Raffreddori durante la gravidanza rispetto al trattamento dei raffreddori

Nelle donne in gravidanza, l'immunità viene ridotta, quindi il corpo non percepisce un uovo fecondato come un corpo estraneo. Pertanto, l'embrione ha l'opportunità di svilupparsi tranquillamente nel seno della madre. Ma la donna stessa diventa vulnerabile alla maggior parte dei virus e dei batteri. Con l'ipotermia o durante un'epidemia di influenza, una donna incinta può facilmente ammalarsi. Durante questo periodo, è vietato assumere la maggior parte dei medicinali. Una donna dovrebbe sapere come affrontare la malattia e non danneggiare il nascituro.

I raffreddori sono un segno di gravidanza.

Puoi indovinare la gravidanza da alcuni sintomi. Sono più come segni di raffreddore. Con un aumento dei livelli ormonali, la temperatura corporea di una donna sale a 37,5 gradi, appaiono naso che cola, dolori muscolari, sonnolenza e letargia. Questa condizione è osservata solo nelle prime fasi. Più tardi, la donna incinta torna alla normalità.

Primi sintomi

Con il raffreddore, la salute di una persona peggiora, l'appetito scompare, appaiono debolezza e sonnolenza. La malattia può essere causata da virus o batteri. Le donne in gravidanza possono contrarre influenza, SARS e infezioni respiratorie acute. Con un raffreddore, il sistema respiratorio soffre. Una donna malata può sviluppare rinite, sinusite, laringite, tracheite, bronchite, polmonite.

Sintomi di raffreddore:

  • letargia;
  • arrossamento degli occhi;
  • rinorrea;
  • gola infiammata;
  • tosse;
  • calore;
  • mal di testa;
  • dolori muscolari;
  • diarrea;
  • vertigini.

Nel 3 ° trimestre inizia il periodo edematoso. Le gambe e le braccia della donna incinta si gonfiano e il naso scorre dal naso. Un naso che cola può accompagnare una donna durante la gravidanza. Non richiede trattamento.

A volte appare un naso che cola a causa di allergie. I sintomi possono essere causati da cibo, detergenti e cosmetici, polline di piante, peli di gatto o cane. Per sbarazzarsi delle allergie, è necessario identificare l'irritante e cercare di non contattarlo più. Se gli alimenti sono stati la causa di cattiva salute, gli allergeni alimentari devono essere esclusi dalla dieta..

Come non rimanere incinta con l'influenza?

Per proteggersi dalle infezioni, è necessario ingrassare il naso con unguento ossolinico prima di uscire. Questo rimedio può proteggere dall'influenza nel primo trimestre, quando l'uso di qualsiasi farmaco è indesiderabile..

Al culmine dell'epidemia, devono essere osservate le seguenti raccomandazioni:

  • Non comunicare con persone malate;
  • Non visitare luoghi pubblici
  • tornando a casa dopo una passeggiata, fai i gargarismi e sciacqua il naso;
  • assumere vitamine e agenti antivirali.

Le donne dovrebbero prendersi cura della propria salute. Abito caldo e saggio. Mangia regolarmente e completamente, mangia molta frutta e verdura fresca.

Cosa fare se compaiono i primi segni di un raffreddore

Se una donna scopre di essere malata, devi andare a letto. Non praticare sport o muoverti troppo durante la malattia. È necessario risparmiare forza.

Regole per il trattamento del raffreddore:

  • Non assumere alcun farmaco senza il parere di un medico;
  • chiamare il terapista a casa;
  • ventilare regolarmente la stanza ed eseguire la pulizia a umido;
  • bere il più fluido possibile;
  • fare i gargarismi più spesso, pulire il naso;
  • prendere il paracetamolo dalla febbre alta;
  • applicare metodi tradizionali di trattamento della malattia.

Puoi prendere un agente antipiretico solo dopo 38 gradi. Se la temperatura è superiore a 37 gradi, è necessario preparare il tè al tiglio e mangiare lamponi o mirtilli, grattugiati con lo zucchero. Se non esiste tale dessert, puoi essere trattato con marmellata. È vero, ha poche vitamine. Lamponi e mirtilli sono buoni sudori che aiutano ad alleviare il calore e rimuovere le tossine dal corpo..

Come trattare un raffreddore durante la gravidanza

Devi trattare la malattia sotto la guida di un medico. La futura mamma dovrebbe ricordare che i farmaci incontrollati durante questo periodo possono influenzare negativamente la salute del nascituro.

Cosa non fare:

  • prendere l'aspirina: può portare a malformazioni nel feto;
  • fare il bagno in una vasca idromassaggio;
  • salire i piedi;
  • respirare aria fredda;
  • camminare a piedi nudi;
  • usa antibiotici a tua scelta.

Cosa puoi ottenere da un raffreddore durante la gravidanza:

  • prendere Paracetamol, se su un termometro - sopra i 38 gradi (non più di tre compresse al giorno);
  • fare un impacco freddo sulla fronte (inumidire un asciugamano in acqua corrente);
  • pulire mani e piedi con aceto diluito;
  • bere il tè di tiglio con miele.

Durante il raffreddore, devi provare a bere ogni mezz'ora, ma a poco a poco. Alla volta è necessario bere 70 ml di acqua. Come bevanda, usa tisane, succhi di frutta, composte.

Cosa può essere preso dalle donne in gravidanza con il raffreddore

Nel primo mese o settimana di gravidanza, non puoi assumere farmaci. Nel 2 ° e 3 ° trimestre, il medico può prescrivere compresse per la tosse o una goccia da un raffreddore. Durante questo periodo, il feto si è già formato e l'uso di medicine non lo danneggerà.

Trattamento del raffreddore durante la gravidanza:

  • farmaci a base di interferone - supposte di Viferon;
  • antipiretico - paracetamolo;
  • antinfiammatorio - ibuprofene;
  • antistaminici: Zirtek;
  • vasocostrittori - Nazivin;
  • mucolitici - Linkas, Mukoltin, Herbion;
  • vitamine C, A, E, PP;
  • antibiotici - benzilpenicillina, eritromicina.

I farmaci antinfiammatori non steroidei (Ketanal, Diclofenac, Ibuprofen) possono essere utilizzati nel 2 ° trimestre. L'uso di questi fondi può portare a complicazioni: aumenta la durata della gravidanza, diminuisce la coagulazione del sangue, diminuisce la quantità di liquido amniotico. Nel 1 ° e 3 ° trimestre è vietato utilizzare la NPP.

Trattamento della rinite

Le donne in gravidanza nelle prime fasi non dovrebbero usare gocce di vasocostrittore. Nazol, Naphthyzine, Tizin in questo periodo è vietato seppellire. Le gocce possono portare a un rapido battito cardiaco del feto. Successivamente, ciò può influire sulla sua salute..

Modi per trattare un naso che cola nelle prime fasi:

  1. Unguenti da cucina. Sciogli il miele a bagnomaria, aggiungi qualche goccia di olio vegetale e aglio. I turunds sono imbevuti di unguento e inseriti nei passaggi nasali.
  2. Gocce fatte in casa. Il succo di aloe spremuto o Kalanchoe viene instillato in ciascuna narice. Puoi aggiungere un paio di gocce di miele. Allo stesso scopo, viene utilizzato il succo di barbabietola. Le gocce alleviano il gonfiore e l'infiammazione, rimuovono il muco dal naso.
  3. Lavaggio. Il naso è lavato con un decotto di camomilla, propoli, celidonia. Può essere utilizzata una soluzione salina.
  4. Inalazione di vapore Bollire l'acqua, aggiungere gocce eteree di eucalipto, tea tree. Prima della procedura, è necessario pulire il naso e bere un decotto di radice di liquirizia per assottigliare l'espettorato.
  5. Massaggio. Per eliminare la congestione, massaggia il naso per 10 minuti.
  6. Risciacquo. Preparare tinture di erbe da calendula, salvia, camomilla. Con l'infusione calda, è necessario risciacquare il rinofaringe più volte al giorno.

È utile risciacquare il naso con soluzione salina o soda. Puoi aggiungere un paio di gocce di iodio all'acqua salata. Su un bicchiere di liquido prendere un cucchiaino di sale o soda.

Per lavare il naso usa una teiera per la preparazione. L'acqua dovrebbe essere calda, ma non calda. La procedura viene eseguita 2 o 3 volte al giorno. In farmacia è possibile acquistare prodotti di lavaggio già pronti, ad esempio Aquamaris, Aqualor, Dolphin.

Nel 2 ° e 3 ° trimestre, il naso può essere instillato con gocce di Pinosol, Sinupret, Nazivin. Durante questo periodo, è consentito l'uso di antibiotici se la donna incinta ha una sinusite purulenta. I più sicuri sono Azitromicina, Spiramicina.

Trattamento per la tosse

Una volta ammalata, una donna deve prendere tutte le misure per riprendersi. Il sintomo più pericoloso di un raffreddore durante la gravidanza è la tosse. Per questo motivo, il tono dell'utero aumenta, possono verificarsi parto prematuro, aborto spontaneo, sanguinamento uterino e il bambino può soffrire di carenza di ossigeno o sviluppare un'infezione intrauterina.

Medicinali per il raffreddore durante la gravidanza e la tosse:

  • Mukoltin, sciroppo di radice di Althea, Herbion - da tosse secca in 1 trimestre;
  • Bronchipret, Dr. Tice - per la tosse umida nelle prime fasi;
  • Eucabalus, Gedelix, Bronchicum - da tosse secca nel 2 ° e 3 ° trimestre;
  • Stoptussin Fito, Doctor Tice, Herbion, Linkas - per la tosse umida nel 2 ° e 3 ° trimestre.

Quali farmaci non dovrebbero essere assunti dalle donne in gravidanza:

Particolarmente pericoloso è tossire nelle prime fasi della gravidanza. Durante questo periodo, ha luogo la posa degli organi del nascituro. Un'infezione o un farmaco possono causare problemi di sviluppo fetale. La tosse può portare a ipossia, distacco di placenta e aborto spontaneo. Nel 2 ° trimestre, i virus sono difficili da penetrare nella placenta. Tuttavia, frequenti attacchi di tosse possono aumentare il tono uterino. Negli ultimi mesi, la placenta sta invecchiando e le tossine e i farmaci pericolosi utilizzati dalla madre possono attraversarla..

Come si cura il mal di gola?

Durante la gravidanza, la gola viene trattata con risciacqui frequenti. La procedura viene eseguita ogni 30 minuti. Gargarismi con naso che cola e tosse. Questa procedura aiuta ad ammorbidire il muco che si forma lì e lenire la gola irritata da frequenti attacchi..

Se una donna ha l'angina, puoi usare le erbe per sciacquare. Su un bicchiere di liquido prendi un cucchiaio di salvia o camomilla, calendula, erba di San Giovanni. Con mal di gola, non si può fare i gargarismi con soluzioni di soda e sale. Il liquido non dovrebbe essere troppo caldo.

Oltre al risciacquo, la gola può essere lubrificata con olio dell'albero del tè o olivello spinoso. Durante questo periodo, devi bere latte con burro. È necessario rifiutare l'uso del miele, irrita la mucosa.

Con angina, faringite, tonsillite durante la gravidanza, non è possibile utilizzare farmaci contenenti alcol. È vietato imbrattare la gola con propoli. Non utilizzare Stop Sprays e Yoks Sprays.

Alcuni farmaci possono essere prescritti per le donne in gravidanza. La clorexidina è usata per fare i gargarismi. Con l'angina, viene prescritto Miramistin Spray. Nel 2 ° trimestre, la gola può essere lubrificata con Lugol. Con un forte dolore, puoi sciogliere le lecca lecca Lizobact o Laripront.

Trattamento della tosse con rimedi popolari

A casa, i raffreddori possono essere trattati con inalazioni, tinture a base di erbe, impacchi, gargarismi. Non sono consentite tutte le procedure fisioterapiche per le donne in gravidanza.

Cosa non fare:

  • mettere le banche;
  • riscaldare i polmoni con cerotti di senape;
  • salire i piedi.

Le inalazioni durante la gravidanza si eseguono meglio con un nebulizzatore. Come soluzione per la procedura, è possibile utilizzare acqua minerale (Borjomi, Narzan). Come prescritto dal medico, puoi usare Lazolvan, Mukaltin.

Se non è presente alcun apparecchio, è possibile respirare al di sopra del vapore. Per fare questo, versare 2 litri di acqua nella padella, portarlo a ebollizione e sciogliervi un cucchiaio di soda. Il vapore non dovrebbe essere troppo caldo. La temperatura della soluzione è di 40 gradi. Oltre alla soda, è possibile aggiungere all'acqua erbe medicinali (salvia, camomilla, erba di San Giovanni). È necessario respirare il vapore per circa 5-10 minuti una volta al giorno, preferibilmente prima di coricarsi. Non puoi coprire la testa con un asciugamano. L'inalazione è vietata se una donna ha la febbre..

Assicurati di fare i gargarismi. Per una procedura, viene presa 1 tazza di liquido. Si consiglia di fare i gargarismi dopo aver mangiato. Questa procedura può essere eseguita 4-7 volte al giorno. Gargarismi con soda, un decotto di camomilla, tiglio, piantaggine. 1 cucchiaino di erba viene preso in un bicchiere d'acqua.

Il miele aiuta a tossire. Puoi aggiungerlo al latte. Il burro viene aggiunto alla soluzione preparata. Questa miscela lenisce la gola irritata..

Prima di andare a letto, puoi fare un impacco per la tosse da una foglia di cavolo e miele. La foglia viene fatta bollire in acqua per 5 minuti, quindi applicata sul petto. Per prima cosa devi ungerlo con il miele. L'impacco viene lasciato durante la notte. Al mattino puoi notare che il muco ha iniziato a schiarirsi meglio. L'impacco favorisce un'escrezione più rapida dell'espettorato accumulato nei bronchi.

Il succo di tosse aiuta il ravanello nero e il miele. Preparare il prodotto prima dell'uso. Per assottigliare il muco nei bronchi, devi prendere un cucchiaio di miscela tre volte al giorno.

Aiuta a far fronte al raffreddore comune e ad un rimedio popolare come il latte con la salvia. La miscela viene preparata prima di coricarsi. A 300 ml di latte aggiungere un cucchiaio di erba. La miscela deve essere bollita per cinque minuti, ma non più, filtrare e bere quando si è raffreddata a temperatura ambiente.

Cipolle e aglio aiuteranno a uccidere l'infezione. Puoi grattugiare le verdure, aggiungere il miele e prendere un cucchiaino tre volte al giorno. Il porridge di cipolle o aglio può essere messo su un piattino e messo su un comodino vicino al letto. È bello respirare in coppia di queste piante durante il sonno..

Il tè allo zenzero al limone aiuta a tossire. Per prepararlo, fai bollire l'acqua (200 ml), aggiungi un cucchiaino di radice di zenzero grattugiata, una fetta di limone e miele.

È utile mangiare brodo di pollo durante la malattia. Riduce i sintomi della tosse, migliora la condizione. Puoi aggiungere più cipolla, pepe, aneto, aglio..

Conseguenze e pericolo di raffreddore

Come un raffreddore influenzerà un bambino non ancora nato, non può dire un solo medico. Se una donna è malata nelle fasi iniziali o tardive della gravidanza, l'infezione può penetrare nella placenta e influenzare lo sviluppo del feto. Non meno pericoloso durante questo periodo e droghe. L'uso di determinati farmaci può portare a uno squilibrio ormonale. I disturbi metabolici nella madre a volte portano allo sviluppo di patologie nel bambino.

Se una donna è preoccupata per le complicazioni, può fare dei test. Puoi controllare in quali condizioni il liquido amniotico e se ci sono anomalie nel feto. È vero, dopo una tale analisi, dovrai fare una scelta: lasciare il bambino o abortire. Non tutte le donne sono pronte a decidere il destino del loro bambino. Le violazioni non sempre identificate possono portare a problemi di salute del bambino.

La natura stessa sa quando interrompere una gravidanza. Se qualcosa va storto, una donna ha un aborto spontaneo. Se non vi è alcuna minaccia e l'analisi generale del sangue e delle urine è normale, non è possibile toccare il feto e lasciarlo sviluppare silenziosamente. Dopotutto, qualsiasi intervento in una vita appena nata può avere conseguenze.

Prevenzione

I raffreddori durante la gravidanza non si verificano se vengono prese misure precauzionali. Durante l'epidemia di influenza, non devi visitare luoghi pubblici e contattare persone malate. Arrivando a casa, assicurati di lavarti le mani con sapone, sciacquare la bocca e il naso con soluzione salina.

Se i parenti malati vivono in casa, è necessario arieggiare regolarmente la stanza e cercare di non parlare con loro. La stanza può essere "quarzizzata" con una lampada UV. Ai primi sintomi della malattia, dovresti consultare un medico. Un raffreddore è pericoloso solo se non trattato.

Durante l'epidemia, si consiglia di non visitare un ginecologo. Dopotutto, puoi essere infettato, aspettando un appuntamento nel corridoio di una clinica prenatale. Potrebbero esserci donne malate nelle vicinanze. In tali casi, è meglio chiamare il medico e riprogrammare l'appuntamento per un altro giorno..

Alcuni medici consigliano di sottoporsi a un'iniezione antinfluenzale. Nelle fasi iniziali, la vaccinazione non è raccomandata. C'è sempre la possibilità che la persona vaccinata "catturi" il virus. Per non ammalarsi, è meglio rafforzare il sistema immunitario.

Rafforzare l'immunità nei seguenti modi:

  • ogni giorno per stare all'aria aperta, passeggiare in un parco o giardino, dove ci sono molti alberi e piante;
  • mangiare frutta e verdura fresca, carne, pesce, latte, noci;
  • cerca di non preoccuparti di nulla;
  • reagire con calma a una situazione stressante;
  • riposare di più, dormire almeno 8 ore al giorno.

Se una donna è malata, devi andare immediatamente a letto e chiamare un medico a casa. Durante il periodo di malattia è necessario bere quanta più acqua possibile. È meglio essere trattati con rimedi popolari. L'uso di prodotti farmaceutici dovrebbe essere rinviato alla consegna.

9 miti sul comune raffreddore, infezioni respiratorie acute e infezioni virali respiratorie acute durante la gravidanza

Con l'inizio della gravidanza, il corpo della donna è soggetto a tutti i tipi di test, incluso l'aumento del rischio di raffreddore, infezioni respiratorie acute, SARS, per i quali ci sono molti miti e idee sbagliate. Proviamo a trattare con quelli principali.

Elena Kurbatova
Terapeuta, Voronezh

Mito numero 1. Un raffreddore non è pericoloso; non è necessario consultare un medico.

Questo non è vero. Molto spesso, "freddo", chiamiamo malattia respiratoria acuta (ARI o SARS). Questo è un intero gruppo di malattie simili nelle loro caratteristiche (si manifestano con naso che cola, tosse, febbre, ecc.). Possono essere causati da agenti patogeni dell'infezione da influenza, parainfluenza, rinoceronte e adenovirus e molti altri. Le manifestazioni cliniche delle infezioni respiratorie acute dipendono dall'agente patogeno che più spesso colpisce una sezione specifica del tratto respiratorio. E solo un medico può fare una diagnosi (ad esempio, bronchite, laringotracheite, ecc.). Inoltre, si unisce spesso un'infezione batterica, che può aggravare il decorso della malattia e influenzare il corpo non solo della madre, ma anche del bambino, complicando il corso della gravidanza e del parto. Se necessario, il medico prescriverà un esame e selezionerà il trattamento corretto, tenendo conto della gravidanza. In effetti, molti farmaci sono controindicati per le future mamme e l'automedicazione è inaccettabile. Inoltre, a prima vista, il "freddo frivolo" può seguire un corso prolungato o trasformarsi in una malattia più grave. Quindi è necessario consultare un medico.

Mito numero 2. Il raffreddore comune è pericoloso per il bambino in qualsiasi momento durante la gravidanza..

Ci sono due periodi critici in cui il corpo è sensibile a tutti i tipi di malattie infettive, raffreddori, infezioni respiratorie acute, infezioni virali respiratorie acute durante la gravidanza e vi è una maggiore probabilità di effetti negativi sul feto. Questo è un periodo di 6-8 settimane, quando il corpo della madre si adatta alle nuove condizioni di funzionamento e vengono deposti gli organi del bambino. Pertanto, in questo momento, esiste il rischio di sviluppare malformazioni fetali. A 15-16 settimane, la placenta è completamente formata, quindi, da questo momento in poi, inizia un periodo relativamente sicuro per il futuro bambino, ma ciò non significa affatto che il raffreddore comune possa essere lasciato al caso. Dalla 20a settimana, il bambino cresce intensamente, richiedendo una grande quantità di materiale proteico, che è ciò che sono gli anticorpi. Pertanto, il rischio di ammalarsi di nuovo con la madre aumenta, ma il rischio di colpire il bambino è inferiore, se l'infezione non è grave e non disturba il corso della gravidanza o non aggrava la malattia cronica della madre. Pertanto, il secondo trimestre di gravidanza è relativamente sicuro per il bambino. Dalla 27-30a settimana, inizia l'invecchiamento fisiologico della placenta, la sua struttura cambia, si depositano i sali di calcio e se durante questo periodo non è possibile proteggersi dal raffreddore comune, può infettarsi con un flusso sanguigno alterato e, di conseguenza, una cattiva alimentazione e carenza di ossigeno del bambino. Inoltre, lo sviluppo dell'infiammazione di vari organi nel feto stesso, ad esempio meningite, encefalite, polmonite e reni, non può essere escluso. È chiaro che tutto ciò influisce negativamente sulle condizioni del bambino e può causare un ritardo nel suo sviluppo fisico. Tuttavia, se la futura mamma è malata, non fatevi prendere dal panico. Ricorda che fino all'80% delle donne soffre di un lieve raffreddore e nella maggior parte delle donne la gravidanza termina con successo. Attualmente, il rischio di danno fetale nei raffreddori non è determinato con precisione, poiché nella maggior parte dei casi è impossibile dire esattamente cosa abbia portato a un'interruzione nello sviluppo e nel corso della gravidanza, un virus o qualche altro fattore.

Mito numero 3. La temperatura elevata dovrebbe essere immediatamente ridotta.

L'istruzione non è corretta. Nel primo e nel secondo trimestre di gravidanza, la futura mamma ha bisogno di abbassare la temperatura superiore a 38 ° C e nel terzo - dopo 37,5 ° C. L'alta temperatura interrompe la sintesi proteica, che durante la gravidanza porta a un deterioramento dell'apporto di sangue alla placenta (il che significa che il bambino nutre e consegna di ossigeno ad esso) e alla nascita prematura nelle fasi successive (a causa di un aumento della contrattilità uterina). Si sconsiglia di abbassare la temperatura ai valori indicati, poiché in questo caso viene migliorata la produzione di interferone. È una proteina protettiva che inibisce la riproduzione dei virus..

Mito numero 4. Durante la gravidanza, i raffreddori dovrebbero essere trattati con rimedi popolari ed erbe, è meglio non usare medicine.

Il trattamento di raffreddori, infezioni respiratorie acute, infezioni virali respiratorie acute durante la gravidanza è complicato dal fatto che non tutti i farmaci possono essere utilizzati. C'è un'opinione errata che il trattamento con rimedi popolari e fitoterapia sia abbastanza sicuro e puoi usarli da solo senza consultare un medico. Tuttavia, non lo è. Oltre allo sviluppo di una reazione allergica in una futura madre, è possibile una manifestazione di un effetto negativo sul corso della gravidanza. Ad esempio, per il mal di gola, non è possibile utilizzare droghe, anche localmente, contenenti iodio. Cioè, lo iodio non dovrebbe essere aggiunto alla soluzione salina di risciacquo, poiché è ben assorbito nel sangue e può influenzare la formazione e il cambiamento della funzione della ghiandola tiroidea del bambino. Un consumo eccessivo di agrumi e prodotti apistici (miele, propoli, ecc.) È irto di reazioni allergiche. Molte procedure termiche sono controindicate per le future mamme: non puoi alzare i piedi e fare un bagno caldo. Ciò aumenta l'afflusso di sangue agli organi pelvici, può aumentare il tono dell'utero e portare alla nascita prematura. Lo stesso vale per l'uso di intonaci senape. Spesso, molte persone ricorrono alla tosse per un rimedio popolare: ravanello nero con miele. Ma l'uso di questo strumento durante la gravidanza è indesiderabile. Gli olii essenziali contenuti nel ravanello possono causare un aumento del tono dell'utero e provocare un aborto. È vietato assumere molte piante medicinali, ad esempio ginseng, anice, liquirizia, salvia, zenzero, ginepro, erba di San Giovanni e molte altre. Alcuni di loro hanno proprietà teratogene, ad es. può causare malformazioni al bambino, altri possono interrompere la circolazione placentare o aumentare il tono dell'utero. L'uso di erbe medicinali (anche per lavare il naso e gargarismi) deve essere concordato con il medico curante1.

Mito numero 5. Per non ammalarti, devi indossare una maschera.

Questo è un malinteso. Se la maschera viene indossata da una persona malata, sì, protegge gli altri dall'eccessiva diffusione del virus contenuto nelle particelle di saliva, muco nasale, che vengono rilasciate quando si tossisce, starnutisce, parla. Tuttavia, una maschera non protegge una persona sana dalla penetrazione del virus nel corpo, poiché i suoi pori sono molto grandi e il virus li supera facilmente. Pertanto, se qualcuno dall'ambiente di una donna incinta si ammala, allora deve solo indossare una maschera e la futura madre è meglio per evitare contatti non necessari con il paziente.

Mito numero 6. Per non ammalarsi, nella stagione fredda è meglio rimanere a casa.

L'istruzione non è corretta. Camminare in qualsiasi momento dell'anno dovrebbe diventare parte del futuro regime della festa della mamma, in quanto sono un'ottima prevenzione di varie malattie, ad esempio le vene varicose, migliorano il sonno, promuovono la saturazione di ossigeno, attivano i processi metabolici e migliorano il flusso sanguigno uterino-placentare, che contribuisce a una migliore crescita e sviluppo fetale. In generale, le basse temperature sono meglio tollerate dalle donne in gravidanza rispetto a quelle alte, poiché nella stagione calda, sullo sfondo di un aumento del volume del sangue circolante, aumenta il carico sul sistema cardiovascolare, quindi le donne in gravidanza possono essere disturbate da mancanza di respiro e palpitazioni e gonfiore più spesso. Durante le passeggiate, è consigliabile non lavorare troppo e non rilassarsi, vestirsi secondo il tempo, ovviamente, non camminare con il brutto tempo. È inoltre necessario evitare luoghi con una maggiore concentrazione di persone, dove esiste un alto rischio di incontrare raffreddori malati, infezioni respiratorie acute e SARS. È consentito camminare anche durante una malattia, ma a condizione che la temperatura corporea non sia elevata e che il benessere generale della futura mamma sia buono. Oltre a camminare, si consiglia di ventilare l'appartamento più spesso, soprattutto prima di coricarsi.

Mito numero 7. In estate, il rischio di avere un raffreddore è inferiore.

Questo non è vero. Il numero di virus che causano la malattia è lo stesso in estate e in inverno. Secondo le statistiche, in estate l'incidenza degli organi ENT è persino superiore rispetto alla stagione fredda. Ciò è dovuto alla presenza di fattori provocatori: una grande differenza di temperatura (più di 5 ° C) e l'ipotermia, ad esempio, quando si bevono bevande fredde, gelati al caldo, si fa il bagno in uno stagno fresco, si trovano in una stanza dove funzionano i condizionatori d'aria o ci sono correnti d'aria. I condizionatori d'aria, tra le altre cose, asciugano l'aria e le mucose, contribuendo ulteriormente alla penetrazione dell'infezione. Inoltre, non è un segreto che i microrganismi come la legionella, che causano una malattia simile nei suoi sintomi all'ARVI, "amano" l'aria condizionata.

Mito numero 8. Non puoi lavarti con un raffreddore.

Questo non è vero. Con un raffreddore, infezioni respiratorie acute e infezioni virali respiratorie acute durante la gravidanza, il lavaggio non è solo possibile, ma anche necessario. I trattamenti idrici sono benefici per i muscoli, le articolazioni e la pelle, aiutano a ridurre il dolore in tutto il corpo, che spesso accompagna le infezioni virali. Inoltre, il sudore viene rimosso dalla pelle e i prodotti di scarto dei virus rilasciati con esso, il flusso sanguigno migliora, aumentano le reazioni immunitarie locali. Tuttavia, un punto importante deve essere preso in considerazione: non si può nuotare in acque molto calde. Come accennato in precedenza, ciò può causare un aumento del tono dell'utero e provocare una nascita prematura. Inoltre, a temperature elevate, un tale bagno contribuirà al suo aumento ancora maggiore, che aggraverà solo la malattia. Pertanto, la temperatura dell'acqua dovrebbe essere di circa 37 ° C. Si consiglia di lavare la sera, prima di coricarsi, ma con una maggiore sudorazione, è possibile farlo se necessario.

Mito numero 9. Basta mangiare cipolle, aglio e agrumi per non ammalarsi, possono anche essere curati.

Questa affermazione può essere riconosciuta solo parzialmente vera. Nessuno toglie le proprietà di cipolle, aglio e agrumi nel trattamento e nella prevenzione di raffreddori, infezioni respiratorie acute e infezioni virali respiratorie acute durante la gravidanza. Tuttavia, non si dovrebbe sperare ciecamente che guariranno completamente o proteggeranno dalla malattia. Questi prodotti sono solo un aiuto nel trattamento del raffreddore. L'aglio e le cipolle contengono il principio attivo allicina, che ha proprietà antibatteriche, antivirali e antifungine. Ma gli agrumi non sono affatto innocui. Sì, sono ricchi di vitamina C, che aiuta a combattere i raffreddori e rafforza le pareti dei vasi sanguigni, ma per ottenere una dose terapeutica di vitamina A, è necessario mangiare almeno 3-4 arance o limoni, il che aumenta il rischio di una reazione allergica in una futura madre. Inoltre, un eccesso di vitamina C nel corpo di una donna incinta può influenzare il sistema di coagulazione del sangue, aumentare il carico sui reni, aumentare il tono uterino e lo zucchero nel sangue. Pertanto, l'uso di questi prodotti dovrebbe essere limitato..

SARS e gravidanza precoce

Coloro che hanno sofferto di ARVI nelle prime fasi della gravidanza notano che hanno trasferito la malattia in modo sicuro, non ci sono state complicazioni e conseguenze spiacevoli. È importante non lasciare che il problema faccia il suo corso, consultare un medico ai primi sintomi, seguire tutte le prescrizioni e le raccomandazioni di trattamento.

SARS e gravidanza

L'infezione virale respiratoria acuta (in breve ARVI) è la malattia più comune. Tutte le infezioni virali, compresa l'influenza, rientrano nella categoria ARVI..

È difficile superare la bassa stagione e l'inverno senza prendere un raffreddore. Questo è ancora più difficile per le donne in gravidanza. Nelle prime fasi della gravidanza, il corpo della donna incinta è vulnerabile, indebolito, si adatta a nuove condizioni. Pertanto, le donne in gravidanza hanno un rischio maggiore..

Affinché una donna abbia avuto ARVI all'inizio della gravidanza senza complicazioni, il trattamento viene avviato ai primi sintomi della malattia.

  • aumento della temperatura;
  • debolezza, debolezza nel corpo e nelle articolazioni, letargia;
  • mal di testa;
  • mancanza di respiro, naso che cola, congestione nasale;
  • sudore, mal di gola;
  • tosse.

Se una donna incinta si sente male, si rende conto di avere un raffreddore e di essere malata, non automedicare e attendere che tutto passi da solo. Chiama il tuo medico, prescriverà un regime di trattamento adatto all'età gestazionale.

ARVI: quanto è pericoloso nelle prime fasi

Se una donna si ammala in una fase precoce della gravidanza, questo è ulteriore stress: la futura mamma ha paura che qualsiasi malattia in questo momento sia pericolosa per il bambino.

Qual è il potenziale pericolo di malattia all'inizio della gravidanza:

  1. Possibili conseguenze in caso di malattia ARVI a 4 settimane di gestazione e prima: il virus è in grado di penetrare nell'embrione, influenzarlo negativamente, provocare un aborto spontaneo. Secondo scenario: l'infezione non avrà alcun effetto sullo sviluppo dell'embrione. È impossibile prevedere come si svilupperanno gli eventi in ciascun caso specifico..
  2. La quinta settimana di transizione è fondamentale in caso di problemi di gravidanza (se la madre ha avuto una gravidanza congelata o un aborto spontaneo in precedenza). I medici prescrivono un trattamento delicato, a volte raccomandano di andare in ospedale in modo che la donna incinta sia sotto costante supervisione. La cosa più importante in questa fase è la pace fisica ed emotiva..
  3. Fino a 12 settimane, l'embrione si sta formando attivamente, vengono posati i rudimenti degli organi futuri. Al fine di non influenzare questo processo con gli effetti tossici dei farmaci, i medici non prescrivono potenti farmaci nelle prime fasi. I medici notano che in coloro che hanno avuto ARVI durante la gravidanza fino a 6 settimane, i virus o non lasciano tracce di effetti dannosi sull'embrione o sono in grado di provocare un aborto spontaneo.

Va notato che molte future madri hanno affrontato un problema simile e quasi tutte hanno sofferto della malattia senza conseguenze. Non si può dire che l'ARVI sia una terribile minaccia per un bambino. Sì, questo è un potenziale pericolo, ma è ancora più pericoloso per la mamma essere nervosa per questo, avere paura del futuro sconosciuto. Il pericolo principale non è la malattia stessa, ma le sue conseguenze. È impossibile escludere la probabilità di complicanze negli organi e nei sistemi del corpo della donna incinta, l'effetto negativo della malattia sullo sviluppo del feto. È importante consultare un medico in tempo per ridurre al minimo tutti i rischi.

Caratteristiche del trattamento

Ai primi sintomi della malattia, consultare il medico. Non automedicare durante la gravidanza: il trattamento che hai già usato in sicurezza può causare ancora più danni al tuo bambino rispetto alla malattia stessa.

Se una donna, ad esempio, si ammala di ARVI a 6 settimane di gravidanza, il medico prescrive il trattamento, il riposo, monitora attentamente il benessere e le condizioni del paziente. Il trattamento tempestivo nelle prime fasi dell'ARVI aiuta a far fronte alla malattia rapidamente e senza conseguenze.

Affrontare il naso che cola e il mal di gola

I farmaci più potenti non sono raccomandati durante la gravidanza.

Come affrontare i sintomi dolorosi spiacevoli:

  • effettuare inalazioni di vapore su brodo di patate, infuso di camomilla, raccolta del seno, iperico;
  • risciacquare il naso con preparati a base di sale marino (Aqua Maris, Marimer, Dolphin);
  • usare farmaci vasocostrittori solo come ultima risorsa, a basso dosaggio e per un breve periodo (ad esempio, Vibrocil o Pinosol, non più di 5 giorni);
  • il mal di gola è alleviato dalle droghe Mukaltin, Lizobact; compresse di salvia;
  • gargarismi con soda, decotti di camomilla, calendula, salvia.

Come viene abbassata la temperatura

Nelle fasi iniziali, l'uso sconsiderato di antipiretici non è raccomandato. Con ARVI alla settimana 7 (come nelle altre fasi iniziali), i medici raccomandano:

  • bevi più liquido, decotti con miele e limone, rosa canina;
  • pulire il corpo con una spugna umida;
  • metti un impacco rinfrescante bagnato sulla fronte;
  • il tè con lamponi e miele provoca sudorazione abbondante e un calo della temperatura;
  • la temperatura fino a 38 ° non viene abbassata, se aumenta più in alto, assumono paracetamolo o ibuprofene.

Suggerimenti

I medici prescrivono regimi di trattamento delicati testati nel tempo, bevendo molta acqua, riposando, facendo gargarismi con le erbe. Oltre al trattamento principale, ci sono regole che aiuteranno una donna a riprendersi più velocemente..

Per ridurre gli effetti negativi di ARVI alla 5 ° settimana di gravidanza o in qualsiasi altro, ascolta i semplici consigli:

  1. Mantieni i tuoi piedi caldi. Indossa calze di lana calde.
  2. Non fare bagni caldi (anche solo pediluvi). Ciò aumenta il rischio di sviluppare sanguinamento uterino..
  3. Utilizzare gocce di vasocostrittore solo in casi estremi e per un breve periodo. Tali fondi possono provocare un aumento della pressione sanguigna..
  4. Non dimenticare di una buona alimentazione. Anche se non c'è appetito, mangia in piccole porzioni, assicurati che il cibo sia leggero e sano..
  5. Bevi molti liquidi con vitamina C naturale: brodo di rosa canina, tè al limone, composta di ribes nero. La vitamina C aiuta le cellule a recuperare più rapidamente dopo un attacco di virus, è uno dei migliori rimedi naturali per combattere le malattie.
  6. Riposati di più. Durante il riposo e il sonno, il corpo recupera più velocemente.

Se non trattato: conseguenze

Se ARVI è autorizzato a fare il suo corso, causerà danni significativi al corpo. La futura mamma deve prendersi cura non solo di se stessa, ma anche del futuro bambino, quindi un approccio responsabile al trattamento è particolarmente importante.

La SARS riduce l'immunità e contribuisce all'esacerbazione delle malattie croniche esistenti. Quando un'infezione non viene trattata o trattata in modo errato, può interessare gli organi interni di una donna incinta. Quali sono le conseguenze di ARVI all'inizio della gravidanza, se la malattia non viene curata:

  • sviluppo di sinusite in una donna incinta;
  • faringite;
  • otite;
  • polmonite;
  • se l'infezione scende nei bronchi, può provocare polmonite, ecc..

La malattia prolungata è un onere aggiuntivo per il cuore, il fegato e i reni di una donna incinta. Tosse e starnuti violenti possono sforzare l'addome. E questo porta spesso ad un aumento del tono dell'utero..

La difficoltà a respirare a causa di un naso chiuso ha conseguenze spiacevoli: possibile carenza di ossigeno nel feto.

Non automedicare, consultare un medico e iniziare il trattamento competente il più presto possibile.

Prevenzione delle infezioni virali nelle donne in gravidanza

Per le donne in gravidanza, la prevenzione è il modo migliore per prevenire le malattie e le sue spiacevoli conseguenze..

La prevenzione moderna delle infezioni virali respiratorie acute nelle donne in gravidanza nelle prime fasi include le seguenti regole:

Il pericolo di ARVI durante la gravidanza: trattamento con medicine e metodi popolari

Durante il trasporto di un bambino, l'immunità di ogni donna si indebolisce e la protezione contro le infezioni respiratorie diminuisce. Durante le epidemie stagionali di malattie, una donna è ancora più a rischio di essere infettata. La SARS durante la gravidanza è un evento comune.

Molto spesso si verifica nella fase iniziale del rilevamento del feto. È necessario capire cosa fare se una donna incinta è malata di ARVI, poiché al momento non tutti i farmaci possono essere assunti. E se la malattia non viene trattata in tempo, un'infezione virale può rappresentare un grande pericolo sia per la donna che per il nascituro..

Cause di ARVI

Il modo principale in cui il virus si diffonde è attraverso le goccioline trasportate dall'aria. La SARS può anche essere contratta attraverso l'uso di oggetti domestici dopo una persona malata. L'infezione si diffonde quando si tossisce, starnutisce. Con l'aria, entra nelle mucose di una persona e penetra nelle cellule del corpo.

Le cause dell'ARVI sono i seguenti agenti patogeni:

  • influenza, parainfluenza;
  • rhinovirus;
  • adenovirus;
  • coronavirus;
  • virus respiratorio sinciziale.

I virus vengono trasmessi sia per via aerea che attraverso la stretta di mano, il contatto con oggetti infetti o persone malate. Le epidemie iniziano più spesso dopo l'inizio del freddo.

Sintomi di ARVI

I sintomi di un'infezione virale durante la gravidanza sono numerosi. La malattia nella fase iniziale si manifesta con malessere generale. Il resto dei segni appare poco dopo, tra questi ci sono:

  • tosse con mal di gola;
  • congestione nasale;
  • mal di testa;
  • naso che cola e lacrimazione;
  • nausea;
  • gola infiammata;
  • sgabello turbato;
  • aumento della temperatura.

A volte la malattia progredisce senza l'ultimo sintomo. La temperatura corporea può rimanere normale. Il vomito a volte si unisce ai sintomi della malattia. Prima inizi il trattamento con ARVI, più velocemente puoi liberartene.

Qual è la SARS pericolosa durante la gravidanza

Il virus più pericoloso per una donna incinta è l'influenza. Questa patologia stagionale è molto difficile. Di solito ci vogliono almeno sette giorni per guarire..

Nessun medico può prevedere le possibili conseguenze dell'ARVI durante la gravidanza del 100%. Pertanto, al fine di prevenire lo sviluppo di disturbi nel nascituro, è necessario effettuare una prevenzione regolare della malattia con l'inizio del freddo..

L'ARVI è particolarmente pericoloso per il feto all'inizio della gravidanza. In questa fase, la barriera placentare non si è ancora formata. Tutte le sostanze nocive penetrano nel bambino.

Il primo trimestre, inoltre, è caratterizzato dalla formazione della maggior parte dei sistemi e degli organi del feto. L'esposizione al virus può influire negativamente sul processo di sviluppo del bambino e portare a deviazioni.

A partire dal quarto mese di gravidanza, molte patologie (e anche ARVI) per il feto non sono più così pericolose. La malattia non danneggerà il nascituro, poiché la barriera placentare non permetterà il passaggio del virus.

Tuttavia, la patologia può causare alcuni danni al corpo di una donna. L'ARVI indebolisce ulteriormente l'immunità della madre.

1 trimestre

L'infezione da ARVI durante la gravidanza nel 1 ° trimestre comporta un grave pericolo. Questo è il periodo della fase iniziale dello sviluppo del bambino, in cui non è ancora completamente protetto. Fin dai primi giorni di gravidanza, si verifica la formazione del sistema nervoso..

Dalla seconda settimana, il cuore con i vasi sanguigni inizia a svilupparsi rapidamente e dalla quarta - gli organi visivi. La settima settimana è caratterizzata dallo sviluppo dell'udito, 8-10 - la formazione di organi addominali. Quasi dall'inizio dello sviluppo, si forma un cervello nel feto. L'esposizione ai virus può portare a anomalie strutturali in tutti questi organi..

Non è ancora noto esattamente quali mutazioni causino l'infezione nell'embrione. Ci sono casi in cui il corpo femminile, dopo aver sofferto di ARVI all'inizio della gravidanza, interrompe il feto.

Si ritiene che gli istinti protettivi della madre impediscano semplicemente al bambino malato di nascere. Durante le prime due settimane di gravidanza, rimane il rischio di sviluppare disturbi nel nascituro a causa di infezione. In questo momento di gestazione, l'infezione da un'infezione virale in più di un terzo dei casi è la causa dell'aborto spontaneo..

2 trimestre

Lo sviluppo di ARVI nel secondo trimestre di gravidanza non è più considerato una minaccia diretta allo sviluppo del feto. Tuttavia, anche durante questo periodo, si raccomanda di curare la malattia il più presto possibile..

Anche nel quarto e quinto mese, il virus interrompe il funzionamento della placenta. Un certo numero di microrganismi può penetrare attraverso di esso, ma è molto meno che nel primo trimestre. Tuttavia, anche questa quantità è sufficiente a danneggiare il feto..

Gli studi hanno dimostrato che le donne che hanno avuto infezioni respiratorie nel secondo trimestre iniziano il travaglio un po 'prima. Inoltre, hanno spesso un'attività lavorativa ridotta e i medici devono stimolare le contrazioni..

3 trimestre

Gli ultimi mesi sono considerati i più tranquilli. Se una donna si ammala durante questo periodo, il virus può avere solo un effetto indiretto sul corpo del bambino sotto forma di insufficiente apporto di ossigeno.

L'ARVI durante la gravidanza nel 3o trimestre non porta a malformazioni nel bambino. Il corpo della madre protegge già il feto dagli effetti di fattori negativi. Il virus non può entrare nel corpo del bambino, poiché ha un protettore completamente formato: la placenta.

Non dovresti avere paura dell'ARVI prima del parto, ma è meglio prevenire l'insorgenza della malattia, poiché influisce negativamente sulle condizioni della madre.

Va ricordato che dopo il recupero è indispensabile superare i test (sangue, urine). I dati di questi studi saranno i primi a indicare i cambiamenti che potrebbero essersi verificati nel corpo..

Trattamento ARVI durante la gravidanza

La terapia ARVI nelle donne in gravidanza deve essere eseguita sotto la stretta supervisione di un medico. I metodi di trattamento dipendono direttamente sia dalla gravità della patologia sia dal periodo durante il quale la donna si è ammalata. Vi sono alcuni punti da considerare nel trattamento delle malattie respiratorie nelle donne in gravidanza..

La prima cosa che una donna incinta dovrebbe fare se compaiono sintomi di infezioni respiratorie acute è consultare un medico. In caso di temperatura elevata, è meglio chiamarlo a casa.

È impossibile trattare tali malattie da soli durante il periodo di gestazione, poiché non tutti i farmaci possono essere utilizzati. Anche alcune ricette popolari sono strettamente controindicate per le donne in gravidanza. Pertanto, è necessario utilizzare solo medicinali prescritti da un medico..

Ci sono alcuni consigli che risponderanno alla domanda su come trattare l'ARVI durante la gravidanza. I trattamenti che puoi applicare a casa includono:

  1. Il trattamento di un raffreddore comune può essere fatto con una soluzione salina. Viene acquistato in farmacia o preparato a casa. Per fare questo, devi prendere mezzo bicchiere di acqua bollita calda e un cucchiaino di sale (può essere il mare o il normale sale da tavola). Il sale deve essere completamente sciolto nel liquido, dopodiché l'agente viene instillato nel naso. Questo viene fatto con una pipetta tre volte al giorno..
  2. Gola infiammata. Il latte caldo affronta bene questo sintomo. Il miele viene aggiunto ad esso e il rimedio viene bevuto due volte al giorno. Questa terapia non è adatta a donne allergiche a questi alimenti. Con mal di gola, il latte caldo aiuta bene, a cui vengono aggiunti soda (sulla punta di un coltello) e burro (un cucchiaino). L'acqua minerale (necessariamente alcalina e senza gas) ha anche un buon effetto con questo sintomo, in un bicchiere con cui viene posizionata una fetta di limone.
  3. Tosse. L'inalazione è la cosa migliore per trattare il sintomo. Aiutano ad aumentare l'espettorazione. Di solito vengono utilizzati vari oli essenziali per questo, molto spesso eucalipto o salvia. Alcune gocce del prodotto vengono aggiunte in una pentola di acqua calda, sulla quale è necessario respirare, quindi assicurarsi di sdraiarsi e coprirsi. La procedura non può essere eseguita a temperature elevate..

Raccomandazioni aggiuntive

Questi suggerimenti possono essere applicati per ARVI sia nel primo trimestre di gravidanza che in seguito..

Durante il trattamento dell'ARVI durante la gravidanza nel 2 ° trimestre, è necessario sottoporsi ad alcuni esami. Aiuteranno a determinare se il virus ha influenzato lo sviluppo del feto..

Lo sviluppo di ARVI nel terzo trimestre di gravidanza può essere scarsamente tollerato da una donna a causa di una grave congestione nasale. In una donna in un secondo momento, a causa di un aumento del carico, si verifica mancanza di respiro e un naso che cola complica ulteriormente il processo respiratorio. Pertanto, questo sintomo deve essere eliminato per primo..

Farmaco

Se si verifica un raffreddore durante la gravidanza, una donna dovrebbe iniziare immediatamente il trattamento. Per fare questo, è necessario consultare un medico che determinerà se i farmaci sono necessari per la terapia. Molte medicine possono avere un effetto negativo sul feto, quindi non sono prescritte.

Con ARVI, sia nelle prime fasi della gravidanza che nelle fasi successive, possono essere prescritti farmaci immunomodulatori. Aiutano a rafforzare l'immunità e ad accelerare il recupero. Di solito vengono utilizzati farmaci a base di interferone. Può essere gocce e vari spray che funzionano bene sulla mucosa nasale..

Le soluzioni saline alleviano un pozzo freddo. Questi agenti hanno un effetto disinfettante e alleviano i sintomi della rinite. Si consiglia di usarli ogni due ore. In rari casi, vengono prescritti farmaci vasocostrittori per alleviare la congestione nasale. Tuttavia, nella fase iniziale di ARVI (in assenza di un forte bisogno), non sono raccomandati per l'uso, specialmente nelle prime settimane di gravidanza..

Di agenti antivirali, vengono spesso prescritti pomate o supposte rettali di interferoni ricombinanti, che vengono utilizzati anche per altre malattie infettive e infiammatorie.

Tali medicine bloccano l'ulteriore moltiplicazione del virus e aumentano la resistenza del corpo della futura mamma. Questo può essere necessario, perché quando trasporta un bambino, una donna ha un sistema immunitario indebolito. Per questo motivo, il corpo non può sempre far fronte all'infezione da solo. Tuttavia, va ricordato che le donne in gravidanza possono assumere tali farmaci per ARVI solo come indicato da un medico..

Caratteristiche dell'uso di droghe

Per quanto riguarda i soppressori della tosse, devi sapere che dovrebbero consistere in ingredienti naturali. Questi medicinali includono sciroppo di radice di liquirizia o caramelle dure, possono essere utilizzate compresse a base vegetale. Questi medicinali non contengono alcool e non influenzano lo sviluppo del bambino. Il corso della terapia può essere continuato per due settimane come prescritto dal medico.

È necessario monitorare costantemente che la temperatura corporea sia normale. Quando si sale sopra i 38 ° C, deve essere ridotto. Per fare ciò, è necessario utilizzare fondi che includono il paracetamolo. I farmaci contenenti aspirina (incluso il multicomponente) sono controindicati a causa degli effetti dannosi sul feto. Non è inoltre possibile utilizzare fondi che contengono analgin.

È particolarmente pericoloso usare droghe del gruppo FANS nel primo trimestre di gestazione fetale. Possono causare un aborto spontaneo..

Alcune future madri usano l'omeopatia per curare l'influenza. Alcuni dei rimedi omeopatici sono approvati per l'uso da parte di donne in gravidanza.

Non dimenticare che gli antibiotici non hanno alcun effetto sul virus. Sono prescritti solo quando si verificano complicanze batteriche. È severamente vietato alle donne in gravidanza l'utilizzo indipendente di tali fondi..

Terapia non farmacologica

La maggior parte delle donne è consapevole dei pericoli derivanti dall'uso di droghe durante la gravidanza. Danno la preferenza ai metodi non farmacologici di trattamento dell'ARVI, poiché gli effetti di alcuni farmaci possono diventare molto pericolosi per il feto. Ma non sono solo le terapie tradizionali che aiutano il recupero. Ci sono alcune regole Il rispetto con loro aiuterà la donna incinta a guarire più velocemente..

È importante osservare il corretto regime di consumo. Il liquido non dovrebbe mai essere caldo o freddo, ma solo caldo. Puoi bere bevande alla frutta, succhi di frutta (solo naturali, preferibilmente appena spremuti), composte e tè. Nelle fasi successive, la manifestazione di edema dovrebbe essere evitata. Pertanto, nel trattamento dell'ARVI, è necessario bere spesso, ma in piccole quantità, concentrandosi sulla presenza della sete e sulle condizioni generali.

Va ricordato che il sonno deve essere completo. Devi dormire almeno otto ore al giorno. Un buon sonno fornisce sia alla futura mamma che al suo futuro bambino una salute normale.

Quando compaiono i primi segni di sudorazione o mal di gola, sciacquarli periodicamente. Per fare questo, prepara la salvia o usa una soluzione di bicarbonato di sodio. Sono bravi ad aiutare. Gli stessi rimedi per le donne in gravidanza con ARVI possono essere usati come gocce per il naso.

aromaterapia

Uno dei metodi non farmacologici per aiutare una donna malata è l'aromaterapia. Tuttavia, gli oli essenziali devono essere acquistati dalle farmacie..

È necessario selezionare i fondi in modo che il loro effetto corrisponda ai sintomi comparsi. L'olio di pino aiuta ad alleviare la respirazione e la tosse. Il geranio è usato per le condizioni infiammatorie delle orecchie, della gola o del naso. Il timo aiuta a fluidificare il catarro e migliora il processo di escrezione (espettorazione).

È necessario ventilare regolarmente la stanza. Questo aiuta a ossigenare il corpo. Durante il periodo di riscaldamento, è necessaria anche l'umidificazione dell'aria per migliorare le condizioni delle mucose, che si seccano molto con ARVI.

Quando la temperatura aumenta, è consigliabile abbatterlo senza l'uso di droghe. Per questo, vengono utilizzati metodi come sfregare con una spugna o fare la doccia (sotto l'acqua corrente fredda).

Metodi tradizionali di trattamento

Molte donne durante la gravidanza si rifiutano di usare medicine per qualsiasi malattia. Preferiscono usare ricette popolari. Tuttavia, in ogni caso, devi sapere cosa puoi bere con ARVI per le donne in gravidanza.

Per mal di gola e mal di gola, è meglio essere trattati con un decotto di erbe. La camomilla è adatta per questo. L'erba ha un buon effetto antisettico e analgesico. Può essere usato per inalazione e come tè. È anche bene usare la calendula per questi scopi. Quando si usano le tinture di farmacia, 20 gocce sono sufficienti in una piccola tazza di acqua calda. Tali procedure aiuteranno a rimuovere i microrganismi dannosi dalla mucosa laringea..

Lo zenzero è spesso usato per i gargarismi. Viene tagliato in pezzi sottili o strofinato. Per preparare un bicchiere di brodo, sono necessarie solo due fette sottili. Prima dell'uso, il prodotto deve essere infuso. Puoi semplicemente bere un tale decotto, ma solo prima dei pasti, 70 ml ciascuno.

Per le infezioni virali respiratorie acute, aglio e limone sono ottimi rimedi nella fase iniziale. Questi alimenti possono essere aggiunti al menu giornaliero in piccole quantità. L'aglio deve essere usato con cautela nelle donne che soffrono di gastrite cronica.

I medici raccomandano di bere più liquidi durante la malattia. Puoi preparare tè con foglie di ribes e fragole o bacche di sorbo. La bevanda dovrebbe essere consumata un terzo di un bicchiere tre volte al giorno..

Tisane

Quando si verifica una tosse, si consiglia di bere più tisane. Per prepararne uno, devi prendere tre ingredienti: ribes nero (foglie), farfara e piantaggine. Queste erbe sono mescolate in proporzioni uguali - 3 cucchiai ciascuna. Quindi vengono versati con un litro di acqua bollente. Questa infusione è meglio conservata in un thermos. Il tè preparato è diviso in quattro porzioni e bevuto durante il giorno..

Con una tosse secca, anice e radice di liquirizia aiutano bene. Gli ingredienti, presi un cucchiaino alla volta, vengono schiacciati. Dovrebbero essere versati con un litro di acqua bollente. Dopo 20 minuti, il tè è pronto da bere. L'importo totale dei fondi è diviso in tre dosi.

Esistono anche mezzi per abbassare la temperatura, ad esempio un decotto (composta) di mele essiccate. Viene preparato in modo molto semplice: mezzo bicchiere di frutta secca viene versato in un litro di acqua bollente. Devono essere tenuti in fiamme per un solo minuto, quindi coprire e lasciare fermentare per un'ora. Per sbarazzarsi di un raffreddore, utilizzare il succo di aloe. Si diluisce della metà con acqua prima dell'uso. Per eliminare questo sintomo, puoi sciacquarti il ​​naso con un cinorrodo o un decotto di menta..

Prevenzione dell'ARVI durante la gravidanza

Per prevenire lo sviluppo della malattia, si raccomanda di eseguire la profilassi dell'ARVI nelle donne in gravidanza. Ciò è particolarmente necessario per uscite frequenti da casa verso luoghi affollati. Le principali misure sono:

  1. Collutorio.
  2. Lavaggio delle mani.
  3. Aerazione e pulizia a umido.
  4. Assunzione di vitamine.
  5. Evitare lo stress.
  6. Esclusione del contatto con i malati.
  7. Prevenire l'ipotermia.

Se una delle persone intorno si ammala, la donna dovrebbe indossare una maschera medica durante questo periodo al fine di prevenire lo sviluppo della malattia durante la gravidanza.