Affrontare l'influenza durante la gravidanza: consigli e suggerimenti

L'influenza durante la gravidanza è una malattia virale che viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. Una volta nel corpo, il virus distrugge le funzioni protettive del sistema respiratorio, motivo per cui polmonite, bronchite, sinusite sono compagni privati ​​dell'influenza.

Come si manifesta l'influenza

Come riconoscere una malattia insidiosa? Ci sono sintomi a cui prestare attenzione:

  • Un forte aumento della temperatura corporea. Il termometro mostra spesso i limiti superiori (sopra i 39 gradi). Inoltre, anche dopo aver assunto farmaci antipiretici, la temperatura scenderà a 37,5-38 gradi;
  • Brividi. Il corpo è coperto di "pelle d'oca", anche a temperature elevate, mani e piedi rimangono freddi. I medici lo chiamano vasospasmo, i farmaci ("Drotaverin", "No-shpa") sono indispensabili;
  • Dolori articolari. La persona malata non riesce a trovare una postura adatta e confortevole, sembra che tutti i muscoli siano infiammati, come dopo l'allenamento in palestra;
  • fotofobia;
  • Mal di testa che può svilupparsi in emicrania;
  • Rinorrea;
  • Tosse secca;
  • Gola infiammata.

Oltre ai sintomi principali, possono essere presenti ulteriori sintomi: nausea, vomito, diarrea, dolore addominale, colite. Quando compaiono, è indispensabile consultare un medico in modo che la donna incinta non sviluppi intossicazione e gestosi.

Possibili effetti sul feto

Molti sono interessati a come la malattia trasferita colpisce il feto. Tutto dipende dalla durata della gravidanza:

  • Primo trimestre (fino a 12 settimane). In questo momento, la posa e la formazione di organi interni nel bambino ha luogo. Se la malattia si è verificata durante questo periodo, le conseguenze potrebbero essere sfavorevoli. Il medico è obbligato a condurre una serie di esami e test per assicurarsi che tutto sia in ordine con l'embrione. Gli esperti affermano che il virus colpisce i tessuti nervosi embrionali, quindi non è raro che i bambini nascano con deviazioni dal sistema nervoso centrale. Questo porta al ritardo mentale del bambino. Se un'ecografia rivela gravi violazioni nel lavoro degli organi interni del feto, il medico offre alla donna una interruzione artificiale della gravidanza;
  • Secondo trimestre (13-27 settimane). In questo momento, è già possibile utilizzare farmaci per l'influenza. Ma anche durante questo periodo, rimane la probabilità di infezione intrauterina e aborto spontaneo;
  • Terzo trimestre (27-40 settimane). In questo momento, l'influenza è meno pericolosa. Rimangono i rischi di infezione fetale. Ciò può portare a oligoidramnios, ipossia fetale. Se i tempi della gravidanza lo consentono, i medici possono prescrivere un parto di emergenza per escludere complicazioni..

L'influenza è pericolosa in qualsiasi fase della gravidanza. La grande minaccia non è il virus stesso, ma complicazioni (polmonite rapida, herpes, otite media). È molto importante cercare prontamente assistenza medica. Non puoi assumere farmaci da solo, questo può causare un aborto spontaneo.

Per assicurarsi che tutto sia in ordine con il feto, dopo l'influenza, è necessario superare una serie di test. Nel primo trimestre, il medico suggerirà di eseguire un test "triplo". Il sangue viene prelevato dalla vena del paziente, viene eseguita un'analisi per gli ormoni: hCG, estriolo, AFP.

Grazie a loro, puoi identificare le violazioni nello sviluppo del bambino. Se ci sono patologie, vale la pena continuare l'esame. Il medico può suggerire di eseguire un'amniocentesi. Viene praticata una piccola puntura nell'addome, che consente di disegnare un po 'di liquido amniotico per esaminare il liquido amniotico.

La procedura è indolore e viene eseguita in anestesia locale. Ma ogni donna incinta dovrebbe sapere che ci sono rischi di aborto spontaneo (1-2%).

Come trattare l'influenza con i farmaci

Come viene trattata l'influenza durante la gravidanza? Va notato subito che molti farmaci sono controindicati. Ad esempio, l'aspirina, che può causare sanguinamento e portare ad aborto spontaneo. Ma c'è ancora un elenco di medicinali che puoi usare:

  1. Paracetamolo. Aiuta a far fronte alla febbre alta e ha anche proprietà anti-infiammatorie. Disponibile in diverse forme di dosaggio: compresse, sciroppi;
  2. Ibuprofene. Approvato per l'ammissione dal secondo trimestre. Le dosi dovrebbero essere minime, è meglio usare sciroppi per bambini;
  3. "Aquamaris". Queste gocce irrigano perfettamente la cavità nasale e prevengono la moltiplicazione dei virus. La base è l'acqua di mare, ricca di sali e altri componenti utili;
  4. Isla. Losanghe. Approvato per l'uso nel secondo trimestre. Eliminano rapidamente mal di gola, sudorazione;
  5. "Ingalipt - N". Spray per la gola. Ha un leggero sapore di mentolo, allevia il mal di gola.

Il dosaggio deve essere selezionato dal medico individualmente, in base alle condizioni del paziente. Oltre ai fondi di base, possono essere raccomandati farmaci omeopatici, che non solo faranno fronte ai sintomi principali, ma avranno anche un effetto antinfiammatorio, rafforzando il sistema immunitario.

Usiamo metodi popolari

Per far fronte all'influenza durante la gravidanza, puoi ricorrere a metodi alternativi:

  1. Bevi molti liquidi. È auspicabile che una donna riceva almeno 2,5 litri di liquido al giorno. Ciò contribuirà a rimuovere rapidamente il virus dal corpo. Rimedi eccellenti: tè verde caldo al limone, composte, bevande di frutta fresca, cinorrodi, gelatina;
  2. Inalazioni a base di erbe medicinali (camomilla, salvia, eucalipto);
  3. Aromaterapia. Se c'è una lampada aromatica in casa, sbrigati a usarla. È meglio aggiungere oli essenziali. Eucalyptus - "apre" i polmoni, facilita la respirazione. Olio di arancia - ha proprietà antisettiche;
  4. Gargle. Per questi scopi, usa sale, soda, iodio, tisane.

Quando si utilizzano i rimedi popolari, prestare attenzione ai rischi di reazioni allergiche. Quindi, miele e limone sono allergeni abbastanza forti..

Nella stanza in cui il paziente è malato, è necessario creare le giuste condizioni: la temperatura dell'aria è di 18-20 gradi, l'umidità è almeno del 45%. In questo caso, il virus non "indugerà" sulle mucose, il recupero arriverà molto più velocemente.

L'influenza durante la gravidanza è un fenomeno spiacevole. Se il trattamento non viene avviato in tempo, possono insorgere complicazioni pericolose per la donna e il feto. È impossibile selezionare i farmaci da soli, gli appuntamenti devono essere presi da uno specialista, in base alle condizioni del paziente e alla durata della gravidanza.

Durante la gravidanza, ebbe l'influenza

Annuncio dell'articolo:
Certo, la gravidanza non è il momento migliore per la malattia. Ma raramente vedi una donna che in nove mesi non si ammala mai di niente. Pertanto, se senti che il naso scorre e la gola è dolorante, non correre nel panico..

Ragazze, ero malata in entrambe le gravidanze
Prima con una temperatura elevata nel primo trimestre, inquietante.
Nel secondo, l'intera gravidanza tossiva e nel terzo trimestre tutta la famiglia soffriva di una terribile influenza.
È stato trattato con bere caldo e abbondante e paracetamolo se la temperatura è superiore a 38. Questo è il farmaco più sicuro per donne in gravidanza e bambini piccoli.
E non ho comprato me stesso forme per adulti, ma quelle per bambini, ho calcolato solo il dosaggio.
Continuo (allattamento) se mi fa male la testa, bevo paracetamolo per bambini (provengono da diversi produttori).
Entrambe le gravidanze costano.
Non è necessario essere molto spaventati e nervosi, IMHO, dove la tensione nervosa è molto più pericolosa.
In generale, penso che la natura sia molto più saggia e labile di quanto pensiamo a volte.

Cosa fare se una donna incinta ha l'influenza

Ieri, come futura madre, hai letteralmente volato sulle ali e oggi sei già in completa confusione. La diagnosi di influenza ti ha stupito, ha turbato la tua tranquillità e ti ha reso nervoso. Dopotutto, sai che l'influenza è una malattia pericolosa e se una donna incinta si ammala di influenza, allora il grado di attenzione alla salute - di se stesso e del suo bambino - dovrebbe essere aumentato in modo significativo. La cosa principale da ricordare è che l'influenza non è una condanna a morte per una donna incinta. Pertanto, calmati e, insieme al tuo medico, rifletti su un piano d'azione per salvare il corpo dalle infezioni..

In che modo l'influenza influenza la gravidanza

L'influenza interrompe il sistema immunitario, il che influenzerà la salute del tuo bambino. Ma questo non significa che subirà sicuramente un'infezione e il suo sviluppo sarà accompagnato da patologie..

Ma dovresti essere consapevole dei rischi, il cui grado di probabilità è particolarmente alto nelle prime fasi:

  • Il feto può essere infettato se si soffre di febbre alta per lungo tempo, ma non prendere alcuna misura per abbassarlo. Di conseguenza, nel primo mese di vita, il bambino avrà un'immunità ridotta, lo sviluppo di paralisi cerebrale, l'encefalopatia è possibile, anche un risultato letale è possibile;
  • A causa di danni alla placenta da infezione, la circolazione fetale può essere compromessa, il che porterà a problemi con lo sviluppo intrauterino e il bambino potrebbe nascere prematuramente;
  • C'è un'alta probabilità di aborto spontaneo;
  • Puoi essere attaccato da varie infezioni concomitanti - emofile, stafilococco, pneumococco, che influenzerà anche lo sviluppo del feto.

Questo è il motivo per cui l'influenza non dovrebbe assolutamente essere ignorata, ma nemmeno il pensiero dell'automedicazione. Pertanto, se una donna incinta si ammala di influenza, è necessaria una consultazione con un medico.

Come trattare se una donna ha l'influenza durante la gravidanza

E se una donna incinta avesse l'influenza? Certo, da trattare. Solo i metodi di trattamento dovrebbero essere delicati e solo su raccomandazione di un medico. Non puoi fare a meno dei farmaci, ma il medico deve prendersi cura della corretta selezione di farmaci sia dalla medicina ufficiale che tradizionale. La medicina di erbe durante la gravidanza non è una panacea, al contrario, la manipolazione frivola delle erbe può aggravare il decorso della malattia e le sue conseguenze.

Di norma, i medici aderiscono alle seguenti raccomandazioni per i sintomi virali:

  • Per abbassare la temperatura - escludere tutti i farmaci contenenti aspirina e assumere paracetamolo;
  • Con un naso che cola, è meglio evitare le gocce di vasocostrittore e invece risciacquare il naso con soluzione salina;
  • Non fare bagni caldi, ma fare bagni separati per le mani;
  • È meglio trattare un mal di gola non con caramelle farmaceutiche, ma con decotti, la cui composizione sarà raccontata dal medico;
  • La tosse può essere sconfitta respirando a vapore caldo.

Tutte queste misure insieme ti aiuteranno a tornare a una vita sana. Ma per eliminare sicuramente il rischio di sviluppare patologie in un bambino non ancora nato, assicurati di fare uno speciale test "triplo".

Come salvare le donne in gravidanza dall'influenza

Se non vuoi esporre la salute e la vita del tuo bambino a possibili rischi, il tuo percorso è prevenire una malattia che non danneggi il nascituro:

  • Se sei un sostenitore della vaccinazione antivirale, è meglio preoccuparsi di questo prima del concepimento;
  • Cerca di passare il minor tempo possibile con un gran numero di persone. Se ciò è inevitabile, indossare una maschera;
  • Lubrificare regolarmente il naso con unguento ossolinico;
  • Rafforzare il sistema immunitario - bere decotti di piante medicinali, come i cinorrodi.

E ricorda la verità comune: la prevenzione dell'influenza durante la gravidanza è facile e semplice e il trattamento della malattia è difficile e pericoloso..

Influenza durante la gravidanza

L'influenza è una delle malattie infettive acute trasmesse da goccioline trasportate dall'aria. La malattia si manifesta con grave malessere, febbre, mal di testa, articolazioni e muscoli doloranti, tosse secca. Di solito, la malattia termina in 5-7 giorni, dal momento in cui compaiono i primi sintomi, ma nelle donne in gravidanza con sistema immunitario indebolito, c'è una possibilità di complicazioni.

La variabilità e l'aggressività del virus dell'influenza portano a epidemie annuali, durante le quali il 10% della popolazione viene infettata, comprese le donne in gravidanza. Di conseguenza, il 2-3% delle donne porta l'influenza mentre trasporta un bambino.

Di tutte le infezioni virali respiratorie acute, per il gruppo di cui appartiene, il virus dell'influenza è il più aggressivo e si dovrebbe prestare particolare attenzione al trattamento delle pazienti in gravidanza con influenza. Tuttavia, il pericolo di influenza per la donna incinta e il feto è notevolmente esagerato. Con il giusto trattamento, la maggior parte delle donne che hanno l'influenza daranno alla luce bambini sani..

Proprietà del virus dell'influenza

Il virus dell'influenza appartiene al gruppo dei virus contenenti RNA e ha diversi generi che differiscono l'uno dall'altro nelle proprietà: A, B, C e D. La tendenza dei virus a mutare ha portato al fatto che ci sono più di 2000 ceppi (varietà) di essi., poiché una persona ha avuto l'influenza, sviluppa l'immunità, che tuttavia non protegge da altre varietà del virus.

L'influenza viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. Puoi essere infettato da una persona malata che secerne virus quando parla, tossisce e starnutisce. Meno probabilità di essere infettati da convalescenti (recupero), che continuano a espellere l'agente patogeno per 48 ore o a una persona infetta che non presenta sintomi evidenti della malattia.

La principale via di infezione è dispersa nell'aria. Con piccole particelle di saliva, il virus entra nell'aria e negli oggetti circostanti. Le gocce di aerosol rimangono nell'aria della stanza per 3-8 ore, nella polvere e sugli oggetti per un massimo di 2 giorni. Pertanto, il paziente potrebbe lasciare la stanza, ma i suoi virus continuano a rappresentare un pericolo per gli altri.

Una delle proprietà più spiacevoli del virus dell'influenza è il suo effetto tossico e immunosoppressivo. Le tossine (veleni) sono proteine ​​del virus e sostanze che secernono le cellule colpite da esso. Prima di tutto, il sistema nervoso soffre di tossine, che si manifestano con debolezza, mal di testa, dolori muscolari. Inoltre, il virus dell'influenza sopprime la difesa immunitaria, con un conseguente aumento significativo del rischio di infezioni batteriche (tonsillite, bronchite, polmonite).

Pericolo di influenza in gravidanza

Si ritiene che il principale pericolo di influenza sia lo sviluppo di complicanze in una donna incinta e che le malformazioni fetali siano una complicanza molto più rara.

Per le donne in gravidanza, il tipo più pericoloso di influenza è considerato H1N1 (California o suina), la cui epidemia è avvenuta nel 2009. Ha causato il maggior numero di complicazioni ed era pericoloso per il feto. I virus dell'influenza che circolano negli ultimi anni non hanno effetti così dannosi sull'embrione e raramente causano gravi complicazioni.

Il pericolo dell'influenza per il feto

L'affetto dell'embrione si verifica solo nell'8% delle donne che hanno avuto l'influenza. La conseguenza dell'influenza nelle prime fasi della gravidanza è l'aborto spontaneo (aborto spontaneo). Se una donna ha avuto l'influenza nel 2 ° trimestre, la probabilità di formazione di anomalie dello sviluppo aumenta del 2%. L'influenza nel 3o trimestre può causare parto prematuro. I medici ritengono che queste conseguenze non siano associate al virus stesso, ma ad alte temperature e avvelenamento del corpo con le tossine..

Primi effetti dell'influenza

L'influenza nel primo trimestre può influenzare la formazione del sistema nervoso dell'embrione, che porta all'aborto spontaneo. Tuttavia, va tenuto presente che nel 10-15% delle donne che non hanno l'influenza, anche la gravidanza si conclude con un aborto spontaneo. In coloro che hanno l'influenza, questo indicatore differisce leggermente. Inoltre, non è stata dimostrata la connessione tra influenza nel primo trimestre di gravidanza e anomalie congenite (difetti cardiaci, labbro leporino)..

Importante: un aumento della temperatura superiore a 38,5 ° C, indipendentemente dalla causa della febbre, aumenta il rischio di difetti cardiaci. A questo proposito, si raccomanda alle donne in gravidanza di assumere preparati di paracetamolo quando la temperatura supera i 38 ° C.

Influenza nel 2o trimestre

Nel 2 ° trimestre, il virus può causare piccole emorragie focali nel cordone ombelicale e nella piastra basale, che compromettono il flusso di sangue al feto. C'è anche la possibilità di coaguli di sangue nei vasi della placenta. Disturbi del flusso sanguigno placentare possono portare a oligoidramnios, ritardo nello sviluppo fetale, malformazioni del palato, ipossia. L'effetto dannoso sulla placenta è fornito non tanto dal virus stesso quanto dall'alta temperatura, dall'iperacidosi (aumento dell'acidità) e dalla presenza di tossine nel sangue. Puoi proteggerti da questi fattori abbassando la temperatura e consumando più liquidi..

Influenza nel 3o trimestre

L'influenza prima del parto non può più causare malformazioni fetali, tuttavia a volte provoca parto prematuro e può anche causare un aumento della perdita di sangue durante il parto.

L'influenza nel terzo trimestre può causare infezione intrauterina quando un bambino nasce con sintomi simil-influenzali. Il rischio di un tale sviluppo di eventi è del 10-15%. L'infezione intrauterina può causare polmonite congenita, dentizione tardiva, malattie allergiche della pelle, disturbi della ghiandola endocrina, ritardi nello sviluppo, ma la probabilità di tali complicanze è bassa.

Pericolo di influenza per la donna incinta

Secondo alcuni rapporti, una diminuzione dell'immunità durante la gravidanza rende una donna più suscettibile alle infezioni, allo sviluppo di complicanze e all'esacerbazione di malattie croniche. Altri studiosi contestano questa affermazione, citando una mancanza di prove. A loro avviso, l'immunità di una donna incinta non funziona come prima della gravidanza, ma fornisce una protezione sufficiente contro le infezioni, quindi le donne in gravidanza non si ammalano più spesso del resto della popolazione.

Il pericolo di influenza per la futura mamma è associato allo sviluppo di complicanze. Di solito, le complicazioni sono causate dall'attacco di un'infezione batterica - i batteri popolano la mucosa del tratto respiratorio e altri organi danneggiati dal virus.

Le complicanze più comuni dell'influenza nelle donne in gravidanza:

  • sinusite - infiammazione dei seni;
  • otite media - infiammazione dell'orecchio medio;
  • tonsillite - infiammazione delle tonsille (tonsille);
  • pericardite - infiammazione della membrana sierosa del cuore;
  • la polmonite è un'infiammazione dei polmoni causata da virus o batteri. Il pericolo del suo sviluppo aumenta nel 3 ° trimestre, quando il diaframma in aumento rende difficile la respirazione;
  • insufficienza respiratoria - diminuzione dell'ossigeno nel sangue associata a compromissione della funzionalità polmonare;
  • insufficienza cardiovascolare - una violazione del cuore, che porta a un deterioramento del flusso sanguigno e allo sviluppo di edema;
  • sindrome emorragica - sangue dal naso, comparsa di vene ragno ed emorragie nelle mucose;
  • esacerbazione di malattie croniche - reni, fegato, polmoni, insufficienza cardiaca cronica.

L'influenza è particolarmente pericolosa per le donne in gravidanza con diabete, asma bronchiale, malattie cardiache e polmonari croniche. Hanno il più alto rischio di sviluppare complicanze..

Una donna incinta ha urgentemente bisogno di consultare un medico se compaiono i seguenti sintomi:

  • temperatura superiore a 38 gradi, che non può essere abbattuta con paracetamolo;
  • vomito grave e ripetuto;
  • dispnea a riposo;
  • dolore al petto;
  • sensazioni di pressione nell'addome - aumento del tono dell'utero;
  • rallentamento o mancanza di movimento per 3-4 ore;
  • avvistamento dal tratto genitale;
  • vertigini, coscienza alterata;
  • pallore o arrossamento della pelle;
  • la comparsa di edema.

A causa del fatto che l'influenza nel 3 ° trimestre è più grave che nelle fasi iniziali, questi pazienti vengono ricoverati più spesso. Ciò consente di condurre un trattamento più intensivo e ridurre il rischio di complicanze per la madre e il bambino.

Sintomi e segni di influenza durante la gravidanza

Dal momento dell'infezione alla comparsa dei primi segni di influenza in una donna incinta, potrebbero essere necessarie da alcune ore a 7 giorni. Più spesso il periodo di incubazione dura 2-3 giorni.

Le manifestazioni di influenza nelle donne in gravidanza sono le stesse di altre popolazioni:

  • Insorgenza acuta della malattia: la condizione peggiora bruscamente per 2-3 ore.
  • Un forte aumento della temperatura a 39 ° C e oltre. L'aumento della temperatura è accompagnato da brividi.
  • I segni di intossicazione sono associati all'azione delle tossine sulle cellule nervose e sono anche un effetto collaterale del sistema immunitario che combatte il virus. La debolezza è così pronunciata che può essere difficile per una donna incinta alzarsi dal letto. Compaiono anche dolori articolari, dolore quando si muovono i bulbi oculari e mal di testa.
  • Tosse. Il virus colpisce principalmente l'epitelio del tratto respiratorio: naso, trachea e bronchi. In connessione con questo primo segno della malattia, irritazione delle vie respiratorie, dolore dietro lo sterno e grave tosse secca.
  • Sensazioni spiacevoli nel rinofaringe. I primi giorni appaiono asciutti, il 3 ° giorno può esserci una leggera secrezione dal naso.
  • Emorragie con rottura dei capillari. Il virus dell'influenza rende le pareti dei vasi sanguigni più fragili, non solo le molecole, ma anche le cellule del sangue passano attraverso le loro pareti. Ciò provoca vari fenomeni emorragici: piccole emorragie sulla pelle, arrossamenti della pelle del viso, emorragie sulle mucose degli occhi e della bocca, sangue dal naso, una miscela di sangue nel naso e nell'espettorato..
  • Dolore addominale, diarrea, nausea. Questo sintomo si sviluppa spesso con l'influenza causata dal sottotipo H1N1. Il dolore addominale è il risultato di crampi. Vomito e nausea sono di origine centrale e sono associati agli effetti delle tossine sul cervello.
  • Diminuzione dell'immunità. Nel caso dell'influenza, il sistema immunitario si concentra sulla lotta contro il virus, mentre il componente responsabile della lotta contro i batteri (macrofagi, globuli bianchi) viene temporaneamente indebolito. Ciò può portare allo sviluppo di sinusite, polmonite e altre complicanze batteriche..

Influenza intestinale durante la gravidanza

Una malattia chiamata influenza intestinale non è causata dal virus dell'influenza, ma dal rotavirus. Il rotavirus colpisce principalmente la mucosa dello stomaco e dell'intestino, quindi la malattia si riferisce alle infezioni intestinali. I suoi sintomi sono:

  • diarrea: feci molli fino a 10-15 volte al giorno;
  • nausea;
  • vomito: ripetuto più volte all'ora;
  • il dolore addominale nell'area dell'ombelico è parossistico, accompagnato da brontolio nell'addome;
  • aumento della temperatura a 37,5-38 ° C;
  • naso che cola, mal di gola.

I sintomi si verificano da 3 a 5 giorni.

Il principale pericolo di influenza intestinale durante la gravidanza è la disidratazione. Per evitarlo, devi bere 20-30 ml ogni 10-15 minuti. Se bevi a grandi dosi, puoi provocare il vomito. Un indicatore di mancanza di disidratazione è la frequenza della minzione. Se una donna urina meno di 1 volta in 2-3 ore, è necessario aumentare la quantità di liquido consumato. Non è richiesto alcun altro trattamento per l'influenza intestinale.

L'influenza intestinale non è generalmente pericolosa per una donna incinta e il feto, ma i crampi e l'eccitazione possono innescare un aumento del tono uterino.

Diagnosi di influenza nelle donne in gravidanza

Nella maggior parte dei casi, la diagnosi di "influenza" viene fatta sulla base dei reclami del paziente durante il periodo di crescente incidenza di infezioni virali respiratorie acute e influenza o in presenza di contatto con il paziente.

I seguenti sintomi indicano la presenza di influenza:

  • insorgenza acuta (improvvisa) della malattia;
  • la presenza di intossicazione - debolezza, dolore alle articolazioni e ai muscoli, mal di testa;
  • calore;
  • tosse, dolore dietro lo sterno;
  • scarico dal naso e dall'espettorato con strisce di sangue.

Come si applicano ulteriori metodi di ricerca:

  • analisi del sangue generale;
  • analisi generale delle urine;
  • chimica del sangue;
  • metodi sierologici per la determinazione di ARVI e virus dell'influenza nel siero e nel muco ematici dal rinofaringe;
  • esame del sangue per determinare il tipo di virus dagli antigeni.

Per assicurarti che l'influenza non abbia causato malformazioni nel feto, puoi passare un esame:

  • Ultrasuoni (transaddominale, transvaginale): vengono determinati la quantità di liquido amniotico e la conformità dello sviluppo del feto al termine;
  • Identificazione di marcatori di malformazioni - test ormonali per gonadotropina corionica (hCG), alfa-fetoproteina (AFP) ed estriolo. Il "triplo test" viene eseguito fino alla 20a settimana di gravidanza, quindi non è informativo.

Trattamento di influenza in gravidanza

Il trattamento dell'influenza dipende dalla gravità del decorso della malattia. Se la malattia è lieve, le donne in gravidanza vengono trattate a casa. Se l'influenza si manifesta con febbre alta e grave intossicazione, a una donna incinta verrà offerto un trattamento in ospedale.

Trattamento non farmacologico dell'influenza durante la gravidanza

Il trattamento dell'influenza nelle donne in gravidanza a casa include necessariamente il riposo a letto, il consumo eccessivo e un'alimentazione adeguata.

Riposo a letto. La donna incinta deve osservare il riposo a letto per tutto il periodo della febbre. Questa misura ti consente di ridurre il carico sul cuore ed evitare lo sviluppo di complicanze..

Inalazione. Aiutano a liberarsi della tosse e riducono l'infiammazione del tratto respiratorio superiore. Per inalazione, è possibile utilizzare un inalatore a compressione o un nebulizzatore a ultrasuoni. Alle donne in gravidanza sono consentite le seguenti inalazioni:

  • con rotokan - 1 ml di rotokan per 40 ml di acqua o soluzione salina;
  • con chlorophyllipt - 1 ml di soluzione per 10 ml di acqua;
  • con un decotto di camomilla - 3 cucchiai fiori per 200 ml di acqua;
  • con sale (tavola o mare) - 1 cucchiaio. per 1 litro di acqua;
  • con soda e sale - 1 cucchiaio ciascuno sale e bicarbonato di sodio per 1 litro di acqua;
  • con Borjomi - con acqua minerale riscaldata a 50 ° C.
  • con soluzione salina riscaldata.

L'inalazione è vietata a temperature elevate. Inoltre, le donne in gravidanza non devono usare oli essenziali per inalazione, poiché ciò può causare allergie e broncospasmo.

Dieta. Dal menu in gravidanza escludi piatti di carne pesanti, fritti, affumicati, salati. Limitare il consumo di dolci. La base della dieta dovrebbe essere i prodotti facilmente digeribili: zuppe, cereali semiliquidi, carne e pesce magri (bolliti o al vapore), ricotta e latticini, gelatina. Non mangiare attraverso il potere. Se non c'è appetito, sarà meglio bere succo o tè.

Bere regime. Bere caldo in piccole porzioni aiuterà ad eliminare il disagio dietro lo sterno e purificare il corpo dalle tossine. La quantità di liquido bevuto non deve superare i 3 litri, in modo da non creare un carico aggiuntivo sui reni. Si raccomandano donne in gravidanza:

  • succhi di frutta e verdura senza zucchero;
  • acqua senza gas;
  • tisane di camomilla, tiglio;
  • bevande di frutta da ribes, mirtilli rossi, lamponi, fragole;
  • composte.

Farmaci per l'influenza in gravidanza

  • Farmaci antipiretici: paracetamolo fino a 800 mg / giorno, ibuprofene fino a 400 mg / giorno. I farmaci antinfiammatori non steroidei abbassano la temperatura, riducono la risposta infiammatoria, prevengono lo sviluppo di complicanze nella madre e nel feto.
  • Medicinali omeopatici. Il tallone influenzale durante la gravidanza può essere utilizzato con il permesso di un medico. Il farmaco aiuta ad alleviare i sintomi di intossicazione e infiammazione, oltre a rafforzare il sistema immunitario. È usato per il trattamento dell'influenza - 1 compressa 3 volte al giorno e per la prevenzione - 1 compressa al giorno.
  • Farmaci antivirali. Con l'autorizzazione di un medico, puoi assumere farmaci non controindicati per le donne in gravidanza: Tamiflu (oseltamivir) 300 mg / die, zanamivir 20 mg / die, Arbidol (umifenovir) 800 mg / die. I farmaci bloccano la propagazione delle particelle virali e proteggono le cellule sane dalla loro penetrazione.
  • antibiotici Tra quelli ammessi durante la gravidanza: spiramicina 500 mg / die, amoxicillina 750 mg / die, amoxicillina + acido clavulanico 1000 + 200 mg / die. Gli antibiotici sono prescritti solo con lo sviluppo di complicanze batteriche - sinusite, tonsillite, bronchite, polmonite. Le donne in gravidanza possono essere prese solo con il permesso di un medico.
  • Gocciolamento endovenoso di soluzioni saline ed elettroliti: cloruro di sodio, cloruro di potassio, solfato di magnesio. Ripristinano l'equilibrio sale-acqua e aiutano a purificare il sangue dalle tossine.

Si prega di notare che l'assunzione di farmaci senza consultare un medico è altamente indesiderabile!

Prevenzione dell'influenza in gravidanza

Le donne in gravidanza dovrebbero prestare la massima attenzione alla prevenzione, in particolare durante l'aumento dell'incidenza della SARS. Gravidanza consigliata:

  • Evitare il contatto con i pazienti. Per questo, le donne in gravidanza non dovrebbero visitare luoghi affollati, se possibile non viaggiare con i mezzi pubblici.
  • Indossa una benda che copre il naso e la bocca. Ha senso indossare la benda a casa se uno dei membri della famiglia è malato, o indossarlo durante una visita alla clinica.
  • Lavaggio frequente delle mani per prevenire l'ingresso del virus della mucosa.
  • L'unguento ossolinico è un agente antivirale. L'unguento lubrifica la mucosa nasale prima di uscire di casa.
  • Euphorbium compositum nazentropfen C è un rimedio omeopatico che migliora l'immunità locale e previene l'infezione.

Nel caso in cui qualcuno dall'ambiente circostante della donna incinta abbia avuto l'influenza, i farmaci antivirali possono essere prescritti per la prevenzione. Ad esempio: Arbidol - 200 mg / giorno per 10 giorni. Zanamivir o oseltamivir sono anche usati per la prevenzione..

Vaccinazione influenzale durante la gravidanza

Alle donne in gravidanza è consentito ottenere vaccini antinfluenzali: non vi sono prove di effetti negativi dei vaccini sull'embrione. Inoltre, l'Organizzazione mondiale della sanità raccomanda innanzitutto di vaccinare le donne in gravidanza per proteggerle dallo sviluppo di complicanze.

L'opzione ideale sarebbe quella di ottenere il vaccino nella fase di pianificazione della gravidanza. Anche i vaccini antinfluenzali nel 2 ° e 3 ° trimestre sono completamente sicuri. Non ci sono dati sui pericoli della vaccinazione durante il primo trimestre, sebbene ci sia ancora dibattito su questo tema. Tuttavia, durante il periodo dell'epidemia, le donne in gravidanza a rischio (operatori sanitari, insegnanti) possono vaccinare indipendentemente dall'età gestazionale. In questo caso, il medico prende la decisione sulla necessità di vaccinare la donna incinta, tenendo conto del rischio di infezione e della probabilità di complicanze.

I vaccini antinfluenzali inattivati ​​che non contengono virus vivi sono autorizzati a vaccinare le donne in gravidanza. Si raccomanda di dare la preferenza ai vaccini sotto forma di iniezioni, poiché causano meno effetti collaterali: Grippol, Grippol plus.

Influenza durante la gravidanza

Trattamento di influenza in gravidanza

L'inverno è la stagione del raffreddore e dell'influenza, forse la più insidiosa. Cos'è pericoloso e come trattare l'influenza durante la gravidanza?

Olga Georginova
Medico residente presso la Facoltà di medicina fondamentale dell'Università statale di Mosca M.V. Lomonosov

L'influenza è una malattia acuta altamente contagiosa trasmessa da goccioline trasportate dall'aria e causata da virus di tipo A, B e C. L'influenza è caratterizzata da febbre, sintomi di intossicazione e infiammazione della mucosa delle vie respiratorie.

I virus dell'influenza sono caratterizzati dalla labilità genetica - la variabilità costante e progressiva della loro struttura (ovvero, la struttura dei geni contenuti nei cambiamenti del virus dell'influenza), che spiega l'aspetto di nuove varietà alle quali la popolazione non ha immunità. Il virus dell'influenza di tipo A è il più variabile. Il virus di tipo B è meno variabile. Il virus di tipo C non ha mostrato variazioni antigeniche.

Negli ultimi mesi di gravidanza e prima del parto, le donne in gravidanza sono meno resistenti alle infezioni e quindi hanno maggiori probabilità di contrarre l'influenza. La sensibilità e la suscettibilità delle donne in gravidanza alle malattie infettive è aumentata e sono spesso registrate forme gravi e complicate di influenza durante la gravidanza. Sotto l'influenza dell'infezione influenzale, la resistenza del corpo alla donna incinta diminuisce drasticamente, le funzioni del sistema endocrino e immunitario sono interrotte, il che contribuisce all'attivazione di malattie croniche (esacerbazione di tonsillite, pielonefrite, ecc.) Durante la gravidanza e dopo il parto.

Sintomi influenzali

Una caratteristica del periodo acuto dell'influenza durante la gravidanza è la gravità dell'intossicazione con sintomi lievi. Il periodo di incubazione della malattia è breve - da alcune ore a 1-2 giorni. La stragrande maggioranza dei pazienti ha un inizio acuto di influenza, accompagnato da un rapido aumento della temperatura ad alto. La temperatura più alta (fino a 39-40 ° C) si osserva nei primi due giorni della malattia, quindi il suo rapido declino.

La durata del periodo febbrile di solito non supera i 2-4 giorni. In alcuni pazienti, 1-2 giorni dopo la caduta di temperatura, il suo aumento viene nuovamente notato per 1-2 giorni (la seconda ondata di influenza). Entro la fine del primo giorno, esiste già un quadro sviluppato della malattia, una caratteristica distintiva della quale è la predominanza dei fenomeni generali di intossicazione (mal di testa, dolori muscolari, una sensazione caratteristica di dolori muscolari), il sintomo precoce più frequente dell'influenza durante la gravidanza è arrossamento e secchezza della mucosa della faringe, congestione nasale (mucose lo scarico appare il 2-3 ° giorno della malattia). Anche la granularità della faringe è caratteristica: la presenza di piccoli follicoli linfatici che sporgono sopra la superficie della mucosa, che si mantengono anche dopo aver abbassato la temperatura, fino al 7-8 ° giorno della malattia. Anche la parete posteriore della faringe è rossa, asciutta, non insolita per la presenza di grande granularità. Insieme ad un aumento della temperatura, mal di testa, vertigini, dolore quando si spostano gli occhi, dolore addominale, nausea, vomito (spesso una singola occorrenza), i disturbi del sonno sono sintomi quasi costanti del primo giorno dell'influenza. Un paziente con influenza ha un aspetto caratteristico: gonfiore, leggero pallore, a volte guance luminose; cianosi (tinta bluastra) del triangolo nasolabiale e delle labbra.

L'effetto patogeno del virus è principalmente associato alle sue proprietà biologiche: la lesione predominante della mucosa che riveste il tratto respiratorio e la tossicità. Il virus penetra nel tratto respiratorio, si deposita sulla mucosa del tratto respiratorio, in particolare la trachea, e inizia a secernere tossine (una specie di veleni) che vengono trasportate in tutto il corpo con flusso sanguigno. Penetrando attraverso la placenta, danneggiandola, il virus con flusso sanguigno entra nel sistema circolatorio fetale.

Influenza durante la gravidanza

Nel primo trimestre di gravidanza (fino a 12 settimane), quando la posa degli organi interni del bambino si verifica intensamente, l'influenza del virus può influenzare negativamente la formazione di sistemi e organi fetali. Vi è il rischio di malformazioni e persino morte intrauterina del feto. È stato dimostrato che il virus dell'influenza durante la gravidanza colpisce maggiormente il tessuto nervoso dell'embrione, causando malformazioni del sistema nervoso centrale.

Nella gravidanza successiva, l'influenza è ancora in grado di causare l'infezione del feto, portare a un decorso sfavorevole della gravidanza e creare una minaccia di interruzione della gravidanza, ma inferiore rispetto al primo trimestre.

I danni alla placenta possono portare allo sviluppo di insufficienza circolatoria nella placenta. Più spesso questo disturbo è curabile. In questi casi, la gravidanza può terminare con un parto tempestivo di un bambino vitale. Tuttavia, oligohydramnios, è possibile un ritardo della crescita intrauterina. Di conseguenza, un bambino nasce con una piccola massa.

Uno studio sull'adattamento di neonati e bambini piccoli infetti in utero dal virus dell'influenza ha mostrato che il 60% di loro aveva disabilità dello sviluppo. Molti bambini hanno manifestato tardiva dentizione, disturbi endocrini, malattie allergiche della pelle, infezioni respiratorie acute durante il periodo neonatale, polmonite dovuta a infezione virale.

Diagnosi dell'influenza

La diagnosi influenzale viene di solito effettuata sulla base di segni clinici caratteristici, ma se la diagnosi è difficile, la natura della malattia può essere chiarita utilizzando ulteriori metodi di ricerca..

Attualmente, per confermare la diagnosi di influenza nelle istituzioni mediche, il metodo di anticorpi fluorescenti (luminosi) viene utilizzato per rilevare un anticorpo virale in materiale infetto (per lo studio, il medico prende un tampone dal naso o dalla gola).

Se l'influenza è stata trasferita nella prima metà della gravidanza, si consiglia di eseguire il cosiddetto "triplo test" nel periodo di 16-20 settimane di gravidanza - per alfa-fetoproteina (AFP), gonadotropina corionica umana (hCG) ed estriolo (è necessario passare tre ormoni, come due o una valutazione del rischio di patologie è spesso impossibile). Queste analisi suggeriscono la presenza di malformazioni fetali. Tuttavia, va ricordato che i risultati di questo test sono indicativi e vengono condotti numerosi studi in caso di deviazioni, nonché la consultazione con un genetista. Insieme al triplo test dopo il recupero, viene eseguita un'ecografia. A seconda dei risultati del test “triplo” e degli ultrasuoni, è possibile calmarsi o essere esaminati ulteriormente.

Un ulteriore esame include una procedura di amniocentesi. Con l'amniocentesi, un campione di liquido amniotico viene prelevato ed esaminato per la presenza di patologie nel bambino. Sebbene la procedura venga eseguita molto rapidamente, quasi indolore, sotto la supervisione di un'ecografia, in circa l'1-2% dei casi esiste una minaccia di aborto spontaneo o parto prematuro.

Se l'influenza è stata trasferita nella seconda metà della gravidanza, quindi per chiarire le condizioni del feto, è anche obbligatorio un esame ecografico; Dopplerografia - uno studio del flusso sanguigno nei vasi del feto, placenta, cordone ombelicale, cardiotocografia - un esame dell'attività cardiaca del feto.

Glossario di termini

Bronchite - infiammazione dei bronchi.

Intossicazione - avvelenamento del corpo da sostanze tossiche formate in esso o ricevute dall'esterno.

Contagiosità - Contagiosa.

Pandemia: un'epidemia caratterizzata dalla diffusione di una malattia infettiva in tutto il paese, nel territorio degli stati limitrofi e talvolta in molti paesi del mondo (ad esempio colera, influenza).

La pielonefrite è un'infiammazione batterica del tratto urinario di uno o entrambi i reni. Tonsillite - infiammazione delle tonsille.

Tracheite - infiammazione della mucosa della trachea.

Epidemia: la diffusione di una malattia infettiva nell'uomo che supera significativamente il livello di incidenza normale (sporadica) in una determinata area.

Trattamento di influenza in gravidanza

Il trattamento per l'influenza durante la gravidanza viene effettuato a casa.

Al paziente viene fornito il riposo a letto. La stanza è ventilata (preferibilmente ogni ora), la sua normale pulizia a umido, i piatti per l'influenza personale devono essere sciacquati con acqua bollente.

Con l'influenza in gravidanza, dovrebbe essere fornita una dieta equilibrata, la dieta dovrebbe essere completa e ricca di vitamine. È auspicabile la predominanza di alimenti a base di latte-carbonio-acquatico con una limitazione del contenuto di sale (si raccomandano prodotti a base di latte fermentato). In assenza di edema, si consiglia di bere pesantemente (bevanda alla frutta, composta, succhi di frutta, ecc.). È necessario rimuovere le tossine dal corpo..

Ad alta temperatura (sopra i 38 ° C) e forte dolore (mal di testa, dolore muscolare), si raccomanda PARACETAMOL. Tuttavia, i farmaci antipiretici non devono essere abusati: non puoi usarli più di una volta ogni 4-6 ore, limitando il numero di dosi al giorno a 4 volte. Va ricordato che la febbre contribuisce alla morte rapida del virus dell'influenza.

Per i gargarismi, si consiglia di utilizzare una soluzione di FURACILIN. In farmacia è possibile acquistare una soluzione pronta e diluirla a una velocità di 1: 1 (mezzo bicchiere di soluzione in mezzo bicchiere di acqua calda) o preparare da soli la soluzione, alla velocità di 4 compresse di FURA-CILINA per 800 ml di acqua. Le compresse devono essere versate con acqua bollente e attendere che siano completamente sciolte.

Viene anche usato un risciacquo con bicarbonato di sodio -1 cucchiaino da tè per bicchiere d'acqua.

Con il naso che cola, si possono usare gocce vasocostrittive. Quando viene prescritta la tosse un farmaco espettorante contenente thermopsis o radice di marshmallow, viene prescritto un cucchiaio 4 volte al giorno.

C'è un malinteso secondo cui gli antibiotici aiutano contro tutte le malattie e più forte è il farmaco, meglio è. È impossibile usare agenti antibatterici da soli! L'uso di antibiotici per l'influenza è generalmente irrazionale, poiché i farmaci antibatterici non agiscono sui virus che si trovano nel nucleo cellulare - gli antibiotici non possono "catturare" il virus. Allo stesso tempo, l'uso di agenti antibatterici porta alla formazione di microrganismi resistenti agli antibiotici ed è accompagnato da un gran numero di effetti collaterali indesiderati. Solo un medico prescrive antibiotici e sono necessari solo per complicanze batteriche dell'influenza, come bronchite, polmonite, sinusite, encefalite, otite media.

Durante il trattamento dell'influenza durante la gravidanza, l'uso di farmaci immuno-modulanti deve essere discusso con il medico curante in ciascun caso specifico, poiché l'uso di questi rimane un problema controverso..

Il ricovero in ospedale di un'influenza incinta in un ospedale viene effettuato in forme gravi della malattia:

  • in presenza di complicanze (polmonite, danni al sistema nervoso, ecc.);
  • in presenza di malattie concomitanti aggravate (polmonite cronica, tonsillite cronica, pielonefrite, malattie cardiovascolari, ecc.);
  • in assenza della capacità di fornire buone cure e il necessario regime sanitario a casa.

Con l'influenza, si consiglia gargarismi con decotti di erbe:

  • infuso di camomilla (1 cucchiaio versare un bicchiere di acqua bollente, far bollire per 10 minuti, quindi filtrare la soluzione risultante e fare i gargarismi);
  • infuso di calendula (il metodo di preparazione dell'infusione è lo stesso della camomilla);
  • infuso di salvia medicinale (1 cucchiaio di foglie schiacciate, preparare 1 tazza di acqua bollente, lasciare agire per 30 minuti, filtrare la soluzione e fare i gargarismi);
  • Infuso di sambuco siberiano (3-4 cucchiai di fiori versare un bicchiere di acqua bollente, far bollire a fuoco basso per 10-15 minuti, quindi filtrare e gargarismi).

Prevenzione dell'influenza in gravidanza

È noto che molte malattie sono più facili da prevenire che da curare. Durante un'epidemia di infezioni respiratorie acute, e in effetti qualsiasi altra malattia, cerca di prendere tutte le misure possibili per ridurre il rischio di ammalarsi. Ciò è particolarmente vero per i primi tre mesi di gravidanza. Ad esempio, limitare i viaggi con i mezzi pubblici durante la stagione fredda (poiché la maggiore probabilità di infezione si verifica proprio nei luoghi di grandi folle). Prima di andare in luoghi affollati, specialmente durante i periodi di epidemia, lubrificare il naso con OXOLINE OINTMENT.

Al fine di aumentare la resistenza del corpo e, di conseguenza, una minore suscettibilità alle infezioni virali, si raccomandano complessi multivitaminici per le donne in gravidanza.

Nel caso in cui uno dei tuoi familiari abbia l'influenza, cerca di limitare il contatto con lui, indossa una maschera di garza, cambiali ogni 2 ore, osserva attentamente le misure di igiene personale.

Farmaci per la gravidanza

  • Utilizzare i farmaci solo per lo scopo previsto o dopo aver consultato un medico.
  • Se il medico ti ha prescritto un medicinale, prima di prenderlo, assicurati di chiedere le possibili conseguenze indesiderate per il feto. Sentiti libero di porre tali domande.!
  • Non puoi usare farmaci sconosciuti o sconosciuti da solo. Assolutamente non necessariamente il farmaco raccomandato dai media come il modo migliore e più veloce per sbarazzarsi di tutti i segni della malattia, otterrà una cura. È meglio consultare un medico che può fornirti assistenza di esperti..
  • Fai attenzione quando leggi le istruzioni per il farmaco (questo è un foglio informativo che si trova nella confezione del farmaco) - potrebbe contenere informazioni sul fatto se è consentito assumere questo farmaco durante la gravidanza.

Colpi di influenza

La vaccinazione è il modo principale per prevenire l'influenza. Lo svolgono nelle istituzioni mediche a volontà durante le epidemie. Le moderne vaccinazioni contengono virus dell'influenza inattivato (ucciso), pertanto si ritiene che sia sicuro sia per la madre che per il bambino. Tuttavia, se la tua gravidanza è inferiore a 14 settimane, non dovresti essere vaccinato contro l'influenza! Inoltre, nessun vaccino antinfluenzale può garantire che non otterrai la malattia, poiché il vaccino antinfluenzale è altamente efficace contro i virus che sono antigenicamente simili a quelli usati per ottenere questo vaccino, ma non funziona su altri tipi di virus.

La composizione del vaccino viene modificata ogni anno al fine di fornire la massima protezione contro il virus, a seconda delle previsioni dell'OMS (che tipo di virus circolerà nella prossima stagione). L'elevata variabilità dei virus dell'influenza non consente una protezione completa, sebbene l'apparizione nella nuova stagione di varietà significativamente diverse dai loro predecessori non sia un fenomeno frequente. Pertanto, rimane ancora una piccola ma spiacevole opportunità di trasferire l'influenza, spesso in una forma usurata, quindi aumentare l'immunità non sarà superflua. E questo è indurimento, uno stile di vita sano, una corretta alimentazione e attività fisica.

Il pericolo di influenza durante la gravidanza: in particolare il decorso e il trattamento

Una donna che porta un bambino dovrebbe prestare particolare attenzione alla protezione del proprio corpo da possibili malattie e infezioni e alla protezione della salute del futuro bambino da loro.

Ciò è importante nelle stagioni in cui aumenta il rischio di malattie di massa. L'influenza durante la gravidanza e le sue complicanze minacciano la salute delle donne e possono causare disturbi nello sviluppo del nascituro.

Quando si trasporta un bambino, l'immunità spesso diminuisce naturalmente e la vaccinazione contro l'influenza, se non è stata effettuata in anticipo, non è sempre possibile. Ciò porta a una diminuzione della capacità di una donna di resistere alle infezioni. Inoltre, devi scegliere attentamente quali farmaci possono trattare l'influenza durante la gravidanza.

Cause di influenza

L'influenza è una delle gravi malattie infettive che spesso causano complicazioni. Le epidemie influenzali si verificano quasi ogni anno, ma quasi nessuna immunità ai virus influenzali.

Questo perché il virus si trasforma facilmente, cambiando i suoi componenti strutturali - antigeni. I nuovi ceppi del virus hanno altre proprietà e sfuggono facilmente alla risposta immunitaria del corpo umano..

Il percorso di infezione da virus è prevalentemente aereo, quindi si diffonde facilmente e colpisce un gran numero di persone. La gravidanza provoca una riduzione dell'immunità e l'influenza rappresenta una seria minaccia per una donna e un bambino nato.

I principali sintomi

Il periodo di incubazione dell'influenza durante la gravidanza è molto mansueto. La sua durata non è più di due o tre giorni, poi improvvisamente, con un forte aumento della temperatura corporea, inizia la malattia. All'inizio della malattia, la temperatura può salire a 40 gradi, quindi per diversi giorni rimane a 38.

Può essere instabile, diminuire quasi al normale, quindi tornare a 38 e oltre. Tali salti di temperatura sono accompagnati da una forte sudorazione durante una caduta e brividi con un aumento della temperatura.

Con l'inizio della febbre, compaiono un malessere generale e i seguenti sintomi:

  • mal di testa;
  • c'è dolore sordo alle articolazioni e ai muscoli;
  • il naso è bloccato, la respirazione è difficile;
  • le mucose del rinofaringe, la faringe diventano eccessivamente secche;
  • il dolore si diffonde ai bulbi oculari, intensificandosi con il loro movimento;
  • dolore addominale, la nausea può unirsi;
  • il paziente potrebbe avere difficoltà a dormire.

La secrezione mucosa può comparire contemporaneamente alla congestione nasale o diversi giorni dopo l'insorgenza della malattia. La mucosa della gola è iperemica, irritata e su di essa si nota una granularità fine. Questo è il tessuto linfoide che produce cellule che proteggono il corpo, in particolare i linfociti. Sintomi simili persistono per almeno una settimana dopo la normalizzazione della temperatura..

Con l'influenza, i sintomi di intossicazione sono generalmente molto pronunciati. Si riflettono nell'aspetto di una donna malata: il viso diventa gonfio, gonfio, la pelle è molto pallida.

Il virus entra nel corpo principalmente attraverso il sistema respiratorio, si localizza sulla superficie delle loro mucose e secerne le tossine. Entrano nel flusso sanguigno e iniziano a circolare in tutti gli organi. Con il flusso sanguigno, i virus possono raggiungere la placenta, superarla e attaccare il nascituro.

Non appena compaiono i primi segni di infezione, la futura mamma dovrebbe cercare assistenza medica. È sempre pericoloso trattare l'influenza in modo indipendente e, quando si trasporta un bambino, il rischio aumenta molte volte. La forma dell'influenza spesso determina quale complicazione si unirà, soprattutto in assenza di un trattamento adeguato. Le conseguenze possono essere estremamente avverse sia per la donna che per il feto..

Diagnostica

Una diagnosi corretta e tempestiva consente di curare l'influenza, riducendo al minimo la probabilità di complicanze. Se una donna cerca assistenza medica alle prime manifestazioni della malattia, non è richiesta una diagnosi speciale. Il medico determinerà la malattia in base ai sintomi clinici caratteristici e alle lamentele del paziente.

In casi diagnostici complessi, a volte è necessaria la consultazione con uno specialista in malattie infettive. Come ulteriori metodi di esame, gli anticorpi fluorescenti vengono utilizzati per rilevare gli anticorpi virali in uno striscio dalla gola o dal naso del paziente. Altri tipi di analisi sono il metodo espresso che utilizza strisce reattive per indicatori, nonché la reazione a catena della polimerasi (PCR), che consente di identificarlo con precisione dall'RNA del virus.

Caratteristiche del corso e trattamento dell'influenza nelle donne in gravidanza

Il medico deve determinare come trattare l'influenza durante la gravidanza. È importante che una donna in grado di consultare uno specialista con i primi sintomi. Di solito, non è necessario il ricovero per l'influenza. La malattia viene curata a casa, ma il paziente deve sempre rispettare il riposo a letto. È importante mantenere la stanza in cui il paziente è pulito. La stanza deve essere regolarmente ventilata, occuparsi della pulizia quotidiana a umido del pavimento e dei mobili.

Molti farmaci comunemente usati nel trattamento delle malattie virali respiratorie non dovrebbero essere assunti dalle donne in gravidanza, compresi i rimedi popolari per i sintomi del raffreddore. I loro componenti possono causare disturbi emorragici, superare la barriera placentare e avere un effetto negativo sulla formazione e sullo sviluppo del feto..

Come farmaci per alleviare la febbre, il dolore alla testa e ai muscoli, puoi usare alcuni farmaci del gruppo di anilidi. Il nome e il dosaggio devono essere controllati con il medico. È meglio sostituire i farmaci vasocostrittori per il trattamento del raffreddore comune con soluzioni saline o discutere la possibilità del loro uso con un medico.

Puoi assumere farmaci antivirali e antibatterici solo dopo aver consultato un medico. Gli interferoni, a volte i rimedi omeopatici sono di solito prescritti come terapia antivirale. La terapia antibatterica è indicata solo in caso di complicanze. L'infezione batterica in pazienti in gravidanza è gestita con macrolidi e aminopenicilline protette..

Durante l'influenza, l'appetito è generalmente assente, ma non puoi rifiutare completamente il cibo. Per le donne in gravidanza, è necessario che sia la futura madre ripristini la forza, sia il futuro bambino per l'alimentazione e la crescita. Vale la pena dare la preferenza a frutta, verdura, prodotti a base di latte acido e altri piatti leggeri ma salutari. Se non c'è allergia, è bene bere latte con miele..

Il corpo ha bisogno di più liquidi durante la malattia. È necessario compensare le perdite associate all'aumento della sudorazione durante i salti di temperatura. Inoltre, le tossine devono essere escrete con il liquido, i prodotti dell'attività vitale dei virus. Puoi bere acqua normale, leggermente calda o bevande fortificate: tè al limone, lamponi, succo di mirtillo rosso, decotti di cinorrodi secchi o cenere di montagna. Il volume totale del fluido dovrebbe raggiungere i due litri al giorno. Ma devi assicurarti che il gonfiore non appaia.

Nel primo trimestre

L'infezione da influenza di una donna può causare il maggior danno al feto nel primo trimestre di gravidanza. In questa fase, la placenta non protegge ancora l'embrione, poiché si forma in seguito, e fino alla fine del 1o trimestre, il corpo giallo svolge parzialmente le sue funzioni protettive.

Durante questo periodo, tutti gli organi del feto vengono deposti e il virus dell'influenza può causare disturbi nella loro formazione e ulteriore sviluppo. Possono essere così gravi da portare alla morte fetale del nascituro. È nei primi tre mesi che si verifica il numero massimo di casi di gravidanza persa. Il primo trimestre di gravidanza richiede il rifiuto di assumere la maggior parte dei farmaci.

Nel caso dell'influenza nel primo trimestre di gravidanza, pur mantenendola, sono necessari numerosi studi per aiutare a identificare patologie nascoste e malformazioni del feto. Dalla sedicesima settimana al ventesimo, è necessario condurre un esame del sangue per il contenuto di tre ormoni: alfa-fetoproteina, gonadotropina corionica ed estriolo, nonché uno studio sugli ultrasuoni.

Se si riscontrano anomalie, viene indicata l'amniocentesi, in cui vengono perforati la parete addominale, l'utero, le membrane fetali e viene prelevato il liquido amniotico del liquido amniotico. Quindi viene eseguita l'analisi di questo campione. Il metodo non è sicuro, in 1-2 casi su 100 provoca un aborto spontaneo.

Nel secondo trimestre

Il 2 ° trimestre è caratterizzato dal fatto che il futuro bambino inizia finalmente a proteggere la placenta, che si forma finalmente all'inizio di questo periodo. L'immunità, che è notevolmente ridotta nelle prime fasi della gravidanza, si sta gradualmente rafforzando. Ma l'influenza durante la gravidanza e nel secondo trimestre continua a essere una grave minaccia per il feto.

Le principali complicanze che la malattia può causare in questa fase della gravidanza:

  • il nascituro può sperimentare ipossia;
  • la circolazione placentare è disturbata;
  • lo sviluppo intrauterino sarà ritardato;
  • la quantità di liquido amniotico diminuirà rispetto alla norma

La terapia farmacologica nel secondo trimestre non è più limitata come all'inizio, ma è possibile solo su raccomandazione di un medico. Gli interferoni, di solito sotto forma di supposte rettali, possono essere utilizzati agenti antibatterici cefalosporina e penicillina.

Nel terzo trimestre

L'influenza durante la gravidanza nel terzo trimestre è meno pericolosa, ma continua a rappresentare una minaccia per il nascituro. Durante questa fase, le possibili conseguenze sono:

  • sviluppo di carenza di ossigeno fetale;
  • invecchiamento precoce della placenta;
  • nascita prematura.

È abbastanza possibile proteggere una donna incinta e il feto se ti rivolgi a uno specialista in tempo e segui esattamente le sue raccomandazioni. Quali farmaci usare, decide anche il medico.

L'influenza a 37-39 settimane non è considerata un'indicazione per il parto pretermine. Il periodo acuto dovrebbe terminare se possibile, il feto dovrebbe maturare. Se non ci sono complicazioni, la donna incinta viene curata a casa fino al momento del travaglio.

Se la malattia è iniziata in una donna prima della nascita, raccomandano il ricovero e il trattamento nel dipartimento dell'ospedale di maternità. L'allattamento al seno in caso di malattia non viene annullato, ma per proteggere il bambino dalle infezioni è importante indossare una maschera e tenere le mani pulite.

Rimedi popolari per l'influenza durante la gravidanza

I rimedi popolari per il trattamento dell'influenza durante la gravidanza aiutano ad alleviare le condizioni generali ed evitare complicazioni. La medicina tradizionale utilizza i seguenti metodi nel trattamento dell'influenza:

  1. Con il raffreddore, puoi infondere olio di abete, succo di aloe, succo di barbabietola appena spremuto nel naso. Per facilitare la respirazione, puoi anche sciacquarti il ​​naso con soluzioni con sale marino, furacilina.
  2. Se la gola fa male, puoi sciacquarla con infusi di salvia, camomilla e calendule. È anche adatta una soluzione di soda in forma pura o con l'aggiunta di furatsilina e sale (un cucchiaino di polveri e una compressa del farmaco per mezzo litro di acqua). La soluzione dovrebbe essere calda.
  3. Le inalazioni aiutano con naso che cola, tosse, gola chiusa. Usano una soluzione di soda, olii essenziali di eucalipto, abete, infusi di camomilla, lavanda, origano e altre erbe.
  4. Le bevande saturano il corpo di vitamine e promuovono l'eliminazione di sostanze tossiche. Puoi bere tè all'influenza con succo di limone e mirtillo rosso, infusi di bacche e foglie di lamponi, rosa canina.

Come rimedio dannoso per i virus, la medicina tradizionale offre l'inalazione di vapori di cipolle e soprattutto di aglio. Sarà utile aggiungerli al cibo.

Qual è il pericolo di influenza durante la gravidanza

L'infezione da influenza è fondamentale sia per la donna incinta che per il feto che trasporta. Tutti i sistemi del corpo della gestante sono sottoposti a carichi pesanti. È difficile evitare complicazioni dell'influenza, soprattutto in presenza di patologie croniche. Possono soffrire il sistema respiratorio, cardiovascolare, muscolare, del sistema urinario, sono possibili disturbi neurologici.

Il virus dell'influenza tende a colpire le pareti dei piccoli vasi, violando la loro integrità e causando emorragie. L'aumento del consumo di fattori di coagulazione può portare a una violazione della sua coagulabilità.

L'influenza nelle prime fasi della gravidanza rappresenta il pericolo maggiore per il nascituro. L'assenza di una placenta formata consente al virus di entrare nell'embrione e distruggere parte delle sue cellule. La perdita anche di poche cellule può portare a morte o malformazioni fetali. Pertanto, l'infezione influenzale nei primi mesi di gravidanza del bambino minaccia la comparsa di patologie nel feto o l'interruzione della gravidanza.

L'influenza trasmessa dalla gestante è un'indicazione per ulteriori procedure diagnostiche. Se l'infezione si è verificata nei primi mesi di gravidanza, gli ormoni vengono controllati nel sangue e viene eseguita un'ecografia. Se i risultati di queste procedure diagnostiche mostrano la presenza di gravi anomalie, ricorrere a studi genetici sul liquido amniotico.

Dopo aver subito un'influenza negli ultimi due trimestri, viene prescritta una diagnosi ecografica, una dopplerografia per studiare il flusso sanguigno nei vasi placentare e il sistema circolatorio fetale. Il lavoro del suo cuore viene controllato usando la cardiotocografia. I risultati di questi studi possono rilevare malformazioni derivanti dagli effetti di un'infezione virale sul feto..

Studiando le capacità adattative dei neonati che in utero avevano l'influenza insieme alla madre, subito dopo la nascita e in tenera età, i medici hanno rivelato che uno su dieci focolai di uno o un altro disturbo dello sviluppo. Questi bambini hanno anche maggiori probabilità di avere infezioni respiratorie acute e polmonite..

Prevenzione

Per la prevenzione dell'influenza nelle donne in gravidanza, è necessario rafforzare le capacità protettive del corpo della donna. L'attuazione delle regole di uno stile di vita sano aiuta ad aumentare l'immunità: una dieta ricca di vitamine, passeggiate attive all'aria aperta, una doccia di contrasto, esercizio fisico ed evitando situazioni stressanti. Quando pianifichi una gravidanza, puoi prendere in anticipo un vaccino preventivo contro il virus dell'influenza..

Vesti secondo il tempo. Il surriscaldamento provoca un aumento della sudorazione e, di conseguenza, può portare a ipotermia del corpo, aumentando il rischio di ammalarsi. Durante l'epidemia, è importante non visitare luoghi con una grande folla di persone. Per proteggere le mucose dal virus e aumentare l'immunità, vengono spesso utilizzate gocce e unguenti a base di interferone, l'ossolina.