Teraflu ingrediente attivo

TeraFlu ® per raffreddori

TeraFlu ® ha effetto entro 10 minuti. *

Grazie alla complessa azione di TheraFlu ®, combatte i sintomi del raffreddore.

  • Paracetamolo: abbassa la febbre,
    allevia mal di testa e dolori muscolari.
  • La fenilefrina aiuta ad alleviare la respirazione nasale.
  • La feniramina ha un effetto antiallergico, prolungando la respirazione nasale libera.
  • Vitamina C.

* Farre M. et al. Studio del tasso di assorbimento e biodisponibilità del paracetamolo sotto forma di soluzioni // Pain, 2002, 17: 15-18 I dati farmacocinetici non sono direttamente correlati all'effetto clinico e non riflettono il tempo di insorgenza dell'azione terapeutica

TeraFlu Lar per mal di gola

Contro virus e mal di gola! *

TeraFlu ® LAR aiuta con mal di gola. Grazie alla complessa composizione di antisettico e anestetico, aiuta ad alleviare il dolore agendo sulla causa (batteri, virus e funghi) e sull'effetto (sintomo). *

* Secondo le istruzioni per l'uso

TEPAFlu EXTRA contro l'influenza

TERAFLU - potente
Forza contro 7 principali sintomi influenzali.

Ha una formula rinforzata e una combinazione ottimale
componenti per combattere i principali sintomi dell'influenza:

  • Paracetamolo 650 mg - antipiretico potenziato
    ed effetto analgesico
  • Fenilefrina: combatte il raffreddore comune
  • Feniramina: allevia la congestione nasale.

Fornisce una scelta di forma:

  • bevande calde
  • pillole
* Farre M. et al. Studio del tasso di assorbimento e biodisponibilità del paracetamolo sotto forma di soluzioni // Pain, 2002, 17: 15-18 I dati farmacocinetici non sono direttamente correlati all'effetto clinico e non riflettono il tempo di insorgenza dell'azione terapeutica

--> ** secondo le Istruzioni per l'uso, la polvere viene sciolta in 1 bicchiere di acqua calda bollita

Armati con la conoscenza di raffreddori e influenza!

Usa i nostri consigli per evitare un grave raffreddore o influenza. Se, tuttavia, il virus ti cattura, le informazioni sui metodi di trattamento più efficaci ti aiuteranno..

Hai una domanda?

Potremmo aver già risposto! Usa la nostra sezione "Domande e risposte",
per trovare il giusto
informazione.

Reg. ud.: P N11557 / 01 dal 20/06/2011; LS - 002042 del 17/06/2011; LS - 001853 del 08/05/2011; LP-000981 del 18/10/2011; P N012063 / 01 del 31/05/2011; P N014315 / 01 del 23.03.2009; LSR - 007823/10 del 08/10/2010; P N015589 / 01 del 29.05.2009; CHRUS / CHTHRFL / 0008/16

TERAFLU

Il paracetamolo ha effetti antipiretici, analgesici e antinfiammatori lievi. Dopo somministrazione interna, viene rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale. La concentrazione plasmatica massima viene registrata in 0,5-1 ora. L'emivita quando prescritta in dosi terapeutiche è di 1-4 ore. Il metabolismo del paracetamolo avviene nel fegato attraverso reazioni di coniugazione. Si possono osservare sia deacetilazione che idrossilazione, che dipendono dal contenuto di paracetamolo nel plasma sanguigno. Entro 1 giorno, viene escreto dal corpo, principalmente dai reni (90-100%). Vengono eliminati anche i coniugati di paracetamolo: solfati (35%), cisteina (3%) e glucuronidi (60%).

La fenilefrina cloridrato ha un effetto simpaticomimetico: riduce l'iperemia e il gonfiore, provoca vasocostrizione della mucosa nasale e dei seni paranasali. La fenilefrina cloridrato ha una biodisponibilità limitata, poiché è scarsamente assorbita dall'apparato digerente e presenta un significativo metabolismo di primo passaggio nel fegato e nell'intestino a causa dell'azione della monoamina ossidasi.
La feniramina maleata è un bloccante dei recettori H1, ha un effetto antiallergico: riduce la gravità delle manifestazioni essudative locali di infezione, arresta la lacrimazione, riduce il prurito agli occhi e al naso ed elimina la rinorrea. La concentrazione massima della sostanza attiva viene raggiunta in circa 1-1,25 ore. L'emivita del feniramina maleato è di 16-17 ore. Eliminato dall'organismo nelle urine sotto forma di metaboliti o invariato (circa il 70-83% della dose di feniramina assunta non subisce reazioni metaboliche).

Indicazioni per l'uso

Trattamento sintomatico a breve termine di malattie infiammatorie e infettive negli adulti (ARVI, influenza), il cui quadro clinico è dominato da: febbre o brividi, ipertermia, mal di testa, congestione nasale, naso che cola, dolore muscolare, congestione nasale.

Modalità di applicazione

La dose giornaliera massima consentita è di 3 bustine. La frequenza di ammissione è ogni 4-6 ore. Non è raccomandato l'uso di Theraflu per più di 5 giorni.

Effetti collaterali

Frequenti effetti collaterali: vertigini, sonnolenza, gola e bocca asciutte, mal di testa, aumento della fatica, insonnia, palpitazioni, irritabilità e nervosismo. Disturbi del sonno e agitazione sono possibili negli adolescenti.

Effetti collaterali di Teraflu dal tratto gastrointestinale: vomito, costipazione, nausea, diarrea e gonfiore.

Effetti collaterali del paracetamolo: eruzioni cutanee, orticaria, leucopenia, trombocitopenia, anemia emolitica, in rari casi - agranulocitosi. Possibili reazioni crociate in pazienti con intolleranza all'aspirina (acido acetilsalicilico) - specialmente in pazienti con asma bronchiale.

Effetti collaterali della fenilefrina: aumento della pressione sanguigna (specialmente con ipertensione concomitante), midriasi (con un effetto sui segni del glaucoma), bradicardia riflessa, effetto sull'endocrino e su altri organi e sistemi che influenzano il metabolismo, difficoltà a urinare (stranguria) e ritenzione urinaria. Gli effetti collaterali della fenilefrina sono associati ad effetti simpaticomimetici.

Effetti collaterali della feniramina:
· Associato all'azione anticolinergica sui recettori periferici: secchezza della mucosa degli occhi, secchezza della mucosa orale, difficoltà a urinare e ritenzione urinaria negli uomini;
· Associato all'azione anticolinergica sui recettori centrali: sonnolenza; convulsioni epilettiche, discinesia, alterazioni del comportamento, coma (in casi isolati).

A differenza dei farmaci antiallergici di seconda generazione, l'assunzione di feniramina maleata non è associata al prolungamento dell'intervallo Q - Tc e al verificarsi di aritmie.

Controindicazioni

· Grave malattia epatica, cardiovascolare e / o renale;
· Ipertensione arteriosa;
· Ipertrofia della prostata con difficoltà a urinare;
· Ostruzione piloroduodenale;
· Ostruzione del collo vescicale;
· Diabete;
· Ulcera stenosing dello stomaco e del duodeno;
Carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi;
· Glaucoma ad angolo chiuso;
Patologia polmonare (incluso asma bronchiale);
· Durante la gravidanza e l'allattamento;
Epilessia;
· Età fino a 12 anni;
Ipersensibilità ai componenti di Teraflu.

Gravidanza

Il farmaco può essere prescritto a donne in gravidanza in casi eccezionali quando i benefici del trattamento superano i rischi attesi per il feto (bambino). Durante l'allattamento, se viene prescritto Teraflu, l'allattamento deve essere temporaneamente sospeso.

Interazione con altri medicinali

La combinazione del farmaco con farmaci antinfiammatori non steroidei aumenta la probabilità di effetti collaterali, in particolare dal sistema urinario. Ci sono stati casi di interazione della farmacodinamica del paracetamolo con oppiacei, caffeina e altri analgesici. Con la somministrazione simultanea di paracetamolo e cloramfenicolo, si osserva un aumento dell'emivita di quest'ultimo.
Il paracetamolo interagisce con anticonvulsivanti e anticoagulanti (come cumarina e warfarin).
Probenecid influenza il metabolismo del paracetamolo. Con l'uso simultaneo di isoniazide e rifampicina, aumenta il rischio di epatotossicità del paracetamolo. I farmaci antiepilettici (carbazepina, fenitoina, fenobarbital) non aumentano il rischio di azione epatotossica del paracetamolo.

La fenilefrina provoca interazioni con α e β-bloccanti, inibitori delle monoamino ossidasi, antistaminici del gruppo delle fenotiazine (ad esempio prometazina), simpaticomimetici, broncodilatatori, atropina o guanetidina, antidepressivi triciclici (ad esempio imipramina), napermetina, altri farmaci che stimolano le funzioni del sistema nervoso centrale. Forse la combinazione con teofillina farà la differenza. È probabile che le aritmie si sviluppino quando utilizzate in combinazione con anestetici. È stato osservato un aumento dell'effetto vasocostrittore quando combinato con farmaci che stimolano lo sviluppo del travaglio (in casi isolati). Forse un eccessivo aumento della pressione sanguigna nella combinazione di fenilefrina e alcaloidi dell'ergot se somministrato per via endovenosa.

La feniramina aumenta gli effetti dei farmaci e delle sostanze che deprimono il sistema nervoso centrale: inibitori delle monoaminossidasi, farmaci antiparkinsoniani, antidepressivi triciclici, tranquillanti, barbiturici, droghe, alcool. La feniramina sopprime la gravità degli effetti degli anticoagulanti. Si osservano anche interazioni con diuretici reserpina, progesterone e tiazidina. Se assunto in combinazione con contraccettivi ormonali, si verifica una diminuzione dell'effetto antiallergico della feniramina.

Overdose

Se viene superato il dosaggio raccomandato di Theraflu, sono possibili i seguenti sintomi: vomito, nausea e dolore nella regione epigastrica (di solito compaiono entro un giorno o dopo 48 ore); effetto epatotossico (in casi particolarmente gravi, è possibile lo sviluppo di necrosi epatica); sonnolenza, che viene sostituita da eccitazione (soprattutto negli adolescenti), compromissione della vista, mal di testa, coma, alterazione del flusso sanguigno, convulsioni, cambiamento di comportamento, aumento della pressione sanguigna, psicosi simile all'atropina, bradicardia.

Antidoto al paracetamolo - N-acetilcisteina.
Trattamento: tempestiva somministrazione orale o endovenosa di N-acetilcisteina, lavaggio gastrico, uso di carbone attivo o altri enterosorbenti, monitoraggio dello stato dei sistemi respiratorio e cardiovascolare.

Con lo sviluppo della sindrome convulsiva, viene utilizzato il diazepam. La somministrazione di epinefrina è strettamente controindicata..

Modulo per il rilascio

Polvere per preparazione di soluzione per somministrazione orale di Teraflu - sapori e odori di limone o mela con cannella. La polvere è granulare, friabile - senza grumi, bianca o con macchie di colore gialle. La soluzione preparata è torbida, incolore, con l'odore di limone o cannella con una mela. La polvere è confezionata in bustine. In una scatola - 10 bustine.

Condizioni di archiviazione

Fuori dalla portata dei bambini, a una temperatura di 25 ° C. Dispensato dalle farmacie senza prescrizione medica.

Composizione

Principi attivi (in 1 bustina): paracetamolo - 325 mg, fenilefrina cloridrato - 10 mg, feniramina maleato - 20 mg.
Sostanze inattive (Teraflu con aroma di mela e cannella): acido ascorbico, acido malico, fosfato di calcio tribasico, etil maltolo, sodio citrato diidrato, acido citrico anidro, aroma di mela artificiale, aroma naturale di mela e cannella.
Sostanze inattive (Teraflu al gusto di limone): citrato di sodio diidrato, acido ascorbico, acido malico, coloranti gialli n. 6; 10, saccarosio, aroma di limone, biossido di titanio, fosfato di calcio tribasico, acido citrico anidro.

Teraflu

Teraflu: istruzioni per l'uso

  • Omeprazolo (riduce la secrezione di acido cloridrico nello stomaco. Il principio attivo è l'omeprazolo. Efficace nel trattamento dell'ulcera gastrica, ulcera peptica);
  • Alflutop (Ha un effetto analgesico e antinfiammatorio. Indicazioni principali: osteocondrosi, disostosi traumatica, periodontopatia);
  • Pancreatina (Compensa l'insufficienza della funzione secretoria del pancreas. Migliora attivamente il processo di digestione. Composizione: mebidrolina);
  • Smecta (Il farmaco di origine naturale, che ha un effetto antidiarroico, un effetto assorbente. Efficace anche per bruciore di stomaco e gonfiore);
  • Biseptolo (preparazione combinata con azione battericida e batteriostatica. Efficace per varie malattie infettive);

Applicazione di Theraflu

Teraflu è un farmaco complesso con azione antipiretica, analgesica e decongestionante, che allevia anche l'infiammazione e rimuove i sintomi allergici. È usato per le malattie respiratorie acute, in quanto elimina febbre, naso che cola, brividi, congestione nasale, mal di testa e dolori muscolari. Inoltre Teraflu è usato per malattie respiratorie, laringite, tonsillite, tracheite, mal di gola catarrale, stomatite, gengivite. Il farmaco ha molte forme di rilascio: Theraflu Extra, Theraflu, Theraflu Da influenza e raffreddori in polvere per preparare una soluzione per la somministrazione interna con gusti diversi; Teraflu KV (gocce e sciroppo); TerafluExtratab in forma di compresse; granuli per la preparazione della soluzione di TerafluImmuno; unguento per uso esterno TerafluBro; Teraflu Lar (losanghe e spray topico).

Composizione Theraflu

L'azione di Teraflu è dovuta ai componenti che lo compongono, uno dei quali è il paracetamolo, che ha effetti antipiretici e analgesici. Ha anche un lieve effetto antinfiammatorio. La feniramina è un componente bloccante dei recettori H1 dell'istamina, che ha un effetto antiallergico. La clorfenamina è anche un bloccante dei recettori dell'istamina H1 e sopprime il naso che cola, il prurito al naso, lo starnuto (in caso di rinite allergica). La fenilefrina cloridrato restringe i vasi sanguigni nella mucosa nasale e nei seni paranasali, facilitando la respirazione e rimuovendo il gonfiore. L'acido ascorbico, che fa parte della composizione, rafforza le pareti dei vasi sanguigni, aumenta l'immunità e, in caso di infiammazione, protegge le membrane cellulari dai danni dei radicali liberi.

Teraflu: istruzioni per l'uso originali

Teraflu - un rimedio complesso per il trattamento di raffreddori e influenza.
Ha un effetto decongestionante, analgesico, antipiretico e antiallergico. Principi attivi: paracetamolo, feniramina maleato e fenilefrina.

Il paracetamolo ha effetti antipiretici, analgesici e antinfiammatori lievi.
Dopo somministrazione interna, viene rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale. La concentrazione plasmatica massima viene registrata in 0,5-1 ora. L'emivita quando somministrata in dosi terapeutiche è di 1-4 ore.
Il metabolismo del paracetamolo avviene nel fegato attraverso reazioni di coniugazione.
Si possono osservare sia deacetilazione che idrossilazione, che dipende dal contenuto di paracetamolo nel plasma sanguigno.
Entro 1 giorno, viene escreto dal corpo, principalmente dai reni (90-100%). Vengono eliminati anche i coniugati di paracetamolo: solfati (35%), cisteina (3%) e glucuronidi (60%).

La fenilefrina cloridrato ha un effetto simpaticomimetico: riduce l'iperemia e il gonfiore, provoca vasocostrizione della mucosa nasale e dei seni paranasali.
La fenilefrina cloridrato ha una biodisponibilità limitata, poiché è scarsamente assorbita dall'apparato digerente e presenta un significativo metabolismo di primo passaggio nel fegato e nell'intestino a causa dell'azione della monoamina ossidasi.
La feniramina maleata è un bloccante dei recettori H1, ha un effetto antiallergico: riduce la gravità delle manifestazioni essudative locali di infezione, arresta la lacrimazione, riduce il prurito agli occhi e al naso, elimina la rinorrea.
La concentrazione massima della sostanza attiva viene raggiunta in circa 1-1,25 ore. L'emivita del feniramina maleato è di 16-17 ore.
Eliminato dall'organismo nelle urine sotto forma di metaboliti o invariato (circa il 70-83% della dose di feniramina assunta non subisce reazioni metaboliche).

- malattie infettive e infiammatorie - influenza, ARVI ("freddo"), accompagnati da febbre alta, brividi e febbre, mal di testa, naso che cola, congestione nasale, starnuti e dolore muscolare.

Ad adulti e bambini di età superiore ai 12 anni viene prescritto 1 pacchetto ogni 4-6 ore (se necessario per ridurre la gravità dei sintomi), ma non più di 3 pacchetti al giorno.
Una singola dose non deve superare 1 pacchetto.
Non è raccomandato l'uso del farmaco per più di 5 giorni..
Prima dell'uso, il contenuto di 1 pacchetto deve essere sciolto in un bicchiere di acqua calda bollita.
Prendi caldo.

Frequenti effetti collaterali: vertigini, sonnolenza, gola e bocca asciutte, mal di testa, aumento della fatica, insonnia, palpitazioni, irritabilità e nervosismo. Disturbi del sonno e agitazione sono possibili negli adolescenti.

Effetti collaterali di Teraflu dal tratto gastrointestinale: vomito, costipazione, nausea, diarrea e gonfiore.
Effetti collaterali del paracetamolo: eruzioni cutanee, orticaria, leucopenia, trombocitopenia, anemia emolitica, in rari casi - agranulocitosi.
Possibili reazioni crociate in pazienti con intolleranza all'aspirina (acido acetilsalicilico) - specialmente in pazienti con asma bronchiale.
Effetti collaterali della fenilefrina: aumento della pressione sanguigna (specialmente con ipertensione concomitante), midriasi (con un effetto sui segni del glaucoma), bradicardia riflessa, effetto sull'endocrino e su altri organi e sistemi che influenzano il metabolismo, difficoltà a urinare (stranguria) e ritenzione urinaria. Gli effetti collaterali della fenilefrina sono associati ad effetti simpaticomimetici.

Effetti collaterali della feniramina:
- associato ad azione anticolinergica sui recettori periferici: secchezza della mucosa degli occhi, secchezza della mucosa orale, difficoltà a urinare e ritenzione urinaria negli uomini;
- associato all'azione anticolinergica sui recettori centrali: sonnolenza; convulsioni epilettiche, discinesia, alterazioni del comportamento, coma (in casi isolati).
A differenza dei farmaci antiallergici di seconda generazione, l'assunzione di feniramina maleata non è associata al prolungamento dell'intervallo Q - Tc e al verificarsi di aritmie.
Reazioni allergiche: prurito, eruzione cutanea, orticaria, in alcuni casi - eritematose e altre gravi reazioni cutanee, petecchie, angioedema, broncospasmo, abbassamento della pressione sanguigna fino a shock, anafilassi.

- grave malattia epatica, cardiovascolare e / o renale;
- ipertensione arteriosa;
- ipertrofia della ghiandola prostatica con difficoltà a urinare;
- ostruzione piloroduodenale;
- ostruzione del collo vescicale;
- diabete;
- ulcera stenosing dello stomaco e del duodeno;
- carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi;
- glaucoma ad angolo chiuso;
- patologia polmonare (incluso asma bronchiale);
- Durante la gravidanza e l'allattamento al seno;
- epilessia;
- età fino a 12 anni;
- ipersensibilità ai componenti di Teraflu.

Il farmaco viene usato con cautela nei pazienti con ipertrofia prostatica, tiroide, malattie epatiche e renali, bradicardia, pancreatite acuta, trombosi, tromboflebite, pazienti di età superiore ai 70 anni con malattie cardiovascolari.
Senza prescrizione medica, il farmaco non deve essere usato in pazienti sottoposti a trattamento con altri farmaci..
La fenilefrina può contribuire ai risultati falsi positivi del test antidoping negli atleti.

Non è raccomandato assumere Teraflu per più di 5 giorni e superare la dose prescritta del farmaco..
Grandi dosi di paracetamolo, inclusi alti livelli di dosaggio complessivo nel trattamento a lungo termine, possono causare insufficienza epatica irreversibile o nefropatia.
I pazienti devono essere avvisati che durante l'assunzione di Theraflu, non è categoricamente consentito assumere altri farmaci che includono il paracetamolo.

Influenza sulla capacità di guidare veicoli e lavorare con meccanismi.
Durante l'uso del farmaco, non è consigliabile guidare veicoli e lavorare con meccanismi che richiedono una maggiore concentrazione dell'attenzione e un'alta velocità delle reazioni psicomotorie.
L'uso concomitante di sedativi, tranquillanti o alcolici può aumentare la sonnolenza.

La combinazione del farmaco con farmaci antinfiammatori non steroidei aumenta la probabilità di effetti collaterali, specialmente dal sistema urinario.
Ci sono stati casi di interazione della farmacodinamica del paracetamolo con oppiacei, caffeina e altri analgesici.
Con la somministrazione simultanea di paracetamolo e cloramfenicolo, si osserva un aumento dell'emivita di quest'ultimo.
Il paracetamolo interagisce con anticonvulsivanti e anticoagulanti (come cumarina e warfarin).
Colpisce il metabolismo del paracetamolo probenecid.
Con l'uso simultaneo di isoniazide e rifampicina, aumenta il rischio di epatotossicità del paracetamolo.
I farmaci antiepilettici (carbazepina, fenitoina, fenobarbital) non aumentano il rischio di azione epatotossica del paracetamolo.

La fenilefrina provoca interazioni con α e β-bloccanti, inibitori delle monoamino ossidasi, antistaminici del gruppo delle fenotiazine (ad esempio prometazina), simpaticomimetici, broncodilatatori, atropina o guanetidina, antidepressivi triciclici (ad esempio imipramina), napermetina, altri farmaci che stimolano le funzioni del sistema nervoso centrale. La combinazione con teofillina può avere importanza.
Probabilmente lo sviluppo di aritmie quando usato in combinazione con anestetici.
È stato osservato un aumento dell'effetto vasocostrittore quando combinato con farmaci che stimolano lo sviluppo del travaglio (in casi isolati).
Forse un eccessivo aumento della pressione sanguigna nella combinazione di fenilefrina e alcaloidi dell'ergot se somministrato per via endovenosa.

La feniramina aumenta gli effetti dei farmaci e delle sostanze che deprimono il sistema nervoso centrale: inibitori delle monoaminossidasi, farmaci antiparkinsoniani, antidepressivi triciclici, tranquillanti, barbiturici, droghe, alcool. La feniramina sopprime la gravità degli effetti degli anticoagulanti.
Si osservano anche interazioni con diuretici reserpina, progesterone e tiazidina.
Se assunto in combinazione con contraccettivi ormonali, si verifica una diminuzione dell'effetto antiallergico della feniramina.

Controindicato durante la gravidanza e l'allattamento.

Sintomi: nausea, vomito, dolore nella regione epigastrica, effetti epatotossici e nefrotossici, nei casi più gravi - insufficienza epatica, epatonecrosi, aumento dell'attività delle transaminasi "epatiche", aumento del tempo di protrombina, encefalopatia e coma.
Trattamento: lavanda gastrica, assunzione di carbone attivo, terapia sintomatica. L'introduzione di metionina 8-9 ore dopo un sovradosaggio e acetilcisteina - dopo 12 ore Dovresti consultare un medico.

La polvere di Theraflu per la preparazione di soluzione orale (bacche selvatiche) è sciolta, costituita da granuli di colore bianco, giallastro, rosato e grigio-viola; è consentita la presenza di grumi morbidi; soluzione acquosa preparata di colore rosa-violetto, opaca, con un odore di bacche in bustine da 11,5 g, 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 10, 12 o 25 pezzi..
L'unguento Theraflu Bro per uso esterno è uniforme, bianco, con un odore caratteristico di canfora e oli essenziali in tubi da 40 g.
Compresse Theraflu Lar per riassorbimento, bianche con una sfumatura giallastra, rotonde, biconvesse, con il logo Zyma (due triangoli uno di fronte all'altro con un po 'di offset) su un lato e il codice "OR" - sul retro, con profumo arancione 8 ciascuno, 16 o 24 pezzi.

Spray Teraflu Lar per applicazione topica sotto forma di una soluzione trasparente, incolore con un odore di menta in un flacone da 30 ml, completo di ugello spray.
Compresse Theraflu Lar Mentolo per riassorbimento (mentolo) bianco, rettangolare, con bordi smussati, con odore di mentolo, 10, 18 o 20 pezzi..
Teraflu in polvere per influenza e raffreddore per preparazione di soluzione orale (limone o mela-cannella) in bustine da 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 10, 12 o 25 pezzi..
Polvere Theraflu Extra per la preparazione di soluzione orale (limone), sciolta, contenente granuli di colore bianco e giallo, con un odore specifico, sono ammessi grumi morbidi in bustine da 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 10, 12 o 25 pezzi.
Theraflu Extratab compresse, rivestite con film, giallo chiaro, oblunghe, con bordi smussati; alla pausa - giallo chiaro, 10 o 20 pezzi. in scatole di cartone.

In un luogo buio e fuori dalla portata dei bambini, a una temperatura non superiore a 25 ° C.

1 bustina di Theraflu per soluzione orale (frutti di bosco) contiene:
- principio attivo: paracetamolo - 325 mg, feniramina maleato - 20 mg, fenilefrina cloridrato - 10 mg;
- eccipienti: saccarosio, acesulfame potassio, affascinante colorante rosso (E129) (colorante rosso FD&C n. 40), colorante blu brillante (E133) (colorante blu FD&C n. 1), maltodestrina M100, biossido di silicio, aroma naturale di lampone WONF Durarome (860385 TD0994 ), aroma di mirtillo rosso naturale Durarome (861149 TD2590), acido citrico, citrato di sodio diidrato, fosfato di calcio, magnesio stearato.

Recensioni di Teraflu:

Al primo segno di raffreddore, bevo sempre una specie di polvere con paracetamolo in bustine. Provo a bere medicine, che contengono una piccola quantità di paracetamolo, se i sintomi di un raffreddore non sono molto pronunciati. Bevo un tè del genere di notte e al mattino mi alzo con un cetriolo, in casi estremi, il giorno dopo, puoi bere il farmaco, se necessario. Ho anche bevuto Teraflu, l'effetto è normale. In linea di principio, tutti questi tè come Coldrex, Pharmacitron, Teraflu, ecc. Sono molto simili tra loro. Quindi tutti possono scegliere quello in cui hanno apprezzato di più l'imballaggio :) o il prezzo è più attraente

aiutato a ridurre rapidamente la temperatura, ma come hanno scritto prima, ti senti davvero pigro da lui, sudi e non hai forza per nulla. Quindi è meglio sdraiarsi senza pillole, bere molto liquido, forse tutto andrà via..

il teraflu è un farmaco forte ed efficace, ma il suo prezzo è irragionevolmente alto. In linea di principio, ci sono molti componenti nella composizione, ma tutti, mi sembra, sono penny. Posso già mangiare limone o bere acido ascorbico, paracetamolo e qualcosa di antiallergico allo stesso tempo. E anche un pacchetto di polvere non è economico. Ma in linea di principio aiuta, che mi fa piacere, iniziano solo i sintomi di un raffreddore, poiché bevo immediatamente una tazza di questa bevanda e allevia molto rapidamente. È vero, tende a dormire molto, voglio dormire da lui poi tutto il giorno e non sarò in grado di lavorare normalmente.

TeraFlu

Prezzi nelle farmacie online:

TeraFlu - un medicinale combinato di azione analgesica, vasocostrittore, antipiretica ed eliminante i sintomi del raffreddore.

Forma e composizione del rilascio

TeraFlu è disponibile sotto forma di polvere per la preparazione di una soluzione per somministrazione orale (con il gusto di frutti di bosco): sfusa, composta da granuli di colore bianco, rosato, grigio-viola e giallastro; la presenza di grumi morbidi è accettabile; la soluzione finita è opaca, ha un colore rosa-violetto e un odore di bacche (11,5 g di polvere in bustine a sei strati; in una scatola di cartone 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 10, 12 o 25 bustine, fissata in coppia attraverso perforazioni o posizionate singolarmente).

Composizione in polvere (1 bustina):

  • ingredienti attivi: feniramina maleato - 20 mg, paracetamolo - 325 mg, fenilefrina cloridrato - 10 mg;
  • componenti ausiliari: biossido di silicio, saccarosio, maltodestrina M100, acido citrico, fosfato di calcio, potassio acesulfame, citrato di sodio diidrato, magnesio stearato, affascinante colorante rosso E129, aroma naturale di mirtillo rosso Durarome, colorante blu diamante E133, aroma di lampone naturale WONF Durarome.

Indicazioni per l'uso

TeraFlu è usato per il trattamento sintomatico di malattie infettive e infiammatorie, in particolare infezioni virali respiratorie acute, inclusi raffreddori e influenza, accompagnate da brividi, febbre alta, congestione nasale, mal di testa, starnuti, naso che cola e dolore muscolare.

Controindicazioni

  • grave malattia cardiovascolare;
  • ipertensione portale;
  • ipertensione arteriosa;
  • feocromocitoma;
  • ipertiroidismo;
  • diabete;
  • glaucoma ad angolo chiuso;
  • alcolismo;
  • deficit di isomaltasi / sucrasi, sindrome da malassorbimento di glucosio-galattosio, intolleranza al fruttosio;
  • bambini di età inferiore ai 12 anni;
  • periodo di gravidanza;
  • periodo di lattazione;
  • uso concomitante di beta-bloccanti, antidepressivi triciclici o altri farmaci simpaticomimetici;
  • uso simultaneo o entro le due settimane precedenti di inibitori della monoamino ossidasi;
  • ipersensibilità ai componenti principali o ausiliari del farmaco.

Relativo (TeraFlu è preso con cautela):

  • malattia cardiovascolare da lieve a moderata;
  • grave aterosclerosi delle arterie coronarie;
  • grave malattia renale o epatica;
  • malattie del sangue;
  • anemia emolitica;
  • epatite acuta;
  • iperplasia della prostata;
  • difficoltà a urinare a causa dell'iperplasia prostatica;
  • asma bronchiale;
  • ostruzione piloroduodenale;
  • iperbilirubinemia congenita (sindrome di Dubin-Johnson, sindrome di Gilbert e sindrome di Rotor);
  • ulcera stenosing del duodeno e / o dello stomaco;
  • malnutrizione cronica e disidratazione;
  • carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi;
  • epilessia;
  • uso concomitante di farmaci che possono influire negativamente sulla funzionalità epatica (fenobarbital, rifampicina, zidovudina, barbiturici, carbamazepina, fenitoina e altri induttori degli enzimi microsomiali epatici).

Metodo di somministrazione e dosaggio

TeraFlu è assunto per via orale.

Per preparare una soluzione per somministrazione orale, versare il contenuto della bustina in un bicchiere d'acqua riscaldato a 75 ± 5 ° C. La soluzione preparata viene presa calda.

La dose massima giornaliera di TeraFlu è 3-4 bustine a intervalli di 4-6 ore. Il farmaco può essere assunto in qualsiasi momento della giornata. L'accoglienza più efficace la sera, prima di coricarsi.

Se non c'è sollievo dai sintomi nei primi 3 giorni di trattamento, consultare un medico. Si sconsiglia l'assunzione di TeraFlu per più di 5 giorni.

Nei pazienti con sindrome di Gilbert o compromissione della funzionalità epatica, è necessario ridurre la dose o aumentare gli intervalli tra le dosi del farmaco.

In caso di insufficienza renale acuta, l'intervallo tra le dosi deve essere di almeno 8 ore.

I pazienti anziani non necessitano di un aggiustamento della dose.

Effetti collaterali

  • tratto gastrointestinale: spesso - vomito e nausea; raramente, dolore addominale, secchezza delle fauci, diarrea o costipazione;
  • fegato e vie biliari: raramente - aumento dell'attività degli enzimi epatici;
  • sistema cardiovascolare: raramente - palpitazioni, aumento della pressione sanguigna, tachicardia;
  • sistema linfatico e sangue: molto raramente - agranulocitosi, pancitopenia, trombocitopenia, leucopenia;
  • sistema nervoso e organi sensoriali: spesso - sonnolenza; raramente - disturbi del sonno, mal di testa, irritabilità, vertigini, aumento della pressione intraoculare, paresi della sistemazione, midriasi;
  • reni e tratto urinario: raramente - difficoltà a urinare;
  • pelle e tessuti sottocutanei: raramente - eritema, prurito, orticaria, rash cutaneo;
  • sistema immunitario: raramente - mancanza di respiro, eruzione cutanea, shock anafilattico, edema di Quincke; frequenza sconosciuta - sindrome di Stevens-Johnson, reazione anafilattica, necrolisi epidermica tossica;
  • disturbi generali: raramente - malessere.

In caso di aggravamento di tali reazioni o comparsa di altri effetti collaterali indesiderati non specificati nelle istruzioni per il farmaco, è necessario informare il proprio medico al riguardo.

istruzioni speciali

TeraFlu non deve essere assunto contemporaneamente a bevande alcoliche a causa di possibili danni al fegato tossici.

Con lo sviluppo di asma bronchiale, bronchite cronica o enfisema polmonare, persistenza dei sintomi per più di 5 giorni, nonché febbre grave per 3 giorni, mal di testa persistente o eruzione cutanea, è necessario consultare un medico, poiché questi fenomeni possono essere segni di malattie più gravi.

Informazioni per i pazienti con diabete mellito: una bustina di TeraFlu contiene 10 g di saccarosio.

L'affascinante colorante rosso può causare allergie.

I pazienti che seguono una dieta a base di sodio devono considerare che una bustina contiene 42,2 mg di sodio

Non è raccomandato l'uso di bustine di polvere danneggiate.

Durante il trattamento con TeraFlu, è indesiderabile guidare veicoli e impegnarsi in altre attività che richiedono un'alta concentrazione di attenzione e velocità delle reazioni psicomotorie.

Interazioni farmacologiche

Il paracetamolo aumenta gli effetti dei sedativi, dell'etanolo e degli inibitori delle monoaminossidasi.

Con l'uso simultaneo di fenitoina, carbamazepina, fenobarbital, rifampicina, zidovudina, isoniazide, barbiturici e altri induttori degli enzimi epatici microsomiali, aumenta il rischio di azione epatotossica.

L'uso regolare a lungo termine del paracetamolo aumenta la probabilità di sanguinamento quando somministrato insieme a warfarin e altri cumarinici.

La metoclopramide e il domperidone possono aumentare la concentrazione plasmatica di paracetamolo.

Con l'uso simultaneo con cloramfenicolo, è possibile un aumento dell'emivita di cloramfenicolo; con lamotrigina - la biodisponibilità della lamotrigina può diminuire; con colestiramina: è possibile una riduzione dell'assorbimento del paracetamolo (questo effetto può essere evitato se TeraFlu viene assunto 1 ora prima della colestiramina); con probenecid - il metabolismo del paracetamolo cambia, la sua dose deve essere ridotta.

La feniramina può aumentare l'effetto sul sistema nervoso centrale di antidepressivi triciclici, barbiturici, droghe, alcool, inibitori delle monoamino ossidasi, farmaci antiparkinsoniani e tranquillanti, oltre a inibire l'azione degli anticoagulanti.

La fenilefrina può ridurre l'azione dei beta-bloccanti e di altri farmaci antiipertensivi. Con l'uso simultaneo con antidepressivi triciclici e altri farmaci simpaticomimetici, aumenta il rischio di effetti collaterali a carico del sistema cardiovascolare; con digossina e altri glicosidi cardiaci: aumenta il rischio di sviluppare infarto del miocardio o aritmia; con alcaloidi dell'ergot - il rischio di ergotismo può aumentare.

Termini e condizioni di conservazione

Conservare a una temperatura non superiore a 25 ° C. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Periodo di validità - 2 anni.

Trovato un errore nel testo? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Teraflu

Nome latino: TeraFlu

Codice ATX: N02BE51

Ingrediente attivo: paracetamolo + fenilefrina + feniramina

Produttore: Novartis Consumer Health (Svizzera)

Descrizione scaduta il: 24/10/17

Prezzo nelle farmacie online:

Teraflu - un farmaco complesso per il trattamento dell'influenza e del raffreddore.

Sostanza attiva

Paracetamolo, fenilefrina e feniramina.

Forma e composizione del rilascio

Disponibile in polvere per soluzione orale. Venduto in cartoni da 10 buste.

Polvere1 confezione.
Paracetamolo325 mg
fenilefrina10 mg
Feniramine20 mg
Componenti ausiliari: acarosio, acesulfame potassio, colorante, maltodestrina M100, biossido di silicio, aroma naturale di lampone e mirtillo, acido citrico, citrato di sodio diidrato, fosfato di calcio, magnesio stearato.

Indicazioni per l'uso

Trattamento sintomatico di ARVI, influenza e altre malattie infiammatorie e infettive, manifestate dai seguenti sintomi:

  • brividi;
  • febbre;
  • mal di testa;
  • iperemia;
  • naso che cola e congestione nasale;
  • dolore muscolare.

Controindicazioni

  • grave malattia cardiovascolare;
  • ipertrofia della prostata;
  • ostruzione del collo vescicale;
  • ulcere allo stomaco e al duodeno;
  • diabete;
  • glaucoma ad angolo chiuso;
  • epilessia;
  • patologia polmonare;
  • intolleranza o ipersensibilità ai componenti del farmaco.

Istruzioni per l'uso di Theraflu (metodo e dosaggio)

È preso dentro caldo. La polvere deve essere sciolta in 200 ml di acqua calda bollita. Puoi aggiungere dello zucchero.

La procedura può essere ripetuta ogni 4 ore. Il dosaggio giornaliero massimo non è superiore a 3 pacchetti. Il farmaco può essere utilizzato indipendentemente dall'ora del giorno. L'effetto più pronunciato si osserva durante l'assunzione di Teraflu prima di coricarsi.

Se non si osservano cambiamenti positivi entro 3 giorni dopo la prima dose del farmaco, è necessario consultare un medico.

Effetti collaterali

L'assunzione di Teraflu può provocare i seguenti effetti indesiderati:

  • sonnolenza;
  • vertigini;
  • fatica;
  • bocca e gola asciutte;
  • insonnia;
  • palpitazioni;
  • nervosismo;
  • nausea;
  • costipazione, diarrea;
  • orticaria;
  • anemia emolitica;
  • leucopenia, trombocitopenia;
  • aumento della pressione sanguigna, bradicardia;
  • stranguria;
  • mucose secche;
  • ritardo nella minzione;
  • sonnolenza, discinesia;
  • convulsioni epilettiche, cambiamenti comportamentali;
  • coma.

Gli adolescenti possono soffrire di disturbi del sonno e ansia.

Overdose

In caso di sovradosaggio di Theraflu, gli effetti collaterali possono aumentare e possono comparire nuovi sintomi:

  • nausea e dolore nella regione epigastrica, vomito;
  • effetto epatotossico;
  • sonnolenza seguita da eccitazione;
  • mal di testa;
  • deficit visivo;
  • violazione del flusso sanguigno;
  • stato omato;
  • convulsioni;
  • psicosi simil-atropina.

Nei casi più difficili possono verificarsi alterazioni epatiche irreversibili..

L'antidoto al paracetamolo è la N-acetilcisteina. Pertanto, il trattamento tempestivo del sovradosaggio è la somministrazione orale o, se necessario, endovenosa di N-acetilcisteina.

Applicare metodi classici di trattamento per overdose: lavanda gastrica, uso di assorbenti, trattamento sintomatico. In questo caso, l'uso di epinefrina è vietato..

Analoghi

Non prendere la decisione di cambiare il farmaco da solo, consultare il medico.

effetto farmacologico

Teraflu ha effetti antipiretici, analgesici, decongestionanti e antiallergici.

  • Il paracetamolo viene rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale ed escreto attraverso i reni durante il giorno.
  • La fenilefrina cloridrato provoca vasocostrizione nella mucosa nasale e nei seni paranasali, che porta a una diminuzione dell'iperemia dell'edema e facilita la respirazione.
  • Il feniramina maleato nella composizione produce un effetto antiallergico. Riduce la gravità delle manifestazioni locali di infezione, riduce il naso che cola, lacrimazione, prurito agli occhi e al naso.

istruzioni speciali

  • Le persone con intolleranza all'aspirina, in particolare l'asma bronchiale, devono assumere il farmaco con cautela, poiché è possibile una reazione allergica crociata al paracetamolo.
  • Non è consigliabile richiedere più di 5 giorni. Le dosi prescritte non devono essere superate..
  • Durante il trattamento, è vietato assumere qualsiasi prodotto contenente paracetamolo.
  • Il farmaco non deve essere combinato con l'alcol.
  • I farmaci possono dare risultati falsi positivi per i test di controllo antidoping negli atleti
  • Il farmaco può influire sulla capacità di guidare un veicolo.

Durante la gravidanza e l'allattamento

L'uso durante la gravidanza e l'allattamento è controindicato.

Durante l'infanzia

Può essere prescritto a bambini di età superiore ai 12 anni.

In età avanzata

Con funzionalità renale compromessa

Una grave malattia renale è una controindicazione da usare.

Per violazioni della funzionalità epatica

In caso di insufficienza epatica acuta, la somministrazione è controindicata..

Interazioni farmacologiche

  • Migliora l'azione di inibitori MAO, sedativi, etanolo.
  • In combinazione con barbiturici, fenitoina, carbamazepina, rifampicina, zidovudina e altri induttori degli enzimi microsomiali epatici, aumenta il rischio di effetti epatotossici del paracetamolo.
  • Antidepressivi, antiparkinson, farmaci antipsicotici, derivati ​​della fenotiazina - aumentano la probabilità di effetti collaterali come ritenzione urinaria, secchezza delle fauci, costipazione.
  • In combinazione con glucocorticosteroidi, può verificarsi un aumento della pressione intraoculare.
  • Il paracetamolo sopprime l'azione dei farmaci uricosurici e migliora l'effetto degli anticoagulanti indiretti.

Condizioni di erogazione dalle farmacie

Disponibile senza prescrizione medica.

Condizioni e periodi di conservazione

Conservare in un luogo asciutto, buio e fuori dalla portata dei bambini a una temperatura non superiore a + 25 ° C. Periodo di validità - 2 anni.

Prezzo in farmacia

Il prezzo Theraflu per 1 pacchetto parte da 150 rubli.

La descrizione pubblicata in questa pagina è una versione semplificata della versione ufficiale dell'annotazione per il farmaco. Le informazioni sono fornite a solo scopo informativo e non sono una guida per l'automedicazione. Prima di utilizzare il medicinale, è necessario consultare uno specialista e leggere le istruzioni approvate dal produttore.

Istruzioni per l'uso TeraFlu (polvere)

Istruzioni TeraFlu per l'uso del medicinale

Nome commerciale: TeraFlu ® per influenza e raffreddore
Nome internazionale non proprietario: No
Forma di dosaggio: polvere per preparazione di soluzione per somministrazione orale, dosata.

Istruzioni per l'uso TeraFlu (polvere):

L'elevata efficienza e sicurezza del farmaco sono chiaramente dimostrate da studi clinici - osservazioni condotte in numerosi paesi europei (Italia, Grecia, Svizzera, Austria).
Morozova S. V. "Tematiche di attualità della diagnosi differenziale e del trattamento delle malattie infettive e infiammatorie faringee acute" // Assistente medico. - 2010. - T. 3. - S. 72-74.

Composizione e proprietà di TeraFlu (polvere)

Un pacchetto contiene:

  • principi attivi: paracetamolo 325 mg, feniramina maleato 20 mg, fenilefrina cloridrato 10 mg, acido ascorbico 50 mg;
  • eccipienti: citrato di sodio diidrato, acido malico, giallo chinolina (E104), giallo tramonto (E110), saccarosio, biossido di titanio (E 171), aroma di limone 3201, fosfato di calcio tribasico, acido citrico anidro.

Descrizione: polvere granulare bianca a grana grossa a flusso libero con macchie gialle con odore di agrumi. È consentito il contenuto di grumi morbidi

Gruppo farmacoterapeutico: analgesici. Analgesici - altri antipiretici. Anilidi. Paracetamolo in combinazione con altri farmaci (esclusi gli psicolettici)

Codice ATX: N02BE51

Proprietà farmacologiche

Farmaco combinato, ha azione antipiretica, antinfiammatoria, decongestionante, analgesica, antiallergica.

Indicazioni per l'uso di TheraFlu

Applicazione TheraFlu (metodo, dosaggio)

Sciogli il contenuto di una bustina in 1 bicchiere di acqua calda bollita.

Mangia caldo.

Lo zucchero può essere aggiunto a piacere.

Una dose ripetuta può essere assunta ogni 4-6 ore (non più di 3 dosi in 24 ore).

TeraFlu per influenza e raffreddore può essere utilizzato in qualsiasi momento della giornata, ma l'effetto migliore si ottiene prendendo il farmaco prima di coricarsi, di notte.

Se non si verifica alcun sollievo dai sintomi entro 3 giorni dall'inizio del farmaco, è necessario consultare il medico.

Effetti collaterali di TeraFlu

  • sono possibili reazioni allergiche (eruzione cutanea, prurito, orticaria, angioedema);
  • maggiore eccitabilità;
  • diminuzione della velocità delle reazioni psicomotorie;
  • sentirsi stanco;
  • bocca asciutta;
  • ritardo nella minzione;
  • nausea, vomito, mal di stomaco, costipazione, diarrea, flatulenza;
  • tachicardia, palpitazioni cardiache, aumento della pressione sanguigna;
  • sonnolenza, vertigini, mal di testa, disturbi del sonno;
  • midriasi, paresi della sistemazione, aumento della pressione intraoculare.

Data la presenza di paracetamolo: sono rare le violazioni del sistema sanguigno (anemia, trombocitopenia, leucopenia, agranulocitosi); con l'uso a lungo termine di alte dosi, sono possibili effetti epatotossici e nefrotossici, anemia emolitica, metaemoglobinemia, pancitopenia, è possibile un attacco asmatico.

Fenileferina: può causare bradicardia riflessa, midriasi;

Feniramina: causa difficoltà a urinare, secchezza degli occhi, da parte del sistema nervoso centrale, possibili cambiamenti nel comportamento, parossismi, discinesie, coma.

Controindicazioni TeraFlu

  • ipersensibilità ai singoli componenti del farmaco;
  • grave malattia cardiovascolare;
  • malattie del sangue, iperbilirubinemia congenita (sindromi di Gilbert, Dubin-Johnson e Rothera);
  • ipertensione portale, ipertensione arteriosa;
  • malattia epatica o renale grave, insufficienza renale;
  • diabete;
  • glaucoma ad angolo chiuso;
  • malattia polmonare (incluso asma bronchiale);
  • difficoltà a urinare con adenoma prostatico;
  • contrattura (stenosi) del collo vescicale;
  • stenosi piloroduodenale;
  • ulcera peptica;
  • carenza dell'enzima glucosio-6-fosfato deidrogenasi;
  • epilessia;
  • alcolismo;
  • gravidanza, periodo di allattamento;
  • bambini e adolescenti fino a 18 anni.

Interazioni farmacologiche

Si raccomanda di astenersi dall'assumere il farmaco durante il trattamento con inibitori delle monoaminossidasi.

Il rischio di azione epatotossica del paracetamolo aumenta con la contemporanea somministrazione di barbiturici, difenina, carbamazepina, rifampicina, zidovudina e altri induttori degli enzimi microsomiali epatici.

Aumenta l'effetto di sedativi, etanolo.

L'etanolo aumenta l'effetto sedativo della feniramina.

Antidepressivi, antiparkinsoniani e antipsicotici, derivati ​​della fenotiazina aumentano il rischio di ritenzione urinaria, secchezza delle fauci, costipazione.

L'uso concomitante di paracetamolo e farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) può potenzialmente aumentare il rischio di effetti collaterali renali causati da FANS.

La fenileterina può avere interazioni indesiderate con inibitori delle monoamino-ossidasi, α e β-bloccanti, antistaminici di tipo fenotiazinico, agonisti adrenergici broncodilatatori, antidepressivi triciclici, guanetidina o atropina, digitale, alcaloidi di rauwolfia, metildometacina e metildometacina..

Un aumento dell'effetto pressore può essere osservato in combinazione con agenti ossitossici.

Con l'uso di alcuni anestetici generali, lo sviluppo di aritmie è raramente possibile.

Gli antistaminici di prima generazione, come la feniramina, possono aumentare l'effetto dei depressivi del sistema nervoso centrale (inibitori delle monoaminossidasi, antidepressivi triciclici, alcool, farmaci anti-Parkinson, barbiturici, tranquillanti e droghe).

La feniramina rallenta l'azione degli anticoagulanti e interagisce con diuretici progesterone, reserpina e tiazide.

I contraccettivi orali possono ridurre l'efficacia degli antistaminici.

istruzioni speciali

Non usare il medicinale in bustine danneggiate, non superare la dose raccomandata e assumere il farmaco per più di 3 giorni.

Per evitare danni tossici al fegato, il farmaco non deve essere combinato con l'uso di bevande alcoliche..

Alte dosi a lungo termine di paracetamolo possono causare nefropatia analgesica con insufficienza epatica irreversibile.

In presenza di ipertrofia prostatica e malattie della tiroide, il farmaco deve essere assunto con cautela.

La fenileferina può dare risultati falsi positivi nel controllo antidoping negli atleti.

A causa del possibile effetto vasocostrittore della fenilefrina, questo farmaco deve essere usato con cautela nei pazienti di età superiore ai 70 anni..

Caratteristiche dell'influenza del farmaco sulla capacità di guidare un veicolo o meccanismi potenzialmente pericolosi

Durante l'assunzione del farmaco, non è consigliabile guidare un'auto o altri meccanismi, poiché il farmaco può causare sonnolenza, che è aggravata dall'assunzione di tranquillanti e sedativi.

Overdose di TheraFlu

Sintomi: sonnolenza, agitazione, disturbi visivi, mal di testa, disturbi circolatori, convulsioni, cambiamenti nel comportamento, aumento della pressione sanguigna, bradicardia, nausea, vomito, dolore nella regione epigastrica, effetti epatotossici e nefrotossici, in casi gravi, insufficienza epatica, sviluppo di encefalopatia e coma.

Trattamento: lavanda gastrica, carbone attivo nelle prime 6 ore, somministrazione di donatori del gruppo SH e precursori della sintesi di glutatione-metionina 8-9 ore dopo il sovradosaggio e N-acetilcisteina dopo 12 ore.

Imballaggio, stoccaggio e produttore

Modulo di rilascio e confezioneLa polvere viene collocata in sacchetti costituiti da una combinazione di materiali (carta / PET / polietilene a bassa densità / foglio di alluminio / polietilene a bassa densità) o (PET / polietilene a bassa densità / foglio di alluminio / polietilene a bassa densità).
10 bustine, insieme alle istruzioni per l'uso medico, sono collocate in una scatola di cartone.
Condizioni di archiviazioneConservare a una temperatura non superiore a 25 ° C. Tenere fuori dalla portata dei bambini!
Periodo di conservazione2 anni.
Condizioni di erogazione dalle farmacie
Sul bancone
fabbricanteFamar Orleans, Francia.

Istruzioni per la polvere TeraFlu (versione di scansione)

Scarica la versione scannerizzata delle istruzioni ufficiali per l'uso medico del farmaco TeraFlu, prodotto da Famar Orleane.