Il paracetamolo per raffreddori e coronavirus covid 19 nel 2020 - come bere, dosaggio

Molti microrganismi nell'ambiente possono invadere i nostri corpi senza tante cerimonie, causando il raffreddore comune. Poiché l'immunità della gente moderna è notevolmente indebolita, la parola "freddo" è associata a qualcosa di familiare. Esiste anche "ambulanza N1" sotto forma di farmaci, pertanto, avendo notato segni di infezione da raffreddore, scegliamo spesso il solito paracetamolo. Ora l'OMS lo raccomanda come mezzo per alleviare i sintomi del coronavirus.

Sintomi del raffreddore che il paracetamolo può aiutare

Il trattamento delle infezioni da raffreddore è inevitabile e necessario, poiché la malattia portata sulle "gambe" porta a una serie di gravi complicazioni. È particolarmente pericoloso per i neonati e le persone con gravi malattie croniche, motivo per cui è così importante diagnosticare tempestivamente e correttamente. Tutti sanno come "sembra" un raffreddore, che si manifesta sotto forma dei seguenti sintomi:

  • debolezza nel corpo e facile affaticamento;
  • alta temperatura, che è accompagnata da brividi ed è intermittente;
  • scarico dal naso, starnuti e tosse;
  • sindrome del dolore sotto forma di muscoli, articolazioni e mal di testa;
  • indifferenza verso tutto e uno stato depresso;
  • malessere generale.

Alcuni di questi segni sono caratteristici di altre malattie, quindi non dovresti fare una diagnosi da solo, è meglio usare l'aiuto di un medico. È importante determinare l'agente causale dell'infezione, poiché oltre al paracetamolo saranno necessari altri farmaci.

Riferimento: raffreddori e infezioni virali respiratorie sono tra i più comuni al mondo. Molto spesso, le persone anziane con cattive condizioni di salute e i bambini che stanno solo sviluppando l'immunità sono malati. Molte persone preferiscono usare il paracetamolo come rimedio per alleviare i segni del raffreddore..

Il paracetamolo (acetaminofene) può aiutare a ridurre il dolore, la febbre e l'infiammazione. Sono questi segni che tormentano una persona nel corso della malattia, quindi l'opportunità di usarla è ovvia.

Ho bisogno del paracetamolo ai primi segni di raffreddore e coronavirus??

Quando la malattia sta appena iniziando a svilupparsi, una persona sperimenta:

  • mal di gola o prurito;
  • irritazione nella cavità nasale;
  • lacrimazione;
  • starnuti;
  • dolori muscolari.

Non dovresti immediatamente correre nell'armadietto dei medicinali a casa e prendere pillole, mettere candele o iniezioni. È necessario fermare lo sviluppo della malattia nelle prime fasi, usando rimedi popolari: tè con lamponi e limone, riscaldando i piedi con l'aggiunta di senape, latte caldo e miele, cipolle e aglio.

Riscaldare il corpo, usando i fitoncidi (cipolle, aglio), l'acido acetilsalicilico (marmellata o lamponi secchi) può inizialmente rallentare la malattia. L'assunzione di paracetamolo nelle fasi iniziali, quando non c'è ancora temperatura e il periodo di incubazione è in corso, non è affatto necessario.

Riferimento: qualsiasi malattia respiratoria acuta (ARI), incluso il coronavirus, appartiene al comune raffreddore. Si sviluppano nel tratto respiratorio e appartengono a patologie di natura infettiva: dal freddo alla bronchite grave.

Azione di paracetamolo

Il farmaco colpisce in tre direzioni principali, con la capacità di alleviare dolore, febbre e infiammazione. Il suo meccanismo d'azione è il seguente:

  • bloccando un numero di enzimi, colpisce i centri di termoregolazione e dolore;
  • riduce la sintesi di prostaglandine, che influenzano lo sviluppo dell'infiammazione;
  • agendo sulle cellule del sistema nervoso centrale, è in grado di ridurre la soglia del dolore.

Il paracetamolo passa rapidamente nel flusso sanguigno senza irritare la mucosa gastrointestinale. Nel fegato si scompone in metaboliti e dopo 2 ore viene escreto attraverso i reni.

Dopo aver assunto il paracetamolo con infezioni di natura fredda, i primi segni di miglioramento sono evidenti dopo 15-20 minuti e la sua massima concentrazione nel sangue si osserva dopo 40 minuti. La rimozione della febbre e del sollievo dal dolore è evidente per un'ora.

I suoi innegabili vantaggi:

  1. Allevia la febbre influenzando i processi di termoregolazione nel corpo. Ha la capacità di aumentare le difese del corpo senza alte temperature.
  2. È usato per i bambini: lo sciroppo viene utilizzato all'età di un mese, le candele vengono utilizzate da 3 mesi. Ai bambini di età superiore ai 12 anni e alla categoria di persone adulta vengono prescritte pillole.
  3. Questo è un farmaco non steroideo, antinfiammatorio che ha un effetto selettivo, riducendo il numero di effetti collaterali.
  4. Ha la capacità di "lasciare" rapidamente il corpo, ha un breve periodo di eliminazione.
  5. Conveniente per gli strati medi della popolazione, poiché il suo prezzo è basso e nelle farmacie è liberamente disponibile.

Nonostante i vantaggi, l'uso del paracetamolo per il raffreddore è possibile solo sotto la supervisione di un medico. In caso di sovradosaggio, sono possibili gravi danni al sistema circolatorio, al fegato e ai reni.

Importante! L'effetto antinfiammatorio del paracetamolo si ottiene con un numero minimo di effetti collaterali rispetto ad altre sostanze non steroidee. L'OMS ha aggiunto il paracetamolo all'elenco dei medicinali più efficaci e importanti per le persone.

Paracetamolo per coronavirus covid 19

L'OMS fornisce consigli alle persone che sono a casa con i sintomi del virus Covid-19, affermando che le persone dovrebbero assumere il paracetamolo come antidolorifico in primo luogo.

Si noti che se si assume il paracetamolo secondo le istruzioni, la probabilità di effetti collaterali tende a zero.

L'uso del farmaco ibuprofene in connessione con Covid-19 è stato messo in discussione nei giorni scorsi dopo che il ministro della sanità francese Olivier Veran ha suggerito che i farmaci antinfiammatori come l'ibuprofene potrebbero peggiorare l'infezione.

Osservare i seguenti suggerimenti durante l'assunzione di paracetamolo:

  • è meglio prendere il dosaggio più basso per il periodo di tempo più breve;
  • osservare la dose indicata, la dose massima giornaliera e la quantità di tempo necessaria tra le dosi per il periodo di trattamento massimo (3 giorni in caso di febbre, 5 giorni in caso di dolore);
  • assicurarsi di non assumere accidentalmente una grande dose di paracetamolo, leggere la composizione di altri medicinali usati per trattare dolore, febbre, allergie, raffreddori o influenza;
  • alcune categorie di cittadini dovrebbero evitare di assumere farmaci, tra cui persone di peso inferiore a 50 kg, con danni al fegato o ai reni o alcolismo cronico.

Come prendere il paracetamolo per raffreddori e coronavirus

Per il raffreddore, il farmaco è di solito prescritto per adulti e bambini dai 12 anni di età. Il bambino deve pesare più di 40 kg, altrimenti è difficile scegliere il dosaggio ed evitare effetti collaterali.

Convenientemente, la forma di rilascio del farmaco è varia. Ciò ti consente di utilizzarlo in diverse situazioni e per età diverse, tenendo conto delle caratteristiche fisiologiche del corpo. Il paracetamolo è prodotto come:

  1. Sospensioni per bambini di età inferiore a un anno. Il farmaco è ipoallergenico, in quanto non include alcun componente aggiuntivo. È conveniente per il bambino assumere il medicinale in forma liquida e il dosaggio è prescritto dal pediatra, tenendo conto delle peculiarità del decorso della malattia.
  2. Lo sciroppo viene utilizzato da un anno all'età in cui il bambino può deglutire compresse o capsule. Ha un sapore di fragola o banana. L'azione del farmaco è accelerata dalla forma liquida. Il suo uso è limitato a 4 porzioni al giorno e la durata è di 3 giorni..
  3. Capsule e compresse sono destinate ad adulti e bambini più grandi. Sono presi secondo lo schema nella quantità raccomandata dal medico. Con un significativo aumento della temperatura o della sua natura improvvisa, il paracetamolo si alterna con l'aspirina, poiché un farmaco non è in grado di risolvere il problema.
  4. Le supposte rettali aiutano durante la notte e vengono introdotte una volta al giorno quando i sintomi di un raffreddore peggiorano e la temperatura aumenta. Poiché la loro azione è prolungata (graduale), il paziente si sentirà molto più a suo agio durante la notte, il che garantirà un sonno riposante..

Puoi acquistarlo in farmacia con altri nomi. Quindi sono note compresse effervescenti "Efferalgan" e sciroppo per bambini "Panadol per bambini". Inoltre, per i raffreddori, un'azione complessa significa "Rinza" e "Rinzasip" con vitamina C, che contengono anche.

Importante! Le supposte (supposte) sono raccomandate durante l'infanzia per il motivo che durante l'assunzione di sciroppo e compresse, si verifica un'irritazione del tratto gastrointestinale. Il principio attivo nella composizione delle supposte penetra nella mucosa intestinale e riduce la temperatura, ma il periodo di esposizione è più lungo.

La dose singola massima per un adulto è fino a 1 g del farmaco. Di solito si esercitano 4 volte al giorno, quindi il corpo riceve 4 g di medicine. L'intervallo tra le dosi è di 5 ore.

La dose per il bambino viene calcolata in base al suo peso. Questo è un massimo di 15 mg / kg di peso corporeo alla volta e 60 mg / kg di peso corporeo al giorno. Il medicinale deve essere bevuto con molti liquidi 2 ore dopo un pasto. La frequenza viene dimezzata in assenza di appetito nel paziente, poiché può verificarsi irritazione allo stomaco. La ricezione rettale viene eseguita in qualsiasi momento, indipendentemente dal pasto.

Il trattamento con il farmaco è progettato per 1 settimana: i segni pronunciati di un raffreddore scompaiono dopo 2 giorni, la temperatura corporea si riprenderà il giorno 3, la sindrome del dolore scompare entro 5 giorni. Se la febbre persiste, il dolore persiste, il medico deve scegliere un regime di trattamento diverso.

Il paracetamolo ha una serie di controindicazioni da tenere a mente:

  1. Durante la sua assunzione, è vietato l'uso di bevande alcoliche, droghe con agenti contenenti fenobarbital (Corvalol), acido etacrinico e suoi analoghi, glucocorticosteroidi. Il loro uso combinato influenza il fegato, portando ai suoi cambiamenti irreversibili..
  2. Ulcera peptica o infiammazione gastrointestinale.
  3. Insufficienza epatica o renale.
  4. Sensibilità ai farmaci.
  5. Periodo di gravidanza Se una donna ha il raffreddore durante l'allattamento, il paracetamolo non è proibito. I suoi prodotti di decomposizione non passano nel latte materno..

Riferimento: il paracetamolo appartiene a un gruppo di farmaci sintomatici che possono solo alleviare la condizione e alleviare i sintomi della malattia, ma non curarla. Pertanto, la terapia farmacologica prevede l'uso di una serie di farmaci che combattono direttamente con l'infezione stessa..

Posso bere il paracetamolo se non c'è temperatura?

Non è necessario assumere paracetamolo per raffreddori senza febbre. Il sistema immunitario, senza ulteriore supporto, cerca di "sconfiggere" l'infezione mettendo una barriera protettiva sul suo cammino. Quando la malattia procede senza febbre, vengono prescritti una dieta, complessi multivitaminici, riposo e uno stato di riposo. È necessario bere quanto più liquido possibile per prevenire l'intossicazione del corpo.

Il trattamento con paracetamolo si basa sui seguenti principi:

  • preso se l'infezione è acuta e a temperature elevate;
  • nella forma cronica della malattia, quando si protrae, si consiglia di prenderlo senza uno stato febbrile;
  • è vietato utilizzarlo in combinazione con preparati contenenti alcol, anche in piccole dosi.

La loro conformità garantisce un effetto positivo sul corpo, che è importante per una pronta guarigione..

Che è meglio: aspirina o paracetamolo?

L'aspirina, come il paracetamolo, aiuta ad alleviare l'infiammazione. Riduce la febbre abbassando la temperatura corporea, allevia il dolore facilitando il raffreddore..

Il medicinale è meglio usato ad alte temperature, ma il suo uso deve essere controllato, poiché ha un numero significativo di effetti collaterali:

  • provoca irritazione del rivestimento dello stomaco;
  • cambia l'equilibrio sale-acqua;
  • diluisce il sangue, riducendone la coagulazione;
  • contribuisce allo sviluppo della sindrome di Reye con gravi conseguenze per il corpo.

Inoltre, gli effetti collaterali sono causati dall'assunzione delle solite dosi di aspirina, quando la norma e le regole d'uso sono controllate.

Attenzione! Se durante la terapia viene utilizzata l'aspirina e ci sono segni di nausea, vomito, febbre, è necessario interrompere l'assunzione del farmaco e consultare il medico.

Quando la domanda è cosa prendere per il raffreddore: aspirina o paracetamolo, è meglio scegliere il secondo rimedio, che ha un minimo di effetti collaterali. Il loro uso simultaneo può causare un sovradosaggio, quindi, quando la temperatura aumenta, si alternano tra loro.

Esistono preparazioni combinate che contengono diversi componenti. Ad esempio, Citramon e Askofen contengono acido acetilsalicilico, caffeina e paracetamolo in un certo rapporto. Se usato insieme, il trattamento dei sintomi del raffreddore è molto più veloce. Il corso del trattamento è limitato a 10 giorni.

Un certo numero di farmaci usa una combinazione di acetomitofene e caffeina. Questa combinazione di sostanze influenza più fortemente i sintomi del raffreddore comune. Il paracetamolo riduce i sintomi del raffreddore e la caffeina aumenta questo effetto grazie alla migliore biodisponibilità fin dai primi giorni di somministrazione. La caffeina aiuta il corpo a recuperare, donando forza e vitalità.

Analgin per raffreddori

Il componente principale di Analgin è il metamizolo sodico. È grazie a lui che si ottiene l'effetto antipiretico. Il suo uso è giustificato a una temperatura di +38,5 gradi - negli adulti e +38 gradi - nei bambini. Il farmaco penetra rapidamente nella parete intestinale e la sua concentrazione nel plasma sanguigno diventa a un livello accettabile.

A causa del rapido impatto, si verifica quanto segue:

  • rimozione dei processi infiammatori;
  • diminuzione della febbre;
  • eliminazione del dolore.

Dopo 20-40 minuti dopo l'assunzione di Analgin, si diffonde attraverso il flusso sanguigno e il suo massimo effetto si verifica dopo 2 ore.

L'azione del paracetamolo per il raffreddore come rimedio per alleviare la febbre è leggermente inferiore a quella di Analgin, che riduce la temperatura rapidamente e per lungo tempo. Con iniezioni di Analgin con difenidramina, la febbre scompare entro 15 minuti. Analgin e Paracetamol non possono essere usati in parallelo con altri farmaci che alleviano l'infiammazione.

Ma l'aspirina è meglio conosciuta come analgesico e la maggior parte della popolazione la usa come antidolorifico. Con un uso frequente, si sviluppa agranulocitosi: un cambiamento nella composizione del sangue, che porta a gravi conseguenze.

Attenzione! I principali produttori di Analgin sono Russia e India. In paesi come Stati Uniti, Giappone, Australia, non viene utilizzato ed è vietato dalla produzione. Nel nostro caso, qualsiasi kit di pronto soccorso domestico contiene Analgin.

Un rimedio così provato come il paracetamolo ha guadagnato la fiducia della popolazione, poiché è stato a lungo usato nel corso del raffreddore. Con il dosaggio corretto, il medicinale allevia le condizioni del paziente e gli antibiotici (farmaci antivirali) alleviano l'infezione e aiutano la persona a ritrovare vigore, attività e tornare alle loro attività quotidiane.

È possibile bere il paracetamolo a una temperatura?

Molti raffreddori e malattie infiammatorie sono accompagnati da un leggero aumento della temperatura corporea. Pertanto, è importante sapere se è possibile bere paracetamolo a una temperatura di 37 o è meglio astenersi da questo agente antipiretico. Il paracetamolo è uno dei rimedi più antichi e più studiati per la febbre, ma deve essere preso rigorosamente se indicato dal punto di vista medico. L'uso improprio del farmaco può portare a un peggioramento della malattia di base e gravi conseguenze per la salute..

Meccanismo d'azione e indicazioni per l'assunzione del farmaco

Il paracetamolo è usato per controllare la febbre alta che può verificarsi per una grande varietà di ragioni. È più spesso usato per raffreddori e altre malattie infettive e infiammatorie. L'efficacia del farmaco risiede nell'effetto di un principio attivo al centro della termoregolazione e dei mediatori infiammatori secreti dai tessuti infiammati.

Il paracetamolo può essere somministrato a temperatura ad adulti e bambini.

Oltre a contribuire a ridurre la febbre alta, il paracetamolo offre i seguenti vantaggi:

  • ha un effetto analgesico;
  • non danneggia la mucosa dello stomaco e dell'intestino;
  • elimina i sintomi di intossicazione generale del corpo;
  • non influenza il metabolismo dell'acqua e dei minerali nel corpo;
  • è altamente sicuro;
  • gli effetti collaterali si verificano raramente quando presi.

Con la comparsa dei primi segni di raffreddore, molti sono interessati a se è possibile bere il paracetamolo se la temperatura non è aumentata molto. In tali casi, l'uso del medicinale dipende da molti fattori che devono essere presi in considerazione per non danneggiare il proprio corpo..

Quando non è necessario abbassare la temperatura È noto che la temperatura dovrebbe essere abbassata con un metodo terapeutico quando ha raggiunto i 38,5 gradi in un adulto o 38 gradi in un bambino. Fino a quel momento, il corpo, con l'aiuto dell'ipertermia, combatte in modo indipendente l'infezione. Pertanto, l'assunzione di paracetamolo a una temperatura di 37 in un adulto che non ha gravi malattie concomitanti è altamente indesiderabile. Questo valore è una variante della norma e se non ci sono sintomi aggiuntivi, la persona è considerata sana. Se i sintomi di intossicazione compaiono a una temperatura subfebrilare (ad esempio, 37,5), è meglio affrontarli con un sacco di bere e riposo a letto.

Leggi anche: Istruzioni per il paracetamolo con dosaggio

Molte madri iniziano a farsi prendere dal panico quando la temperatura del loro bambino aumenta. Tuttavia, non è possibile somministrare immediatamente antipiretici non appena appare una febbre lieve. A una temperatura corporea di 37 paracetamolo non deve essere somministrato a un bambino. In alcuni casi, questo indicatore non è nemmeno associato alla presenza di infezione o infiammazione nel corpo ed è fisiologico.

Quando è meglio prendere la medicina

Tutti sanno che è necessario bere paracetamolo ad alte temperature, poiché l'ipertermia prolungata e significativa danneggia il corpo. Ma in alcuni casi, è possibile prendere il farmaco fino a 38-38,5 gradi. Questi includono la gravidanza (solo dopo aver consultato un medico), la presenza di gravi patologie concomitanti, gravi sintomi di intossicazione con condizioni subfebriliche. Se sei molto mal tollerato anche con una febbre lieve, quindi anche con un valore di 37,8, puoi prendere una pillola antipiretica.

Inoltre, l'assunzione del farmaco è giustificata da una bassa febbre in quei casi in cui viene assunto per ottenere un effetto anestetico e antinfiammatorio. Ad esempio, per le malattie del sistema muscolo-scheletrico in combinazione con altri farmaci antinfiammatori.

Hai trovato un bug? Selezionalo e premi Ctrl + Invio

Il paracetamolo è un efficace agente antipiretico, analgesico e antinfiammatorio. Il paracetamolo dalla temperatura viene spesso assunto per infezioni virali respiratorie acute, fa anche parte di molti farmaci combinati per il raffreddore. Il farmaco è uno dei farmaci antinfiammatori più antichi e ben studiati, ampiamente utilizzato per normalizzare la temperatura corporea negli adulti e nei bambini..

È necessario assumere il paracetamolo solo se è presente un'indicazione medica, dopo aver letto le istruzioni o consultare il medico.

In che modo il farmaco influisce sul corpo

Le proprietà antipiretiche del paracetamolo sono dovute all'effetto deprimente di un principio attivo al centro della termoregolazione e dei mediatori infiammatori, la cui produzione porta alla comparsa della sindrome del dolore e dell'intossicazione. Pertanto, il paracetamolo è efficace alle alte temperature come altri farmaci antinfiammatori come l'aspirina. Tuttavia, a differenza dell'aspirina, il paracetamolo presenta numerosi vantaggi:

  • meno tossico;
  • non irrita la mucosa gastrointestinale;
  • non viola il metabolismo dell'acqua e dei minerali nel corpo;
  • abbassa rapidamente la temperatura corporea a livelli normali;
  • non influenza il sistema di coagulazione del sangue;
  • può essere usato per ridurre la temperatura fin dalla tenera età;
  • ha molti moduli di rilascio convenienti.

Il paracetamolo ha anche un effetto analgesico, ma non nella stessa misura dell'analgin. L'attività antinfiammatoria del farmaco è insignificante, quindi, per il trattamento dei processi infiammatori acuti e cronici, viene utilizzato in combinazione con altri farmaci.

L'uso del paracetamolo è più efficace proprio come agente antipiretico ad alte temperature.

Quando iniziare il trattamento

Molti si chiedono a quale temperatura assumere una pillola di paracetamolo. L'indicazione principale per l'assunzione del farmaco è un aumento della temperatura corporea superiore a 38,5 gradi negli adulti e 38 gradi nei bambini. Tuttavia, ci possono essere eccezioni alle regole generali; in tali casi, l'assunzione del farmaco deve essere concordata con il medico. Di solito, il farmaco aiuta con tali malattie:

  • infezioni virali respiratorie acute;
  • nevralgia;
  • malattie muscolari infiammatorie;
  • artrosi;
  • algodismenorea;
  • mal di denti;
  • mal di testa;
  • condizioni febbrili in altre patologie infiammatorie e infettive.

Alle alte temperature, l'assunzione di paracetamolo è molto efficace, poiché il farmaco viene assorbito nel tratto gastrointestinale e l'effetto si verifica rapidamente (entro un'ora). Il farmaco riduce la temperatura corporea ed elimina anche la gravità dei principali sintomi di intossicazione (mal di testa, dolore ai muscoli e alle articolazioni, vertigini e altri). Va inoltre ricordato che il medicinale ha solo un effetto sintomatico e non elimina la causa sottostante della malattia e che la stessa compressa di paracetamolo dalla temperatura non eliminerà la causa di infiammazione e febbre.

Come prendere la medicina per gli adulti

È importante sapere come prendere il paracetamolo a temperatura per non danneggiare la salute. Per gli adulti, una singola dose del farmaco è 0,35-0,5 g e si possono assumere fino a 3-4 g di paracetamolo al giorno. Se viene superato il dosaggio raccomandato, il farmaco ha un effetto tossico sul corpo, principalmente sul fegato e sui reni, che sono responsabili del metabolismo del farmaco. Una dose di 140 mg / kg alla volta porta a danno epatico grave e spesso irreversibile e morte.

Va ricordato che l'alcol aumenta la tossicità del farmaco e anche una piccola quantità di alcol può portare a effetti dannosi sulla salute. Per gli adulti, è più conveniente assumere il medicinale in compresse poche ore dopo un pasto con abbondante acqua..

Come prendere la medicina per i bambini

I genitori sono principalmente interessati a come bere il paracetamolo per i bambini a temperatura ea quale età può essere utilizzato. Per un bambino dei primi tre mesi, il farmaco viene prescritto esclusivamente da un medico dopo un esame approfondito. Per i bambini di età superiore a tre mesi, la dose viene calcolata tenendo conto del peso corporeo. Il dosaggio standard è di 10-15 mg per 1 kg di peso corporeo del bambino. Possono essere somministrati fino a 1,5-2 g al giorno, la dose massima giornaliera è di 60 mg per 1 kg di peso corporeo. È più conveniente per i bambini usare il farmaco sotto forma di sciroppo, supposta o sospensione..

Leggi anche: dosaggio e istruzioni per l'uso di paracetamolo

Un bambino più grande può ricevere il medicinale in compresse 1-2 ore dopo un pasto con un sacco di liquido. È più conveniente abbassare la temperatura con Paracetamol di notte con l'aiuto di supposte rettali. L'effetto è leggermente più lento, ma l'effetto antipiretico dura più a lungo. Il corso di assunzione del farmaco non deve superare 3-5 giorni. Se durante questo periodo la temperatura non è tornata alla normalità, è necessario consultare un medico.

Controindicazioni

Le principali controindicazioni per l'assunzione del farmaco sono malattie acute e croniche del fegato e dei reni, allergia ai componenti del farmaco. In caso di controindicazioni, è necessario selezionare un altro agente antipiretico. Gli effetti collaterali dell'assunzione del farmaco sono rari; in caso di sovradosaggio, è urgente cercare un medico.

Hai trovato un bug? Selezionalo e premi Ctrl + Invio

Ci sono situazioni nella vita in cui siamo imbarazzati di vedere un medico e provare a risolvere il problema da soli. Molto spesso questo accade se il paziente ha una bassa temperatura, che viene mantenuta entro 37 gradi. In tali casi, di norma, non si chiamerà un'ambulanza o un ufficiale di polizia distrettuale. Pertanto, i pazienti spesso soffrono di dubbi sul fatto che sia possibile bere paracetamolo a una temperatura di 37 gradi, poiché questo medicinale appartiene ai principali farmaci antipiretici.

L'ipertermia, con l'aiuto del quale il corpo combatte contro l'infezione penetrata, è necessaria. Pertanto, gli antipiretici, incluso il paracetamolo, vengono assunti nella pratica medica a 38,5 gradi e oltre. Se c'è una bassa temperatura che non supera la soglia di 37 gradi, è altamente indesiderabile farlo, poiché questo indicatore non viola l'intervallo normale ed è fisiologico e se non ci sono sintomi aggiuntivi, il paziente è considerato sano.

È possibile bere paracetamolo ad una temperatura di 37 in alcuni altri casi, e in quali? In alcuni casi è anche possibile assumere antipiretici a bassa temperatura. In primo luogo, nelle donne in gravidanza, se ci sono segni di grave patologia o presenza di intossicazione a febbre di basso grado. In secondo luogo, in quei pazienti che non tollerano nemmeno piccole oscillazioni di temperatura. E, in terzo luogo, quando si tratta di malattie del sistema scheletrico. In questi casi, il paracetamolo viene utilizzato per alleviare il dolore e alleviare il processo infiammatorio..

Il paracetamolo è noto da molto tempo come agente per abbassare la temperatura e la sua azione è ben studiata. Tuttavia, è ancora necessario usarlo con attenzione, se ci sono indicatori medici. L'uso improprio di farmaci può complicare significativamente la situazione e portare a cattive condizioni di salute..

Ti potrebbe piacere

Una giornata intensa: lavorare, prendersi cura dell'ora di casa per la malattia, una donna moderna semplicemente non ha, quindi, quando il disagio colpisce, ad esempio, la temperatura aumenta, molti preferiscono semplicemente mangiare una pillola.

Tra gli antipiretici, il paracetamolo è il rimedio più comune e noto che può essere acquistato in ogni farmacia. Ma i medici raccomandano vivamente di studiare il semplice inserto nella confezione di paracetamolo prima di prendere le istruzioni per l'uso della pillola.

In effetti, alla ricerca del clamore quotidiano, molte donne bevono antipiretici senza guardare, dimenticando che questa è una medicina piuttosto seria, che dovrebbe essere presa con cautela per evitare effetti collaterali negativi.

Dosaggio e modalità di somministrazione

Secondo le istruzioni, un adulto dovrebbe assumere 1 compressa, 4 volte al giorno, e la durata massima dell'assunzione di paracetamolo come antipiretico (senza consultare un medico) è di 3 giorni.

Inoltre, non è consigliabile bere la pillola immediatamente dopo un pasto, è meglio attendere circa 1 ora, quindi i principi attivi entreranno rapidamente nel flusso sanguigno e inizieranno ad agire. È anche importante ricordare che l'intervallo tra l'assunzione di pillole dovrebbe essere di almeno 4 ore..

E, soprattutto, in nessun caso dovresti assumere il medicinale per un uso futuro. Il tablet deve essere bevuto solo quando la temperatura corporea è superiore a 38 ° C, in altri casi si minaccia di caricare eccessivamente il fegato.

Con quale paracetamolo non deve essere assunto?

A causa del fatto che questo medicinale ha un effetto abbastanza forte sul fegato, è necessario monitorare la dieta durante l'assunzione delle pillole, altrimenti si potrebbero verificare disagio, nausea e debolezza. Gli esperti raccomandano di prendere i seguenti alimenti con cautela:

  1. Prodotti alcolici (non vi è un divieto diretto nelle istruzioni per l'assunzione di alcolici insieme al medicinale, i medici raccomandano comunque di stare attenti ai prodotti contenenti alcol).
  2. Alimenti contenenti caffeina (limite di assunzione).
  3. Cibi grassi e pesanti (sconsigliati di mangiare in grandi quantità).
  • Cosa fare se la temperatura di un bambino aumenta
  • Come trattare la gola di un bambino?

Il paracetamolo è una droga abbastanza democratica, non impone restrizioni rigorose, ma allo stesso tempo, dovresti comunque stare attento con il cibo spazzatura, il corpo malato, in linea di principio, non è pronto per i carichi pesanti, specialmente durante l'assunzione di farmaci forti.

Guarda anche il video con la storia del Dr. Komarovsky sull'uso di paracetamolo e aspirina nei bambini.

Paracetamolo: utilizzare per raffreddori e influenza

Coautore, editore ed esperto medico - Maksimov Alexander Alekseevich.

Data ultimo aggiornamento: 18/05/2020.

Numero di visualizzazioni: 390 209

Il paracetamolo (o acetaminofene) è uno dei farmaci antipiretici più popolari oggi. Per più di un decennio, questa sostanza ha fatto parte di molti farmaci assunti per raffreddori e malattie virali. Nella sola Russia, ci sono oltre 200 fondi di questo tipo che aiutano ad alleviare la condizione di un paziente con infezioni virali respiratorie acute, raffreddori, influenza e combattere la febbre alta. Il paracetamolo è disponibile in varie marche di farmaci, ma il principio di azione, le indicazioni per l'uso e le controindicazioni sono spesso simili. Questa sostanza è uno dei componenti attivi dei preparati RINZA® e RINZASIP® con vitamina C. I fondi agiscono in modo complesso e aiutano ad eliminare i principali sintomi di raffreddore e influenza..

Sintomi del raffreddore che il paracetamolo può aiutare

  • Alta temperatura corporea (può rimanere a 38 ° C e oltre), generalmente intermittente.
  • Debolezza generale, malessere, che aumentano con lo sviluppo di infiammazione e febbre.
  • Sindrome del dolore, solitamente espressa come mal di testa e dolori muscolari e articolari.

In tali casi, è di solito il paracetamolo (acetaminofene) che viene scelto come farmaco terapeutico, anche per i piccoli pazienti. Ad esempio, RINZASIP® per bambini può essere utilizzato a partire dai 6 anni. Per capire perché questa sostanza è preferita, è necessario conoscere le proprietà del paracetamolo, da cui questo farmaco aiuta, oltre a comprendere le indicazioni generali per l'ammissione.

L'azione del paracetamolo per il raffreddore

Per capire quale dose di paracetamolo è necessaria per il trattamento del raffreddore in un caso particolare, è importante conoscere il meccanismo d'azione di questo farmaco. Il paracetamolo è un farmaco con spiccata attività analgesica e antipiretica (antipiretica). I preparati a base di esso forniscono un effetto antinfiammatorio con effetti collaterali minimi 1 tipici per sostanze non steroidee di questo tipo. Secondo il decreto dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), il paracetamolo è una delle medicine più importanti e necessarie.

Utilizzata in diverse dosi, questa sostanza ha le seguenti proprietà farmacologiche:

  • antidolorifici;
  • antipiretico;
  • antinfiammatorio.

Se correliamo le proprietà elencate con i soliti sintomi di influenza e raffreddore, allora l'opportunità di usare il paracetamolo per tali malattie diventa ovvia. L'importanza di assumere questo farmaco con un aumento della temperatura ne dirà i benefici.

Vantaggi dell'uso di paracetamolo per raffreddore o influenza

Il vantaggio principale dell'assunzione di paracetamolo per il raffreddore è il suo effetto antipiretico. L'effetto del farmaco è il più vicino possibile al processo di abbassamento naturale della temperatura. Agendo sul sistema nervoso centrale umano, il paracetamolo localizza la sua azione nell'ipotalamo e influenza i processi di termoregolazione. Di conseguenza, il paracetamolo aiuta ad alleviare la febbre per il raffreddore. Questo, a sua volta, promuove il funzionamento dei meccanismi di difesa del corpo, che non spreca energia per arrestare (eliminare) i processi febbrili.

Il paracetamolo ha meno effetti collaterali della sua fenacetina analogica. 2 Ciò consente di prenderlo a lungo alla dose prescritta per un lungo periodo di tempo, anche per il trattamento dei bambini. Ad esempio, i preparati RINZA® e RINZASIP® con vitamina C possono essere assunti per alleviare i sintomi di influenza e raffreddore per 5 giorni (secondo le istruzioni per l'uso medico).

Il paracetamolo ha un effetto selettivo a causa delle sue proprietà farmacologiche (non influenza gli enzimi della cicloossigenasi-1 e 2, non influisce sulla funzione piastrinica) 3. Ciò si confronta favorevolmente con la maggior parte dei farmaci antinfiammatori non steroidei: grazie a questo, il paracetamolo può essere usato a temperatura nei bambini.

I metaboliti (prodotti metabolici) dell'acetaminofene vengono rapidamente escreti dall'organismo.

Principi di base del trattamento con paracetamolo per il raffreddore

Il paracetamolo non appartiene ad antibiotici, vitamine, ecc. È un farmaco sintomatico progettato per alleviare le manifestazioni di un'infezione virale respiratoria acuta o influenza e non per curare la malattia stessa. Pertanto, è importante seguire le istruzioni: seguire i principi di base dell'ammissione e il dosaggio prescritto.

Il farmaco viene utilizzato nel trattamento delle forme acute di raffreddore, il cui corso è accompagnato da un'elevata temperatura corporea.

È vietato utilizzare il paracetamolo per raffreddori in combinazione con farmaci contenenti alcol, anche con un piccolo dosaggio.

Caratteristiche di ricezione

Per l'influenza e il raffreddore, il paracetamolo può essere usato per via orale (bere in compresse, polveri, ecc.) O per via rettale (in supposte). Questo approccio consente di ottenere rapidamente un effetto terapeutico. A questo proposito, l'uso del paracetamolo sotto forma di soluzione iniettabile in ARVI è spesso inappropriato. Le linee di prodotti RINZA® e RINZASIP® contengono prodotti in due forme di dosaggio particolarmente convenienti: compresse RINZA® e polvere per bevande calde RINZASIP® 6 con vitamina C.

Dosaggio raccomandato

Un singolo dosaggio di paracetamolo per un adulto non deve superare 1 g al giorno - non più di 4 g (non meno di 4-5 dosi del farmaco). Il paracetamolo può essere riapplicato a una temperatura in un adulto non prima di 5 ore dopo l'uso precedente del medicinale. Per i bambini e gli adolescenti di età inferiore ai 18 anni, la dose viene calcolata dal rapporto tra il farmaco e il peso corporeo del bambino, ma non deve superare i 10-15 mg per 1 kg. La dose massima giornaliera per i bambini è di 60 mg per 1 kg. Quando si utilizza RINZA®, è consentito assumere 4 compresse al giorno, RINZASIP® con vitamina C - 4 bustine di polvere (per la preparazione di una soluzione per somministrazione orale) al giorno 4.

Schema di accoglienza generalizzato

Prima di bere paracetamolo (paracetamolo), è necessario consultare il proprio medico e leggere le istruzioni per il medicinale. Di solito, il farmaco viene assunto 1–2 ore dopo un pasto con abbondante liquido. Se il paziente non ha appetito, sarà corretto dimezzare la dose del farmaco per il trattamento di un adulto o di un bambino al fine di eliminare il rischio di irritare il farmaco..

La durata dell'uso di paracetamolo a una temperatura non deve superare i 7 giorni (per i prodotti RINZA® - 5 giorni). Nella maggior parte dei casi, se il decorso della malattia non è complicato da altre manifestazioni, i sintomi pronunciati scompaiono in 1-2 giorni. Di norma, la febbre scompare già il 3 ° giorno dopo l'inizio dell'assunzione del farmaco e le sensazioni di dolore - il 5 ° giorno. Se l'effetto terapeutico del paracetamolo per i raffreddori con una temperatura alla dose sopra indicata non si ottiene entro il termine prescritto, è necessario consultare urgentemente un medico per evitare la comparsa di complicanze e / o la transizione della malattia in una forma cronica.

È importante non solo sapere quale dose di paracetamolo assumere per il raffreddore per un adulto e un bambino, ma anche per osservare la durata del corso. In generale, il regime di trattamento è il seguente.

  1. Assunzione del farmaco nel dosaggio indicato fino a quando i principali sintomi di raffreddore e influenza scompaiono completamente - febbre, dolore, ma non più di 7 giorni.
  2. Assunzione della dose specificata di paracetamolo (paracetamolo) durante il giorno con un intervallo di 12 ore. Questa è una misura importante utilizzata come terapia di fissaggio e supporto per ARVI e influenza..

5 interazioni con caffeina

Una combinazione molto popolare di sostanze è il paracetamolo e la caffeina. Questa combinazione, che è contenuta nei preparati RINZA® e RINZASIP® con vitamina C, agisce generalmente con maggiore potenza 5. Il paracetamolo aiuta ad alleviare i sintomi e la caffeina migliora questa funzione aumentando la disponibilità del primo nel corpo. Di conseguenza, gli effetti sono migliorati. Inoltre, grazie agli effetti della caffeina, il corpo riceve una sferzata di energia e vigore. La combinazione di paracetamolo e caffeina è spesso raccomandata per alleviare il mal di testa a pressione bassa. In tali casi, questa combinazione fornisce un'azione anestetica e vasodilatatrice..

Inoltre, è possibile aumentare l'effetto terapeutico se il paracetamolo viene assunto per l'influenza e l'infezione virale respiratoria acuta in combinazione con la vitamina C. Si presume inoltre che l'acido ascorbico rallenta l'escrezione del farmaco. Pertanto, si consiglia di utilizzarlo in un determinato dosaggio insieme al paracetamolo. La combinazione di questa sostanza con acido ascorbico è contenuta nella polvere per preparare una bevanda calda 6 RINZASIP® con vitamina C.

Controindicazioni

Prima di bere paracetamolo per raffreddori, leggi l'elenco delle controindicazioni.

  • Bere alcolici, assumere farmaci contenenti fenobarbital (ad esempio corvalolo), acido etacrinico e suoi derivati, glucocorticoidi. Se usati con paracetamolo, questi farmaci possono avere un effetto epatotossico e portare a gravi danni al fegato (a volte irreversibili).
  • Malattie ulcerative e infiammatorie del tratto gastrointestinale.
  • Insufficienza epatica o renale.
  • Ipersensibilità all'acetaminofene (paracetamolo).
  • Gravidanza.

Il periodo di lattazione non è una controindicazione all'assunzione di paracetamolo per influenza e infezioni virali respiratorie acute, poiché i suoi metaboliti non sono praticamente escreti nel latte materno.

1 L'elenco degli effetti collaterali deve essere letto nelle istruzioni. Consultare uno specialista prima di assumere farmaci.

3 A.P. Viktorov. Analgesico-antipiretico antinfiammatorio non steroideo. - NSC “Institute of Cardiology intitolato all'accademico N.D. Strazhesko "AMS di Ucraina, Kiev. (Https://rpht.com.ua/ru-issue-article-1296).

4 In conformità con le istruzioni per l'uso medico di RINZA® e RINZASIP® con vitamina C.

5 "La caffeina accelera l'assorbimento e migliora l'effetto analgesico del paracetamolo"; B. Renner, D. Clark, "Journal of Clinical Pharmacology", 18.04.2007.

6 In conformità con le istruzioni per l'uso, il contenuto di 1 bustina (bustina) deve essere versato con acqua calda e mescolato fino a completa dissoluzione, con conseguente "bevanda calda"

A 37 ° C cosa fare?

L'opzione migliore a questa temperatura - sia per bambini che per adulti - è bere più liquidi (tè, composta calda, tintura di erbe). Nessun farmaco come il paracetamolo e l'acetile. In genere è meglio astenersi da tali pillole, soprattutto per i bambini! Salute a te!

A tale temperatura corporea, non è necessario assumere alcun farmaco. Non è necessario bere alcun farmaco per l'infiammazione o la febbre, questo è completamente inutile. Ciò di cui hai bisogno è una bevanda abbondante e preferibilmente con il limone, contiene vitamina C.

Il tè con miele o lamponi è perfetto Puoi assumere vitamine ascorbiche Ora ci sono opzioni effervescenti, si dissolve in un bicchiere d'acqua e viene preso.

Se la condizione fisica non è molto buona, allora devi solo sdraiarti.

A volte questa temperatura si verifica sia negli adulti che nei bambini, quando il corpo si sta proteggendo attivamente da qualcosa e questo passerà nel tempo. Le ragioni di questa temperatura possono essere per vari motivi.

Bevi tè con marmellata di lamponi o miele, o marmellata di ribes nero crudo o marmellata di ribes nero. Rilassare. Immergi l'olio di thuja nel naso. Puoi cuocere a vapore le gambe con senape, se non molto pigro.

Penso che sia sufficiente solo per ridurre il carico sul corpo (sia fisico che mentale). Forse dormi, bevi di più (qualcosa di acido). Cerca di capire il motivo dell'aumento della temperatura. Ma non dovresti assumere immediatamente droghe, specialmente antibiotici (come fanno alcuni dei miei amici). Se l'aumento della temperatura non è associato a una malattia grave, se la temperatura non rimane a questo livello per lungo tempo, il tuo corpo razionale affronterà la malattia stessa. Ma se questa temperatura dura per diversi giorni, allora devi assolutamente andare dal medico! Altrimenti, potrebbero esserci conseguenze negative, varie complicazioni.

Posso bere il paracetamolo ad una temperatura di 37

Ci sono situazioni nella vita in cui siamo imbarazzati di vedere un medico e provare a risolvere il problema da soli. Molto spesso questo accade se il paziente ha una bassa temperatura, che viene mantenuta entro 37 gradi. In tali casi, di norma, non si chiamerà un'ambulanza o un ufficiale di polizia distrettuale. Pertanto, i pazienti spesso soffrono di dubbi sul fatto che sia possibile bere paracetamolo a una temperatura di 37 gradi, poiché questo medicinale appartiene ai principali farmaci antipiretici.

L'ipertermia, con l'aiuto del quale il corpo combatte contro l'infezione penetrata, è necessaria. Pertanto, gli antipiretici, incluso il paracetamolo, vengono assunti nella pratica medica a 38,5 gradi e oltre. Se c'è una bassa temperatura che non supera la soglia di 37 gradi, è altamente indesiderabile farlo, poiché questo indicatore non viola l'intervallo normale ed è fisiologico e se non ci sono sintomi aggiuntivi, il paziente è considerato sano.

È possibile bere paracetamolo ad una temperatura di 37 in alcuni altri casi, e in quali? In alcuni casi è anche possibile assumere antipiretici a bassa temperatura. In primo luogo, nelle donne in gravidanza, se ci sono segni di grave patologia o presenza di intossicazione a febbre di basso grado. In secondo luogo, in quei pazienti che non tollerano nemmeno piccole oscillazioni di temperatura. E, in terzo luogo, quando si tratta di malattie del sistema scheletrico. In questi casi, il paracetamolo viene utilizzato per alleviare il dolore e alleviare il processo infiammatorio..

Il paracetamolo è noto da molto tempo come agente per abbassare la temperatura e la sua azione è ben studiata. Tuttavia, è ancora necessario usarlo con attenzione, se ci sono indicatori medici. L'uso improprio di farmaci può complicare significativamente la situazione e portare a cattive condizioni di salute..

Antipiretico: regole per un uso sicuro

Come scegliere un agente antipiretico?

Gli antipiretici sono di solito usati senza nemmeno pensare di avere le loro controindicazioni ed effetti collaterali, i loro dosaggi. Ma la violazione delle regole di ammissione può portare a conseguenze indesiderabili. Quali caratteristiche degli antipiretici dovrebbero essere prese in considerazione per aiutare il tuo corpo a far fronte alla malattia e non a danneggiare? Come scegliere un antipiretico?

Antipiretico: istruzioni per l'uso

La febbre, o ipertermia, è la risposta del corpo a un processo infettivo e infiammatorio. Con un aumento della temperatura, gli agenti infettivi si moltiplicano più lentamente e viene attivato il sistema immunitario: si formano più immunoglobuline e interferoni. Pertanto, non è sempre necessario abbassare la temperatura. Temperature fino a 38 ° C - protettive e aiutano il corpo a resistere.

Gli antipiretici, come tutti i farmaci, hanno effetti collaterali. L'acido acetilsalicilico (aspirina) irrita la mucosa gastrica, può causare una reazione allergica (asma bronchiale aspirina) e nei bambini provoca spesso la sindrome di Reye (un disturbo molto grave, accompagnato da danni al fegato e al cervello). Il metamizolo sodico (analgin) può interrompere la formazione delle cellule del sangue e provocare emorragie interne, gravi reazioni allergiche. Il paracetamolo può influenzare le condizioni e la funzione del fegato, può avere un effetto epatotossico. L'ibuprofene e molti altri farmaci antinfiammatori non steroidei sono noti per il rischio di effetti gastropatici (nausea, vomito, irritazione della mucosa gastrica), inoltre possono influenzare negativamente la composizione cellulare del sangue e la funzione renale.

È importante! I farmaci antipiretici non devono essere abusati e usati in caso di lieve disturbo.

Quando si assumono antipiretici, è necessario seguire il dosaggio e la frequenza di somministrazione raccomandati. Le combinazioni di compresse effervescenti e polveri per preparare bevande calde sono di per sé rimedi affidabili ed efficaci, ma la forma di dosaggio in cui vengono prodotti contribuisce a un uso inutilmente frequente. Molte persone li usano come agente tonificante e riscaldante, invece della solita tazza di tè..

Per utilizzare correttamente i farmaci antipiretici e non esporsi al rischio di sovradosaggio ed effetti collaterali, è necessario comprendere chiaramente cosa succede nel corpo quando la temperatura aumenta e in che modo i diversi tipi di farmaci antipiretici lo influenzano.

Aumento della temperatura: come succede?

I medici distinguono 3 periodi dello sviluppo della sindrome febbrile:

  • aumento della temperatura in aumento
  • raggiungendo i valori massimi
  • normalizzazione.

Tutte le azioni terapeutiche volte a combattere i sintomi e le conseguenze della febbre dipenderanno dal periodo..

Il periodo iniziale di febbre è caratterizzato da un deterioramento del benessere del paziente (malessere, debolezza), mal di testa, pallore della pelle, forti brividi. La sudorazione è ridotta e la pelle appare secca e fresca (a causa del vasospasmo sottocutaneo). Nei bambini nei primi anni di vita, un aumento della temperatura spesso inizia con lacrime, nausea e vomito..

All'aumentare della temperatura, le condizioni del paziente si deteriorano bruscamente, c'è dolore ai muscoli, pesantezza alla testa, sensazione di calore e grave debolezza. La pelle assume un colore rosa brillante e diventa calda e umida al tatto. Il lavoro del sistema nervoso è interrotto, l'appetito scompare, il sonno può essere disturbato, ma la lamentela principale dei pazienti durante questo periodo è forte mal di testa e malessere generale.

Il terzo periodo febbrile (diminuzione della temperatura) può verificarsi molto rapidamente - in modo critico o graduale - in modo litico. Una rapida riduzione della temperatura corporea è indesiderabile, perché può essere accompagnato da un calo della pressione sanguigna, una diminuzione del tono vascolare e un indebolimento del polso. Il paziente in questo momento si lamenta di vertigini, debolezza e letargia, suda copiosamente. Con una graduale diminuzione della temperatura, i sintomi della febbre scompaiono senza problemi, senza causare un sovraccarico di tutto il corpo. Molto spesso, in una situazione del genere, il paziente avverte un po 'di debolezza, sudore e si addormenta inosservato..

Quando la temperatura deve essere abbassata?

Non esiste una risposta definitiva a questa domanda. Per qualcuno, un aumento della temperatura di solo 1 ° C è già accompagnato da sensazioni spiacevoli, mentre un'altra persona rimane attiva ed efficiente anche quando la temperatura sale a 38 ° C. Pertanto, il problema dell'assunzione di antipiretici deve essere deciso individualmente, tenendo conto di tutte le caratteristiche delle condizioni del paziente e del decorso della malattia. Ma ci sono raccomandazioni generali:

  • si consiglia di ridurre la temperatura se supera i 38-39 ° С;
  • se il paziente (adulto o bambino) soffre di malattie cardiovascolari o disturbi cronici del sistema nervoso e respiratorio, la temperatura viene abbassata, senza attendere che raggiunga livelli critici;
  • anche una temperatura non troppo alta si abbassa se il paziente ha la febbre dura;
  • nei bambini che tendono a rispondere alla temperatura con convulsioni, abbassare anche la temperatura prima che raggiunga numeri gravi.

Quando la temperatura aumenta, è importante ricordare:

  • nessun farmaco antipiretico funziona senza un adeguato regime di consumo;
  • non è consigliabile abbassare la temperatura con metodi "popolari", specialmente quando si tratta di trattare i bambini (ad eccezione del consumo di molti liquidi e dello sfregamento con acqua a temperatura ambiente);
  • i rimedi antipiretici e anti-raffreddore combinati non sono desiderabili per i bambini;
  • per abbassare la temperatura negli adulti, si raccomanda di usare farmaci a base di paracetamolo, ibuprofene, acido acetilsalicilico e metamizolo sodico;
  • per ridurre la temperatura nei bambini di età inferiore ai 12 anni, vengono utilizzati solo antipiretici a base di paracetamolo o ibuprofene e solo in forme di dosaggio appropriate all'età - non è possibile utilizzare farmaci convenzionali, semplicemente riducendo il dosaggio!

Qual è la differenza tra diversi antipiretici

Tutti i farmaci antipiretici comprendono uno dei 4 componenti: paracetamolo, ibuprofene, acido acetilsalicilico o sodio metamizolo.

Il paracetamolo ha un pronunciato effetto antipiretico e analgesico. Riduce gradualmente e per un tempo sufficientemente lungo l'elevata temperatura corporea e allevia anche il mal di testa e il dolore muscolare. Allo stesso tempo, il paracetamolo raramente causa complicazioni ai sistemi digestivo, nervoso ed ematopoietico. Dovrebbe essere assunto non più di 4 volte al giorno: adulti e bambini di età superiore ai 12 anni - 500 mg o 1 g ciascuno, bambini da 3 mesi a 12 anni - nel dosaggio di età specificato nelle istruzioni per il farmaco.

È importante! Per ridurre la temperatura nei bambini di età inferiore ai 12 anni, vengono utilizzati solo antipiretici a base di paracetamolo o ibuprofene e solo in forme di dosaggio adeguate all'età.

L'ibuprofene inizia ad agire rapidamente e fornisce un effetto antipiretico di lunga durata. Inoltre, ha effetti analgesici e antinfiammatori e recentemente sono stati segnalati casi in cui l'assunzione di ibuprofene ha un effetto positivo sul funzionamento del sistema immunitario. È preso non più di una volta al giorno: per adulti - per bambini - in una dose di età.

È importante! L'acido acetilsalicilico viene utilizzato solo in pazienti di età superiore ai 15 anni, non più di 3 volte al giorno per

L'acido acetilsalicilico, come l'ibuprofene, ha effetti antipiretici, antinfiammatori e analgesici, ma allo stesso tempo più spesso provoca effetti collaterali: disturbi della coagulazione del sangue, spasmo delle vie respiratorie, irritazione della mucosa gastrica, ecc..

Il metamizolo sodico ha un effetto analgesico più pronunciato e leggermente meno antipiretico e antinfiammatorio. Per abbassare la temperatura, questa sostanza viene spesso utilizzata sotto forma di iniezioni intramuscolari - quando vi è un urgente bisogno di "abbassare" la temperatura. Non è raccomandato assumere metamizolo sodico senza prescrizione medica. altissimo rischio di gravi reazioni allergiche e disturbi dell'ematopoiesi.

Per domande mediche, assicurati di consultare un medico in anticipo