indicate nella tabella.

Sistema del corpoMalattie
Tratto respiratorio superioreTonsillite; otite; sinusite.
Tratto respiratorio inferiorePolmonite infettiva; bronchite
Urinariouretrite; cervititis.
PelleDermatite; erisipela

L'azitromicina è anche spesso prescritta per la malattia di Lyme, nelle prime fasi.

Controindicazioni

Casi di incapacità di assumere un farmaco e il suo uso attento, tabella

Controindicazioni
fattori
Rigoroso
Insufficienza epatica e renale; età fino a 6 mesi; intolleranza ai componenti del farmaco.
Accuratamente
aritmia; allattamento; gravidanza.

L'azitromicina ha un'interazione piuttosto complessa con molti altri farmaci. L'uso combinato può causare varie conseguenze, da gravi effetti collaterali a reazioni allergiche di vario grado. Ecco un elenco di tali medicinali:

  • ergotamina;
  • anticoagulanti indiretti;
  • triazolam;
  • digossina;
  • Felodipine;
  • cycloserine;
  • metilprednisolone.

L'interazione negativa si verifica anche con farmaci ossidati microsomicamente:

  1. ciclosporina;
  2. carbamazepina;
  3. terfenadina.

Indicazioni per l'uso

L'uso di capsule è consigliabile per le malattie infettive dell'apparato respiratorio, della pelle e dei tessuti molli, nonché del sistema riproduttivo e genito-urinario. È prescritto un medicinale per le lesioni batteriche degli organi ENT o per problemi dermatologici di natura batterica.

Può essere prescritto per il trattamento di malattie gastrointestinali causate da speciali tipi di batteri. Si consiglia di prescrivere solo in una situazione se la malattia è stata causata da microrganismi sensibili all'azitromicina:

mal di gola, sinusite, tonsillite, scarlattina, influenza e raffreddore, erisipela, impetigine, uretrite, malattia di Lyme e altri.

Forma e composizione del rilascio

L'azitromicina è una sostanza prodotta lavorando con il macrolido originale, l'eritromicina. Questo gruppo di antibiotici include quei tipi di sostanze che contengono un anello di lattone nella loro formula strutturale.

Lo sviluppo del gruppo macrolidi risale agli anni '50 del 20 ° secolo. Questi antibiotici sono ancora più efficaci di un farmaco del gruppo della penicillina. Un fatto interessante è che l'azitromicina è utilizzata fino ad oggi, nonostante la presenza di altri concorrenti, il che ha notevolmente ridotto la portata del suo utilizzo..

La composizione di questo farmaco contiene il principale ingrediente attivo - l'azitromicina triidrato, che ha la capacità di raggiungere rapidamente una concentrazione sufficiente e ha anche una tossicità minima per il corpo umano.

L'azitromicina ha una grande varietà di forme di dosaggio:

  • capsule, compresse con dosaggi da 125 a 1000 mg (per i bambini è vietato assumere il farmaco sotto forma di capsule);
  • compresse che si dissolvono per esposizione a liquido con gli stessi dosaggi;
  • polvere per creare una sospensione per somministrazione orale, l'azitromicina nella soluzione finita può essere compresa tra 100 e 200 mg in 5 ml;
  • polvere da cui viene preparata la soluzione per infusione (somministrata per via endovenosa). Il suo dosaggio è di 500 mg.

È importante ricordare che l'assorbimento del principio attivo dipende dall'assunzione di cibo e dalla forma del farmaco. Quando le capsule vengono assunte ai pasti, la concentrazione richiesta viene dimezzata; quando viene presa una sospensione (nelle stesse condizioni), la concentrazione, al contrario, raddoppia

Le compresse assunte con il cibo forniscono una concentrazione nel flusso sanguigno inferiore di un terzo rispetto a quanto richiesto dalle istruzioni. Pertanto, è così importante osservare le restrizioni indicate nelle istruzioni per l'uso del farmaco..

Descrizione di azitromicina

Il principio attivo del farmaco è un antibiotico del gruppo macrolidico-azalide. Sopprime l'attività vitale di molti patogeni infettivi, il che rende l'azitromicina un farmaco ad ampio spettro.

L'effetto antimicrobico è dovuto al legame dell'azitromicina ai fagociti e al rilascio nel sito dell'infiammazione, dove viene rilasciato.

L'azione del principio attivo è la capacità di inibire la sintesi di proteine ​​nelle cellule della flora patogena, di rallentarne la riproduzione nel fuoco dell'infezione, cioè di esercitare un effetto batteriostatico. Con un'alta concentrazione e accumulo di azitromicina nel fuoco, si osserva un effetto battericida: la morte di agenti patogeni.

Il farmaco è attivo contro i seguenti gruppi di microrganismi:

  • gram-positivi (stafilococchi, streptococchi);
  • grammo negativo;
  • alcuni agenti causali di infezioni genitali (clamidia e altri);
  • anaerobica.

Sono stati identificati anche i gruppi di microrganismi resistenti all'antibiotico. Non utilizzare il farmaco, in particolare, per il trattamento della salmonellosi.

Il componente attivo, essendo un derivato dell'eritromicina, presenta numerosi vantaggi. Questi includono:

  • maggiore biodisponibilità;
  • azione estesa;
  • effetto meno negativo sul fegato.

Una caratteristica distintiva dell'azitromicina è l'effetto sui patogeni intracellulari. Il farmaco lascia rapidamente il flusso sanguigno e viaggia verso i tessuti e le cellule. Il contenuto della sostanza al centro dell'infiammazione è un terzo superiore rispetto alle aree sane.

La disponibilità raggiunge il 37%. L'effetto terapeutico rimane per una settimana dopo la fine del corso. Ciò consente l'uso dell'azitromicina in un corso molto breve, insufficiente per altri antibiotici. Viene escreto principalmente con le feci (fino al 50%), meno per i reni.

Quando somministrato per via endovenosa per un breve periodo, si concentra nei luoghi di accumulo di agenti patogeni infettivi e inizia ad agire. Negli studi sui volontari, il contenuto nei tessuti infetti è stato registrato dieci volte superiore rispetto al sangue..

Negli ultimi anni, l'azitromicina è il farmaco più richiesto dal gruppo di antibiotici. I pazienti lo apprezzano per il suo breve corso e spesso si prescrivono a se stessi.

Meccanismo di azione

Il sistema immunitario umano protegge il corpo dalla penetrazione e dalla diffusione di microrganismi estranei. Una volta che l'agente patogeno entra nel corpo, il sistema immunitario risponde immediatamente e combatte l'infezione. Una persona non nota quando il sistema immunitario è attivo, durante la soppressione dei microbi patogeni sorgono solo lievi lamentele.

Ma se il sistema immunitario non riesce a far fronte ai patogeni, i sintomi diventano più gravi. In questo caso, gli antibiotici vengono in aiuto del corpo nella lotta contro la malattia. Uno di questi farmaci include l'azitromicina. Blocca la sintesi proteica nel corpo dei patogeni batterici legandosi alla subunità ribosomiale 50S. Pertanto, l'infezione smette di moltiplicarsi e il sistema immunitario può solo distruggere e rimuovere quei batteri che sono già comparsi..

Proprietà farmacologiche

Formando una connessione attiva con i ribosomi delle cellule batteriche dannose, l'azitromicina blocca la produzione di peptidi che si traslocano, inibendo lo sviluppo e la crescita dei microbi.

Una volta nel tratto gastrointestinale, il farmaco viene rapidamente assorbito e quindi distribuito in tutti i tessuti e fluidi del corpo umano. Inoltre, l'accumulo nei tessuti interessati dall'infezione supera significativamente la quantità del farmaco nelle cellule sane.

La massima concentrazione terapeutica viene raggiunta entro 150-180 minuti con un indice di biodisponibilità di circa il 40%.

L'emivita dell'azitromicina si verifica in due fasi, dopo 14-20 e 41 ore. Ecco perché non è necessario utilizzare la sostanza antibatterica più di una volta al giorno..

L'intero periodo di rilascio del farmaco dall'organismo avviene entro 7 giorni. Tale mantenimento a lungo termine della concentrazione terapeutica contribuisce al fatto che l'azitromicina può spesso essere bevuta in un breve corso di tre giorni.

Interazioni farmacologiche

Uso simultaneo di antibiotici macrolidi, incl. l'azitromicina, con substrati della glicoproteina P come la digossina, porta ad un aumento della concentrazione sierica del substrato della glicoproteina. Con l'uso simultaneo di digossina o digitossina con azitromicina, sono possibili un aumento significativo della concentrazione di glicosidi cardiaci nel plasma sanguigno e il rischio di sviluppare intossicazione glicosidica.

L'uso simultaneo di azitromicina (una singola dose di 1000 mg e somministrazione ripetuta di 1200 mg o 600 mg ha un effetto trascurabile sulla farmacocinetica, inclusa l'escrezione di zidovudina o del suo metabolita glucuronide da parte dei reni. sangue Il significato clinico di questo fatto non è chiaro.

Con l'uso simultaneo di azitromicina con warfarin, vengono descritti casi di aumento degli effetti di quest'ultimo.

L'azitromicina interagisce debolmente con gli isoenzimi del citocromo P450.

Considerando la possibilità teorica dell'ergotismo, non è raccomandato l'uso simultaneo di azitromicina con derivati ​​di alcaloidi dell'ergot.

L'uso simultaneo di atorvastatina (10 mg al giorno) e azitromicina (500 mg al giorno) non ha causato cambiamenti nelle concentrazioni plasmatiche di atorvastatina (sulla base dell'analisi dell'inibizione della MMC-CoA reduttasi). Tuttavia, nel periodo post-registrazione, ci sono state segnalazioni isolate di casi di rabdomiolisi in pazienti che hanno ricevuto sia azitromicina che statine..

È stato scoperto che l'uso simultaneo di terfenadina e macrolidi può causare aritmia e prolungamento dell'intervallo QT..

Con l'uso simultaneo con disopiramide, viene descritto un caso di sviluppo della fibrillazione ventricolare.

Con l'uso simultaneo di lovastatina, sono stati descritti casi di rabdomiolisi.

Con l'uso simultaneo con rifabutina, aumenta il rischio di sviluppare neutropenia e leucopenia.

Con l'uso simultaneo, il metabolismo della ciclosporina viene interrotto, il che aumenta il rischio di sviluppare reazioni collaterali e tossiche causate dalla ciclosporina.

Analoghi

Il principio attivo del farmaco azitromicina è il nome internazionale non proprietario (INN) indicato sulla confezione. Sinonimi o farmaci generici di Azitromicina sono farmaci con lo stesso principio attivo: EcoMed, Azivok, Emomicina, Azitrale, Sumametsin, Fattore Zi, Sumamed Forte e Sumazid. Un analogo dell'azitromicina è un medicinale con una composizione diversa, ma con un effetto battericida e usato per trattare le stesse malattie. Gli analoghi del farmaco includono:

  • Tsifran;
  • Monural;
  • Claritromicina;
  • tetraciclina;
  • amoxiclav;
  • amoxicillina;
  • Bioparox;
  • Polymic;
  • Flemoxin Solutab;
  • ceftriaxone;
  • Wilprafen;
  • Zenerite;
  • Ofloxacin;
  • Pimafucin;
  • Augmentin;
  • Levomycetin.

effetto farmacologico

L'azitromicina è un farmaco antibatterico del gruppo dei macrolidi-azalidi, con un ampio spettro d'azione batteriostatico.

Ha un effetto su entrambi i batteri situati all'interno delle cellule e sui batteri situati al di fuori di essi.

Il principio attivo interagisce con la subunità 50S dei ribosomi, inibisce l'attività dell'enzima translocase peptidico in fase di traduzione, a seguito della quale viene inibita la sintesi proteica, la crescita e la riproduzione dei batteri rallenta. Alte concentrazioni di azitromicina uccidono i batteri, cioè hanno un effetto battericida.

La resistenza dei batteri al farmaco può essere iniziale o formata durante la terapia antibiotica.

Sensibile all'azitromicina:

  • Microrganismi aerobi gram-positivi: Staphylococcus aureus (sensibile alla metilcillina), Streptococcus pneumoniae sensibile alla penicillina), Streptococcus pyogenes;
  • Microrganismi aerobici gram-negativi: Haemophilus influenzae, Haemophilus parainfluenzae, Legionella pneumophila, Moraxella catarrhalis, Pasteurella multocida, Neisseria gonorrhoeae;
  • Microrganismi anaerobici: Clostridium perfringens, Fusobacterium spp., Prevotella spp., Porphyromonas spp.;
  • Altri: Chlamydia trachomatis, Chlamydia pneumoniae, Chlamydia psittaci, Mycoplasma pneumoniae, Mycoplasma hominis, Borrelia burgdoferi.

Moderatamente sensibile o insensibile:

Microrganismi aerobi gram-positivi: Streptococcus pneumoniae (moderatamente sensibile o resistente alla penicillina).

Resistente all'azione dell'azitromicina:

  • Microrganismi aerobi gram-positivi: Enterococcus faecalis, Staphylococci spp. (resistente alla meticillina), Staphylococus aureus (compresi i ceppi sensibili alla meticillina), Staphylococus pneumoniae, Staphylococcus spp. Gruppo A (beta emolitico).
  • L'azitromicina è inattiva contro i ceppi di batteri gram-positivi resistenti all'eritromicina.
  • Anaerobi: il gruppo Bacteroides fragilis.

L'azitromicina è ben assorbita nel tratto gastrointestinale e rapidamente distribuita in tutti i tessuti del corpo. Dopo una singola dose di 0,5 g, la biodisponibilità è del 37% (effetto "primo passaggio" attraverso il fegato). La concentrazione massima dopo somministrazione orale (0,5 g - 0,4 mg / l) viene raggiunta dopo 2-3 ore. La concentrazione intracellulare e tissutale di antibiotico è 10-50 volte superiore al siero.

L'azitromicina è resistente agli acidi e lipofila. Passa senza ostacoli attraverso le barriere istoematogene. Penetra facilmente negli organi e nei tessuti genito-urinari, compresa la prostata, gli organi respiratori, la pelle e i tessuti molli. Alcuni dei farmaci vengono anche trasportati al centro infettivo dai fagociti (macrofagi e leucociti polimorfonucleati), dove vengono rilasciati in presenza di batteri.

Penetrando attraverso le membrane cellulari, crea alte concentrazioni intracellulari, grazie alle quali agisce contro i batteri patogeni situati all'interno delle cellule. Nei luoghi di localizzazione del processo infettivo, le concentrazioni di antibiotici sono create del 24-34% in più rispetto ai tessuti sani, mentre più intensa è l'infiammazione, maggiore è la concentrazione. Dopo aver assunto l'ultima dose di azitromicina, le sue concentrazioni efficaci persistono per 5-7 giorni.

Più della metà dell'azitromicina viene escreta immodificata dall'intestino, il 6% viene escreto dai reni.

La farmacocinetica è fortemente influenzata dall'assunzione di cibo, vale a dire che la concentrazione massima aumenta del 31%.

Conoscere la droga

L'azitromicina 500 è prodotta sotto forma di capsule e compresse. La preparazione è composta da una polvere cristallina bianca. Lo strumento appartiene agli antibiotici con un ampio spettro di azione. Il farmaco "Azitromicina" è incluso nel gruppo di azalidi e macrolidi. È stato dimostrato che è efficace contro i microrganismi gram-negativi e gram-positivi. Le uniche eccezioni erano quei batteri che sono resistenti all'eritromicina. Il farmaco distrugge efficacemente i micobatteri, gli anaerobi, la clamidia, il micoplasma e l'ureaplasma. Allo stesso tempo, l'agente dichiarato è inefficace per le infezioni virali e la mononucleosi infettiva. L'uso di compresse e capsule in questi casi può solo aggravare il decorso della malattia..

Per una pillola il dosaggio del farmaco "Azitromicina" è di 500 mg. Il farmaco viene venduto senza prescrizione medica. In farmacia, è possibile acquistare 3 o 6 compresse (capsule). A seconda del tipo di farmaco, contiene sostanze aggiuntive, ma non hanno un effetto terapeutico sul corpo del paziente. L'azitromicina 500 mg (3 compresse) costa circa 120 rubli. Faresti meglio a trovare il prezzo esatto presso la farmacia più vicina, poiché dipende dalla regione di vendita, produzione e markup del venditore..