Manifestazioni di malattia polmonare: quali sintomi indicano una malattia

La scienza che si occupa delle malattie polmonari è la pneumologia, copre le malattie del tratto respiratorio inferiore. Le malattie polmonari hanno eziologie diverse, differiscono per sviluppo, prognosi, trattamento, sebbene i loro sintomi iniziali siano generalmente simili.

Sintomi della malattia polmonare

Tutte le malattie polmonari possono inizialmente dare sintomi simili, anche se un medico esperto, dopo un esame preliminare e un colloquio, può presentare una diagnosi preliminare.

I sintomi più comuni della malattia polmonare sono tosse e respiro corto. A volte la tosse è secca, a volte è bagnata e può essere accompagnata da espettorato. La mancanza di respiro appare quando una parte significativa del parenchima polmonare è occupata dal processo della malattia o il flusso d'aria attraverso i bronchi è limitato. La sensazione di mancanza d'aria stimola l'uso di ulteriori muscoli respiratori, che si manifestano con spasmi intercostali.

La presenza di ulteriori malattie come respiro sibilante, soffi, altri sintomi di auscultazione e febbre dipende dall'eziologia della malattia.

Broncopneumopatia cronica ostruttiva

La malattia polmonare ostruttiva cronica (Hoble) è molto comune. La malattia consiste nel limitare il flusso d'aria attraverso il tratto respiratorio. È progressivo ed è associato a una grave risposta infiammatoria delle vie aeree.

Ciò accade più spesso a causa del fumo di tabacco e del contatto con altre sostanze nocive. Questa malattia si verifica più spesso negli uomini che nelle donne..

La restrizione del flusso d'aria attraverso le vie aeree è associata ad una maggiore resistenza, ad es. ostruzione delle vie aeree nell'area dei bronchi e dei bronchioli. Man mano che i polmoni diventano meno elastici, meno aria entra nei polmoni durante la respirazione calma. Ciò si traduce in mancanza di respiro e la necessità di reclutare ulteriori muscoli respiratori..

Le cause dell'ostruzione delle vie aeree nella malattia ostruttiva cronica sono:

  • collasso di bronchioli per inalazione
  • alterazioni infiammatorie e fibrosi delle pareti dei bronchioli e dei tessuti perianablastici
  • spasmo della muscolatura liscia
  • riempiendo il lume dei bronchi di cellule infiammatorie e muco

Si forma una cosiddetta trappola d'aria, ad es. l'aria che entra nei polmoni non può lasciarli. Si verifica la distensione dei polmoni, che, specialmente con lo sforzo fisico, si manifesta con mancanza di respiro e grandi sforzi respiratori. Oltre alla mancanza di respiro durante lo sforzo, i sintomi includono anche tosse e tosse con catarro.

Malattia polmonare interstiziale

Le malattie polmonari interstiziali sono un gruppo molto diversificato di malattie di varie eziologie, ad eccezione di quelle infettive o cancerose. La malattia polmonare interstiziale è caratterizzata da cambiamenti diffusi su una radiografia del torace o altri studi di imaging.

Sono accompagnati da ventilazione compromessa, scambio di gas compromesso. Le cause più comuni sono fattori dannosi come polvere, alcuni farmaci e malattie sistemiche del tessuto connettivo.

Succede che le malattie polmonari interstiziali hanno un'eziologia sconosciuta e differiscono l'una dall'altra nel decorso clinico e nell'immagine radiologica.

Esempi di malattie interstiziali sono: fibrosi polmonare, polmonite interstiziale non specifica, polmonite interstiziale esfoliante, polmonite linfocitaria e criptogenetica.

Sarcoidosi polmonare

La sarcoidosi è una malattia granulomatosa generalizzata. Le sue ragioni non sono note. Si verifica principalmente nei giovani, manifestata da un aumento dei linfonodi nelle cavità polmonari e lesioni interstiziali.

Questa malattia non si limita ai polmoni. Può attaccare anche altri organi. Nell'eziologia della malattia, vi è una reazione errata ad antigeni finora sconosciuti.

La sarcoidosi è caratterizzata dall'accumulo di linfociti e macrofagi Th1 nei tessuti saturi di capillari linfatici e dalla formazione di granulomi in queste aree. I sintomi della sarcoidosi potrebbero non apparire per un lungo periodo. Possono comparire affaticamento, perdita di peso, minima febbre.

A volte si verificano anche sintomi specifici per organo, tra cui:

  • tosse, respiro corto, dolore toracico
  • dolori articolari e muscolari
  • ingrossamento del fegato e della milza
  • cambiamenti della pelle
  • insufficienza cardiaca
  • paralisi facciale

Questi e altri segni non si trovano in tutti i pazienti. Ad esempio, il cuore soffre nel 5-20% dei pazienti, i polmoni - nel 90-97% e il sistema nervoso - fino al 10% dei casi..

Cause e sintomi della malattia polmonare nell'uomo

Bronchite acuta

La bronchite acuta è una conseguenza di un'infezione virale respiratoria acuta nei bambini e negli adulti, quando i virus del rinofaringe penetrano nella mucosa dell'albero bronchiale. In rari casi, la bronchite acuta si sviluppa con l'esposizione per inalazione a composti chimici aggressivi e sostanze irritanti simili.

Un sintomo distintivo della bronchite acuta è una tosse secca e lacerante che appare 5-7 giorni dopo l'inizio del raffreddore. A volte la tosse è accompagnata da respiro sibilante al petto (specialmente nei bambini piccoli), fastidio al torace, lieve respiro corto. La temperatura corporea di solito rimane entro i limiti normali o è moderatamente elevata (non più di 37,5 ° C).

La diagnosi di bronchite acuta è abbastanza semplice e può essere limitata solo alla fluorografia o alla radiografia dei polmoni. Anche il trattamento non richiede l'assunzione di un gran numero di farmaci, la preferenza dovrebbe essere data ad abbondanti bevande calde, inalazioni alcaline, sciroppi espettoranti e compresse (liquirizia, Tussamag, Mukaltin).

Patologie che colpiscono gli alveoli

Gli alveoli sono piccoli pezzi dei polmoni a forma di sacche microscopiche. La loro sconfitta porta allo sviluppo di:

  1. Polmonite.
  2. Cancro ai polmoni.
  3. Tubercolosi.
  4. Silicosi.
  5. Edema polmonare.

Polmonite

La polmonite si riferisce a malattie infettive, provocate da flora patogena (virus o batteri). La malattia si presenta spesso in forma acuta, causando gravi sintomi sotto forma di:

  • un forte aumento del corpo t;
  • respiro pesante;
  • respiro sibilante nello sterno;
  • separazione dal tratto respiratorio di grumi mucosi;
  • brividi;
  • fiato corto;
  • debolezza generale.

Le forme gravi della malattia portano a scolorimento della pelle, grave intossicazione e richiedono il ricovero ospedaliero obbligatorio del paziente.

Tumore ai polmoni

Con il cancro ai polmoni, si verificano processi oncologici aggressivi che possono portare alla morte nel corpo del paziente. Le principali cause della malattia sono considerate fumo attivo o passivo, inalazione costante di aria inquinata, contatto con composti chimici dannosi.

L'oncologia polmonare si manifesta con una tosse costante con la separazione dei coaguli di sangue, una forte perdita di peso, una temperatura corporea costantemente elevata e mancanza di respiro. Una caratteristica della patologia è lo sviluppo graduale, non accompagnato da un forte dolore. La sindrome del dolore si manifesta nella fase terminale della malattia, sullo sfondo di ampie metastasi.

Tubercolosi

È causato da un batterio pericoloso - il bacillo di Koch. La malattia è caratterizzata da un decorso grave, un alto grado di contagiosità. In assenza delle necessarie misure terapeutiche, la malattia porta inevitabilmente alla morte. Di norma, la patologia è più grave nei bambini..

Lo sviluppo della tubercolosi è spesso indicato dalla temperatura subfebrilare, che non può essere eliminata dagli antipiretici, dalla tosse costante e dalla presenza di striature sanguinanti nell'espettorato. La più alta morbilità si osserva tra le persone che conducono uno stile di vita asociale, scontando una pena detentiva, con immunità indebolita.

Silicosi

Questa patologia è una delle malattie professionali dei polmoni. La silicosi è una malattia causata dalla costante inalazione di polvere nociva. Minatori, minatori, smerigliatrici sono sensibili allo sviluppo di violazioni.

La malattia potrebbe non apparire per molti anni o assumere una forma lieve. La progressione della silicosi porta a insufficiente mobilità polmonare, disturbi respiratori.

Edema polmonare

Questo tipo di patologia polmonare è percepita come una complicazione di altre malattie. Le cause del suo verificarsi includono la distruzione delle pareti alveolari da parte delle tossine, la penetrazione del fluido nello spazio polmonare. La violazione diventa spesso la causa della morte e pertanto richiede l'urgente attuazione di misure mediche altamente efficaci.

La SARS (polmonite atipica) appartiene alle malattie mortali che distruggono gli alveoli dei polmoni. L'agente causale di questa malattia è un coronavirus, che provoca un forte deterioramento delle condizioni del paziente e l'espansione del tessuto polmonare connettivo. La ricerca scientifica ha rivelato la rara capacità del coronavirus di sopprimere i meccanismi di difesa del sistema immunitario.

Tubercolosi

La tubercolosi nel suo meccanismo di sviluppo è simile alla polmonite, ma la sua causa infettiva è invariata: il bacillo di Koch, che è incline all'attivazione in un corpo indebolito. La malattia è caratterizzata da uno sviluppo lento e sottile con un inizio graduale di tosse, sudorazione notturna, riduzione dell'appetito e del peso corporeo e un moderato aumento della temperatura. Una persona malata diventa estremamente contagiosa per le persone intorno a lui quando un bacillo tubercolare inizia a distinguersi dal suo corpo insieme a tossire espettorato.

L'esame dei bambini per la tubercolosi viene effettuato utilizzando test intradermici di Mantoux e Diaskintest e radiografie del polmone; gli adulti vengono esaminati radiografie e l'espettorato viene prelevato per la presenza di batteri della tubercolosi in esso.

La tubercolosi viene trattata in un istituto specializzato - un dispensario anti-tubercolosi, per diversi mesi con farmaci antibatterici che sono attivi contro questa infezione. Il successo del trattamento dipende interamente dalla rilevazione tempestiva della malattia e dal rispetto delle misure preventive esistenti (fluorografia annuale, test di Mantoux).

Un numero enorme di tipi di malattie

L'elenco delle malattie polmonari più comuni nell'uomo è il seguente:

Tutte queste malattie associate ai polmoni si manifestano in una forma piuttosto acuta e, se non trattate tempestivamente, possono portare a gravi conseguenze sia sulle condizioni di salute che sulla vita della persona malata..

Le forme di manifestazione delle malattie polmonari croniche sono molto pericolose. Tali malattie includono:

  • Discinesia tracheobronchiale;
  • Forme di polmonite;
  • Cuore polmonare cronico;
  • policistico;
  • Asma;
  • Malattia di Bruton;
  • Sindrome di Cartagena.

La polmonite, chiamata anche polmonite, si sviluppa a causa di un processo infiammatorio dovuto all'ingestione di vari tipi di infezione, da quella fungina a quella virale. Inoltre, uno dei possibili agenti patogeni può essere una sostanza chimica che è entrata nel corpo durante l'inalazione. La malattia si diffonde in tutto il corpo o è in grado di "nascondersi" solo in una determinata parte.

Altre anomalie comuni nei polmoni sono le malattie, i cui nomi sono pleurite e bronchite..

Il primo è associato ad edema pleurico o ad un processo infiammatorio (la membrana esterna che "avvolge" i polmoni). La pleurite può verificarsi a causa di infezione o lesione che colpisce l'area del torace. Questa malattia può essere l'inizio dello sviluppo di un tumore maligno..

La bronchite viene diagnosticata in 2 tipi: forme croniche e acute di manifestazione. Quest'ultimo è causato dall'infiammazione della mucosa bronchiale. La malattia è particolarmente comune tra gli anziani e i bambini piccoli. Il tratto respiratorio viene infettato a causa di allergie, quando viene inalata aria contaminata chimicamente.

L'asma bronchiale si manifesta più spesso sotto forma di attacchi di tosse o soffocamento doloroso di natura periodica. Mentre si verifica un attacco, i bronchi e l'intero torace si restringono bruscamente, il che rende difficile la respirazione. In questo caso, la mucosa si gonfia, le ciglia epiteliali non svolgono le loro funzioni principali, il che porta a un malfunzionamento dei polmoni.

L'asfissia e la silicosi sono malattie polmonari pericolose comuni..

Il primo si chiama fame di ossigeno, che si verifica a causa di influenze esterne negative che influenzano direttamente il processo respiratorio. La malattia appare quando si schiaccia, varie lesioni al collo o al torace, anomalie patologiche nella laringe, con disturbi dei muscoli responsabili della respirazione.

La silicosi è intesa come una malattia comune tra le persone in determinate occupazioni associate al lavoro in un ambiente in cui c'è molta polvere, le cui particelle contengono biossido di silicio. Zone pericolose - impianti in costruzione, miniere, industria metallurgica,

L'agente eziologico di una malattia come la tubercolosi è il micobatterio. È trasmesso dall'ospite attraverso l'aria e la saliva. Le manifestazioni principali sono direttamente correlate alla salute del paziente, nonché su quanti agenti patogeni hanno. L'enfisema è caratterizzato dalla separazione delle pareti situate tra gli alveoli a causa delle quali aumentano significativamente di volume.

La conseguenza di ciò è che i polmoni crescono, tutti i passaggi si restringono e la struttura dell'organo diventa allentata e flaccida. Tale danno riduce il livello di scambio di ossigeno e anidride carbonica a livelli critici. Diventa difficile per il paziente respirare.

Il cancro è considerato la più pericolosa delle malattie polmonari, che si conclude, nella maggior parte dei casi, con la morte. C'è la possibilità di una cura in quelle persone che hanno iniziato la terapia prima della manifestazione principale dei sintomi. Il problema, tuttavia, è che il cancro è il più difficile da riconoscere..

In medicina, i sintomi non sono ancora stati identificati che indicherebbero sicuramente una diagnosi terribile. È generalmente accettato che si dovrebbe andare immediatamente in ospedale se si ha una forte tosse, dolore toracico e presenza di sangue nello scarico espettorante..

Malattie polmonari che colpiscono i vasi sanguigni

Il lato destro del cuore riceve sangue a basso contenuto di ossigeno dalle vene. Pompa il sangue ai polmoni attraverso le arterie polmonari. Questi vasi sanguigni possono anche soffrire di malattie.

  • Embolia polmonare (PE): un coagulo di sangue (di solito in una vena profonda della gamba, trombosi venosa profonda) si rompe, viaggia verso il cuore e viene pompato nei polmoni. I coaguli entrano nell'arteria polmonare, causando spesso mancanza di respiro e bassi livelli di ossigeno nel sangue.
  • : Varie condizioni possono causare ipertensione nelle arterie polmonari. Ciò può causare respiro corto e dolore toracico. Quando la causa è sconosciuta, la condizione si chiama ipertensione arteriosa polmonare idiopatica..

Descrizione di malattie ostruttive croniche

La broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) è una combinazione di due condizioni polmonari: bronchite cronica ed enfisema (espansione del torace). La BPCO limita fortemente il flusso di ossigeno ai polmoni e la rimozione dell'anidride carbonica dai polmoni. La bronchite è infiammazione e costrizione delle vie aeree, mentre l'enfisema danneggia gli alveoli (minuscole sacche d'aria) nei polmoni, rendendoli meno efficienti nel trasporto di ossigeno dai polmoni al flusso sanguigno.

Il fumo di tabacco è la causa principale della broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e colpisce un gran numero di persone. Da allora, ci sono molte persone che usano i prodotti del tabacco, così come ex fumatori. L'inalazione di altre sostanze che irritano il rivestimento dei polmoni, come sporcizia, polvere o sostanze chimiche, per un lungo periodo di tempo può anche causare o contribuire allo sviluppo della BPCO.

Sviluppo della BPCO

I condotti dell'aria si diramano come un albero capovolto e alla fine di ogni ramo ci sono molte piccole sacche d'aria con palloncini: gli alveoli. Nelle persone sane, ogni via aerea è chiara e aperta. Gli alveoli sono piccoli e delicati e le vie aeree con sacche d'aria sono elastiche.

La differenza tra bronchi sani e espettorato

Inspirando da una persona, ogni alveolo è riempito di ossigeno, come un palloncino. Mentre espiri, il palloncino si contrae e i gas fuoriescono. Con la BPCO, le vie respiratorie e gli alveoli diventano meno elastici e flessibili. Meno ossigeno entra e meno ossigeno esce perché:

  • le vie respiratorie e gli alveoli perdono la loro elasticità (ad esempio, vecchi elastici);
  • le pareti tra molti alveoli diventano inutilizzabili;
  • le pareti delle vie aeree diventano spesse e infiammate (gonfie);
  • le cellule delle vie aeree secernono più fluidi corporei (catarro), il che porta a un blocco delle vie aeree.

La BPCO progredisce lentamente e possono essere necessari molti anni prima che una persona si accorga dei sintomi, come il respiro corto. Il più delle volte, la BPCO viene diagnosticata in una persona di età superiore ai trenta anni. Più sei vecchio, più è probabile che sviluppi BPCO..

La BPCO è al quarto posto nel mondo in termini di percentuale di decessi per malattia. Non esiste una cura per la BPCO. Ci sono farmaci che possono congelare la progressione della BPCO, ma il danno polmonare sarà comunque fatto. La BPCO non è contagiosa: non puoi prenderla da un'altra persona.

I pneumologi sanno tutto su cosa sono le malattie polmonari. Ai nostri giorni, non esiste un'unica classificazione generalmente accettata. L'elenco delle malattie polmonari è abbastanza ampio. È compilato sulla base di diverse caratteristiche e parametri. In base ai sintomi manifestati nel paziente, si distinguono i seguenti tipi di malattie polmonari:

  • ostruttiva (difficoltà a espirare);
  • restrittivo (difficoltà respiratoria).

Secondo la localizzazione del danno, tale elenco di malattie polmonari è composto:

  • problemi respiratori. Questa patologia è causata dalla compressione o dal blocco delle vie aeree. Questi includono asma, enfisema, bronchite cronica, bronchiectasie;
  • malattie del tessuto polmonare. Questo gruppo di malattie danneggia il tessuto polmonare, privandolo del pieno funzionamento ed espandendosi, quindi è difficile per i pazienti inspirare ed espirare. Questi includono fibrosi e sarcoidosi;
  • malattie del sistema circolatorio dei polmoni. Questa è una lesione dei vasi sanguigni. Hanno un effetto sullo scambio di gas.

Molte malattie sono una combinazione dei tipi elencati (ad esempio asma, bronchite, BPCO, polmonite, pneumotorace, ecc.).

Puoi fare un elenco di malattie polmonari in base al grado di prevalenza della patologia: lesioni locali e diffuse. Le malattie infettive dei polmoni di solito causano cambiamenti locali. Diffuso associato ad altre cause esterne ed interne.

L'elenco delle malattie polmonari può essere compilato in base alla natura del corso: processi acuti o cronici. Ma è piuttosto difficile classificare le malattie polmonari secondo questo principio, poiché alcuni processi acuti possono rapidamente causare un esito tragico, e talvolta sono asintomatici e si trasformano immediatamente in patologia cronica.

Quali esami devono essere fatti

Vengono eseguiti test per diagnosticare le malattie polmonari, determinarne le cause (ove possibile) e valutarne la gravità.

Molti medici ordinano un test dei gas nel sangue arterioso per valutare i livelli di ossigeno e anidride carbonica, test di funzionalità polmonare (PFT) per aiutare a diagnosticare e monitorare la funzionalità polmonare e una radiografia del torace e / o una TAC (tomografia computerizzata) per esaminare la struttura dei polmoni.

Altri test vengono eseguiti anche per diagnosticare alcune malattie..

Test di laboratorio

  • Analisi dei gas nel sangue: viene raccolto un campione di sangue arterioso per valutare il pH del sangue, l'ossigeno e l'anidride carbonica;
  • Emocromo completo (CBC) - in cerca di;
  • Test per la fibrosi cistica (analisi del gene CFTR, cloruro del sudore, tripsina immunoreattiva (IRT), tripsina fecale, elastasi pancreatica) - per cercare mutazioni genetiche che causano la fibrosi cistica e diagnosticare la malattia stessa;
  • Antitripsina alfa-1 - per determinare se il paziente ha un deficit di AAT;
  • Analisi della saliva - per diagnosticare le infezioni polmonari causate da batteri;
  • Striscio e coltura AFB - per la diagnosi di tubercolosi e micobatteri non tubercolari (NTMB);
  • Emocolture: per diagnosticare batteri e talvolta infezioni da lieviti che si sono diffuse nel sangue
  • Analisi del virus dell'influenza - per la diagnosi dell'influenza;
  • Biopsia polmonare - per valutare il tessuto polmonare per danni e cancro
  • Citologia dell'espettorato - per valutare le cellule polmonari per i cambiamenti patologici e il cancro;
  • Test per il contenuto di farmaci nel corpo - per rilevare overdose che portano a una riduzione della respirazione o insufficienza respiratoria acuta.

Test di funzionalità polmonare (test di funzionalità polmonare, PFT)

Alcuni dei test più comuni sono elencati di seguito..

  • Spirometria: misura la quantità e la velocità di espirazione dell'aria quando il paziente viene espulso attraverso il tubo. Viene fatto per valutare una via aerea ristretta o bloccata.
  • Flusso d'aria con un flussimetro di picco: misura la portata espiratoria. I pazienti asmatici possono farlo a casa per controllare le loro condizioni.
  • Volume polmonare: misura la quantità di aria che una persona immette nei polmoni e il suo residuo nei polmoni dopo l'espirazione. Aiuta a valutare l'elasticità polmonare, i movimenti del torace e la forza muscolare associati alla respirazione..
  • Misurazione della capacità di diffusione dei polmoni: si studia il trasferimento di ossigeno dalle sacche di aria polmonare nel flusso sanguigno valutando l'assorbimento del monossido di carbonio inalando piccole quantità (non sufficienti a causare danni).

Esami visivi

  • Radiografia del torace - esame delle strutture dei polmoni e della cavità toracica;
  • TC (tomografia computerizzata): consente una valutazione più dettagliata della struttura dei polmoni;
  • RM (risonanza magnetica): fornisce immagini dettagliate degli organi e dei vasi del torace;
  • Ultrasuoni (ultrasuoni): rileva il fluido tra le membrane pleuriche;
  • Scansione del polmone nucleare: aiuta a rilevare l'embolia polmonare e viene raramente utilizzata per valutare l'efficacia del trattamento del cancro del polmone;
  • Tomografia ad emissione di positroni (PET): aiuta a diagnosticare il cancro ai polmoni.

Altri metodi diagnostici

  • Elettrocardiogramma (ECG): analizza il ritmo cardiaco per determinare se le malattie cardiache influenzano la respirazione
  • Test del sonno: aiutano a determinare se una persona respira normalmente durante il sonno e di solito viene eseguita in speciali centri di sonno e veglia.

Segni e sintomi di malattia polmonare

Segni e sintomi associati alla malattia polmonare variano da persona a persona e cambiano nel tempo. In condizioni croniche, i sintomi appaiono spesso peggiorare gradualmente e progressivamente.

In condizioni acute, i sintomi possono variare da lievi a gravi. Alcune malattie possono essere pericolose per la vita senza cure mediche immediate.

Mentre ogni condizione è diversa, ci sono segni e sintomi comuni che sono visti con molte condizioni polmonari, tra cui: tosse persistente e.

Le persone possono soffiare, soffocare e tossire sangue o catarro e provare dolore al petto. Le persone con malattia polmonare ostruttiva (come la BPCO) possono avere difficoltà a espirare (alcuni descrivono la condizione come "cercare di respirare attraverso una cannuccia").

La mancanza di ossigeno può portare al fatto che la pelle del paziente diventa bluastra. Nel corso del tempo, la mancanza di ossigeno in alcune persone può portare al clubbing (punte delle dita allargate e crescita anomala delle unghie).

I polmoni possono ferire i sintomi più comuni delle malattie polmonari?

I polmoni possono far male? Di per sé, il tessuto polmonare non ha recettori del dolore. Ciò significa che con lo sviluppo di cambiamenti patologici locali, non si verifica la sensazione di dolore..

Ma molti possono dire di aver sicuramente sentito la sensazione di dolore al petto. La linea di fondo è che la cavità toracica è rivestita dalla pleura, che ha due fogli: viscerale (che copre gli organi, compresi i polmoni) e parietale o parietale - che riveste il petto dall'interno.

La pleura viscerale, così come i polmoni, non ha recettori del dolore e non può far male. Tuttavia, la pleura parietale ha terminazioni dolorose e quando viene attirata nel processo patologico, si verifica il dolore. Pertanto, rispondendo alla domanda "possono far male i polmoni?" la risposta è no, ma adeguata al fatto che il dolore può verificarsi quando la pleura è danneggiata.

Segni che hai un problema ai polmoni. Quasi tutte le patologie polmonari hanno manifestazioni cliniche abbastanza caratteristiche. Questi includono tosse (secca e umida), mancanza di respiro, sensazione di pesantezza e dolore toracico, emottisi, ecc. Spesso questi sintomi sono accompagnati da manifestazioni aspecifiche: febbre, debolezza generale, sonnolenza, riduzione dell'appetito.

In quali casi dovresti andare urgentemente dal dottore? Qualsiasi malattia polmonare è la ragione per visitare un medico di famiglia o un medico di famiglia. Quasi tutte le malattie dell'apparato respiratorio sono soggette a progressione. Ciò significa che ritardare la consultazione aggrava le condizioni del paziente e complica il processo di trattamento. Ma ci sono anche segni in cui è necessario consultare immediatamente un medico. Prima di tutto, è la secrezione di espettorato striata di sangue.

In tutti i casi, questo è un sintomo di gravi disturbi e spesso le prime manifestazioni di emorragia polmonare. La mancanza di respiro grave è anche un segnale allarmante in cui è necessario consultare immediatamente un medico. Malattie come l'asma bronchiale o la BPCO portano al restringimento del lume bronchiale e all'ipossia cronica, che ha un effetto dannoso su tutto il corpo. E un attacco acuto di asma bronchiale è una condizione pericolosa per la vita. Per evitarlo, è necessario assumere regolarmente farmaci che solo un medico può prescrivere correttamente..

Malattie polmonari che colpiscono la pleura

Gli organi accoppiati - i polmoni - sono racchiusi in una membrana trasparente chiamata pleura. Uno speciale fluido pleurico è posto tra gli strati pleurici, il che facilita i movimenti contrattili dei polmoni. Esistono numerose malattie che interrompono la distribuzione di lubrificante nel piano pleurico o sono responsabili dell'ingresso dell'aria in una cavità ermetica:

  1. Il pneumotorace è una malattia pericolosa per la vita, poiché l'aria che esce dai polmoni riempie i vuoti nel torace e inizia a spremere gli organi, limitandone la contrattilità.
  2. Versamento pleurico, o altrimenti - la formazione di riempimento di liquido tra la parete toracica e il polmone, impedisce la piena espansione dell'organo.
  3. Il mesotelioma è un tipo di tumore che è spesso una conseguenza tardiva del frequente contatto del sistema respiratorio con polvere di amianto..

Di seguito considereremo una delle malattie pleuriche più comuni: la pleurite polmonare. I sintomi e il trattamento di questa patologia dipendono dalla forma in cui si sviluppa..

Trattamento e prevenzione

Nella maggior parte dei casi, viene prescritta una terapia antibatterica, antivirale e riparativa per eliminare le malattie respiratorie. Gli espettoranti antitosse sono usati per combattere la tosse e gli antidolorifici sono prescritti per ridurre il dolore. La selezione dei farmaci viene effettuata tenendo conto dell'età, del peso e della complessità della malattia del paziente. Nei casi più gravi, viene prescritto un intervento chirurgico con ulteriore chemioterapia in caso di oncologia, fisioterapia e trattamento sanitario-spa.

Ci sono molte ragioni per lo sviluppo di malattie respiratorie, ma la prevenzione aiuterà a prevenire le malattie polmonari

Cerca di trascorrere più tempo all'aperto, smetti di fumare, presta attenzione alla pulizia della stanza in cui ti trovi, perché sono la polvere e gli acari che vivono in loro a provocare spasmi e attacchi di soffocamento. Elimina gli alimenti allergici dalla tua dieta e non respirare i fumi chimici che possono provenire da polveri e detergenti per la stanza

Aderendo a queste semplici regole, potresti essere in grado di evitare malattie che possono colpire i polmoni e il tratto respiratorio. Non trascurare la tua salute, perché è la cosa più preziosa che hai. Ai primi segni di malattia polmonare, contattare immediatamente un allergologo, un terapista o un pneumologo.

Varietà di malattie

La medicina moderna affronta molto bene i processi patologici nei polmoni negli esseri umani, il cui elenco è piuttosto ampio. Quali sono oggi le malattie polmonari, i loro sintomi e le modalità di eliminazione che cercheremo di risolvere insieme.

Quindi, una persona ha malattie polmonari di diversa gravità e intensità di manifestazione. Tra i più comuni ci sono i seguenti:

  • alveolite;
  • asfissia;
  • bronchite;
  • asma bronchiale;
  • atelettasia dei polmoni;
  • bronchiolite;
  • neoplasie nei polmoni;
  • broncospasmo;
  • bronchiectasie;
  • iperventilazione;
  • istoplasmosi;
  • ipossia;
  • ipertensione polmonare;
  • pleurite;
  • malattia ostruttiva cronica (BPCO);
  • polmonite;
  • sarcoidosi;
  • tubercolosi;
  • pneumotorace;
  • silicosi
  • sindrome di apnea.

Per la maggior parte delle persone non informate senza educazione medica, l'elenco di tali nomi non significa nulla. Per capire cosa significa esattamente questa o quella malattia polmonare, considerali separatamente..

L'alveolite è una malattia che coinvolge l'infiammazione delle vescicole polmonari - alveoli. Nel processo di infiammazione, inizia la fibrosi del tessuto polmonare.

L'asfissia può essere riconosciuta dall'attacco caratteristico del soffocamento, l'ossigeno smette di fluire nel sangue e aumenta la quantità di anidride carbonica. Atelettasia: collasso di una certa parte del polmone, in cui l'aria cessa di fluire e l'organo muore.

La malattia polmonare cronica - asma bronchiale, è molto comune negli ultimi anni. Questa malattia è caratterizzata da frequenti attacchi di soffocamento, che possono avere intensità e durata variabili..

A causa di un'infezione batterica o virale, le pareti dei bronchioli si infiammano, compaiono i segni di una malattia chiamata bronchiolite. In caso di infiammazione bronchiale, si manifesta la bronchite.

Il broncospasmo si manifesta sotto forma di frequenti contrazioni muscolari, a seguito delle quali il lume viene significativamente ridotto, provocando difficoltà nell'entrata e nell'uscita dell'aria. Se il lume nei vasi dei polmoni si restringe gradualmente, quindi la pressione in essi aumenta in modo significativo, questo porta a disfunzione nella camera destra del cuore.

La bronchiectasia è caratterizzata da un'espansione permanente dei bronchi, che è irreversibile. Una caratteristica della malattia è l'accumulo di pus e catarro nei polmoni..

A volte la mucosa dei polmoni - la pleura - si infiamma e su di essa si forma una certa placca. Tali problemi degli organi respiratori sono chiamati pleurite in medicina. Se il tessuto polmonare stesso si infiamma, si forma la polmonite..

Nei casi in cui una certa quantità di aria si accumula nella regione pleurica del polmone, inizia lo pneumotorace.

L'iperventilazione è una certa patologia che può essere congenita o verificarsi dopo una lesione al torace. Si manifesta come respiro rapido a riposo..

Le cause dell'ipossia possono essere diverse, che vanno dalle lesioni alla tensione nervosa. Questa malattia è caratterizzata da evidente deprivazione di ossigeno..

Tubercolosi e sarcoidosi

La tubercolosi può meritatamente essere definita una piaga moderna, perché ogni anno questa malattia colpisce sempre più persone, poiché è molto contagiosa e trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. L'agente eziologico di questa malattia è il bacillo di Koch, che è curabile con una costante esposizione ai farmaci..

Tra le malattie polmonari che portano ancora cause inspiegabili di formazione, si può notare la sarcoidosi. Questa malattia è caratterizzata dalla comparsa di piccoli noduli sull'organo. Spesso su questi organi accoppiati si formano cisti e tumori che devono essere rimossi chirurgicamente..

Le lesioni fungine dei polmoni sono chiamate istoplasmosi. Le lesioni fungine dei polmoni sono malattie pericolose, che possono essere rilevate trovandosi costantemente in ambienti umidi e non ventilati. Se le condizioni di vita o di lavoro di una persona sono associate ad ambienti polverosi, può svilupparsi una malattia professionale chiamata silicosi. La sindrome di apnea è una cessazione ingiustificata della respirazione..

La forma cronica può svilupparsi in ciascuna delle suddette malattie. Il principale fattore scatenante è ignorare i segni della malattia e la mancanza di assistenza qualificata.

Broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO)

La BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva) è una malattia broncopolmonare progressiva in cui il flusso d'aria che circola attraverso le vie aeree è limitato. Di conseguenza, tutti i sistemi del corpo umano soffrono di una mancanza di ossigeno e di un eccesso di anidride carbonica..

La malattia si sviluppa a causa di fattori dannosi che hanno un effetto a lungo termine sul sistema respiratorio: infiammazione cronica del tratto respiratorio inferiore, inalazione costante di aria con componenti dannosi (fuliggine, sostanze chimiche). In primo luogo tra i fattori avversi che causano lo sviluppo di questa grave malattia è il fumo.

Come funziona il sistema respiratorio

Il sistema respiratorio è costituito dalle vie aeree e dai polmoni. L'ossigeno viene fornito alle cellule del corpo trasferendolo agli alveoli dei polmoni e quindi nel sangue.

Gli alveoli sono la parte strutturale dei polmoni. Sono bolle a parete sottile con un diametro di 0,2 mm, intrecciate da una rete di capillari. I polmoni contengono circa 500 milioni di alveoli. L'ossigeno entra nel flusso sanguigno attraverso i capillari e viene trasportato in tutti i sistemi del corpo. E anche attraverso i capillari il prodotto di scarto - l'anidride carbonica, viene trasportato dal corpo agli alveoli.

Il tratto respiratorio inferiore è la trachea e i bronchi. All'inalazione, l'ossigeno viene trasportato attraverso di loro nei polmoni con l'aria e, durante l'espirazione, l'anidride carbonica viene rimossa.

I bronchi sono un organo accoppiato che si dirama dalla trachea ai polmoni destro e sinistro. Sono una rete ramificata di tubuli che riempiono l'intero volume dei polmoni. Le punte sottili dei bronchi terminano in molti alveoli.

Oltre alla funzione di trasporto, i bronchi ne hanno un'altra importante: una protettiva. L'aria che li attraversa viene riscaldata, disinfettata e filtrata.

La funzione protettiva funziona grazie alla struttura dell'epitelio delle pareti interne dei bronchi e alla secrezione mucosa battericida che viene prodotta nei bronchi.

BPCO - cos'è questa malattia?

Per vari motivi, la barriera protettiva del corpo non funziona sempre. Le mucose sono danneggiate e quindi si verifica una risposta immunitaria nei tessuti: infiammazione. Ciò può accadere a causa di allergeni, inalazione di sostanze nocive, batteri patogeni e virus..

Con l'infiammazione dei bronchi (bronchite), i tessuti si gonfiano, diventano rossi, la quantità di muco aumenta bruscamente, diventa viscoso. Se allo stesso tempo il diametro dei bronchi si restringe, la loro capacità di condurre l'aria è di conseguenza compromessa. Questo fenomeno si chiama ostruzione. In caso di ostruzione, il paziente ha difficoltà a respirare, mancanza di respiro e lo spasmo è possibile. Se l'infiammazione colpisce gli alveoli, si verifica la polmonite.

L'ostruzione è tipica dell'asma bronchiale, forme complicate di bronchite acuta e cronica (bronchite ostruttiva).

Ma cos'è la BPCO e in che cosa differisce da queste malattie? Il fatto è che l'ostruzione è reversibile. Nell'asma, la causa dell'ostruzione è il broncospasmo, quando i muscoli bronchiali si contraggono, portando a un restringimento del lume dei bronchi. L'uso di antispasmodici e broncodilatatori allevia un attacco.

Nella bronchite acuta, dopo il recupero, il tessuto guarisce e ripristina le sue funzioni.

La malattia ostruttiva cronica è caratterizzata da processi irreversibili nei tessuti dei bronchi e degli alveoli. In questo caso, i cambiamenti si verificano a livello organico e l'ostruzione è difficile da eliminare con i farmaci. Di conseguenza, il sistema respiratorio non può più far fronte ai suoi compiti e la persona sperimenta insufficienza respiratoria cronica.

I tessuti corporei ricevono cronicamente meno ossigeno e l'anidride carbonica non viene escreta correttamente. Inoltre, la mucosa alterata non può far fronte a microbi e virus e il paziente inizia a soffrire di malattie infettive. L'ostruzione cronica tende a progredire.

La malattia invade i bronchi e i polmoni e comprende la bronchite cronica ostruttiva e l'enfisema polmonare. La maggior parte dei pazienti mostra segni di entrambe le malattie.

Come si sviluppa la BPCO

La malattia si sviluppa gradualmente. Il suo meccanismo è innescato da influenze esterne avverse che provocano un processo infiammatorio negli organi del sistema respiratorio. Un altro fattore importante è una predisposizione genetica, a causa della quale c'è uno squilibrio nella distruzione e nella sintesi di tessuti sani..

Con l'infiammazione vengono rilasciate proteasi polmonari: enzimi che degradano le molecole del tessuto mucoso dei bronchi e dei polmoni. Normalmente, questo processo è bilanciato dal lavoro degli antiproteasi, che sono "responsabili" del ripristino delle molecole. Una delle proteasi è l'alfa-1-antitripsina. In alcuni casi, le persone con BPCO hanno una mancanza di alfa-1-antitripsina. Ciò significa che l'attività degli antiproteasi è ridotta e il processo di distruzione dei tessuti prevale sul processo di recupero..

Se la struttura sana della mucosa bronchiale non ha il tempo di recuperare, viene sostituita dal tessuto connettivo fibroso del tipo di tessuto cicatriziale. Se gli effetti dannosi non si fermano, questo tessuto grossolano cresce gradualmente, ispessendo le pareti dei bronchi e restringendo il loro diametro. Inoltre, durante il processo infiammatorio, si verifica un'ipersecrezione di muco, che ostruisce il passaggio dei bronchi. Dopo qualche tempo, il processo diventa irreversibile e inizia a progredire anche se vengono eliminati fattori dannosi.

Se i bronchi si addensano quando vengono danneggiati, le pareti degli alveoli, al contrario, vengono distrutte. Di conseguenza, c'è un'espansione patologica degli spazi aerei, il parenchima è più debolmente attaccato alle vie aeree, il che porta a difficoltà nell'uscita dell'aria all'espirazione. Gli alveoli distrutti possono formare bolle (cisti aeree) con un diametro superiore a 1 cm. Tali patologie portano a una perdita di resistenza elastica dei polmoni e alla loro iper-ariosità.

Quali fattori portano allo sviluppo della malattia

fumo

Secondo le statistiche, circa il 75% dei casi di BPCO è causato dal fumo pesante. Fumare 20 sigarette al giorno per più di 20 anni o più può portare a una diagnosi clinicamente stabilita. Con il fumo passivo regolarmente circa 20 ore alla settimana, il rischio di ammalarsi raddoppia.

Esposizione professionale avversa

Operare in condizioni di aumento dell'inquinamento da gas, polverosità e inquinamento chimico, vale a dire quando si inalano sostanze che danneggiano la mucosa delle vie respiratorie, ad esempio in amianto, piante di gesso, miniere.

Il rischio di malattia aumenta se le condizioni di lavoro o di vita sono associate all'inalazione di catrame dalla combustione di legna, carbone e altri biocarburanti, con ventilazione insufficiente della stanza.

Asma bronchiale grave

Se l'asma continua a lungo con attacchi gravi, l'ostruzione bronchiale cessa gradualmente di essere reversibile e diventa cronica. Ciò è particolarmente probabile se la diagnosi è stata fatta durante l'infanzia..

Infezioni croniche

Le infezioni ricorrenti del tratto respiratorio inferiore possono portare a cronicità e sviluppo di ostruzione. A sua volta, le persone con BPCO spesso soffrono di infezioni del tratto respiratorio. L'ostruzione cronica provoca congestione dell'espettorato nel tratto respiratorio inferiore, favorendo la crescita batterica. Questo, a sua volta, aumenta l'infiammazione e ulteriori danni al tessuto broncopolmonare. Ciò significa che porta alla progressione precoce della malattia..

Sintomi della BPCO

La tosse è il primo segno della malattia. All'inizio ha un carattere episodico, poi diventa ogni giorno. La tosse di un fumatore può essere considerata un sintomo precoce dello sviluppo di malattie ostruttive..

Separazione dell'espettorato. Un sintomo relativamente precoce. Durante il periodo di remissione, l'espettorato potrebbe non esserlo.

Dispnea. Appare circa 10 anni dopo l'insorgenza della malattia. Nella fase avanzata, il respiro affannoso appare anche con uno sforzo fisico minore, fino a grave insufficienza respiratoria.

Respiro. Indebolito, respiro sibilante, accorciato all'espirazione. Respirazione attraverso i denti serrati.

Perdita di peso.

Cassa del barilotto.

Con lo sviluppo di insufficienza respiratoria, la pelle del paziente acquisisce una tinta bluastra, c'è gonfiore, gonfiore del viso. Le estremità delle falangi delle dita si addensano.

Con le forme avanzate della malattia, una persona può sviluppare segni di avvelenamento da anidride carbonica (più spesso di notte).

Diagnostica

La malattia si forma molto prima dell'inizio dei disturbi funzionali, che possono essere registrati strumentalmente. Pertanto, purtroppo, la diagnosi precoce della BPCO è quasi impossibile..

Durante la diagnosi, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • Radiografia e tomografia computerizzata (tomografia computerizzata) del torace;
  • uno studio della funzione dell'apparato respiratorio mediante spirometria e altri test;
  • colture di espettorato per microflora;
  • determinazione del livello di alfa-1-antitripsina;
  • ECG ed ecocardiografia per escludere cause cardiache di dispnea e rilevare complicanze cardiache.

Durante la diagnosi, è importante differenziare la BPCO dalle malattie con un quadro clinico simile: asma, insufficienza cardiaca.

Trattamento

L'obiettivo strategico nel trattamento della malattia ostruttiva persistente è prevenire esacerbazioni e aumentare la funzionalità del sistema respiratorio..

A tal fine, viene applicata una serie di misure:

  • Smettere di fumare. Critico in terapia.
  • Broncodilatatori per inalazione - farmaci che dilatano i bronchi.
  • Corticosteroidi per inalazione: riducono l'infiammazione e alleviano i sintomi.
  • Inibitori della fosfodiesterasi-4: hanno effetti antinfiammatori e broncodilatatori.
  • Ossigenoterapia - trattamento dell'ossigeno.
  • Normalizzazione della nutrizione.
  • Fisioterapia.
  • In alcuni casi, è indicato un intervento chirurgico.

Ai pazienti con BPCO viene mostrata la vaccinazione contro l'influenza per evitare complicazioni e una forte progressione della malattia.

complicazioni

La BPCO è caratterizzata dalle seguenti complicanze:

  • Insufficienza respiratoria.
  • Infezioni respiratorie ricorrenti.
  • Ipertensione polmonare (aumento della pressione nella circolazione polmonare).
  • Insufficienza del ventricolo destro del cuore (cuore polmonare).
  • Pneumotorace (accumulo di aria nella cavità pleurica).
  • Tumore ai polmoni.
  • Ischemia cardiaca.
  • Ansia e disturbi depressivi.
  • Perdita di peso.

Il decorso complicato della malattia termina con la morte nel 50% dei casi entro 10 anni dalla diagnosi. La prognosi dipende in gran parte dal fatto che il paziente sia riuscito a smettere di fumare e da quanto tempo era stato un fumatore prima.

Malattie del sistema respiratorio: tipi e caratteristiche

Il sistema respiratorio è uno dei "meccanismi" più importanti nel nostro corpo. Non solo riempie il corpo di ossigeno, partecipando al processo di respirazione e scambio di gas, ma svolge anche una serie di funzioni: termoregolazione, formazione della voce, odore, umidificazione dell'aria, sintesi di ormoni, protezione da fattori ambientali, ecc..

In questo caso, gli organi del sistema respiratorio, forse più spesso di altri, devono affrontare varie malattie. Ogni anno portiamo ARVI, infezioni respiratorie acute e laringite, e talvolta combattiamo con bronchite, mal di gola e sinusite più gravi..

Parleremo delle caratteristiche delle malattie dell'apparato respiratorio, delle cause della loro insorgenza e dei tipi nell'articolo di oggi.

Perché si verificano malattie dell'apparato respiratorio??

Le malattie del sistema respiratorio sono divise in quattro tipi:

  • Infettivo: sono causati da virus, batteri, funghi che entrano nel corpo e causano malattie infiammatorie del sistema respiratorio. Ad esempio, bronchite, polmonite, mal di gola, ecc..
  • Allergico: appare a causa di polline, cibo e particelle domestiche, che provocano una reazione violenta del corpo ad alcuni allergeni e contribuiscono allo sviluppo di malattie respiratorie. Ad esempio, l'asma bronchiale.
  • Le malattie autoimmuni del sistema respiratorio si verificano quando il corpo fallisce e inizia a produrre sostanze dirette contro le proprie cellule. Un esempio di tale effetto è l'emosiderosi polmonare idiopatica..
  • Ereditario: una persona è predisposta allo sviluppo di alcune malattie a livello genetico.

Contribuire allo sviluppo di malattie dell'apparato respiratorio e fattori esterni. Non causano direttamente malattie, ma possono provocarne lo sviluppo. Ad esempio, in una stanza scarsamente ventilata, aumenta il rischio di contrarre ARVI, bronchite o mal di gola..

Spesso, questo è il motivo per cui gli impiegati soffrono di malattie virali più spesso di altri. Se l'aria condizionata viene utilizzata negli uffici in estate invece della normale ventilazione, aumenta anche il rischio di malattie infettive e infiammatorie..

Un altro attributo obbligatorio dell'ufficio - una stampante - provoca l'insorgenza di malattie allergiche del sistema respiratorio.

I principali sintomi di malattie dell'apparato respiratorio

È possibile determinare la malattia del sistema respiratorio dai seguenti sintomi:

Una tosse è una reazione di difesa riflessiva del corpo al muco accumulato nella laringe, trachea o bronchi. Per sua natura, la tosse è diversa: secca (con laringite o pleurite secca) o umida (con bronchite cronica, polmonite, tubercolosi), nonché costante (con infiammazione della laringe) e periodica (con malattie infettive - ARVI, influenza).

La tosse può causare dolore. Per coloro che soffrono di malattie dell'apparato respiratorio, il dolore accompagna anche la respirazione o una certa posizione del corpo. Può variare in intensità, posizione e durata..

La mancanza di respiro è anche divisa in diversi tipi: soggettivo, oggettivo e misto. Quello soggettivo appare nei pazienti con nevrosi e isteria, quello oggettivo si verifica con l'enfisema polmonare ed è caratterizzato da un cambiamento nel ritmo della respirazione e nella durata dell'inspirazione e dell'espirazione.

Mancanza di respiro mista si verifica con polmonite, carcinoma polmonare broncogeno, tubercolosi ed è caratterizzata da un aumento della frequenza respiratoria. Inoltre, la mancanza di respiro è inspiratoria con difficoltà respiratorie (malattie della laringe, trachea), espiratoria con difficoltà nell'espirazione (con coinvolgimento bronchiale) e mista (embolia polmonare).

Il soffocamento è la forma più grave di mancanza di respiro. Gli attacchi improvvisi di affanno possono essere un segno di asma bronchiale o cardiaco. Con un altro sintomo di malattie dell'apparato respiratorio - emottisi - quando si tossisce, viene rilasciato sangue con espettorato.

La dimissione può comparire con tumore polmonare, tubercolosi, ascesso polmonare e con malattie del sistema cardiovascolare (difetti cardiaci).

Tipi di malattie dell'apparato respiratorio

In medicina ci sono più di venti tipi di malattie dell'apparato respiratorio: alcune sono estremamente rare, mentre altre si incontrano abbastanza spesso, specialmente durante le stagioni del raffreddore.

I medici li dividono in due tipi: malattie del tratto respiratorio superiore e malattie del tratto respiratorio inferiore. Convenzionalmente, i primi sono considerati più leggeri. Queste sono principalmente malattie infiammatorie: ARVI, infezioni respiratorie acute, faringite, laringite, rinite, sinusite, tracheite, tonsillite, sinusite, ecc..

Le malattie del tratto respiratorio inferiore sono considerate più gravi, poiché spesso si verificano con complicazioni. Questi sono, ad esempio, bronchite, asma bronchiale, polmonite, broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), tubercolosi, sarcoidosi, enfisema polmonare, ecc..

Soffermiamoci sulle malattie del primo e del secondo gruppo, che si verificano più spesso di altre..

Malattia dell'apparato respiratorio Angina

L'angina, o tonsillite acuta, è una malattia infettiva che colpisce le tonsille. I batteri che causano mal di gola sono particolarmente attivi in ​​climi freddi e umidi, quindi molto spesso ci ammaliamo in autunno, inverno e all'inizio della primavera..

È possibile avere mal di gola da goccioline sospese nell'aria o alimentari (ad esempio, quando si utilizza un piatto). Le persone con tonsillite cronica - l'infiammazione delle tonsille palatine e della carie sono particolarmente sensibili all'angina.

Esistono due tipi di angina: virale e batterica. Batterico - una forma più grave, è accompagnato da mal di gola grave, tonsille e linfonodi ingrossati, febbre fino a 39-40 gradi.

Il sintomo principale di questo tipo di angina è una placca purulenta sulle tonsille. Tratta la malattia in questa forma con antibiotici e antipiretici.

Il mal di gola virale è più facile. La temperatura sale a 37-39 gradi, non vi è alcuna placca sulle tonsille, ma compaiono tosse e naso che cola.

Se inizi a trattare il mal di gola virale in tempo, sarai in piedi in 5-7 giorni.

Sintomi di mal di gola: batterico - malessere, dolore durante la deglutizione, febbre, mal di testa, placca bianca sulle tonsille, linfonodi ingrossati; virale - mal di gola, temperatura 37-39 gradi, naso che cola, tosse.

Malattia del sistema respiratorio Bronchite

La bronchite è una malattia infettiva, accompagnata da cambiamenti diffusi (che colpiscono l'intero organo) nei bronchi. Batteri, virus o flora atipica possono causare bronchite.

Esistono tre tipi di bronchite: acuta, cronica e ostruttiva. Il primo guarisce in meno di tre settimane. Viene fatta una diagnosi cronica se la malattia si manifesta per più di tre mesi all'anno per due anni.

Se la bronchite è accompagnata da mancanza di respiro, allora si chiama ostruttiva. Con questo tipo di bronchite, si verifica uno spasmo, a causa del quale il muco si accumula nei bronchi. L'obiettivo principale del trattamento è alleviare lo spasmo e rimuovere il catarro accumulato..

Sintomi: principale - tosse, respiro corto con bronchite ostruttiva.

Malattia dell'apparato respiratorio Asma bronchiale

L'asma bronchiale è una malattia allergica cronica in cui le pareti delle vie aeree si espandono e il lume si restringe. Per questo motivo, molto muco appare nei bronchi e diventa difficile per il paziente respirare..

L'asma bronchiale è una delle malattie più comuni e il numero di persone che soffrono di questa patologia aumenta ogni anno. Nelle forme acute di asma bronchiale, possono verificarsi attacchi potenzialmente letali.

Sintomi dell'asma bronchiale: tosse, respiro sibilante, respiro corto, soffocamento.

Malattia del sistema respiratorio Polmonite

La polmonite è una malattia infettiva e infiammatoria acuta in cui sono colpiti i polmoni. Il processo infiammatorio colpisce gli alveoli - la fine del sistema respiratorio e si riempiono di liquido.

Gli agenti causali della polmonite sono virus, batteri, funghi e protozoi. Di solito la polmonite è difficile, specialmente nei bambini, negli anziani e in coloro che hanno avuto altre malattie infettive prima dell'inizio della polmonite.

Se compaiono i sintomi, è meglio consultare un medico..

Sintomi di polmonite: febbre, debolezza, tosse, respiro corto, dolore toracico.

Malattia del sistema respiratorio Sinusite

La sinusite è un'infiammazione acuta o cronica dei seni paranasali, ci sono quattro tipi:

  • sinusite - infiammazione del seno paranasale mascellare;
  • sinusite frontale - infiammazione del seno paranasale frontale;
  • etmoidite - infiammazione delle cellule etmoidali;
  • sfenoidite - infiammazione del seno sfenoidale;

L'infiammazione con sinusite è unilaterale o bilaterale, con la sconfitta di tutti i seni paranasali su uno o entrambi i lati. Il tipo più comune di sinusite è la sinusite..

La sinusite acuta può verificarsi con rinite acuta, influenza, morbillo, scarlattina e altre malattie infettive. Le malattie delle radici dei quattro denti superiori posteriori possono anche provocare la comparsa di sinusite..

Sintomi della sinusite: febbre, congestione nasale, secrezione mucosa o purulenta, deterioramento o perdita dell'olfatto, gonfiore, dolore quando si preme sulla zona interessata.

Malattia del sistema respiratorio Tubercolosi

La tubercolosi è una malattia infettiva che colpisce più spesso i polmoni e in alcuni casi il sistema genito-urinario, la pelle, gli occhi e i linfonodi periferici (accessibili per l'esame).

La tubercolosi si presenta in due forme: aperta e chiusa. Con una forma aperta, il tubercolosi del micobatterio è nell'espettorato del paziente. Questo lo rende contagioso per gli altri. Con la forma chiusa, non ci sono micobatteri nell'espettorato, quindi il corriere non può danneggiare gli altri.

Gli agenti causali della tubercolosi sono i micobatteri, trasmessi da goccioline trasportate dall'aria quando si tossisce e si starnutisce o si parla con un paziente.

Ma al contatto, non si ottiene necessariamente infetti. La probabilità di infezione dipende dalla durata e dall'intensità del contatto, nonché dall'attività del sistema immunitario.

Sintomi della tubercolosi: tosse, emottisi, febbre, sudorazione, deterioramento delle prestazioni, debolezza, perdita di peso.

Broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO)

La broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) è un'infiammazione non allergica dei bronchi che li induce a restringersi. L'ostruzione, o più semplicemente, la compromissione della pervietà, influisce sul normale scambio di gas del corpo.

La BPCO si verifica a seguito di una reazione infiammatoria che si sviluppa dopo l'interazione con sostanze aggressive (aerosol, particelle, gas). Le conseguenze della malattia sono irreversibili o solo parzialmente reversibili.

Sintomi di BPCO: tosse, catarro, respiro corto.

Le malattie sopra elencate sono solo una parte di un ampio elenco di malattie che colpiscono il sistema respiratorio. Parleremo delle malattie stesse, e soprattutto della loro prevenzione e cura, sulla pagina Trainer di respirazione Samozdrav